Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 25 gennaio 2017

La decisione della Corte costituzionale in merito all’Italicum cancella definitivamente il ballottaggio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

elezioni“E’ stata la bandiera di Renzi e del renzismo. Per la Consulta resta il premio di maggioranza (alla lista), resistono i capilista bloccati e le pluricandidature; viene però esclusa la possibilità per il pluricandidato di scegliere a suo piacere il collegio di elezione. In caso di pluricandidature il luogo di elezione sarà determinato mediate sorteggio.La sentenza, infine, come da Costituzione, si definisce immediatamente applicabile, ma ovviamente solo per l’elezione della Camera dei deputati. Aveva ragione il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: la totale difformità tra il sistema elettorale della Camera dei deputati (come disegnato oggi dalla Consulta) e quello del Senato della Repubblica (il cosiddetto ‘Consultellum’ della sentenza della Corte del gennaio 2014) necessita un deciso intervento parlamentare per armonizzare i due sistemi di voto. Ad oggi, infatti, il premio di maggioranza è previsto per la sola Camera dei deputati e non per il Senato della Repubblica. Inoltre a Montecitorio, proprio per il premio di maggioranza, si incentivano le liste; a Palazzo Madama, invece, si incentivano le coalizioni, con soglie di sbarramento più basse per ottenere i seggi in caso di accordo tra più liste. Altra rilevante divergenza: alla Camera ci sono i capilista bloccati, al Senato no. Il Parlamento, dopo questa decisione della Consulta, analizzatene attentamente le motivazioni, dovrà intelligentemente ed alacremente operare per garantire la omogeneità dei due sistemi elettorali”. È quanto si legge in una nota del gruppo Forza Italia della Camera dei deputati.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Raffaele Squillace in due presentazioni In Town del prossimo Calendario di AltaRoma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

raffaele-squillaceRoma Domenica 29 Gennaio 2017 – ore 19:30 “Le Rêve De Naim” Via dei Condotti, 91 nella suggestiva cornice di Trinità dei Monti in Piazza di Spagna, all’interno della meravigliosa Presidenzial Suite della catena Luxury “Le Rêve De Naim” il noto Beauty Designer Internazionale Raffaele Squillace sarà il protagonista, di due presentazioni programmate nell’ambito della Sezione In Town del prossimo Calendario di AltaRoma. Eĺeganza cosmetica sarà il fil rouge per la prossima stagione l’evoluzione del make-up è in continuo divenire e grazie alla sua vena artistica, Raffaele Squillace punto di riferimento ed eccellenza del settore della bellezza presenta il lancio Internazionale della sua nuova “Beauty Royal” mineral collection P/E 2017 creata per la storica Maison Spagnola Jimont Cosmetic, nata a Barcellona per volere di Alfonzo Jimenez. “La forza dell’umore vive nel colore che la natura crea” dal seguente claim prende vita una collezione dedicata ad una donna che ama il mistero e che si rifà alle emozioni cromatiche di sei minerali preziosi che meglio rappresentano il concetto regale della bellezza moderna, sei cromaticità ricreate in chiave cosmetica con raffinata ricerca stilistica per chi ama vestire una cosmetica preziosa come le rare gemme : rossetti, ombretti, smalti, matite e illuminanti nelle tonalità minerali ci accompagneranno nella prossima stagione baciata dal sole e firmata Raffaele Squillace.
raffaele-squillace1La “Beauty Royal “mineral collection P/E 2017 concentrerà il suo “focus” sulla valorizzazione degli occhi, per uno sguardo intenso e profondamente misterioso, saturo di colori riprodotti nella tecnica dello smokey eyes. La base sarà luminosissima e radiosa ricca di dettagli e sfumature impreziosita da polveri in Swarovski mentre per la labbra nuance decise ma morbide in tono al croma scelto delineate da un accento impalpabile che daranno vigore al volto armonizzandolo.Durante l’evento, sarà possibile ammirare le sfumature dei minerali proposti, anche in incantevoli gioielli della Collezione “Petra” realizzati dalla designer Gaia Caramazza, per Raffaele Squillace. Sei pendenti, realizzati in bronzo e in argento abbinati alla cromaticità delle proposte beauty e alla relativa proprietà delle pietre: serenità per l’ambra, equilibrio per l’ametista, armonia per lo zaffiro, successo per il verde smeraldo, energia per il topazio giallo ed infine empatia per il quarzo rosa. Le creazioni saranno indossate da altrettante modelle, che all’interno della Presidenzial Suite de “Le Rêve De Naim” formeranno un esclusivo quadro moda dedicato alla cosmetica luxury.
Una collezione “beauty royal “servita a tavola quella pensata dal designer della bellezza Squillace, tra incarnati marmorei illuminati dalle pietre e luci dei candelabri l’emozione della cosmetica diventa essenziale per sentirsi divina come una regina.
collezione-petra-gaia-caramazzaRingraziamenti particolari alla testimonial della serata la top model Manon Umbertelli in dress Giada Curti, ad Orazio Anelli per le acconciature realizzate per L’Oreal Paris e all’Antiquario Monte di Borgo Montello.
La seconda iniziativa della serata, riguarderà invece l’Opening del progetto “Global Fashion System”, una nuova esclusiva frontiera nel campo della formazione professionale, un progetto che prenderà vita a via dei condotti 91 a Roma, principale via del lusso della capitale all’interno della Presidenzial Suite in collaborazione con “Le Rêve De Naim” .
Una piattaforma internazionale dedicata al settore del fashion e del glamour management, un concetto innovativo che coinvolgerà professionisti illustri, celebrity e aziende internazionali che daranno il giusto supporto ed orientamento al progetto. Saranno oltre quindici le discipline del settore fashion ognuna di esse suddivise in Master Class e seminari professionali, capitanate da una equipe di docenti e relatori leader nel proprio settore. L’intento dell’internazional fashion projet della global fashion system mira all’informazione e all’aggiornamento settoriale per chi ama conoscere e apprendere l’essenza del mondo della moda. Di gran eleganza e prestigio il nuovo progetto 2017 firmato Raffaele Squillace, che si conferma essere un’eccellenza del settore beauty, sempre attento all’innovazione e alla sperimentazione del sistema moda internazionale. (foto: raffaele squillace, Collezione Petra Gaia Caramazza

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Secret Garden” Collezione Haute Couture P/E 2017

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

Giada Curti Fashion show, Spring summer 2017 in DubaiGiada Curti Fashion show, Spring summer 2017 in DubaiGiada Curti Fashion show, Spring summer 2017 in DubaiRoma Venerdì 27 Gennaio 2017 – Ore 16:00 The St. Regis Rome Via Vittorio Emanuele Orlando, 3. Una nuova, sontuosa e impalpabile couture quella che Giada Curti si prepara a svelare sulla passerella di AltaRoma, ispirata dall’ecletticità dell’artista Lawrence Alma Tadema.Creazioni sartoriali che fanno eco a nobili intenti seduttivi, inebriate di raggiante leggerezza ed eterea femminilità, in un duplice gioco di sfumature. Antichità sontuose come filo conduttore di una linea che si ispira ad echi lontani, reinterpretati sulla suggestione di un simbolismo estetizzante di fine secolo.La collezione di Giada Curti, è pensata nella sua totalità in onore della bellezza femminile, con una visione quasi onirica che ben si mescola con elementi archeologici, tesa ad onorare il corpo della donna.Fondamentale e curata la ricerca e la descrizione del particolare. Scenografie lucenti fanno da sfondo agli abiti in un palcoscenico scintillante nel quale Giada Curti Fashion show, Spring summer 2017 in Dubaiprendono vita le preziose regine moderne.Combinazione come parola d’ordine negli equilibri dei capi, che vedono tra le proposte giacche sovrapposte a lunghi abiti ampi ed impalpabili. Mix sapiente di materiali e tessuti: mikado di seta, voile stampati con motivi floreali, pailettes sfumate e luminose. Preziose le shoes ideate da Valentina Gallo design del luxury brand veneziano, per la Collezione “Giardino Segreto” di Giada Curti, interamente realizzate in Italia con materiali pregiati e ricercati, dove il tema dei fiori è stato interpretato con tessuto in crepe de chine.Tracce di un eleganza ricercata trovano spazio nei gioielli contemporanei di Alex Carelli realizzati con il ferro contrapposto alla morbidezza della forma e del colore delle pietre naturali: acquamarina, fluorite, amestista, zirconi granati e perle, creazioni uniche ispirate alla grandiosa monumentalità di Roma. Esclusive le borse gioiello in piume, orgogliosamente made in Italy, dove in un caleidoscopio di colori prendono forme originali, esaltandone una raffinata femminilità. Make-Up Artist Raffaele Squillace – Hair Style Orazio Anelli per L’Oreal Paris. (foto: Secret Garden)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Vittorio Camaiani alla Corte di Velazquez”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

vittorio-camaianivittorio-camaiani1Roma Sabato 28 gennaio ore 17.30 Hotel Westin Excelsior – Via Veneto I baffi “gai e vivaci di Velazquez” sono il segno distintivo della collezione primavera-estate che Vittorio Camaiani presenta il 28 gennaio nelle sale dell’Hotel Excelsior nell’ambito di AltaRoma, l’evento moda della Capitale. Il “viaggio artistico” che lo stilista percorre in ogni collezione, questa volta non è in un luogo o in un periodo storico, ma “attorno” ad una persona, il pittore spagnolo per eccellenza, Diego Velazquez. “Questa volta ho subito il fascino non soltanto della pittura ma della personalità del pittore stesso, della sua figura così caratteristica – dice Camaiani – Una “corrispondenza” tra me e Velazsquez, lontani e diversi, ma legati dalla stessa passione per l’arte”.
Camaiani “entra” nell’Alcazar con Diego Velazsquez e riporta sui suoi abiti le suggestioni del Seicento spagnolo, rendendole attuali. Lo stilista di San Benedetto del Tronto “ruba” al pittore andaluso soggetti e modelli e privandoli del peso dei broccati barocchi li rende leggeri utilizzando lini, garze e chiffon. E il passato diventa attualità con l’ironia sui caratteristici baffi dell’artista spagnolo che diventano il leit motiv della collezione, ricamati a mano o ad intarsio e applicati sugli abiti, riprodotti su seta batik dal disegno dello stesso stilista. “Un velato omaggio alla vanità che essi rappresentano”, dice Camaiani. Dai colori alle linee riecheggia un passato suggestivo che il couturier marchigiano attualizza per creare abiti che, come in ogni stagione, vogliono rendere la donna Camaiani una regina del suo tempo. Troviamo le linee a trapezio per camicie e abiti, pantaloni in seta di linea morbida in lino e cotone più accostati al corpo,una nuova gonna la cui forma richiama l’Infanta Margarita, protagonista di un capolavoro del Velazquez, “Las Meninas”.
I colori vanno dal bianco delle tele ancora da dipingere al grigio, dal rosso al nero passando per l’azzurro, colori che acquistano intensità e corposità su lino, chiffon, crepe, satin, garza di cotone, duchesse taffetà, organza e vinile.
Non mancano le fantasie: micro spinati su organza, fantasia batik dove il baffo di Velazquez diventa motivo barocco Lella Baldi accompagna Camaiani con le calzature proponendo sandali anche alti con piccolo movimento che appoggia sul collo del piede nei colori della collezione. La matita di Vittorio Camaiani incontra le sapienti mani dell’artista Marina Corazziari creatrice di gioielli scultura fatti di lastre d’argento, punte di madreperla cristalli antichi fumée e onice nero.
I “quadri moda” di Vittorio Camaiani saranno presentati in tre sale dell’Hotel Excelsior arricchite di profumi per creare una “casa del caffè” del Seicento grazie al prodotto di “Orlandi passion”. (foto: Vittorio Camaiani)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Dalle black box alle legal box: digitale tra ambiguità e responsabilità”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

mercato digitaleRoma giovedì, 2 febbraio 2017, alle ore 10,30 Fieg, in Via Piemonte 64 “Dalle black box alle legal box: digitale tra ambiguità e responsabilità” è il tema del dibattito su informazione e digitale.
Sappiamo di più e comprendiamo di meno. È questo il paradosso dell’informazione: la realtà ci sfugge per eccesso di particolari. Siamo inondati da news, immagini, forum, chat, app, mail, blog e pop up, che il web riversa su di noi in un download debordante che impalla il nostro processore critico. Si realizza la profezia di Adorno che vedeva l’apogeo dell’illuminismo rovesciarsi nel mito.
La presentazione della nuova edizione del Manuale di diritto dell’informazione e della comunicazione del Prof. Ruben Razzante ci dà l’occasione di riflettere sull’età della connessione che caratterizza un mondo in fortissima evoluzione e in discontinuità col passato. Un mondo in cui è necessario coniugare responsabilità, trasparenza e innovazione, in cui la reputazione di ciascuno ha bisogno di maggiori tutele, in cui è necessario incoraggiare pratiche virtuose e limitare quelle scorrette.Si sente più che mai la necessità di regole e codici di condotta condivisi, che impediscano di diffondere notizie false e denigratorie, di intaccare e ledere la reputazione di persone e di organismi economici e sociali. Così come è altrettanto necessario tutelare il diritto di critica, senza censura o bavagli.
È perciò fondamentale riflettere sui nuovi orizzonti emergenti per tendere ad una informazione attendibile, responsabile, autorevole e verificabile.Come rendere le black box di Internet meno opache e più intellegibili?
È una delle domande a cui nel dibattito del 2 febbraio – moderato dalla giornalista e conduttrice televisiva, Maria Latella – proveranno a rispondere, insieme all’Autore del volume, Ruben Razzante, i discussants:
Maurizio Costa – Presidente Federazione Italiana Editori Giornalisti
Luciano Fontana – Direttore del Corriere della Sera
Giovanni Pitruzzella – Presidente Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
Lorenzo Sassoli de Bianchi – Presidente Upa-Utenti Pubblicità Associati

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

No future without music!

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

arezzoArezzo. Fino al 28 febbraio torna Arezzo Wave Band 2017, il più grande concorso di musica live per i nuovi talenti italiani con più di 2000 band iscritte, più di 400 concerti in oltre 100 serate in tutte le regioni italiane e 20 finali regionali. In premio tour italiani (con KeepOn) ed esteri (Europavox, Exit Festival ed Eurosonic con Italian Music Office), Compilation (con Freecom) e videoclip (con La Tana del Bianconiglio). Premi in denaro e servizi per artisti, rock band nazionali (con Doc) e gruppi musicali studenteschi (con Siae e Skuola.net).
Sarà il lungo percorso che porterà le migliori band italiane a suonare il 23 e 24 giugno a Milano ad Arezzo Wave Love Festival! Come la Parigi Dakar, che mantiene il nome della capitale del Senegal ma si è spostata in Sud America, anche Arezzo Wave mantiene il suo nome che da 31 anni è un brand nazionale e internazionale di ricerca di nuovi talenti della musica italiana, e va a Milano in un percorso che sarà più stimolante e agevole per i concorrenti. La formula è sempre la solita: iscrizione GRATUITA per le band tramite il sito http://www.arezzowave.com entro il 28 febbraio, selezioni regionali da marzo fino al 7 maggio, e quindi finale a Milano presso il Parco Forlanini venerdì 23 e sabato 24 giugno. L’iniziativa quest’anno è resa possibile grazie all’apporto determinante di DOC SERVIZI, la più grande cooperativa dei lavoratori della musica con più di 6.000 soci in Italia, che organizzerà le giornate di Milano che partiranno il 21 giugno con la Festa della Musica. Doc con i suoi dipartimenti KeeepOn e Freecom metterà a disposizione dei gruppi assistenza, servizi, comunicazione e premi vari sia in denaro che con tournée e produzioni discografiche.
Skuola.net, il sito leader degli studenti italiani con più di 4.000.000 di contatti unici mensili, è l’altro nuovo amico di Arezzo Wave. Da questa collaborazione nasce infatti una nuova sezione del concorso, Arezzo Wave Music School, rivolto a tutte le band giovanili under 35 che hanno al loro interno almeno un componente che frequenta le scuole medie superiori italiane. Skuola.net, il portale di riferimento della scuola italiana, metterà in palio la diffusione di un contenuto video all’interno della propria community (4 milioni di utenti). Nel caso in cui il gruppo vincitore del contest non abbia il video, sarà ospitato in una puntata della videochat settimanale “la Skuola | Tv” che viene mandata in onda sul sito e su Facebook di Skuola.net. Altri partners fedeli di questo progetto sono Smemoranda e la Società Italiana degli Autori ed Editori, la quale offrirà 1.000 € alla migliore proposta tra le band studentesche. Tutti i dettagli e il form di iscrizione gratuita si trovano sul sito http://www.arezzowave.com

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Compagnie aeree: Enormi opportunità di crescita grazie a tecnologie digitali e prodotti ausiliari

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

aereoLa rapida crescita del settore del trasporto aereo globale è stata smorzata dal calo delle entrate relative ai trasporti cargo e dei profitti relativi ai passeggeri, portando le compagnie aeree a focalizzarsi sul miglioramento delle rendite legate ai servizi accessori. Se da una parte hanno provato a raggiungere l’efficienza operativa e dei costi impiegando soluzioni digitali, tipicamente parte di un programma di trasformazione digitale più ampio, la crescita delle entrate è stata principalmente il risultato del marketing innovativo di prodotti ausiliari attraenti.“La trasformazione digitale si sta affermando come una forza dirompente nel settore aeronautico e le compagnie aeree investono in soluzioni di business intelligence, progetti di digital marketing e in una modernizzazione complessiva dell’infrastruttura IT”, afferma Priyanka Chimakurthi, analista di Frost & Sullivan. “Concetti e standard del settore come le piattaforme di gestione della fidelizzazione intelligenti e la New Distribution Capability (NDC) IATA hanno il potenziale di alterare le dinamiche in questo settore altamente competitivo.” Sebbene le compagnie aeree si stiano muovendo rapidamente verso la digitalizzazione, la complessiva imprevedibilità dei prezzi del petrolio influenza fortemente le loro strategie. Inoltre, il settore continua ad essere governato da un quadro normativo rigido ed è altamente ciclico e vulnerabile alle tendenze economiche globali. Per accedere gratuitamente a maggiori informazioni su questo studio e registrarsi per un Growth Strategy Dialogue, un rapporto interattivo gratuito con gli esperti di Frost & Sullivan, si prega di visitare: https://goo.gl/lMaeeP <https://goo.gl/lMaeeP utm_campaign=PR_AZ_ITA_Airlines_ 24.1.16&utm_medium =email&utm_source=Eloqua&utm_content=CFRSU000002132514>

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Si aprono nuove prospettive all’utilizzo di organi provenienti da donatori in età avanzata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

trapianto-fegatoIl fegato rallenta il processo di invecchiamento se trapiantato in una persona più giovane del donatore sulla base di nuovi marcatori molecolari. Lo affermano i ricercatori dell’Università di Bologna e dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma. Il fegato ha delle enormi proprietà di rigenerazione, che consentono di eseguire interventi chirurgici di asportazione fino al 70% dell’organo in presenza di alcune malattie o di particolari tumori. Contrariamente ad altri organi, il fegato può però essere utilizzato con successo per il trapianto, indipendentemente dall’età di chi lo dona. Lo studio ha identificato nuovi marcatori di invecchiamento nel fegato umano, il loro ruolo tra donatore-ricevente nel caso di trapianto e soprattutto offre nuove prospettive all’utilizzo di organi provenienti da donatori anziani. Questa originale ricerca sull’invecchiamento del fegato è stata condotta, per la prima volta, impiegando il modello del trapianto di fegato nell’uomo. In precedenza ricercatori americani avevano valutato analoghe problematiche solo su modelli animali.
“Abbiamo analizzato – illustrano Miriam Capri e Claudio Franceschi del Dipartimento di Medicina Sperimentale Diagnostica e Specialistica dell’Università di Bologna – biopsie del fegato provenienti da donatori d’organo di età da 12 a 92 anni, campioni di sangue da soggetti riceventi pre e post-trapianto, ed anche biopsie di fegato pre-post-trapianto, provenienti da persone in cui la differenza di età con il donatore del fegato era particolarmente marcata. Lo studio ha portato alla luce, con un approccio molecolare e bioinformatico, nuovi marcatori di invecchiamento e l’incremento di alcune piccole molecole di RNA (microRNAs) attive nella regolazione dell’espressione dei nostri geni. Questo incremento si riduce molto in riceventi più giovani mentre è decisamente elevato in riceventi più anziani dei donatori. Inoltre, l’analisi dei profili di alcuni carboidrati complessi presenti nelle proteine del sangue periferico e che in parte sono prodotte da tessuto epatico, ha confermato come questo organo sia effettivamente funzionale dopo il trapianto e come vi siano alcuni segni molecolari di ringiovanimento indipendentemente dall’età del donatore, proprio tramite l’analisi di questi carboidrati.”
“Lo studio – evidenzia Gian Luca Grazi, direttore della Chirurgia EpatoBilioPancreatica dell’Istituto Tumori Regina Elena – rappresenta un importante passo in avanti nell’acquisizione di marcatori molecolari capaci di descrivere i processi di invecchiamento del fegato. Ma apre anche le porte ad ulteriori filoni di ricerca nella valutazione dell’invecchiamento dell’organo, con e senza patologia, e le relative modificazioni dell’espressione dei geni che possono contribuire al rischio dello sviluppo di tumori.”
Nel campo del trapianto giustifica, per la prima volta su basi biologiche, l’utilizzo degli organi che vengono donati da persone in età avanzata a scopo di trapianto. Lo studio è stato condotto nell’ambito di un Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) vinto dai ricercatori. Rif. Articolo : Identification of miR-31-5p, miR-141-3p, miR-200c-3p, and GLT1 as human liver aging markers sensitive to donor-recipient age-mismatch in transplants.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Iraq: S.E. Mons. Bashar Warda incontra i giornalisti presso la sede romana della Stampa Estera

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

bashar-wardaRoma Lunedì 30 gennaio alle ore 15.00 l’Arcivescovo caldeo di Erbil (Kurdistan iracheno), Mons. Bashar Warda, e il Direttore della Fondazione pontifica ACS-Italia Alessandro Monteduro terranno una conferenza stampa nella sede dell’Associazione della Stampa Estera in Italia (via dell’ Umiltà, 83/C – Roma).Mons. Warda è il più autorevole testimone dell’intera comunità cristiana del Nord Iraq. Si è fatto carico dei 125.000 cristiani allontanatisi dalla Piana di Ninive e da Mosul nel 2014 a causa dell’attacco dell’ISIS, e sostiene tuttora i 110.000 attualmente presenti ad Erbil, a cui si aggiungono progressivamente i profughi che in queste settimane provengono da Mosul. Nel corso della conferenza stampa sarà affrontato un problema cruciale per il futuro dell’area: le famiglie cristiane possono effettivamente tornare nei luoghi liberati dal sedicente Stato Islamico? È possibile varare un adeguato piano infrastrutturale per ricostruire ciò che è stato distrutto, grazie a contributi pubblici e privati? Le grandi potenze occidentali stanno progressivamente intervenendo per contribuire a tale ricostruzione?Durante l’incontro con la stampa l’Arcivescovo caldeo di Erbil fornirà un aggiornamento circa la situazione dei cristiani presenti nell’area soggetta alla sua autorità, e risponderà alle precedenti domande.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bilancio approvato! RomaRiparte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

raggiRoma di Virginia Raggi. Inizia una nuova stagione di lotta agli sprechi e razionalizzazione della spesa del Comune di Roma per finanziare i servizi ai cittadini, gli investimenti sul sociale, la manutenzione urbana e la mobilità sostenibile.L’Oref, l’Organo di revisione economico-finanziaria del Campidoglio, ha espresso parere favorevole al nostro progetto di bilancio di previsione 2017-2019 ed ha riconosciuto la correttezza di un documento che è sempre stato improntato a criteri di legalità, responsabilità, prudenza.Dopo l’approvazione in Giunta degli emendamenti, riprende dunque il lavoro per approvare il prima possibile il documento fondamentale per programmare la nostra azione amministrativa.Permangono delle criticità strutturali, ne siamo consapevoli, e rappresentano l’eredità che le precedenti amministrazioni ci hanno consegnato. Ma siamo stati chiamati ad affrontarle e siamo determinati a farlo anche grazie ad un bilancio innovativo e coraggioso. Vogliamo risolvere tutti i problemi lasciati dalla vecchia politica in decenni di malagestione. Così RomaRiparte.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Il rovescio e il diritto di Camus

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

rovescio diritto1.jpgrovescio-dirittoMilano 26, 27 e 28 gennaio 2017 orario spettacolo 21.00 ingresso dalle 20.15 alle 20.45 Casa di Reclusione di Milano – Bollate Via Cristina Belgioioso 120 Il rovescio e il diritto di Camus liberamente ispirato agli scritti giovanili di Albert Camus con Carlo Bussetti, Michelina Capato Sartore, Lorenza Cervara, Giacomo D’Angelo, Vincenzo D’Alfonso, Giuliana De Ponti, Antonio De Salve, Davide Pini Carenzi, Salvatore Piscitelli, luci Ivano Frau fonica Raffaele Scarcia scene e costumi a cura di NABA – Chiara Casula, Erika Coco, Elettra Dini, Costanza Gorick, Alessandra Signorelli, Carlotta Boldracchi, Benedetta Notarandrea
drammaturgia e regia Michelina Capato Sartore.Il rovescio e il diritto è una raccolta di saggi di Albert Camus, scritti fra il 1935 e il ’36 e pubblicati l’anno successivo in Algeria. L’opera organizza diversi scritti sul quartiere operaio Belcourt di Algeri, dove la famiglia Camus si era trasferita, e sui viaggi dell’autore alle Baleari, a Praga e a Venezia.Nel suo libro Camus osserva con sguardo curioso attraverso le finestre socchiuse i molti destini che si incrociano intorno a una periferia incongrua, sulle rive di un mare abitato da gente di ogni dove, che cerca di capirsi in mezzo a dialetti e temperamenti diversi, scoprendosi infine gente povera, così povera da non saper quasi “parlare in lingua”…La scena risuona allora di lingue povere, come povere sono le storie di questi personaggi ora approdati su una riva sperduta di Algeria, ora apparizioni di una periferia francese degli anni ’50, evocando storie di riscatti impossibili, di amori confusi, di silenzi impenetrabili e di ironia dolce, con la quale restituire alla vita il suo sapore più semplice: che è la vita stessa, la tua, l’unica che puoi avere. La “rozza scrittura”, come la definisce lo stesso Camus molti anni più tardi, de Il rovescio e il diritto e Le nozze (la successiva raccolta di quattro saggi critici) è poesia asciutta e intensa. L’impressione di un amore ancora celato e trattenuto dal pudore, la percezione adulta di qualcosa che sia crudamente e sottilmente disvelato, il semplice e profondo senso delle esperienze del vivere traspaiono dalle pagine di Camus e si materializzano sulle scene di Teatro In-stabile. biglietti 15.00/10.00 euro. (foto: rovescio diritto)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dipingere l’impossibile

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

Nysnø i alleenSolendipingere-limpossibile2Martigny (Svizzera) 3 febbraio – 11 giugno 2017 tutti i giorni ore 10-18 Fondation Pierre Gianadda. Mostra organizzata dal Musée Marmottan Monet di Parigi e dalla Fondation Pierre Gianadda con il Munch-Museet di Oslo. Una mostra che riunisce per la prima volta tre artisti particolari: lo svizzero Ferdinand Hodler (Berna 1853 – Ginevra 1918), il francese Claude Monet (Parigi 1840 – Giverny 1926) e il norvegese Edvard Munch (Løten 1863 – Oslo 1944).Attivi tra impressionismo, postimpressionismo e simbolismo, appaiono come pittori fondamentali della modernità in Europa, con opere che si spingono nel XX secolo fino al 1918 per Hodler, fino al 1926 per Monet, fino al 1944 per Munch.I loro capolavori hanno esercitato un’influenza determinante nella storia dell’arte: tutti e tre hanno affrontato con la stessa costanza, a rischio anche di risultare incompresi, alcuni problemi della pittura, in apparenza insormontabili.Il problema per Hodler, ad esempio, era come dipingere la neve, il lago, la montagna. Ma anche – e lo ha fatto per tutta la vita – come raccontare l’orizzonte delle Alpi, in una ricerca continua dall’alba al crepuscolo; per Monet come suggerire i movimenti e le variazioni della luce sull’acqua o sul tronco di un albero, malgrado l’immobilità della pittura; per Munch come trattare con i colori alcuni motivi particolari (una casa rossa, i marinai nella neve, il tramonto) e su questo si concentra incessantemente, fino alla depressione.
Tutti e tre questi artisti, insomma, hanno messo la pittura alla prova dell’impossibile.La rassegna, attraverso questo approccio originale, propone una lettura nuova di queste figure dalle origini e dalle culture certo diverse.
Oltre alla mostra sono visitabili alla Fondation Pierre Gianadda il Parco delle Sculture, il Museo gallo-romano e il Museo dell’automobile.ingresso: adulti CHF 18 (€ 16,50) terza età: CHF 16 (€14,50) famiglie: CHF 38 (€ 34,50) Tunnel del Gran San Bernardo: ritorno gratuito presentando il biglietto della mostra. (fonte: http://www.uessearte.it)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Congresso internazionale dal titolo “Highlights in Cardiology”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

navigatore coronarieRoma mercoledì 1 a venerdì 3 febbraio Aula Magna dell’Università degli Studi “La Sapienza” Piazzale Aldo Moro 5 congresso internazionale dal titolo “Highlights in Cardiology”. La prevenzione degli eventi cardiovascolari, soprattutto tra i giovani, aprirà il congresso internazionale. Durante la prima giornata del congresso, infatti, esperti italiani e internazionali parleranno di rischio cardiovascolare nei bambini, morte improvvisa cardiaca negli atleti, utilità dei test sotto sforzo, elettrocardiogramma negli adolescenti. Seguiranno sessioni su differenza di genere e malattie cardiovascolari, arteriosclerosi e ischemia cardiaca, sindrome coronarica acuta e nuovi trattamenti, insufficienza cardiaca e cellule staminali. Il congresso è promosso dalla Fondazione Internazionale Menarini ed è presieduto da Francesco Fedele, Direttore del DAI (Dipartimento Assistenziale Integrato) Malattie Cardiovascolari e Respiratorie, Policlinico Umberto I Roma, e Direttore della Sezione di Cardiologia al Dipartimento Scienze Cardiovascolari, Respiratorie, Nefrologiche e Geriatriche, “Sapienza” Università di Roma.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le mafie e i terrorismi all’opera

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

scoprire roma1Roma Venerdì 10 febbraio 2017 – ore 18 Spaziottagoni live Via Goffredo Mameli, 7 inizio ciclo di tre conferenze dal titolo “L’evoluzione possibile – Rompere gli schemi” tenute dal Dott. Antonio De Bonis, a Spaziottagoni live (via Goffredo Mameli 7, Trastevere, Roma). Questi i temi delle conferenze: “Non esiste la Mafia e non esiste lo Stato Islamico”, un’iperbole per comprendere l’essenza di questi “strumenti” e il ruolo che svolgono nel mondo contemporaneo (venerdì 27 gennaio 2017, ore 18), “Le mafie e i terrorismi all’opera”, i casi pratici: la mafia siciliana e la yakuza giapponese nel secondo dopoguerra, i mujaheddin afgani e il gruppo di stato Islamico (venerdì 3 febbraio 2017, ore 18), “Geopolitica degli strumenti. Leggere la contemporaneità”, i flussi criminali e la dorsale nera del terrorismo (venerdì 10 febbraio 2017, ore 18).
Questi incontri, gratuiti tranne che per la tessera associativa annuale di 5 euro, introducono a un percorso storico-didattico che l’Associazione culturale Spaziottagoni vuole proporre a tutti coloro che sono interessati a comprendere i mutamenti epocali contemporanei tramite chiavi di interpretazione innovative.Il percorso storico-didattico si articolerà poi in un Laboratorio di Rassegna Cinematografica “Viaggio nella storia”, a partire dal 18 febbraio 2017, per cui saranno proposti 8 film e alla cui visione seguiranno interventi di relatori di eccezione quali il Dott. Antonio De Bonis, il Dott. Girolamo Santucci, il Dott. Giovanni Fasanella e il Prof. Paolo Ercolani.
A conclusione del percorso si terrà dal 20 al 23 aprile 2017 un Seminario di alta formazione dal titolo “Homo Migrans. L’espansione capitalistica e i reflussi migratori. Economia, diritti umani e geopolitica criminale”. Tra i relatori: Prof. Diego Fusaro, Prof. Alberto Bagnai, Prof. Claudio Tuozzolo, Prof. Paolo Ercolani, Dott. Giuseppe Salerno e in tavola rotonda: Prof. Diego Fusaro, Dott. Marcello Foa, moderatrice: Dott.ssa Alessandra Mulas.Il seminario di alta formazione si propone di affrontare in modo pluridisciplinare e con un fecondo intreccio dei saperi il tema dell’odierno fenomeno dell’immigrazione di massa. Quali ne sono le cause economiche, geopolitiche e politiche? Quali le conseguenze? Come pensare l’Immigrazione al di là delle retoriche oggi imperanti? http://www.spaziottagoni.com

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

IPPF Statement: Why we will not sign the Global Gag Rule

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

trumpOn 23 January 2017 President Trump signed an executive order reinstating the Global Gag Rule, or the Mexico City Policy.The International Planned Parenthood Federation (IPPF) believes in the right of every individual to decide about their own health and well-being. As an organisation that seeks to protect and improve the lives of women, men and children around the world, IPPF and its partners in 170 countries will not sign a policy that denies human rights and puts the lives of women at risk. The Global Gag Rule denies U.S. funding to organisations like IPPF if they use money from other donors to provide abortion services, counselling or referrals—even if abortion is legal in a country.It blocks critical funding for health services like contraception, maternal health, and HIV/AIDS prevention and treatment for any organisation that refuses to sign it.When it has been enacted by previous Republican Presidents, evidence has shown that the Global Gag Rule has not reduced the number of abortions; rather, by eliminating access to contraception, it has led to more unintended pregnancies and more unsafe abortions. IPPF is the largest non-governmental provider of contraception in the world. It has worked with the U.S. government for decades. Our global network of local partners delivers more than 300 services every minute of every day, including 70 million contraceptive services every year.The Global Gag Rule’s reinstatement will result in additional unintended pregnancies and countless other needless injuries and deaths.It means IPPF will lose $100 million USD for proven programs that provide comprehensive sexual and reproductive health services for millions of women and youth who otherwise go without these vital services, including women suffering the burden of health and humanitarian crises.Over the years USAID has been a huge supporter of family planning – with a budget of over $600 million per year. Reinstatement will mean that years of progress to increase access to essential services globally, will be lost.We cannot—and will not—deny life-saving services to the world’s poorest women. We will work with governments and donors to bridge the funding and service gaps the Global Gag Rule creates. We will ensure that women can exercise their rights and access safe abortion and family planning. ( by International Planned Parenthood Federation)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, da giunta ok a piano localizzazione librai

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

mostra libri antichiArrivano criteri di qualità precisi e innovativi che premiano gli operatori che vendono esclusivamente libri, propongono pezzi pregiati o di antiquariato e utilizzano modalità di vendita anche telematiche. La Giunta capitolina ha approvato il provvedimento con il quale si procede all’individuazione di 37 postazioni da destinare alle attività di libraio così come previsto dalla delibera dell’Assemblea capitolina n.8 del 2011.Grazie al lavoro svolto dal Tavolo del Decoro, e a seguito di Conferenze di Servizi con la Sovrintendenza Statale, sono state individuate le prime localizzazioni di cui:
19(ricadenti nei Municipi I, III, IX e XI) che possono essere assegnati previo avviso pubblico;
1(Municipio XV – Ponte Milvio) la cui assegnazione, previo avviso pubblico, è subordinata al recepimento del piano di massima occupabilità redatto da parte del Municipio;
10(Municipio I – area Terme di Diocleziano) la cui assegnazione, previo avviso pubblico, è subordinata alla realizzazione di un progetto di riqualificazione dell’area;
7(Municipio I – castro Pretorio) la cui assegnazione, previo avviso pubblico, è subordinata alla realizzazione di un progetto di riordino dell’area.
Inoltre si provvede anche a definire il banco-tipo da utilizzare per la vendita secondo quanto stabilito in Conferenza di Servizi nel rispetto del decoro del Centro storico.
La delibera del 2011 prevede 50 posteggi. Al fine di garantire la presenza di punti dedicati ai libri anche nei Municipi diversi da quelli centrali ed in ogni caso, per quanto possibile, nella misura minima di uno a Municipio, è stata definita anche la procedura per l’assegnazione di ulteriori 13 posteggi che dovrà rispettare i requisiti tra i quali la qualificata esperienza degli operatori nel campo o l’appartenenza a categoria svantaggiate.
“Sin dal nostro insediamento abbiamo lavorato per dar seguito alle richieste degli operatori e alla sentenza del Tar che chiedeva all’Amministrazione di provvedere all’esecuzione della delibera del 2011 – dichiara l’assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni -. In pochi mesi, rispetto ad un’attesa durata diversi anni, sono state convocate la Conferenza dei servizi, stabiliti i criteri per la redazione dei bandi e le localizzazioni dei posteggi per attività di libraio”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sabina Rossa e Agnese Moro contro la “Pena di Morte Viva”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

pena-di-morte-vivaL’ex Presidente della Repubblica Sandro Pertini che in galera passò lunghi anni diceva spesso: «Ricordatevi quando avete a che fare con un detenuto, che molte volte avete davanti una persona migliore di quanto non lo siete voi». Da anni – insieme ad Agnese Moro e Sabina Rossa che hanno avuto i loro padri uccisi durante la lotta armata degli anni ’70 – combatto contro la “Pena di Morte Viva” o, come la chiama Papa Francesco, la “Pena di morte nascosta”. Durante la giornata del 20 gennaio 2017, nella Casa di Reclusione di Padova, Agnese e Sabina sono intervenute (Agnese a distanza e Sabina di presenza) al convegno dal titolo: “Contro la pena di morte viva. Per il diritto a un fine pena che non uccida la vita”. Ecco quanto ci ha consegnato Agnese:
(…) Questa volta non riesco ad essere con voi in questa giornata di riflessione sull’ergastolo e sulla necessità di abolire una pena che, essendo senza fine, uccide la speranza di tornare ad essere liberi; ferisce l’impegno costituzionale ad aiutare i colpevoli a rivedere criticamente la propria vita e a tornare tra noi a dare il proprio contributo alla vita sociale; punisce nella maniera più crudele e ingiusta coloro – grandi e piccini – che nutrono affetti profondi per chi è condannato a una pena tanto severa. Credo che la questione dell’abolizione dell’ergastolo, prima di riguardare la politica, riguardi tutti noi cittadini. Prima ed oltre una discussione in Parlamento è essenziale che ci sia una discussione larga, capillare, serena nelle nostre città e nei nostri paesi. (…) Bisogna sapere che le persone possono cambiare, che sono sempre molto di più del loro reato, e che, come dice la mia amica Grazia Grena, c’è dentro ognuno, qualunque cosa abbia fatto, qualche cosa di buono che può e deve essere illuminato. Anche se non ce ne accorgiamo la nostra società è desiderosa di intraprendere una simile discussione. Si tratta solo di farlo. Un abbraccio (Agnese).
Ed ecco parzialmente l’intervento di Sabina:
Vorrei iniziare il mio intervento prendendo in prestito alcune frasi di Carmelo Musumeci non solo perché le condivido ma anche perché ho potuto toccare con mano la veridicità delle sue parole: “Il carcere non mi ha fatto bene, non solo mi ha peggiorato ma mi ha fatto anche del male”. “Ciò che mi ha migliorato e cambiato non è stato il carcere ma un programma di rieducazione fatto dalla presenza delle persone care, dalle relazioni umane e sociali”. “In carcere si soffre per nulla, il nostro dolore non fa bene a nessuno, neppure alle vittime dei nostri reati, è difficile pensare al male che hai fatto fuori se ricevi male tutti i giorni”. (…). Musumeci ci dice che dal carcere si dovrebbe uscire perché lo si merita, perché è stato fatto un certo percorso, perché c’è stata una crescita. Sono d’accordo con lui e credo che giustizia sia anche quella di prendere atto che, a tanti anni di distanza, quella persona non sia più quella di un tempo e che si sia realizzato un cambiamento nel profondo. Quando è stata concessa la liberazione condizionale alla persona che ha sparato a mio padre l’ho considerato un atto giusto, mi sono sentita come se si fosse chiuso un cerchio e ho potuto posare a terra quello zaino che mi sono portata sulle spalle per tanto tempo. (Sabina)Dostoevskij diceva: “Fatemi capire perché e come ho sbagliato e poi mi giudicherò e condannerò da solo, e sarò più severo di qualsiasi altro giudice”.Agnese e Sabina hanno compreso questo e “puniscono” gli ergastolani con l’amore sociale. Forse anche perché hanno capito che dal male può nascere il bene. Basta andare a cercarlo dentro il cuore dei criminali. Per non fare il male bisogna conoscere anche il bene, ma purtroppo molti criminali non conoscono il bene perché hanno vissuto sempre nel male. Il libero arbitrio esiste solo quando tu conosci il bene e il male. E spesso i reati che abbiamo fatto rispecchiano il male del mondo dove vivevamo e, adesso, del carcere. Molti di noi, e non lo dico per cercare attenuanti, penso che siano stati quelli che hanno potuto essere, non certo quelli che sognavano di essere. Se continuano però a dirci che siamo irrecuperabili, che siamo dei mostri, che siamo cattivi, va a finire che ci crediamo e cerchiamo di esserlo anche dopo tanti anni di carcere. D’altronde come si può migliorare una persona con una pena che non ha mai fine? Per questo, purtroppo, molti ergastolani si sentono ancora “colpevoli di essere innocenti”, anche se hanno commesso gravissimi reati. Non si nasce delinquenti, ma purtroppo ci si diventa. Un tempo c’erano in carcere giovani interpreti delle lotte sociali e politiche. Oggi vi sono in maggioranza giovani tossicodipendenti, immigrati e poi tante persone del sud detenute per reati di criminalità organizzata. Al sud, infatti, lo Stato è sempre stato assente e in alcuni casi è stato più mafioso dei mafiosi che ha usato e sfruttato per raggiungere consensi elettorali.
Grazie Sabina e Agnese di continuare a lottare per recuperare e migliorare le persone che vi hanno fatto del male. Con il vostro impegno contribuite a sensibilizzare l’opinione pubblica che la pena dell’ergastolo è una morte interminabile che ti fa sperare in una morte istantanea come un regalo della pietà. La vostra testimonianza di vittime dà un senso ancora più profondo alle vostre parole. (Carmelo Musumeci) (foto: pena di morte viva)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commissione Cultura Parlamento Europeo: Silvia Costa diventa nuova Coordinatrice

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

silvia-costaBruxelles. A metà legislatura si rieleggono gli Uffici di Presidenza delle Commissioni del Parlamento Europeo, in seguito all’elezione la settimana scorsa del nuovo Presidente. Sulla base dell’accordo nel Gruppo S&D anche all’interno della Commissione Cultura ci sarà un avvicendamento alla Presidenza e nel ruolo di Coordinatore politico. “Con il passaggio di consegne alla Presidenza della Commissione Cultura, io assumerò il ruolo politico di coordinatore del Gruppo S&D”, dichiara l’europarlamentare Silvia Costa. “Sono molto soddisfatta dei risultati ottenuti in questi due anni e mezzo nella Commissione Cultura: di fronte alle sfide culturali, educative e tecnologiche con cui si confronta l’Europa, ritengo importante che ci sia una forte iniziativa politica dei Democratici e Socialisti per rilanciare una nuova fase della nostra azione in Parlamento. Al centro dobbiamo rimettere l’agenda sociale, l’innovazione dei sistemi educativi, il patrimonio culturale come risorsa di sviluppo, una vera politica per i giovani, a partire dall’anniversario dei 30 anni di Erasmus che il 26 gennaio celebrerò in Parlamento insieme al Commissario all’Educazione e allo Youth Forum”. “Tra le mie priorità – conclude Costa- c’è anche l’implementazione della nuova strategia per le industrie culturali e creative da noi adottata, l’Anno europeo per il patrimonio culturale per il 2018 e la promozione del dialogo interculturale e interreligioso in tutte le politiche, a cominciare dalla nuova strategia di Diplomazia culturale europea di cui sono Relatrice”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Debora Villa per la prima di Risollevante Cabaret Teatro 2017

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

deboraBari Venerdì 27 gennaio ore 21:15 al teatro Forma di Bari, location che ospiterà l’intero cartellone, si esibirà la cabarettista Debora Villa, nota per le sue esperienze lavorative come monologhista a Zelig, conduttrice del morning show radiofonico “Si salvi chi può” per RMC e conduttrice di “Lilit, in un mondo migliore” su rai 3, che proporrà lo spettacolo “Quello che le donne”.
Debora innamorata del mondo dello spettacolo ha studiato presso la scuola di teatro di “Quelli di Grock” e successivamente, ha partecipato al laboratorio per attori tenuto da Raul Manso. Ha integrato queste sue esperienze allo studio sul corpo seguendo seminari di mimo-danza con gli esperti Hal Yamanouchi e Marcel Marceau. Questo suo impegno l’ha condotta a debuttare in poco tempo in televisione con il programma “Scatafascio”. A questo sono seguiti prima “Ciro” e poi “Zelig”. Nel percorso artistico di Debora c’è anche molto teatro. “Due poverette a confronto”, “Anche alle balene piacciono le carezze” regia di Daniele Formica e “Questa sera si recita Moliere” di e con Paolo Rossi, sono alcuni dei lavori da lei portati in scena. Attrice a tutto tondo, ha svolto anche ruoli non comici. Tra questi Renza nel film di Richi Tognazzi “Tutta colpa della musica” e la signora Conforti nella fiction tv “Benvenuti a tavola” in onda su Canale 5. Nel 2010 ha anche pubblicato, con Mondadori, il suo primo libro “Amo un bastardo ma non è il mio cane”.
Sul palco del teatro Forma Debora Villa renderà edotti i casi disperati del sentimento riguardo temi eterni quali la coppia, la condizione di single maschile e femminile, le modalità di autostima e non da ultimo, sensualità, erotismo, sesso sfrenato e contraccezione. (foto: debora)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Siria: nella città sotto assedio di Deir Ez Zor oltre 40.000 bambini in pericolo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

siria“I bambini che vivono nella città assediata di Deir Ez Zor hanno subito un intenso attacco la scorsa settimana. L’acuirsi delle violenze minaccia le vite di 93.000 civili, compresi oltre 40.000 bambini che non ricevono regolarmente assistenza umanitaria da oltre due anni.
Bombardamenti indiscriminati hanno ucciso dozzine di civili e costretto le altre persone a rimanere nelle proprie case. I prezzi del cibo sono aumentati a dismisura fino a raggiungere livelli tra le 5 e le 10 volte superiori rispetto alla capitale Damasco. La mancanza cronica di acqua sta costringendo le famiglie a raccoglierne altra non sicura dal fiume Eufrate, esponendo i bambini a rischi di malattie legate all’acqua. L’assedio rischia di peggiorare la già difficile condizione nutrizionale dei bambini.L’UNICEF chiede alle parti in conflitto in Siria di liberare immediatamente tutte le città sotto assedio e consentire un accesso sicuro e senza condizionamenti ai bambini a Deir Ez Zor e in tutte le 15 aree sotto assedio nel paese. Non c’è nulla che possa giustificare un assedio e le terribili sofferenze che subiscono i bambini. I bambini della Siria hanno già pagato il prezzo più alto per una guerra che non hanno voluto”.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »