Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 19 gennaio 2017

Marco Cappelli – Doug Wieselman – Jose Davila – Ken Filiano – Jim Pugliese. Special guest: Francesco Pellegrino

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

francesco-pellegrinoToronto (Canada) Saturday, January 21, 2017 At 7:00 pm The Array Space – 155 Walnut Ave, M6J 3W3IDR Organized by: Istituto Italiano di Cultura In collaboration with : ARRAY MUSIC is the result of the artistic exchange between Marco Cappelli and Jim Pugliese, whose mutual reverence for the villages’ ritual music brought them to the following statement: reflect the process of memory’s distortion of the second/third immigrantes generation, living in the New Yorker cultural melting pot with a strong traditional background; give back to the audience a music at the same time far from the original source – for geographic, chronological and cultural reasons – and full of tradition’s elements: impossibile to fit in any conventional standard.“IDR (Italian Doc Remix) premiered at ISSUE PROJECT ROOM in NYC back in 2004. After connecting with the finest of New York’s Downtown Improvisers, Marco Cappelli organized an all-star ensemble to produce what has become one of my favorite projects. Since its premiere performance, IDR has perfected its instrumentation, interpretation and personal language, viewing the project as a complete expression rather than a series of individual pieces. This music is about connection: the connection to one’s culture as well as the merging of styles of different cultures and centuries. It’s about a commitment to culture that Marco felt in Italy and to the music of a particular place and time in New York. Percussionist Jim Pugliese felt the urgency of this mix and encouraged Cappelli’s sorcery. There is alchemy here, a magical blend that emerges as Marco mixes rare ingredients, rearranges and transmutes traditional melodies into spontaneous, musical gold. Marco’s “canons” and “ostinatos” break down the structure of traditional sonic worlds and entwine them in fresh detail, bringing them into harmonious accord.” Suzanne Fiol (Founder of ISSUE Project Room – Brooklyn)Marco Cappelli: guitars / Jim Pugliese: drums / Doug Wieselman: clarinets / Josè Davila: trombone-tuba/ Ken Filiano: double bass / Special guest: Francesco Pellegrino: vocals Tickets: $20 at the door. (foto: Francesco Pellegrino)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Come piace a te

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

come-piace-a-teRoma Dal 26 Gennaio al 5 febbraio 2017, dal giovedì al sabato ore 21 domenica ore 18 al Teatro L’Aura Vicolo di Pietra Papa, 64 (angolo con Via Pietro Blaserna, 37) Zona Viale Marconi: Come piace a te scritta e diretta da Roberto Lopez uno scenario paradisiaco per infinite risate.Si possono sacrificare gli affetti più cari solo per soddisfare la propria logica utilitaristica?A questa domanda, Carlo (Roberto Lopez) risponderebbe senza indugio di sì. Lui, cinico, arrivista e manipolatore non si fa scrupoli a sacrificare la sua famiglia per il proprio tornaconto. Eppure in lui la moglie Maria (Marianna Ferrazzano) vede ancora l’uomo dei suoi sogni e lo ama così come è. Non è però dello stesso avviso Bianca (Ilaria Sequino), la figlia di Carlo e Marta, idealista e desiderosa di una vita diversa da quella dei genitori. Accade però che quando meno te lo aspetti, una visita cambia tutto e i delicati equilibri familiari sono messi a dura prova e qui entrano in sena altri due personaggi che modificheranno i vari punti di vista (Raffaele Fracchiolla e Stefano Lopez)… Che succederà? Tra colpi di scena ed equivoci esilaranti, va in scena una commedia divertente e dai risvolti inaspettati, con tanti spunti di riflessione. Modi diversi di vedere e vivere la vita che non lasceranno nessuno fisso al proprio posto: chi non cambia idea non vive… (foto. come piace a te)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno sulle malattie rare

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

bolognaBologna 18-19 febbraio 2017 Sympo’ ex Chiesa, via delle Lame 83 (Bo) Nel mondo milioni di persone sono affette da patologie genetiche rare e la ricerca scientifica avanza con i suoi tempi combattendo costantemente con le risorse economiche spesso non sufficienti. Garantire risposte ai genitori in attesa di conoscere il percorso da seguire per regalare un futuro dignitoso al proprio figlio non è facile ed è proprio “la fame di sapere” che ha spinto due associazioni, l’ ANGSA Bologna, associazione dei genitori di persone con autismo, guidata dalla Presidente Marialba Corona e L’Abbraccio di Uma-Onlus guidata dalla Presidente Stella Di Domenico, a farsi promotori di un convegno: “Insieme per la Phelan e l’autismo”. L’Abbraccio di Uma é una associazione specifica per la sindrome di Phelan Mc Dermid e questa patologia può a tutti gli effetti essere annoverata fra le sindromi autistiche.
Per entrambe la speranza di una possibile e vicina “cura” ma anche la volontà di riunire grandi Genetisti e Clinici per fare un il punto della situazione, per dare la possibilità alle famiglie di poter ascoltare le novità e sviluppare anche un discorso riabilitativo ad hoc.
Un Convegno di grande importanza che toccherà tutti gli aspetti legati alla Phelan McDermid e all’autismo sui quali relazioneranno Genetisti, Clinici, ricercatori e Terapisti di grande fama, tra cui: la biologa e ricercatrice MARIA CLARA BONAGLIA responsabile dell’unità di ricerca dell’Istituto Scientifico E.Medea di Bosisio Parini (LC) che interverrà con “La storia di Uma: un paradigma della complessità genomica ” ; Il Professor Pierluigi Politi, Professore di Psichiatria dell’Università degli Studi di Pavia; La Dottoressa Orsetta Zuffardi Professore di Genetica Medica e Biologia presso Università degli Studi di Pavia ; La dottoressa Livia Garavelli Responsabile di Struttura Semplice Dipartimentale dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia ; La dott.ssa Elena Maestrini docente di Genetica all’Università di Bologna ; La dottoressa Pamela Magini U.O. Genetica Medica Policlinico S.Orsola-Malpighi, Università di Bologna; la prof.ssa Antonia Parmeggiani docente di Neuropsichiatria Infantile al Policlinico S. Orsola – Malpighi, Università di Bologna ; La Dott.ssa Rita Di Sarro della Usl di Bologna ; La Dott.ssa Mariella Olla , Logopedista presso la Fondazione Santa Lucia IRCCS di Roma; La Dott.ssa Franca Rosa Guerini Biologo ricercatore presso la Fondazione Don Gnocchi ; Il Prof. Alberto Spalice Neurologo presso l’ Umberto I Policlinico di Roma; La Dott.ssa Chiara Verpelli e il dott. Carlo Sala ricercatori presso il CNR di Milano. Con il patrocinio del Comune di Bologna e la partecipazione dell’Associazione Couponlus che, con il suo Presidente Nicola Turrini, ha contribuito alla organizzazione dell’evento, di Telethon, del Servizio Sanitario Regionale Emilia Romagna, dell’Associazione Panificatori di Bologna e Provincia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In libreria: Padre Mosè

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

padre-moseScritto a penna sulle magliette, inciso nell’interno delle stive, sussurrato di bocca in bocca, spedito via sms da un continente all’altro, quello di Don Mussie Zerai, Padre Mosè per i suoi protetti, non è un numero di cellulare qualunque. Si aggrappano a questa manciata di cifre tutti coloro che affrontano il Viaggio: i molti che salgono sulle cosiddette carrette del mare, i giovani prigionieri dei predoni, le famiglie che non hanno più notizie dei loro cari, i richiedenti asilo relegati nei lager libici, i migranti dimenticati nelle carceri egiziane o nei campi profughi del Sudan, i rifugiati abbandonati a se stessi in Italia. Spesso è Don Zerai che, dopo aver ricevuto una drammatica telefonata, allerta la Marina militare perché soccorra i barconi in difficoltà. Ed è sempre lui che richiama costantemente l’attenzione delle istituzioni sul dramma delle stragi del mare. Con voce rotta dalla commozione Padre Mosè racconta della sua missione, che lo vede in prima linea ogni giorno, ogni ora, minuto per minuto, e della storia del suo arrivo in Italia, da profugo minorenne non accompagnato, all’inizio degli anni Novanta. Le sue parole svelano la tragedia dell’immigrazione forzata, il dramma dei barconi al largo delle coste europee, le difficoltà di accordarsi con le istituzioni, il silenzio della politica e l’omertà dei paesi dell’Africa settentrionale e subsahariana. E accusano senza remore i regimi dittatoriali collusi nel traffico di esseri umani.
Don Mussie Zerai nato in Eritrea, ad Asmara, è espatriato fortunosamente in Italia nel 1992, appena diciassettenne, come rifugiato politico, ai tempi in cui nel suo Paese c’era il regime di Aferwerki. Orfano di madre (che ha perso a 5 anni) e con 7 fratelli, decise di scappare nel nostro Paese quando suo padre venne arrestato dalla polizia segreta eritrea.Ancora minorenne, arrivò a Roma dove cominciò a frequentare i sacerdoti sacramentini, in particolare un padre scozzese, che in un piccolo ufficio sotto la Stazione Termini assisteva i minori stranieri non accompagnati che arrivavano in Italia. Iniziò ad aiutarlo, come mediatore linguistico, e conobbe le difficoltà di inserimento dei suoi connazionali e di tanti altri disperati. Nel 1995, quando i numeri dell’immigrazione iniziarono a crescere, divenne un punto di riferimento per chi si trovava in difficoltà sul territorio italiano. Da allora non si è mai fermato, aumentando l’impegno, in particolare dal 2002 quando iniziarono ad arrivare i barconi dalla Libia. Nel 2006 Don Mussie Zerai ha fondato l’agenzia non profit “Habeshia”, dal nome della zona tra Eritrea ed Etiopia da cui provengono i profughi. Diventare attivista per i diritti umani è stato lo sbocco naturale della sua vita, grazie anche agli studi compiuti: Filosofia a Piacenza, dal 2000 al 2003, Teologia nei cinque anni successivi e poi Morale sociale presso l’Università Pontifica Urbaniana fino al 2010, quando è stato ordinato sacerdote Già da piccolo manifestava l’intenzione di diventare prete. A 14 anni chiese al vescovo di Asmara di poter entrare in Seminario, ma ci voleva l’autorizzazione di mio padre. Il quale era via, ma quando lo seppe rifiutò in modo categorico. Quando arrivò in Italia, la vocazione tornò a galla in modo decisivo una domenica del 1997: quel giorno in televisione vide il processo di beatificazione di Giovanni Battista Scalabrini, precursore degli Scalabriniani. Oggi è uno di loro.
Don Zerai è stato il primo a segnalare la tratta degli schiavi nel Sinai e, grazie alla sua incessante attività negli ultimi due decenni ha contribuito a salvare migliaia di migranti passati dal Mar Mediterraneo. Il suo numero di telefono, infatti, è l’ultima speranza per molti che salgono sulle cosiddette “carrette del mare”: quando i barconi sono in avaria o stanno per affondare, spesso chiamano il sacerdote per chiedere il soccorso della Marina militare. I suoi recapiti sono considerati un’ancora di salvezza anche per i giovani prigionieri dei predoni, per le famiglie che non hanno più notizie dei loro cari, per i richiedenti asilo relegati nei lager libici, per i migranti dimenticati nelle carceri egiziane o nei campi profughi del Sudan, per i rifugiati abbandonati a se stessi in Italia. Dal 2011 don Zerai vive tra Roma e la Svizzera, dove segue 14 comunità eritree sparse in vari Cantoni.
Giuseppe Carrisi, giornalista Rai, scrittore e documentarista, ha pubblicato: Kalami va alla guerra (Ancora, 2006), Gioventù camorrista e Tutto quello che dovresti sapere sull’Africa e che nessuno ti ha mai raccontato (Newton Compton), Premio Fregene 2013. Pag. 220 Euro 16,00 EAN 9788809837188 (foto: padre mosè)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Impressionist & Modern Art Evening Sale

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

impressionist.pngLondon – The Impressionist & Modern Art Evening Sale on 28 February will launch 20th-Century at Christie’s, a season of sales that take place at Christie’s in London from 28 February to 10 March 2017. The personal collection of the esteemed philanthropist and patron of the arts Barbara Lambrecht will lead the auction, with all proceeds from the collection benefitting the Rubens Prize Collection in the Museum of Contemporary Art Siegen, Germany. Barbara Lambrecht, who was awarded the Order of Merit of the Federal Republic of Germany in 2016, therefore continues her profound and longstanding philanthropic engagement for social and educational projects, classical music, theatre and the arts. Her personal collection was carefully assembled during the 1970s & 1980s and presents paintings by Impressionist painters at critical turning points in their careers when they began to experiment with vantage points, painterly techniques and subject matter. Two distinct conceptual strands can be identified within the collection: classic early Impressionism and the daring colour of the Fauves. Highlights include two important oils by Berthe Morisot, who, in an art world dominated by men, defiantly pursued a career as an artist and painted the world around her with constant innovation, expanding the boundaries both of artistic convention and of the prescribed roles of her gender. Further highlights include Claude Monet’s Les Bords de la Seine au Petit-Gennevilliers (1874, estimate: £2,000,000-3,000,000), Les deux Anges by Kees van Dongen (1907-09, estimate: £400,000-600,000) and Pablo Picasso’s Lluis Alemany (1899-1900, estimate: £300,000-500,000), dating from the beginning of his career, just ahead of his first trip to Paris.
Le Corbusier: Important Works from the Heidi Weber Museum Collection will form a centrepiece of the Impressionist & Modern Art Evening Sale. Heidi Weber first met Le Corbusier in the summer of 1958 at Cap Martin in Southern France. This auspicious meeting marked the beginning of a close, collaborative and enormously productive partnership between the pair. With endless passion, determination and an unceasing enthusiasm, Weber embarked on a number of collaborative projects; from the incredibly successful industrial and commercial adaptation of his furniture designs, to publishing his graphic works, to nurturing and developing the market for Le Corbusier’s art, and finally to personally funding and constructing his last building – the Heidi Weber Museum Centre Le Corbusier in Zurich, Switzerland. Described variously as the ‘leading ambassador’, ‘spiritual heiress’ or ‘mentor’ of Le Corbusier, Heidi Weber was, in Le Corbusier’s own words, a ‘monster of perseverance, devotion and enthusiasm’. Three oil paintings tracing Le Corbusier’s career from the 1920s to the 1940s will be offered alongside four works on paper from this significant Museum Collection. Weber developed an unparalleled collection of Le Corbusier’s work, amassing a comprehensive overview of his career. From the elegant, rigidly structured Purist compositions of the late 1910s and early 1920s, to the exuberant multi-hued compositions of his later years, the astonishing diversity that characterises Le Corbusier’s oeuvre can be seen in the selection of works that feature in the Impressionist & Modern Art Evening and Works on Paper Sales.
Works from the Impressionist & Modern Art Sales will will be on view at Christie’s King Street from 23 to 28 February 2017. Highlights will be on view in Hong Kong from 17 to 20 January 2017, Shanghai on 8 February 2017 and Beijing from 11 to 13 February 2017. (photo: impressionist)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sono 85 mila i morti l’anno in Italia a causa dell’inquinamento

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

università milano bicoccaSi svolgerà a Milano il 27 e 28 gennaio 2017 presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano, in Via Festa del Perdono, 7 il congresso dal titolo “RespiraMI – Air pollution and our health”, promosso dalla Fondazione Internazionale Menarini. L’inquinamento provoca ogni anno in Europa quasi mezzo milione di morti, 85 mila soltanto in Italia. I principali organi colpiti dall’inquinamento sono i polmoni, il cuore e l’apparato circolatorio, aumentando drammaticamente le malattie respiratorie e cardiovascolari. Dati recenti però dimostrano che i danni alla salute provocati dall’inquinamento sono più vasti, a cominciare dai tumori, ma anche per altre patologie che interessano lo sviluppo cognitivo soprattutto nei bambini e nei feti durante la gravidanza, oppure per quelle neurodegenerative negli anziani. L’obiettivo di questo incontro internazionale è di condividere le novità relative agli effetti dell’inquinamento, soprattutto per quanto riguarda le azioni per combatterlo in diverse aree critiche del mondo, come la Cina, l’Europa dell’Est e la Lombardia. Specialisti italiani e provenienti da diverse parti del mondo porteranno i propri contributi, anche alla luce delle strategie suggerite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra fotografica Lievito madre. Il fermento del pane

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

panificazionepanificazione1.jpgCrotone Fino al 31 gennaio 2017 potrà essere visitata, al Museo Archeologico Nazionale di Crotone, la mostra fotografica Lievito madre. Il fermento del pane. L’esposizione è un appassionato reportage realizzato dal crotonese Andrea Imbrauglio. La panificazione, in particolare, rappresenta forse il ciclo produttivo più intrinsecamente congiunto alla vita umana, non solo perché fornisce il fondamento stesso dell’alimentazione, ma perché ha origine nell’intimo legame con tutte le culture del mondo mediterraneo. Banale impasto di acqua e farina trasformato dal fuoco e dal lavoro dell’uomo in alimento, il pane rappresenta infatti nell’immaginario collettivo l’essenza di ogni nutrimento e la risorsa aggregante di ogni comunità, simbolo di unione e auspicio di fratellanza.Di particolar pregio nelle immagini che compongono questa particolarissima mostra la manualità e gli attrezzi utilizzati per la realizzazione di questo bene prezioso. Il Museo Archeologico Nazionale di Crotone afferente al Polo Museale della Calabria, guidato da Angela Acordon, è diretto da Gregorio Aversa. La mostra fotografica Lievito madre. Il fermento del pane, resterà aperta al pubblico fino al 31 gennaio 2017 e potrà essere visitata secondo il seguente orario: 9.00 – 19.30. Per le scuole è possibile concordare visite guidata telefonando al seguente numero: 0962 23082 (foto: panificazione)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Sulla vicenda libica il governo precedente ha fatto uno degli errori più clamorosi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

libia“L’Italia deve svolgere un ruolo di mediazione tra il governo di Tobruk e Tripoli. Lo schieramento con Al Sarraj non solo è pericoloso per i nostri connazionali in Libia, ma anche diplomaticamente non produttivo. Il ministro Alfano prenda in mano seriamente la situazione, perché la vicenda potrebbe avere dei risvolti molto seri”. È quanto ha dichiarato Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, intervenendo alle Commissioni esteri di Camera e Senato nel corso delle quali il ministro degli Esteri ha illustrato le principali linee programmatiche del suo dicastero. “Sul fronte migrazione e Mediterraneo – ha aggiunto Cirielli – è necessario fare di più e spingere ulteriormente perché ci siano accordi internazionali per i rimpatri dei clandestini. Dobbiamo fare accordi seri perché i Paesi interessati si riprendano i delinquenti che devono scontare nei loro paesi d’origine la pena che dovrebbero scontare in Italia”.
“Sulla vicenda Nato – ha sottolineato Cirielli – è importante che l’Unione Europea e l’Italia di fronte allo scenario mutato adeguino il finanziamento al nostro strumento militare e alle nostre Forze Armate per essere in grado di affrontare la situazione e dare credibilità. Anche sulla questione delle sanzioni alla Russia occorre che alle parole seguano i fatti. Altrimenti rischiamo da primi oppositori di essere tra gli ultimi a fare passi concreti perché le cose cambino. Bisogna accelerare”. “L’unica grande lacuna emersa – ha concluso – riguarda la vicenda turca. È evidente che la Turchia nel Mediterraneo svolge un ruolo destabilizzante, sicuramente incoraggiato nel passato dagli Stati Uniti, dall’Inghilterra, dalla Francia. Invitiamo, pertanto, il ministro Alfano a far sì che l’Italia guardi attentamente, senza cinismo, ma con realismo al ruolo pericoloso che la stessa svolge. Occorre, infine, che il nostro Paese dia maggiore sostegno ad Israele, alleato strategico in Medio Oriente”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La politica di fronte al disagio sociale

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

Marcello Bianchi propone una riflessione sulla crisi della politica, fenomeno diffuso in tante società occidentali, per la sua incapacità di combattere il disagio sociale delle classi medio-basse in difficoltà.Il fenomeno Trump, la bocciatura del referendum di Renzi, in parte la Brexit, sono il risultato di una vendetta della cosiddetta “pancia” nei confronti di una politica che non sa dare risposta ai bisogni dei cittadini.
Una epidemia che tende a colpire tutti i governi in carica che rischiano di essere surclassati dai diversi movimenti antisistema.
Colpa dei governi o di una politica che promette ciò che non è in grado di mantenere? Una politica in cui la competizione elettorale si gioca sulle promesse di nuovi posti di lavoro, più spesa sociale e meno tasse, quale “garanzia” di risultato può offrire al cittadino nell’attuale contesto dominato dall’incertezza e da profonde contraddizioni? Ed anche ammesso che una favorevole congiuntura economica internazionale consenta qualche risultato soddisfacente non nascerebbero nuovi o vecchi bisogni insoddisfatti che renderebbero vana la rincorsa della politica? Per l’autore bisogna uscire dall’identificazione della politica quale ancella dell’economia.
La politica deve recuperare la sua autonomia, includere nella sua sfera tutto ciò che attiene alla vita della polis, proporre una visione di società in cui i diritti e i doveri si bilancino nella proiezione di un futuro realistico. La sua capacità di ascolto dei bisogni dei cittadini si deve esprimere soprattutto nel definire le regole per le quali nessun potere possa prevalere sugli altri, consentendo alle persone, nella forma individuale o dei gruppi sociali, di concorrere alla politica mediando tra interessi rappresentati ed interessi generali della collettività. Una politica schiacciata sull’economia, potrebbe riproporre quanto avvenuto in Germania nel corso della Repubblica di Weimar, come scrive lo storico tedesco Gunther Mai (La Repubblica di Weimar, Il Mulino, 2011) “mentre Hitler preparava la presa del potere il Governo del Reich era impegnato a discutere di pomodori, formaggio e di cavoli”. (Il Presidente Prof. Giuseppe Bianchi)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Rothko and Rauschenberg: Giants of American Art in London

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

ROTHKO AND RAUSCHENBERG.jpgLondon – Two giants of Post-War American painting will be united in Christie’s Post-War and Contemporary Art Evening Auction on 7 March 2017 in London. Mark Rothko’s groundbreaking No. 1 (1949, estimate on request), is one of the artist’s earliest examples of his mature artistic vocabulary, dating from the pioneering year of his practice and was first shown in 1950 as part of his historic solo exhibition at New York’s Betty Parsons Gallery. Robert Rauschenberg’s Transom (1963, estimate on request) comes to auction alongside a major retrospective of his work at London’s Tate Modern, and demonstrates the radical new visual language that went on to lead a generation of American artists towards global domination. Together these two masters of 20th-Century painting will lead the field of American talent that will take centre stage during 20th Century at Christie’s, a series of sales that takeS place from 28 February to 10 March 2017. Ahead of the auction the works will tour and be exhibited in Hong Kong (17-20 January), Shanghai (8 February), Beijing (11-13 February) and New York (24-26 February).Francis Outred, Chairman and Head of Post-War and Contemporary Art at Christies: “America is a profound force on the global stage and has been unstoppable in defining the contemporary culture of the last century. It is a privilege to present two seminal works that date from the beginning of this cultural dominance. Mark Rothko’s No.1 dates from 1949 and was one of his first works to incorporate the planes of colour as mood that defined his career. Robert Rauschenberg’s Transom is one of the breakthrough series of Silkscreen Paintings with which he not only sparred with Warhol but also became the very first American artist to win the Golden Lion at the 1964 Venice Biennale. Following the much-celebrated Abstract Expressionism exhibition at London’s Royal Academy and the major Robert Rauschenberg retrospective at Tate Modern we very much look forward to drawing a global audience to London in March.” (photo: ROTHKO AND RAUSCHENBERG)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Achieving Food Security in Asia – Responsible Business Forum on Food and Agriculture, 2017

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

Jakarta. RBF Food and Agriculture 2017 will be held in Jakarta, 13-15 March 2017, and brings together leaders from business, finance community, NGOs, and several regional governments, including Indonesia, Malaysia, China, Philippines, Myanmar, Thailand and Laos.
FAO’s latest report on food insecurity praises Asia for its great progress in significantly reducing the number of malnourished individuals and for halving the proportion of hungry in the last few decades. Despite this progress, there is much still to be done and the report calls for a more intensive, inclusive and holistic approach, which fosters greater integration of health and nutrition-sensitive interventions, to ensure food and nutritional security for future generations.Under the theme ‘Securing Asia’s Food & Nutrition Future’, the 4th Responsible Business Forum on Food and Agriculture (RBF) will address these issues and explore ways to increase sustainable food production, and engage small-holder farmers towards improving nutrition and health in the region.
Seven commodity working groups will focus on aquaculture and fisheries, cocoa, coffee, dairy, grains, palm oil and rice. These working groups will produce actionable recommendations for enhancing farmer access to finance, technology, knowledge and markets, and for solving Asia’s nutrition crises.Confirmed speakers include: Kundhavi Kadiresan, Assistant Director General & Regional Representative for Asia and the Pacific, UN Food and Agriculture Organization, Shinta Kamdani, President, Indonesia Business Council for Sustainable Development, Beverley Postma, Chief Executive Officer, Harvest Plus, Kamel Chida, Deputy Director, Nutrition, Bill & Melinda Gates Foundation, Phouthone Moungpak, Vice-Minister, and, Chair, National Nutrition Committee, Ministry of Health, Lao PDR, Anna Chilczuk, Regional Director, South-East Asia, Mercy Corps, Imran Nasrullah, Chief Executive, Indonesia, Louis Dreyfus Company, Siang Hee Tan, Executive Director, CropLife Asia, Grahame Dixie, Executive Director, Grow Asia, U Tin Htut, Permanent Secretary, Ministry of Agriculture, Livestock and Irrigation, Myanmar, Steve Staal, Program Leader Policy, Trade and Value Chains, International Livestock Research Institute (ILRI), Ganesh Pamugar Satyagraha, President Director, Monsanto Indonesia, Colin Lee, Director of Corporate Affairs, Cargill and Nurdiana Darus, Director, Southeast Asia, Rainforest Alliance, amongst many more.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra d’Arte Internazionale: Innsbruck in Arte 2017

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

luca_marchetti.jpgivyt_niemel.jpgyayaInnsbruck Dal 20 gennaio all’8 febbraio 2017 Galleria: ARTINNOVATION Pradler Strasse 41 Inaugurazione: Venerdì 20 gennaio alle ore 17 Orari: da lunedì a venerdì dalle ore 16:00 alle ore 18:30 Chiuso sabato e domenica. Il nuovo anno inizierà con l’inaugurazione della Mostra Internazionale “Innsbruck in Arte 2017”, un progetto espositivo in Austria realizzato dal team Sabrina Falzone, Giuseppe Di Salvo, Josef Rojko e Anita Rojko. Protagonisti della rassegna gli artisti:
Stefania Aldi, Nicola Andreace (1934-2014), Enzo Arpaia, Bruno Caviola, Annamaria Gagliardi, Lucia Gaudio, Marisa Macaluso, Luca Marchetti L M Art, Antonella Modaffari Bartoli, Päivyt Niemeläinen, Roberto Re, Andrea Rizzardi Recchia, Kiara Rossato, Eva Rossi-Kivimaki, Bianca Maria Solli, Georgeta Stefanescu, Giuseppina Taddei, Yaya in Arte. (foto: luca_marchetti, yaya, ivyt_niemel)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turchia: decimo anniversario dell’assassinio di Hrant Dink

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

hrant-dinkIn occasione del decimo anniversario dell’assassinio avvenuto il 19 gennaio 2007 del giornalista armeno Hrant Dink, fondatore e editore del giornale bilingue Agos, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ricorda che la famiglia e la comunità armena stanno ancora aspettando che venga veramente fatta giustizia. Nonostante la condanna giudiziaria dell’assassino che all’epoca dei fatti era minorenne, non si può ignorare il fatto che l’omicidio fosse conseguenza diretta di una campagna diffamatoria condotta dai media nazionalisti turchi. Al momento del suo assassinio Hrant Dink era vittima di pesanti attacchi e ripetute minacce di morte per essersi occupato del genocidio degli Armeni, Assiri, Aramei, Caldei e Greci del Ponto perpetrato tra il 1915 e il 1917. Accusato, processato e condannato per presunto “insulto all’identità turca”, sempre a causa dei suoi articoli sul genocidio armeno, nell’ottobre 2006 si era rivolto alla Corte europea dei diritti umani. Purtroppo però Dink è stato ucciso prima che la Corte europea potesse giungere a un verdetto.Il nazionalismo estremo turco e gli atti di violenza contro la minoranza armena viene tra l’altro nutrito anche dalla politica aggressiva del presidente turco Tayyip Erdogan. Lo scorso 14 gennaio il parlamentare armeno Garo Paylan è stato aggredito in Parlamento da suoi colleghi turchi per aver menzionato i crimini commessi contro gli Armeni ed è stato in seguito escluso con voto unanime dalle successive tre sedute parlamentari. L’autore armeno Sevan Nisayan è in carcere da inizio 2014 per problemi legati all’attività di rivalutazione dell’edilizia tradizionale armena mentre non sono in alcun modo state approfondite le accuse inerenti la morte violenta del soldato di leva armeno Sevag Balikci. Balikci è stato ucciso con arma da fuoco da un suo commilitone il 24 aprile 2011, nella giornata della memoria del genocidio armeno. Mentre i tribunali turchi imputano la sua morte a “un gioco tra soldati tragicamente finito male”, non sono mai stati indagati le voci e testimonianze che invece parlavano di omicidio intenzionale.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma una città a misura di bici

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

bicilondraRoma Via Nomentana avrà una pista ciclabile. Dopo anni e anni di immobilismo abbiamo sbloccato l’iter, ormai abbandonato, per realizzarne una da Porta Pia a via Valdarno. Il progetto esecutivo è già in fase avanzata e verrà consegnato a febbraio. Entro settembre dovrebbero partire i lavori”. Così in una nota l’Assessora alla Città in Movimento Linda Meleo. “Oggi è arrivato il via libera da parte della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Roma – spiega – La pista ciclabile in sede protetta si snoderà su un percorso di 3,6 chilometri e si collegherà con quella già esistente che costeggia l’ansa dell’Aniene. I fondi per realizzarla sono stati già stanziati dal Ministero dell’Ambiente nel Piano Operativo di Dettaglio e sono nella disponibilità di Roma Capitale. Il costo dell’opera è stimato in circa 1,8 milioni di euro. Le risorse che deriveranno da un eventuale ribasso di gara le utilizzeremo per realizzare un allungamento del percorso ciclabile in bike lane: da una parte fino a piazza Venezia, dall’altra fino a piazza Sempione”. “Vogliamo che Roma diventi sempre più una città in movimento, una Capitale a misura di bici. La pista ciclabile su via Nomentana rappresenta un tassello della rete di nuove ciclabili che realizzeremo. Tassello che andrà ad inserirsi nel grande mosaico del Grab, il Grande Raccordo Anulare per le Biciclette” conclude Meleo.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

D​iva Gioielli dal 20 al 25 gennaio a Vicenza Oro con 5 nuove collezioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

d%e2%80%8biva-gioielliVicenza. Diva Gioielli dal 20 al 25 gennaio a Vicenza Oro con 5 nuove collezioni Vicenza. Un 2016 prezioso, in Italia e nel mondo. Diva Gioielli firma dodici mesi di rilevanti successi commerciali e autorevoli riconoscimenti istituzionali, all’insegna di un brand che sa interpretare l’eccellenza dell’arte orafa italiana con gioielli in argento dal fascino contemporaneo, tra forme emozionanti e lavorazioni artistiche.
Vincitrice del prestigioso premio Première Fashion 2017 con il bracciale Galaxy, capolavoro con ben novanta punti di saldatura, Diva Gioielli è presente nelle migliori gioiellerie con collezioni sempre più desiderate e indossate dalle celeb del mondo dello spettacolo, del cinema e della tv, nonché scelte, riprese e fotografate dai media fashion più influenti. Impegnata a consolidare l’ascesa del marchio sia a livello nazionale che internazionale, Diva Gioielli conferma la presenza alla Fiera Internazionale Vicenza Oro dal 20 al 25 gennaio 2017. L’appuntamento con i buyer più attenti è nel padiglione Look, riservato ai jewelry designer emergenti. Saranno cinque le nuove linee, tra nuove collezioni e limited edition, ognuna delle quali trae ispirazione e dà sviluppo a un concept autonomo. Il brand si rivolge prettamente a un pubblico femminile, attivo nella ricerca di nuove forme estetiche, perlopiù connesse a un mondo culturale evoluto qual è quello del fashion contemporaneo. Tra le nuove collezioni anche alcuni gioielli genderless.
Diva Gioielli è un marchio italiano le cui attività sono l’ideazione, la progettazione e la produzione di gioielli in argento. L’azienda è stata fondata più di 40 anni con un’impronta commerciale, ma l’anima creativa l’ha trasformata in un brand emergente capace di suscitare oggi l’attenzione per il suo stile e il suo design in Italia e nel mondo. Le finiture fatte a mano esaltano la migliore tradizione orafa italiana.
La tensione che anima Diva Gioielli è la costante attenzione all’evoluzione delle norme culturali italiane nella dinamica di un contesto internazionale, che si esprime nella vocazione per lo stile e la bellezza. La progettazione di nuove forme è tesa a enfatizzare il saper fare, a portare alla luce il senso estetico italiano. Il global concept si esprime con l’alta qualità di produzione, la maniacale attenzione al dettaglio e alla cura delle finiture. Ogni singolo gioiello è finito a mano.
Il brand si distingue per il suo design minimale e contemporaneo, caratterizzato da forme lineari e pure. In ogni stagione Diva Gioielli propone nuove collezioni ciascuna delle quali ha un proprio definito indirizzo di stile. Ogni collezione interpreta e rivela dei precisi contenuti ideali, riferiti al sentire del presente intriso di futuro. La materia è percepita in forma di gioiello per essere monile, oggetto, luce, esprimere sentimenti, emozioni, carattere, stile. Ovvero i molteplici e cangianti linguaggi e gesti dell’essere umano. Dettagli iconici, talvolta fortemente strutturali, indossati da una donna attiva, percettiva del mondo che evolve rapidamente, una donna che riversa nel suo stile personale l’interesse che nutre per la cultura, l’arte e le proposte stilistiche della moda. I gioielli Diva sono il risultato di una continua ricerca su materiali, finiture e sviluppo dei volumi tridimensionali. (foto:Diva Gioielli)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ferrovie – Garofalo (Ap): “Aumenti ingiustificati e inaccettabili”

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

ferrovie“Dover pagare il treno il 35% in più per andare al lavoro è un dazio inaccettabile, soprattutto in un momento come questo”, lo dichiara l’onorevole Vincenzo Garofalo (Ap) vicepresidente della commissione Trasporti della Camera. “Sinceramente non si capisce – continua Garofalo – la ratio di questi aumenti dopo che si è deciso di puntare strategicamente sull’Alta velocità, realizzata con importanti investimenti dello Stato. Questo aumento contraddice anche la volontà dichiarata, per motivi ambientali e di salute pubblica, di incentivare l’uso del mezzo collettivo e disincentivare quello dell’automobile. Il primo strumento per raggiungere questo obiettivo, oltre all’efficienza dei collegamenti, è la politica tariffaria. Diventa difficile spiegare ai pendolari italiani giusti investimenti di Ferrovie dello Stato e le lungimiranti acquisizioni anche all’estero se queste si accompagnano con aumenti tariffari che lasciano il sospetto che siano fatte a carico e a danno degli utenti. Credo – conclude l’onorevole Garofalo – che Trenitalia sia ancora in tempo per riconsiderare gli aumenti degli abbonamenti per i pendolari”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

San Francesco di Sales, Assostampa Cava-Costa d’Amalfi celebra il patrono dei giornalisti

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

direttivoMartedì 24 gennaio l’Assostampa Cava de’ Tirreni – Costa d’Amalfi “Lucio Barone” festeggia San Francesco di Sales, il patrono dei giornalisti.Come da tradizione, nella chiesa di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori di via Filangieri, a Cava de’ Tirreni, sarà l’arcivescovo Orazio Soricelli a presiedere la celebrazione eucaristica (ore 19) a cui prenderanno parte gli associati con le diverse autorità civili, militari e religiose del territorio.La cerimonia religiosa, al quale sono invitati tutti coloro che, a diverso titolo, operano nel campo dell’informazione, della comunicazione e della divulgazione tra Cava de’ Tirreni e la Costa d’Amalfi, si concluderà con la lettura della preghiera del Giornalista e del messaggio di Papa Francesco per la 51esima Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali.«Un appuntamento consolidato per la nostra associazione – dichiara il neopresidente Emiliano Amato – che di fatto apre l’anno associativo. Ma quest’anno la festività di San Francesco di Sales assume un significato rilevante per noi – aggiunge – perché spalancherà le porte dell’associazione a tutti gli operatori dell’informazione e della comunicazione del comprensorio, dando il via alla nuova campagna tesseramenti. Tante le novità, che illustreremo nei giorni a seguire, con questo sodalizio che tornerà a fare la propria parte, riunendo nuovamente le migliori energie del territorio e riflettere sulle responsabilità sociali dei giornalisti, a garanzia di un’informazione sempre più qualificata, libera e autonoma, a salvaguardia della sicurezza e della dignità di questa professione costantemente minata».
Preghiera del giornalista
“Signore, Tu mi hai chiamato a servire il prossimo attraverso i mezzi dell’informazione. Donami di farlo sempre nell’obbedienza alla verità, con il coraggio di pagare di persona affinché essa non sia mai tradita. Aiutami anche a coniugare la verità con la carità, per non ferire mai la dignità di nessuno e promuovere in tutto, per quanto a me possibile, la giustizia e la pace. Che io non faccia preferenze di persone, e sappia proporre le mie idee con umiltà, onestà e libertà di cuore. Donami di essere anche così un testimone dell’amore, che viene da Te, verità che libera e salva. Tu, che con Dio Padre vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen”.
San Francesco di Sales Vescovo di Ginevra, vissuto a cavallo tra Cinque e Seicento, Francesco, o meglio François fu una sorta di precursore dell’informazione giornalistica moderna.Nacque nel 1567 nel castello di Thorens, in Savoia (Francia) da una nobile famiglia. Scoperta la sua vocazione sacerdotale, si distinse nella sua opera di apostolato nella regione dello Chablais, a sud del lago Lemano, riconquistata dal duca di Savoia, Carlo Emanuele, dopo essere stata per oltre mezzo secolo in mano ai calvinisti. Su circa venticinquemila abitanti solo un centinaio erano cattolici.Francesco riuscì a vincere le resistenze della popolazione locale e ad aprire un dialogo ideando i “Memoriali”: compilava dei foglietti settimanali nei quali affrontava le verità di fede, illustrandole con un linguaggio semplice e riformulandole in maniera efficace e fruibile per i suoi lettori.Silenziosamente li faceva scivolare sotto le porte o li affiggeva sui muri delle strade. San Francesco di Sales morì a Lione il 28 dicembre 1622 ma fu sepolto ad Annecy il 24 gennaio 1623. Nel 1655 fu dichiarato santo e nel 1877 proclamato dottore della Chiesa. Dal 1923 è patrono dei giornalisti cattolici. I giorni antecedenti il 24 gennaio il Santo Padre presenta il messaggio per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali. Quest’anno il tema scelto da Francesco è “Comunicazione e misericordia: un incontro fecondo”. (foto: direttivo)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sant’Egidio: urgente offrire accoglienza ai senza dimora

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

sant'egidio1Si chiamavano Paola e Amantina, le due donne senza dimora, morte nei giorni scorsi per il freddo a Tor Marancia e Flaminio. Verranno ricordate dalla Comunità di Sant’Egidio in una veglia di preghiera presso la parrocchia della Santa Croce in Via Flaminia giovedì 19 gennaio alle 19,45. Queste morti, che suscitano sentimenti di pietà per chi è più povero e emarginato, ci spingono a chiedere nuovamente che si risponda alla carenza di posti di accoglienza notturna per chi vive in strada. Anche perché molti romani si sono mobilitati nella solidarietà durante l’ondata di freddo intenso dei giorni scorsi. Tantissime le coperte e i sacchi a pelo che i cittadini hanno portato alla “Città ecosolidale” in via del Porto Fluviale 2 e alla mensa di Via Dandolo 10, che la Comunità ha distribuito durante i giri serali nelle stazioni e nei luoghi dove abitualmente aiuta i senza dimora.
Nei giorni scorsi, oltre alle strutture che normalmente sono adibite all’ospitalità dei senza dimora, la Comunità ha aperto le porte della chiesa di San Calisto, che dal 7 gennaio accoglie oltre 30 persone. Sull’esempio della chiesa del Vaticano a Trastevere, alcune congregazioni religiose hanno deciso di offrire un riparo al caldo a chi non ha casa. Tra questi i Padri Giuseppini del Murialdo, che dalla notte scorsa hanno messo a disposizione il Pontificio Oratorio San Paolo per ospitare i senza dimora. Ieri notte nei locali del centro sportivo hanno trovato rifugio 5 persone e, da stanotte, la disponibilità salirà a 15 posti.Queste iniziative mostrano come sia possibile fare spazio e proteggere la vita di chi è maggiormente esposto al freddo.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Airborne Wireless Network and Air Lease Corporation Sign MOU for Strategic Marketing Partnership

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 gennaio 2017

los angelesLOS ANGELES/PRNewswire/ ACCESSWIRE Airborne Wireless Network (OTCQB: ABWN) and Air Lease Corporation (NYSE: AL), today announced they have entered into a Memorandum of Understanding with regards to a strategic marketing partnership for Airborne Wireless Network’s proposed broadband wireless network, trademarked as “Infinitus Super Highway™.”Airborne Wireless Network is developing its “Infinitus Super Highway™,” which contemplates providing a high-speed broadband airborne wireless network by linking commercial aircraft in flight as repeaters, which will send and receive broadband signals from one aircraft to another.Under the terms of the agreement, Air Lease Corporation will act as the exclusive marketing agent and use its extensive network of airline customers to market the “Infinitus Super Highway™” to multiple airline customers throughout the world. Jason T. de Mos, Vice President of Business Development and Aviation Compliance said, “Air Lease Corporation is one of the world’s largest aircraft leasing companies. We are excited that they are on board to market our system to their worldwide airline customers and to introduce us to manufacturers such as Boeing and Airbus with the goal of having our equipment pre-wired on new aircraft. Our collaboration will be a big step toward making our vision a reality, as we believe our airborne digital highway is the logical solution to fill the world’s connectivity void. This partnership is a perfect fit for our strategy and will contribute significantly to the future of Airborne Wireless.”

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »