Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 341

Diritto d’autore e mercato unico digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 maggio 2017

salone del libroGli editori europei accolgono con favore la dichiarazione congiunta dei Ministri della Cultura francese e italiano sul diritto d’autore nel mercato unico digitale. L’impegno dei Ministri della Cultura francese e italiano, Audrey Azoulay e Dario Franceschini, a sostegno di una posizione equilibrata e innovativa sul diritto d’autore nel mercato unico digitale, è stato confermato dalla dichiarazione comune che hanno firmato ieri a Parigi. L’annuncio dei Ministri segue la dichiarazione simile firmata da Francia e Spagna lo scorso 20 febbraio al termine del XXV vertice franco-spagnolo a Malaga e dimostra un orientamento comune da parte di molti Paesi europei.
Il Presidente della Federation of European Publishers (FEP), Henrique Mota, ha commentato: “Gli editori europei accolgono con favore che Paesi importanti nell’Unione europea, come l’Italia e la Francia, si uniscano ad autori ed editori a sostegno del diritto d’autore nell’era digitale, visto come base giuridica per il sostegno alla creatività e un presupposto del pluralismo, della diversità culturale oltre che fonte vitale delle industrie culturali europee. La FEP e le diverse associazioni editori europee che la compongono auspicano che altri Paesi dell’Unione Europea si aggiungano alla dichiarazione e invitano Francia e Italia a promuovere questi principi nei confronti degli altri Stati”.
“Questa dichiarazione congiunta – ha confermato Federico Motta, Presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) – chiarisce che il diritto d’autore è il fattore chiave che consente l’innovazione nei contenuti digitali e difendere il diritto d’autore significa anche sostenere lo sviluppo del mercato unico digitale e della libertà d’espressione”.
Il Presidente del Syndicat national de l’édition (SNE), Vincent Montagne, ha aggiunto che “è molto importante promuovere soluzioni fondate su licenze, specie queste rispondono alle esigenze degli utenti e danno dimostrazione di funzionare bene”.
“Apprezziamo molto – ha concluso Henrique Mota – questa posizione comune, che affronta i temi più importanti discussi a livello europeo: l’importanza della remunerazione sia per gli autori sia per gli editori, il ruolo degli intermediari online, il modo in cui le licenze possono consentire lo sviluppo digitale meglio delle eccezioni al diritto d’autore”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: