Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 209

Archive for 21 febbraio 2017

Inflazione USA: aria di tempesta

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

graficoL’aumento significativo dell’inflazione dipende da numerosi fattori. Primo – una forte espansione congiunturale, già in atto. Negli USA l’attività economica ha fatto segnare una netta accelerazione nel secondo semestre 2016 e dovrebbe mantenersi positiva anche nei prossimi mesi. La fiducia dei consumatori è ai massimi da nove anni[1], mentre la disoccupazione è prossima ai minimi novennali. Il nostro indicatore anticipatore ha raggiunto il livello più alto dal 2014. L’“effetto Trump” dovrebbe stimolare ulteriormente la crescita: il nuovo presidente, infatti, ha promesso di incrementare la spesa per le infrastrutture di 500 miliardi di dollari e tagliare le imposte sulle aziende dall’attuale 35% al 15%. In tale contesto, l’inflazione potrebbe salire rapidamente con tutta una serie di conseguenze, tra cui adozione di toni meno accomodanti da parte della Federal Reserve, inasprimento dei tassi di interesse, apprezzamento del dollaro e pressioni sugli strumenti finanziari più rischiosi.I prezzi sono già in salita. L’inflazione complessiva annuale ha raggiunto l’1,7% a novembre 2016 (in rialzo dallo 0,4% di un anno prima) e in base ai nostri modelli salirà ulteriormente, fino al 2,5% a metà 2017.Per ora, tuttavia, gran parte delle pressioni sui prezzi si deve alla ripresa delle commodity, una componente dell’inflazione tradizionalmente volatile su cui la Fed non ha alcun controllo.L’indicatore d’inflazione preferito dalla banca centrale, l’indice della spesa al consumo personale (PCE core), è salito dell’1,6% in novembre, trainato dall’aumento degli affitti e delle spese sanitarie. Il target del 2% fissato dalla Fed è ormai dietro l’angolo. Ora ci si chiede non tanto quando sarà raggiunto, ma di quanto sarà superato.
Abbiamo esaminato 30 indicatori d’inflazione relativi a tre canali che solitamente alimentano le pressioni sui prezzi: attività economica, mercato del lavoro e fattori internazionali (p.e. tasso di cambio e prezzi globali delle commodity). Un quarto canale, quello dell’offerta monetaria, segue un percorso molto diverso di lungo periodo ed è diventato sempre più instabile in seguito all’attuazione del quantitative easing. Dodici di questi indicatori mostrano un cambiamento significativo dell’inflazione, che quest’anno dovrebbe superare il 2%. Nel complesso attualmente il nostro modello indica una probabilità di superamento di tale soglia pari al 26% nei prossimi 12 mesi rispetto al 21% di gennaio 2016. Tale dato è molto vicino al livello del 27% al di là del quale la probabilità diventa rilevante.
Oltre che dai prezzi delle commodity, le principali pressioni inflazionistiche giungono da vendite al dettaglio e mercato residenziale; nei prossimi mesi è comunque atteso un rallentamento dei prezzi in ambito immobiliare. Anche la minore produttività negli USA riveste un ruolo chiave.
Per contro, il tasso breakeven obbligazionario – un parametro delle attese inflazionistiche del mercato basato sulla differenza tra il rendimento di un bond a tasso fisso e quello di un bond indicizzato all’inflazione – e gli indicatori dell’attività economica nel complesso suggeriscono che l’inflazione non costituisce un rischio nel breve periodo.Anche se il PCE core dovesse raggiungere il 2%, è improbabile un netto superamento del target della Fed. Possiamo affermarlo con ragionevole certezza dato che l’aumento dei prezzi tende a manifestarsi fino a 20 mesi dopo gli sviluppi in ambito economico e sul mercato del lavoro, circa un anno dopo la variazione delle attese inflazionistiche e almeno sette mesi dopo l’evoluzione del quadro internazionale. Pertanto, anche se le nubi si stanno già addensando, è più probabile che la tempesta si scateni nel 2018 che nel 2017.
grafico1Come agirà la Fed? Si prevede un inasprimento monetario più aggressivo di quanto scontato dal mercato. Per ora, crediamo ci saranno due rialzi dei tassi di 25pb quest’anno, ma il numero potrebbe salire in caso di maggiori preoccupazioni della banca centrale circa le pressioni sui prezzi previste per il 2018 e oltre. Un’espansione economica molto superiore alle attese – probabilmente alimentata dalle politiche di Trump – rappresenterebbe un importante catalizzatore.Stimiamo che il prossimo anno le misure del nuovo Presidente concorreranno per l’1% alla crescita economica anche se tale contributo sarà in parte annullato da altri fattori come vigore del dollaro e prezzi del petrolio più elevati.Perché l’output gap (empirico) si mantenga positivo, nel 2017 il PIL dovrà crescere di oltre il 2,7% così da far salire le probabilità di inflazione a livelli significativi. Alla luce delle attuali previsioni di un’espansione del 2,3%, si tratta di una possibilità tutt’altro che remota.
Restiamo convinti che la Fed preferisca fronteggiare i rischi legati a una maggiore inflazione piuttosto che quelli dovuti a un inasprimento prematuro in un periodo in cui la crescita non è ancora abbastanza solida. Se comunque nel corso dell’anno l’espansione proseguirà al ritmo attuale, inizierà a influire sull’inflazione. In un’ottica di investimento, sarà quindi consigliabile prendere in considerazione potenziali coperture contro l’inflazione. Dopo tutto è sempre prudente mettere in valigia un ombrello se all’orizzonte ci sono delle nubi, per quanto lontane.
In tale categoria rientrano produttori di commodity, titoli industriali e delle infrastrutture. Nel settore immobiliare, le locazioni commerciali indicizzate all’inflazione dovrebbero alimentare un maggior flusso di reddito, ma l’eccesso di offerta sui mercati chiave potrebbe erodere i rendimenti complessivi.In questo caso i benefici di una protezione contro l’inflazione sono associati alla potenziale sottoperformance dovuta all’aumento dei tassi reali, un trend valido anche per l’oro. Le caratteristiche di bene rifugio del metallo prezioso, tuttavia, dovrebbero garantire una certa protezione in caso di variazioni estreme e/o turbolente dell’inflazione. Le società energetiche europee e alcuni segmenti dei mercati emergenti appaiono piuttosto convenienti e dovrebbero essere sostenuti dalla reflazione, in particolare se tale trend dovesse diffondersi al di fuori degli Stati Uniti. (fonte: BC Communication) (foto: grafici)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terza edizione di Stealth Day

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

porta nuova milanoMilano. Il prossimo 22 febbraio, nella splendida cornice del Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, si tiene la terza edizione di Stealth Day, l’evento annuale che Dedagroup dedica all’ecosistema di aziende della moda e del lusso e alle loro esperienze con la piattaforma Stealth. Anche quest’anno sul palco dell’evento si avvicenderanno le testimonianze dei principali marchi del lusso, a testimonianza di come lo Stealth Day si sia ormai affermato come un appuntamento imperdibile per i responsabili del settore, oltre che un’occasione per confrontarsi e rimanere aggiornati sui temi che interessano l’attuale mercato del fashion e il legame sempre più stretto con l’ICT.Introdotte da Mimmo Solida, CEO della neonata Dedagroup Stealth, le testimonianze dei clienti Missoni, Versace e Fendi, che si confronteranno sul tema centrale di questa edizione: il governo del dato lungo l’intera catena del valore a supporto della crescita e dell’espansione.Una serie di contributi eccellenti che si focalizzeranno, inoltre, su come abilitare nuovi modelli di business omnichannel, in grado di adattarsi alle mutate condizioni di mercato e di innovare le relazioni con la filiera e il consumatore finale, una delle tematiche che emergono con maggior forza nell’ambito dell’industria della moda e del lusso.“Stealth Day rappresenta un’opportunità sempre più importante per un confronto ad ampio respiro sul mondo del fashion e del lusso”, spiega Mimmo Solida. “Non solamente una giornata dedicata a Stealth, ma la chiamata a raccolta di un ricco ecosistema di clienti, partner ed esperti del settore, che discuteranno dell’evoluzione del retail, delle strategie omnichannel e dell’approccio Industry 4.0 nel Fashion”.Ampio spazio verrà quindi dato all’analisi degli scenari internazionali, dei trend 2017 nel settore della moda e come questi ultimi potranno influenzare gli investimenti in tecnologia delle aziende, grazie anche al prezioso contributo di Stefano Spiniello, Technology Director PWC, e Chris Field, Retail Analyst e Direttore Generale di Fieldworks Marketing.L’internazionalizzazione, una delle direttrici fondamentali dello sviluppo di Dedagroup in generale e di Dedagroup Stealth in particolare, sarà al centro anche degli interventi rispettivamente di Gianni Camisa, CEO di Dedagroup e di Luca Tonello, Sales Executive & Channel Manager di Dedagroup. A chiusura dell’appuntamento una tavola rotonda sullo Stealth Ecosystem vedrà dialogare Centric Software, Cisco, E-Fashion Software, Informatica, Kubix, Oracle e Temera sul valore dell’integrazione tra Stealth e le soluzioni dei partner, capaci di soddisfare i bisogni specifici dei clienti e di essere integrate in un ecosistema che generi valore per l’azienda.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio di laurea dedicato alla prof.ssa Agnese Ghini

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

biblio università parmaParma Il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Parma, in collaborazione con la famiglia della prof.ssa Agnese Ghini, docente di Architettura Tecnica prematuramente scomparsa nel 2015, istituisce un Premio di laurea, al fine di onorarne il ricordo, dell’importo complessivo di 3.000 euro.Saranno conferiti:
1) Un primo premio di 1.500 euro al/alla laureato/a che risulterà vincitore del Premio per la miglior tesi di laurea “Agnese Ghini”
2) Due premi di 750 euro ciascuno ai/alle laureati/e le cui due tesi siano ritenute meritevoli di “menzione speciale”.
I candidati dovranno aver conseguito il titolo di studio accademico nell’anno accademico 2015/2016 (ovvero nel periodo 1/11/2015-30/04/2017) presso gli atenei italiani ed essersi laureati ai corsi di Laurea Magistrale/Specialistica in Architettura, Ingegneria Edile-Architettura (LM-4 o 4/S) o Laurea Magistrale/ Specialistica in Ingegneria Civile (classi LM-23 o 28/S), elaborando una tesi di laurea avente come tema centrale l’innovazione tecnologica costruttiva di processo/prodotto/linguaggio, con particolare riferimento ad aspetti innovativi declinati sul comportamento bioclimatico del costruito, nell’ottica dell’attualizzazione della tradizione, tematiche affrontate con passione e competenza dalla docente nella sua attività di ricerca.I vincitori saranno scelti in base ad una graduatoria formulata tenendo conto della qualità della Tesi di Laurea con riferimento alle suddette tematiche. La scadenza per la presentazione delle domande di ammissione alla selezione è fissata al 31 maggio 2017, secondo le modalità riportate nel bando.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tutela dei crediti commerciali

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

Atradius e Deutsche bank annunciano di avere raggiunto un accordo di partnership per la tutela dei crediti commerciali destinata alle aziende e ai clienti business della Banca con un fatturato fino a 250 milioni di euro. Nel dettaglio, l’accordo permette ai clienti di Deutsche Bank di poter contare su polizze assicurative Atradius per proteggere il proprio portafoglio di crediti commerciali dal rischio di credito, sia sul mercato domestico che nell’export. La polizza credito di Atradius si caratterizza per un elevato livello di personalizzazione che la rende un prodotto completo e connotato da ampie garanzie sui crediti commerciali, particolarmente adeguato per tale fascia di imprese, prevedendo tra le usuali garanzie avverso le insolvenze dei crediti commerciali l’inclusione del rischio pre-credito, della copertura dei contratti vincolanti e del rischio derivante dalla revocatoria fallimentare, oltre che una caratterizzazione specifica per comparti industriali. La polizza credito offre copertura anche verso una serie di rischi aggiuntivi, quali il rischio politico di un singolo Paese o di gruppi specifici di Paesi. E’ incluso altresì il recupero dei crediti insoluti in Italia e all’estero, i cui costi restano a carico di Atradius.“L’accordo firmato con Deutsche Bank, uno dei principali gruppi bancari a livello mondiale – ha affermato Massimo Mancini, Country Manager per l’Italia di Atradius – offre ad Atradius rilevanti opportunità di diffusione del prodotto assicurativo credito, grazie al forte posizionamento del gruppo bancario sui principali mercati. Con questa partnership di valore, Atradius prosegue nel suo impegno verso la diffusione della cultura della tutela del credito commerciale, quale azione prioritaria nella buona gestione dell’azienda. Questo per rispondere in modo ottimale alle esigenze di crescita e sviluppo del business, di ogni dimensione e comparto”.“Questo accordo – ha aggiunto Silvio Ruggiu, Responsabile della rete filiali di Deutsche Bank in Italia – risponde all’impegno e all’attenzione della Banca nel supportare lo sviluppo delle piccole e medie imprese che rappresentano per noi, da sempre, uno dei target di maggiore rilevanza, nonché il volano per la crescita del nostro Paese. Siamo quindi contenti di potere ampliare la gamma di strumenti a supporto della crescita di queste aziende, anche in ambito assicurativo, accanto a un gruppo consolidato e di prestigio come Atradius”.
Le concrete sinergie operative espresse in tale accordo, oltre ad aprire significative opportunità di partnership tra i Gruppi assicurativo e bancario, ne rinnovano il costante impegno ad offrire ai clienti business i prodotti e servizi più rispondenti alle loro esigenze di gestione del portafoglio crediti commerciali, facilitandone il percorso di sviluppo al riparo da rischi, sia sul mercato domestico che all’export.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corsi di Diritto processuale civile

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

francesco-paolo-lisuoComo 22 febbraio, ore 13.30 Chiostro S. Abbondio. La lezione inaugurale si terrà a Como, presso il Chiostro di Sant’Abbondio, mercoledì 22 febbraio alle ore 13.30, e sarà dedicata ad illustrare “Di che cosa si occupa il Diritto processuale civile”. Quest’anno l’inizio dei corsi di Diritto processuale civile, impartiti dal Dipartimento di Diritto, Economia e Culture dell’Università degli Studi dell’Insubria, sarà affidato ad un ospite d’onore.
Su iniziativa del titolare della cattedra, Maria Francesca Ghirga, i corsi saranno inaugurati da uno dei Maestri della materia, Francesco Paolo Luiso, già ordinario nell’Università di Pisa.
Il professor Luiso è conosciuto dagli studenti in quanto autore di uno dei Manuali più in uso nelle Università, e più apprezzato per la completezza della trattazione, che lascia spazio non solo allo sviluppo teorico dei temi, ma anche a una sempre puntuale esemplificazione pratica dei diversi istituti, consentendone una migliore comprensione.
Inoltre, il professor Luiso è molto amato ed apprezzato anche dal Foro comasco, ed è stato spesso ospite della Camera Civile, in sinergia con l’Università, quale relatore di temi di grande attualità, che riguardano il funzionamento del processo civile e le novità legislative che hanno interessato diversi settori dello stesso. Proprio nel mese di novembre dell’anno scorso ha offerto, in più giornate di studio, la sua sapiente lettura delle modifiche recentemente apportate al processo esecutivo. Si tratta di un’occasione preziosa di formazione non solo per gli studenti, ma anche per il cittadino interessato a conoscere i fondamenti della giustizia civile. (foto: Francesco Paolo Lisuo)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Renzi tiene in ostaggio l’Italia

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

renato-brunetta“Il Partito democratico di Renzi ricatta l’Italia, la tiene in ostaggio. Ma è possibile che da mesi non si parli d’altro che della scissione, delle lotte interne, degli stracci che volano all’interno della sinistra, del Partito democratico e del Partito democratico di Renzi? Da mesi non si parla più dei veri problemi del Paese: la disoccupazione, il debito, il deficit, l’immigrazione clandestina, gli sbrachi, il nostro rapporto ormai nullo con l’Unione europea, la nostra inesistenza internazionale. A questo ci ha ridotto il partito di maggioranza relativa in Parlamento, il Partito democratico di Renzi. Bisogna dire basta, facciano quello che vogliono, sono un partito ormai ridotto ad essere il problema del Paese, e non una soluzione per il Paese”.Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Battistero di Parma e i suoi segreti

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

battisteroFino al 20 aprile 2017, un ciclo di incontri dove i massimi esperti raccontano il monumento rosa ottagonale simbolo della città. Le proposte delle strutture a marchio INC Hotels Group. C’è un luogo molto speciale a Parma, simbolo della città e internazionalmente riconosciuto come una delle massime espressioni artistiche d’Italia: è il Battistero in marmo rosa, creazione ottagonale sempiterna firmata dal genio di Benedetto Antelami. In occasione delle celebrazioni dei 2.200 anni della fondazione di Parma, è possibile conoscere più a fondo la storia e i segreti di questo monumento unico, grazie a una serie d’incontri gratuiti e aperti a tutti ospitati a Palazzo del Governatore (nella piazza centrale della città, a pochi passi dal Battistero) con i massimi esperti dell’edificio sacro, che proporranno immagini e documenti originali per approfondirne ogni aspetto: l’architettura, i cicli degli affreschi e le sculture, i fonti battesimali con i riti e le simbologie del battesimo, la storia liturgica e civile dell’edificio. Nomi del calibro di Roberto Greci, professore ordinario di Storia Medievale, ma anche Chiara Frugoni, medievalista autrice di volumi tradotti anche in giapponese, saranno le guide in questo viaggio unico. Si parlerà dunque in due incontri della straordinaria Cupola (venerdì 3 marzo e venerdì 17 marzo alle 17), mentre giovedì 13 aprile (ore 17,30) sarà il turno delle celeberrime sculture dei mesi antelamici, per concludere giovedì 20 aprile (ore 17,30) con una conversazione dedicata al Battistero e alla città (info: http://www.comune.parma.it).
Per non mancare una tale e unica immersione nella storia medievale, è possibile fermarsi una notte in città soggiornando in una delle strutture a marchio Inc Hotels, che per l’evento propongono prezzi speciali: da 45 euro a persona con camera e prima colazione per il BEST WESTERN Hotel Farnese oppure da 36 euro con camera e prima colazione per l’Holiday Inn Express Parma. Ognuno degli Inc Hotel si trova a pochi minuti in auto dalla piazza della città. (foto: battistero)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del nuovo sito internet dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni italiane

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

saluteRoma, 13 marzo 2017 – ore 11.00 Policlinico A. Gemelli, Largo Gemelli, 8 – Sala multimediale, piano 5F Dopo 15 anni di attività, l’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane ha deciso di avviare una nuova fase, finalizzata a rendere fruibile, in modo semplice, le informazioni raccolte al fine di accompagnare il lavoro e le scelte dei diversi attori del mondo della salute e del benessere: comunità scientifiche, decisori istituzionali, medici, giornalisti, aziende farmaceutiche, associazioni di pazienti, ma anche tutti i cittadini. L’Osservatorio nasce su iniziativa dell’Istituto di Sanità Pubblica – Sezione di Igiene dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e svolge la sua attività in collaborazione con gli Istituti di Igiene delle altre Università Italiane e numerose Istituzioni pubbliche nazionali, regionali e aziendali (Ministero della Salute, Istat, Istituto Superiore di Sanità, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto Nazionale Tumori, Istituto Italiano di Medicina Sociale, Agenzia Italiana del Farmaco, Aziende Ospedaliere ed Aziende Sanitarie, Osservatori Epidemiologici Regionali, Agenzie Regionali e Provinciali di Sanità Pubblica, Assessorati Regionali e Provinciali alla Salute). Il nuovo progetto dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane sarà presentato in un incontro cui sono invitati giornalisti, rappresentanti delle Istituzioni, delle società scientifiche e dell’associazionismo lunedì 13 marzo alle ore 11.00 presso la Sala Multimediale del Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma (piano 5°F).
Interverranno:
– prof. Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e direttore dell’Osservatorio
– dottor Alessandro Solipaca, direttore scientifico dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane
Modera la giornalista Manuela Lucchini.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mi vuoi sposare?

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

mi-vuoi-sposareVenezia. Una promessa di matrimonio sul palcoscenico di piazza San Marco. Così ha riaperto oggi, lunedì 20 febbraio 2017, la settimana più lunga il Carnevale di Venezia. Dopo il bagno di folla con il Volo dell’Angelo di domenica 19 febbraio una coppia di turisti svizzeri questa mattina si è presentata sul palco per partecipare al concorso della maschera più bella.
Henrì e Kramer, erano vestiti con abiti settecenteschi. La loro passerella, però, è durata più del previsto. Il cerimoniere, principe Maurice, ad un certo punto ha interrotto la musica e annunciato che Kramer aveva qualcosa da dire alla sua compagna. Da una tasca è uscito un braccialetto e con grande sorpresa ed emozione Henrì ha ricevuto in francese la proposta di matrimonio: sul palco è partita la marcia nuziale e sul mega wall un tripudio di cuoricini rossi a coronare il grande momento.
Il concorso per la maschera più bella continuerà anche nei prossimi giorni alle 11 e alle 13. I partecipanti sfilano in passerella, sfidandosi a colpi di costumi, maschere e parrucche nel doppio appuntamento giornaliero.
Il concorso diventa ancora più ricco di emozioni, colori e sorprese: anche quest’anno sarà il pubblico a decidere i vincitori giornalieri, grazie ad un meccanismo di votazione ad eliminazione diretta, che coinvolgerà la piazza e i suoi ospiti e decreterà le maschere più belle delle sfilate. E per i vincitori delle sfilate previste tra giovedì a sabato grasso (23-25 febbraio) la finale di domenica 26 febbraio è mi-vuoi-sposare1assicurata. Grande novità per lunedì 27 febbraio con due sfilate dedicate ai bambini. La partecipazione è gratuita scaricando il modulo che si trova sul sito ufficiale del Carnevale di Venezia
Piazza San Marco continua poi ad essere una grande officina dei mestieri avendo riaperto le porte agli artigiani veneziani ospitati in un allestimento fiabesco davanti al Museo Correr e tra le due Ali Napoleoniche per ricreare l’atmosfera della Repubblica Serenissima.
Il palco di Vanity Af-Fair è ideato dallo scenografo Massimo Checchetto del Gran Teatro della Fenice e voluto dal direttore artistico Marco Maccapani. Gli spazi delle botteghe artigiane sono occupati dall’Atelier Longhi di Francesco Briggi, dai maestri del Consorzio Vetro Artistico di Murano Promovetro. E ancora, gli artigiani dell’associazione El Felze, quelli del Consorzio dei Mascareri, del Politecnico Calzaturieri del Brenta, i tessutai di Venice Textile e Consorzio dei Tajapiera Restauratori Veneziani.
Dalle 17.00 alle 20.00 il palcoscenico si anima con musica dal vivo del dj-set Simone Pizzardo per chi desidera vivere in musica le prime ore della sera nel magico scenario di piazza San Marco. (foto: Mi vuoi sposare?)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cyber pedagogia: se ne parla alla Montessori di Varese

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

vareseVarese Venerdì 24 febbraio alle 20.30 Via Maggiora 10, Calcinate del Pesce (Varese) appuntamento a ingresso libero alla scuola Montessori Percorsi per Crescere di Calcinate del Pesce (Varese) con Matteo Locatelli, pedagogo esperto in adolescenza e tecnologia, che parlerà dell’educazione ei tempi di Internet. Siamo nella società dell’Informazione e i suoi veri protagonisti sono i ragazzi, non solo perché il loro approccio alle alla tecnologia, al web e alle app è più immediato e diretto rispetto a quello dei grandi, ma anche perché lo sviluppo della Rete è destinato ad accompagnare la loro esperienza di vita, permeandone tutti i momenti: gioco, apprendimento, lavoro. Tuttavia, a volte le dinamiche che coinvolgono i giovani e Internet rimangono un mistero che preoccupa e spaventa genitori ed educatori, bisognosi di una guida esperta.Per questo la Scuola Montessori Percorsi per Crescere di Calcinate del Pesce (Varese) ha organizzato un incontro intitolato Touch generation: istruzioni per l’uso, che si terrà venerdì 24 febbraio alle 20.30 nella sede divia Maggiora 10. Relatore sarà Matteo Locatelli, responsabile scientifico del Consorzio Unison di Gallarate, specialista in Pedagogia Clinica, esperto di adolescenza e tecnologie, che si occupa di servizi innovativi rivolti ai minori e di formazione per docenti e genitori sul tema del digitale.
«Il dottor Locatelli ci introdurrà alla cyber pedagogia –spiega Maria Angela Ferioli, presidente della Cooperativa Percorsi per Crescere che gestisce la scuola di Varese–. Una disciplina che esplora il mondo dell’educazione e della scuola con le molteplici connessioni che la tecnologizzazione di massa sta offrendo. L’incontro sarà un’occasione di riflessione e condivisione per promuovere una cultura della consapevolezza e della saggezza digitale».Il metodo montessoriano, in particolare, si rivela adatto alle esigenze che il nuovo contesto tecnologico sta imponendo nella quotidianità delle famiglie.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vita da cani. Piu’ dog sitter che insegnanti, il mercato del lavoro nel futuro Usa

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

animali-domesticiPromemoria per chi cerca occupazione: il mercato del lavoro del prossimo decennio avra’ piu’ offerte per chi si occupa di portare a passeggio i cani piuttosto che di insegnare ai bambini. Questa e’ una delle conclusioni del nuovo report del Conference Board di New York in merito ai cambiamenti della domanda dei consumatori –il motore principale dell’economia- per i prossimi dieci anni negli Stati Uniti.
L’analisi e’ tutta incentrata sulla demografia, ossia l’invecchiamento della generazione post guerra e il calo della natalita’ dopo la recessione. Il report prevede che la spesa per gli animali da compagnia crescera’ molto anche perche’ quelli che furono i baby boomers, ancora col ricordo dei bambini lasciati al nido, ora concentrano attenzioni e denaro sugli amici pelosi.
Se le spese in insegnamento caleranno per una crescita molto lenta della popolazione tra 5 e 24 anni, crescera’ quella nella sanita’ visto che aumenta del 50 per cento la popolazione statunitense tra i 70 e gli 84 anni. In crescita la spesa per giornali e libri, riparazioni della casa, mentre caleranno le spese per altri beni e servizi, come ristoranti e abbigliamento.
Sta avvendo “una riorganizzazione della mentalita’ dei consumatori” per i prossimi dieci anni, ammette Brian Anderson, coautore del report. (Donatella Poretti, consulente Aduc, cura la rubrica “Vita da cani”: http://avvertenze.aduc.it/vitadacani/)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Unione Europea rischia di passare dalla padella alla brace

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

“Il presidente della Commissione Juncker sarebbe pronto a dimettersi e in pole per la successione ci sarebbe Katainen. In sintesi: l’ex premier lussemburghese Juncker che ha contribuito a creare un enorme sistema di elusione fiscale che ha tolto miliardi di euro di entrate agli Stati europei verrebbe sostituito dall’ex premier finlandese Katainen che chiese di ipotecare l’Acropoli e il Partenone di Atene in cambio degli aiuti alla Grecia. E il pericolo dell’Europa sarebbero i populisti?». Lo scrive su facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio: inaugurata la Sala degli Orazi e Curiazi

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

orazi-e-curiaziDa oggi la Sala degli Orazi e Curiazi, all’interno dei Musei Capitolini, torna al suo massimo splendore per essere nuovamente ammirata nella sua bellezza e apprezzata con l’eleganza di una sua rinnovata veste. Ad inaugurare la Sala al termine dei lavori di restauro la sindaca di Roma Virginia Raggi, il vicesindaco Luca Bergamo, il Sovrintendente Capitolino ai Beni Culturali Claudio Parisi Presicce e il presidente della Federazione Italiana di Scherma, Giorgio Scarso.Un intervento di restauro, reso possibile grazie all’atto di mecenatismo di Mr. Alisher Usmanov che ha contribuito destinando a questo progetto la somma di 300.000 euro, consentendo così di ripristinare la bellezza del ciclo pittorico che era stato pesantemente interessato dagli effetti di infiltrazioni d’acqua dovute alla pioggia.Sono quindi terminati i lavori di restauro che hanno riguardato, in particolare, la fascia superiore delle pareti interne dove si trovano gli affreschi di Giuseppe Cesari, detto il Cavalier d’Arpino e il soffitto ligneo cassettonato, realizzato nel 1884 in sostituzione di quello cinquecentesco. Il soffitto presentava un generale sbiadimento e diverse disconnessioni: mancavano molti motivi ornamentali ed era presente un diffuso deterioramento per l’attacco di insetti xilofagi.I lavori, avviati il 9 maggio scorso con la consegna della Sala alla ditta aggiudicataria della gara di appalto, si sono svolti in modalità “open”: anche per questo cantiere, infatti, la Sovrintendenza Capitolina ha previsto un passaggio all’interno della sala per dare ai visitatori l’opportunità di vedere i lavori in corso d’opera.Inoltre, per fare avvicinare il pubblico alla tecnica di esecuzione dell’affresco, sono state organizzate speciali visite didattiche che, grazie ad una passerella all’uopo predisposta, hanno “elevato” i visitatori all’altezza degli affreschi, regalando loro una esperienza memorabile e unica nel suo genere.“Oggi restituiamo ai romani e al mondo intero una delle più belle sale dei Musei Capitolini dopo gli importanti lavori di restauro – dichiara la sindaca Raggi – La Sala Orazi e Curiazi torna al suo antico splendore proprio quando manca poco più di un mese al 60°anniversario dei Trattati di Roma che ci stiamo preparando a celebrare. Un ringraziamento particolare va ad Alisher Usmanov che ha contribuito al restauro. Un esempio di passione per l’arte e di amore per la nostra città”.“Il mecenatismo è uno strumento fondamentale per mantenere nelle migliori condizioni il nostro eccezionale patrimonio storico-archeologico. Spero che a questi contributi ne seguiranno molti altri per aiutarci a tenere viva e a restituire al mondo la grande bellezza di questa città” conclude.
La Sala degli Orazi e Curiazi è collocata nel piano nobile del Palazzo dei Conservatori dove “l’Appartamento” costituisce il complesso delle sale di rappresentanza dell’antica magistratura civica. Destinata in origine alle udienze del Consiglio Pubblico, la Sala è decorata da un ciclo di affreschi affidato nel 1595 a Giuseppe Cesari, detto il Cavalier d’Arpino (1568-1640), esponente di spicco del manierismo romano. La conclusione dei lavori era prevista per il Giubileo del 1600, ma nel 1613 erano compiute solo le prime tre scene. Dopo una interruzione di oltre vent’anni i lavori terminarono nel 1640.Il ciclo degli affreschi illustra alcuni noti episodi della storia delle origini di narrati da Tito Livio e resi come una serie di arazzi divisi da festoni di frutta e fiori, trofei d’armi e vasi. L’affresco che dà il nome alla Sala raffigura il combattimento tra gli Orazi e i Curiazi, episodio della guerra di Roma contro la vicina città di Albalonga, che si concluse con un duello tra i tre fratelli Orazi, vittoriosi, che rappresentavano Roma e i tre Curiazi per Albalonga.
Nei lati corti della Sala vi sono due magnifiche statue onorarie di Papi: l’una, in marmo, scolpita da Gian Lorenzo Bernini tra il 1635 e il 1640, raffigura Urbano VIII Barberini (1623-1644); l’altra, realizzata in bronzo tra il 1645 e il 1650 in onore di Innocenzo X Pamphilj (1644-1655), è opera dello scultore bolognese Alessandro Algardi.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il giornalismo: un’arte fatta di informazione e immagini

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

GiornalistiQuali devono essere le competenze del giornalista moderno? Curiosità, resilienza e pensiero critico fanno sicuramente parte di quelle abilità consolidate e necessarie per coloro che fanno dell’informazione un mestiere. Tuttavia, il nuovo mondo della comunicazione, sempre più digitale e legato ai social media, rende impellente e inevitabile la necessità di ampliare le competenze dei giovani giornalisti. Quest’ultimi infatti devono saper realizzare live blog, gallery fotografiche e video racconti per riuscire a cogliere l’attenzione del lettore e dar nuova forza ai propri messaggi.Canon Italia si impegna al fianco di una delle più accreditate scuole di giornalismo italiane, la Scuola Superiore di Giornalismo dell’Università LUISS di Roma, mettendo a disposizione le proprie tecnologie e competenze in ambito di imaging, per supportare i giovani talenti nel loro percorso di formazione. La collaborazione nata fra Canon e La Scuola, nasce dalla volontà di migliorare e ampliare la conoscenza dei futuri reporter in ambito di comunicazione visiva e con l’intento di fornire loro gli strumenti per sfruttare a pieno il linguaggio universale delle immagini.La direzione del progetto presso l’Università LUISS è affidata a Roberto Cotroneo – giornalista, scrittore e fotografo italiano – che, insieme a Canon, offrirà agli studenti del Corso di Giornalismo un approfondimento dedicato al mondo della fotografia. L’esperienza e i preziosi insegnamenti dello scrittore si uniscono alla qualità delle macchine fotografiche Canon, messe a disposizione degli studenti per scoprire il mondo del fotogiornalismo e apprendere le tecniche di narrazione attraverso le immagini.Inoltre, in qualità di “Academy Partner Didattico”, Canon organizzerà insieme alla Scuola di Giornalismo dei seminari dedicati all’uso della strumentazione fotografica e non solo, mettendo così a disposizione dei giovani giornalisti tutte le migliori competenze in ambito di imaging.
Roberto Cotroneo racconta: “Da ormai dieci anni dirigo la Scuola Superiore di Giornalismo della Luiss Guido Carli a Roma. E in questi dieci anni ho visto crescere il rapporto tra giornalismo e fotografia come mai era stato prima. Anzi, più di una crescita parlerei di una vera e propria rinascita. Con i nuovi mezzi e le nuove tecnologie digitali lo sguardo dei giornalisti, degli allievi della mia scuola, può realizzarsi in una maniera nuova e più efficace. E con il progredire delle tecnologie, dello spazio del web, la possibilità di pubblicare reportage e di utilizzare l’immagine per raccontare è sempre più forte. Era dunque nelle cose che Canon Italia e Scuola di Giornalismo Luiss potessero trovare un punto di incontro, di interazione e di collaborazione. Si tratta di creare una nuova sensibilità fotografica nei giornalisti. Un nuovo modo di scattare e di raccontare le cose. Con il know how di Canon con la passione e le competenze dei ragazzi tutto questo porterà lontano”.
“Nel corso del 2016, sono state varie le attività che hanno visto Canon sostenere progetti per stimolare l’interesse e la sensibilità verso il fotogiornalismo”, afferma Paolo Tedeschi, Corporate Communication Senior Manager di Canon Italia “dall’iniziativa con Reuters e il fotoreporter Siegfried Modola che ha raccontato il fenomeno dell’emigrazione di un paese del Centro Italia, fino al progetto di responsabilità sociale “Scatta la Notizia” ad alto valore formativo e orientativo con gli studenti di un istituto superiore in provincia di Napoli.
Nel 2017, anno di numerose celebrazioni per Canon Italia, proseguiamo il percorso intrapreso, annunciando come prima iniziativa di prestigio, la collaborazione con la Scuola Superiore di Giornalismo della LUISS, in quanto siamo certi che ci consentirà di esprimere la nostra volontà e attenzione nel sostenere i giovani talenti”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda Settimana dal 20 al 26 Febbraio 2017 del Parlamento europeo

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

european parliamentBruxelles. Delegazioni. Accordi commerciali/Messico. Una delegazione della commissione Commercio internazionale sarà a Città del Messico da lunedì a mercoledì per aggiornare l’accordo commerciale tra Unione Europea e Messico fatto 17 anni fa. Gli europarlamentari incontreranno i rappresentanti del governo, del parlamento, della società civile e dell’industria per discutere degli scopi e del potenziale che il nuovo accordo commerciale dovrà contenere. I negoziati per l’accordo commerciale sono stati lanciati a maggio del 2016.
Inchiesta sui Panama Papers/Malta. I membri della commissione di Inchiesta su riciclaggio, frode ed evasione fiscale (PANA), si recherà a Malta, lunedì, a seguito delle rivelazioni secondo cui alcuni politici maltesi e 45 intermediari che vivono nell’isola avevano contatti con Mossack Fonseca, lo studio legale al centro dello scandalo. La delegazione incontrerà, tra gli altri, il ministro delle Finanze, i membri dell’amministrazione fiscale, giornalisti e intermediari degli studi legali e delle banche.
Asilo/Canada. I membri della commissione per le Libertà Civili saranno in Canada da lunedì a venerdì per esaminare il programma di reinserimento e la politica di integrazione per i richiedenti asilo. Incontreranno anche i membri sia della commissione Cittadinanza e Immigrazione che di quella Giustizia e Diritti umani, così come i rappresentanti del governo e delle ONG. Da novembre 2015, infatti, oltre 40mila rifugiati siriani sono stati accolti e integrati in Canada.
Controlli delle frontiere/Frontex (Polonia). Una delegazione della commissione Libertà civili si recherà, lunedì e martedì, nel quartier generale di Frontex, a Varsavia, per valutare le operazioni della Guardia europea costiera e di confine. Gli europarlamentari incontreranno, tra gli altri, anche il direttore esecutivo di Frontex, Fabrice Leggeri, e la responsabile dei diritti fondamentali, Inmaculada Arnaez.
Processo di pace/Palestina. Da lunedì a venerdì la delegazione per le relazioni con la Palestina si recherà in Medio Oriente per discutere del processo di pace, in particolare degli insediamenti israeliani, e valuterà i progetti finanziati dall’Unione Europea. Gli europarlamentari incontreranno sia il presidente Mahmoud Abbas che gli attivisti pacifisti palestinesi ed israeliani e visiteranno le comunità a rischio di sfollamento forzato. Se sarà concesso loro l’accesso, potranno andare anche a Gaza dove incontreranno il ministro del Lavoro, Abu Shahla, e il direttore delle operazioni targate UNRWA, Bo Schack.
Relazioni tra Unione Europea e India. Gli europarlamentari della commissione Affari esteri e la delegazione per le relazioni con l’India visiteranno il paese asiatico per rilanciare il dialogo tra Unione Europea e India su temi quali la lotta al terrorismo, la cyber security, la pirateria e i diritti umani. La visita produrrà una bozza di risoluzione sulle relazioni tra Unione Europea e India che sarà votata dal Parlamento entro la fine dell’anno. Una delegazione della commissione Mercato interno, inoltre, si recherà in India per visitare gli incubatori di start-up ed esplorare le nuove opportunità del mercato digitale.
Agenda del Presidente. Il Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, andrà a Berlino venerdì per incontrare il Presidente della Germania Joachim Gauk e la Cancelliera Angela Merkel.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumore al polmone: EMA approva nuovo farmaco Roche

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

tumore polmoneLa Commissione Europea ha approvato alectinib di Roche come trattamento in monoterapia, per i pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) ALK-positivi precedentemente trattati con crizotinib (attuale terapia standard).“Si stima che ogni anno 75.000 persone in tutto il mondo ricevano una diagnosi di NSCLC ALK-positivo,” afferma Sandra Horning, MD, Chief Medical Officer e head of Global Product Development. “Lo sviluppo di resistenza entro l’anno di trattamento all’attuale standard di cura evidenzia la necessità di terapie alternative. L’approvazione di oggi fornisce una nuova ed importante opzione terapeutica per le persone che in Europa soffrono di questa malattia devastante”.La maggior parte dei pazienti con NSCLC ALK-positivo sviluppa una resistenza all’attuale standard di cura entro un anno di trattamento e, il 60% circa, sviluppa metastasi nel sistema nervoso centrale (SNC).1,2 La capacità di alectinib di penetrare la barriera ematoencefalica lo rende efficace anche sulle metastasi cerebrali.L’approvazione condizionata EMA, si basa sui risultati di due studi registrativi di fase II (NP28673 e NP28761), che hanno mostrato una riduzione delle dimensioni del tumore del 52,2% (IC al 95%: 39,7%-64,6%) nei pazienti con NSCLC ALK-positivo avanzato trattati con alectinib, la cui malattia è progredita dopo il trattamento con crizotinib (tasso di risposta globale, ORR).2,3. I due studi hanno mostrato che alectinib ha portato la sopravvivenza libera da progressione (PFS) fino a 8,9 mesi (IC al 95%: 5,6-12,8).2,3 Inoltre, un’analisi dei dati aggregati sempre dei due studi, ha dimostrato che alectinib ha ridotto le dimensioni delle lesioni misurabili del SNC nel 64% dei pazienti (IC al 95%: 49,2%-77,1%). Il 22% (n=29) dei pazienti, inoltre, ha ottenuto una risposta completa sia nei confronti delle lesioni del SNC misurabili e non misurabili.4
L’approvazione condizionata viene concessa a un farmaco che sia in grado di rispondere a “un’esigenza medica insoddisfatta”, ovvero laddove il beneficio di avere subito disponibile una nuova opzione terapeutica, superi di gran lunga il rischio di dati meno esaustivi rispetto a quelli normalmente richiesti.5 Ai sensi delle disposizioni previste dall’approvazione condizionata, Roche dovrà fornire ulteriori dati sull’impiego di alectinib in prima linea in pazienti con NSCLC ALK-positivo mai trattati con inibitori di ALK. Questi dati, saranno disponibili grazie allo studio di fase III (ALEX), attualmente in corso, che confronta alectinib e crizotinib6, e saranno resi noti nella prima metà del 2017.
Con 1,59 milioni di decessi ogni anno in tutto il mondo, i tumori polmonari maligni sono la prima causa di morte in oncologica.8 L’NSCLC è la forma più comune di tumore del polmone e rappresenta l’85% circa dei casi di carcinoma polmonare.8-10 L’NSCLC ALK-positivo si manifesta indicativamente nel 5% dei pazienti affetti da NSCLC avanzato, il che si traduce in circa 75.000 persone a cui viene diagnosticata la malattia ogni anno.8,9,11 Viene quasi sempre riscontrato nei soggetti che presentano una forma specifica di NSCLC chiamata adenocarcinoma ed è più comune in coloro che hanno un passato da “fumatori leggeri” o nessuna storia di tabagismo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La “distruzione” del PD

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

matteo renzi“Certamente è finito il Partito democratico così come lo abbiamo conosciuto. Finalmente, aggiungo. Dieci anni di equivoci di un Pd nato sulle spoglie del Pci-Pds-Ds e sulle spoglie della democrazia cristiana di sinistra. Un partito figlio del ‘ma anche’ di Veltroni, senza base culturale, ideologica e valoriale, se non quella di stare al potere. L’unica finalità del Pd è stata quella di tenere ancora per un po’ nella mani il potere”.Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista a Radio Radicale.“Renzi è riuscito con la sua personale smania di potere a distruggere il progetto del Pd. Da questo punto di vista bisogna dirgli grazie.Se ci sarà la scissione avremo un Pd senza sinistra, solo con qualche residuato bellico, e sarà esclusivamente il partito di Renzi. E poi avremo una sinistra veterocomunista. Sarà comunque un big bang che non potrà che far bene alla democrazia italiana. Un equivoco che viene meno. Saranno poi le elezioni, le amministrative prima e le politiche poi, che decreteranno l’inizio di questa nuova fase”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

PD e la possibile scissione

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

boccia“Se ieri c’è stata la scissione del Pd? Stiamo aspettando le risposte di Renzi”. Francesco Boccia, deputato della minoranza Pd, oggi a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, ha parlato a lungo del delicato momento del suo partito. “Ieri non ci siamo ritrovati su temi rilevanti, come la scuola, il lavoro, l’Europa, le riforme. Anche uno come Orlando ha detto: facciamo una conferenza programmatica, votiamo su questi temi e capiamo qual è la posizione univoca del partito”, ha proseguito Boccia parlando coi conduttori Lauro e Cucciari. Quanto può durare la conferenza programmatica? “Anche un mese. Fai votare la nostra base su questi temi, ricompatti il partito sui grandi temi e consenti ai renziani ortodossi, poco inclini all’autonomia, di esser più liberi, perché il ‘capo’ non si potrà più arrabbiare se votassero contro il jobs act, ad esempio”. E poi, le primarie, quando le vorreste? “A fine giugno o ai primi di luglio”. Sembrerebbe che Renzi non sia d’accordo né con la conferenza programmatica né con le primarie a giugno. “Allora ciò significa che questo non è più il Pd, e che la scissione l’ha fatta lui, Renzi”. Come valuta l’intervento di Emiliano ieri in assemblea? “Ieri era un’assemblea di mediazione, Michele – ha detto a Un Giorno da Pecora Boccia -, non poteva andare lì e ribadire la distanza con Renzi. Non bisogna mandare il cervello all’ammasso: tutti vogliamo salvare un progetto politico durato 20 anni. Solo che io ieri mi aspettavo un cenno o da Renzi o da Orfini, che purtroppo non è arrivato. Domani andremo alla direzione Pd e vedremo”. E se Renzi proseguirà andando avanti per la sua strada? “Ci guarderemo in faccia e decideremo il da farsi”. Entro domani sera, quindi, si saprà se avverrà la scissione oppure no? “Si, almeno per quanto mi riguarda”. Sarà così anche per Emiliano, Speranza e gli altri? “Immagino di sì. Non penso che vogliano prendere una decisione prima di aver sentito come va a finire”. Poi, a Rai Radio1, Boccia ha lanciato un appello a Matteo Renzi: “se non ha in simpatia Emiliano, Rossi e Speranza, potrebbero rispondere alla richiesta del Ministro Orlando sulla conferenza programmatica?” (foto: boccia)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

110 anni di vita: Tanti auguri suor Candida

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

suor-candida110 anni e non sentirli. Un traguardo da “Guinness dei primati” per la religiosa suor Candida Bellotti, che oggi ha festeggiato un compleanno speciale, circondata dal vescovo di Lucca Italo Castellani, dalle consorelle, dalla superiora provinciale suor Giuliana Fracasso, e da alcuni giornalisti interventi per l’occasione.
“Alla reverenda suor Candida Bellotti, sorella Ministra degli Infermi, che con animo grato a Dio festeggia il suo centodecimo compleanno, il Santo Padre Papa Francesco, spiritualmente partecipe alla comune gioia per la fausta ricorrenza, rivolge vive felicitazioni e fervidi auguri”, si legge nella benedizione apostolica giunta dal Vaticano.
Di origini venete, suor Candida appartiene alla congregazione delle Ministre degli infermi di San Camillo de Lellis, che proprio quest’anno ricordano i 150 dalla morte della fondatrice, la beata Maria Domenica Brun Barbantini. In Italia e all’estero, le Ministre degli infermi operano negli ospedali, nelle suor-candida1case di riposo e nei luoghi di cura, promuovendo la pastorale della salute e l’educazione sanitaria di base.
Nata a Quinzano (Verona) il 20 febbraio del 1907, dagli anni ’30 suor Candida (al secolo Alma Bellotti) ha prestato la sua opera come infermiera professionale in diverse città italiane, dedicandosi anche alla formazione delle giovani consorelle. Dal 2000 vive a Lucca, nella Casa madre dell’istituto, dove oggi le è stata riservata una festa in grande stile.
Lucida e dinamica nonostante l’età, suor Candida mantiene uno straordinario attivismo fisico e mentale, e soprattutto una grande ironia, che le ha consentito di affrontare con il sorriso sulle labbra le difficoltà della vita.
“Amare, amare e ancora amare. Con gioia!”: questo il consiglio che rivolge a tutti, specie alle nuove generazioni. A cui indirizza un invito particolare: “Abbiate fiducia nel futuro, e impegnatevi al massimo per realizzare i vostri desideri”. Lei lo ha fatto, con semplicità e animo grato. Tanti auguri, suor Candida. (foto: suor candida)

Posted in recensione | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Mostra Modernolatria

Posted by fidest press agency su martedì, 21 febbraio 2017

modernolatriaCosenza Fino al 19 marzo 2017 Galleria Nazionale di Cosenza Palazzo Arnone. La mostra Modernolatria, a cura di Melissa Acquesta, Gemma-Anaïs Principe e Valentina Tebala con il coordinamento scientifico di Angela Acordon, direttore del Polo Museale della Calabria e di Nella Mari, direttore della Galleria Nazionale di Cosenza, considerata l’attenzione ricevuta, rimarrà aperta al pubblico, nelle prestigiose sale espositive di Palazzo Arnone in Cosenza, fino al 19 marzo 2017.
L’esposizione, promossa dal Polo Museale della Calabria, dal Comune di Cosenza e da UBI Banca Carime, dedicata, all’opera di Umberto Boccioni, in occasione del centenario della sua morte, indaga il grande maestro futurista quale catalizzatore per stimoli e propulsioni estetiche contemporanee, e lo fa a partire dal suo stesso neologismo modernolatria, ovvero «adorazione del moderno».
Una chiara sintesi espressiva del culto futurista per il progresso tecnologico ed artistico, dove l’arte è intesa come strumento di ricerca verso la realtà circostante e il proprio tempo.
modernolatria2L’omaggio non ha connotazione commemorativa, né tanto meno vuole essere una retrospettiva sull’artista ma piuttosto un focus su quanto è accaduto e accade +100 anni dopo.
Il tributo si estende in un discorso di continuità e suggestioni dinamiche che partono dall’artista reggino e si sviluppano in una mostra collettiva che include artisti nelle cui ricerche si ravvisano attitudini stilistiche e/o teoriche che testimoniano in qualche modo un’affinità, se non una spiccata eredità, con gli assunti e le problematiche boccioniane.
La mostra esplora, quindi, i possibili sviluppi degli approcci e linguaggi dell’artista tradotti oggi, secondo una scelta curatoriale mirata a istituire connessioni e analogie o cortocircuiti talvolta interiori ed interpretativi, espliciti, finanche ironici, fra un grande artista storicizzato e gli artisti contemporanei esposti. (foto:Modernolatria)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »