Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 307

Non era il Principe azzurro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 aprile 2017

non era il principe azzurroTorino Giovedì 6 aprile 2017 alle ore 17,30 Sede AIP, Sala Principe Eugenio, via Legnano 2/b presentazione del libro di Giusi AUDIBERTI: “Non era il Principe azzurro”. Partecipano e dialogano con l’Autrice:
Chicca MORONE, scrittrice e poetessa, Vittorio G. CARDINALI, giornalista e scrittore, Silvia RAMASSO, editore.
Sullo sfondo dei grandi eventi storici che portarono all’Unità d’Italia, si profilano le figure di cinque protagonisti del nostro Risorgimento, colti nella loro dimensione più privata: nel rapporto – tormentato e spesso avvolto dall’arcano – con le loro mogli.
Da Garibaldi che, ricevuta una lettera misteriosa, lascia per sempre la sua seconda moglie Giuseppina sul sagrato delle nozze, a Costantino Nigra, brillante diplomatico ritenuto uno scapolo impenitente che pure a Torino aveva moglie e figlio; dalla disperata passione del conte di Castiglione per la moglie Virginia, all’amore che unisce Sigismondo Castromediano e Adele Savio, ma che non approderà mai al matrimonio; fino a Massimo d’Azeglio che sposa la dolce Giulietta Manzoni e, rimasto vedovo, si risposa in tempi rapidi con la zia di lei, l’affascinante Luisa Blondel. Da queste pagine rigorosamente storiche scaturiscono alcune riflessioni sulla complessità dei sentimenti umani. Da una parte ci stupiscono queste storie esemplari nella loro tormentata e impensabile originalità, ben fuori da ogni luogo comune. Dall’altra l’Autrice ci consegna, insieme ai ritratti dei protagonisti, quelli delle loro compagne: alcune ancora vittime della consuetudine sociale e degli ideali virili, altre, magari confusamente ma coraggiosamente, alla ricerca di un modo nuovo di affermare se stesse. “L’essere umano forse non è mai così solo come quando il destino lo assegna a far parte di una coppia”(Sándor Màrai).
Giusi AUDIBERTI è nata e vive a Torino, dove si è laureata in Lettere a indirizzo storico e ha insegnato materie letterarie nei licei. Appassionata di scrittura e di storia del Piemonte, e più specificamente di storia “al femminile”, con Neos edizioni ha pubblicato la raccolta di racconti Colombina d’amore e le sue sorelle, 2004, e il romanzo storico, Il fiore del lino, 2008; è stata curatrice delle antologie C’era una volta il Settecento, 2009, e C’era una volta l’Ottocento, 2012, che comprendono anche alcuni suoi racconti; ha partecipato alle edizioni 2012 e 2013 dei volumi strenna Natale a Torino, con i racconti L’albero di Margherita e Il vermouth di Suzette. Ha inoltre pubblicato Il fantasma del castello, La Bela Gigogin, 2006 e La cucina medievale di Laura Mancinelli, Il leone verde Edizioni, 2012. Ha svolto relazioni al convegno su De Amicis (2009) e alla celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia “Scripta manent” (2011); ha collaborato all’allestimento della mostra “Torino 1706” e partecipato ai convegni storici sul Principe Eugenio (Associazione Immagine per il Piemonte, Torino 2006), sul Grand Tour (Moncalieri 2010) e su Utrecht 1713 (Torino 2013). Si è classificata in diversi premi letterari (dal Pannunzio a Penna d’Autore, da Scrivere Donna a Libri da gustare). Impegnata nel volontariato culturale, tiene un corso all’Unitre di Torino.
Giusi Audiberti, Non era il principe azzurro. I belli del Risorgimento mariti improbabili, Neos Edizioni, 2016. (foto: principe azzurro)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: