Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 307

Patrimonio: Campidoglio, riacquisito stabile “Rialto-Sant’Ambrogio”

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 maggio 2017

campidoglioRoma. L’immobile che ospitava le associazioni dell’ex Rialto, in via di Sant’Ambrogio, è stato riacquisito al Patrimonio di Roma Capitale. L’altro ieri mattina il Campidoglio è rientrato in possesso dello stabile, al cui interno non erano presenti occupanti, mediante un’operazione coordinata dal Dipartimento Patrimonio. Presenti anche agenti della Polizia locale, della Polizia di Stato e funzionari della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, alla quale l’edificio verrà assegnato per lo svolgimento delle proprie attività. Al momento si sta anche procedendo al dissequestro delle porzioni di immobile precedentemente sottoposte a misure cautelari disposte dall’autorità giudiziaria: questa ulteriore operazione consentirà di liberare il bene da ogni vincolo e di renderlo utilizzabile per le finalità istituzionali alle quali è destinato.“La riacquisizione dell’ex Rialto era un atto dovuto – dichiara l’assessore al Bilancio e Patrimonio, Andrea Mazzillo – trattandosi di un immobile di cui l’amministrazione era già rientrata in possesso e che successivamente era stato di nuovo occupato. Nelle ultime settimane abbiamo avviato un’interlocuzione con le realtà presenti al suo interno, per coinvolgerle in un percorso mirato a non disperdere il valore delle attività da loro svolte. Tale percorso ha condotto, oggi stesso, alla pubblicazione di un avviso pubblico per destinare un altro immobile confiscato alle mafie ad enti che promuovano progetti sui temi della valorizzazione dei beni comuni e dell’acqua pubblica: auspichiamo che le associazioni dell’ex Rialto vi partecipino per confermare la volontà di continuare a svolgere un ruolo importante per la città”.“Prosegue dunque l’azione della nostra amministrazione per riportare la legalità nella gestione del patrimonio pubblico comunale, cercando di tutelare chi svolge attività sociali e culturali fondamentali per la collettività – aggiunge Mazzillo – dopo anni di inerzia di cui è stata complice una politica irresponsabile. Poi con il nuovo Regolamento sulle concessioni, che presto verrà discusso in Assemblea capitolina, si aprirà finalmente una fase di vera valorizzazione dei beni comuni nel rispetto delle regole”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: