Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 209

Archive for 4 febbraio 2017

Cara Virginia, ti scrivo pubblicamente

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

grillo-raggidi Beppe Grillo. Sfugge alla memoria quando e se ci siano precedenti! La polizza vita come strumento corruttivo è una fantasia malata, non un reato. La verità… che cosa è? In questo momento un coriandolo dentro un oceano diffamatorio. La verità è una carica pubblica presa d’assalto da televisioni con la bava alla bocca, messa alla berlina, diffamata ed insultata. Le polizze vita come strumento di corruzione? Ai “giornalisti” sarebbe bastato chiamare un assicuratore per farsi spiegare come funzionano quelle benedette polizze: è il minimo che si chieda a chi fa informazione, essere informato! Parlano di “fonti”, a me viene in mente soltanto la loro immaginazione spiccia messa presto a tacere dalla Procura. E ancora: ti saresti fidata di persone sbagliate oppure sei il genio del male? A leggere i giornali entrambe le cose: non è credibile il “genio del male fesso”. Cara Virginia, non deve essere facile ammettere i propri errori come tu hai avuto il coraggio di fare pubblicamente. Anche per questo hai la mia stima. Ora è chiara una cosa: hai contro tutti quelli che era possibile immaginare e ben oltre: anche persone in carne ed ossa su cui occorrebbe poter contare. L’uomo è una creatura agrodolce ed imprevedibile, ma le idee sono come pietre, non cambiano forma a seconda della stagione e delle circostanze. In qualità di garante del MoVimento 5 Stelle sono con te. Ad ogni attacco nei tuoi confronti sui giornali, per ogni insulto sessista degli ominicchi dei partiti, diffamazione sui media e cattiveria che giunge alle mie orecchie la mia stima ed il mio sostegno si fanno più forti. Leggi i commenti di questi giorni sulla tua pagina Facebook: ti faranno bene al cuore, perché non esiste “la Rete che semina odio” oppure “la base del MoVimento in subbuglio”. Esiste solo caos ad personam, che non può disorientarci. Neppure una tempesta di invenzioni potrà mai sostituire la verità giudiziaria, figuriamoci anticiparla. E io vedo soltanto una marea di invenzioni, non ho il dono dell’invisibilità per entrare in procura a sentire quello che si dice e addirittura si pensa.Roma ha bisogno del MoVimento 5 Stelle e ha scelto te per attuare il cambiamento che abbiamo proposto. Chi sta con te, sta con il MoVimento. E viceversa. Sapevamo che non sarebbe stato facile, una reazione forte era prevedibile. Forse non così massificata e copia-incolla (uno tira l’atro). In ogni caso non ci fermiamo. Il Sistema ha paura di noi. Soltanto con lo stop alle olimpiadi del mattone hai salvato la città da un fallimento certo, basta vedere cosa è successo in Brasile. La scorsa settimana la prima grande vittoria dell’approvazione del bilancio preventivo in tempi da record per Roma e per l’Italia. La prossima settimana darai il via al piano buche, per la prima volta con degli appalti seri. Fatti che spaventano la malapolitica e che la diffamazione non può cancellare! E così continueremo fino al 2021 per ricostituire la nostra Capitale e riportare i cittadini romani al governo della loro città.Approfitto di questa occasione anche per annunciare che a breve gli iscritti del MoVimento 5 Stelle a Roma avranno a disposizione su Rousseau un nuovo strumento di democrazia diretta, che consentirà loro di fare delle proposte per la città che poi saranno portate in Consiglio comunale dai portavoce eletti. Funzionerà grossomodo come Lex Iscritti e contribuirà ad aprire ai cittadini le porte del Campidoglio. La rotta è tracciata, il mare è in tempesta, le parole non ci potranno fermare.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontro in Campidoglio tra assessore all’Ambiente di Roma e Torino

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

assessoriRoma Campidoglio. L’assessora alla Sostenibilità ambientale di Roma Capitale Pinuccia Montanari, ha incontrato questo pomeriggio in Campidoglio l’assessora all’Ambiente del Comune di Torino Stefania Giannuzzi. Nel corso dell’incontro si è deciso di avviare un percorso comune di collaborazione tra le due città sui temi della riduzione dei rifiuti, cura del verde pubblico, qualità dell’aria e economia circolare. Nelle prossime settimane saranno attivati dei tavoli congiunti sulle tematiche prese in esame. (foto: assessori)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra fotografica “Scatta la notizia”

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

scatta-la-notiziaSan Giovanni a Teduccio. Inaugurata stamattina la mostra fotografica “Scatta la notizia” presso l’Istituto Rosario Livatino seconda tappa del progetto fotografico e sociale per giovani studenti che ha tutte le carte in regola per andare ancora più lontano.Stamattina, nella gremita sala dell’Istituto Livatino, a presentare la mostra c’erano il Sottosegretario alla Difesa on.le Gioacchino Alfano, l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Napoli Annamaria Palmieri, l’Assessore alle Politiche Giovanili Alessandra Clemente per citare solo i rappresentanti istituzionali che sono intervenuti per dare il loro personale appoggio a un progetto che sta assumendo le sembianze di una vera e propria opera comunitaria, espressione della sinergia di un territorio che esce dai suoi confini, che raggiunge le sale degli alti palazzi ma rimane sempre concreto, legato alla realtà quella di una periferia che si riscopre protagonista attraverso i propri giovani, che se ben motivati si appassionano, riscoprono o scoprono il proprio vicino, il proprio territorio fatto di attività sconosciute, di sguardi di solidarietà, di inaspettato cameratismo.Gli interventi delle autorità tutti nella stessa direzione: una gara per accaparrarsi la mostra perché la sua prossima location sia un palazzo di esposizioni nel centro di Napoli o una foresteria romana. Insomma un lavoro con valore artistico che porta in sé un senso civile forte, un messaggio: quello di restituire attraverso gli scatti il degrado non velato ma vero di una strada, di uno sguardo, di un quartiere, ecco che il messaggio vuole essere condiviso e in ogni location possibile perché raggiunga un pubblico più vasto possibile.Annunciata l’esposizione della mostra presso il Palazzo Vescovile di Ascoli Piceno per portare un segno di vicinanza, di conforto ai ragazzi delle zone colpite dal terremoto, “sono i ragazzi di San Giovanni a Teduccio che vanno in aiuto dei ragazzi delle zone terremotate” queste le parole di Enrico Stefanelli, Direttore Artistico di Photolux nel comunicare della tappa che vedrà l’esposizione uscire dai confini della regione nei mesi estivi.Il progetto, Programma di Responsabilità Sociale sul fotogiornalismo, organizzato da Photolux e Neapolis Art e realizzato grazie al supporto di Canon, ha unito il percorso formativo di avviamento alla fotografia alla scatta-la-notizia1possibilità di raccontare la realtà di una periferia tra le meno felici della città di Napoli, scorgendovi anche il bello e soprattutto trasformandosi in qualcosa di concreto: una vera e propria mostra fotografica.I ragazzi sono stati guidati nel percorso formativo dal maestro Pietro Masturzo, vincitore del prestigioso premio World Press Photo of the Year nel 2010, appassionante il suo intervento “dopo questa esperienza amo ancora di più il mio lavoro, la spinta costante è di poter assistere a un cambiamento attraverso le proprie foto, a volte presunzione molto spesso disillusione. Ma con questo lavoro ho davvero visto il cambiamento. Ho dato pochissimo rispetto a quanto ho ricevuto da questi ragazzi”.Ospite d’onore della presentazione Tony Gentile, di un “grido di speranza” parla il fotografo delle stragi di mafia, quello stesso ritrovato nelle parole dei giovani fotografi. Gli scatti sono tanti gridi di speranza, di riscatto che ogni periferia lancia, che ogni periferia ha il diritto di poter trasmettere attraverso un canale ed ecco la fotografia diventa il tramite dell’espressione di un’anima.Ritratti nelle fotografie esposte scorci di vita ordinaria, che spesso passano inosservati: il mercato, un murales, un campetto di calcio, i pescatori. Le foto di Alessio, Ciro, Emanuele, Davide, Eduardo, Francesca, Giorgia, Giusy, Ivan, Luca, Mariarosa, Martina, Mattia, Michele, Rosalba, Sabrina e Sabatino trasmettono una storia che interpreta la realtà che li circonda con le sue contraddizioni e i suoi vizi. L’istituto superiore nel quartiere San Giovanni a Teduccio di Napoli, ha dato spazio alla voglia di raccontare per insegnare a usare la macchina fotografica e scoprire il linguaggio universale delle immagini. Un’opportunità per far conoscere il mondo dell’informazione sia come forma di espressione, che come possibile sbocco professionale per il futuro. (foto: scatta la notizia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Madrid un esclusivo evento European Business Awards rende omaggio alle migliori aziende

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

madridMADRID. Ieri sera, le migliori tra le aziende spagnole sono state ospitate nel corso di un evento esclusivo presso la Residenza dell’Ambasciatore britannico a Madrid, in occasione degli European Business Awards sponsorizzati da RSM.Le 34 aziende sono state selezionate da una commissione di giudici indipendenti, composta tra gli altri da aziende senior e leader accademici, per partecipare ai “National Champions”, il più importante concorso europeo per aziende.All’evento, i partecipanti hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con aziende leader del loro stesso settore e di ascoltare oratori di punta tra cui Simon Manley, Ambasciatore britannico di Spagna e Jose Mª Gassó e David García, partner di RSM Spain.L’Ambasciatore britannico Simon Manley ha dichiarato: “Ospitare questo evento per gli European Business Awards mi riempie di piacere. Congratulazioni alle aziende selezionate per rappresentare la Spagna ai National Champions, manifestazione che svolge un ruolo fondamentale nel rafforzare la comunità aziendale in tutta Europa.”RSM, lo sponsor principale, rappresenta la sesta rete mondiale più estesa al mondo di aziende indipendenti che offrono servizi di auditing, fiscali e di consulenza. RSM sostiene gli European Business Awards dal loro concepimento.
Jose Mª Gassó e David García, partner di RSM Spain hanno dichiarato: “Siamo davvero colpiti dal livello di innovazione e motivazione delle aziende spagnole candidate quest’anno, e siamo certi che le aziende vincenti renderanno onore alla potenza commerciale della Spagna nella prossima fase della gara.”I National Champions prevedono anche un voto pubblico. Gli European Business Awards sono stati fondati per sostenere lo sviluppo di una community di aziende più solida e affermata in tutta Europa. Quest’anno il programma ha coinvolto oltre 33.000 aziende di 34 paesi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fori: l’Area archeologica centrale nuovamente unita

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

Foro romanoRoma Un unico grande percorso nel cuore archeologico della Capitale, una nuova occasione per immergersi senza soluzione di continuità nella storia e nelle emozioni della Roma Antica. Una passeggiata senza barriere architettoniche e all’insegna dell’abbattimento di ogni cancello in grado di interrompere la continuità del racconto storico. Dopo aver aperto il cancello che divideva le due aree il primo gennaio 2017 torna nuovamente unita l’area archeologica centrale, dando così la possibilità di attraversarla interamente da domenica 5 febbraio, con aperture gratuite ogni prima domenica del mese per tutto l’anno 2017. Lo comunicano in una nota congiunta Roma Capitale, la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e la Soprintendenza Speciale per il Colosseo e l’Area archeologica centrale di Roma.
Dai Fori Imperiali al Foro Romano e Palatino si potrà passare liberamente da un sito a un altro e percepire, nella ritrovata unitarietà, la grandezza di un passato che ci appartiene. L’accesso ai siti sarà consentito dalle 8.30 alle 16.30, con ultimo ingresso alle 15.30.
Il percorso che attraversa l’area archeologica dei Fori potrà essere compiuto indifferentemente partendo dall’accesso all’area di competenza capitolina, da Piazza Santa Maria di Loreto, presso la Colonna Traiana, o da uno degli ingressi della Soprintendenza di Stato, a Largo Corrado Ricci, all’Arco di Tito, o a via di San Gregorio.Partendo da uno degli ingressi al Foro Romano e Palatino della Soprintendenza – prosegue la nota – si potrà accedere alle residenze imperiali palatine, alla Basilica di Massenzio, all’area monumentale della piazza del Foro, dove si affacciano i grandi Templi e le grandi Basiliche Iulia ed Æmilia, per arrivare alla Curia (sede del senato romano), da dove si passerà nell’area della Sovrintendenza Comunale.
Qui si aprono i Fori di Nerva e di Cesare e, passando al di sotto di via dei Fori imperiali, attraverso le cantine delle antiche abitazioni del quartiere Alessandrino, si arriverà al Foro di Traiano, con la spettacolare visuale sulla Colonna e sui Mercati traianei”.
“In occasione dell’apertura congiunta del primo dell’anno – spiega il Soprintendente Francesco Prosperetti – avevamo preso un impegno per continuare a offrire ai romani e ai turisti l’opportunità di visitare senza barriere il centro più antico della Capitale. La promessa è stata mantenuta nel segno di un ampliamento dell’offerta culturale. È questo solo un primo passo per integrare sempre di più la città con il suo cuore archeologico, rimuovendo steccati ideologici, divisioni amministrative, barriere architettoniche”.“Consentire a tutti – sottolinea il Sovrintendente Claudio Parisi Presicce – di immergersi nell’atmosfera della Roma antica e di passeggiare tra i Fori dimenticando, per un momento, quale porzione di arte e di memoria sia sotto la tutela dello Stato e quale sotto quella del Comune costituisce un piccolo, ma significativo atto di amore per la città di Roma nell’esclusivo interesse per i valori che condividiamo”.
“Dopo lo straordinario successo dell’apertura simbolica del cancello che separava le due aree, statali e comunali, avvenuta lo scorso primo gennaio per festeggiare nel migliore dei modi il nuovo anno – conclude il vicesindaco di Roma e assessore alla Crescita culturale, Luca Bergamo – oggi siamo contenti di mantenere l’impegno preso in quella occasione nei confronti di cittadini e turisti che amano questa città e vogliono sempre più che l’eredità della sua storia entri a far parte della quotidianità. Questo lavoro ribadisce ancora una volta quanto sia fondamentale per il bene di Roma e dell’intero Paese la collaborazione istituzionale e l’apertura degli spazi che possono essere tutelati solo se ognuno di noi li sente anche propri. Sono molto soddisfatto, a nome di tutta l’amministrazione, di consegnare al mondo in modo continuativo un pezzo prezioso e unico del nostro patrimonio con la certezza che si continuerà in questa direzione”.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cerimonia conclusiva del Master di I livello in Packaging

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

Parma ateneoParma 6 febbraio 2017 Alle ore 14,30 nell’Aula Magna del Plesso di Chimica del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale, al Campus Scienze e tecnologie cerimonia conclusiva del Master di I livello in Packaging.
Il Master annuale, promosso dal Dipartimento di Chimica nel 2011 e giunto quest’anno alla sua terza edizione, fornisce conoscenze interdisciplinari sul packaging e ha l’obiettivo di formare figure professionali di alto livello in grado di inserirsi in realtà industriali, sia nel settore produttivo sia in laboratorio, con la capacità di innovare e ottimizzare i prodotti per imballaggio. Si tratta di figure professionali che conoscono i materiali e i prodotti da confezionare, in grado di progettare gli imballaggi valutandone anche gli aspetti normativi ed economici e con un’attenzione sempre maggiore rivolta al recupero del packaging e all’ambiente.All’esame finale, che verterà su brevi presentazioni dei partecipanti riguardante l’attività svolta durante il loro stage aziendale, seguirà la cerimonia di proclamazione.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il Paziente al centro: la gestione integrata della cronicità”

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

diabeteRoma 16 febbraio alle ore 14.00 al NH Vittorio Veneto, Corso d’Italia 1 workshop istituzionale “Il Paziente al centro: la gestione integrata della cronicità” che si svolge nell’ambito del progetto “Insieme per il cuore”. In questa occasione i rappresentanti istituzionali e le Società scientifiche si confronteranno sul Piano Nazionale della Cronicità, approvato lo scorso settembre dalla Conferenza Stato-Regioni, e analizzeranno il nuovo modello di cura, con un focus specifico sulla gestione integrata del paziente diabetico anziano e del paziente post sindrome coronarica acuta (SCA).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Tarantella di Carnevale di Ambrogio Sparagna arriva a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

campidoglioRoma sabato 4 febbraio ai Musei Capitolini all’interno delle aperture straordinarie dei Musei Capitolini promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura e domenica 5 al Parco della Musica con la parata di carnevale dalle 11.30 e spettacolo finale alle 17 in Sala Sinopoli.
Sabato dalle ore 21 La Tarantella del Carnevale animerà la Sala Esedra dei Capitolini con una grande festa popolare con maschere, danze, canti, musiche e strumenti della tradizione popolare del Carnevale con un centinaio di musicisti, coristi, danzatori e maschere tradizionali provenienti da vari comuni dell’Irpinia tra cui Montemarano, Mercogliano, Serino, Forino, Capriglia e Castelvetere. E domenica 5 appuntamento al Parco della Musica con la parata di carnevale dalle 11.30 e spettacolo finale alle 17 in Sala Sinopoli

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Accordo di risk participation SACE-MPS per le imprese italiane nel mondo

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

monte dei paschi di sienaSACE (Gruppo Cassa depositi e prestiti) e Banca Monte dei Paschi di Siena (MPS) annunciano la firma di un importante accordo di collaborazione per sostenere la crescita delle Mid-Cap italiane in mercati esteri ad alto potenziale ma dai profili di rischio elevati.
L’accordo, Master Risk Participation Agreement, mette a disposizione delle imprese clienti di MPS – in particolare quelle di media dimensione – un pacchetto di soluzioni assicurativo-finanziarie destinate a supportare il pagamento delle forniture regolate con crediti documentari e il rilascio di garanzie contrattuali richieste per gare e commesse internazionali.
Grazie all’accordo, SACE e MPS sono più vicine alle aziende impegnate quotidianamente nei mercati internazionali, incrementando la rispettiva capacità di assumere i rischi di mancato pagamento connessi a transazioni con controparti estere provenienti da Paesi ad alto potenziale di crescita, ma dai contesti operativi complessi. Inoltre, le imprese beneficiarie possono accedere a condizioni vantaggiose a linee di firma dedicate al rilascio delle garanzie contrattuali necessarie per partecipare a gare e lavori all’estero (bid bond, advance payment, performance and warranty bond), ottenendo nuovi contratti e commesse internazionali.
Questa nuova iniziativa, che si aggiunge all’ampia gamma di strumenti assicurativo-finanziari sviluppati da SACE e MPS a protezione del business delle aziende italiane, ha già consentito di realizzare le prime operazioni di sharing su crediti documentari a sostegno delle forniture italiane di macchinari e materiali da costruzione e da imballaggio in Algeria e Cina.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bandi PSR Programma di sviluppo rurale

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

parma universitàParma martedì 7 febbraio 2017, alle ore 10, nel Plesso didattico Q02 del Campus Universitario dell’Ateneo, la prima presentazione ufficiale dei bandi PSR Programma di sviluppo rurale misura 16.1.01 di recente pubblicati dalla Regione Emilia-RomagnaDopo i primi 12,6 milioni stanziati nel 2016, la Regione mette sul piatto una seconda tranche da 5,4 milioni di euro per il finanziamento di quattro nuovi bandi rivolti a sperimentare innovazioni per affrontare alcune problematiche agro-ambientali del comparto agricolo mediante la costituzione di Gruppi operativi per l’innovazione. I GOI sono forme di partenariato tra aziende agricole, enti di ricerca – pubblici o privati – e altre tipologie di impresa con il compito di individuare soluzioni tecniche e organizzative applicabili ai singoli casi concreti, cioè con una ricaduta immediata a vantaggio delle aziende agricole coinvolte nei progetti.Si va dal finanziamento di progetti per il recupero e la salvaguardia della biodiversità, alla valorizzazione degli scarti e dei sottoprodotti agricoli a scopi energetici, agronomici e alimentari in una logica di “economia circolare”; dallo studio di sistemi tecnologici avanzati per la riduzione delle emissioni in atmosfera dei gas serra prodotti dagli allevamenti, agli interventi in campo agricolo e forestale per favorire la conservazione e il sequestro di carbonio. Il tutto grazie ai contributi del Programma regionale di sviluppo rurale 2014-2020, che in certi casi arrivano a coprire fino al 100% dei costi. Durante l’incontro verrà presentata RINAGRI, la rete per l’innovazione in agricoltura promossa dall’Ateneo di Parma che coinvolge importanti realtà di formazione e di ricerca in campo agricolo della provincia, pensata per facilitare dal basso le progettualità che confluiranno nei GOI.Le caratteristiche dei progetti che possono essere finanziati, così come i requisiti per poter presentare le domande di contributo, saranno presentati in dettaglio nel corso dell’evento organizzato dall’Università di Parma. Programma dei lavori
Ore 10.00 Apertura dei lavori: prof. Furio Brighenti, Pro Rettore per l’Area Ricerca, Internazionalizzazione, Biblioteche e Musei
Ore 10.15 Dott. Mario Montanari (Regione Emilia Romagna): Presentazione del Bando Sottomisura 16.1.01 focus area 4A, 5C, 5D e 5E
Ore 10.45 Prof. Filippo Arfini: presentazione del Consorzio RINAGRI – Rete Innovazione Agricoltura
Ore 11.15 Prof. Agostino Gambarotta: le competenze dell’Ateneo di Parma nelle focus area del bando
Ore 11.45 Le richieste del mondo agricolo in tema alle focus area del bando (interventi aperti delle Associazioni di categoria e del mondo produttivo)
Ore 12.15 Prof. Furio Brighenti: Discussione e proposte.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale contro il Cancro

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

Cancro-sintetizzata-molecola-che-blocca-proteina-tumoraleOggi ricorre la Giornata Mondiale contro il Cancro, patologia che solo in Italia fa registrare un significativo incremento di pazienti: erano 2 milioni e 244 mila nel 2006; sono aumentati sino a oltre 3 milioni nel 20161. Nel 2020 saranno 4 milioni e mezzo1. Ogni giorno circa 1.000 persone ricevono la diagnosi di tumore. Uno degli aspetti più delicati legati al cancro è quello della fertilità, a causa delle cure oncologiche che possono compromettere la capacità riproduttiva delle pazienti: circa il 10% dei casi di cancro riguarda, infatti, donne al di sotto dei 45 anni2, per le quali è sempre più forte l’esigenza e la necessità di preservare il proprio potenziale riproduttivo.“La crioconservazione degli ovociti – commenta il Prof. Antonio Pellicer, Presidente IVI e co-direttore di Fertility and Sterility – rappresenta una grande opportunità per le pazienti oncologiche che, dopo aver affrontato una malattia grave come il tumore, non vogliono rinunciare al desiderio di diventare madri. La ricerca scientifica e la pratica clinica hanno fatto passi da gigante e oggi i tassi di successo che si ottengono dalla fecondazione in vitro che impiega ovociti congelati sono simili ai risultati ottenuti con ovociti freschi2”.La richiesta di preservare la fertilità è in costante aumento perché sono aumentati i tassi di sopravvivenza ai tumori. Sono due le neoplasie più frequenti: il nemico numero uno per gli uomini è il tumore della prostata, mentre per le donne è quello della mammella. I due tumori presentano però sopravvivenze a cinque anni di oltre il 90%, con percentuali ancora più elevate per i tumori che vengono diagnosticati allo stadio precoce1.“In occasione della Giornata Mondiale contro il Cancro, vogliamo sensibilizzare le numerose donne che ricevono una diagnosi di tumore e che ancora non hanno avuto figli – afferma Daniela Galliano, Direttrice del Centro IVI di Roma – ad attivarsi subito per congelare i propri ovociti: il desiderio di genitorialità non deve essere, infatti, trascurato e messo da parte a fronte delle cure per sconfiggere la malattia. Dal 2007 ad oggi presso i nostri Centri IVI sono nati 17 bambini da donne che hanno superato il tumore e sono oltre 850 le pazienti oncologiche che si sono rivolte a IVI per sottoporsi a un trattamento di vitrificazione degli ovuli per preservare la propria fertilità”.
In Spagna i centri IVI offrono a titolo gratuito la possibilità di conservare ovociti e sperma a tutti i pazienti oncologici, senza imporre vincoli sull’utilizzo degli stessi.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Georgia visa waiver approved by Parliament

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

Georgian citizens will be able to enter the Schengen area without a visa for short stays, under a new law passed by Parliament on ThurSchengensday. The legislation still needs to be formally approved by the Council and will only enter into force once the suspension mechanism, which allows the temporary reintroduction of visas in the event of migration surges or risks to public security, is in place.
Parliament´s rapporteur for the proposal, Mariya Gabriel (EPP, BG), acknowledged the “broad and complex reforms” carried out by Georgia in order to get the visa waiver and thanked the country’s authorities and citizens for their consistency and patience. She also congratulated them on the strength of their democratic conviction and noted that the visa exemption brings the country closer to the EU.
Under the visa exemption, endorsed in plenary by 553 votes to 66, with 28 abstentions, Georgians who hold a biometric passport will have the right to enter the EU visa-free for 90 days in any 180-day period, for business, tourist or family purposes, but not to work.
Tbilisi has complied with all the benchmarks of its visa liberalisation plan, the text notes, underlining that “continuous fulfilment by Georgia of such criteria, especially on the fight against organised crime, will be duly monitored by the Commission.”
The visa waivers apply to the Schengen area, which includes 22 EU member states (all except Ireland, the UK, Croatia, Cyprus, Romania and Bulgaria), plus Iceland, Liechtenstein, Norway and Switzerland.
The legal change transferring Georgia from the list of countries whose nationals need a visa to enter the EU (the “negative” list) to the list of countries exempted from this requirement (the “positive” list) will have now to be approved by the Council of Ministers. Following its formal signature, the text will be published in the EU Official Journal.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentato il Future Forum 2017

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

future-forumUdine 14 febbraio 2017 Camera di Commercio quarta edizione del Future Forum con un omaggio al sociologo polacco Zygmunt Bauman, recentemente scomparso, protagonista della lectio magistralis che concluse l’edizione 2016 del forum udinese. Il Future Forum 2017 si svilupperà fino a sabato 18 febbraio, quale rinnovata “fucina” di confronti, incontri, dibattiti, interviste, riflessioni sul futuro rivolte a imprenditori, rappresentanti delle istituzioni e dell’economia, delle formazioni sociali e culturali, agli studenti e a tutti i cittadini, formula che dal 2013 ogni anno si rinnova pur restando fortemente riconoscibile, rappresentando le visioni più attuali e gli scenari che raffigurano le prossime sfide per l’economia e la società. “Ripartire! L’Italia che verrà” sarà il filo conduttore della settimana di incontri, anche quest’anno frutto della collaborazione tra diversi curatori (assieme a Quaglia hanno operato Francesco Cancellato, direttore de Linkiesta, nonché due “conoscenze” dei precedenti FF, Emanuele Ferragina docente di Science Po Paris e l’esperto di culture digitali Daniele Pitteri) che stanno coordinando la presenza a Udine di studiosi, analisti ed economisti internazionali, pronti a spaziare tra tanti e importanti temi: i nuovi equilibri future-forum1economici e geopolitici mondiali, il futuro del lavoro, la digitalizzazione e l’innovazione (con particolare focus alla “nuova agricoltura”), la semplificazione, le tasse e la burocrazia, le nuove città e le rigenerazioni urbane, le grandi migrazioni, e molti altri. Tra i protagonisti, il sociologo catalano Joan Subirats che dialogherà con Giacomo Russo Spena di Micromega e Luca Massida in apertura, con la sua avvincente “storia del futuro”, Carbone, Vento e Cocchi che si confronteranno, fra Brexit e prossimi assetti geopolitici, con Toni Capuozzo, Magnus Ryner del King’s College London, Jennifer Allsopp di openDemocracy 50.50 del dipartimento di Social Policy and Intervention and Refugee Studies Centre dell’Università di Oxford, l’esperta di strategie digitali Elisabetta Zuanelli, Claudio Velardi e ancora Francesco Boccia, presidente della V Commissione con Stefano Feltri de Il Fatto quotidiano, Monica Guerzoni del Corriere della Sera che dialogherà con i sindaci Honsell e Romoli di burocrazia, assieme ad Alfonso Celotto della Luiss e Michele Palma della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e ancora il presidente di Energie per l’Italia Stefano Parisi, Claudia Fusani, giornalista dell’Unità, Claudio Giua, direttore dello sviluppo e innovazione del Gruppo Editoriale L’Espresso, l’ex ministro del lavoro Elsa Fornero e Eldar Shafir, professore di Harvard e co-autore di Scarcity (Il Saggiatore), (foto: future forum)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sanità: Garantire l’erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA)

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

Ministero salute“I sindacati che si riconoscono in Alleanza per la Professione Medica (APM) sostengono l’importanza dell’unità della categoria e ritengono che i medici debbano rivendicare, insieme ai cittadini, l’erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). Questo deve avvenire in tutte le Regioni e con un adeguato livello di qualità e sicurezza delle cure”. E’ quanto hanno dichiarato i rappresentanti dell’APM dopo l’incontro, che si è svolto ieri, tra i vertici della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO) e le organizzazioni sindacali di medici e odontoiatri. “I sindacati medici hanno ripreso il dialogo con la FNOMCEO dopo una pausa di riflessione pre e post referendaria nella consapevolezza del delicato e complesso momento politico – afferma il dott. Giampietro Chiamenti presidente della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) che aderisce all’APM -. Molti temi che riguardano la professione, la difesa del sistema sanitario e la salute del cittadino restano attuali e problematici e quindi dovrebbero essere oggetto di analisi e di provvedimenti tempestivi. Purtroppo l’instabilità del sistema politico non favorisce le decisioni operative pur nella pienezza del potere legislativo nazionale e regionale. Ne è prova, per esempio, il blocco delle trattative per il rinnovo dei contratti di lavoro scaduti da anni” “Per garantire i LEA su tutto il territorio nazionale sono necessari: un numero adeguato di medici e odontoiatri, una formazione mirata alle specifiche attività e soprattutto una politica di sintesi nazionale di interessi assistenziali che coinvolga la responsabilità delle Regioni – conclude l’APM -. Sono queste le condizioni primarie per garantire la “doverosa erogazione” del diritto incomprimibile alla salute come previsto dalla vigente Costituzione a tutela dei cittadini I soci che attualmente fanno parte di APM sono: Associazione Nazionale Dentisti Italiani (ANDI); Associazione Sindacale ANPO – ASCOTI – FIALS MEDICI; Sindacato dei Medici (CIMO); Confederazione Italiana Medici Ospedalità Privata (CIMOP); Federazione Sindacale Medici Dirigenti (FESMED); Federazione Italiana Medici di Medicina Generale (FIMMG); Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP); Sindacato Unico Medicina Ambulatoriale Italiana (SUMAI) e Sindacato Polispecialistico Medici e Strutture Accreditate (SBV).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Disoccupazione giovanile: I 5 consigli per trovare lavoro nel 2017 nonostante le difficoltà

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

opportunita-lavoro“L’era del tutto è dovuto non esiste più, né quella del posto fisso – spiega Chiara Grosso, presidente e CEO di FourStars, società accreditata dal Ministero del Lavoro e specializzata nei tirocini formativi – Possiamo vedere però questa situazione in positivo, come opportunità per fare esperienze diverse, mettersi in gioco, non avere paura di perdere un lavoro e trovarne un altro, potendosi reinventare senza timore. Per fare questo in primis consiglio di potenziare la conoscenza delle lingue straniere. Essere in grado di parlare in inglese in maniera fluente è davvero fondamentale, ma è altresì importante avere la capacità di parlare una terza lingua. Molto importante è anche cominciare a svolgere degli stage sin dal primo anno di università, per presentarsi ai futuri colloqui con un background lavorativo già solido e appetibile agli occhi dei recruiter”.Ma tutto questo non basta, servono anche altre qualità ed esperienze per avere maggiori probabilità di trovare lavoro nel corso del 2017: “Sarà importante anche lavorare su se stessi, concentrandosi su alcune delle soft skills più importanti come l’adattabilità, la capacità relazionale e la flessibilità, che faciliteranno non di poco l’ingresso nel mondo del lavoro. Altro aspetto fondamentale sono le esperienze all’estero, vissuti in grado di arricchire moltissimo il bagaglio culturale e lavorativo del candidato, ad esempio in paesi come gli USA, la Cina e la Gran Bretagna. L’ultimo dei miei 5 consigli, che mi sento di dare ai giovani per trovare lavoro nel 2017, è un motto: esigere, ma non pretendere – conclude Chiara Grosso – Una buona filosofia di vita per centrare gli obbiettivi che si sono prefissati per il loro futuro”. (foto: chiara grosso)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Unione Naz. Consumatori su Confcommercio: dati catastrofici

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

confcommercio consumiSecondo la Confcommercio, nel 2017 il Pil non raggiungerà l’1% ed i consumi passeranno da un +1,3%-1,4% del 2016 ad un più modesto +0,6%.
“Se la Confcommercio, solitamente più generosa nelle previsioni rispetto ad altri istituti di ricerca, prevede dati così catastrofici, con un dimezzamento dei consumi rispetto all’andamento già non esaltante del 2016, è bene che il Governo si preoccupi e cambi rotta” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Sono catastrofici perché non solo nel 2017 non ci sarà alcun miglioramento, ma perché si assiste ad un pericoloso tracollo dei consumi che rappresentano il 60% del Pil, con evidenti possibili effetti a catena sulla disoccupazione e sul reddito disponibile delle famiglie. Per questo, invece che anche solo balenare di possibili aumenti delle accise sui carburanti, che non rispettano nemmeno il criterio della capacità contributiva, è auspicabile una riforma fiscale che abbia come obiettivo quello di ridare capacità di spesa alle famiglie più in difficoltà e al ceto medio” conclude Dona

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Investimenti a impatto sociale: analisi e opportunità”

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

ministero-finanzeIn un contesto finanziario in piena evoluzione, peraltro agevolato da una domanda di “sociale” in crescita, l’investimento a impatto sociale rappresenta oggi un terreno estremamente fertile sul quale gli investitori, in particolare quelli istituzionali che perseguono essi stessi un obiettivo sociale, possono coltivare concrete e valide ambizioni di rendimento (finanziario) e sviluppo (sociale). Nonostante un interesse già consistente, il social impact investing rappresenta però una tipologia di investimento in fase di consolidamento e non priva di complessità, che necessità quindi di percorsi di avvicinamento ben calibrati e basi tecniche solide.
Si pone in quest’ottica l’analisi realizzata dal Terzo Quaderno di Approfondimento “Investimenti a impatto sociale: analisi e opportunità” a cura di Assoprevidenza e Itinerari Previdenziali, fotografia circa lo stato dell’arte e i possibili margini di sviluppo ulteriore che si prospettano all’orizzonte per questa tipologia di investimenti. La pubblicazione, che costituisce l’ideale continuazione del workshop “Investimenti a impatto sociale: analisi e opportunità”, svoltosi a Roma lo scorso 22 giugno, s’inserisce quindi all’interno del dibattito sul tema, cui si propone di contribuire attraverso una chiave di lettura concreta e attuale. Se da un lato, infatti, prende in considerazione e s’interroga sugli aspetti più tecnici, dall’altro ne traccia i driver di crescita, le possibili criticità, nonché il valore potenzialmente assunto sia in ottica finanziaria che sociale.
Ci troviamo nella fase del consolidamento, in cui si affinano i presupposti tecnico-culturali e si recepiscono gli stimoli affinché il filone degli impact investments giunga a compiere un salto di qualità e divenga obiettivo credibile delle strategie di investimento. In una sola parola, si stanno creando i giusti presupposti per proporsi al mercato e attingere a un pubblico di investitori ben più ampio di quanto già oggi si osservi, mettendo pienamente a frutto le grandi potenzialità che contraddistinguono questo segmento.Da un lato, tuttavia, alcuni contorni di tipo meramente tecnico sono in fase di ottimizzazione: si pensi alla difficoltà tuttora presente nell’inquadrare il concetto stesso di impatto sociale e nel misurarlo quantitativamente, o alla definizione di un equilibrato rapporto rischio/rendimento atteso esplicitato in termini finanziari, o infine – e questo vale soprattutto per il nostro Paese – alla tradizionale diffidenza delle imprese e del privato sociale verso i mercati finanziari e la riluttanza ad “adattare” i loro profili di governance in maniera coerente con i requisiti richiesti dai mercati finanziari.
Dall’altro lato – e qui, forse, sta la sfida più impegnativa – l’esigenza di standardizzazione/ industrializzazione dell’investimento a impatto sociale e dei suoi veicoli, rendendolo replicabile su più ampia scala sia sul versante degli investitori sia su quello degli impieghi “sociali” e degli obiettivi perseguibili. Un passaggio, quest’ultimo, che sarà in grado di giovare al comparto in termini di efficienza delle iniziative sul fronte vuoi sociale vuoi finanziario, di livellamento dei costi delle operazioni finanziarie e di ulteriore attrattività del comparto verso nuovi operatori che oggi mantengono un interessamento tiepido.
Curato da Laura Crescentini, Coordinatore Tecnico di Assoprevidenza, e da Edoardo Zaccardi, Centro Studi e Ricerche di Itinerari Previdenziali, il Quaderno è stato realizzato con i contributi di:
Alberto Brambilla, Presidente Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali; Alessandro Bugli, Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali; Enrico Camerini, Head of Institutional Clients iShares Italy; Simone Castello, Responsabile Centro Studi sulla Filantropia Strategica Fondazione Lang Italia; Guido Cisternino, Responsabile Enti, Associazioni e Terzo Settore UBI Banca; Sergio Corbello, Presidente Assoprevidenza; Anton Giulio D’Amato, Institutional Sales Italy & Mediterranean Countries Union Bancaire Privée; Davide Dal Maso, Partner Avanzi; Alessandra Franzosi, Head of Pension Funds & Asset Owners Borsa Italiana – Capital Markets at LSEG; Marco Gerevini, Consigliere Delegato e Direttore Fondazione Housing Sociale; Fabio Marchetti, Direttore Centro di Ricerca per il diritto di impresa (CERADI) Luiss Guido Carli; Pasquale Merella, Risk Manager Quadrivio Capital SGR; Paolo Novati, Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali; Felice Damiano Torricelli, Presidente Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Psicologi (ENPAP)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Preoccupazione per i civili yemeniti a causa dell’intensificarsi degli scontri ad Al Mokha

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

YemenL’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) esprime forte preoccupazione per le migliaia di civili yemenite che stanno fuggendo o che sono intrappolati nei pesanti scontri fra le diverse fazioni in guerra nei distretti della regione del Mar Rosso di Al Mokha e Dhubab, nel governatorato di Taizz. A causa delle ininterrotte operazioni militari che impediscono l’accesso degli aiuti umanitari nell’area, al momento è difficile verificare il numero delle persone in fuga. Stime attuali provenienti da diverse fonti indicano che circa 3.570 civili hanno abbandonato Al Mokha per dirigersi verso altri distretti del vicino governatorato di Al Hudaydah, in particolare Jabal Ra, Hays, Al Garrahi, Al Khawkhah e At Tuhayat.
Per quanto riguarda il numero di civili che si trovano ancora ad Al Mokha, le fonti sono discordanti. Secondo alcune di queste, inclusa una parte di sfollati interni da poco giunta da Al Mokha che ha incontrato il personale dell’UNHCR nel governatorato di Al Hudaydah, sarebbero circa 30.000 le persone fuggite a causa degli scontri, fra cui si registrano anche famiglie, in particolare nel governatorato di Taizz. Se da un lato i violenti scontri hanno bloccato molti civili nelle città di Al Mokha e Dhubab, anche l’intensificarsi delle ostilità ad Al Hudaydah sta rendendo più difficile la fuga di quanti cercano di mettersi in salvo. Anche l’area a nord di Al Mokha, che include la strada costiera per Al Hudaydah, è interessata da operazioni militari ed è teatro di combattimenti che mettono seriamente a rischio la vita dei civili in fuga. Nel governatorato di Al Hudaydah gli sfollati cercano riparo ovunque. Molti sono stati generosamente ospitati dafamiglie locali, ma continuano a vivere in condizioni precarie e ad avere urgente bisogno di assistenza.
“Migliaia di civili sono in queste ore bloccati a causa del conflitto. Tutto ciò peggiora ulteriormente la situazione di una popolazione già estremamente vulnerabile e per questo stiamo rapidamente mobilitando gli interventi di assistenza insieme ai nostri partner”, ha affermato il rappresentante dell’UNHCR per lo Yemen Ayman Gharaibeh.
L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha predisposto un piano d’intervento ad Al Hudaydah, che prevede l’installazione di alloggi di emergenza, l’assistenza alle famiglie e la distribuzione di materassi, materassini, coperte, utensili da cucina e secchi. La distribuzione comincerà questa settimana, non appena saranno valutati i bisogni e accertato il numero di persone che necessitano di assistenza. Da marzo 2015 circa tre milioni di yemeniti sono stati costretti ad abbandonare le proprie case. In tutto lo Yemen, gli sfollati interni sono oggi due milioni: mentre un milione di civili sta cercando da allora di ritornare alle proprie case, dato che anche nelle altre aree del Paese in cui avevano cercato rifugio le condizioni sono in continuo peggioramento.
L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati lancia un appello affinché non vi sia alcun impedimento all’accesso degli aiuti umanitari destinati alle persone che ne hanno bisogno e affinché siano tutelati i diritti fondamentali e garantita l’incolumità fisica dei civili in tutto il Paese.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A proposito del tema oggi ricorrente sul “fine vita”

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

Scrive al riguardo Giuseppe Bianchi: “Mi trovo in conflitto di interesse rispetto ad un tema di cui si sta occupando il legislatore in questi giorni: il fine vita. Per i giovani si tratta di un tema rientrante nella più generica strategia rivendicativa dei diritti perché alla loro età ci si crede immortali. Per gli anziani, categoria a cui appartengo, si tratta invece di un appuntamento più o meno vicino rispetto al quale nasce una domanda: lo Stato è legittimato ad entrare in questa sfida ultima tra la vita e la morte, nelle vesti di una maggioranza parlamentare spesso creata da occasionali minoranze intransigenti? E’ contenuta nella delega da noi concessa alla politica la determinazione del confine tra libertà e diritto, tra norme morali e norme positive, in questa delicata materia violando l’ultimo santuario inaccessibile che il Signore ha accolto, cioè quella libertà cristiana del malato e della sua stretta comunità familiare, del medico di fiducia di agire senza coscienza e non sulla base di regole fissate dallo Stato? Non c’è un senso del limite della legge nella sfera dei diritti individuali? Se la legge interviene su questioni avente rilevanza etica non c’è il rischio di una neo riconfigurazione di uno “Stato etico”. La democrazia si basa sul governo della legge ma tramite la legge non si può governare tutto perché non tutto è politica. Ruolo della legge può essere limitato ad affermazioni di principio, come la previsione del testamento biologico, ma non quello di proceduralizzare il passaggio dalla vita alla morte. C’è poi il problema della scienza che ha creato una zona grigia in cui si può essere contemporaneamente morti e vivi in virtù di strutture artificiali extra biologiche. La scienza mette a disposizione soluzioni ma non offre principi etici di applicazione. Non ricordo chi ha detto che da tutta la scienza non è estraibile un grammo di morale. L’enigma della vita e della morte resta vivo, così come quello di Dio, nonostante l’impegno della religione, della filosofia, della scienza. L’uomo moderno, come l’uomo antico, si trova egualmente disarmato di fronte a questo appuntamento ultimo. Se l’attimo della morte appartiene ancora alla vita, nessun potere esterno può sottrarlo alla libertà ed alla responsabilità di chi è chiamato a gestire questo passaggio, perché il rispetto della dignità umana è valore assoluto più importante della durata dell’esistenza umana”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Delega riforma infanzia 0-6 anni

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

SCUOLA

Pupils in primary school -ALLIANCE-INFOPHOTO

Secondo il giovane sindacato, nel decreto legislativo della Legge 107/15 sulla ‘istituzione del sistema integrato di educazione e d’istruzione dalla nascita sino a sei anni’ è necessario un sensibile aumento degli organici e l’introduzione di personale potenziato nell’infanzia. Tra le modifiche richieste, c’è anche quella di prevedere l’anticipo di un anno dell’obbligo scolastico in classi in compresenza (con docenti della scuola dell’infanzia e della primaria assieme) e la riapertura delle GaE a tutto il personale docenti abilitato, nonché l’assunzione di tutti gli idonei dei concorsi.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): sarebbe importante anticipare l’obbligo scolastico, inserendo l’ultimo dei sei anni del Sistema integrato nel primo del diritto-dovere all’istruzione e alla formazione. Il fine risponde ai mutamenti culturali del nostro tempo, offrendo un servizio che valorizzi le potenzialità di bambini, i quali in questo modo vivono uno spazio relazionale e cognitivo più dinamici rispetto alle precedenti generazioni. La scelta, inoltre, pur mantenendo in 10 anni la durata del diritto-dovere alla formazione, allinea ai colleghi europei gli studenti italiani che conseguono il diploma in uscita dal sistema di istruzione e formazione secondaria.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »