Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 151

“Prosegue l’azione di Bonifica del Parco di Centocelle”… ma…

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 aprile 2017

parco centocelleRoma Campidoglio. Si legge in un post della Sindaca Raggi di qualche giorno fa tutta la sua soddisfazione per il percorso lineare che sta seguendo la bonifica del Parco di Centocelle. Ci fa piacere per lei che ci crede perché il dato di realtà è invece che la sua ordinanza rimane purtroppo quasi totalmente disattesa in ogni suo punto. Lo stesso Presidente della Commissione Ambiente Capitolina, Daniele Diaco, ha indicato solo lo scorso 11 aprile il Parco come la Terra dei fuochi romana, sottolineando anche che sono stati stanziati solo poche migliaia di euro per un provvedimento che invece richiederebbe uno sforzo economico sostanzioso da parte del Comune e degli altri Enti interessati. Il tono tranquillizzante e i contenuti rassicuranti della Raggi, oltre a far salire la rabbia nei cittadini che quotidianamente vivono una realtà diversa e che mette a repentaglio la loro salute, fanno a pugni con le misure intraprese dalla stessa Protezione civile, che prevedono l’interdizione di una parte del Parco per motivi relativi all’inquinamento delle falde acquifere in prossimità del Canalone.Quindi, Sindaca Raggi, non scriva fantasie su facebook, ma esca dal Campidoglio e venga a vedere il Parco in che situazione versa, poi ce lo dirà lei se la sua Ordinanza è eseguita.Il 20 aprile saremo presenti al tavolo tecnico istituito in seguito alla mobilitazione dei comitati per affermare la necessità di dare seguito con la massima urgenza alla bonifica, senza aspettare ulteriore deroghe. Il Parco di Centocelle deve essere un luogo sicuro e pubblicamente fruibile.Serve un piano straordinario per lo spostamento degli autodemolitori in siti idonei, per affermare che devono essere subito cantierizzate le opere di valorizzazione architettonica e culturale già previste in Bilancio.Nessun progetto di riqualificazione e gestione può vedere la presenza di soggetti privati interessati alla messa a valore economica del Parco.Chiediamo che il Parco venga riqualificato e gestito nell’ambito di una dimensione pubblica.
Alla Raggi chiediamo di rispettare il punto di vista dei cittadini, e il loro diritto alla salute, tema di sua stretta competenza istituzionale, e di documentarsi dal vivo della realtà che vivono i quartieri limitrofi al Parco, prima di scrivere post assolutamente lontani dal vero.Il Coordinamento popolare invita oggi ufficialmente la Sindaca a recarsi, nostra ospite, presso il Parco per un sopralluogo che le faccia vedere quanto il suo post di ieri non corrisponda a realtà. (n.r. Non è la prima volta che agli annunci della sindaca la realtà, anche a distanza di mesi, è ben diversa: pensiamo alle buche, per non dire voragini stradali, ai cantieri da decenni aperti, alla circolazione stradale sempre più caotica, all’Atac che, fatto salvo qualche bus nuovo, deve sopravvivere con un parco mediamente vecchio da parecchi anni e all’Ama che mostra mezzi ed efficienza in alcune parti del centro storico ma è ben lontana dalla normalizzazione in periferia. (foto: parco centocelle)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: