Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 155

Roma: Parco Archeologico Centocelle

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 aprile 2017

parco-di-centocelleRoma è stata approvata all’unanimità la mozione presentata dal coordinamento popolare. E’ passata all’unanimità la mozione voluta dal Coordinamento popolare PAC, di cui riprende gran parte dei punti. Primi tra tutti l’inalienabilità del Parco e il vincolo democratico per cui occorrerà condividere con i cittadini qualsiasi progetto si andrà a sviluppare su di esso. La Mozione impegna, tra le altre cose, il Presidente e la Giunta del V Municipio a:
– sollecitare l’esecuzione di quanto previsto dall Ordinanza del Sindaco fino alla bonifica complessiva del Parco;
– informare prontamente i cittadini sull’inquinamento ambientale;
– accellerare la delocalizzazione degli autodemolitori;
– mantenere gli impegni presi durante l’Assemblea dello scorso 7 marzo;
– creazione tavolo di lavoro cittadino con la presenza di tutti gli Attori coinvolti (cittadini, comitati ed associazioni del territorio, Municipi confinanti) per lo studio delle problematiche del Parco;
– attivazione fruibilità del Parco, aprendo accessi ciclopedonali;
– subordinare gli atti riguardanti il Parco e i lavori previsti agli esiti della discussione in sede di Tavolo;
– fornire informazioni circa l’impatto sull’inquinamento del progetto cd Pentagono Militare voluto dalla Ministra Pinotti;
– richiedere all’Assessora all’ambiente Montanari la predisposizione di un programma con tempi espliciti circa la bonifica dell’area interessata dai roghi tossici, del Parco nella sua totalità, spostamento autodemolitori, interventi di riqualificazione relativi al II Lotto dei Lavori Pac.
E sottolineiamo il lapsus freudiano commesso dal Consiglio nella Mozione dove indica come TOSSICI i roghi sviluppatisi nel Canalone, mentre l’Arpa ha diffuso risultati di campionamento entro i limiti di emissione di legge. Che non fosse aria di montagna era stato denunciato da tempo da parte dei cittadini.
Questa Mozione è un ”pezzo di carta” fino a quando non ci saranno le prime riverberazioni pratiche e azioni concrete da parte del V Municipio. Perchè purtroppo ancora non si parla di tempi certi, si parla di ”impegni ad avviare processi” e non ”impegni di risultato”.
E i romani del quadrante sud-est della città restano pronti alla lotta per la difesa della salute dei propri figli e loro e del PAC come bene comune.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: