Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 175

Rubbettino e il Salone del Libro di Torino

Posted by fidest press agency su sabato, 13 maggio 2017

salone del libroTorino 18 maggio 2017. La liaison fra Rubbettino e il Salone del libro di Torino continua, ininterrottamente da 27 anni. Persino quest’anno in cui la Fiera “Tempo di libri” promossa dalla vicina amica/nemica città meneghina sembrava dover minacciare di offuscare le glorie dello storico Salone dell’editoria italiana, Rubbettino ha preferito puntare su quello che è oramai diventato un presidio importante e imprescindibile del libro e della lettura in Italia. E non ha avuto torto, considerando il ricco cartellone di eventi e di autori che affollerano gli stand del Salone.
Tantissimi gli eventi in programma dalla presentazione del libro di Giovanni Lo Storto, Direttore generale della LUISS, sulla formazione e il mondo del lavoro intitolato “Erostudente”, all’autobiografia dell’economista ed ex ministro Francesco Forte “Se non ricordo male”, al nuovo libro sul delicato tema dei rapporti tra “Intelligence e magistratura” di Mario Caligiuri.
Si continua con il cinema con il libro di Marco Olivieri e Anna Paparcone su Marco Tullio Giordana che verrà presentato in due occasioni (sia all’interno degli spazi del Salone che nella rassegna “diffusa” Salone OFF) con la partecipazione straordinaria dello stesso regista, e ancora tanta letteratura con l’incontro su Hemingway e Fante partendo da due notevoli opere come il romanzo di Stefano Marelli (già premio “Parole nel Vento”) intitolato “A Dime a Dozen” e l’autobiografia tradotta dallo spagnolo e in uscita in questi giorni in libreria di Eduardo Margaretto “Non chiamarmi bastardo, sono John Fante”, con la partecipazione di Francesco Durante, scrittore e critico nonché traduttore delle opere di Fante; e, ancora, la presentazione del nuovo romanzo di Annarosa Macrì “Corpo estraneo”
Tanta attenzione anche alla Calabria con iniziative di grande livello, fra le quali si segnala la presentazione della nuova attesa edizione, curata da Vito Teti, di “Un treno nel Sud” di Corrado Alvaro e la presentazione delle attività editoriali svolte in collaborazione con il Parco Nazionale del Pollino attraverso il dibattito “Pollino. Gli uomini, i segni, il paesaggio”.
Infine non potevano mancare gli incontri di livello internazionale come la presentazione del libro dello scrittore albanese Ylljet Aliçka “Il sogno italiano” con la partecipazione di Alessandro Leogrande e Benko Gjata oppure i due incontri in collaborazione con lo spazio espositivo della Romania sui libri “L’Illusione della modernità” di Alberto Basciani e “Bucarest. La capitale immaginata” di Emanuela Costantini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: