Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 299

Per la prima volta a Mantova il maestro della ceramica novese Floriano Gheno

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 maggio 2017

Gheno - 2011 2Mantova dal 6 al 18 maggio 2017) Orario di apertura: dal Lunedì al Sabato 10.00-12.30 / 15.30-19.30, chiuso Domenica e festivi) Galleria “Arianna Sartori” via Ippolito Nievo 10 mostra, con il patrocinio del Comune di Nove, di Giovanni Pilotto con catalogo a cura: Arianna Sartori e testi di Giovanni Pilotto e Pier Giuseppe Zanolli.
Scrive Pier Giuseppe Zanolli: “Un ceramista che segue l’intera filiera del lavoro con l’argilla, generalmente deve affrontare anche la fase pittorica, usando smalti, tinte sottovernice, terzo fuoco o/e altre soluzioni più o meno affini. Ecco allora che, spesso, dipinge anche su tela o a altri supporti legno, gesso, pareti ecc. Floriano ora espone in Casa Sartori, Mecenati Mantovani delle arti attuali, grandi quadri oltre alle ceramiche. Nei quadri acrilici manifesta ispirazioni legate al verbo surrealista, composizioni ricche di movimento, fantasiose, vivaci, talvolta con qualche cenno figurativo. Queste tele dal colore squillante che costituisce il suo leit motiv principale, sono marcatamente astratte, qualificate spesso da linee ondulate e fasce larghe.
Gheno - 2011Floriano è un po’ più giovane di me, ma condividiamo esperienze che ci accomunano. È stato allievo e docente all’istituto d’Arte De Fabris di Nove, ha sperimentato il lavoro in serie della fabbrica, con manufatti personali condotti con prove tematiche, compositive e tecniche. Nel tempo ha esposto a Nove, Marostica, Bassano, Vicenza, Venezia, Albissola, Faenza, Zugliano, Tezze sul Brenta, in alcune con ceramiche e altre con quadri. Ha raccolto consensi e apprezzamenti per la qualità, la ricerca in siti qualificati, nelle biblioteche, sale comunali, gallerie. Nell’aspetto plastico, le sue opere fatte in terraglia o refrattario porcellanato, sono più volte definite da tagli e fori che modulano superfici ampie per accogliere splendide soluzioni cromatico-lineari. Penso d’essere nel giusto se affermo di aver notato più volte che le opere di Floriano sono molto accattivanti, belle le ciotole, scudi, sfere alcune di grandi dimensioni, i vasi, le alzate ecc. risolte con purezza e sensibilità. Nella sua attività espositiva, sono state importanti l’ammissione al Premio Faenza nel 1991, e la personale Veneziana alle “Prigioni di Palazzo Ducale” nel 2008″. (foto: Gheno – 2011)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: