Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 229

Roma: messa in sicurezza collina Monteverde vecchio

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 aprile 2017

“Dopo la nostra lunga azione di denuncia sulle condizioni di insicurezza e di grave rischio idrogeologico cui sono costretti a convivere i cittadini di Monteverde Vecchio, apprendiamo con soddisfazione che è stato finanziato da Roma Capitale il progetto di messa in sicurezza della storica collina di Monteverde, così come da nostra mozione approvata all’unanimità dal Consiglio del Municipio XII lo scorso febbraio. Una vittoria di Fratelli d’Italia e finalmente una risposta ai tanti cittadini che ci hanno chiesto di sostenere questa giusta proposta per l’urgente messa in sicurezza della collina anche al fine di ripristinare la corretta viabilità della strada e facendola tornare nella totale disponibilità della cittadinanza, raggirata da anni di promesse del Partito Democratico. Siamo dell’avviso che sia indispensabile porre l’attenzione sul rischio idrogeologico di questo quadrante della città, che da anni convive con situazioni di pericolo, disagio e instabilità come via Gioele Solari a Massimina o via di Brava. Vigileremo con il nostro consigliere comunale Francesco Figliomeni affinchè gli impegni siano mantenuti fino in fondo.” Lo dichiarano in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio e Francesca Grosseto consigliera del Municipio XII entrambi di Fratelli d’Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: