Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 341

Sociale, civile e di comunione in mostra al polo Bonfanti

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 maggio 2017

EPSON DSC pictureFirenze. Sabato, 13 maggio 2017, ore 14.30 Polo Lionello Bonfanti (Burchio – Figline e Incisa Valdarno – FI) Sociale, civile e di comunione in mostra al polo Bonfanti con la partecipazione degli economisti Carlo Borzaga, presidente del centro sull’Economia Sociale EURICSE di Trento e Luigino Bruni, coordinatore del progetto Economia di Comunione; di Massimo Toschi, già assessore alla cooperazione internazionale della Regione Toscana, di Eva Gullo, imprenditrice e presidente EdiC spa e dei progettisti della mostra Chiara Ronconi e Massimo Innocenti. Sarà presente anche Giulia Mugnai, sindaco di Figline e Incisa Valdarno. Modera Carlo Cefaloni, giornalista.
«Le economie sociale, civile e di comunione ci permettono di sperarlo», spiega il prof. Benedetto Gui, economista e docente di Economia politica presso l’Istituto Universitario Sophia e promotore di “SCIC”, la Mostra multimediale di Economia sociale, civile e di comunione che verrà inaugurata il 13 maggio prossimo al Polo Lionello Bonfanti (Burchio – Figline e Incisa Valdarno- FI) alle 14.30.
«Oggi nei confronti dell’economia c’è molta sfiducia. La si vede come una macchina che schiaccia le persone e dà vantaggi solo ad alcuni. Questa è una parte della realtà, ma c’è n’è un’altra che la mostra vuole far conoscere e mettere in luce. La sigla “SCiC” mette insieme l’Economia Sociale, con la tradizione cooperativa e il fermento di nuove iniziative, la cosiddetta “Economia Civile”, che vede anche le aziende come partner nella costruzione dell’interesse pubblico, e l’Economia di Comunione, nata per reagire alla povertà e mettere al centro la persona. Ne emerge una visione delle relazioni economiche e del benessere che può offrire delle vie di uscita dai problemi della disuguaglianza, della conflittualità e della povertà di senso».
«Pensare ad un evento che si basa sull’economia è già di per sé difficile” – spiegano Chiara Ronconi e Massimo Innocenti, progettisti e visual designer della mostra – “ed esporre dei numeri lo è forse di più. Per questo abbiamo ideato un percorso esperienziale rivolto principalmente ai giovani dove presentiamo scenari ed economie concettualmente diverse. Attraverso contributi video, grafici e immagini abbiamo voluto dar voce ai protagonisti. Entrando così in contatto diretto con le fonti, il visitatore potrà acquisire un bagaglio di informazioni, conoscenze, idee non mediate; primo passo per futuri progetti o per una condivisione di idee e proposte innovative».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: