Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 307

Linee guida Cdc per la prevenzione di una pandemia influenzale

Posted by fidest press agency su domenica, 14 maggio 2017

vaccinazione-antinfluenzale-2012-2013I Centers for Disease Control and Prevention degli Stati Uniti hanno aggiornato le linee guida del 2007 per i dipartimenti di salute pubblica sulla gestione di potenziali pandemie di influenza attraverso interventi non farmacologici, come il distanziamento sociale, la pulizia della superficie ambientale e l’igiene personale. «Quando emerge un nuovo virus influenzale con potenziale pandemico, gli interventi non farmaceutici, noti anche come misure di mitigazione di comunità, sono spesso quelli più facilmente disponibili per aiutare a rallentare la trasmissione del virus, cosa che è particolarmente importante prima che un vaccino diventi ampiamente disponibile» afferma Noreen Qualls, del National Center for Emerging and Zoonotic Infectious Diseases ai Cdc di Atlanta, a capo del gruppo di studio.Parecchi elementi rimangono invariati rispetto al documento del 2007, che descriveva le misure raccomandate e i concetti fondamentali per l’utilizzo delle stesse. Le categorie di interventi comprendono interventi di protezione individuale quotidiani come l’isolamento volontario di persone malate e l’igiene delle mani, misure di protezione personale riservate alle influenze pandemiche, come la quarantena volontaria dei membri della famiglia esposti, misure comunitarie volte ad aumentare il distanziamento sociale come le chiusure scolastiche e il rinvio o annullamento di riunioni di massa, e misure ambientali, come la pulizia di superfici spesso toccate. Nelle linee guida del 2017 fanno la loro comparsa diversi nuovi elementi. Vengono infatti inserite le più recenti prove scientifiche resesi disponibili dopo la pandemia di influenza A (H1N1) e, di seguito, viene messo in evidenza un riepilogo delle lezioni apprese dalla risposta alla pandemia del 2009 per sottolineare l’importanza di un’ampia e flessibile pianificazione pre-pandemica. Inoltre, è stata inclusa una nuova sezione dedicata alla comunità per sottolineare che l’uso tempestivo ed efficace degli interventi non farmacologici dipende dall’accettazione e dalla partecipazione attiva della comunità. Sono stati inoltre aggiunti la descrizione di vari strumenti di valutazione e pianificazione e un insieme di scenari pre-pandemici. Per rendere più facile l’attuazione delle linee guida sono presenti online anche sei guide supplementari per diverse ambientazioni comunitarie. (fonte doctor33)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: