Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 209

Legittima difesa: Una legge non più rinviabile

Posted by fidest press agency su sabato, 8 aprile 2017

armi“La distanza del Pd sulla questione sicurezza dalle esigenze dei cittadini è talmente siderale che i suoi parlamentari preferiscono tacere. Troppo affaccendati nelle beghe interne delle poltrone perse, dei numeri congressuali, legge elettorale, sui quali viceversa dichiarano molto, i democrat mettono a rischio la tenuta della coesione sociale. Il centro-Italia al collasso per il terremoto sul quale s’intravede il quarto dl; il nord Italia abbandonato alle razzie di criminali che dovevano restare in carcere ma che hanno usufruito di sconti di pena e di indulti generalizzati; il sud d’Italia alla deriva con disoccupazione alle stelle, infrastrutture insufficienti e tratte aeroportuali in dismissione. Li richiamiamo a un senso di responsabilità politica e istituzionale: ogni tanto pensino agli italiani e approvino una nuova norma sulla legittima difesa che consenta a chi si difende di evitare un processo e trovarsi davanti alla magistratura con ingenti impegni di risorse economiche”. È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli. (n.r. siamo convinti che questa legge è solo un aspetto di un problema di più vasta visione e che riguarda tutta la filiera giustizia dove è importante favorire i processi rapidi e senza prescrizioni per taluni reati gravi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: