Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Archive for 18 marzo 2017

La cultura della capitale è in grave crisi

Posted by fidest press agency su sabato, 18 marzo 2017

teatro eliseoLo “Stato ha il dovere di garantire il buon finanziamento dei grandi teatri nazionali, a partire dall’Eliseo diretto da Luca Barbareschi che, come annunciato ieri in conferenza stampa, potrebbe chiedere i battenti a fine stagione. È ovvio che anche i privati debbano fare la propria parte ma è evidente che in Italia i grandi investitori privati siano lontani dal mondo della cultura. È un problema, ma i finanziamenti pubblici alla cultura sono ancora troppo esigui e spesso- vedi bonus di 500 euro ai diciottenni- inutili e fallimentari, risorse cioè che sarebbero dovute andare al funzionamento complessivo delle grandi istituzioni culturali italiane. Ci sono poi quelli che, in questa scarsezza di fondi, prendono di più e quelli che prendono di meno. L’Eliseo, fa teatro di qualità, va giustamente tutelato. Infine il caso Roma. Rischia l’Eliseo, chiuso il Teatro dell’Orologio, punto interrogativo sul Valle: la cultura della Capitale è in grave crisi ormai da tempo”. È quanto ha dichiara il deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Bruno Murgia, componente della commissione Cultura.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Personale Campidoglio: entro maggio entrano in servizio 163 nuovi dipendenti

Posted by fidest press agency su sabato, 18 marzo 2017

campidoglioEntro la fine del mese di maggio entreranno in servizio 163 nuovi dipendenti di Roma Capitale. Si tratta delle ultime professionalità da contrattualizzare nell’ambito del piano assunzionale 2016, che già aveva permesso l’ingresso nell’amministrazione di oltre 1.500 unità di personale.E’ quanto rende noto il Campidoglio.
Nell’arco dei prossimi due mesi verrà dunque completato il programma delle assunzioni previste nel 2016, secondo un preciso calendario: entro marzo entreranno a far parte dell’amministrazione capitolina i primi 12 dipendenti, altri 104 arriveranno prima della fine di aprile e gli ultimi 47 nel mese di maggio. Quanto ai profili professionali, stipuleranno un contratto 35 istruttori amministrativi, 9 istruttori economici, 6 istruttori per l’orientamento al lavoro, 9 istruttori dei servizi culturali, 2 istruttori Urp, 50 insegnanti, 24 educatori, 1 dietista, 14 esperti informatici, 1 curatore e storico dell’arte, 3 funzionari per l’orientamento al lavoro, 2 funzionari dei processi di comunicazione e 7 ingegneri. “Dopo aver sbloccato, alla fine dello scorso anno, la lunga vicenda del ‘Concorsone’ – dichiara il delegato della Sindaca al Personale, Antonio De Santis – la giunta Raggi prosegue il suo lavoro per rafforzare la macchina amministrativa del Campidoglio. Ora il nostro impegno è quello di ottenere la migliore allocazione possibile del personale in organico, al fine di garantire una sempre maggiore efficienza delle strutture centrali e periferiche per innalzare la qualità dei servizi offerti ai cittadini”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arresti a tappeto a Roma per gli appalti truccati nella sanità

Posted by fidest press agency su sabato, 18 marzo 2017

tribunaleCorruzione e turbativa di appalti nella sanità pubblica per l’assegnazione di opere manutentive di strutture sanitarie della Capitale. Si trovano agli arresti domiciliari sei tra i dirigenti di ASL e imprenditori, mentre altri due dirigenti Asl sono stati direttamente accompagnati in carcere.Dirigenti, imprenditori e pubblici ufficiali incardinati in un sistema di combutta affaristica, come sempre finalizzata all’arricchimento personale attraverso “traffici di influenze e redazione di false attestazioni”.L’aspetto più grave di tutto ciò è che mentre imprenditori e dirigenti riempiono le proprie tasche, ai cittadini che si rivolgono alla sanità pubblica rimangono le briciole: strutture fatiscenti, servizi carenti,liste di attesa infinite, turismo sanitario dal sud verso il nord del Paese, probabile morte al pronto soccorso o al momento del parto, visite sul pavimento, solo per citarne alcune.
Urge una cura drastica e profonda per il malaffare italiano tutto, per quello romano poi, forse bisognerebbe reperire persone e personaggi per il mondo della sanità che non abbiano a che fare con il bacino di personaggi politici o che gravitano intorno ad essi. Certo è quasi impossibile, dato che i dirigenti delle Asl vengono selezionati su base politica. Ebbene questa commistione è sempre più letale per un sistema sanitario nazionale, oltre che regionale, che il Ministro Lorenzin dovrebbe tenere sotto un più serrato controllo soprattutto ex ante, in chiave preventiva.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Atac Rimarrà pubblica. Nessuna ipotesi privatizzazione

Posted by fidest press agency su sabato, 18 marzo 2017

atac-romaRoma. “Atac è e rimarrà pubblica. È uno dei punti fondanti delle linee programmatiche della nostra amministrazione e lo ribadiamo anche oggi, a seguito di quanto apparso sulla stampa in merito a voci secondo cui l’azienda starebbe valutando di affidare ad altri soggetti alcune linee di trasporto in superficie”. Lo dichiara in una nota l’assessora alla Città in movimento di Roma Capitale, Linda Meleo. “Il nostro modello di rilancio di Atac, portato avanti fin dal nostro insediamento, non prevede ipotesi di privatizzazione né di esternalizzazione dei servizi. Vogliamo migliorarne efficienza e qualità mantenendone la proprietà pubblica. L’Atac è dei romani. E rimarrà di tutti noi cittadini”, conclude. La precisazione si è resa necessario in quanto da un comunicato sindacale è stato emesso il seguente comunicato: “USB è venuta a conoscenza, tramite notizie diffuse a mezzo stampa (Repubblica del 17/03/2017), di una cessione del 15% del servizio affidato ad ATAC, L’ipotesi di esternalizzazione sembrerebbe essere contenuta nel documento di sintesi delle “linee guida del piano industriale 2017-2019”.
“La notizia ci lascia comunque sgomenti” – dichiara Michele Frullo dell’Usb lavoro privato – “perché l’azienda nel tavolo di presentazione del piano industriale il 27/02/2017 non ha in alcun modo rivelato alle parti sociali questa possibilità. Aggiungiamo, che tale notizia è in netto contrasto con l’impegno di reinternalizzazione di servizi e manodopera, allo scopo di far ripartire il trasporto pubblico locale.” “La situazione annosa della Roma TPL – prosegue Frullo – ha già ampiamente dimostrato il fallimento delle esternalizzazioni del servizio, con gravi disagi a lavoratori e utenti. USB chiede che venga immediatamente bloccata qualsiasi ipotesi di cessione del servizio a terzi.” (n.r. queste forme di informazioni non suffragate dai fatti recano solo allarmismo tra i lavoratori e preoccupazione tra i romani e ci sentiamo, pertanto, in dovere di deplorare fermamente.)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »