Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 175

Archive for 5 maggio 2017

Domenica 7 maggio gratis al museo

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

Fori imperialiRoma Anche domenica 7 maggio 2017, come tutte le prime domeniche del mese, torna l’ingresso gratuito nei Musei Civici della città per tutti i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana con molte iniziative per bambini ed adulti e una grande varietà di mostre da visitare.Inoltre, come prima domenica del mese, il percorso di visita nell’area dei Fori Imperiali sarà aperto al pubblico gratuitamente dalle ore 8,30 alle 19.15, con l’ultimo ingresso alle 18,15. L’apertura straordinaria prevede l’ingresso alla Colonna di Traiano e, dopo il percorso con passerella attraverso i Fori di Traiano e Cesare, i visitatori proseguiranno attraverso il breve camminamento nel Foro di Nerva che permette di accedere al Foro Romano, mediante la passerella realizzata presso la Curia dalla Soprintendenza di Stato. Iniziative ideate e promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Servizi museali Zètema Progetto Cultura.
Ai Musei Capitolini si possono ancora visitare le mostre Michelangelo capolavori ritrovati – Il sacrificio di Isacco esposto accanto alla Cleopatra – e Leonardo e il volo, il manoscritto originale del Codice e un’esperienza multimediale in 3D.
Ai Mercati di Traiano I Fori dopo i Fori, che illustra le vicende dell’area archeologica dei Fori Imperiali attraverso i rinvenimenti degli scavi degli ultimi 25 anni..
Al Museo di Roma in Trastevere le immagini potenti che rivelano una grande fotografa: Vivian Maier. Una fotografa ritrovata, 120 scatti in bianco e nero realizzati tra gli anni Cinquanta e Sessanta insieme a una selezione di immagini a colori scattate negli anni Settanta, oltre ad alcuni filmati in super 8. Al primo piano, La terra come patrimonio comune – 40 anni d’impegno 1977/2017 mostra fotografica sul recupero e messa a cultura di terreni pubblici e privati abbandonati.
Foro romanoAl Museo Napoleonico Minute visioni. Micromosaici romani del XVIII e del XIX secolo dalla collezione Ars Antiqua Savelli, una delle più importanti in ambito internazionale dedicate a questo peculiare genere artistico, frutto di oltre quarant’anni di acquisizioni e ricerche.
Alla Centrale Montemartini da ammirare, oltre alla magnifica collezione permanente, il treno di Pio IX realizzato nel 1858 dalle società ferroviarie “Pio Centrale” e “Pio Latina”, che lo hanno commissionato ad aziende francesi per farne dono al pontefice.
Al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco All’ombra delle piramidi. La mastaba del dignitario Nefer, il preziosissimo rilievo funerario del dignitario Nefer, databile al regno del faraone Cheope: una ricostruzione 1:1 della struttura della cappella funeraria e una ricchissima documentazione grafica, fotografica e multimediale per descriverne lo spazio interno.
Al Museo Civico di Zoologia Litoralis – dalla terra al mare mentre al vicino Museo Carlo Bilotti InMateriale. Lucilla Catania e BIMBA LANDMANN Cultura visiva e immaginario fantastico: illustratrice di libri per l’infanzia, l’artista, attraverso immagini di grande fascino, mira a coinvolgere un pubblico molto vasto, con un’attenzione particolare ai più piccoli.
Al Casino dei Principi di Villa Torlonia Magia della luce. Specchio e simbolo nell’opera di Lorenzo Ostuni.
Alla Galleria d’Arte Moderna Stanze d’artista. Capolavori del ‘900 italianoSironi, Martini, Ferrazzi, De Chirico, Savinio, Carrà, Soffici, Rosai, Campigli, Marini, Pirandello e Scipione.
Molte possibilità, come sempre, al MACRO di via Nizza: I Think Art is… Briciole D’Arte – Un video di Lara Nicoli e Carlo Carfagni; Arte e Politica. Percorsi nell’arte contemporanea attraverso la collezione MACRO; OTROS SONIDOS, OTROS PAISAJES; CROSS THE STREETS; Gea Casolaro – Con lo sguardo dell’altro. Al MACRO La Pelanda Alessandro Verdi – Sulla pelle della pittura; Marco Paoli – Ethiopia; POETRY – Adonis e Marco Nereo Rotelli. Al MACRO Testaccio Pietro Fortuna – S.I.L.O.S; Alfredo Pirri – i pesci non portano fucili.
Non rientrano nelle gratuità: la mostra Artemisia Gentileschi, al Museo di Roma in Palazzo Braschi, un percorso che svela gli aspetti più autentici dell’artista, attraversando un arco temporale che va dal 1610 al 1652. Spartaco. Schiavi e padroni a Roma, una interessante mostra al Museo dell’Ara Pacis che indaga la realtà della schiavitù nella vita quotidiana e nell’economia della Roma imperiale. Le attività del Planetario Gonfiabile presso Technotown.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival culturale mondiale e la fiera del tè cinese di Guizhou/China Guizhou Global Tea Culture Festival and Tea Expo

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

te cineseZUNYI, Cina/PRNewswire/ Durante la cerimonia d’apertura il Sig. Zhou Guofu, presidente dell’Istituto internazionale cinese per la cultura del tè, ha sottolineato che Guizhou è uno dei luoghi di nascita del tè e della cultura del tè cinese. In anni recenti l’industria e la cultura del tè si sono sviluppati rapidamente. Le piantagioni di tè cinesi dovrebbero consapevolmente mettere in pratica i nuovi concetti di sviluppo. Guidati dal mercato, dobbiamo rafforzare l’industria del tè, arricchire la catena culturale, espandere la filiera tecnologica e quella industriale e migliorare la filiera del valore per promuovere il valore culturale, sociale, ecologico ed economico dell’industria del tè. Dobbiamo contribuire maggiormente al rinascimento della cultura del tè cinese, per spronare l’industria del tè cinese e portare la Cina ad essere di nuovo una grande potenza nel settore del tè, sviluppando le industrie, arricchendo le persone, promuovendo la cultura, mantenendo la salute e conoscendoci a vicenda tramite il tè.Il Sig. Chen Zongmao, un accademico dell’Accademia di ingegneria cinese, ha affermato che il tè di Guizhou è fragrante, fresco e delicato, pertanto si impegnerà senza riserve nella presentazione e promozione della cultura e dell’industria del tè di Guizhou.
Il Sig. Abdullah Maier Allawi, il ministro plenipotenziario del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione del Regno del Marocco, ha affermato che vorrebbe presentare Guizhou a sempre più persone in Marocco, in modo che sempre più cittadini marocchini possano bere il tè pulito e delicato di Guizhou.Durante la cerimonia di apertura, al tè verde di Guizhou è stata concessa la certificazione di Indicazione geografica per i prodotti agricoli da parte del Ministero dell’agricoltura cinese. L’Associazione di calligrafisti cinese ha presentato come dono alla contea di Meitan un’opera di calligrafia rappresentante il carattere del TÈ scritto in 100 modi diversi. E il Sig. Wang Qing, il vicepresidente esecutivo dell’Associazione cinese di commercializzazione del tè, ha presentato i premi per i vincitori di eccellenza della Competizione nazionale del 2017 sulle competenze professionali nella lavorazione del tè.
ZUNYI, China/Xinhua-AsiaNet/ 2017 China Guizhou Global Tea Culture Festival and Tea Expo opened in Meitan County, Zunyi City, southwest China’s Guizhou Province, April 28th, 2017. On the opening ceremony, Mr. Zhou Guofu, president of China International Tea Culture Institute, pointed out that Guizhou is one of the birthplaces of tea and tea culture in China. In recent years, the tea industry and tea culture have developed rapidly. Chinese tea plantations should consciously practice the new development concepts. Guided by the market, we shall strengthen the tea industry, enrich the cultural chain. expand the technology chain, extend the chain of the industry and enhance the value chain to promote the cultural value, social value, ecological value and economic value of the tea industry. We shall make more contributions to the renaissance of China’s tea culture, to bolster China’s tea industry and make China a great power of tea once cerimoniaagain by bdeveloping the industries, enriching the people, promoting the culture, keeping healthy and knowing each other through the tea. Mr. Chen Zongmao, an academician of Chinese Academy of Engineering, said that Guizhou tea is fragrant, fresh and mellow, so he will spare no effort to introduce and promote the tea culture and the tea industry of Guizhou. Mr. Abdullah Maier Allawi, the Minister Plenipotentiary to the Ministry of the Foreign Affairs and the Cooperation of the Kingdom of Morocco, said that he would like to introduce Guizhou to more people in Morocco, so that more people in Morocco can drink clean and mellow Guizhou tea.On the opening ceremony, Guizhou green tea was granted Agro-product Geographical Indications by China’s Ministry of Agriculture. Chinese Calligraphers Association presented a calligraphy work of the character of TEA written in 100 different ways as a gift to Meitan County. And Mr. Wang Qing, the executive vice president of China Tea Marketing Association, awarded the prizes for the Outstanding winners of 2017 National Tea Processing Vocational Skills Competition. (foto: cerimonia, te cinese)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lombardia: Carenza personale sanitario

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

_pendolari“Siamo a fianco dei lavoratori della Sanità lombarda che hanno proclamato lo stato di agitazione. La riforma sanitaria di Maroni sta creando gravi problemi nel riassetto; alla disparità di trattamento economico tra i lavoratori dello stesso livello si aggiunge la carenza di organico, le ore di straordinario non pagate e l’utilizzo di personale precario in modo strutturale”, lo dice la consigliera regionale del M5S Lombardia Paola Macchi.
“Da questo punto di vista richiamiamo l’attenzione delle Aziende sanitarie al rispetto degli accordi sindacali e invitiamo Regione Lombardia ad una ricognizione per valutare e quantificare la carenza di personale nella Sanità lombarda e a mettere in campo iniziative utili a risolvere urgentemente i problemi che impattano sui lavoratori e sull’offerta sanitaria ai cittadini”, conclude Macchi.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Italia: tumore del fegato

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

tumore fegatoRoma, 9 maggio 2017, ore 11 Centro Congressi Roma Eventi (Via Alibert 5A, Sala Raffaello) si terrà un media tutorial a cui parteciperanno il prof. Bruno Daniele, Direttore Oncologia Medica dell’Ospedale Rummo di Benevento, e il prof. Giovanni Raimondo, Direttore della Unità Operativa Complessa di Epatologia Clinica e Biomelecolare all’Università di Messina. Nel 2016 in Italia sono stati diagnosticati quasi 13.000 nuovi casi di tumore del fegato. Oltre il 70% è riconducibile a fattori di rischio noti, in particolare all’infezione cronica del fegato provocata dai virus dell’epatite B o C. Queste malattie epatiche spesso non mostrano segni o sintomi e le complicanze possono non essere diagnosticate per molti anni. Finora vi erano scarse possibilità di cura per il tumore del fegato se individuato in fase avanzata. Ma oggi si stanno aprendo nuove opportunità per questi pazienti, grazie all’immuno-oncologia che rinforza il sistema immunitario contro il tumore. Questo approccio innovativo infatti si è già rivelato efficace nel melanoma, nel tumore del polmone e del rene.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorrenza: Parlamento permerabile alle esigenze delle imprese

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

aula senatoL’approvazione del ddl Concorrenza avvenuto ieri in Senato, con 158 voti a favore, da il via libera al telemarketing selvaggio, provocando lo sconcerto del Garante della Privacy che si dice estremamente preoccupato per la norma contenuta nel testo.
Se la norma dovesse essere approvata anche alla Camera, non ci sarà più alcun limite alle telefonate commerciali moleste.Chiunque vorrà, in qualsiasi momento potrà telefonarci e proporci un contratto, una compravendita o un’offerta commerciale, anche in maniera insistente.L’unica forma di tutela alla quale potrà appellarsi l’utente è la possibilità di rifiutare le chiamate successive alla prima. Di fatto, non può intervenire preventivamente e, di conseguenza, difendersi dal telemarketing selvaggio che, in questo modo, viene “liberalizzato”. Eliminando il consenso preventivo per le chiamate promozionali diventa praticamente impossibile contrastare le violazioni in questo settore.
“Il nostro Parlamento – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale CODICI – si dimostra sempre più permeabile alle esigenze delle imprese, piuttosto che a quelle dei consumatori.”E’ evidente che l’approvazione di questa norma, contenuta nel Ddl Concorrenza, renda vane tutte le battaglie portate avante contro il telemarketing selvaggio dalla nostra Associazione. Gli utenti, già in balia di operatori telefonici insistentemente aggressivi, si ritroveranno totalmente disarmati dinanzi ad un fenomeno che negli anni ha assunto un peso negativamente rilevante e già estremamente difficile da contrastare. Ancora una volta, i consumatori, che dovrebbero essere il soggetto primo da salvaguardare, diventano gli ultimi in una scala di priorità fissata da chi dovrebbe rappresentarci, difenderci e tutelarci e invece pare sempre fare il gioco del più forte.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Filippine: la ministra per l’ambiente Regina Lopez costretta a lasciare l’incarico

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

filippineIn seguito alla mancata conferma nelle Filippine della ministra per l’ambiente Regina Lopez, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) si è detta preoccupata per quello che a tutti gli effetti sembra una vittoria dell’industria mineraria a scapito delle popolazioni indigene del paese e dell’ambiente.Dopo essere stata in carica per 10 mesi, lo scorso 3 maggio la commissione parlamentare che avrebbe dovuto ratificare la nomina della Lopez l’ha invece sollevata dal suo incarico. Per l’APM si tratta di una evidente vittoria della potente lobby legata all’industria mineraria che da mesi tenta di impedire le limitazioni ambientali imposte dalla Lopez all’industria dell’estrazione mineraria. Le Filippine sono attualmente la quinta nazione mondiale per attività mineraria e sono uno dei più importanti fornitori di nichel al mondo.Nei dieci mesi del suo incarico, la Lopez ha fatto chiudere 22 miniere su 41 per non aver rispettato i diritti delle popolazioni indigene e/o la legislazione sull’ambiente. Regina Lopez non si era fatta intimidire dalla potente lobby dell’industria estrattiva e solo pochi giorni fa la ministra aveva proibito le miniere a cielo aperto per gli ingenti danni ambientali da queste causati. Per le 110 popolazioni indigene delle Filippine la Lopez costituiva una speranza per vedere finalmente rispettati i loro diritti. Ora temono una nuova ondata di violenza e l’ulteriore distruzione della loro base vitale da parte dell’industria estrattiva.La notizia della mancata conferma di Regina Lopez è stata accolta dalle borse di tutto il mondo con un notevole aumento delle quotazioni delle imprese estrattive operanti nelle Filippine. Evidentemente gli operatori di borsa partono dal presupposto che alla fine del mandato della Lopez seguirà ora l’annullamento delle limitazioni imposte dalla ministra.
Fino a marzo 2016 nel paese asiatico sono state concesse 246 licenze per l’estrazione mineraria su 610.000 ettari di terre indigene. Le licenze erano state concesse in base a una controversa legge del 1995. I progetti minerari hanno causato la deportazione di migliaia di persone, la distruzione di intere foreste e la contaminazione dei fiumi in cui le miniere scaricavano i residui chimici della loro attività. L’attività mineraria è anche alla base dei 76 assassini di attivisti per i diritti indigeni compiuti dal 2010 al 2016 nelle Filippine. Dal giungo 2016 ad oggi solamente sull’isola di Mindanao sono state uccise 16 persone appartenenti al popolo dei Lumad con l’intento di intimorire e ridurre al silenzio la popolazione.
Dei complessivamente 98 milioni di abitanti delle Filippine, circa 15 milioni di persone appartengono a uno dei 110 popoli indigeni presenti nel paese.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sul circuito britannico di Brands Hatch secondo appuntamento della stagione

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

misano1misanoDopo un avvio di stagione complesso sul circuito di Misano, I.S.R. Racing è pronta a rilanciare già dal prossimo weekend sul circuito britannico di Brands Hatch dove la Blancpain GT Series Sprint Cup 2017 farà tappa per il secondo appuntamento della stagione.
Il team ceco sarà al via con le Audi R8 LMS affidate agli equipaggi composti da Filip Salaquarda (CZ) e Clemens Schmid (AUT), sulla vettura numero 75, e Kevin Ceccon (ITA) e Frank Stippler (GER) che si alterneranno sulla numero 74.
Sui 3.703 metri del circuito inglese, riconosciuto da molti piloti come uno dei più tecnici della Gran Bretagna, I.S.R. Racing scenderà in pista con l’obiettivo di replicare lo stupendo weekend della passata stagione, quando conquistò la prima pole position e il primo podio dell’esperienza nella Blancpain GT Series. Nonostante lo sviluppo del tracciato sia il più breve del campionato, i cambi misano2di pendenza di Brands Hatch, su tutti la spettacolare Paddock Hill Bend, rendono unico questo circuito e saranno uno degli aspetti chiave per interpretare al meglio le gare di questo secondo appuntamento stagionale.Come di consueto quando il campionato arriva sulle piste inglesi, l’attenzione si sposta anche sulle condizioni atmosferiche. Ad oggi i bollettini prevedono pioggia sino a tutta la giornata di venerdì per poi lasciare spazio ad un miglioramento che dovrebbe interessare le giornate in cui gli equipaggi si confronteranno in pista.
Il weekend sarà condensato in sole due giornate. Sabato gli equipaggi scenderanno in pista al mattino per le due sessioni di prove libere alle ore 10:10 e alle 12:55 (GMT +1). Nel pomeriggio andranno in scena le tre sessioni di qualificazione a partire dalle ore 16:25. Domenica la Qualifying Race scatterà alle 12:00 mentre la Main Race chiuderà il weekend con lo start alle 16:15.La copertura televisiva in Europa sarà assicurata da Eurosport e da MotorsportTV che trasmetteranno in diretta entrambe le gare e gli highlights in alcune nazioni. Il sito ufficiale del campionato http://www.blancpain-gt-series.com metterà a disposizione il live streaming con commento in inglese o francese. (foto: misano)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra “Lampi di Memorie”

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

lampi di memorieBracciano. Il 7 maggio (lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 12 e il martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17) s’inaugura a Bracciano la mostra “Lampi di Memorie”. La mostra, a ingresso libero, resterà aperta con documenti, fotografie e cimeli della Grande Guerra chiude a Bracciano l’intenso programma organizzato dall’Associazione Eserciti e Popoli, presieduta dal generale Giorgio Zucchetti, nell’ambito del Progetto “Pace o Guerra: Il 1914 I Dilemmi del Novecento”.La mostra, che coincide con l’evento “Domenica in Archivio” ideato dall’assessore alla Cultura di Bracciano Elena Felluca, verrà inaugurata domenica 7 maggio alle 10 presso l’archivio comunale di Bracciano in piazza Mazzini 5 e resterà aperta fino al 28 maggio.Sarà un’occasione per approfondire le tematiche attraverso le immagini, le documentazioni e i cimeli esposti, tra le quali alcune divise originali dell’epoca, del primo conflitto mondiale che per l’Italia è considerata anche la quarta guerra di indipendenza.”Con questa mostra – commenta l’assessore Felluca – siamo giunti a conclusione del progetto “Pace o Guerra”, un’iniziativa curata magnificamente dall’associazione Eserciti e Popoli. Il lavoro di studio e divulgazione di una fase storica cruciale per l’assetto politico e culturale mondiale, ha avuto un notevole impatto sul territorio di Bracciano attraverso vari eventi che hanno interessato le scuole, con seminari e proiezioni di film sul tema della Grande Guerra, e, più in generale, la popolazione di Bracciano lampi di memorie1con l’emozionante concerto del 25 aprile scorso che ha visto l’interazione di diverse associazioni ed una grande partecipazione. Non posso far altro che ringraziare l’associazione Eserciti e Popoli per il loro notevole contributo alla crescita culturale di questo Comune”.
Il programma di Bracciano ha coinvolto studenti in ricerche ed approfondimenti. Realizzati inoltre un importante seminario, proiezioni e un concerto che ha toccato i cuori grazie alla esecuzione celebri canti militari italiani tra le quali “La canzone del Piave”.
Il progetto “Pace o Guerra: Il 1914 I Dilemmi del Novecento”, finanziato dalla Regione Lazio ai sensi della legge n. 6 del 7 agosto 2013, coinvolge oltre al Comune di Bracciano (Comune capofila) anche i Comuni di Anguillara, Campagnano Romano, Cerveteri, Formello, Mazzano Romano, Oriolo Romano, Tolfa assieme alla Soprintendenza Archivistica del Lazio, l’Istituto Luce e l’Istituto Storico per il Risorgimento. (lampi di memorie)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Camminando Insieme: Cristiani sulla via verso l’unità

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

castelgandolfoCastel Gandolfo (Roma) 9 – 13 maggio 2017 settimana Ecumenica promossa dai Focolari con la partecipazione di circa 700 cristiani di 70 Chiese e Comunità ecclesiali.
Questa 59° Settimana Ecumenica vuole essere anche espressione del rinnovato impegno ecumenico dei Focolari espresso nella recente Dichiarazione di Ottmaring, che esplicita anche una promessa: fare tutto il possibile «affinché le nostre attività, iniziative e riunioni, a livello internazionale e specialmente locale, siano sostanziate di questo atteggiamento aperto e fraterno tra i cristiani… affidando a Dio il cammino delle nostre Chiese affinché si accelerino i passi verso la celebrazione comune nell’unico calice».
Un momento particolare sarà affidato a S.E. Gennadios Zervos, Metropolita d’Italia e di Malta, del Patriarcato di Costantinopoli, sul tema: “50 anni dal primo incontro di due protagonisti del dialogo: Patriarca ecumenico Athenagoras I e Chiara Lubich”.
Il programma prevede anche la partecipazione all’udienza generale con Papa Francesco in Piazza San Pietro, la visita alle Basiliche di San Pietro e di San Paolo fuori le Mura, e la preghiera comune nelle catacombe di S. Domitilla e S. Sebastiano. «L’unità fra le Chiese ha bisogno di eroi, eroi nella fede, eroi davanti alla storia, ha bisogno di eroi nella spiritualità che hanno uno spirito umile», sono parole di Papa Tawadros II ad Alessandria (Egitto), durante la prima giornata dell’amicizia fra la Chiesa Copta Ortodossa e la Chiesa Cattolica, nel 2015. E Papa Francesco, nel suo recente viaggio al Cairo, ne fa eco: «Al cospetto del Signore, che ci desidera “perfetti nell’unità” non è più possibile nasconderci dietro i pretesti di divergenze interpretative e nemmeno dietro secoli di storia e di tradizioni che ci hanno reso estranei», e invoca la «comunione già effettiva che cresce ogni giorno», i frutti misteriosi e quanto mai attuali di «un vero e proprio ecumenismo del sangue», l’importanza di «un ecumenismo che si fa in cammino… Non esiste un ecumenismo statico». Questa è anche la convinzione di cristiani di molte Chiese, animati dalla spiritualità dell’unità dei Focolari, sulla base di un’esperienza portata avanti da qualche decennio.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Catella Asset Management advised German institution on acquisition of residential building in Dresden for EUR 8.3 million

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

xavier-jongen-catellaThe residential team of investment manager Catella Real Estate has acquired a project development with 30 newly built residential units in Dresden for a mandate of a southern German institution. The purchase price was EUR 8.3 million.The purchase was made for a special fund of the German institution. The fund is managed by German capital management company Institutional Investment Partner. Catella performs the portfolio management in the residential segment of the fund.“We are very pleased to have acquired this property for the fund from Gamma Immobilien- Besitz und Beteiligungs. The property is located directly on the Großer Garten in one of Germany’s most dynamic cities,” explains Xavier Jongen, head of Catella’s initiative in residential property funds.The project development was completed in April 2017 and is located in the Johannstadt district, close to Dresden’s historic city centre. The central location has excellent public transport links and also offers a large number of shopping facilities in the immediate vicinity. The property is situated on Stübelallee, one of four link roads around the Großer Garten. The property was fully leased before it was completed. “Even in a city like Dresden, it is not a given that a building is fully leased before it is completed. This confirms the high marketability of the property in the heart of Dresden,” says Michael Keune, Portfolio Manager at Catella.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Taxi-Uber una controversia aperta

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

tribunaleIl tribunale del riesame di Roma è chiamato a pronunciarsi sul reclamo della multinazionale statunitense Uber in merito alla sentenza che aveva portato lo stesso tribunale a dichiarare l’applicazione Uber Black illegale per concorrenza sleale, CasaPound Italia interviene a sostegno dei tassisti e contro la decisione dell’antitrust di costituirsi nella causa al fianco di Uber. “Fin dal primo momento CasaPound si è schierata a difesa dei lavoratori degli autoservizi pubblici non di linea, contro il tentativo di cannibalizzazione del mercato ad opera della multinazionale Uber – dichiara Simone Di Stefano, vice presidente di Cpi – è evidente che quello in atto non è un tentativo di migliorare qualità e prezzi dei servizi mediante l’aumento della concorrenza, ma come spesso succede in questi casi un tentativo di deregolamentazione di un settore fondamentale del trasporto pubblico al fine di saccheggiarlo. Uber non paga tasse in Italia e incentiva gli autisti NCC aderenti a non rispettare i limiti della propria licenza, oltre a questo si parla di un servizio totalmente estraneo alla pianificazione territoriale degli enti locali, agendo al di là delle scelte delle amministrazioni al di fuori di qualsiasi visione integrata del trasporto pubblico non di linea con gli altri modi di trasporto, rischiando di generare il caos”. “Troviamo dunque molto grave – prosegue Di Stefano – che un’Autorità indipendente dello Stato pagata coi soldi dei cittadini intervenga in un giudizio tra privati per difendere una multinazionale straniera, già più volte dichiarata illegale da giudici italiani per concorrenza sleale, contro dei lavoratori italiani che pagano le tasse in Italia e svolgono un importantissimo servizio di trasporto pubblico per la cittadinanza attenendosi alle regolamentazioni vigenti. In questo contesto non possiamo che appoggiare convintamente la protesta in corso oggi a Roma sotto la sede dell’Antitrust da parte di alcune associazioni di categoria dei tassisti”.“Ciò che inoltre rende ancora più grave tutta questa vicenda è che l’Antitrust sarà rappresentata in giudizio non dall’Avvocatura dello Stato ma da un avvocato di libero foro – conclude Di Stefano – cosa che porterà anche un significativo esborso di soldi pubblici. Non accetteremo mai che un apparato dello Stato italiano scelga di spendere soldi dei cittadini per schierarsi contro dei lavoratori italiani al fine di favorire gli interessi di un gruppo privato straniero e siamo quindi pronti a tornare in piazza al fianco dei tassisti per riaffermare questo fondamentale principi”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corsi lingua italiana all’estero: sbloccare i contributi

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

stoccarda“Sento di dovere tornare a porre l’attenzione sulla questione dei finanziamenti agli enti gestori dei corsi di lingua e cultura italiana all’estero.” Lo dichiara il senatore Aldo Di Biagio. “Dalle notizie che giungono dalla Germania la situazione è molto critica e si paventa il rischio della sospensione dell’attività didattica. A Stoccarda, per citare solo una delle situazioni,alcuni enti gestori rischiano di essere oggetto di pignoramento se non riusciranno a saldare quanto dovuto alla Cassa Mutua, al Finanzamt, agli insegnanti e al personale di segreteria” continua il senatore eletto all’estero.
“Qualora i contributi ministeriali continuassero a tardare, nonostante le assicurazioni che erano state fornite dal sottosegretario Amendola,la situazione potrebbe precipitare. Per tale motivo se necessario interrogherò il Ministero competente affinché si ponga pronto rimedio per evitare che la situazione non precipiti del tutto con la sospensione dei corsi di lingua e cultura italiana.” Conclude Di Biagio.

Posted in scuola/school, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuova arma contro lo scompenso cardiaco

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

ospedale-bergamo-papaBergamo. E’ stata ufficializzata la notizia attesa da tempo da molti pazienti affetti da insufficienza cardiaca. C’è la rimborsabilità in Italia a carico del sistema sanitario del nuovo farmaco – sacubitril/valsartan (ENTRESTO®) – che modifica la strategia clinica contro lo scompenso cardiaco “per il trattamento dell’insufficienza cardiaca sintomatica cronica con ridotta frazione di eiezione”.I risultati validati dallo studio PARADIGM-HF su 8.400 pazienti affetti da scompenso cardiaco in tutto il mondo, erano terminati due anni e mezzo fa con la dimostrazione della maggiore efficacia del nuovo farmaco rispetto a quello in uso, enalapril, che per 15 anni ha rappresentato lo standard nel trattamento dell’insufficienza cardiaca. Coordinatore nazionale dello studio clinico è Michele Senni, direttore dell’Unità di Cardiologia 1 dell’ASST Papa Giovanni XXIII. “Lo studio PARADIGM-HF è riuscito a coinvolgere più di 40 centri che hanno arruolato più di 200 pazienti – ha precisato Michele Senni -. Il Papa Giovanni XXIII è risultato il primo centro a livello nazionale, con più di 30 pazienti arruolati. PARADIGM-HF ha dimostrato la maggior efficacia della nuova molecola LCZ696 rispetto ai precedenti ACE-inibitori (enalapril). Per usare una metafora calcistica, si tratterebbe di un ‘4 a zero’ in favore del nuovo farmaco. Lo studio ha dimostrato che il nuovo farmaco riduce la mortalità cardiovascolare del 20%, e il rischio di ospedalizzazione del 21%. Anche il rischio di mortalità globale è ridotto del 16% rispetto ai pazienti curati con il precedente standard terapeutico. In pratica per i pazienti l’uso del farmaco LCZ696 consente potenzialmente un anno e mezzo di vita in più: un risultato di grande importanza in medicina e soprattutto in pazienti così gravi”.La riduzione del rischio di mortalità a seguito dell’uso in terapia del farmaco in questione, da qualche anno commercializzato in altri paesi sotto il nome di ENTRESTO®, è dovuto alla doppia azione della nuova molecola sperimentata, data dall’associazione tra valsartan e sacubitril. Ne è convinto Michele Senni, che ha spiegato che “la nuova molecola blocca, da un lato, i recettori AT1 (valsartan) e contemporaneamente degrada gli ormoni natriuretici (sacubitril). Si tratta in sostanza di una vera e propria modifica nelle strategie terapeutiche, che fino allo studio PARADIGM-HF si basavano solo sull’inibizione neuro-ormonale, mentre ora introducono il modello, il paradigma appunto, della modulazione neuro-ormonale”. Ora la recente scoperta potrebbe aprire la strada a nuovi interessanti sviluppi. La nuova molecola riduce infatti anche la comparsa di diabete rispetto all’enalapril e nei soggetti con diabete già stabilito riduce l’emoglobina glicata, in virtù di un’ azione sull’insulino-resistenza ancora non del tutto chiarita. L’impegno della Cardiologia del Papa Giovanni XXIII però non si ferma qui. “Sono in corso due studi internazionali molto importanti – conclude Michele Senni, coordinatore nazionale di entrambi questi trial -. Lo studio PARAGON si pone l’obiettivo di verificare entro l’inizio del 2019 i benefici della nuova molecola anche nello scompenso cardiaco a funzione sistolica preservata. Sono stati arruolati più di 4800 pazienti con l’Ospedale Papa Giovanni XXIII terzo centro al mondo per numero di pazienti arruolati su 850 centri coinvolti. Lo studio PARADISE è agli inizi e intende valutare i vantaggi di ENTRESTO® nei pazienti con scompenso cardiaco o disfunzione del cuore a seguito di infarto miocardico acuto, rispetto al Ramipril”. (fonte: ASST Papa Giovanni XXIII Piazza OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità, 1 Bergamo)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Immigrati un business lucroso

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

senato“Dall’audizione del Procuratore della Repubblica di Catania Zuccaro nella Commissione Difesa del Senato abbiamo avuto diverse conferme: alcune ONG vanno a prelevare gli immigrati clandestini varcando le acque territoriali libiche, a pochi chilometri dalla costa chiamate direttamente dagli scafisti; conseguentemente le imbarcazioni scelte dai trafficanti di uomini sono diventate meno sicure e più economiche in modo da poter incrementare i profitti; per la stessa ragione di incremento del guadagno sono stati sostituiti gli scafisti con alcuni tra gli immigrati imbarcati, contando sul fatto che entro pochi minuti saranno intercettati dalle navi ONG; la mafia è entrata nel ‘business immigrati’ a causa dell’ingente quantità di soldi che girano in questo circuito; l’Italia non è nelle condizioni di assistere gli immigrati economici (milioni di cittadini africani) anche a causa della crisi economica; molti immigrati non pagano in soldi ma in natura, trasferendosi in Italia per inserirsi nel circuito della prostituzione. La novità non è il contenuto ma la provenienza di queste dichiarazioni, ascoltate negli ultimi anni – fino nei dettagli – dalla voce di Giorgia Meloni e di FDI. Stavolta è un magistrato a gettare in faccia al PD la cruda realtà”. E’ quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli. E Giorgia Meloni soggiunge: «Il procuratore di Catania Zuccaro dipinge oggi un quadro allarmante: Ong con soldi che arrivano da finanziatori oscuri, navi che battono bandiera di paradisi fiscali, fondi per l’accoglienza agli immigrati intercettati dalla mafia. Non si può far finta di nulla: il Governo sostenga il lavoro del procuratore Zuccaro, denunci i sospetti e sequestri le loro navi finché non si chiarirà se sono coinvolte nella tratta di esseri umani del terzo millennio. Se non lo farà dimostrerà ancora una volta di essere complice di questo disegno».

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’EVOOCORI sale in cattedra all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

evoocoriBruxelles L’Olio Extravergine di Oliva Itrana di Cori protagonista del convegno ‘EVOluzione: Passato, Presente e Futuro dell’Olivicultura’, organizzato il fine settimana scorso presso l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles. Si è parlato delle origini storiche e leggendarie dell’olivo; della sua coltivazione e trasformazione; delle caratteristiche organolettiche tipiche di un buon olio extravergine di oliva. Non solo teoria, ma soprattutto degustazioni guidate ed informate rivolte alla platea internazionale presente.Ambasciatore in Belgio dell’Extra Virgin Olive Oil made in Cori è stato Catullo Manciocchi, assaggiatore professionista del CAPOL, accolto dal Direttore dell’I.I.C. Paolo Grossi. Lui ha relazionato nelle due giornate dedicate all’oro verde di Cori. L’olivicoltore corese ha rappresentato la neocostituita compagine EVOOCORI un gruppo di piccoli produttori di EVOO che punta sull’eccellenza. Ne fanno parte: Marco Carpineti, Cincinnato, Colle San Lorenzo, Frantoio Appetito, Soc. Agr. I Lori, Impervio, Odisseo, Rosa et Meo, Rupebianca.Alla sua prima uscita all’estero, EVOOCORI ha avuto modo di confrontarsi con il mercato belga, uno dei principali importatori europei di olio extravergine d’oliva italiano, che qui gode di ottime immagine e reputazione, legate ai suoi elevati standard qualitativi e al crescente interesse per la gastronomia del Belpaese che non può fare a meno del suo ingrediente principe. La domanda locale ha ampi margini di crescita, seppur nella nicchia di consumatori maggiormente ‘educati’ alla qualità e quindi disposti anche a spendere qualcosina in più.L’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, nell’ambito delle sue iniziative di promozione e diffusione della lingua e cultura italiana in Belgio, ha allestito un’attraente vetrina per l’olivicoltura di Cori e per la valorizzazione dei suoi oli extravergini di oliva Itrana, un territorio da sempre legato alla coltura e alla cultura dell’olivo e dei suoi prodotti: con le sue 265.000 piante di ulivo su una superficie olivetata di 1.732 ettari che interessa oltre 1.000 produttori, Cori è uno dei centri olivicoli più importanti della provincia di Latina. (foto: evoocori)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Unesco contro Israele

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

gerusalemme-porta-dei-leoniL’assemblea ha approvato un’altra risoluzione, dopo quella dell’Ottobre scorso, che ancora una volta ignora i legami storici fra ebrei e Gerusalemme respingendo la sovranità dello stato ebraico su qualunque parte di Gerusalemme. Da sottolineare la data scelta per la votazione, che quest’anno coincide con Yom ha Atzmaut, la Giornata della Festa per l’Indipendenza dello stato di Israele.
La risoluzione è stata adottata dal Comitato Esecutivo Unesco con 20 paesi a favore, 22 astenuti e 10 contrari. Hanno espresso voto contrario gli Stati Uniti, l’Italia, il Regno Unito, i Paesi Bassi, la Lituania, la Grecia, la Germania più il Paraguay, l’Ucraina e il Togo. Fra gli astenuti, i paesi UE Estonia, Francia, Slovenia e Spagna più Haiti, Repubblica Dominicana, Messico, Saint Kitts e Nevis, Kenya, Trinidad e Tobago, Albania, Camerun, Costa d’Avorio, Ghana, Mozambico, Uganda, Argentina, India, El Salvador, Giappone, Corea del Sud, Sri Lanka e Nepal. Hanno votato a favore della risoluzione un solo paese UE (la Svezia), i sette stati arabi presenti Algeria, Egitto, Libano, Marocco, Oman, Qatar e Sudan più Iran, Malesia, Mauritania, Nigeria, Senegal, Sudafrica, Bangladesh, Pakistan, Vietnam, Russia, Cina, Brasile, Nicaragua e Ciad.
La risoluzione critica duramente il governo israeliano anche per vari progetti nella Città Vecchia di Gerusalemme e nei luoghi sacri di Hebron, e chiede di porre fine al “blocco” israeliano sulla striscia di Gaza senza menzionare gli attacchi contro Israele dalla striscia di Gaza controllata da Hamas.
L’ambasciatore d’Israele all’Unesco Carmel Shama-Hacohen ha detto che il numero di paesi contrari o astenuti rappresenta un “successo significativo” rispetto ai soliti voti alle Nazioni Unite. Secondo l’ambasciatore, gli stati arabi che avevano cercato di edulcorare il testo nella speranza di ricevere un più ampio sostegno europeo sono rimasti spiazzati quando hanno visto che l’unico paese UE che ha votato a favore è stata la Svezia.
Particolarmente significativa la dichiarazione del ministro degli Esteri italiano Alfano che nella mattinata aveva così annunciato il voto contrario alla risoluzione:
“Ho dato precise istruzioni di voto al rappresentante permanente dell’Italia presso l’Unesco: votare ‘no’ contro l’ennesima risoluzione politicizzata su Gerusalemme, tra l’altro nel giorno di un’importante festa nazionale israeliana. La nostra opinione è molto chiara: l’Unesco non può diventare la sede di uno scontro ideologico permanente in cui affrontare questioni per le cui soluzioni sono deputate altre sedi. Coerentemente con quanto dichiarato a ottobre noi, dunque, voteremo contro la risoluzione, sperando che questo segnale molto chiaro venga ben compreso dall’Unesco”. (Fonte: Israele.net, 2 Maggio 2017)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Unicoop Tirreno come Alitalia: aperte le procedure di licenziamento

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

Il piano di risanamento di Unicoop Tirreno ricalca in pieno la vicenda Alitalia: ci troviamo di fronte all’assenza di un vero piano industriale degno di tal nome e l’unico interesse dell’azienda è quello di diminuire drasticamente il numero dei dipendenti ed abbassare sensibilmente il costo del lavoro agendo sui salari. È quanto sta emergendo nell’incontro che si sta tenendo oggi a Roma presso il Centro Congressi Cavour.
“Unicoop Tirreno ha aperto le procedure ai sensi della Legge 223/1991 – Attacca Francesco Iacovone dell’Esecutivo Nazionale USB Lavoro Privato – e sembra che stia preparando il terreno per cedere la cooperativa, ormai decotta, alle consorelle Unicoop Firenze e Coop Alleanza 3.0. L’assenza del piano industriale, le forti riduzioni di personale e il sensibile abbassamento del costo del lavoro ne sembrano la conferma.”L’ USB non apporrà il suo sigillo su un accordo che penalizzerebbe oltremodo i lavoratori – prosegue il sindacalista – e li esporrebbe, al termine degli ammortizzatori sociali, a possibili licenziamenti unilaterali. Resteremo al tavolo cercando di cambiarne l’inerzia e ribadendo la nostra linea: salvaguardia dell’occupazione e dei salari.””Se l’azienda vuole davvero risanare i conti, faccia marcia indietro. Le epurazione dirigenziali promesse si sono rivelate un bluff. Nella procedura ci sono centinaia di esuberi dichiarati a fronte di soli 3 dirigenti su 21. Questo conferma la solita ricetta che ci ha portato fin qui, vorrebbero ancora far pagare ai deboli le inefficienze dei forti.” Conclude Iacovone.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Negoziati con il Regno Unito

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

european commissionBruxelles Commissione Europea. Il Collegio dei Commissari ha trasmesso al Consiglio una raccomandazione sull’avvio dei negoziati con il Regno Unito a norma dell’articolo 50, che comprende un progetto di direttive di negoziato. Questo mandato giuridico fa seguito agli orientamenti politici adottati sabato dal Consiglio europeo.
Il testo odierno integra gli orientamenti illustrando nei necessari particolari le modalità di condotta della prima fase dei negoziati. Dà riscontro all’approccio a due fasi deciso dai leader dei 27 Stati membri e attribuisce priorità alle questioni necessarie ai fini di un recesso ordinato del Regno Unito dall’Unione.
Le direttive di negoziato riguardano 4 ambiti principali. La prima priorità negoziale è salvaguardare lo status e i diritti dei cittadini, siano essi cittadini dell’UE a 27 nel Regno Unito o cittadini britannici nell’UE a 27, e dei relativi familiari. La raccomandazione della Commissione è inoltre chiara nell’affermare che il passaggio alla seconda fase dei negoziati è subordinato al raggiungimento di un accordo sui principi della liquidazione finanziaria. I negoziati non dovranno compromettere in alcun modo l’accordo del Venerdì santo. Si dovranno trovare soluzioni per evitare l’innalzamento di una frontiera fisica nell’isola d’Irlanda. È infine necessario regolamentare gli aspetti inerenti alla risoluzione delle controversie e all’amministrazione dell’accordo di recesso.
Michel Barnier, negoziatore dell’Unione per i negoziati con il Regno Unito a norma dell’articolo 50, ha dichiarato: “Con la raccomandazione odierna ci mettiamo sulla buona strada per assicurare un recesso ordinato del Regno Unito dall’Unione europea, nell’interesse di tutti. Non appena il Regno Unito sarà pronto inizieremo a negoziare in modo costruttivo.”
La raccomandazione sarà trasmessa al Consiglio, che prevede di adottarla nella sessione “Affari generali” del 22 maggio.
Ricordiamo i precedenti: Il 29 marzo 2017 il Regno Unito ha notificato al Consiglio europeo l’intenzione di recedere dall’Unione. Il Consiglio europeo ha adottato i suoi orientamenti politici il 29 aprile 2017. I negoziati saranno sempre condotti alla luce degli orientamenti del Consiglio europeo, nel rispetto delle direttive di negoziato impartite dal Consiglio e tenendo nella debita considerazione la risoluzione del Parlamento europeo del 5 aprile 2017.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il referto cito-istologico arriva in tempo reale in sala operatoria

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

sala operatoria1Sovigliana. Venerdì 5 maggio ore 9 presso l’Aula Magna Alessandro Reggiani – via G. Oberdan 13, Sovigliana Spicchio Vinci, nell’ambito del Convegno Nazionale “Processi di qualità in anatomia patologica e chirurgica: presente e futuro nella gestione del paziente oncologico”, organizzato dall’AUSL Toscana Centro, sarà presentato il progetto di telepatologia. Massimi esperti a livello nazionale, chirurghi, patologi, oncologi, infermieri e tecnici di laboratorio si confronteranno anche sui risultati clinici ottenuti dalle terapie personalizzate, i nuovi percorsi e le opportunità per il paziente oncologico.
Il sistema di telepatologia tra le sedi di Empoli e Prato è solo l’inizio di un progetto più ambizioso per attivare anche percorsi paralleli in modo da definire una prima rete telematica e gettare le basi per collegare la Toscana con altre regioni. Il risultato del referto cito-istologico arriva in tempo reale dall’anatomia patologica al chirurgo in sala operatoria. Si tratta di Telepatologia, un progetto unico in Italia, promosso ed applicato dall’Anatomia patologica Empoli-Prato in collaborazione con Estar dipartimento ICT e TS. La sinergia tra l’anatomia patologica e la chirurgia ha un ruolo determinante nella cura dei tumori, grazie alla telepatologia sono garantiti percorsi rapidi, tracciabili, riproducibili che garantiscono alti livelli qualitativi nella gestione del paziente oncologico.
Il progetto Telepatologia consente alla sede di Empoli ed a quella di Prato di leggere e refertare preparati cito-istologici in tempo reale grazie ad una strumentazione all’avanguardia, ad un software modificato ed a una connessione telematica tra le due sedi.“Tutto questo, spiega Mauro Biancalani, direttore di anatomia patologica Empoli-Prato, permette consulti tra patologi in tempi molto più rapidi dei consueti, con strumentazioni in grado di realizzare vetrini digitali, consentendo anche di effettuare diagnosi intra-operatorie in condizioni di assoluta tracciabilità, nelle sedi dove non è fisicamente presente un patologo”.“La frontiera della medicina e delle tecnologie sanitarie, sottolinea Stefano Vezzosi, direttore dipartimento tecnologie informatiche e sanitarie Estar, sono sempre più vicine al mondo della information tecnology grazie a sistemi di avanguardia che non solo azzerano le distanze e avvicinano i professionisti, ma riescono a generare valore aggiunto incomparabile per il paziente.” La possibilità di connessione telematica tra due o più centri di anatomia patologica permette , non solo di ridurre i tempi di risposta per esami complessi, ma anche di rendere virtualmente disponibili, in tempo reale le migliori competenze a disposizione sul territorio per poter avere un teleconsulto secondo percorsi di eccellenze.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Immigrati: sostegno a Zuccaro

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 maggio 2017

renato-brunetta“Solidarietà piena al procuratore Zuccaro, che ho risentito oggi in audizione in Commissione Difesa al Senato con una relazione straordinaria, chiara, responsabile, per nulla di protagonismo, ma che deve essere sostanzialmente sostenuto nella sua azione. Negare questo vuol dire mettere la testa sotto la sabbia e vuol dire di fatto essere ‘conniventi’ con i criminali che trafficano in essere umani. Noi con la nostra azione di informazione vogliamo che ci sia chiarezza e trasparenza su tutta questa vicenda, che interessa gli immigrati e le Ong, chiediamo che il governo intervenga al più presto”.
Lo ha detto Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, parlando con i giornalisti a margine di una conferenza stampa congiunta dei gruppi azzurri di Camera e Senato, a Montecitorio.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »