Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 175

“Gocce d’aria” Olii su tela di Patrizia Masserini

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 maggio 2017

masseriniMantova dal 13 al 25 maggio 2017 via Cappello 17 Galleria “Arianna Sartori” mostra: “Gocce d’aria” Olii su tela di Patrizia Masserini (Inaugurazione: Sabato 13 maggio, ore 17.30. Sarà presente l’artista Mostra a cura: Arianna Sartori Orario di apertura: dal Lunedì al Sabato 10.00-12.30 / 15.30-19.30. Chiuso Domenica e festivi).
PATRIZIA MASSERINI nasce a Gazzaniga (Bg). Non ancora ventenne inizia un’intensa attività espositiva conseguendo importanti premi e consensi di pubblico e critica. In particolare: 1° Premio Concorso nazionale di Trieste, 1982; premio acquisto Rassegna nazionale Santhià, 1985, 1986 e 1995; selezionata nel 2°, 3°, 4° Premio Murano 1987, 1989, 1991; premio acquisto 1° Rassegna d’arte siciliana, Vittoria (Ragusa) 1994; selezionata al Premio Ravenna 1994; invitata al Premio Lissone 1999.
Le sue opere sono in numerose collezioni private e in spazi pubblici, tra i quali: Istituto di Ricerca Negri, Bergamo; Volksuniversiteit, Rotterdam; Staats Universitatsbibliothek, Amburgo; reparto d’Ostetricia, Ospedali Riuniti, Bergamo.
Insegna pittura alla Scuola d’Arte A. Fantoni di Bergamo per undici anni, dal 1982 al 1993, per poi dedicarsi esclusivamente all’attività professionale.
Nel 1982 per il Comune di Dossena realizza una grande pittura murale e ha occasione di lavorare con alcuni affermati artisti bergamaschi (Scarpanti, Sirtoli, Nicoli, Lizioli, Longaretti, Mazzoleni). Segue, nello stesso anno, la creazione di un’altra opera murale a Villa di Serio. In questo periodo si dedica anche all’incisione calcografica sperimentando le tecniche dell’acquaforte e dell’acquatinta.
Nel 1985 l’architetto Don Pino Gusmini fa incontrare Patrizia Masserini con il “frate-poeta” David Maria Turoldo. A quest’incontro segue l’opera Parola e Immagine una cartella di poesie e grafiche che ben rappresentano il pensiero del “poeta” “tradotto” dalla Masserini in immagini cariche di pathos interiore. La pubblicazione è presentata presso la ProVertova nel 1986 a cura dello stesso Turoldo, relatori Lino Lazzari e Pino Gusmini; successivamente a Trento, presso il Centro di cultura “A. Rosmini”.
Nel 1987 viene realizzato un catalogo monografico sull’opera della pittrice con la presentazione di Carlo Franza dal titolo: L’apparenza del simbolo nella pittura di Patrizia Masserini. Interessante in questi anni l’esperienza di progettazione per il vetro. (foto: masserini)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: