Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 317

Archive for 6 maggio 2017

Centrale Montemartini: spettacoli

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

Centrale MontemartiniRoma Tre Orchestra alla Centrale Montemartini Via Ostiense, 106 aperti ogni sabato dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso ore 23) Ingresso 1 euro. Dal prossimo 6 maggio fino all’ultimo week-end del mese le collaborazioni con importanti istituzioni culturali della città offriranno l’opportunità di assistere a spettacoli d’intrattenimento negli spazi suggestivi dell’ex centrale termoelettrica di Via Ostiense.
Sarà la Roma Tre Orchestra a inaugurare questo calendario di appuntamenti con un programma musicale in cui si alterneranno sul palco alcune delle migliori individualità della formazione orchestrale romana. Dalle 20.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00) il pubblico potrà ammirare le bellezze archeologiche esposte nelle ampie sale del museo e lasciarsi sedurre dalle note del programma musicale intitolato Classici antichi e moderni: la musica di George Gershwin e delle colonne sonore del XX secolo tra gli antichi capolavori della Centrale Montemartini.
· Ritratto d’autore: a Gershwin tale SALA MACCHINE – ore 20.30 e ore 22.00 (durata 30’)La prima parte del concerto sarà interamente dedicata a una delle figure più interessanti della musica mondiale della prima metà del XX secolo e uno dei più importanti compositori statunitensi di tutti i tempi: George Gershwin. Aiuteranno a comprendere meglio la sua natura di autore poliedrico (classico, jazz, blues) la voce di Gianluca Ferri e il pianoforte suonato da David Simonacci i quali eseguiranno la Rhapsody in blue, il brano più celebre di Gershwin proposto nella versione per pianoforte solo, e una selezione delle sue più famose canzoni, con un focus sull’opera Porgy and Bess.
Nella seconda parte i visitatori conosceranno la vibrante magia degli ottoni grazie all’esecuzione di una selezione di celebri brani composti per il cinema da John Williams, Ennio Morricone, Nicola Piovani e Nino Rota. Il quintetto di strumentisti della Roma Tre Orchestra Ensemble composto da Matteo Maisano, Massimiliano Campoli (trombe), Gianmarco Lombardozzi (trombone), Andrea Antonelli (corno) e Simone Lanzi (bassotuba) dimostreranno come questi strumenti siano, da sempre, alla base della storia della musica universale grazie alla loro adattabilità a ogni tipo di evento (cerimonie religiose e laiche, feste, battaglie), al potente suono che emettono e alla conseguente capacità di catturare l’attenzione di qualunque uditore.
Le iniziative sono promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura. La programmazione è frutto della collaborazione con importanti istituzioni culturali cittadine quali: Casa del Jazz, Fondazione Musica per Roma, Teatro di Roma, Fondazione Teatro dell’Opera e con le Orchestre dell’Università Roma Tre e di Sapienza Università di Roma.
· Primavera brilla nell’aria MUSEO PIETRO CANONICA, domenica 7 maggio ore 11.30
MUSEO NAPOLEONICO, domenica 7 maggio ore 17.00 il ciclo di letture teatrali con musica dal vivo si concentrerà sui temi principali della stagione primaverile: il bisogno di immersione nella natura, il senso di rinascita dell’essere umano dopo l’inverno. Temi affrontati nei testi di Lucrezio, Catullo, Orazio, Shakespeare, così come negli scritti di Leopardi, Foscolo, Carducci, Pascoli, Camus e Hesse.
Con Antonietta Bello e Alessandro Minati, Alessandro Muller (violoncello), a cura del Teatro di Roma.
Continuerà la promozione speciale per “L’Ara com’era”, in programma al Museo dell’Ara Pacis tutte le sere fino al 30 ottobre. Si potrà acquistare un biglietto d’ingresso ridotto presentando il biglietto vidimato degli eventi di animazione del weekend nei Musei in Comune (la promozione è valida per il weekend in corso o il successivo, salvo disponibilità).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: Velia Sacchi, Io non sto a guardare

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

io non sto a guardareMilano 9 maggio 2017 ore 18 via Federico Confalonieri 14 Velia Sacchi, Io non sto a guardare Ne discutono Rosangela Pesenti e Patrizia Consolo.
Velia Sacchi nasce a Bergamo nel 1921. Nel 1943, sposata e madre di una bimba, entra nella Resistenza occupandosi di propaganda antifascista e trasferimento di perseguitati in Svizzera. Fortunosamente rilasciata dopo un arresto, passa alla clandestinità, collabora con “l’Unità” e fonda l’Associazione femminile per la pace e la libertà, che confluirà nell’UDI, Unione Donne Italiane. Muore nel 2015. In questa autobiografia, che recupera pagine di diario della Resistenza, foto, documenti e alcune immagini, c’è il racconto in presa diretta di una vita che legge i grandi e piccoli eventi della storia sempre dal punto di vista della donna. Si parte dalla lotta di Liberazione, quando oltre al ruolo di staffetta, di accudimento, di coraggio quotidiano, la presenza femminile favorisce la diffusione di sentimenti, atteggiamenti, di quella rivolta morale che costituisce l’humus emotivo della Resistenza. E di questa la Sacchi racconta senza alcuna retorica anche le problematicità e i punti critici “di genere”: l’emarginazione dai posti di comando, le idee sessiste dei dirigenti e dei compagni di lotta, la violenza gratuita… Velia affronta poi i nodi politici del secondo Novecento, dalla democrazia incompiuta al tentativo di ricacciare nel silenzio delle case la questione, ancora non risolta, delle donne in Italia. Patrizia Consolo è nata e vive a Milano. Ha collaborato con periodici italiani e stranieri con articoli di cultura, costume, inchieste. Ha diretto per oltre dieci anni la Casa Editrice Edizioni della Lisca di Milano. Ha pubblicato con Laterza il saggio Alba d’Autunno. La nuova anzianità, un libro oggetto di dibattiti mediatici e convegni. Ha pubblicato con Edizioni Leucotea il romanzo Non chiedere acqua alla luna.
Rosangela Pesenti, storica, scrittrice e attivista femminista. Insegnante nella Scuola Media Superiore, formatrice e Analista Transazionale (CTA), cura attività di formazione per donne e uomini, genitori, insegnanti, studenti sui temi del disagio, della gestione nonviolenta dei conflitti, della differenza di genere e storia politica delle donne, della migrazione. Attiva nell’Udi, dove è stata dirigente nazionale e ha vissuto negli anni ’90 con Lidia Menapace il Gruppo Scienza della vita quotidiana, collabora con numerosi gruppi di donne ed è tra le fondatrici della Convenzione delle donne di Bergamo e di Sconfinate. Tra le ultime pubblicazioni: Racconti di case. Il linguaggio dell’abitare nella relazione tra generi. (foto: io non sto a guardare)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accordo per il recupero dei crediti all’estero

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

cassa depositi e prestitiBanco BPM e SACE (Gruppo Cassa depositi e prestiti) annunciano la conclusione di un nuovo importante accordo di collaborazione per facilitare le imprese nel recupero dei propri crediti commerciali per operazioni con l’estero. Con questa intesa, le PMI clienti della banca potranno accedere a condizioni vantaggiose ai servizi di recupero e ristrutturazione crediti messi a disposizione da SACE attraverso la società operativa SACE SRV, e gestire al meglio le criticità connesse all’attuale congiuntura, segnata da un peggioramento del profilo di solvibilità delle controparti. Nell’ambito della partnership, inoltre, SACE e Banco BPM, si impegnano ad organizzare incontri informativi e formativi periodici con le imprese che si dimostreranno interessate ai servizi di recupero dei crediti.
Grazie all’accordo, le PMI creditrici potranno affidarsi agli specialisti di SACE che gestiranno le diverse fasi dell’attività stragiudiziale e giudiziale per il recupero dei crediti, sino alla negoziazione di accordi di ristrutturazione dell’esposizione finanziaria di corporate e banche, repossession e remarketing di forniture garantite all’estero. “Questo accordo conferma una scelta di discontinuità rispetto al recente passato che porta ad una rinnovata attenzione di Banco BPM nei confronti delle aziende presenti anche all’estero” – spiega Fabio De Rosa, Responsabile Estero e Trade Finance di Banco BPM – “La nostra banca sta già programmando per i prossimi mesi una serie di iniziative che siano di maggiore sostegno per tutti quegli imprenditori nostri clienti che hanno scelto di lavorare anche oltre i confini nazionali”.“SACE vanta un’esperienza di oltre 40 anni nei più complessi mercati emergenti extraeuropei, dove regolamentazioni speciali che compromettono il trasferimento di fondi e normative incerte, spesso a favore del debitore, rendono ancora più difficile il recupero dei crediti – ha dichiarato Valerio Ranciaro, Direttore Generale di SACE SRV, società di SACE specializzata in servizi di recupero crediti e patrimonio informativo –. Solo affidandosi a un operatore specializzato come SACE, in grado di intervenire a livello globale con rapidità ed efficienza grazie a una vasta rete di uffici e partner locali, si riesce a ottenere un risultato anche nelle situazioni più complicate”.
Banco BPM ha recentemente rivolto le sue attenzioni verso un’ulteriore internazionalizzazione, dotandosi di utili strumenti informatici – rivolti ai suoi clienti – quali il portale informativo YouWorld e il portale dispositivo YouTrade Finance, che rappresentano un esempio di come l’istituto intenda raggiungere un più alto livello di innovazione digitale del comparto estero a sostegno delle aziende.
Con questa iniziativa si rafforza ulteriormente la gamma di soluzioni offerte da SACE e SIMEST, unite nel Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, pensata per rispondere alle diverse esigenze delle imprese che puntano sui mercati esteri per crescere.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Anemia negli anziani da non sottovalutare

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

anzianiL’ematologia e il trattamento delle malattie del sangue sono probabilmente tra i settori della medicina che sono progrediti maggiormente, soprattutto grazie alla ricerca genetica, ai trapianti di cellule staminali e alla disponibilità di nuovi farmaci biologici. E questo vale anche per le persone anziane. Sono questi i temi principali del congresso “Hematologic diseases in the elderly”, svoltosi recentemente a Roma. L’incontro è stato organizzato dall’Istituto di Ematologia Seràgnoli dell’Università di Bologna, con il patrocinio di SIE-Società Italiana Ematologia, SIES-Società Italiana Ematologia Sperimentale, AIOM-Associazione Italiana Oncologia Medica, SIGG-Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, e promosso dalla Fondazione Internazionale Menarini.
«Oggi il concetto di anziano non riguarda soltanto l’età anagrafica, ma anche quella fisiologica: bisogna valutare anche il rischio di patologie e di mortalità, la riserva funzionale, cioè la capacità dell’organismo a svolgere le normali attività, ma anche le condizioni economiche e sociali in cui l’anziano vive» spiega Lodovico Balducci, professore di Medicina all’Università South Florida di Tampa (Stati Uniti) e uno dei pionieri nella ricerca dell’oncologia geriatrica. «Alcune ricerche stanno sviluppando modelli matematici che permettano di calcolare l’età biologica di una persona sulla base di una serie di biomarcatori che siano di complemento agli aspetti clinici, che oggi sono comunque i parametri principali per valutare lo stato di salute di una persona».
Questo riguarda anche la cura delle persone anziane con un tumore ematologico, per le quali la ricerca e la medicina hanno fatto passi da gigante.
«Fino a dieci-quindici anni fa i pazienti anziani con disordini ematologici venivano trattati soltanto con terapie palliative, mentre ora abbiamo nuove idee, nuovi concetti e possiamo trattare e anche curare la maggior parte di questi pazienti, anche di 70-80 anni d’età» spiega Pierluigi Zinzani, ematologo di fama internazionale del Policlinico Sant’Orsola di Bologna-Università di Bologna. Un esempio è il linfoma non-Hodgkin, che è oggi il principale tumore ematologico per frequenza, tra tutti i tumori il sesto nel mondo occidentale e il quinto in Europa. Colpisce prevalentemente la popolazione adulta (60- 65 anni) e attualmente in Italia circa 130 mila persone convivono con un linfoma non-Hodgkin
«Negli ultimi vent’anni sono stati compiuti molti progressi contro questo tumore» prosegue Zinzani. «I progressi nella diagnostica permettono di definire il trattamento più appropriato per ciascuna tipologia di linfoma non-Hodgkin e di paziente. Per quanto riguarda la terapia, gli anticorpi monoclonali hanno cambiato radicalmente l’approccio terapeutico e la risposta alla terapia stessa, aumentando la sopravvivenza alla malattia. Inoltre, negli ultimi anni, sono stati introdotti diversi farmaci biologici, con un meccanismo d’azione che permette di colpire direttamente i recettori delle cellule tumorali». I linfomi non-Hodgkin si possono dividere in due grandi categorie: i linfomi aggressivi e quelli indolenti. In entrambi i casi si sono ottenute percentuali significative di remissione della malattia: circa il 50-55% nei linfomi aggressivi e il 20-25% in quelli indolenti. «Tutto ciò era impensabile fino a vent’anni fa, mentre oggi abbiamo davanti un ampio margine di miglioramento grazie a veri e propri “farmaci intelligenti”, che riducono gli effetti collaterali e la tossicità» aggiunge Zinzani. «La maggiore possibilità di guarigione e la riduzione della tossicità costituiscono oggi un binomio assolutamente vincente». Altro tema centrale del congresso è stata la gestione dell’anemia nell’anziano. «Il declino dell’emoglobina nel sangue e un concomitante aumento dell’anemia non devono essere considerati come una normale conseguenza della vecchiaia, per cui la diagnosi di anemia in una persona anziana deve essere valutata con attenzione dal medico» avverte Harvey Cohen, della Duke University Medical Center a Durham, Stati Uniti. «L’anemia colpisce prevalentemente le donne giovani (12%) per poi diminuire nel sesso femminile dopo la menopausa e tornare a essere elevata tra le donne tra i 75 e gli 84 anni (10%) per poi raddoppiare dopo gli 84 anni (20%). Negli uomini invece la percentuale degli anemici è più bassa in età giovanile per poi aumentare dopo i 65 anni, arrivando al 15% tra i 75 e gli 84 anni e a un uomo su cinque dopo gli 85 anni (26%). Tra le cause che provocano un aumento dell’anemia negli anziani sono da segnalare la perdita di cellule staminali, che non vengono più rimpiazzate perché si riduce anche la loro proliferazione, e nei maschi anche la riduzione nella produzione di testosterone, un ormone steroideo prodotto principalmente nei testicoli. Uno stato di anemia negli anziani non deve essere trascurato o sottovalutato, perché può ridurre l’aspettativa di vita, aumentare il rischio di declino funzionale, di insufficienza cardiaca e di infarto, di perdita cognitiva e di demenza» conclude Cohen.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pil: Istat, segnali ancora positivi, ma in decelerazione

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

istatSecondo la nota mensile di aprile resa nota oggi dall’Istat, l’indicatore anticipatore rimane positivo ma evidenzia una decelerazione.
“Traducendo il linguaggio ufficiale dell’Istat, vuol dire che le cose invece di migliorare stanno peggiorando. Anche gli indicatori che restano positivi, infatti, registrano un rallentamento rispetto all’inizio dell’anno” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.
“La nota ci dice che la crescita della spesa per consumi delle famiglie ha subito una frenata, la crescita dell’occupazione è risultata più moderata, il volume delle vendite al dettaglio ha registrato una diminuzione, l’inflazione, che riduce il potere d’acquisto delle famiglie, ha evidenziato un significativo rimbalzo e anche se il clima di fiducia dei consumatori rimane stabile, diminuisce il clima economico. Solo il fatturato e gli ordinativi dell’industria registrano variazioni positive” prosegue Dona.
“Insomma, saremo usciti tecnicamente dalla recessione, ma le cose vanno decisamente male” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Frodi alimentari

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

parma universitàParma 10 e 11 maggio 2017 si terrà allo Starhotel du Parc, la quarta Conferenza generale di FOODINTEGRITY, progetto quinquennale finanziato dall’Unione Europea per affrontare a livello europeo il problema delle frodi alimentari.L’Università di Parma partecipa al progetto, che unisce oltre 60 atenei, centri di ricerca e aziende con il coordinamento di FERA Science, ente del Regno Unito. La Conferenza generale che si svolgerà a Parma proporrà un programma di due giorni aperto al pubblico per divulgare i risultati di tre anni di ricerche. L’Università di Parma è entrata in FOODINTEGRITY forte di decenni di esperienza nel settore: un’esperienza che ha portato a ottenere in passato milioni di euro di finanziamenti dall’Unione Europea e da altri enti. La partecipazione al progetto è inserita nelle attività del Tecnopolo SITEIA.PARMA, guidato dal prof. Alessandro Pirondi, interessato a tutto ciò che è ricerca e trasferimento tecnologico in campo alimentare. Direttamente coinvolti nel progetto FOODINTEGRITY, a cui partecipano i prof. Elena Maestri e Stefano Sforza, sono il Dipartimento Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale e il Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco. L’iniziativa coinvolge anche altre componenti italiane, tra cui Barilla, che coordina attraverso il dr. Michele Suman l’attività di integrazione di ricerca industriale del progetto.
L’Ateneo di Parma ha contribuito soprattutto con l’esperienza acquisita nel campo delle analisi genomiche, proteomiche, e chimiche dai Centri e Dipartimenti coinvolti, nella preparazione di banche dati e documentazioni relative alle metodologie in uso per la tutela della autenticità di cereali, formaggi, olio d’oliva, e molti altri prodotti tipici.
FOODINTEGRITY investe un totale di 12 milioni di euro per finanziare nuove ricerche destinate a colmare le lacune esistenti nella lotta alle frodi alimentari, e contribuisce ad armonizzare i metodi e le tecniche attualmente utilizzati in aziende ed enti di controllo, sviluppando reti di esperti e documentazioni. Il progetto si estende anche fuori dall’Unione Europea, per stabilire gli impatti delle contraffazioni dei nostri prodotti.Le frodi sfruttano spesso la reputazione dei prodotti europei per ottenere guadagni illegalmente; ma alcune contraffazioni possono avere ricadute sulla salute dei consumatori, perciò il problema non è solo economico: recenti scandali che hanno colpito anche le produzioni Italiane lo dimostrano. I risultati del progetto saranno di vitale importanza per i consumatori e per le aziende del settore: è infatti responsabilità degli operatori, per la legge, assicurare la sicurezza e la qualità dei loro prodotti. Per questo il tema della Conferenza sarà “Dalla scienza alle soluzioni”, per poter trasferire agli operatori del settore le tecnologie più innovative.

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parco Centocelle a Roma: si chiede la bonifica

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

parco-di-centocelleRoma. Il Coordinamento Popolare per il PAC (Parco Archeologico di Centocelle) ringrazia l’Onorevole Laura Coccia per aver fatto proprie le rimostranze che questo Coordinamento sta esprimendo a gran voce, attraverso la sua Interrogazione alla Camera a risposta scritta n° 4/16416.
E’ evidente che l’interesse alla grave situazione in cui versa il Parco Archeologico di Centocelle va allargandosi a prescindere dalle posizioni all’interno delle varie Istituzioni, da quelle a carattere Capitolino a quelle Nazionali.
E nonostante le rassicurazioni pubbliche più volte espresse anche dalla stessa Sindaca Raggi e dagli Assessori competenti, continuano ad arrivare puntuali atti ufficiali che smentiscono nei fatti le loro dichiarazioni. Ultima, ma solo in ordine di tempo non certo di gravità, la diffida della Polizia locale di Roma Capitale all’utilizzo dell’acqua di falda presente nel pozzo del Condominio Ater di Via Centocelle 3, in quello del campo sportivo Certosa e in quello del rimessaggio camper. La motivazione si legge nella comunicazione stessa: “superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione riscontrate”. La diffida impedisce l’utilizzo dell’acqua “in attesa di ulteriori determinazioni”. Questi dati confermano purtroppo ciò che il Coordinamento popolare PAC denuncia da mesi: il gravissimo inquinamento ambientale del Parco Archeologico di Centocelle a danno della salute pubblica dei romani. Ci auguriamo di riscontrare finalmente il giusto approccio risolutivo da parte delle alte Istituzioni dello Stato convolte dalle interpellanze e interrogazioni finora sollevate. La tutela del bene primario, la salute dei cittadini, è e resta l’obiettivo per cui si chiede la bonifica integrale del Parco.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Institut Jacques Delors sur l’élection présidentielle

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

enrico letta

À quelques jours du deuxième tour de l’élection présidentielle, l’Institut Jacques Delors (IJD), le think-tank pro-européen fondé par l’ancien Président de la Commission européenne et présidé aujourd’hui par Enrico Letta, ancien Premier Ministre italien et Doyen de l’école de l’École des affaires internationales de Sciences Po (PSIA), publie un texte dans lequel la victoire d’Emmanuel Macron est qualifiée de « souhaitable ». Le candidat, dont l’arrivée en tête au premier tour « contredit utilement les prophéties annonçant que la victoire de Trump et le vote en faveur du Brexit entraîneraient une vague irrésistible de votes nationaux de repli », est considéré comme étant le plus à même « de réaffirmer l’ancrage et l’influence de la France en Europe et de mieux défendre ses intérêts et ses valeurs au sein de l’UE ». Les auteurs du texte, parmi lesquels figure l’ancien Directeur-Général de l’OMC, Pascal Lamy, et le directeur de l’IJD, Yves Bertoncini, assurent que l’Europe, désignée par le plus grand nombre d’analystes politiques comme le principal point de clivage de la campagne, n’a pas eu un poids dominant dans le choix des Français au premier tour qui « ont d’abord voté sur la base de considérations domestiques (renouvellement des pratiques politiques, éducation et formation contre le chômage, fiscalité, protection sociale…). Certains électeurs ont même pu voter en dépit de leurs réserves quant aux positions sur l’Europe du candidat qu’ils soutenaient, confirmant ainsi que l’Europe n’était pas au cœur de leurs préoccupations ».Les trois têtes d’affiches de l’institut, qui depuis sa création est engagé dans un travail d’analyse et de proposition pour parachever l’union économique et monétaire, mettent en garde contre la sortie de l’euro prônée par la candidate soutenue par le Front National : « Sortir de l’euro, ce serait se priver d’une protection solide face à la spéculation financière internationale et jouer l’épargne des Français à la roulette russe. Ce serait s’exposer à nouveau aux dévaluations compétitives destructrices du passé : le nationalisme monétaire, c’est la guerre monétaire ! ».L’Europe n’est plus le centre du monde, assurent les trois auteurs du texte pour qui les défis à relever à l’international devraient pousser les Européens à s’unir davantage « face à des défis aussi nombreux et divers que le chaos en Syrie et en Libye, l’agressivité russe, le terrorisme islamiste, le changement climatique, la dérégulation financière internationale, les vagues migratoires incontrôlées, la montée en puissance de la Chine, l’imprévisibilité de Donald Trump ou la gestion du divorce UE-Royaume Uni ».En conclusion les trois signataires du texte exhortent à « Poursuivre et à approfondir le dialogue exigeant sur lequel a toujours reposé la construction européenne, afin de l’adapter pleinement au XXIe siècle ».

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Atenei virtuosi per l’attenzione alle attività di Terza Missione

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

universita-camerinoCamerino. L’Università di Camerino tra i pochi Atenei virtuosi per l’attenzione alle attività di Terza Missione: è quanto emerge da una indagine realizzata dall’Osservatorio Socialis, che ha coinvolto 82 atenei italiani (tutti quelli statali ed i privati).
Lo studio si è focalizzato sulla comunicazione online dei contenuti della Terza Missione attraverso l’analisi dei siti internet delle università prese in esame. Il web infatti è uno dei principali canali di informazione che le istituzioni degli atenei utilizzano per la comunicazione interna e soprattutto per quella esterna, per dialogare con studenti, istituzioni, territorio.Solo 9 Atenei, tra cui appunto l’Università di Camerino, presentano nella propria homepage un’apposita sezione del sito che riguarda lo scopo e lo spirito della Terza Missione delle università, ossia tutte quelle attività con cui gli Atenei entrano in interazione diretta con la società.“Sono molto soddisfatto per l’esito di questa indagine – ha dichiarato il Rettore Unicam Flavio Corradini – che conferma la qualità della scelta dell’Università di Camerino di rivolgere sempre di più la propria attenzione al territorio. Da tempo infatti Unicam mette a disposizione non solo delle imprese, ma anche delle istituzioni e di tutti gli attori del territorio, le conoscenze e le competenze dei propri ricercatori, che lavorano su innovativi ambiti di ricerca, per uno sviluppo sinergico dell’intero territorio stesso. Dal trasferimento tecnologico al public engagement, dalle iniziative di start up per favorire l’occupazione e l’imprenditorialità giovanile alla creazione di spin off e brevetti: è quanto Unicam sta mettendo in campo per rispondere prontamente e nel migliore dei modi a quanto richiesto dalla società civile”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Anticipo d’estate con grandi novità per ESL

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

oxford universityTris di novità 2017 per ESL – Soggiorni Linguistici, agenzia svizzera operante in Italia dal 2006, che permette di abbinare il dovere al piacere grazie a indimenticabili esperienze linguistiche e culturali, da vivere a tutte le età. A undici anni dall’apertura della prima sede italiana a Milano, ESL celebra l’estate 2017 con due nuovi uffici sul territorio nazionale, raggiungendo così l’importante traguardo di ben 8 agenzie in questo mercato.
La piacevole cittadina di Monza ospita la settima sede italiana – e la seconda in Lombardia – della premiata agenzia. Questo nuovo ufficio è situato in un edificio in centro città (via Carlo Alberto 37 – 20900 Monza), aperto dal lunedì al sabato con orario continuato. É Firenze, il capoluogo toscano, a ospitare l’ottava agenzia di ESL, situata in Via Aretina 167/M (50136 Firenze). L’ufficio di Torino, inaugurato nel 2014, è invece stato trasferito dalla precedente collocazione – in uno spazio di coworking – a una sede esclusiva nella centralissima Via Teofilo Rossi 3 (10123 Torino), nei pressi della stazione di Porta Nuova.
Lo staff esistente è stato inoltre affiancato da nuove risorse, formate per essere in grado di fornire la consulenza adeguata a chi desidera pianificare un viaggio che unisce il divertimento alla possibilità di approfondire le proprie competenze linguistiche.
“Conoscere bene le lingue è un ottimo investimento per il proprio futuro e sempre più persone, a ogni età, scelgono di sfruttare le proprie vacanze per fare un’esperienza di questo tipo. Per questa ragione abbiamo risposto all’esigenza di ampliare il nostro raggio d’azione a livello locale, non solo con giornate informative periodiche, ma con veri e propri uffici, già operativi” ha dichiarato Giovanni Moretti, Italy Regional Manager.
Specialista europea del settore, ESL – Soggiorni Linguistici è presente in Italia con otto agenzie, a Milano, Roma, Bologna, Verona, Torino, Bari Firenze e Monza. Eletta miglior agenzia d’Europa dalle scuole di lingue, ESL offre centinaia di destinazioni per oltre venti lingue in immersione totale, prestando assistenza e consulenza gratuita a chiunque voglia intraprendere un soggiorno linguistico. Il gruppo svizzero, caratterizzato da una forte presenza territoriale, seleziona nelle migliori scuole corsi per giovani, adulti ma anche professionisti e senior (50 anni e più). ESL: oltre quindici anni d’esperienza al servizio di coloro che desiderano scoprire il mondo, le sue lingue e le sue culture. http://www.esl.it

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trattato tra Italia e Moldova risultato storico

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

mmoldova“L’approvazione definitiva da parte del Senato della ratifica del Trattato di trasporti di cose e persone tra l’Italia e la repubblica di Moldova è un risultato storico – perchè dopo 14 anni di attesa, e dopo numerosi tentativi, si è riusciti finalmente ad approvare la ratifica di un trattato che consentirà di regolamentare il trasporto delle cose e delle persone in modo certo, trasparente e soprattutto con condizioni migliori di sicurezza per le molte persone che quotidianamente viaggiano dalla Moldova all’Italia e viceversa” lo dichiara, in una nota, Andrea Causin, deputato di Ap e presidente del gruppo interparlamentare di amicizia Italia – Moldova.“La Moldova è un paese che ha relazioni importanti con l’Italia e che sta affrontando un cammino importante di consolidamento delle proprie istituzioni e un proficuo dialogo con i paesi dell’Unione Europea a con la UE stessa. Ma l’attenzione che abbiamo voluto dare nello specifico della questione trasporti, è data dalla consapevolezza che in Italia vive e lavora una comunità numerosa di oltre 300.000 cittadini moldavi e che il tema della mobilità delle persone e delle merci riveste una importanza fondamentale” aggiunge.Il risultato di oggi è frutto del dialogo tra governi e delle rappresentanze diplomatiche ma non c’è dubbio che lo stimolo e le attività del gruppo di amicizia Parlamentare di questi ultimi due anni siano state l’elemento decisivo per arrivare ad un risultato che mancava da 14 anni. Per questa ragione, desidero ringraziare tutti i componenti del gruppo di amicizia interparlamentare e in modo particolare il Presidente on. Artur Gutium e l’on. Vladimir Cernat, nella certezza che questo è solo un primo passo verso una maggiore collaborazione tra i nostri paesi” conclude.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Introduzione al canto indiano del Nord

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

canto indianoRoma Dalle ore 10 alle 18 Lunedì 15 Maggio 2017 Bibliothè – Via Celsa 5, (Vicino al Largo Argentina) introduzione al canto indiano del Nord. Il sistema musicale dell’India del nord è conosciuto come Hindustani Sangeet e viene usato in un’area che comprende il Bangladesh, l’India settentrionale e centrale, il Pakistan, e arriva fino all’Afghanistan.
Eppure è stato solo a partire dal 1960 che questa tradizione ha ricevuto attenzione a livello popolare. In questo periodo artisti come Ravi Shankar si esibivano con regolarità in Occidente. E’ ben noto tra gli studenti di questa arte che è la tradizione vocale ad essere al centro di questo sistema.Alcune delle principali forme vocali associate all’Hindustani Sangeet sono il kheyal, il gazal e il thumri. Altri stili di rilievo sono il dhrupad, il dhammar e il tarana. Questo è solo un piccolo campione perché ci sono molti altri stili vocali.L’interpretazione consolidata afferma che il sistema di Hindustani può essere pensato come una commistione di concetti musicali tradizionali indù e pratiche esecutive persiane. L’avvento della dominazione islamica in India settentrionale portò i musicisti a cercare la protezione presso la corte dei nuovi governanti. Questi, spesso di origine straniera, avevano forti sentimenti culturali e religiosi focalizzati al di fuori dell’India; eppure amministravano e vivevano in regni che conservavano la loro tradizionale cultura indù. Diversi secoli di questo stato di cose hanno portato la musica indù ad assorbire influenze musicali dal canto indiano1mondo islamico, soprattutto dalla Persia.
Anche se questa è il punto di vista tradizionale, ci sono ragioni per pensare che questa sia una semplificazione eccessiva. Questa posizione dà troppo peso alle differenze religiose tra gli indù dell’Asia del sud e i musulmani del grande impero persiano (oggi Iran, Afghanistan e porzioni della ex Unione Sovietica). Allo stesso tempo ignora i legami di tipo linguistico, economico e culturali che esistevano da lungo tempo tra le odierne aree dell’India del nord e il mondo persiano esteso.In questo laboratorio verrà offerta un’introduzione ed uno sguardo all’interno della tradizionale forma d’arte del canto dell’India del nord e verranno trattati i seguenti argomenti:
Una breve panoramica del sistema musicale indostano (India del nord)
Introduzione ai concetti di Rag e Tal, l’approccio al ritmo dell’India del nord.
Forme pratiche di esercizio vocale.
Tecniche d’improvvisazione nella musica vocale dell’India del nord.
Il laboratorio avrà non più di 20 partecipanti al costo di €60 a persona con un minimo di 5 partecipanti. Se il numero minimo non sarà raggiunto, il laboratorio verrà annullato.
Il prezzo include un pranzo leggero ayurvedico ed un tè. Il laboratorio si terra in inglese con presenza di un inteprete italiano. (foto: canto indiano)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Seconda edizione della sfilata “Eleganza senza tempo”

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

presentazioneFrosinone domenica 14 maggio alle 20.30 in piazzale Vittorio Veneto seconda edizione della sfilata “Eleganza senza tempo”. L’evento, organizzato da RS Model Management di Romano Storace, in collaborazione con il Comune di Frosinone – Assessorato Centro Storico, cui ha delega l’assessore Rossella Testa, vedrà alternarsi sulla passerella l’alta moda e gli accessori di alcuni fra i più esclusivi negozi della città, con la partecipazione straordinaria dell’atelier Giada Curti – Haute Couture e dell’Accademia delle Belle Arti di Frosinone.
Gaetano D’Onofrio e Mary Segneri presenteranno, nuovamente, la sfilata che vedrà sulla scena, sapientemente allestita dalla scenografa Chiara Giordani, modelle pettinate e truccate dall’”eccellenza” Pino Rotili, mentre i modelli saranno pettinati dalla barberia Tiziano Crecco.
La regia di Rossella Di Mario ed i testi musicali di Andrea Serafini creeranno l’atmosfera adatta per un evento che resterà immortalato negli scatti del fotografo di scena Mauro Gizzi, della fotografa di moda Lucia Bortolotti e nelle immagini delle telecamere di Teleuniverso. Tra i marchi presenti alla conferenza, Leone Shoes, Carla, Acustica Ottica Mauro, Monsignor, Mariani, Anna Meglio, Diego Cataldi e Portami.
“Con grande orgoglio ci prepariamo alla seconda edizione di Eleganza senza tempo, alla presenza dei numerosi commercianti che porteranno in passerella capi e accessori esclusivi – ha detto l’assessore Rossella Testa – Questo nuovo appuntamento con la moda e la bellezza, dopo il successo ottenuto lo scorso settembre, frutto di un positivo lavoro di squadra, testimonia la volontà dell’amministrazione Ottaviani di realizzare eventi e portarli avanti con passione e costanza. L’appuntamento con la collezione primavera – estate 2017 si terrà, anche in questo caso, nell’anfiteatro naturale di piazzale Vittorio Veneto, che solo alcuni anni fa era un parcheggio. Oggi il piazzale ospita eventi, mostre, festival, come quello del fumetto e dei conservatori, e una sfilata d’alta moda che, l’anno scorso, ha emozionato e conquistato tutti gli spettatori, diventando un veicolo eccezionale di promozione delle eccellenze e del tessuto imprenditoriale della nostra città. Ringrazio il prefetto Zarrilli che ci ha concesso l’uso delle sale del piazzale e il sindaco Ottaviani per aver creduto in questo progetto”. Ha preso poi la parola la stilista Giada Curti, frusinate di nascita ma ormai abituata a calcare, con le sue creazioni, le passerelle più importanti del fashion internazionale: “Frosinone ha grandi potenzialità – ha detto – Credo che, anche grazie a queste iniziative, le eccellenze del territorio guadagnino visibilità nel migliore dei modi, dando un’immagine importante del capoluogo. In occasione della sfilata del 14, presenterò un abito che, soltanto diversi giorni dopo, il 19 maggio, aprirà Sposaitalia a Milano”. Pino Rotili, che ha consacrato la sua vita e la sua arte alla bellezza femminile, ha evidenziato “l’importanza del legame con la propria terra natale”, che rimane forte nonostante i grandi successi riportati in ambito nazionale e internazionale. Presenti, in conferenza stampa, diverse modelle della RS Management: Micol, Diana, Francesca, Alessia, e i baby model Edoardo e Ludovica, con i genitori. (foto: presentazione)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo romanzo di Mario Vattani “La Via del Sol Levante. Un viaggio giapponese”

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

via sol levante“Con la sua prosa vivida e coinvolgente Mario Vattani ne ci accompagna in un Giappone insolito e misterioso”. Con queste parole lo scrittore e storico Giordano Bruno Guerri ha aperto la presentazione del nuovo libro di Mario Vattani, già console generale a Osaka, che si è svolta nella prestigiosa ed affollata sede del Circolo degli Esteri della Farnesina. “Un viaggio in moto tra sogno e realtà, quello di Vattani – ha proseguito Guerri nella sua introduzione – che per certi versi ricorda “On the Road” di Jack Kerouac in un percorso attraverso il tempo, la storia ed il sogno.”
Dopo il successo del suo primo romanzo “Doromizu. Acqua torbida” (Mondadori, 2016), Vattani, in questo secondo romanzo, decide di raccontare se stesso: un diplomatico italiano appassionato dell’Oriente che riesce finalmente a realizzare il suo sogno di trasferirsi a Tokyo, e intraprendere un lungo viaggio in motocicletta. Tra una tappa e l’altra del suo percorso solitario nei luoghi meno conosciuti delle isole giapponesi, la narrazione si intreccia con la storia dei rapporti tra Italia e Giappone all’inizio del ‘900. Ne “La Via del Sol Levante” (Idrovolante Edizioni) incontriamo alcuni protagonisti meno conosciuti del rapporto Italia-Giappone fino alla tragica conclusione del secondo conflitto mondiale. La pubblicazione è inserita nelle celebrazioni ufficiali del 150° Anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia. Per questa ricorrenza, dal 2016 fino al prossimo agosto, si tengono in varie località giapponesi e italiane diversi eventi culturali di alto livello (http://www.it.emb-japan.go.jp/150).
Hanno partecipato all’evento, moderato dalla giornalista e nipponista, Stefania Viti, Domenico Giorgi, già Ambasciatore d’Italia a Tokyo (2013 – 2017), Andrea Purgatorio e l’attrice e doppiatrice giapponese Jun Ichikawa, che ha letto alcuni brani del romanzo. Tra le oltre 200 persone che hanno partecipato all’evento, nutrito il parterre di diplomatici e personalità presenti tra i quali, l’Ambasciatore Camillo Zuccoli, l’ex Ambasciatore a Washington, Sergio Vento, l’ambasciatore Luca Del Balzo di Presenzano, il presidente della Fondazione Italia Giappone, Umberto Vattani, la direttrice dell’Istituto di Cultura Giapponese a Roma, Naomi Takasu. Ed ancora, il vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri, Alfonso Rossi Brigante, il flautista di fama mondiale Andrea Griminelli, i consoli Gennaro Famiglietti e Mattia Carlin. (foto: via sol levante)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I gioielli Knot Light di Giulia Barela

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

gioielloUn filo di luce, sottile e resistente, si snoda e prende vita tra le mani della Designer Giulia Barela. La capsule Knot Light ben interpreta il legame più profondo della vita. Un filo che ti avvolge come l’abbraccio di una madre: forte quando c’è bisogno, lieve quando basta evocarlo.
I gioielli Knot Light sono una delle novità stilistiche di Giulia Barela presentate per la SS2017. Rielaborazione della Collezione Knot – una delle collezioni più iconografiche della designer romana – che nell’ultimo anno ha riscosso, in Italia così come negli Stati Uniti, grandi apprezzamenti da parte del mercato e degli esperti di jewelry design.
La Collezione Knot Light è costituita dal choker, dagli orecchini e l’ear cuff, dal bracciale e dall’anello, tutti realizzati sia nella versione in bronzo placcato oro 24k, sia in argento.
gioiello1Giulia Barela arriva al mondo della gioielleria dopo un lavoro di prestigio nelle Relazioni Internazionali, consapevole di volere realizzare un progetto più personale partendo dalla sua grande passione, i gioielli. L’antica tecnica scultorea della fusione a cera persa le permette di creare ogni volta veri e propri pezzi unici. L’attenzione alla materia, ai volumi e al segno grafico si evidenzia in tutte le collezioni: il bronzo e l’argento soddisfano appieno il bisogno scultoreo e materico della Designer, che costituisce la sua inconfondibile cifra stilistica. Ogni creazione di Giulia Barela attinge ai valori della tradizione artigianale del migliore “Made in Italy”. Le sue creazioni mantengono una leggerezza che deriva dalla sapiente lavorazione artigianale e dall’utilizzo delle tecniche dell’alta gioielleria. (foto: gioiello)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Proteins as drug target, and protein degradation as therapeutic strategy”

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

Parma ateneoParma Lunedì 8 maggio 2017, presso il Centro Congressi del Plesso Didattico Q02 (Padiglione 25), si terrà la scuola “Proteins as drug target, proteins as drug, and protein degradation as therapeutic strategy”, organizzata congiuntamente dal Gruppo Proteine della Società Italiana di Biochimica, coordinato dal prof. Andrea Mozzarelli, e dalla Divisione di Chimica Farmaceutica della Società Italiana di Chimica, presieduta dal prof. Gabriele Costantino. La scuola rientra tra le attività del Dottorato di Scienze del farmaco, delle biomolecole e dei prodotti della salute e del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco. Lo studio della struttura e funzione delle proteine rende possibile l’identificazione mediante metodologie computazionali e sperimentali di nuovi e specifici composti chimici di sintesi ad azione terapeutica. Inoltre è in forte espansione la ricerca farmaceutica volta ad utilizzare le proteine come agenti terapeutici, quali anticorpi e vaccini, e a modularne la concentrazione mediante l’azione di farmaci.
All’interno della scuola saranno presentate ricerche sulla amiloidosi cardiaca, sulla modulazione della degradazione proteica, sull’inibizione della fosfodiesterasi 4,enzima implicato nell’asma e nei fenomeni infiammatori a livello polmonare, sulle chinasi e sulla timidilato sintasi, enzimi bersaglio di molti farmaci antitumorali, sugli anticorpi ad attività farmacologica, sull’uso di enzimi ingegnerizzati nella terapia di malattie associate alla degradazione delle purine, e su vaccini di nuova generazione per curare tumori.La scuola avrà come docenti prestigiosi ricercatori provenienti da laboratori accademici nazionali ed esteri e da aziende farmaceutiche italiane, quali Chiesi e Nerviano Medical Sciences. La scuola è stata resa possibile grazie al supporto di Chiesi Farmaceutici.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Allergie di primavera

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

rinite-allergicaIn Italia circa un terzo dei bambini sotto i 14 anni soffre di allergie. In particolare il 10% soffre di asma bronchiale che, nell’80% dei casi è associata e scatenata da allergie, il 18-20% soffre di rinite allergica, circa il 10% di dermatite atopica. La relazione tra cambiamenti climatici, inquinamento atmosferico ed esplosione delle allergie, alle quali sono particolarmente esposti i bambini, è uno tra i temi al centro del Congresso della Società Italiana di Allergia e Immunologia Pediatrica (SIAIP) che si tiene dal 4 al 6 maggio a Firenze.
“I cambiamenti climatici non vanno sottovalutati” aggiunge la Presidente SIAIP Marzia Duse “perché il perdurare della stagione di fioritura dei pollini ha l’ovvia conseguenza di aumentarne l’esposizione e facilitare lo scatenarsi di sintomi (tosse, asma, starnutazioni, prurito, congiuntiviti) nei soggetti già allergici. Ad alte concentrazioni i pollini possono essere irritanti anche per chi allergico non è. Naturalmente bisogna tener conto del fatto che l’aumento della prevalenza delle allergie è un fenomeno complesso che ha varie cause tra le quali anche gli stili di vita”.
Non bisogna poi dimenticare gli effetti degli inquinanti ambientali, in particolare delle polveri sottili e ultrafini, che possono favorire un incremento dei sintomi a carico dell’apparato respiratorio sia di tipo acuto che cronico. “È stato infatti documentato – prosegue Tripodi – che per ogni 50 ppb in più di ozono e ogni 5 mcg/m3 in più di polveri sottili da traffico urbano, i sintomi asmatici e il consumo di farmaci antiasmatici aumentano dal 10% al 30%. Inoltre livelli di ozono oltre 10 ppb e/o delle polveri sottili (PM 2.5) oltre 10 mcg/m3 portano ad un aumento, di circa il 20%, degli individui con allergia respiratoria”.
In questo periodo dell’anno è comunque l’allergia ai pollini il più importante fattore scatenante i sintomi allergici nei bambini e nei ragazzi. La riduzione dell’esposizione ai pollini è fondamentale nella strategia terapeutica delle malattie allergiche. A tal fine la SIAIP ha stilato alcune regole da seguire nel periodo di picco delle allergie.” Alcune utili indicazioni:
In primavera, quando fioriscono la maggior parte delle piante arboree e erbacee e si raggiungono elevate concentrazioni di polline in aria è meglio viaggiare evitando di aprire i finestrini.
Durante il periodo di maggiore concentrazione pollinica è bene limitare le attività sportive all’aria aperta, infatti maggiore è la quantità di aria inalata, maggiore la quantità di allergeni pollinici che può penetrare nelle vie aeree.
Un buon ricambio d’aria degli ambienti in cui si soggiorna è importante, tuttavia è bene farlo al mattino presto o in tarda serata, si ridurrà la quantità di polline che entrerà in casa depositandosi sulle diverse superfici.
In caso di allergia alle graminacee è preferibile recarsi al mare per passeggiate lungo gli arenili. Il vento dominante viene dal mare ed è privo di polline.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sonia Raule: L’amante alchimista

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

l'amante alchimistaMilano lunedì 8 maggio, alle 18:30, alla libreria Rizzoli (Galleria Vittorio Emanuele II, 79 – Milano) il nuovo libro di Sonia Raule, L’amante alchimista, scritto a due mani con Daniela Ceselli con il nome de plume Isabella della Spina.
Il romanzo, uscito per Piemme il 24 aprile, racconta le grandi donne di potere del Rinascimento italiano, come Caterina Sforza e Isabella d’Este, viste attraverso lo sguardo di Margherida, l’alchimista che dà il titolo al volume. Insieme alle due autrici, dialogheranno sul libro lo scrittore e astrologo Marco Pesatori e la conduttrice e imprenditrice Sabina Ciuffini. Modererà l’incontro la giornalista Barbara Stefanelli. (foto: l’amante alchimista)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Periferie romane: Manca una visione strategica della maggioranza

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

campidoglio“Ho espresso il mio voto favorevole alla delibera approvata in Aula sul recupero urbanistico della zona “O” di Ponte Linari- Campo Romano, anche se la considero un atto dovuto dell’Amministrazione”. Così la capogruppo della Lista Civica #RomaTornaRoma, Svetlana Celli. “Sulle zone O, nate come abusive e poi sanate e regolarizzate dall’Amministrazione negli ultimi 40 anni, c’è un ritardo clamoroso oggi nell’approvazione dei Piani, che scadono ogni dieci anni. L’unico piano riapprovato, infatti, tra quelli già scaduti, è quello dell’Infernetto nel 2013. Un intero settore dell’Urbanistica, quindi, che si occupa appunto dei Piani O, è praticamente fermo. I cambi di assessori in questi mesi e lo smembramento del dipartimento alle Periferie, ma soprattutto la mancanza di una visione strategica, rende la parola “Periferia” una scatola vuota oggi a Roma. Come dimostrano i numerosi temi ancora disattesi dal Campidoglio sui condoni edilizi, le opere a scomputo, gli articoli 11, i Print, la riadozione dei Piani O, i Toponimi, i Piani di Zona”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commissione d’inchiesta sul sistema bancario

Posted by fidest press agency su sabato, 6 maggio 2017

BANCA

La commissione Finanze della Camera ha dato il suo ok al disegno di legge che istituisce la commissione d’inchiesta sul sistema bancario. “Meglio tardi che mai! Certo che la tempistica finora adottata mostra scarsa attenzione rispetto ad un tema in realtà urgente. E’ fondamentale fare chiarezza, anche per evitare il ripetersi di crac che mandano in fumo i risparmi degli italiani. Solo facendo piena luce potremo ridare fiducia ai risparmiatori” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Ora, però, va anche superato quanto previsto dal decreto legislativo n. 180/2015, ossia che tutte le notizie, le informazioni ed i dati in possesso della Banca d’Italia restano segreti. Una cosa assurda ed inaccettabile che impedisce ai risparmiatori di trovare le prove delle omissioni e delle colpe di chi ha determinato il dissesto delle banche e di chi avrebbe dovuto controllare e vigilare” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »