Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 299

Archive for 12 febbraio 2017

“Ceta, un silenzioso colpo di Stato?”

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

cetadi Kristien Pottie, regista del documentario “Ceta, un silenzioso colpo di Stato?” “Solo le persone che sanno davvero cosa è ne parlano ed è incredibile come possano mettere una specie di velo tutt’intorno: “Non parlarne, sarà molto buono per le nostre imprese”. Non è vero, sarà buono per il business dell’1% della popolazione e non per tutti. Non sarà buono per gli aspetti economici, non sarà buono per la protezione delle norme, non sarà buono per i servizi, per i servizi pubblici. Quasi per niente. E neanche per la democrazia.Il CETA è il trattato di libero scambio tra l’Europa e il Canada. Allora, la mia prima idea è stata quella di parlare con gli “specialisti”, le persone che lavorano nelle associazioni e che stavano studiando il CETA. Quando ho iniziato le mie prime interviste, il testo del CETA era appena stato pubblicato – era lo scorso mese di marzo 2016 – e poi ho pensato che con queste informazioni potevo andare dai politici, porgli delle domande e vedere quanto ne sapevano su di esso. Quando ho parlato con loro, ho notato che quelli che erano contro il Trattato conoscevano abbastanza di che cosa si trattava, ma quelli che erano generalmente a favore quasi non ne sapevano nulla e non erano realmente interessati a conoscere il contenuto del Trattato.Questi Trattati sono creati su misura per le multinazionali, per le grandi aziende e le grandi industrie perché mettono molto di più in concorrenza i vari Paesi. Questo significa che l’Europa sarà messa in concorrenza con il Canada e se la gente viene messa in concorrenza, i più forti tendono a vincere. Questo significa che le piccole e medie imprese e le entità locali, come quelle agricole, avranno molta difficoltà a competere contro le grandi multinazionali e la fortissima industria agricola in Canada. Questa è la parte economica, e poi ci sono, naturalmente, gli ICS: una corte privata grazie alla quale le multinazionali possono attaccare, usando un metodo unilaterale, i governi quando vengono modificate le leggi che vanno contro i loro profitti. Di solito, qui in Europa, i governi provano a proteggere i consumatori, i cittadini, la salute, l’ambiente, il lavoro, eccetera, ma quello che sta succedendo adesso è che questa politica neoliberista sta cercando di mettere il più possibile tutto ciò che ha a che fare con il pubblico nelle mani private. Ciò significa che i privati proveranno a fare nuovi profitti. Questo comporta che non tutti avranno più il diritto all’educazione, alla salute, a un ambiente sano, eccetera, e questo è una catastrofe.Per me, uno dei temi più importanti è quello della finanza. Abbiamo avuto la crisi del 2008 e stavano dicendo che dovevamo mettere delle regole. È stata la Commissione di Stiglitz che affermava: bisogna regolamentare, dobbiamo fare in modo che ci sia una divisione tra i due diversi tipi di banche di investimento e le banche in cui i cittadini mettono i loro soldi e ciò che vediamo col CETA è che ci sarà anche una deregolamentazione ancora più grande. Stanno dicendo che non possiamo più dividere una banca, non possiamo limitare la forza di una banca. Questa è una pazzia. Quando ho sentito questo, ho pensato: “Oh mio dio, è ancora peggio. Tutto quello che ho imparato era ancora peggio di quanto potessi immaginare”. Quindi, il CETA è davvero un grande colpo ma nessuno ne parla.Quello che vediamo, prima di tutto, è che nei media mainstream nessuno quasi mai ne parla. E in secondo luogo, le istituzioni stanno cercando di spingere questi Trattati senza discuterne troppo. Per esempio, abbiamo avuto tre milioni e trecento mila firme di cittadini europei che erano contro il CETA e il TTIP. Questo è immenso, enorme e non ne hanno mai parlato, non hanno mai parlato di quelle 3.300.000 firme e questo è sbalorditivo.Notiamo che i media sono diretti anche dalle stesse persone che stanno dirigendo l’Europa, in un certo modo. Vediamo, ogni volta, che se siete veramente per la strada, se state veramente vedendo quello che sta succedendo, vi ripetono sempre sui media e in TV, “non vi preoccupate, prenderemmo cura di voi. Tutto andrà bene”. E questo non è vero. Tutto ciò non andrà bene. (foto: “Ceta) (fonte: blog 5 stelle)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Seminario “Jean Monnet” sulla politica industriale

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

parma universitàParma Mercoledì 15 febbraio 2017, a partire dalle ore 14.15, nell’Aula K16 del nuovo Polo Didattico di via Kennedy, si terrà il seminario Una nuova politica industriale per il rinascimento manifatturiero, organizzato dalla Cattedra Jean Monnet in Economia Industriale Europea dell’Università di Parma.Dopo i saluti del Rettore Loris Borghi, della Presidente del Centro Studi in Affari Europei e Internazionali dell’Ateneo Laura Pineschi e del Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali Luca Di Nella, è in programma la relazione di apertura di Franco Mosconi, titolare della Cattedra Jean Monnet dell’Università di Parma.
Seguiranno gli interventi di Ferruccio de Bortoli (Corriere della Sera) e Andrea Pontremoli (Dallara Automobili). Modererà i lavori Ilaria Vesentini (Il Sole 24 Ore).La ‘Lettura’ 2016-2017 trae spunto dalla pubblicazione del volume di Franco Mosconi The New European Industrial Policy. Global competitiveness and the manufacturing renaissance (2015), volume edito da Routledge nella collana “Routledge Studies in the European Economy” (vol. n. 36).Le domande di fondo alle quali la ‘Lettura’ cercherà di offrire una risposta possono essere così riassunte: c’è un posto per le imprese europee nel capitalismo del XXI secolo? Se sì, quale deve essere il profilo di una nuova politica industriale dove gli investimenti in conoscenza (R&S, capitale umano, tecnologie dell’informazione) ne siano l’autentica stella polare? Qual è, infine, il livello di governo più appropriato per quest’area di policy? La tesi sostenuta dall’autore del volume è che proprio qui – nel campo della nuova politica industriale – più che altrove, l’Unione Europea dovrebbe parlare con una “voce sola”, giacché riguarda l’investimento sull’avvenire dell’Europa (ricerca scientifica, innovazione, giovani talenti) in un’epoca in cui essa si trova di fronte alla doppia sfida che viene dagli Stati Uniti e dall’Asia.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Non ti pago

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

non-ti-pagonon-ti-pago2Roma dal 21 febbraio al 5 marzo al Teatro Argentina Latgo Argentina 1 l’indimenticabile arte di Luca De Filippo è protagonista sul palcoscenico del Teatro Argentina con NON TI PAGO, sua ultima memorabile regia. Nel nome e nel ricordo di Luca De Filippo, scomparso il 27 novembre del 2015, il Teatro di Roma ripropone il suo ultimo successo, uno dei testi più noti della prima drammaturgia eduardiana, ascritta nella produzione dei “giorni pari” e qui realizzata dalla Compagnia di Teatro di Luca De Filippo. Fedele ai tempi e alla scrittura del padre ma capace al contempo di infondere una nuova identità al testo, pur nel solido rispetto della tradizione e in continuità con lo spirito originario, Luca De Filippo lascia in eredità agli spettatori una regia solida, capace di dosare al meglio la risata e l’inquietudine, momenti riflessivi e azione irresistibile. Non ti pago è più di uno spettacolo, è un piccolo gioiello pieno di ironia, ritmo e vitalità, un omaggio a Luca, grande attore e regista, a poco più di un anno dalla sua scomparsa. Forse il modo migliore per ricordarlo e per proteggere l’immenso patrimonio culturale di una delle più antiche famiglie della tradizione teatrale napoletana e italiana. (foto: non ti pago)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prenotazioni nei camping e nei villaggi italiani

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

campingcamping1I turisti olandesi si confermano i più previdenti in fatto di organizzazione delle vacanze nei campeggi e nei villaggi italiani. A dirlo sono i dati di Campingitalia.it ( http://www.campingitalia.it ), portale di prenotazione online del network KoobCamp ( http://www.koobcamp.com ), relativi alle richieste di preventivo ricevute nel mese di gennaio 2017.Motivati dalle offerte Early Booking (Prenota Prima) o, più semplicemente, dalla necessità di pianificare per tempo le ferie vista la distanza dalle località di villeggiatura in Italia, gli olandesi hanno effettuato ben il 55% delle richieste di preventivo pervenute a Campingitalia.it a gennaio. Una percentuale che cresce ancora rispetto allo scorso anno, quando la quota era del 53%, favorita da dalla partenza al rallentatore dei francesi e degli italiani.Sempre a gennaio 2017, infatti, in seconda posizione si piazzano i turisti tedeschi con una quota del 25%, seguiti dagli italiani con il 15% e dai francesi con il 5%. Nello stesso mese del 2016, le richieste di preventivo pervenute dall’Italia erano state il 12,5% e quelle dalla Francia addirittura il 9,5%. Quali sono state le destinazioni turistiche più richieste a gennaio 2017? In vetta ci sono due regioni leader per il turismo nei campeggi e nei villaggi, in particolare per l’accoglienza degli stranieri: il Veneto con il 26% e la Toscana con il 23%, seguite a distanza dalla Liguria con l’8,5%. Tendenza simile al 2016, ma con posizione invertite, quando la Toscana guidava con il 29% davanti al Veneto a quota 19,5%. (foto: camping)

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La plasticità del cervello inizia dalla nascita

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

cervelloUno studio pubblicato a gennaio su Science mette in relazione diretta nell’essere umano lo sviluppo della capacità di riconoscere i volti con lo sviluppo anatomico di una regione specializzata della corteccia cerebrale, individuabile nella faccia inferiore del lobo temporale. L’analisi, realizzata mediante avanzatissime tecniche di risonanza magnetica, ha permesso di verificare come una abilità sempre maggiore nel riconoscimento dei volti, a partire dall’infanzia fin quasi ai 30 anni, si associa ad un aumento delle dimensioni di questa regione del cervello. “Questo studio – afferma il Prof. Stefano Cappa, specialista della Società Italiana di Neurologia – è la prova che la plasticità del cervello continua per molti anni dopo la nascita e, addirittura dopo l’adolescenza. Finora, invece, l’orientamento della comunità scientifica concordava sul fatto che la plasticità cerebrale fosse particolarmente marcata solo nei primi anni di vita dell’uomo”. Il fatto che l’aumento delle dimensioni del cervello sia specifico della parte che interessa il riconoscimento dei volti, e non riguarda una regione vicina, specializzata per il riconoscimento dei luoghi, conferma il ruolo centrale che la capacità di riconoscere gli altri ha per la nostra specie che, infatti, risulta eccellere in questa abilità.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Irresponsabile chi vuole il voto a giugno

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

urne-vote“Renzi nei suoi mille giorni di governo aveva sempre detto: ‘si voterà nel 2018, perché nel febbraio dell’anno prossimo scade la legislatura’. Non vedo cosa sia cambiato nel frattempo. Certo, Renzi ha perso malamente il referendum, se ne è andato – pace all’anima sua -, il Paese continua ad avere bisogno di un governo, un governo c’è, quello Gentiloni, che poteva essere costruito meglio, però prendiamone atto, non vedo perché ci sia questa fregola di andare alle elezioni anticipate”.Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista a TgCom24. “Forse perché Renzi vuole la rivincita? Ma non si fanno queste cose sulla pelle degli italiani. Guardiamo a quello che sta succedendo con le banche, quello che sta succedendo nell’economia reale, la disoccupazione, i giovani, lo spread, il pericolo che ci sia una nuova speculazione sul nostro sistema finanziario. Per cui io vedo da irresponsabili questa richiesta di accelerazione per il voto a giugno con l’election day. Penso sia una partita tutta interna al Pd che è ormai in una fase comatosa come partito e che quindi scarica le sue tensioni sul Paese.Penso che questo non sia accettabile, penso che questo il presidente Mattarella non lo consentirà e penso che non lo consentiranno le tante persone perbene del Pd, che in questi giorni hanno detto che non vogliono avventure, avventurismi, rese dei conti sulla pelle dell’Italia. Penso ai quaranta senatori di tutte le correnti del Pd che hanno firmato un documento in questo senso, penso anche ai parlamentari che vedo tutti i giorni in Transatlantico che mi dicono che non ci pensano neppure al voto anticipato”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Rai presenta gli spettacoli del piccolo schermo

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

ospedale bambin gesùRoma Venerdì 17 febbraio ore 12.00 sala A Viale Mazzini, 14 Conferenza stampa per la presentazione di I RAGAZZI DEL “BAMBINO GESÙ -Ospedale Pediatrico- di Simona Ercolani Per la prima volta il Bambino Gesù di Roma, l’ospedale pediatrico più importante d’Europa, apre le porte mostrando la quotidianità di dieci giovani malati, delle loro famiglie, dello staff medico, in un intenso e autentico viaggio alla ricerca della guarigione. Un viaggio dentro la verità, contro il tabù della malattia. Interverranno: Antonio Campo Dall’Orto – Direttore Generale Rai Mariella Enoc – Presidente del Bambino Gesù Filomena Albano – Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza
Daria Bignardi – Direttore Rai3 Simona Ercolani – Produttore creativo del programma
In onda su Rai3, da domenica 19 febbraio ore 22.50

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Rai presenta gli spettacoli del piccolo schermo

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

Beppe_FiorelloRoma Giovedì 16 febbraio ore 11.00 sala A Viale Mazzini, 14 Presentazione di I FANTASMI DI PORTOPALO con Giuseppe Fiorello Giuseppe Battiston, Roberta Caronia, Angela Curri Regia di Alessandro Angelini Una coproduzione RAI FICTION – PICOMEDIA in collaborazione con IBLAFILM prodotto da Roberto Sessa per PICOMEDIA Liberamente tratto dall’omonimo libro di Giovanni Maria Bellu Natale 1996. La storia di un naufragio che nessuno voleva raccontare. Una storia vera Al termine della proiezione, ore 12.45 circa, incontro con il cast
In onda su Rai1, lunedì 20 e martedì 21 febbraio ore 21.10

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Rai presenta gli spettacoli del piccolo schermo

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

Rai: sede di romaRoma Mercoledì 15 febbraio ore 11.00 Casa del Cinema Largo Marcello Mastroianni, 1 Presentazione di LA PORTA ROSSA Un serie ideata da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosicon Gabriella Pession Lino Guanciale Antonio Gerardi, Valentina Romani, Fausto Sciarappa, Elena Radonicich, Ettore Bassi, Gaetano Bruno, Cecilia Dazzi, Alessia Barela Regia di Carmine Elia Una coproduzione Rai Fiction – Velafilm La nuova serie poliziesca di Rai2 è mistery. Ambientata a Trieste, ideata da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi, l’inchiesta del commissario Cagliostro, ucciso in uno scontro a fuoco, per scoprire chi l’ha tradito e salvare la vita di sua moglie. Solo una ragazza può comunicare con lui… Al termine della proiezione, ore 12.00 circa, incontro con il cast
In onda su Rai2, da mercoledì 22 febbraio ore 21.20

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Rai presenta gli spettacoli del piccolo schermo

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

nino frassicaRoma Martedì 14 febbraio ore 12.00 Haus Garten –Bagel Bar Piazza Monte Grappa, 1 Conferenza stampa per la presentazione di DOPO FICTION da un’idea di Nino Frassica conducono Nino Frassica, Flavio Insinna e Nathalie Guetta Regia di Roberto Croce. Dopo aver visto una fiction in salotto, i tre “padroni di casa”, incontreranno di volta in volta gli attori protagonisti, con i quali si creerà un momento di divertimento grazie al surrealismo di Frassica e Nathalie e alle puntualizzazioni “dotte” e i ricordi di Insinna. Con lo stesso spirito, si parlerà delle fiction Rai passate e di quelle prossimamente in onda. In onda su Rai1, giovedì 16 febbraio ore 23,20

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Whistleblowers: I deputati chiedono con urgenza una protezione UE per gli informatori

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

european-unionNel progetto di risoluzione che sarà discusso lunedì e votato martedì, i deputati sollecitano un “programma europeo di protezione efficace e completo per gli informatori”, volto a proteggere gli interessi finanziari dell’UE. Tale programma dovrebbe essere proposto “immediatamente” dalla Commissione.Il testo prevede che tale programma includa meccanismi di protezione degli informatori delle aziende, degli enti pubblici e delle organizzazioni non-profit. I deputati dovrebbero inoltre chiedere la creazione di un organo indipendente a livello UE, con sede negli Stati membri, per aiutare gli informatori interni ed esterni a utilizzare “i canali appropriati per divulgare informazioni su possibili irregolarità” che ledono gli interessi finanziari dell’Unione.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Robot e intelligenza artificiale: i deputati chiedono norme europee

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

robot chirurgicoBruxelles. Parlamento europeo. Sono necessarie norme UE nel campo della robotica, un settore in rapida evoluzione, ad esempio per far rispettare standard etici o per stabilire la responsabilità civile in caso di incidenti che coinvolgono un’auto senza conducente. Un progetto di risoluzione sarà discusso mercoledì e votato giovedì.Nel progetto di risoluzione, i deputati chiedono alla Commissione europea di proporre norme in materia di robotica e di intelligenza artificiale per sfruttare appieno il loro potenziale economico e per garantire un livello standard di sicurezza e protezione.I deputati sottolineano che un progetto di legge è necessario per chiarire questioni di responsabilità, in particolare per le auto senza conducenti. Chiedono, quindi, un regime di assicurazione obbligatoria e un fondo integrativo al fine di garantire che le vittime di incidenti che coinvolgono auto senza conducente siano completamente risarcite. Chiedono inoltre alla Commissione di prendere in considerazione la creazione di un’Agenzia europea per la robotica e l’intelligenza artificiale, per dare alle autorità pubbliche competenze tecniche, etiche e normative.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Combattere le malattie dell’invecchiamento

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

regina elenaRoma 15 Febbraio ore 15:00 Centro Congressi Multimediale IFO Via Fermo Ognibene 23 Seminario del neurologo Claudio Franceschi all’Istituto Regina Elena. Geroscienza e malattie dell’invecchiamento sono i temi che tratterà Claudio Franceschi docente emerito all’Università di Bologna, in occasione dell’incontro del 15 Febbraio prossimo all’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena. Ha organizzato l’evento il chirurgo IRE Gianluca Grazi.La ricerca sull’invecchiamento ha fatto negli ultimi anni progressi straordinari poiché ha potuto avvalersi delle tecnologie ad alta dimensionalità, chiamate OMICHE, che consentono di misurare in campioni biologici provenienti da un singolo animale o una singola persona centinaia di migliaia di parametri. In questa nuova era tecnologica, la nuova Geroscienza sta facendo e farà sempre di più uso di strumenti di Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (Information and Communication Technology, ICT) e della robotica per l’assistenza e la riabilitazione agli anziani fragili e pazienti affetti da patologie diverse. Tutto ciò comporta e comporterà un cambiamento profondo a tutti i livelli della medicina sia terapeutica sia preventiva.“Nell’ultimo secolo – ha spiegato Claudio Franceschi – sono profondamente cambiate la nutrizione, l’igiene e la medicina, ma anche l’attività fisica e la scolarizzazione, e tutte queste variabili hanno avuto, e stanno avendo, un impatto fortissimo sulla longevità, ma anche sul tipo di malattie a cui andiamo soggetti. Fra queste dominano le malattie cronico-degenerative, quali malattie cardiovascolari, diabete, demenza, cancro, malattie croniche dell’apparato respiratorio e del rene. Le ricerche hanno ampiamente dimostrato che il maggiore fattore di rischio è proprio l’invecchiamento, combattendo il quale si può cercare di combattere queste patologie tutte insieme e non una alla volta.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Malattie infiammatorie e l’uso dei farmaci

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

Interno farmacia

Le malattie delle alte vie respiratorie costituiscono le più frequenti patologie in età pediatrica, a volte si tratta di un semplice raffreddore, altre di una più complicata rinosinusite, altre volte si tratta di un’infezione respiratoria ricorrente e altre ancora di forme allergiche. “Dal punto di vista epidemiologico, secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, le infezioni respiratorie sono la maggior causa di malattia nel mondo e sono responsabili del 18% dei casi di morte nei bambini con meno di 5 anni,” spiega Michele Miraglia Del Giudice, Pediatra e Allergologo presso la Seconda Università di Napoli. “In Italia rappresentano circa l’80% delle visite pediatriche: infatti il 25% dei bambini entro il primo anno di vita e il 18% di quelli con età compresa fra 1 e 4 anni sono affetti da infezioni respiratorie ricorrenti (IRR) che sono generalmente non gravi ma presentano un elevato impatto sulla qualità di vita del bambino e dei genitori che si ritrovano a fare i conti con assenze da scuola e dal lavoro fino a 10-12 volte l’anno, quasi una volta al mese. Si calcola inoltre che il 10% dei bambini soffra di rinite allergica ed è opinione diffusa che i pazienti allergici possano presentare una maggiore suscettibilità a contrarre infezioni respiratorie rispetto ai bambini non allergici, generando un circolo vizioso. Possiamo infine dire che un terzo della popolazione pediatrica ha problemi alle alte vie respiratorie più o meno cronici.” “Che si parli di raffreddore, influenza, sinusiti o allergie il naso è sempre coinvolto,” precisa Matteo Gelardi, Otorinolaringoiatra, Policlinico Universitario di Bari, “e in particolare la mucosa nasale, chiamata così proprio perché produce il muco che rappresenta la prima barriera di difesa dagli agenti esterni quali batteri, virus, particolato atmosferico e pollini. La principale causa delle infezioni delle vie aeree è rappresentata dalla fisiologica immaturità immunologica del bambino. Nei primi 3 anni di vita esiste una difficoltà nella produzione anticorpale, soprattutto verso antigeni polisaccaridici. Questa scarsa efficienza delle risposte anticorpali è responsabile anche di una incompleta memoria immunologica con rischio di recidività della stessa infezione. Anche altri meccanismi di difesa sono immaturi; la riduzione della clearance mucociliare determina infatti un prolungamento della permanenza dei patogeni nelle mucose nasali e faringee facilitando l’infezione. Di fronte ad un’infezione delle alte vie aeree il primo quesito che si pone è sulla sua origine: sarà batterica o virale? È un circolo vizioso, conclude l’esperto, perché un’infezione virale determina modificazioni che favoriscono l’infezione batterica e può volgere a batterica se non trattata appropriatamente”. “I virus sono i principali microorganismi coinvolti nelle infezioni respiratorie,” continua Paola Mastromarino, Microbiologa e Virologa, Dipartimento Sanità Pubblica e Malattie Infettive, Università La Sapienza di Roma. “In particolare in più del 60% i rhinovirus ne sono la causa e sono associati ad almeno il 60% degli episodi di esacerbazione dell’asma. I principali agenti eziologici delle infezioni delle alte vie respiratorie oltre ai rhinovirus sono il Virus Respiratorio Sinciziale (VRS), gli adenovirus, i virus influenzali e parainfluenzali. Tuttavia è possibile che queste infezioni virali possano favorire la successiva insorgenza di una infezione batterica originando quadri clinici di maggiore gravità. Solo per il virus dell’influenza è disponibile un vaccino che previene l’infezione, in generale, poche infezioni virali possono essere curate con farmaci antivirali specifici. Recenti pubblicazioni scientifiche hanno dimostrato che il resveratrolo, un polifenolo naturale prodotto dalle piante, ha l’effetto di inibire la replicazione di rhinovirus, virus dell’influenza e virus respiratorio sinciziale. Il resveratrolo, inoltre, riduce drasticamente la sintesi di molecole pro-infiammatorie indotte dall’infezione, che sono le principali responsabili dei sintomi associati alle infezioni virali delle alte vie respiratorie. L’utilizzo del resveratrolo nella pratica medica è stato limitato dalla sua scarsa solubilità e stabilità in soluzione acquosa ma, recentemente, è stata messa a punto una formulazione acquosa in combinazione con il carbossimetilbetaglucano che conferisce solubilità e stabilità al resveratrolo, ritardandone la naturale degradazione e aumentando anche la sua biodisponibilità, velocità di assorbimento e idratazione mucosale, senza condizionare la sua attività biologica”. “Se, a causa di un’infezione virale delle alte vie respiratorie,” aggiunge Lorenzo Drago, Microbiologo, Università degli Studi di Milano, “le cellule ciliate del naso non riescono ad espletare al meglio il proprio lavoro, si possono instaurare delle sovrainfezioni batteriche che tendono a formare dei biofilm, un insieme di cellule batteriche adese in maniera tenace ad una superficie ed incluse in una matrice extracellulare composta essenzialmente da polisaccaridi e proteine. I biofilm costituiscono una modalità di crescita protetta che consente ai batteri di sopravvivere in un ambiente ostile e li rende in grado di resistere sia all’azione del sistema immunitario che agli antibiotici che, incapaci di penetrarlo, risultano inefficienti. Per questi motivi i biofilm sembrano essere coinvolti in un’altissima percentuale di infezioni croniche o recidivanti a carico di diversi apparati (respiratorio, urinario, gastroenterico, ecc.) e questo è uno dei motivi principali per il quale si stanno cercando strategie alternative e sinergiche: da una parte demolire il biofilm e dall’altra superare il fenomeno della resistenza batterica dovuta ad un uso smodato e incontrollato degli antibiotici non solo negli ospedali e nelle comunità, ma anche nell’agricoltura e in particolare negli animali da allevamento”. Ma anche nelle forme allergiche, il complesso di resveratrolo e carbossimetilbetaglucano in spray nasale (LinfoVir® plus), brevettato da NÓOS, ha dimostrato di essere efficace. Studi condotti in bambini affetti da rinite allergica persistente e infezioni respiratorie ricorrenti hanno evidenziato che la somministrazione intranasale topica di questo complesso riduce significativamente sia i sintomi nasali (come prurito, starnuti, rinorrea, tosse e ostruzione), sia l’insorgenza di nuove infezioni respiratorie, e conseguentemente anche i giorni di febbre, le assenze da scuola e il numero di visite pediatriche. Tra gli effetti biologici del resveratrolo vanno sicuramente annoverati quelli antivirali e antiossidanti, quelli sul sistema immunitario (protezione dall’infezione ed aumentata difesa anti effettiva), antiallergica, sul sistema cardiovascolare (attività anti-aterosclerotica, anti- ipertensiva ed anti-aggregante).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pesticidi: i deputati chiedono una rapida approvazione dei prodotti fitosanitari a basso rischio

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

agricoltura_4Bruxelles parlamento europeo. I pesticidi biologici a basso rischio, che potrebbero sostituire quelli a rischio per l’ambiente e la salute umana, non possono ancora essere pienamente utilizzati nell’UE a causa delle modalità di certificazione troppo lente e complesse. Lunedì, i deputati inviteranno la Commissione a proporre una revisione delle norme. Una risoluzione sarà posta in votazione martedì.Nel progetto di risoluzione, i deputati rilevano che l’utilizzo dei prodotti fitosanitari tradizionali è sempre più controverso a causa dei rischi che essi comportano per la salute umana e per l’ambiente. Tuttavia, solo sette sostanze attive classificate come alternative a “basso rischio” sono state approvate per l’utilizzo nell’Unione. Il Parlamento invita la Commissione a proporre un progetto di legge entro la fine del 2018 per accelerare la valutazione, l’autorizzazione e la registrazione dei pesticidi a basso rischio.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Proposte per riformare l’UE

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

europa-261011-cBruxelles Parlamento europeo. Per migliorare la capacità di azione dell’UE, ristabilire la fiducia dei cittadini e rendere l’economia della zona euro più resistente agli shock esterni, l’UE ha bisogno, in primo luogo, di utilizzare pienamente il trattato di Lisbona e poi, eventualmente, di una riforma che consenta allo stesso trattato maggiore efficacia. Questo il messaggio principale di tre risoluzioni sullo sviluppo futuro dell’Unione europea, che saranno poste in votazione giovedì.La prima risoluzione, redatta da Mercedes Bresso (S&D, IT) e Elmar Brok (PPE, DE) si concentra sulla valorizzazione del Trattato di Lisbona, indicando i vantaggi dei metodi di lavoro comunitari rispetto a quelli intergovernativi e suggerendo che il Consiglio europeo (Capi di Stato o di governo) dovrebbe attenersi al proprio ruolo, ovvero definire le priorità politiche generali, lasciando il processo legislativo al Consiglio dei ministri e al Parlamento europeo.
La seconda risoluzione, redatta da Guy Verhofstadt (ALDE, BE), rileva che le varie crisi hanno dimostrato la tendenza attuale dell’UE a non rispondere in modo efficace e con sufficiente rapidità. Nel testo, si analizza la possibilità di muoversi al di fuori degli strumenti attualmente a disposizione, avviando una profonda riforma del Trattato di Lisbona.La terza risoluzione, redatta da Reimer Böge (PPE, DE) e Pervenche Berès (S&D, FR) affronta la mancanza di convergenza, di cooperazione politica e di politiche di “ownership” nella zona euro. Si propone una strategia di convergenza che si focalizzi sul mercato del lavoro, sugli investimenti, sulla produttività e sulla coesione sociale, per mezzo di una specifica capacità di bilancio dell’area euro finalizzata a tale scopo e finanziata dai suoi Stati membri. Tutte queste proposte fanno parte di un pacchetto che mira a chiarire la posizione del Parlamento europeo sul futuro dell’UE, in vista del 60° anniversario del Trattato di Roma.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Grecia: discussione sul piano di salvataggio di 86 miliardi di euro

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

ateneBruxelles parlamento europeo. I deputati discuteranno il piano di salvataggio greco di 86 miliardi di euro e le tensioni fra il più grande debitore europeo e i suoi creditori, per tentare di superare le divergenze riguardo le politiche di bilancio e le riforme di Atene. All’inizio di questa settimana, uno dei creditori, il Fondo monetario internazionale, ha emesso una valutazione pessimistica sull’economia greca e sulla capacità di rimborsare i debiti senza una drastica ristrutturazione del debito stesso. Tale valutazione ha indotto Bruxelles e Atene ad accusare il Fondo monetario internazionale di essere “troppo pessimista”. Le Istituzioni dell’UE desiderano raggiungere un accordo sul piano di salvataggio prima che l’Eurogruppo si riunisca il 20 febbraio. Si tratta infatti di una delle ultime riunioni di ministri delle finanze europei prima delle elezioni nei Paesi Bassi e, più tardi nel corso dell’anno, in Francia e in Germania.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seduta solenne del Presidente dell’Austria, Alexander Van der Bellen

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

viennaIl neoeletto Presidente austriaco, Alexander Van der Bellen, si rivolgerà ai deputati in seduta solenne martedì a mezzogiorno. Si tratta del suo primo viaggio ufficiale all’estero. L’ex leader del partito dei Verdi, Alexander Van der Bellen, di 73 anni, si è presentato come candidato indipendente e, al primo turno, si è piazzato al secondo posto su sei candidati, prima di vincere al secondo turno contro Norbert Hofer, membro del Partito della Libertà austriaco, il 4 dicembre. Van der Bellen è nato in Austria da genitori russi ed estoni, rifugiati dello stalinismo. Prima di entrare in politica nazionale era professore di economia presso l’Università di Vienna. Controlli obbligatori alle frontiere esterne dell’UE: votazione finale Il progetto di regolamento che sarà votato giovedì prevede che tutti i cittadini comunitari e di Paesi terzi che entrano o escono dall’UE debbano essere controllati con l’ausilio di database, ad esempio quelli relativi ai documenti smarriti o rubati.Tale regolamento, già informalmente concordato con il Consiglio, chiederebbe inoltre agli Stati membri di controllare che i viaggiatori non rappresentino una minaccia per l’ordine pubblico e la sicurezza interna. La proposta di regolamento, che modifica il Codice frontiere Schengen (SBC), è stato presentato dalla Commissione europea nel dicembre 2015. Si tratta di una delle risposte dell’UE alle minacce terroristiche in Europa e, in particolare, al fenomeno dei “combattenti stranieri” che cercano di unirsi a gruppi terroristici quali Daesh in Siria e in Iraq.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I deputati chiedono limiti più severi per le emissioni di gas serra

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

bruxelles-1Bruxelles Parlamento europeo. Una riforma del sistema di scambio delle quote di emissioni di carbonio dell’UE (ETS), che ha l’obiettivo di rafforzare i limiti alle emissioni di gas serra, sarà votata martedì. A tale scopo, i deputati propongono di ridurre ogni anno del 2,4% il numero dei “crediti di carbonio” (quote di emissione) disponibili sul mercato per farne aumentare il prezzo, e di raddoppiare la capacità della “riserva di mercato” di assorbire le quote in eccesso. Con i loro emendamenti, i deputati difendono l’incremento del cosiddetto “fattore di riduzione lineare” – la riduzione annuale di crediti da mettere all’asta, per ottenere riduzioni di carbonio pari al 2,4%, contro il 2,2% proposto dalla Commissione europea. I deputati chiedono anche l’aumento della capacità della riserva stabilizzatrice del mercato per assorbire i crediti in eccesso. Quando attivata, tale riserva potrebbe assorbire fino al 24% dei crediti in eccesso in ogni vendita annuale all’asta per i primi quattro anni, pari al doppio della sua capacità attuale. I deputati sono d’accordo anche che 800 milioni di quote dovrebbero essere rimosse dalla riserva stabilizzatrice del mercato a partire dal 1° gennaio 2021.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Controlli obbligatori alle frontiere esterne dell’UE: votazione finale

Posted by fidest press agency su domenica, 12 febbraio 2017

europa-comunitariaIl progetto di regolamento che sarà votato giovedì prevede che tutti i cittadini comunitari e di Paesi terzi che entrano o escono dall’UE debbano essere controllati con l’ausilio di database, ad esempio quelli relativi ai documenti smarriti o rubati.Tale regolamento, già informalmente concordato con il Consiglio, chiederebbe inoltre agli Stati membri di controllare che i viaggiatori non rappresentino una minaccia per l’ordine pubblico e la sicurezza interna. La proposta di regolamento, che modifica il Codice frontiere Schengen (SBC), è stato presentato dalla Commissione europea nel dicembre 2015. Si tratta di una delle risposte dell’UE alle minacce terroristiche in Europa e, in particolare, al fenomeno dei “combattenti stranieri” che cercano di unirsi a gruppi terroristici quali Daesh in Siria e in Iraq.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »