Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

La Street Art diventa fumetto

Posted by fidest press agency su domenica, 15 gennaio 2017

street art.jpgstreet art1.jpgRoma Giovedì 19 gennaio alle ore 19, presso gli spazi del ristorante vegetariano Margutta Veggy Food & Art, in via Margutta 118, a Roma, si terrà la presentazione ufficiale di «Lee Sergic e la genesi contesa», il primo fumetto del noto street artist italiano, Mauro Sgarbi. Si tratta di una novità assoluta: per la prima volta un artista di graffiti crea su carta un fumetto, non limitandosi a trasporne di famosi su muro. L’artista sarà presente e a disposizione dei partecipanti per customizzare la prima pagina del fumetto con uno sketch a piacere.
IL FUMETTO – Arriva nelle librerie un’assoluta novità nel panorama del graphic novel “Lee Sergic e la genesi contesa”. Finalmente e per la prima volta uno street artist italiano si cimenta con il fumetto, non semplicemente traendone spunto ma dandogli vita su carta prima ancora che su parete. Non si tratta di traslare figure e caratteri in un contesto urbano. Più di un’artista ha fatto riferimento nei suoi graffiti al mondo comics, ma è questa la primissima volta che in Italia qualcuno che di solito dipinge sui muri decide di far nascere un personaggio su carta.
street-art3Appena lo inizi a sfogliare credi di trovarti di fronte a una sorta di trasposizione al maschile di Alice in Wonderland, riproposto nella frastagliata ed eccitante realtà storica di fine ‘900. Lee è un ragazzo, probabilmente sulla ventina e dall’aspetto quasi efebico, i tratti apollinei, capelli lunghi biondi, occhi chiari e fisico affusolato. Compare in un limbo, sul confine di una dimensione che si immette in un’altra, così ha inizio “Lee Sergic e la genesi contesa”: l’apertura di una porta, l’ingresso maldestro in un mondo dai tratti fantasy e distopici.Non ci sono colori e questo gli habitué del fumetto lo sanno, tuttavia lo scenario riporta alla mente le chiazze fluorescenti e cangianti tipiche del romanzo di Lewis Carroll. Vi sono enormi piante parlanti, insetti e vari altri Animali street-art2fantastici, che, in questo periodo si sa, vanno molto di moda. Il mondo dei caratteri afferenti l’universo.
Prosegue con successo, nelle sale del ristorante vegetariano Il Margutta, la mostra “Margutta Stazione Urban”, curata da Francesca Barbi Marinetti e voluta da Tina Vannini. Dal barocco al neo pop, dal pop surrealismo al lettering, i nomi degli street artist in mostra: Beetroot, Gomez, Lucamaleonte, Moby Dick, M.sgarbi, Omino71, Solo e Daniele Tozzi. La mostra sarà visitabile sino al 15 febbraio. Il progetto espositivo, avviato sin dall’inizio in stretta collaborazione con Emergenza Sorrisi, è un progetto di solidarietà finalizzato alla raccolta di fondi per scopi. Le opere saranno battute all’asta in occasione dell’evento di chiusura previsto per il 12 febbraio 2017: parte del ricavato sarà devoluto all’associazione benefica. Andranno all’asta anche i decori natalizi firmati Moby Dick, che ha rivisitato con il suo inconfondibile stile, tra spray e tag, i più comuni simboli natalizi. (foto: street art)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: