Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 20 maggio 2017

Elezioni universitarie a Roma Tre: Trionfa Progetto Roma tre

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

università roma treSi sono concluse da poche ore le elezioni per il rinnovo delle rappresentanze studentesche a Roma Tre e, anche quest’anno, ad aggiudicarsi i due seggi del Consiglio di Amministrazione riservati agli studenti sono, per il secondo anno consecutivo la lista Ricomincio dagli Studenti, legata all’UDU e alla CGIL e Progetto Roma Tre, realtà apartitica e associazionistica che da oltre 10 anni ottiene il maggior numero di eletti negli organi della Terza Università di Roma, mantenendo il suo ruolo di punto di riferimento per gli studenti garantendo una continuità senza pari, anche tramite l’elezione di un membro su due al Nucleo di Valutazione, diversi consiglieri degli studenti e tantissimi consiglieri in tutti i dipartimenti di Roma Tre.
“Siamo una realtà che da sempre cerca di unire i moderati dentro un unico contenitore giovani studenti di ogni facoltà interessati alla vita politica, con l’ambizione della carriera e non, della poltrona – così Simone Improta, presidente di Progetto Roma Tre, nonché coordinatore della campagna elettorale, che prosegue – i partiti forse dovrebbero un po’ imitarci, ovvero unire, senza personalismi ma sulla comunanza di obiettivi ed idee, cosa che è avvenuta anche tramite un percorso in parallelo e collaborazione con altre associazioni universitarie, che miri a risolvere e a dare risposte alle esigenze degli studenti.” Per ciò che riguarda il senato accademico, a dividersi i seggi disponibili ci sono sempre la lista Ricomincio dagli Studenti, Progetto Roma Tre, Azione universitaria e Studenti alla Terza, quest’ultima legata ai Giovani Democratici.
Rileva, infine, l’esclusione delle frange più estremiste della sinistra radicale, rappresentate da LINK, che a questa tornata rimane fuori da qualsiasi organo di governo del Terzo Ateneo Romano.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il meraviglioso mondo di Wal arriva a Villa Torlonia

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

IMG_0497IMG_0516Roma 20 maggio – 1° ottobre 2017 Musei di Villa Torlonia Museo e Giardino della Casina delle Civette Via Nomentana, 70. La mostra, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, è organizzata da Maniero Associazione culturale e realizzata da Exibartlab. L’esposizione, a cura di Cesare Biasini Selvaggi e Maria Grazia Massafra.
Wal (Walter Guidobaldi) è nato nel 1949 a Roncolo di Quattro Castella (Reggio Emilia), dove tuttora vive e lavora. La sua formazione artistica si avvia all’Accademia di Belle Arti di Bologna, in particolare, nell’aula di Umberto Mastroianni, per compiersi negli anni Settanta a Milano, dove frequenta l’Accademia di Brera e, con particolare trasporto, i corsi di Alik Cavaliere e Luciano Minguzzi. Nel 1980 è inserito da Renato Barilli nella pattuglia dei Nuovi-nuovi insieme, tra gli altri, a Ontani, Salvo e Mainolfi. Connotati tipici dei Nuovi-nuovi sono una leggerezza ludica, quasi degna di Palazzeschi, e il recupero del colore, dell’immagine e della manualità reagendo, così, al clima troppo “freddo”, intellettualistico, che si era stabilito negli anni Settanta intorno alle poetiche del cosiddetto “concettuale”. Il progetto di questa mostra nasce dal desiderio di risvegliare l’interesse del pubblico, dagli adulti ai bambini, a una narrazione suggestiva sull’importanza dell’arte come strumento in grado di evocare e riconoscere mondi interiori, dominati dall’immaginazione. Le sculture di Wal, con il loro IMG_0509IMG_0508originale bagaglio di figure fantastiche e animali fiabeschi, collocate nel giardino e all’interno del museo, si inseriscono perfettamente in un ambiente già di per sé “magico” accentuando l’atmosfera di un tempo che qui pare sospeso.A prima vista ai visitatori sembrerà di trovarsi di fronte a una casetta emersa direttamente da una delle storie dei fratelli Grimm. All’ingresso del giardino si è accolti da un gigantesco gatto albino, dallo sguardo enigmatico quanto una sfinge. Il gatto, probabilmente l’animale più amato e raffigurato da Wal, ritorna in altre opere in mostra. Tutt’intorno, sulle aiuole del giardino, la scena è catturata dallo scalmanato manipolo dei putti-monelli creati da Wal con il loro inconfondibile biancore di fondo che ne fa dei corpi astrali, eterei. All’interno della Casina delle Civette l’atmosfera non cambia e la fantasia continua a essere il motivo conduttore dell’esposizione.
Nel meraviglioso mondo creato da Wal si può scorgere un ricorso metodico a citazioni colte. Così i putti sono ispirati al Ritratto di Manuel Osorio Manrique de Zuñiga di Goya (al Metropolitan Museum of Art di New York), i putti ginnasti sono mutuati dal pittore francese del XVIII secolo Bénigne Gagneraux, mentre i putti lottatori provengono direttamente da modelli classici. La traduzione dai modelli di IMG_0502IMG_0514riferimento compiuta da Wal non ha, tuttavia, alcun intento dissacrante o irriverente alla Duchamp. È, invece, il pretesto dell’Artista per dare libero sfogo ad una straripante creatività che, attraverso il gioco mentale e la manualità fabbrile, dissemina le opere di enigmi e interrogativi che riguardano il senso dell’esistenza. La ricerca artistica di Wal, infatti, da oltre quarant’anni è contraddistinta da una sapiente ricerca volta a stimolare nello spettatore la sua capacità di sognare, di recuperare quello stato di primordiale stupore per il mondo di cui parlava Elémire Zolla. Tale processo è sempre scandito dal ricorso ad una sapida ironia. La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Exibart Edizioni che, oltre alla riproduzione delle opere, a colori, contiene testi a firma dei curatori.
Orario mostra: martedì – domenica 9.00 – 19.00 Biglietto d’ingresso: Biglietto Casina delle Civette: € 6,00 intero; € 5,00 ridotto. La mostra è parte integrante della visita.
Per i cittadini residenti nel territorio di Roma Capitale (mediante esibizione di valido documento che attesti la residenza) € 5,00 intero; € 4,00 ridotto. Ingresso gratuito per tutti i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana la prima domenica del mese.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Monet: Aperte le prenotazioni

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

monetmonet1Roma 19 maggio aperte le prenotazioni per la mostra MONET che arriva al Complesso del Vittoriano – Ala Brasini di Roma il prossimo 19 ottobre.L’esposizione, curata da Marianne Mathieu, presenta circa sessanta opere del padre dell’Impressionismo, provenienti dal Musée Marmottan Monet – che nel 2016 ha festeggiato gli 80 anni di vita – testimonianza del suo percorso artistico, ma soprattutto dell’artista medesimo, dacché si tratta di opere che Monet conservava nella sua ultima dimora di Giverny e che il figlio Michel donò al museo. Dai primissimi lavori, le celebri caricature della fine degli anni 50 dell’800, attraverso i paesaggi rurali e urbani di Londra, Parigi, Vétheuil, Pourville, ai ritratti dei figli, alle tele dedicate agli amatissimi fiori del suo giardino (rose, glicini, agapanti) fino alla inquietante modernità dei salici piangenti, del viale delle rose o del ponticello giapponese, per arrivare alle monumentali Ninfee e Glicini, la mostra renderà conto delle molteplici sfaccettature del suo lavoro, restituendo la ricchezza artistica di Monet. (foto: monet)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Roma gli scatti della fotoreporter Agnese De Donato

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

Charlotte RamplingClaudia CardinaleManifesto femministaRoma giovedì 25 maggio ore 18,30 Galleria d’arte contemporanea De Crescenzo & Viestivia Ferdinando di Savoia 2 mostra fotografica Anni ’70: io c’ero che documenta una stagione irripetibile come gli anni Settanta attraverso gli scatti di Agnese De Donato, giornalista e fotoreporter, femminista e scrittrice, scomparsa lo scorso 5 marzo.Gli scatti testimoniano gli incontri con amici scrittori, pittori, poeti, attori, politici e registi, da Alberto Moravia e Ugo Tognazzi a Valentino Zeichen e Marco Bellocchio, da Giorgio Napolitano e Nanni Moretti a Claudia Cardinale e Mariangela MelatoMonica Vitti. Ci sono le immagini scattate in prova o tra le quinte a grandi ballerini, come Carla Fracci e Rudolf Nureyev, e perfino episodi curiosi, come la presenza di John Lennon alla “First International Feminist Planning Conference”, manifestazione americana rigorosamente separatista, alla quale Yoko Ono riuscì a farlo partecipare in qualità di “video maker”. Con passione e determinazione Agnese De Donato ha lavorato per oltre un anno, fino agli ultimi giorni, all’allestimento di questa mostra, scegliendo tutte le stampe originali realizzate nel suo piccolo laboratorio di sviluppo e stampa dell’epoca. Sarebbe bello se si potesse dedicare uno spazio a questi scatti che testimoniano un mondo ormai lontano, ma ancora indelebile nella memoria collettiva. (foto: Charlotte Rampling, Claudia Cardinale, Manifesto femminista, Mariangela Melato)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tempio di San Biagio Montepulciano

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

tempio san biagioMontepulciano. Le Opere Ecclesiastiche Riunite di Montepulciano a partire dalle festività pasquali, hanno deciso di iniziare un servizio teso a migliorare l’accoglienza ai visitatori del Tempio di San Biagio, capolavoro dell’architettura italiana del Rinascimento maturo, nonché a rendere più sicuro e vigilato l’interno della chiesa monumentale. Con la progressiva crescita de visitatori a Montepulciano, a ragione definita la “perla del Cinquecento”, ma anche a seguito di produzioni cinematografiche in cui la chiesa e la città sono diventati magnifici set, è sorta la necessità di una maggiore tutela del luogo con la presenza assidua di una custodia e di un’offerta più ampia dei servizi aggiuntivi. In questa prospettiva, all’ingresso del Tempio, vi sarà una nuova struttura che si confà all’elegante architettura dell’interno che riflette le armoniche proporzioni esterne. Con il biglietto d’ingresso sarà consegnata un’audiovideoguida in cui il visitatore, attraverso uno strumento digitale, potrà seguire testo/immagine, la spiegazione del monumento in relazione alle fotografie di riferimento. La novità di questo racconto sarà l’intervento dello stesso architetto, Antonio da Sangallo, detto il Vecchio, che presenta il suo capolavoro, il Tempio di San Biagio, a coloro che ascoltano l’audiovideoguida. D’altra parte l’architetto fiorentino è colui che più ha delineato l’aspetto di Montepulciano, in cui eleganti palazzi si susseguono nelle vie cittadine offrendo prospettive sorprendenti. Per questo la visita prosegue nel centro storico della città con l’ausilio di una app. Dopo la visita del Tempio di San Biagio, il visitatore può continuare il suo percorso scaricando per il tramite del proprio smartphone l’app-guida di Montepulciano, con testi brevi, ma efficaci, corredati da immagini.
Le Opere Ecclesiastiche Riunite di Montepulciano si sono avvalse di un gestore, Opera-Civita, per il nuovo riordinamento dei servizi e auspicano una fruizione più consapevole del Tempio da parte dei turisti. L’accesso ai residenti, continuerà ad essere libero. Qui paesaggio e architettura, patrimonio di una terra ricca di storia e di cultura, si confondono in forme armoniche e danno vita a uno scenario unico. La chiesa si colloca infatti al centro di un prato pianeggiante là dove la Val d’Orcia s’innesta nella Val di Chiana e la sua posizione, fuori della città, in mezzo a uno scenario naturale ne evidenzia la grandiosità. (foto: tempio san biagio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentato al Salone del libro di Torino “EroStudente. Il desiderio di prendere il largo”

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

ESERCITO MARCIAVATorino Si è chiuso in occasione della prima giornata del Salone Internazionale del Libro di Torino l’evento di presentazione del volume “EroStudente”, del Direttore Generale della LUISS Giovanni Lo Storto che ha discusso del libro insieme al giornalista David Parenzo.
Nell’affollato Caffè Letterario del Salone, Lo Storto ha avuto modo di illustrare alla platea ciò che è sempre più evidente: il mondo sta cambiando, anzi è già cambiato, molto velocemente e i ragazzi di oggi sono, potremmo dire, antropologicamente diversi da quelli delle generazioni precedenti. Non sono più nativi digitali, sono “concepiti” digitali. Non vasi da riempire di conoscenze e nozioni ma soggetti attivi ai quali si devono fornire gli strumenti per costruire le scale sociali del futuro.
La formazione gioca oggi un ruolo fondamentale, ma deve sostanzialmente insegnare ad imparare. E, per questo, entrano in gioco competenze diverse da quelle classiche, come quelle che si acquisiscono con il volontariato o con la cura della terra (vedi esperienza dell’orto all’interno del campus della LUISS).
Una voce fuori dal coro, quella di Lo Storto. Non le solite lamentele sulla gioventù a cui siamo oramai abituati, bensì una sferzata di energia e positività e un incoraggiamento al mondo degli adulti perché si abbandonino modelli educativi e formativi superati e si tenga conto delle nuove straordinarie possibilità di accesso all’informazione e alla conoscenza che sono a portata di mano (è proprio il caso di dirlo) di tutti. «I bambini di oggi – ha dichiarato in un passaggio Lo Storto – hanno una appropriata marcia in più. Diamogli l’opportunità di sfruttarla». (foto: ero studente)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nearly one-quarter of patients say mechanical heart valve disturbs sleep

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

jonkoping swedenJonkoping, Sweden Nearly one-quarter of patients with a mechanical heart valve say it disturbs their sleep, according to research presented today at EuroHeartCare 2017. “For some patients the closing sound of their mechanical heart valve reduces their quality of life, disturbs their sleep, causes them to avoid social situations, and leads to depression and anxiety,” said lead author Dr Kjersti Oterhals, a nurse researcher at Haukeland University Hospital in Bergen, Norway.This study investigated how the noise of a mechanical heart valve affected patients’ lives, in particular their sleep, and whether there were any differences between women and men.In April 2013 all 1,045 patients who had undergone aortic valve replacement at Haukeland University Hospital between 2000 and 2011 were invited to participate in a postal survey. Of the 908 patients who responded, 245 had received a mechanical valve and were included in the current analysis.Patients were asked if the valve sound was audible to them or others, if they sometimes felt uneasy about the sound, if the sound disturbed them during daytime or during sleep, and whether they wanted to replace the mechanical valve with a soundless prosthetic valve if possible. Patients ranked the noise on a scale of 0 (does not disturb them at all) to 10 (causes maximum stress). The Minimal Insomnia Symptom Scale, which consists of three questions about sleep, was used to give patients a score of 0 to 12 for insomnia.
Patients were 60 years old on average and 76% were men. Nearly one-quarter (23%) said the valve sound disturbed them during sleep and 9% said it disturbed them during the day. Some 28% wanted to replace their valve with a soundless prosthetic valve if possible. Over half (51%) said the noise was often or sometimes audible to others, but only 16% said they sometimes felt uneasy about others hearing it.The researchers found that 87% of men and 75% of women said that they were able to hear the closing sound of their mechanical valve. Women were more disturbed by the valve sound than men.Some 53% of the respondents had no insomnia, 31% had subclinical insomnia, and 17% had moderate to severe insomnia. Valve noise perception was the strongest predictor of insomnia, followed by age, and female gender. There was a linear association between insomnia and valve noise perception. And the more patients considered the valve noise a disturbance in daily life, the more insomnia they reported.Dr Oterhals said: “Almost one-fourth of patients said that the sound of their mechanical heart valve makes it difficult for them to sleep. Most of us need a quiet environment when we are going to sleep and these patients found it hard to ignore the noise from the valve.” Not all patients are aware before surgery that they may hear their mechanical valve, and while most get used to it, for some it is troublesome for many years. “One female patient said to me, ‘I will never have silence around me again’ when she realised she would hear the noise 24 hours a day for the rest of her life,” said Dr Oterhals.The most common ways patients coped with the noise when trying to sleep were to sleep on their right side which reduced the valve noise, put the duvet around their bodies to isolate the sound, listen to music, and do relaxation exercises. Ear plugs were not effective and made the valve noise louder.Dr Oterhals said: “We are not very proactive about this issue at the moment. It would improve many patients’ quality of life if we asked them about valve noise and provided advice to those who find it distressing.”

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In Italia ogni giorno quasi 30 mila esami diagnostici con macchinari obsoleti

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

mammografoOgni giorno in Italia si eseguono più di 19mila tac, oltre 5mila risonanze magnetiche e 4.200 screening mammografici. Indispensabili nella diagnostica, i dispositivi elettromedicali sono fondamentali nell’assistenza dei pazienti, con strumenti per la radiologia interventistica, macchinari per l’assistenza in terapia intensiva e per la cura di neonati prematuri.
Calabi: “Negli ospedali presenti 58mila dispositivi di diagnostica per immagini obsoleti”
“Oggi esistono apparecchiature che con minori dosi di radiazioni sui pazienti consentono una migliore qualità dell’immagine e diagnosi più accurate o macchine salvavita sempre meno intrusive- dice Nicoletta Calabi, presidente dell’Associazione Elettromedicali di Assobiomedica– Peccato però che 58mila dispositivi di diagnostica per immagini presenti negli ospedali siano obsoleti e il 40% delle macchine di anestesia e il 50% dei ventilatori da terapia intensiva abbiano più di 10 anni”.
Per sensibilizzare i cittadini sull’importanza dell’innovazione in campo elettromedicale, intanto, parte la campagna di comunicazione ‘Innovazionesuonabene’, presentata da Assobiomedica nella Capitale presso il Centro Congressi Roma Eventi.
“Con questa iniziativa abbiamo voluto sensibilizzare le persone sul valore dell’innovazione delle tecnologie mediche per la tutela della loro salute- fa sapere Fernanda Gellona, direttore generale di Assobiomedica- Vogliamo accorciare sempre di più le distanze fra settore dei dispositivi medici e cittadino, rendendo l’utente finale consapevole dell’importanza di apparecchi all’avanguardia per la diagnostica e la cura”.
La campagna ‘Innovazionesuonabene’
A caratterizzare la campagna, curata da Hdrà, una grafica a tinte piatte con colori vivaci e una vocazione tutta ispirata al mondo musicale, a partire dal claim-hashtag #innovazionesuonabene fino al titolo ‘Elettromedicali. Nessuno sa ascoltare il tuo corpo come loro’.
La musica rappresenta infatti il filo conduttore di tutte le iniziative, creando un’assonanza con le apparecchiature di diagnostica per immagini e la loro capacità di saper ascoltare gli organi del corpo umano, facendoli suonare come fossero degli strumenti musicali. Veste musicale per le immagini di tutti i materiali della campagna, quindi, rendendo così le tecnologie mediche icone di un approccio positivo alla prevenzione e alla salute.
Dal 25 maggio prenderanno il via una serie di eventi sul territorio che attraverseranno l’Italia da nord a sud, pensati proprio per coinvolgere i cittadini attraverso azioni di infotainment. Le iniziative nelle diverse città si svolgeranno attorno a un pannello interattivo, che raffigura i corpi di un uomo e una donna. Chi si fermerà per ricevere informazioni potrà utilizzare le cuffie in dotazione e, collegandole al pannello, sperimentare i ‘suoni’ di alcuni organi del corpo, ascoltando i brani composti da musicisti professionisti in esclusiva per la campagna.
Prima tappa dal 25 al 28 maggio a Napoli per ‘Futuro Remoto’, appuntamento sempre nel capoluogo campano per il primo weekend di giugno a ‘Città della Scienza’. Segue Genova e il ‘Festival delle scienze’ dal 28 al 30 ottobre, per chiudere l’anno a Roma a novembre con ‘Maker Faire‘.Parte integrante della campagna la partnership con Spotify: #innovazionesuonabene vivrà infatti sulla piattaforma musicale più seguita del web con banner dedicati, ma soprattutto con due playlist capaci di associare immediatamente strumenti musicali e strumenti elettromedicali, legandoli alle diverse parti del corpo come nei pannelli interattivi nelle piazze. Due le playlist curate da Raffaele Costantino, conduttore di Radio2 e autore del libro ‘Storia di una playlist, playlist di una storia, Hard at heart_Heart melting e Brainy Day’. Si può seguire la campagna al link https://www.facebook.com/Elettromedicaliperlasalute o l’hashtag #innovazionesuonabene.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Leonardo da Vinci: Visions

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

visionsMontepulciano, Fortezza e Giardino di Poggiofanti fino al 17 settembre 2017 il Comune di Montepulciano e la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, con l’organizzazione di Opera Civita, presentano la mostra Leonardo da Vinci: Visions che si articola in una duplice sede espositiva: presso la fortezza sono ospitate le riproduzioni delle macchine di Leonardo, mentre presso il Giardino di Poggiofanti è collocata una straordinaria ricostruzione in scala 1:1 del Monumento Equestre in memoria di Francesco Sforza. Questa ricostruzione del gigantesco cavallo, alto oltre sette metri, è caratterizzata dalla fedeltà ai disegni di Leonardo e al processo di fusione da lui ideato. Realizzato in materiali compositi e struttura in acciaio, è alto 7,80 metri per un estesione totale di circa 10 x 4 metri con un peso complessivo di 20.000 kg.
Leonardo da Vinci: Visions è il risultato dell’esperienza espositiva delle mostre Gli ingegneri del Rinascimento (1995), L’automobile di Leonardo (2004) e La mente di Leonardo (2006), ideate dal Museo Galileo di Firenze e curate dal suo direttore, Prof. Paolo Galluzzi.
Visions è un invito a esplorare il modo di pensare di Leonardo da Vinci e la sua concezione unitaria della conoscenza come sforzo di assimilare con ardite sintesi teoriche e con geniali esperimenti le leggi che governano tutte le meravigliose operazioni dell’uomo e della natura. La mostra presenta alcuni ambiziosi progetti di Leonardo, che ben illustrano la sua attitudine a cimentarsi con temi di complessità inaudita. Sogno dell’uomo fin dai tempi più antichi, il volo prende forma nei suoi studi e nelle macchine da lui disegnate. Leonardo si misura anche con l’idea di conferire il movimento a oggetti inanimati: il carro semovente e il leone meccanico sono eloquente testimonianza dei risultati dal potenziale fortemente innovativo che egli raggiunse. Infine, il progetto per la gigantesca statua equestre in bronzo in memoria di Francesco Sforza costituisce un’ulteriore prova dell’eccezionale intelligenza e tenacia con le quali Leonardo affrontava le più audaci sfide tecnologiche e artistiche. (foto: visions)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

1500 Chirurghi in congresso

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

montesilvanoMontesilvano (Pescara) 20-24 Maggio 2017 Pala Dean Martin- Centro Congressi Montesilvano. Domenica 21 maggio 2017 Sala Plenaria Cerimonia inaugurale del Congresso 16:30 Presentazione del Congresso: Massimo Basti (Pescara), Vincenzo Vittorini (Popoli PE) Saluti delle Autorità Apertura Congresso: Diego Piazza (Catania) Consegna del Premio intitolato a Marco Barreca 19:00 Rapporto Medico-Paziente: ne parla lo sceneggiatore Enrico Vanzina 19:30 Cocktail di benvenuto.
Legge Gelli: cosa ci aspetta? 16:30 Intervista a Federico Gelli (Deputato della Repubblica) e Giuseppina Maturani (Senatrice della Repubblica) Animatore: Oliviero Bergamini (Giornalista e scrittore) (Roma) Partecipano: Pasquale Fimiani (Magistrato presso la Corte di Cassazione) (Pescara), Guido Locasciulli (Avvocato)
La Fondazione Chirurgo e Cittadino onlus organizza la passeggiata in bicicletta “Pedaliamo insieme” percorso cittadino su pista ciclabile pianeggiante (circa 9 km) da Montesilvano a Pescara lunedì 22 maggio 2017 dalle 18.30 alle 19.30 Meeting point ore 18.00 Grand Hotel Adriatico – Montesilvano
Temi principali del congresso saranno, dal punto scientifico, la formazione dei chirurghi e soprattutto dei giovani, l’innovazione tecnologica, la robotica e la chirurgia mininvasiva, l’aggiornamento delle linee guida. Sul fronte politico e sociale, saranno affrontati i temi della sostenibilità del Ssn e del ruolo delle società scientifiche, della comunicazione medico-paziente, dei rapporti con il sindacato e delle novità apportate dalla legge Gelli nel campo della responsabilità professionale. Ampio spazio al confronto internazionale perché nell’ambito del congresso Acoi si svolge anche il diciassettesimo spring meeting del Mmesa (Mediterranean&Middle Estern Endoscopic Surgery Association), società scientifica internazionale che raccoglie il meglio della chirurgia endoscopica dei paesi del bacino del Mediterraneo e del Medio Oriente.
All’interno del congresso non solo formazione per la chirurgia, ma anche per i giornalisti, con una sessione – lunedì 22 maggio h 8,30-13,00 – dedicata alle modalità di comunicazione in ambito sanitario.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La vergogna del Bunker di Villa Torlonia

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

bunkerbunker2Roma Sono passati 200 giorni dalla chiusura al pubblico – lo scorso novembre – del circuito di visita al Bunker e ai rifugi antiaereo di Villa Torlonia. Il Sovrintendente Capitolino Claudio Parisi Presicce aveva assicurato la definizione di un nuovo bando “entro poche settimane”, per avviare una nuova gestione da inizio 2017. Ma dopo sei mesi del bando non c’è traccia.Nel frattempo si sta vanificando e disperdendo tutto il lavoro realizzato dall’Associazione Sotterranei di Roma per la valorizzazione culturale e il lancio turistico di questo importante sito di memoria bellica. Un lavoro di recupero, documentazione e divulgazione che in due anni aveva portato nei sotterranei di Villa Torlonia oltre 12 mila visitatori e 2.500 studenti.Il trascorrere del tempo e l’assenza di manutenzione mettono a rischio i delicati restauri che erano stati compiuti sulle antiche dotazioni tecnologiche delle strutture antiaereo (in particolare i sistemi antigas e le porte blindate) con un imperdonabile e inaccettabile sperpero di denaro pubblico.La nostra Associazione denuncia con forza l’insensato stop burocratico ad un’esperienza inedita e vincente di sinergia tra pubblico e privato culturale, che aveva dato ottimi frutti e lustro alla città, segnalando il preoccupante stato di abbandono di questo originale sito di memoria storica di valenza nazionale, che sta tornando preda del degrado, dei vandalismi e dei rifiuti.Chiediamo alla Sindaca Virginia Raggi, al Vicesindaco e Assessore alla Crescita culturale Luca Bergamo e al Sovrintendente Claudio Parisi Presicce che si proceda subito ad una nuova gara che porti in tempi rapidissimi alla riapertura alla cittadinanza e ai turisti del Bunker di Villa Torlonia. (foto: bunker)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Campidoglio, al via bando da 700mila euro per il volontariato

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

laura baldassarreRoma Realizzare nella capitale con le organizzazioni di volontariato progetti di pubblica utilità per l’accoglienza a persone con bisogni speciali. È l’obiettivo dell’avviso pubblico avviato dal Dipartimento Politiche Sociali che mette a disposizione 700mila euro.
“In questi mesi attraverso l’ascolto, siamo entrati in contatto con tanti cittadini e associazioni pronti ad offrire il loro contributo per prendersi cura della città di Roma e di chi ci abita: con questo bando vogliamo offrire alle tantissime organizzazioni di volontariato un’opportunità concreta per mettersi in gioco e contribuire concretamente alla creazione di una comunità più solidale – commenta l’Assessora alla Persona Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Laura Baldassarre – Si tratta di fondi regionali non ancora utilizzati e destinati a Roma Capitale per il Giubileo Straordinario della Misericordia. Volontariato su base municipale per rafforzare i legami tra le generazioni, favorire il lavoro dei tutori volontari, promuovere azioni di volontariato solidale e per i senza dimora. Con questa iniziativa vogliamo rafforzare la comunità solidale e dare impulso al volontariato di tutti”. Sarà possibile proporre iniziative, della durata massima di un anno, in quattro aree di intervento:
– Volontariato Municipale. Promozione e sostegno di attività intergenerazionali rivolte ai minorenni agli anziani allo scopo di sviluppare politiche di sostegno nel contesto familiare, relazionale e territoriale, rafforzando i servizi di prossimità e socialità anche a supporto delle marginalità italiane e straniere.
– Tutori volontari. Attività volte alla promozione, al supporto all’operatività e alla costruzione di reti per la figura del Tutore Volontario, anche con riferimento ai minori stranieri non accompagnati e mediante la collaborazione con le realtà istituzionali competenti (Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza e Autorità Giudiziaria) e con l’Amministrazione Capitolina.
– Volontariato solidale. Integrazione multietnica e promozione della cittadinanza attiva a sostegno di cittadini italiani e stranieri attraverso prestazioni rese in qualità di volontari a favore della comunità e della cura del territorio cittadino, con particolare ma non esclusivo riferimento ai richiedenti asilo ospiti dei Centri Sprar.
– Volontariato per i senza dimora. Aiuto e sostegno alle procedure volte a garantire alle persone senza dimora o non iscrivibili all’indirizzo di precaria abitazione presenti abitualmente nel territorio di Roma Capitale l’esercizio del diritto alla residenza anagrafica presso l’indirizzo di Via Modesta Valenti, mediante attività di ascolto, indirizzamento, mediazione culturale, eventuale domiciliazione postale, anche in raccordo con gli uffici municipali.Ogni organizzazione potrà inviare, singolarmente o costituendo una rete, un solo progetto entro le ore 12 del 22 giugno. Le risorse disponibili saranno equamente ripartite fra i quattro ambiti di intervento, salvo esaurimento dei progetti ritenuti idonei in ciascun ambito.I progetti dell’ambito ‘Volontariato per i senza dimora’ avranno dimensione municipale e saranno finanziati nei limiti di uno per ogni Municipio, con graduatoria a livello municipale. Le organizzazioni potranno proporre il progetto per diversi Municipi (fino a 4, in ordine di preferenza), ma soltanto un progetto potrà essere finanziato per ciascuna Organizzazione o per ogni rete.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Abusivismo commerciale a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

Roma “La Polizia Locale sta portando avanti un lavoro costante di contrasto all’abusivismo commerciale. Nel mese di aprile sono stati conclusi 18.231 controlli che hanno condotto a 1.282 sequestri amministrativi, 82 sequestri penali e 506 sanzioni amministrative pari a 2,5 milioni di euro”. Lo dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni. “Risultati che rappresentano lo sforzo quotidiano degli agenti nell’assicurare la legalità e nel contrastare ogni forma di abusivismo, tra cui quelle che inquinano il commercio sano della città. Lo dimostrano gli interventi di questi giorni condotti dal Reparto amministrativo del V Gruppo che hanno interessato le aree di Tor Pignattara, via Tor De Schiavi, via Prenestina, via Casilina, con un sequestro di circa 28.000 articoli illegali e sanzioni a cosiddetti “itineranti” che vendevano in sede fissa contro le regole” continua. “Abbiamo incontrato i gruppi municipali e il Comandante Lorenzo Botta che guida le unità GSSU e SPE specializzate anche nel contrasto all’abusivismo commerciale. Sono state illustrate linee guida e di intervento in grado di garantire un’azione efficace rivolta ad aree di maggiore criticità, al centro e in periferia, e che coincidono spesso con quelle a più alta concentrazione di attività commerciali” prosegue.“E’ importante, infatti, colpire all’origine la rete che alimenta, con prodotti molto spesso contraffatti, i venditori abusivi presenti sul territorio, terminali di organizzazioni dedite alla contraffazione internazionale delle merci che vedono in Roma un mercato altamente appetibile” conclude.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, operazione pulizia straordinaria in piazza Vittorio

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

piazza-vittorio-esquilinoRoma “Nonostante gli attacchi alle sedi ed il danneggiamento dei mezzi, oggi il personale del Servizio Giardini di Roma Capitale ha ripulito completamente il parco di Piazza Vittorio con lo sfalcio dell’erba, la pulizia delle fontane, la potatura degli arbusti e la sagomatura delle siepi”. Così in una nota l’assessora alla Sostenibilità Ambientale Pinuccia Montanari.“Al lavoro venti uomini del Servizio Giardini con 11 mezzi e con l’ausilio del personale di AMA ed il supporto della Polizia Municipale e della Polizia di Stato. Sono stati asportati oltre dieci camion di materiali – spiega – Avevano promesso alla Sindaca Virginia Raggi quando è venuta ad incontrarli che nonostante i danneggiamenti avrebbero lavorato ancora di più; oggi hanno dato la prima dimostrazione di cosa intendessero dire. Con il personale del Servizio Giardini sono scesi in campo 7 uomini di AMA con due mezzi a vasca ed una idropulitrice, in un perfetto lavoro di squadra”. “Non si tratta di una azione estemporanea. Con il Servizio Giardini abbiamo messo in programma azioni di manutenzione di due parchi a settimana in tutti i Municipi, con ulteriori azioni durante il fine settimana”, conclude Montanari.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mobilità, graduatorie definitive interne d’istituto nel caos

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

scuolaMolti penalizzati dalla mancata piena considerazione del servizio pre-ruolo. Dopo la presentazione della domanda per l’individuazione dei soprannumerari, è importante ricorrere al giudice del lavoro con i legali Anief, per far riconoscere tutto il servizio dichiarato precedente all’immissione in ruolo e che invece è considerato utile per la mobilità provinciale, interprovinciale e per i passaggi di ruolo. Per aderire gratuitamente al ricorso, vai al seguente link. Per informazioni ulteriori telefonare allo 091 7098355. Cerca anche la sede Anief più vicina a te.
Marcello Pacifico (Anief-Cisal): sarebbe bastato che i sindacati rappresentativi della scuola avessero concesso tale possibilità, invece l’hanno negata. Oggi bisogna ricorrere in tribunale, domani, appena vinceremo le prossime elezioni Rsu, cambieremo il contratto. Non presentare ricorso, soccombendo alle valutazioni errate della propria scuola, significherebbe infatti esporsi a un pericolo non indifferente: ci si potrebbe trovare invischiati nella lotteria dei trasferimenti, finendo pure nel girone infernale degli ambiti territoriali. Perdendo quindi pure la titolarità su cattedra.
Anief ricorda che a essere penalizzati in graduatoria interna d’istituto sono anche coloro che hanno prestato servizio nella paritaria e pure i docenti che hanno conseguito titoli abilitanti riconosciuti dalle università (SSIS, TFA, Sostegno e per il servizio militare svolto non in costanza di nomina) ma a cui è stato negato il punteggio in graduatoria. Contro tutte queste ingiustizie, il sindacato ha predisposto un apposito ricorso al Giudice del Lavoro.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Martedì critici: Maria Morganti

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

Maria MorgantiRoma 23 maggio 2017, ore 19.30 Real Academia de España en Roma Tempietto del Bramante Piazza San Pietro in Montorio, 3, avrà luogo il quarto appuntamento della stagione primaverile dei «I Martedì Critici», gli incontri con i protagonisti della scena contemporanea organizzati dall’«Associazione Culturale I Martedì Critici», giunti all’ottavo anno di attività.
La programmazione prevede la partecipazione di numerose figure di primo piano del mondo dell’arte contemporanea, attive in Italia e all’estero, in una serie di appuntamenti che si svolgeranno in diverse sedi, alternandosi tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – La Farnesina, il Tempietto del Bramante sul Gianicolo, sede dell’Accademia di Spagna, e l’Accademia di Belle Arti di Roma, oltre che all’Istituto Italiano di Cultura Il Cairo. Ospite del quinto appuntamento stagionale de «I Martedì Critici», realizzato in collaborazione con l’Accademia di Spagna, sarà Maria Morganti (Milano, 1965).Il colore è al centro della pratica e della riflessione di Maria Morganti, un colore che non si esaurisce nell’esperienza visiva, nel momento della percezione ottica, poiché costituisce la vera e propria materia con cui l’esistenza è plasmata. Il colore nelle opere di Morganti dà corpo a un mondo invisibile, rende manifesta la materia interiore. L’artista stessa si è definita una “travasatrice di colore”: “mi sento nella posizione di chi il colore lo fa o meglio di chi è il tramite perché il colore si attui, si concretizzi, diventi materia tangibile. Non che io mi senta una creatrice, un’inventrice, ma piuttosto solamente una travasatrice, un intermediario che collega un dentro con un fuori”. Sulle tele della serie Sedimentazione, Morganti ogni giorno stende uno strato di colore diverso, lasciando sul margine superiore un bordo sottile che mostra la successione delle stesure, rendendo così manifesto il processo insito dell’opera e introducendo un altro dei temi fondamentali del suo lavoro: il tempo. Il colore è infatti anche uno strumento di misurazione temporale, che risponde all’esigenza di lasciare una traccia della propria esistenza. Da questa riflessione nasce nel 2004 la serie dei Diari, tavole di legno lunghe un metro, su cui sono stati applicati strati di pittura che documentano i colori usati in studio dall’artista in un periodo dai due ai cinque mesi, come se fosse la linea cronologica di un’esperienza intima. Ma non è soltanto quando viene applicato sulla tela, carta o tavola, che il colore registra e racconta il vissuto: a fare da contrappunto a questi lavori, ci sono le opere della serie Residui, in cui i materiali residuali della pittura che si accumulano nello studio o sugli strumenti di lavoro diventano protagonisti. Il gruppo di opere intitolato Traccia è costituito da brandelli di carta assorbente con cui Morganti si è pulita le mani dal 1999 al 2016, dopo aver lavorato con i pastelli a olio alle Carte-Diario; Melma è un lavoro in progress costituito da un cubo di vetro che contiene una pittura grigiastra, la melma formatasi nel tempo sul fondo dello sgocciolapennelli dell’artista. Entrambi i progetti sono molto evocativi del passaggio del tempo che si deposita e stratifica sugli oggetti quotidiani, anche i più dimessi, e che l’artista si limita a indicare, a porre in evidenza. Come recita il titolo di una sua recente monografia: Il colore succede, non si provoca (2016). Il 10 maggio 2017, presso la Fondazione Querini Stampalia, presenta Svolgimento di un quadro, installazione permanente realizzata per la Caffetteria della Fondazione Querini Stampalia, a cura di Chiara Bertola. Dal 1992 al 2012 ha coordinato gli Incontri del mercoledì, cominciati nel suo studio e proseguiti alla Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia: incontri tra artisti, dove un artista mostra, parla e riflette sul proprio lavoro insieme ad altri colleghi. (foto: Maria Morganti)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Manovra economica: Più risorse alle province

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

renato-brunettaIl presidente dei deputati di Forza Italia, Renato Brunetta, e il parlamentare azzurro Roberto Occhiuto, hanno ricevuto questo pomeriggio, presso i propri uffici a Montecitorio, una delegazione dell’Unione delle Province Italiane – accompagnata dal responsabile Enti locali di Forza Italia, Marcello Fiori –, in merito al cosiddetto decreto manovrina che stanzia risorse ridicole per le Province, assolutamente insufficienti per garantire servizi alla collettività.All’incontro hanno partecipato: Achille Variati, Sindaco e Presidente Provincia di Vicenza, Presidente UPI; Marco Filippeschi, Sindaco e Presidente Provincia di Pisa, Vicepresidente UPI; Carlo Riva Vercellotti, Presidente Provincia di Vercelli, Vicepresidente UPI; Nicola Valluzzi, Presidente Provincia di Potenza, Sindaco di Castelmezzano; Eleonora Della Penna, Presidente Provincia di Latina, Sindaco di Cisterna di Latina; Antonfrancesco Vivarelli Colonna, Sindaco e Presidente della Provincia di Grosseto; Nicola Giorgino, Presidente Provincia Barletta-A-T, sindaco Andria; Antonio Pettinari, Presidente Provincia di Macerata, Presidente UPI Marche; Antonio Di Marco, Presidente Provincia di Pescara, Presidente UPI Abruzzo.“Forza Italia è dalla parte delle Province – afferma Brunetta – e giudica assurdo il comportamento del governo. Negli ultimi anni abbiamo denunciato dapprima l’assurda riforma Delrio e nei mesi scorsi la cattiva riforma Costituzionale di Renzi, poi bocciata dai cittadini al referendum. Provvedimenti miopi, contro il territorio, contro gli amministratori.Già dai prossimi mesi si dovrà ragionare su una futura riorganizzazione degli enti locali, Renzi ha fallito e il prossimo Parlamento dovrà intervenire per correggere le atroci storture introdotte durante i suoi mille giorni.Per tentare di risolvere, in parte e a stretto giro, alcuni dei problemi sul tavolo, chiederemo un incontro, per i primissimi giorni della prossima settimana, al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, per rappresentargli il grido di dolore che viene dai territori e per fare in modo che il cosiddetto decreto manovrina sia modificato per dare alle Province le risolse necessarie per far fronte alle primarie emergenze da affrontare da qui alla fine dell’anno”, conclude Brunetta.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legge elettorale e intrighi di palazzo

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

elezioni«Oggi mi sono divertita ad elencare i nomi delle varie proposte di legge elettorale: Italicum, Italicum-bis, Porcellum, Verdinellum, Mattarellum, Rosatellum, Legalicum, Toninellum, Cespugliellum, Provincellum, Consultellum, Bersanellum, Anticinquestellum. Sapete il motivo di tutti questi nomi? Perché continuano a lavorare su una legge elettorale che li faccia vincere indipendentemente dai voti reali che prendono. Ma una legge del genere, in realtà, non esiste, perché quando hai contro il popolo non c’è alchimia che possa salvarti. Per questo, noi di Fratelli d’Italia ci limitiamo a chiedere due cose: spetta al popolo scegliere i suoi parlamentari e bisogna andare subito al voto». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Maria Vittoria: il sogno di una Principessa in un regno di fuoco

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

maria vittoriaTorino Sabato 27 maggio 2017 alle ore 18,00 Sede AIP, Sala Principe Eugenio, via Legnano 2/b a 150 anni dalle tragiche nozze di Amedeo d’Aosta con Maria Vittoria Dal Pozzo della Cisterna (30 maggio 1867). Maria Vittoria Dal Pozzo della Cisterna, duchessa di Savoia-Aosta: una luminosa figura che brilla nel panorama sociale e storico-politico dell’Italia e della Spagna del secondo Ottocento. Partecipano e dialogano: Carla CASALEGNO, docente di italiano e latino in liceo classico cittadino, scrittrice e giornalista, Giusi AUDIBERTI, appassionata di scrittura, di storia del Piemonte e di storia “al femminile”,
Modera: Vittorio G. CARDINALI, presidente dell’Ass. Immagine per il Piemonte
…Per il giovane principe sabaudo, brillante e di bell’aspetto, destinato alla carriera militare, si erano progettati matrimoni con alcune delle principesse più importanti d’Europa, ma nel 1864 Amedeo conobbe la principessa torinese Maria Vittoria Dal Pozzo della Cisterna, bella, colta, brillante, di grande spiritualità e di salute piuttosto cagionevole. Il giovane duca d’Aosta prese a visitare Palazzo Cisterna, all’epoca residenza dell’aristocratica famiglia, con una frequenza che insospettì più di un torinese, circa i suoi sentimenti per Maria Vittoria. Quando annunciò al padre il desiderio di sposare la bella principessa, Vittorio Emanuele II era ormai già informato e, “consapevole di aver già dovuto sacrificare la felicità delle sue due figlie alla dura legge della ragion di Stato e di dover combinare un matrimonio d’interesse con il primogenito, felice per la scelta di Amedeo, così si espresse con il Presidente della unnamedCamera dei Deputati, l’ex ministro e avvocato Francesco Cassinis: “Ebbene si sposino, non sia mai che un padre contrasti i sentimenti onesti dei suoi figli!” scrive Carla Casalegno nel libro Maria Vittoria – Il sogno di una principessa in un regno di fuoco (Immagine per il Piemonte, 2003). Il re non si limitò all’assenso: qualche mese prima del matrimonio concesse a Maria Vittoria, e a sua madre, la principessa Luisa De Merode Dal Pozzo della Cisterna, il titolo e il trattamento di Altezza Reale.
Le nozze furono celebrate il 30 maggio 1867 – 150 anni orsono – nella Cappella di Palazzo Reale, a Torino. Era il giorno dell’Ascensione e del 22° compleanno di Amedeo (Maria Vittoria avrebbe compiuto 21 anni il 9 agosto). Le cronache raccontano che la sposa indossava “un vestito di seta bianca ricamato con motivi floreali a filo d’argento e impreziosito da un lungo strascico, faceva inoltre sfoggio, suo malgrado, di collane, perle e diamanti: anche il dono del re era stato una preziosa collana di perle con chiusura di brillanti e zaffiri”. Lungo il percorso di Maria Vittoria, da Palazzo Cisterna a Palazzo Reale, c’erano addobbi, la gente lanciava fiori di petali dai balconi e la Guardia Reale faceva da cordone al pubblico in attesa. (foto: maria vittoria, duca d’aosta)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dichiarazione di Amsterdam per fermare la deforestazione

Posted by fidest press agency su sabato, 20 maggio 2017

olio di palmaIn vista dell’incontro del G7 dei Ministri dell’Ambiente, in programma a Bologna dal 10 al 12 giugno, Campagne Liberali scrive al Ministro Gian Luca Galletti, invitandolo a firmare la Dichiarazione di Amsterdam per fermare la deforestazione favorendo la produzione dell’olio di palma sostenibile, e a estendere l’invito ai colleghi che ancora non l’hanno fatto. La Dichiarazione – che è già stata sottoscritta dai governi di Danimarca, Francia, Germania, Paesi Bassi, Norvegia e Regno Unito –invita le imprese produttrici di olio di palma a fermare la deforestazione, favorendo invece coltivazioni pienamente sostenibili.
“Il Parlamento europeo – si legge nel testo della lettera – ha recentemente approvato una risoluzione in cui si invita la Commissione e tutti gli Stati membri che non hanno ancora agito in tal senso a dimostrare la propria volontà nel conseguire un impegno nazionale a livello dell’Unione Europea per ottenere il 100% di olio di palma sostenibile certificato entro il 2020 firmando e attuando la Dichiarazione di Amsterdam sui progressi verso l’eliminazione della deforestazione dalle catene di approvvigionamento delle materie prime agricole con i paesi europei, e ad adoperarsi verso un impegno settoriale a sostegno di una catena di approvvigionamento dell’olio di palma pienamente sostenibile sempre entro lo stesso anno”.“La produzione di olio di palma sostenibile favorisce la salvaguardia delle foreste e consente ai produttori locali di creare un’economia sempre più prospera, e quindi più sensibile alle questioni ambientali”, prosegue ancora la nota di Campagne Liberali, che così conclude: “Si può fare ancora molto e la firma della Dichiarazione di Amsterdam è un ulteriore e importantissimo passo in questa direzione”. (foto: olio di palma)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »