Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 151

Archive for 19 marzo 2017

Concerto dei “Grilli Cantanti”

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

grilli cantantiPistoia si svolgerà all’interno della RSA Villone Puccini, il prossimo 21 marzo, in occasione del primo giorno di primavera.L’iniziativa è frutto di una collaborazione tra l’Azienda Sanitaria USL Toscana Centro, la Società della Salute pistoiese e la Scuola primaria “G. Civinini-Arrighi” attraverso la professoressa Lucia Innocenti Caramelli che si è resa disponibile in un progetto musicale che oltre a coinvolgere le residenze sanitarie assistite, per ora della zona distretto, pistoiese sarà poi esteso al reparto pediatrico dell’Ospedale San Jacopo.Il progetto è stato accolto con favore dalle direzioni Aziendale e della Società della Salute diretta dal dottor Daniele Mannelli.
“E’ motivo di orgoglio un progetto che intendiamo estendere e valorizzare per i nostri anziani, le loro famiglie e gli operatori, inoltre martedì prossimo offriremo una rara occasione di svago e cultura in quanto il Coro ha ottenuto numerosi riconoscimenti anche in ambito nazionale ed accoglierlo nelle nostre strutture è”.In particolare proprio quest’anno il Coro festeggerà i dieci anni di attività. Sono stati quindi previste diverse iniziative in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, la Biblioteca San Giorgio, l’Azienda Sanitaria.Il Concerto, che avrà inizio alle ore 17,00, sarà diretto dalla professoressa Lucia Innocenti Caramelli ed accompagnato dai pianisti Margherita Danesi, Alexa Mae Sampang, Giacomo Trovato e Daniele Biagini.Il coro è nato come laboratorio scolastico nell’anno 2007 all’interno della scuola primaria “G.Civinini-Arrighi” dove per ora svolge la sua attività. Da sempre è curato dalla Professoressa Lucia Innocenti Caramelli.Nel primo anno di attività era formato da 17 bambini provenienti da tutte le classi del plesso. Nel corrente anno scolastico i bambini sono 53 delle classi dalla seconda alla quinta.Prevede un intervento di due ore settimanali (il venerdì pomeriggio) durante tutto l’anno scolastico ed alcune prove aggiuntive quando gli impegni sono più importanti o in collaborazioni con altri cori o orchestre.
Durante l’anno il coro canta spesso in svariate occasioni anche al di fuori del ristretto impegno didattico.Negli anni ha mantenuto la sua unicità nel panorama scolastico pistoiese,confermando la sua validità come occasione di crescita personale e sociale e come esperienza di maturazione artistica.In questi anni di studio è migliorato ed ha avuto numerose occasioni per farsi conoscere ed apprezzare anche al di fuori della cerchia cittadina, allargando il campo delle sue attività.Ha partecipato a rassegne cittadine , produzioni teatrali, solennità religiose e concorsi regionali e nazionali, continuando a ricevere apprezzamenti per l’intonazione e la musicalità delle esecuzioni e per il senso di disciplina corale che sempre manifesta.Il coro è inserito ,come progetto di particolare rilevanza, nel progetto nazionale “Musica 2020”nell’ambito del quale ha collaborato con il M.I.U.R e con la regione Toscana cantando in diverse occasioni come coro dimostrativo (Firenze,Genova…..).
Sul sito relativo è possibile consultare tutte le informazioni sull’ attività ed la metodologia di insegnamento. Ha cantato a: Firenze,Lucca, Pisa, Genova, Padova, Arezzo, Montecarlo (Lu), Foligno, Ravenna, Siena , Prato.In autunno il coro ha partecipato all’allestimento di “Boheme” di G.Puccini. (foto: grilli cantanti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Villa Ada incontra il mondo”?

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

villa ada maneggioRoma. Apprendere che sono già in vendita online i biglietti per alcuni concerti (ad esempio per il gruppo dei “Primal Scream” per il 16 luglio 2017 a 25 euro più diritti di prevendita) della manifestazione “Villa Ada incontra il Mondo”, desta non solo meraviglia ma profonda indignazione, considerando che ad oggi non risulta assegnato alcun bando da parte dell’Amministrazione comunale (o se è stato fatto è passato con tutta evidenza inosservato alla cittadinanza ma non a chi aveva l’interesse di vederlo!). Sarebbe un vero peccato per Villa Ada e un’ulteriore occasione persa per gli attuali amministratori di segnare un cambio di passo nel gestire con la trasparenza necessaria e le sensibilità giuste il verde pubblico.Negli anni abbiamo visto di tutto: autoarticolati rimasti incastrati nei viali della Villa con danneggiamento delle siepi, auto dell’organizzazione che scorrazzavano sui prati, la recinzione e “privatizzazione” per mesi, oltre che della penisola del lago grande sede della manifestazione, anche di altre ampie porzioni del parco così chiuse alla frequentazione dei cittadini.La manifestazione negli anni si è ingrandita talmente a dismisura che il suo impatto e la sua pressione ambientale sono divenuti insostenibili per Villa Ada (basti pensare ai prati che non ricrescono, alle siepi divelte e non ripristinate, all’impatto acustico fortissimo sino a tarda ora con buona pace della fauna protetta, alle polveri e alle emissioni provocate dalle auto e dai mezzi dell’organizzazione), senza parlare della viabilità e della sosta selvaggia su via di Ponte Salario, che renderebbero impossibile il passaggio di un’autoambulanza in caso di necessità di soccorsi.Gli scorsi anni le nostre associazioni, temendo il solito scempio, hanno più volte richiesto invano ai vertici dell’Amministrazione Capitolina – Sindaco, Assessore all’Ambiente e Presidente del Municipio II – di valutare una necessaria e non più rinviabile delocalizzazione di tale evento al di fuori di Villa Ada, in modo da non impoverire l’offerta culturale dedicata al pubblico giovanile ma allo stesso tempo garantendo la salvaguardia di un importante polmone verde di Roma. Purtroppo non ci è mai giunta alcuna risposta concreta. Forse gli “impegni” erano stati già sottoscritti, con il reiterarsi di incredibili “deroghe ambientali” che da anni consentono manifestazioni così impattanti in una villa storica già allo stremo per la carente manutenzione da parte del Servizio Giardini.Anche con questa nuova Amministrazione abbiamo sollevato il tema e richiesto incontri. Aspettavamo fiduciosi, non pensavamo certo che già si vendessero on line i biglietti. Delle due l’una: o l’Amministrazione attuale è riuscita a superare per assenza di trasparenza le precedenti (e non era facile!) pubblicando un bando e individuando già gli organizzatori della manifestazione, oppure questi ultimi si sentono così forti e arroganti da pensare di essere certi che il bando lo possono vincere solo loro.Se il buongiorno si vede dal mattino, temiamo che anche quest’anno per Villa Ada sia iniziata un’altra brutta pagina: per l’ambiente e per i cittadini che la frequentano. (A.S.D. Leprotti di Villa Ada Osservatorio ambientale Sherwood)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Comune Firenze e Tar

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

firenzeDopo che il Tar Toscana ha bocciato un’ordinanza del Sindaco di Firenze in merito agli orari di apertura delle sale giochi con slot et similia, ci viene un dubbio: quanto ci costano le iniziative del primo cittadino Dario Nardella? Il nostro agisce per conto e per nome di noi contribuenti che abitiamo a Firenze, cioe’ usa i nostri soldi per amministrarci. E’ giusto che lo faccia, lo abbiamo eletto per questo. Ma e’ anche giusto che noi gli si facciano i conti in tasca sull’utilità e sul metodo di certe sue iniziative, visto che, tra imbastire e attuare la delibera, difendersi in sede giudiziaria, imbastire e tornare indietro, di soldi ne vengono spesi abbastanza.
La lista dei “default” del nostro Sindaco e’ lunga, citando solo i piu’ famosi e recenti: i dehors di piazza Duomo, i ticket sui bus turistici, l’orario per la vendita di alcool nei minimarket, fino all’applicazione del regolamento sugli incentivi allo stipendio vinto al Tar da quello stesso ufficio legale che difende giudizialmente il Sindaco nelle altre vicende. Non solo, ma noi crediamo, per esempio, che quando vedra’ la luce la preannunciata serrata dell’accesso alle Cascine per le auto di chi presumibilmente vorrebbe acquistare prestazioni sessuali per strada, un qualche ricorso al Tar che dia torto all’amministrazione non ci sembra che avrebbe scarse chance di essere accolto.
Il Sindaco, comunque, ha promesso battaglia, in questo ultimo caso delle slot machine in nome della lotta alla ludopatia. Causa nobile, per carita’, ma ci si consenta di dubitare che il metodo sia quello del divieto rispetto a quello dell’educazione/informazione. Certamente si informa e si educa anche coi divieti, ma per quale risultato? Probabilmente quello di individui sudditi e intimoriti e timorosi. Che, siccome “al cuor non si comanda”, alla prima occasione ricorreranno a clandestinita’ e illegalita’ per soddisfare i propri desideri, forti di una malavita che vive e prospera grazie a questo tipo di divieti: e’ la legge della domanda e dell’offerta dei mercati che ha dei padri nobili come esempi eterni e manipolati dai vari pruriti ideologici di chi pensa di ben governare con la paura: droghe illegali e prostituzione. Insomma, tra pruriti ideologici e soldi spesi male, ci sentiamo legittimati ad intervenire e, se per entrambi cerchiamo di sollecitare l’attenzione e la testa degli individui (anche elettori), per i soldi forse e’ proprio il caso di coinvolgere la Corte dei Conti. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Strade Nuove a Roma: partono i cantieri per riparare le buche

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

buche stradali romaRoma. By Virginia Raggi. L’operazione #StradeNuove è partita. Possiamo dirlo, ora che sono iniziati i primi lavori (alcuni già conclusi) per affrontare, come nessuno ha fatto prima, uno dei problemi più sentiti dai romani: le buche stradali. Quello che vedete è solo un assaggio del programma di manutenzione ordinaria delle strade di competenza di Roma Capitale che, nel giro di un anno, vedrà l’apertura di cantieri in tutte le zone della città per una spesa totale di circa 85 milioni di euro.Presto presenteremo nel dettaglio contenuti, costi, tempi dell’operazione e gli strumenti con cui i cittadini potranno costantemente verificare l’avanzamento dei lavori.
Per il momento, voglio sottolineare che la nostra amministrazione ha chiuso quasi tutte le gare per l’aggiudicazione dei cantieri, abbandonando per sempre il ricorso agli interventi ‘spot’ del passato, spesso affidati con procedure che in qualche caso sono finite nelle inchieste di Mafia Capitale. I nostri sono tutti appalti assegnati con procedure a evidenza pubblica. E mettiamo a sistema le attività di manutenzione per affrontare il problema delle buche in modo strutturale. Altro che i ‘rattoppi’ a cui eravamo abituati. Le immagini mi pare parlino da sole: questi sono lavori fatti bene, puliti, efficaci. Queste sono #StradeNuove.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

India Commerce Ministry Trusts Frost & Sullivan’s Analysis to Revamp Trade

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

london-centralLONDON, UK What will it take to increase and regulate India’s exports? This is what the Ministry of Commerce, Government of India is trying to establish. To answer this Frost & Sullivan was asked to conduct an in-depth analysis to support its efforts to revamp the Directorate General of Foreign Trade (DGFT).In its recent consulting analysis, the global growth partnership and consulting firm suggests greater autonomy for DGFT. A body under the Ministry of Commerce, DGFT has up till now been assigned the role of facilitator instead of enforcer. All this is set to change with the recommendations of this report.In April 2015, the Narendra Modi government set the mammoth target of increasing India’s exports to USD 900 billion by 2020. Today, the global market is in flux; competition with peer countries is at an all-time high as trade policies are being changed. In this context, the move to revamp export promotion assumes great significance as India seeks to increase its share of global trade.“We have conducted an exhaustive and comprehensive analysis on the scope and nature of the functions and operational tasks undertaken by DGFT,” explains Mani James, Vice President, Public Sector Practice, Frost & Sullivan. “In light of the key underlying policy objectives and regulatory concerns, we had to ascertain the relevance of these activities in terms of their content and execution modalities.”According to Frost & Sullivan, India needs a vibrant organisation to promote its trade interests. The way forward is a mix of restructuring and reform with a dose of global best practices.Frost & Sullivan has also predicted the possible implications of bringing in the change:
1) A positive impact on India’s ‘Ease of doing business’ ranking, which is at an all-time low
2) Increased transparency, less policy paralysis
3) Professionalism within the administration, better governance, compliance and monitoring
4) Export promotion is essential in global trade and can help turn around the economy and provide more jobs (by Frost & Sullivan)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rome n’est plus dans Rome: 60 ans d’Europe, et après?

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

paris

Activists are protesting around the world on President Trump’s inauguration day, holding banners that say “Build bridges, not walls”. Around the world, corporations and political elites are increasingly sowing division based on nationality, ethnicity, religion, class and gender. The election of Donald Trump to the Presidency of the United States makes this truth unavoidable. They do it because they can much more easily pursue profits and power in a context of fear and distrust.

Paris, Jeudi 23 mars 2017 Assemblée Nationale, 126 rue de l’Université, 75007 Paris 9h00 > 11h00. L’Institut Jacques Delors organise, en partenariat avec Confrontations Europe, la Fondation Schuman, Europanova, le Mouvement européen France et la Commission des affaires étrangères de l’Assemblée nationale, un débat sur le bilan et les défis de la construction européenne et du Marché commun.
Discours d’introduction Elisabeth GUIGOU, Présidente de la Commission des affaires étrangères de l’Assemblée nationale
Débat – Bilan et perspectives du « Marché commun »
Yves BERTONCINI, Directeur de l’Institut Jacques Delors, Président du Mouvement Européen – France
Charles DE MARCILLY, Responsable du Bureau de Bruxelles, Fondation Schuman
Marcel GRIGNARD, Président de Confrontations Europe
Denis SIMONNEAU, Président d’Europanova
Débat animé par Caroline DE CAMARET, rédactrice-en-chef Europe chez France 24
Le 25 mars 1957, les chefs d’États et de gouvernements réunis à Rome signaient les Traités créant la Communauté économique européenne (CEE) et la Communauté européenne de l’énergie atomique (CEEA ou Euratom). La construction européenne a depuis lors pris son essor sur des bases essentiellement économiques, avant d’élargir progressivement ses compétences et de devenir « l’Union européenne » d’aujourd’hui.A l’heure où de nombreuses critiques prennent le projet européen pour cible, il est indispensable de dresser le bilan du « marché commun » mis sur les rails en 1957 et de l’application des « quatre libertés » de circulation, qui défraient régulièrement la chronique en France.Il s’agit aussi d’évoquer les nouveaux défis que la construction européenne est appelée à relever, dans un contexte international particulièrement instable et stimulant, et à quelques jours du Sommet européen et des célébrations du Traité de Rome.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pediatri “sentinelle dell’ambiente”

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

medico-famiglia3Lo fanno per proteggere i bambini dai danni che possono essere provocati non solo dall’aria che respirano, dentro e fuori casa, ma anche dal cibo che ogni giorno mangiano, dai raggi del sole e dall’uso eccessivo dei dispositivi elettronici come cellulari e tablet. La Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) ha siglato un protocollo d’intesa con ANTER, associazione no profit che promuove e tutela le energie rinnovabili (annovera 5.000 iscritti con sedi in tutte le Province). “Per la prima volta in Italia – afferma il dott. Giampietro Chiamenti, presidente FIMP -, grazie alla rete capillare dei pediatri presenti su tutto il territorio, viene realizzato un progetto per studiare l’influenza dell’ambiente sulla crescita del bambino. Il protocollo ha la finalità di promuovere, di comune accordo, formazione e informazione, sensibilizzare e coinvolgere le istituzioni sui danni dell’inquinamento ambientale nello sviluppo dei bambini. Vogliamo sensibilizzare la popolazione, in particolare i genitori, sui fattori di rischio ambientali insegnando le regole della prevenzione. La prima iniziativa è un poster che sarà distribuito negli ambulatori dei pediatri, continueremo con corsi di formazione, lezioni nelle scuole, eventi nelle piazze, questionari indirizzati ai genitori e diffusione di opuscoli. Ogni pediatra di famiglia ha in cura in media 900 bambini, questo si traduce nella possibilità di raggiunge migliaia di famiglie e milioni di cittadini”. ANTER ha istituito un Comitato scientifico del quale fa parte la dott.ssa Maria Grazia Sapia, Referente Nazionale della FIMP per l’Ambiente. “È per noi un grande traguardo avere stipulato questo protocollo – spiega la dott.ssa Sapia -, in primis a dimostrazione che la FIMP si sta muovendo in maniera corretta e a 360 gradi per far prendere coscienza delle problematiche ambientali in relazione all’età pediatrica e poi perché una partnership di tale levatura permette una risonanza mediatica e una capillarizzazione della divulgazione. Questo protocollo segue la campagna di formazione dei pediatri sulle problematiche ambientali che si svolge attraverso corsi altamente specialistici che hanno lo scopo di preparare i pediatri all’educazione sanitaria delle famiglie”. “Sono molto orgogliosa dell’obiettivo raggiunto – sottolinea la dott.ssa Stefania Russo, componente del comitato scientifico ANTER, pediatra di famiglia iscritta FIMP e referente FIMP per i rapporti con il Miur -. E’ necessario puntare su programmi integrati che portino a migliorare la qualità della vita dei nostri figli. Questo protocollo d’intesa tra FIMP e ANTER è la risposta concreta all’impegno attivo per non rimanere fermi alle indicazioni teoriche delle istituzioni, operando insieme per un mondo migliore”. Secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), più del 33% delle malattie nei bambini al di sotto dei 5 anni è dovuto a fattori ambientali. Prevenire l’esposizione a questi fattori di rischio salverebbe nel mondo circa 4 milioni di vite all’anno solo fra i piccoli, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo. “In Italia non sono disponibili dati epidemiologici certi – continua la dott.ssa Sapia -, uno degli obiettivi di questa intesa è l’istituzione di un vero e proprio registro delle malattie provocate dall’ambiente nei neonati, nei bambini e negli adolescenti. Questi dati saranno messi a disposizione dei cittadini, delle Istituzioni e della comunità scientifica. Ad esempio, in alcune Regioni del Nord le patologie respiratorie fra i piccoli sono aumentate negli ultimi 10 anni in percentuali comprese fra il 5 e il 15%. Ma è sufficiente un incremento del 2% per allertare i clinici e indurli a mettere in atto misure preventive”. Prevenzione che dovrebbe iniziare prima della nascita. “L’ambiente – afferma la dott.ssa Sapia – influisce sul genoma e, già nel corso della gravidanza, il corredo genetico dei feti può essere contaminato da elementi inquinanti che la madre assorbe attraverso il cibo ingerito e trasmette al feto stesso. Le sostanze più nocive sono i pesticidi, contenuti negli alimenti. Seguono i metalli pesanti, presenti nelle città, e i cosiddetti interferenti endocrini, in grado di alterare il sistema endocrino e di influenzare negativamente diverse funzioni vitali”. “Asma e allergie sono alcune delle patologie più influenzate dall’inquinamento e oggi si osservano tutto l’anno, non solo in primavera come in passato – conclude la dott.ssa Sapia -. E sono sempre più gravi i danni visivi e comportamentali legati all’abuso dei dispositivi elettronici e del computer. In alcuni casi ci troviamo di fronte a bambini che hanno sviluppato forme di vera e propria dipendenza da questi apparecchi, come avviene negli adulti. È importante che i genitori riconoscano i campanelli d’allarme per intervenire tempestivamente con il supporto psicologico. Si sta diffondendo fra i bambini anche la dipendenza da telefonino. L’abuso dei cellulari può causare perdita di concentrazione, difficoltà di apprendimento e aggressività. In alcuni Paesi come la Danimarca è vietato l’utilizzo degli smartphone negli under 12, anche l’Italia dovrebbe introdurre una norma di questo tipo per tutelare i piccoli”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coding for Kids!

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

serviziRoma dal 20 al 25 marzo, dalle 9,00 alle 12,00 presso il secondo piano, ingresso nord, Via Collatina, 858 si svolge l’iniziativa nel segno dell’innovazione digitale promossa dal Centro Commerciale Romaest, che coinvolgerà alcune scuole elementari del VI Municipio (IC Marco Polo, Scuola Acquaroni, Scuola Nino Manfredi), in un progetto che prevede corsi specifici per i bambini delle elementari, volti ad insegnare i fondamenti della programmazione; acquisire capacità deduttive e di problem solving; saper trasformare un’idea in una storia digitale; applicare matematica, geometria e scienza allo sviluppo software.
I docenti aiuteranno i giovani sviluppatori a muovere i primi passi nel coding, con un approccio didattico, ma divertente, senza mai dimenticare la dimensione ludica e creativa, saranno utilizzati linguaggi di programmazione più conosciuti per bambini e ragazzi.
Dal 20 al 25 marzo le classi saranno accolte all’interno di uno spazio dedicato per la lezione di Coding: i bambini, guidati da un esperto insegnante, avranno a disposizione dei tablet per iniziare a familiarizzare con la programmazione, attraverso un linguaggio semplice, idoneo al target di età e supportato da ulteriore materiale didattico. Al termine della lezione, ogni classe riceverà una dispensa finale per proseguire a scuola quanto appreso con percorsi di programmazione a difficoltà crescente, con esercizi di Scratch junior, che oltre ad essere un linguaggio di programmazione è anche una vera e propria comunità online dove i bambini/ragazzi possono programmare e condividere con altri provenienti da qualunque parte del mondo i loro oggetti multimediali interattivi come ad esempio storie, giochi e animazioni.
Sabato 25 marzo alle ore 17,00 grande festa finale per tutti gli alunni delle classi che hanno partecipato all’attività. I bambini riceveranno l’attestato di partecipazione e premi. Seguirà un momento di animazione con il mago-presentatore che intratterrà il pubblico con giochi divertenti. (foto: servizi)

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, Frongia: lo Sport riparte dalla trasparenza

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

daniele-frongia“Di concerto con la Commissione sport e con il relativo Dipartimento e direzione Sport, lavoriamo per riportare alla normalità la situazione degli impianti sportivi di Roma. Il Nuovo Regolamento Impianti Sportivi ricondurrà anche le situazioni più complesse ad una gestione trasparente e rispettosa della normativa in materia”, a dichiararlo in una nota l’Assessore allo Sport, alle Politiche Giovanili e Grandi Eventi di Roma Capitale Daniele Frongia. “Per quanto riguarda l’impianto di Corviale – spiega l’assessore – il canone era già stato determinato nel 2004 in 5.000 mila euro, successivamente ridotto esclusivamente per il periodo di vigenza della concessione. Una volta scaduta la concessione nel 2012 è venuto meno il rapporto contrattuale tale da giustificare il canone ridotto. Allo stato attuale, se il concessionario scaduto ritiene ci siano motivazioni tali da giustificare il mantenimento del canone ridotto, può formulare le sue contro deduzioni nei tempi stabiliti e verrà convocato per discuterne. Al momento il dipartimento sport non ha ricevuto nulla a riguardo. In ogni caso si precisa che nessun atto ingiuntivo è stato emesso per il recupero dell’importo, siamo ancora in una fase istruttoria, volta a garantire l’esercizio dei diritti dei concessionari di cui teniamo in grande considerazione il lavoro svolto”. “Stiamo già lavorando ai nuovi bandi per alcune strutture sportive la cui concessione è scaduta. Giovedì prossimo abbiamo convocato un Consiglio straordinario dove relazioneremo sulla situazione degli impianti, dando voce anche ai concessionari e alle istituzioni del mondo dello sport”, conclude l’Assessore Daniele Frongia.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Raggi mantenga la promessa: valorizzi i nidi pubblici comunali

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

campidoglio“Come ogni anno la Giunta è chiamata a deliberare sul nuovo bando di iscrizione ai nidi comunali per l’anno educativo 2017-2018. Nelle settimane scorse l’Assessora Baldassare aveva dichiarato un cambio di rotta rispetto alle precedenti amministrazioni, stabilendo che il nuovo bando avrebbe contenuto il presupposto di valorizzazione e ottimizzazione del servizio pubblico, dando alle famiglie 6 opzioni di scelta tra cui 5 nidi comunali ed uno convenzionato, mantenendo l’ordine di scelta obbligatoriamente partendo dai nidi comunali.
Questo presupposto determinerebbe la garanzia che l’amministrazione capitolina è intenzionata a mantenere gli impegni assunti nella campagna elettorale, dove la nostra Sindaca si era eretta a difesa e a rilancio delle scuole e dei servizi educativi pubblici e di qualità. Ciò ha scatenato il malcontento fra le centrali cooperative e voci di corridoio affermano che, dopo le proteste dei giorni scorsi, qualcuno ci stia ripensando e voglia continuare ad alimentare i soggetti privati che in nome del “dio” profitto mettono da parte i diritti delle operatrici dei nidi convenzionati che si trovano a lavorare con scarsi diritti e stipendi da fame. L’obbligatorietà di scelta dei nidi comunali, a parità di costi per l’amministrazione garantirebbe un’offerta educativa di maggior livello rispetto al privato e darebbe la possibilità di stabilizzare quelle centinaia di precarie che da anni garantisco l’esistenza stessa dei nidi capitolini.
In più, si aprirebbero spazi di internalizzazione del personale oggi occupato presso i nidi convenzionati grazie anche alla prossima uscita dei nuovi bandi per le supplenze.
La Raggi mostri coraggio e non si faccia intimidire alle pressioni del privato che altro interesse non ha se non quello del profitto. La giunta non retroceda di un millimetro sui bandi per le iscrizione ai nidi,mantenga le promesse fatte qualche mese fa, investa nei nidi e scuole pubbliche e di qualità perché altrimenti a perdere non saranno solo le migliaia precarie comunali ma tutti i cittadini romani.” – dichiarazione di Guido Lutrario – Federazione USB di Roma.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stadio Roma: Raggi riceve Pallotta in Campidoglio

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

virginia raggiLa sindaca di Roma Virginia Raggi ha ricevuto ieri mattina in Campidoglio il presidente dell’A.S. Roma James Pallotta ed una delegazione della società giallorossa composta dall’ad Umberto Gandini e dal dg Mauro Baldissoni. All’incontro erano presenti anche il vicesindaco di Roma Luca Bergamo, l’Assessore all’Urbanistica Luca Montuori, l’Assessore al Bilancio Andrea Mazzillo e il presidente dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito.
Al centro della riunione il progetto dello stadio a Tor di Valle. Si è sottolineata l’importanza della sua realizzazione per la città. Le parti hanno parlato a lungo delle migliorie al progetto che hanno definito “avveniristico, il primo di questo genere in Italia”. Particolare soddisfazione è stata espressa per l’attenzione al rispetto dell’ambiente, alla qualità dei materiali e delle infrastrutture e agli alti standard energetici che verranno assicurati.Il dialogo tra Campidoglio ed i proponenti, quindi, prosegue. Proprio l’altro ieri si è tenuta una riunione tecnica. L’obiettivo da parte dell’amministrazione capitolina resta quello di garantire e presidiare l’interesse pubblico del progetto, salvaguardando l’equilibrio di tutte le opere sul territorio.
Durante la riunione di oggi in Campidoglio tra la sindaca e il presidente Pallotta si è parlato anche della volontà di collaborare alla realizzazione di centri sportivi per avvicinare allo sport i giovani delle periferie romane.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontro con i Comuni Italiani sui temi dell’innovazione digitale

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

campidoglioRoma 20 marzo 2017 Aprire uno spazio di riflessione e di confronto operativo sui temi dell’innovazione digitale tra i Comuni italiani. Questo l’obiettivo di ComunInnovano, una giornata di lavoro organizzata dall’Assessorato Roma Semplice che si svolgerà lunedì 20 marzo, dalle ore 10.00 alle 17.00, in Campidoglio nella Sala della Piccola Protomoteca. L’incontro, rivolto a tutte le amministratrici e gli amministratori comunali che si occupano di innovazione e digitale, è dedicato al tema SPID e Casa digitale del Cittadino, con il coinvolgimento della Regione e delle Autorità centrali impegnate su questi temi.“Lo scorso dicembre Roma non solo ha aderito al Sistema Pubblico di Identità Digitale con un anno di anticipo rispetto alla scadenza normativa ma a livello nazionale è anche il Comune che offre ai cittadini il maggior numero di servizi online accessibili tramite SPID sul portale istituzionale, quasi 70 – dichiara l’assessora a Roma Semplice Flavia Marzano– Il nostro obiettivo ora è di progettare la Casa Digitale del cittadino, il canale unico attraverso il quale i cittadini avranno a disposizione in modo personalizzato tutte le comunicazioni dell’amministrazione che li riguardano e di cui SPID costituisce la chiave di accesso. Quella di lunedì prossimo vuole essere l’occasione per mettere in comune con le varie città italiane le esperienze sul tema, individuando insieme sfide, proposte e soluzioni”.
L’iniziativa, giunta al suo secondo appuntamento romano, è stata avviata dall’Assessorato Roma Semplice lo scorso ottobre in Campidoglio e nel corso dei mesi successivi è diventata periodica e itinerante facendo tappa su temi diversi a Bologna, Reggio Calabria, Milano.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giovanni Scarafile: “Etica delle immagini”

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

etica immaginipp. 160, € 16,00 novità di Morcelliana – Els La scuola. Un’immagine, talvolta, è capace di dire più di molte parole: ha in sé un potere “significante”, che pertiene all’ambito di comunicazione suo proprio. Un linguaggio che permette anche di fare l’esperienza del “valore”. Interrogarsi sulle possibilità e sui limiti di questo linguaggio porta a fare i conti, per esempio, con la sua “oggettività” e con il ruolo dello “spettatore”.
In tale prospettiva, esplorata nel volume con approccio interdisciplinare facendo dialogare fra loro diversi saperi ed esperienze visive, viene delineato il senso di un’“etica delle immagini”, come loro destinazione e presupposto, che invita appunto la filosofia a una riflessione non solo estetica ma morale. Un senso delle immagini che affiora in queste pagine seguendo l’andamento della pratica filosofica, dove all’esercizio del concetto è complementare la parola – dei classici, commentati – e la visione, che diviene emblematica nel confronto istituito fra Lord Chandos e Johannes, i due protagonisti delle opere di Hugo von Hofmannsthal e Kay Munk. (foto copertina: etica immagini)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Quando gli Dei sono in guerra

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

dei in guerraTobie Nathan Quando gli dèi sono in guerra pp. 96, € 10,00 novità di Morcelliana – Els La scuola. Mentre le guerre assumono sempre più la forma di “guerre di religione”, Tobie Nathan – tornando alle radici bibliche, in particolare alla Genesi – mette in discussione la prospettiva, oggi universalmente accettata, che considera tutti gli dèi come espressione della stessa idea di Dio. Una visione che esprime un falso spirito inter-religioso ed evidenzia soltanto i limiti di un approccio ingenuo alla pace: «il dio degli ebrei è diverso dal Dio dei cattolici, da quello degli ortodossi, da quello dei protestanti, da quello dei musulmani sunniti, da quello dei musulmani sciiti, dalla galassia delle divinità indiane, dalle moltitudini di Buddha…». Abbiamo veramente un solo Dio, anche se chiamato in modo diverso? Secondo Tobie Nathan gli uomini sono simili, ma i loro dèi diversi. Lavorando su questa ipotesi, Quando gli dèi sono in guerra ci invita a formulare nuove proposte per costruire veramente, insieme, la pace. (foto copertina: dei in guerra)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: la filosofia ebraica

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

filosofia ebraicaMassimo Giuliani “La filosofia ebraica” pp. 304, € 17,50 novità di Morcelliana – Els La scuola. Non v’è ambito dell’esperienza moderna che non abbia ricevuto il contributo creativo e innovativo di studiosi, filosofi e teologi del giudaismo. Più che una storia degli ebrei-filosofi, questa è una sinfonia del grande contributo del giudaismo alla cultura occidentale e alla sua avventura intellettuale, scientifica e culturale: dalla Septuaginta e Filone d’Alessandria a Mosè Maimonide, dalla qabbalà alla modernità, passando attraverso il caso Spinoza e l’illuminismo ebraico, l’haskalà. Nell’età contemporanea assistiamo a un’esplosione di “pensieri ebraici” frutto della contaminazione con le diverse filosofie otto-novecentesche: dall’idealismo al vitalismo, dai nazionalismi all’esistenzialismo, fino alle più recenti scuole ermeneutiche e post-moderne. Ma questa è, al contempo, una storia delle idee ebraiche, del loro impatto sulle società nelle quali gli ebrei hanno vissuto e vivono, della loro vitalità etica e politica. (foto copertina: filosofia ebraica)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giovanni Filoramo: Fare storia del cristianesimo Quale futuro?

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

cristianesimoA cura di Rosa Maria Parrinello pp. 144, € 11,50 novità di Morcelliana – Els La scuola. Dalle riflessioni di uno dei più autorevoli studiosi di storia del cristianesimo emerge un itinerario intellettuale che è anche uno spaccato della storia culturale degli ultimi decenni in Italia. La sua formazione a Torino con Franco e Michele Pellegrino, i percorsi di ricerca (a partire dagli studi sullo gnosticismo), le imprese editoriali, il futuro della storia del cristianesimo e della storia delle religioni nell’età della globalizzazione. Un’apologia della storia e della tradizione critica, come strumento per leggere il passato e orientarsi in un presente dove riemerge una dimensione pubblica delle fedi tra fondamentalismi e neoateismi. (foto copertina: cristianesimo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vademecum per il lettore della Bibbia

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

bibbiaSeconda edizione riveduta e ampliata a cura di Piero Capelli e Giovanni Menestrina pp. 416, € 25,00 novità di Morcelliana – Els La scuola. Nella Premessa alla prima edizione del 1996, Paolo De Benedetti scriveva: «Procurarsi un maestro per studiare la Scrittura, per conoscerla e capirla, è un’esigenza di tutti i tempi, e in ogni tempo è però difficile per tante ragioni. Questo libro non ha la pretesa di rappresentare un maestro, ma di offrire tante risposte alle domande che un lettore non accademico farebbe a un maestro. Le domande, però, molto raramente seguono un ordine sistematico, e non si può chiedere a un normale lettore della Bibbia (cioè proprio a colui per il quale la Bibbia è stata scritta) di rintracciarle in un corso di studi. La facilità di domandare e di avere risposta è quindi un’esigenza fondamentale per l’accostamento alla Bibbia da parte di un non specialista. Questa esigenza ha cercato di tenere presente, sia nella sua struttura sia nella disponibilità a ripetersi, il presente Vademecum, che non avrà nulla di nuovo da dire ai biblisti, e che ha soltanto l’ambizione, o la speranza, di condurre il lettore comune ad ascoltarli. In tal senso può forse occupare un posto vuoto tra la produzione scientifica da un lato, e quella confessionale dall’altro, ponendosi in un certo senso a servizio di entrambe. Il lettore noterà che, proprio per le finalità indicate sopra, questo Vademecum può essere aperto a qualsiasi capitolo, secondo le sue necessità». Parole che hanno ispirato il lavoro di revisione e ampliamento di quest’opera dopo più di vent’anni, a cura di Piero Capelli e Giovanni Menestrina.Contributi di: Camilla Adang – Piero Capelli – Agnese Cini – Paolo De Benedetti – Claudio Gianotto – Paolo Lucca – Corrado Martone – Luca Mazzinghi – Giovanni Menestrina – Lorenzo Perrone – Maiera Polliack – Paolo Sacchi – Sabine Schmidtke – Jan Alberto Soggin – Piero Stefani – Ronny Vollandt. (foto copertina: bibbia)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Susanne K. Langer: I principi della creazione artistica

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

creazione artisticaA cura di Giovanni Matteucci pp. 88, € 10,00 novità di Morcelliana – Els La scuola. Nel 1950, data di pubblicazione del saggio qui per la prima volta tradotto in italiano, cominciava a consolidarsi la fisionomia analitica della filosofia statunitense. Testimone di questo snodo essenziale del pensiero del Novecento è la riflessione di Susanne Langer, secondo la quale simbolo e significato sono componenti generali dell’esperienza e si articolano quindi in diversi ambiti della conoscenza, come quello estetico. L’arte incarna un particolare simbolismo in grado di esibire dimensioni del sentimento, senza alcuno scarto tra forma e contenuto. Rintracciare i principi della creazione artistica significa individuare i criteri logici distintivi della generazione dei simboli, forme astratte ma percepibili che fanno tutt’uno con il loro contenuto di senso. L’arte viene così del tutto riscattata dalla riproduzione della realtà, aprendo una prospettiva che coglie le tendenze successive dell’estetica contemporanea. (foto copertina: creazione artistica)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Dio nei doppi pensieri

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

dio nei doppi pensieriMassimo Cacciari – Bruno Forte Dio nei doppi pensieri Attualità di Italo Mancini A cura di Piergiorgio Grassi pp. 64, € 7,00 novità di Morcelliana – Els La scuola. Per decenni docente all’Università di Urbino, Italo Mancini (1925-1993) è stato tra i maggiori filosofi e teologi della seconda metà del Novecento. A lui la cultura italiana deve la scoperta di autori come Karl Barth, Dietrich Bonhoeffer e Rudolf Bultmann, in opere dove la filosofia poneva la domanda su Dio, e la teologia non dimenticava il rigore dei concetti. Un cammino che ha portato Mancini a riflettere su – e a far propria – un’espressione di Pascal e Dostoevskij: “Dio nei doppi pensieri”. In Dio coabitano i contrari, la miseria e la gloria, la perdizione e la salvezza. Pensieri abissali che, secondo Massimo Cacciari e Bruno Forte, mostrano l’eredità di Mancini, la sua attualità. (foto copertina: dio nei doppi pensieri)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Programmi di reinserimento sociale e lavorativo delle persone detenute

Posted by fidest press agency su domenica, 19 marzo 2017

carcereRoma. Alla presenza del Ministro della Giustizia Andrea Orlando, la Presidente di Human Foundation Giovanna Melandri e il Segretario di Fondazione Sviluppo e Crescita CRT Massimo Lapucci, è stato presentato, presso la Sala del Consiglio della Camera di Commercio di Roma, lo studio di fattibilità “L’applicazione di strumenti pay by result per l’innovazione dei programmi di reinserimento sociale e lavorativo delle persone detenute”. Lo studio è stato realizzato da Human Foundation e Fondazione Sviluppo e Crescita CRT, con l’apporto del Politecnico di Milano, dell’Università di Perugia e di KPMG, con il supporto del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e la fattiva collaborazione della direzione dell’Istituto Lorusso e Cutugno di Torino.
La ricerca presentata, intende per l’appunto illustrare questa nuova modalità di collaborazione pubblico-privato nel settore delle politiche per il reinserimento sociale e lavorativo delle persone detenute.Il gruppo di lavoro, coordinato da Human Foundation, ha articolato una riflessione sulla coerenza e sulla fattibilità di un’iniziativa Pay by Result (PbR), finalizzata alla sperimentazione di un programma innovativo che favorisca il reinserimento dei detenuti. Alla base di questi strumenti, vi è l’idea di promuovere la sperimentazione di progetti altamente innovativi, orientati a generare benefici misurabili a vantaggio di una determinata popolazione target, ai quali possa essere associato un preciso valore finanziario, approssimato in termini di risparmi futuri rispetto agli attuali livelli di spesa per l’erogazione dei servizi: se la persona detenuta, al termine del percorso trattamentale e detentivo, non farà ritorno nel circuito carcerario, la Pubblica Amministrazione vedrà benefici in termini di risparmi rispetto a costi diretti. Pensiamo, ad esempio, all’eventuale minor numero di pasti da erogare, così come alla riduzione delle spese legate a garantire le misure di sicurezza nell’istituto. Vi sono, poi, benefici indiretti: la comunità godrà di un abbassamento del tasso di criminalità, sino ad arrivare ad un maggiore gettito fiscale laddove il detenuto venga impiegato stabilmente.Solo nel caso in cui questi risultati siano effettivamente raggiunti e verificati da una terza parte indipendente, allora la PA ripagherà gli investitori privati che, di fatto, hanno anticipato il finanziamento per testare l’efficacia del progetto, riducendo per lo Stato il rischio d’investimento e l’inefficace dispendio dei contributi fiscali dei cittadini.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »