Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 25 maggio 2017

Do men have worse chemotherapy-induced cardiomyopathy than women?

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

Praga, Stare Mesto 1983, mostra Jappelli 01Prague, Czech Republic Men seem to have worse chemotherapy-induced cardiomyopathy than women despite receiving similar cancer treatments, according to research presented today at EuroCMR 2017. “Cancer patients are living longer because of improved treatment but the side effects of treatment include cardiovascular morbidity and mortality,” said lead author Dr Iwan Harries, cardiology specialist registrar at Bristol Heart Institute, currently pursuing a PhD on cardiac magnetic resonance (CMR) imaging and cardio-oncology at the University of Bristol, UK.A 2016 European Society of Cardiology (ESC) position paper on cardio-oncology described female sex as a risk factor for developing cardiotoxicity from chemotherapy.2 Dr Harries said: “The data largely originates from paediatric populations and, in contrast, animal studies report male susceptibility to cardiomyopathy.” This retrospective observational study in adults investigated whether there was a sex effect on chemotherapy-induced cardiomyopathy. The researchers identified all patients over a six year period that received potentially cardiotoxic chemotherapy, were referred for CMR, and were found to have impaired left ventricular function (chemotherapy-induced cardiomyopathy). Patients were excluded if they had another condition that could have contributed to the cardiomyopathy such as ischaemic heart disease, valvular heart disease, family history of cardiomyopathy, or excess alcohol consumption. The study included 76 patients (45 women and 31 men). Data was collected on baseline demographics and comorbidities. Details of the cancer treatment were recorded, including the type of chemotherapy, dose of chemotherapy, and the interval between receiving treatment and having the CMR scan. CMR scans provided information on left and right ventricular function, cardiac volumes, and tissue characteristics.To assess the potential impact of gender on the development of chemotherapy-induced cardiomyopathy, the researchers conducted a multivariate regression analysis correcting for baseline differences between men and women including age, body surface area, comorbidities, and treatment.The researchers found that both left and right ventricular ejection fraction was significantly lower in men than women, indicating worse performance of the heart. Cardiac volumes and mass were significantly larger in men compared to women, indicating more damage to the heart’s structure. Dr Harries said: “The results of our study suggest that men developed a more severe form of chemotherapy-induced cardiomyopathy than women at follow-up of 8.75 years. Patients receiving anthracycline received on average 240 mg/m2 of doxorubicin or equivalent, a dose which was similar in both men and women.”
Previous studies in paediatric populations which found increased risk in females may be explained by the absence of female sex hormones early in life. In adults it may be that female sex hormones are protective. “Previous lab-based research has shown that female adult rat cardiac muscle cells have a survival advantage over male cells when challenged with oxidative stress-induced cell death3, which is one of the proposed mechanisms of chemotherapy-induced cardiomyopathy,” Dr Harries explained. Dr Harries said: “Ours is a preliminary result and large scale trials are needed to confirm our finding that men are more susceptible to chemotherapy-induced cardiomyopathy than women. If confirmed, the implication of these findings is that cardiologists and oncologists could devise individualised treatment and monitoring strategies for their patients that take gender into account.” “Cardio-oncology is a new field of cardiology that is rapidly developing thanks to oncology treatments being more efficacious and oncology patients living longer but with associated cardiovascular morbidity and mortality due to cardiotoxicity,” Dr Bucciarelli-Ducci, senior lecturer in cardiology at the University of Bristol and principal investigator of the study concluded.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto Orchestra Sinfonica di Vienna

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

Wiener ConcertRoma lunedì 29 maggio alle 20.30 nell’Aula Magna dell’Università La Sapienza (Città Universitaria – Palazzo del Rettorato) l’orchestra del Wiener Concert-Verein fondata nel 1987 dai membri dell’Orchestra Sinfonica di Vienna si esibirà per un concerto.
Saranno eseguiti alcuni celebri valzer e polke, e Wolfgang Amadesu Mozart, con la Sinfonia in la maggiore K. 201 e con il Concerto per tre pianoforti e orchestra K. 242, una preziosità di raro ascolto, che vedrà schierati sul palco dell’Aula Magna della Sapienza tre pianoforti “gran coda”, alla cui tastiera saranno tre bravissimi pianisti italiani, Marcello Mazzoni, Andrea Padova e Marco Scolastra. L’orchestra viennese spesso suona senza direttore, come in questa occasione: un virtuosismo che solo poche orchestre possono permettersi. È stata ospite di importanti festival musicali tra cui Wiener Festwochen, Festival di Bregenz, Mozart Festival di Würzburg, l’Autunno di Praga, il Ljubljana Festival, il Vienna Klangbogen e l’International Arts Festival di Shenzhen (Cina).
 Ha lavorato con acclamati direttori come Vladimir Fedosejev, Leopold Hager, Marcello Viotti, Claus Peter Flor, Krzysztof Penderecki, Fabio Luisi e Martin Sieghart. Ulf Schirmer ne è il Direttore Ospite Principale dal 2004. Nell’anno dedicato a Mozart (2006), l’orchestra ha effettuato tournée in Canada, Germania, Francia, Ungheria,
Croazia, Slovenia e Svizzera. Il suo repertorio
spazia dalle composizioni orchestrali del periodo classico viennese fino alla musica contemporanea austriaca passando per i capolavori più celebri di ogni epoca e nazionalità.
 Nel 2001, 2002 e 2006 sono stati premiati dalla “Ernst von Siemens Music Foundation”.
Nel 2015 l’incisione del Wiener Concert-Verein con musiche di Michael Haydn è stata insignita dell’Amadeus Classic Award per la categoria “Orchestra and Large Ensemble”, competendo con le incisioni delle Orchestre Filarmoniche di Vienna e Berlino. (foto: Wiener Concert)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La tua Arma per la Sicurezza e l’Ambiente”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

carabinieriMilano Lunedì 29 maggio, ore 9.30 presso Il Teatro del Verme. Arriva a Milano il Format “La Tua Arma per la Sicurezza e l’Ambiente”, volto a sensibilizzare gli studenti sul ruolo dell’Arma dei Carabinieri, in difesa del patrimonio agro-forestale italiano, per la tutela dell’ambiente e del paesaggio, con riguardo al controllo del territorio in tema di legalità e sicurezza. L’iniziativa, organizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e ideata da Ital Communications di Attilio Lombardi, prevede la partecipazione di un migliaio di ragazzi (12-18 anni) provenienti dalle scuole medie e superiori milanesi. Nel piazzale esterno del Teatro verrà allestita una mostra di mezzi automobilistici usati dall’Arma per la sicurezza e la salvaguardia dell’ambiente, così come è prevista l’esposizione di importanti reperti archeologici recuperati dall’Arma durante le sue attività investigative.La prima edizione del Format è stata realizzata con grande successo lo scorso marzo 2017 presso il Palazzo dei Congressi di Roma, registrando un importante coinvolgimento dei ragazzi presenti e dei maggiori media nazionali.
L’evento sarà condotto da Cristina Chiabotto e verrà suddiviso in cinque mini panel, che tratteranno le aree tematiche in cui generalmente operano i Carabinieri, con l’obiettivo di diffondere fra i giovani una cultura più capillare della legalità in materia ambientale. L’iniziativa è stata realizzata con il contributo di: Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition, di Pirelli e di ENI.E’ prevista la partecipazione di importanti testimonial del mondo dello spettacolo, della cultura e dello sport, come lo chef stellato Carlo Cracco, il cantante Fabio Rovazzi, la giornalista Rosanna Lambertucci, Valerio Staffelli di Striscia la Notizia, lo chef stellato Fabio Campoli e i Campioni Olimpici del Gruppo Sportivo dell’Arma dei Carabinieri.La mattinata sarà divisa in 5 aree tematiche (mini panel):
– “Tavolo della Salute” sulla qualità e autenticità dei prodotti agroalimentari È previsto l’intervento dei Nas, che illustreranno come accorgersi dei prodotti contraffatti e delle truffe coinvolgendo direttamente i ragazzi con un quiz Vero/Falso;
– Panel dedicato allo “Sport”, al quale parteciperanno diversi campioni olimpici e il Gruppo Sportivo dell’Arma dei Carabinieri;
– “Le investigazioni scientifiche” rivolto alle apparecchiature innovative per scoprire i reati. È previsto l’intervento dei RIS che dimostreranno le attività di intelligence con l’aiuto dei cani molecolari;
– “Le Riserve naturali, i parchi e le aree marine” racconta il prezioso contributo dell’Arma per il mantenimento e la protezione delle aree naturali, nonché delle attività anti-inquinamento e di recupero dei reperti;
– “La sfida della mobilità sostenibile e dell’innovazione tecnologica” spiega l’importanza della sostenibilità ambientale.
Un momento divertente e di grande coinvolgimento per i 1300 ragazzi presenti in sala sarà l’intervento musicale di Fabio Rovazzi, con i suoi brani più noti “Andiamo a Comandare”, “Tutto molto interessante” e il suo nuovo brano “Volare”.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Privacy Regolamento UE: dalla teoria alla pratica

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

antitrustMilano 22 giugno 2017 ore 10.00 Inizio dei lavori Hotel NH President, Largo Augusto 10 Stanno aumentando di numero e di volume le multe che Autorità privacy e Autorità Antitrust stanno comminando alle imprese per scelte in contrasto o in violazione con la normativa. Le multe sono significative perché sanciscono di fatto un principio fondamentale: le società non hanno il diritto di trattare i dati personali come vogliono. La tutela dei dati personali deve diventare parte integrante della governance delle aziende e delle scelte di business. Non si può prescindere dal rispetto di normative che sanciscono diritti fondamentali delle persone. I principi e gli obblighi in materia di protezione dei dati sono spesso applicati in modo insufficiente a livello di misure e pratiche interne sostanziali. Il Regolamento europeo introduce un approccio nuovo, basato sul rischio nel trattamento dei dati personali. Adempimenti e misure da graduare (in funzione anche dei costi) sulla base di principi generali ed in relazione alla “pericolosità” dei dati personali.
Il Regolamento di fatto obbliga a ripensare ai trattamenti in essere, a verificare l’impostazione dei sistemi e degli strumenti di trattamento. Appare inderogabile un vero e proprio salto di qualità: da un approccio teorico e formale ad un approccio sostanziale e pratico, che tenga conto dei rischi connessi al trattamento e dei tipi di dati trattati e che valorizzi la capacità di prevenire e gestire gli incidenti.
Il 25 maggio 2018, data di piena applicabilità del Regolamento europeo, sembra lontano ma risulta molto vicino se si pensa alle azioni e alle misure che il nuovo principio di responsabilità richiede di mettere in atto per garantire che i principi e gli obblighi stabiliti nel Regolamento siano rispettati e per dimostrare tale osservanza, su richiesta, alle Autorità di controllo. Nel corso dell’incontro, di taglio pratico, saranno affrontati importanti tutti i temi connessi ai numerosi cambiamenti nel quadro normativo europeo e il conseguente impatto su imprese, istituzioni e persone. Relatori:
Alessandro Frillici, Avvocato Patrocinante in Cassazione
Patrizia Ghini, Consulenza e Organizzazione aziendale – Studio Patrizia Ghini
Raffaele Zallone, Studio Legale Zallone
Rodolfo Zani, Crowe Horwath Studio Associato Servizi Professionali Integrati.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tavola rotonda su Diversità linguistica ed equità nell’Università

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

torinoTorino giovedì 25 maggio, dalle h. 18.00 alle h. 20.00, presso gli spazi del Centro Studi Sereno Regis, via Garibaldi, 13 una tavola rotonda con lo scopo di dibattere di tali aspetti, dal tema Diversità linguistica ed equità nell’Università. Interverranno esponenti di primo piano del mondo culturale e accademico torinese e non solo, che da tempo si occupano di problematiche linguistiche, come il Prof. Gianluigi Beccaria (Università di Torino), la Prof.ssa Maria Agostina Cabiddu (Politecnico di Milano), il Prof. Enrico Prenesti (Università di Torino) e il Dr. Michele Gazzola (Humboldt-Universität zu Berlin). In tale occasione sarà presentato in anteprima assoluta il libro “L’italiano alla prova dell’internazionalizzazione”. I lavori si concluderanno con una testimonianza di Gian Carlo Fighiera sulle idee di giustizia linguistica di L.L. Zamenhof, inventore della lingua esperanto, nell’anno in cui si celebra il centenario della sua scomparsa. La tavola rotonda sarà moderata dalla Dott.ssa Francesca GM Gastaldi.
L’affermazione e diffusione dell’inglese, da un punto di vista storico e linguistico, costituisce un fenomeno culturale sempre più in espansione. Di recente tale tendenza è recepita anche nel contesto accademico, esprimendosi anche con l’adozione di politiche linguistiche che incentivano l’uso esclusivo dell’inglese a livello didattico oltre che nella comunicazione scientifica. La sentenza della Corte Costituzionale (decisione del 21/02/2017; sentenza n. 42) rispetto all’uso dell’inglese nella didattica accademica invita invece a riflettere sulle effettive possibilità ed esiti di applicazione di tali politiche: quali potrebbero essere le conseguenze, da un punto di vista formativo e sociale, sulle future generazioni? Quali gli esiti per l’uso della lingua italiana a livello accademico? Quali effetti sulla qualità della trasmissione del sapere?

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cardinal Gualtiero Bassetti nuovo presidente CEI

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

gualtiero bassetti“Rivolgo a Sua Eminenza Cardinal Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia – Città della Pieve, i più devoti auguri per la nomina a Presidente della Conferenza Episcopale Italiana” ha dichiarato il Presidente Nazionale U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes Santuari Internazionali) Antonio Diella.
“A sua Eccellenza, va la preghiera e la dedizione di tutta la comunità unitalsiana, affinché possa affrontare un impegno così dinamico, complesso e straordinario in questa nuova importante missione pastorale affidatagli dal Papa. Tale compito é nel solco spirituale del Cardinal Angelo Bagnasco, un uomo – ha concluso Diella – che ha sempre voluto che noi tutti fossimo uniti, nell’associazione, nei rapporti intessuti e nel cammino religioso che l’Unitalsi compie nella Chiesa”.
Auguri anche dalla politica: “Buon lavoro al cardinale Gualtiero Bassetti, nuovo presidente della Conferenza episcopale italiana. Ne conosco la solidità dottrinale e la passione pastorale. Ho avuto modo di apprezzarne ancora una volta la capacità di entrare in rapporto con tutti quando a marzo venne a incontrare i giovani della scuola di formazione politica che con la fondazione Costruiamo il futuro abbiamo fatto a Roccaraso. Con lui la Chiesa italiana ha una guida certa e attenta ai bisogni di tutti, dalle famiglie ai lavoratori, e alla dimensione caritativa e culturale della fede come la sua esperienza di vescovo documenta”. Lo dichiara Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Alternativa popolare.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Leave a Comment »

Una strage trans-generazionale

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

manchester arenaIl terrorismo continua a colpire nell’anonimato, con anonime vittime e anonimi esecutori materiali, ma qualcosa è cambiato in questa strage di Manchester, sarebbe cambiato il parametro del terrore, che si appresta a diventare trans-generazionale, perché colpire i bambini e i ragazzi coinvolge direttamente due o tre generazioni, comprendendo i genitori e i nonni delle vittime. Cercare di chiarire il concetto di terrorismo, in questa sede, ci porterebbe lontano e sarebbe un discorso lungo e articolato. Assumiamo per buona l’identificazione che la cultura occidentale si spreca a propagandare. Dovremmo esaminare alcuni quesiti, che con molta accuratezza ci viene vietato di valutare, e fornire ipotesi di risposte.Dobbiamo però chiederci : “ Qual è lo scopo dei terroristi ?” “Quale strategia li ispira?”. Innanzitutto si deve prendere atto di avere di fronte una costellazione frazionata e non un soggetto monolitico; le definizioni siamo noi stessi a fornirle legittimando il terrorismo con l’ attribuzione di una compattezza ideale, programmatica e operativa, che non ha. Questa compattezza viene riconosciuta identificando nel terrorismo un nemico da abbattere con una dichiarazione di guerra totale. Ma le guerre si fanno in due e il terrorismo è, per definizione, unilaterale, non porta divise, non innalza bandiere, opera e agisce all’improvviso, vilmente, e colpisce nel mucchio con il solo scopo di seminare terrore. Il suo obiettivo non è “il nemico” da abbattere e combattere, ma il popolo-spettatore, vittima passiva, primo attore di una tragedia che non vuole recitare. La guerra globale al terrorismo dichiarata dall’America serve solo all’America stessa, particolarmente all’attuale America di Trump, che può, così, incrementare il lucrosissimo circuito del commercio delle armi.
terrorismoDall’11 settembre le azioni terroristiche si sono incrementate, diventando quello che aspiravano ad essere: una minaccia diretta non agli Stati, ma ai popoli. Per questo non può essere combattuto come si combattono le guerre vere, perché non si tratta di una guerra, mancando l’elemento primario che contraddistingue tutte le guerre, e cioè lo scontro frontale. La predicazione impotente dichiara che “occorre alzare la guardia, inasprire i controlli”, trascurando l’impossibilità di esercitare un severo controllo dei punti ritenuti “sensibili”, perché al terrorismo non importa l’immagine pubblica da colpire, bensì l’immagine che il popolo-vittima potrà recepire.
Blindare l’intero Occidente significherebbe accettare e riconoscere la vittoria del terrorismo, modificare i modelli di vita appare impensabile.
Il terrorismo non ha una strategia, perché non ha un modello di società da proporre, apparendo velleitaria l’ipotesi stessa che si tratti di una “guerra di religione”.
Una eventuale destabilizzazione dell’Occidente non gli servirebbe ; nello stesso tempo è sbagliata la strategia occidentale, che vorrebbe imporre il proprio modello di vita a livello planetario. Il terrorismo si ribella a questa pretesa, mirando a terrorizzare, non a conquistare: il terrore è un mezzo, mentre il programma di conquista è un fine. L’idea di convertire il mondo intero all’Islam non è praticabile, a tale ipotesi nessuno potrebbe credere. La guerra totale al terrorismo veste, però, gli stessi panni del terrorismo, colpendo nel mucchio, evitando lo scontro, stimolando, così, quella reazione rappresentata dagli atti terroristici. Dalla guerra totale bisogna trasferirsi sul terreno della politica internazionale, della diplomazia, del dialogo, ma anche della revisione delle politiche che fanno apparire l’Occidente un invasore che vuole imporsi per motivazioni economiche, accettando, riconoscendo e rispettando le differenze sociali, culturali e antropologiche, favorendo la reciprocità paritaria dell’integrazione globale e programmando, in tempi certi, una redistribuzione universale delle risorse del pianeta, che oggi sono drammaticamente unilaterali con il 10% della popolazione mondiale che possiede il 65% di tutte le ricchezze, mentre miliardi di persone vivono in estrema indigenza, con milioni di vittime incolpevoli, specie nelle fasce più deboli come i bambini, gli anziani e le donne. Gli interessi delle lobbyes delle armi conducono verso un mare in tempesta, che finirebbe con l’annientare tutte le parti contendenti.
Circondare, assediare, condurre alla resa il terrorismo si può e di deve, ma non con il fragore dei missili intelligenti; l’unica alternativa possibile è l’assedio da parte della diplomazia, per ricondurre queste drammatiche controversie nell’alveo della politica e del dialogo, nell’umiltà di riconoscere il diritto di tutti i popoli all’autodeterminazione. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Viasat Group ha acquisito la bulgara EuroGPS

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

viasatViasat Group, eccellenza italiana leader nel mercato europeo dell’IoT, annuncia l’acquisizione della società EuroGPS, market leader in Bulgaria, Macedonia e Serbia nella commercializzazione di sistemi elettronici, piattaforme software, servizi e BigData similari a quelli della società acquirente. Con l’ingresso nel Gruppo, EuroGPS prenderà il nome di Viasat Technology ed entrambe le realtà beneficeranno del know-how condiviso e di importanti sinergie nell’innovazione, nello sviluppo e nella produzione che riguarderanno l’intero Gruppo.
EuroGPS, oggi Viasat Technology, è infatti un operatore nato all’insegna dell’Internet of Vehicles, con soluzioni software e hardware all’avanguardia che le hanno consentito di conquistarsi una quota del mercato locale superiore al 50%.”L’investimento previsto – ha dichiarato Domenico Petrone, Presidente e CEO di Viasat Group – mira ad ampliare il contesto geografico in cui il nostro Gruppo può operare come market leader, garantendo a tutta la nostra variegata clientela un servizio che sappia soddisfare ovunque le sue esigenze sempre più globali, senza rinunciare ai vantaggi di un’assistenza locale”. “Entrare a far parte della famiglia di Viasat – è il commento di Ivaylo Georgiev, CEO della controllata bulgara – ha segnato il traguardo più significativo nella storia di questa azienda. Considerando il mercato globale dell’IoT, altamente dinamico e frammentato, confidiamo che questa collaborazione possa aumentare la competitività e creare numerose opportunità di business in Bulgaria, ma non solo”. Negli ultimi anni, la società è molto cresciuta nel settore dell’Intelligent Transportation System, implementando con successo soluzioni per il trasporto urbano nelle quattro città principali in Bulgaria e a Skopje in Macedonia. Per quest’ultima, vincendo prestigiosi riconoscimenti internazionali.”Siamo lieti e orgogliosi – ha dichiarato Marco Petrone, Vice Presidente e General Manager di Viasat Group – di annunciare questa nuova operazione. Il fatturato estero del Gruppo è cresciuto in maniera esponenziale in soli tre anni, così come il numero di Paesi in cui abbiamo esteso la nostra presenza diretta (Italia, Spagna, UK, Romania, Portogallo, Polonia, Belgio e Bulgaria) e indiretta in oltre 50 paesi tra Europa, Africa, Medioriente e America Latina. La capacità di quest’azienda, e delle persone che ne fanno parte, di evolversi al passo con i tempi, ha consentito uno sviluppo costante della nostra proposizione, ormai declinatasi in un ampio ventaglio di prodotti hardware, software, servizi e dati, aventi in comune il proprio posizionamento strategico in quel mercato generalmente descritto come Internet of Things”. Nata trent’anni fa come società specializzata nel tracciamento satellitare e nel ritrovamento di auto rubate, a Viasat viene oggi richiesto da molteplici operatori la capacità di raccolta ed elaborazione di dati telematici provenienti dai loro clienti, oltre ad aver naturalmente sviluppato una propria base dati e clienti ai quali offrire i propri servizi a marchio Viasat. (foto: viasat)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornate di Cultura Spagnola

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

collegio di spagnaBologna, via Parigi 5 da giovedì 25 maggio a sabato 27 maggio, il Museo di San Colombano – Collezione Tagliavini (in collaborazione con il Reale Collegio di Spagna (Bologna, via Collegio di Spagna 4) organizza ed ospita tre giornate dedicate alla cultura della Spagna e dell’America Latina.Si comincia giovedì 25 maggio con il concerto serale a San Colombano dal titolo Musica di danza della Spagna e dell’America Latina e si prosegue venerdì 26 maggio con la conferenza-concerto dedicata al tango. Le giornate di cultura spagnola si concluderanno sabato 27 maggio al Collegio di Spagna con un doppio concerto alle ore 17 e alle ore 19. Il primo spettacolo vedrà protagonisti il maestro Liuwe Tamminga al clavicembalo e all’organo e Wonmi Kim la pianista, nel secondo concerto si esibirà Roberto Fresco all’organo della Chiesa di S. Clemente. Programma:
Giovedì 25 maggio ore 20.30 Concerto Musica di danza della Spagna e dell’America Latina Beatriz Oyarzabal Piňan, Patrizia Vaccari soprani, Antonia Fino contralto, Fabiano Merlante chitarra, Wonmi Kim pianoforte
Musiche di: S. Castro de Gistau, F. Chopin, M. Moszkowski, S. Yradier, G. Rossini, S. Mercadante, C. Debussy, M. Ravel, I. Albéniz, L. Godowski
San_Colombano_concertoIngresso gratuito previo ritiro del coupon a partire dal sabato 20 maggio 2017
Venerdì 26 maggio ore 18 Conferenza-concerto “Il Tango” Dimitri Papanikas: Il tango: invenzione di una tradizione con Vincenzo Di Donato baritono, Joanna Piszczorowicz, Isabella Bison violini, Federico Bandini contrabbasso, Carlo Maver bandoneón, Liuwe Tamminga pianoforte, Musiche di: C. Gardel, A.G. Viloldo, G.H. Matos, A. Piazzolla Ingresso gratuito fino all’esaurimento dei posti disponibili
Sabato 27 maggio (Collegio di Spagna) ore 17 e ore 19
Giornata di cultura spagnola Ore 17 Concerto con Liuwe Tamminga clavicembalo, organo e Wonmi Kim pianoforte Musiche di: A. de Cabezón, I. Albéniz, M. Ravel e autori anonimi spagnoli.
Ore 19 Concerto d’organo nella Chiesa di S. Clemente con Roberto Fresco
Musiche di: E. Lacerna, F. Correa de Arauxo, J. Del Vado, F. Andreu, P. Bruna
Ingresso gratuito fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Servizio Sanitario Nazionale e l’investimento in ICT

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

camera deputati2Roma, 5 giugno 2017 – ore 9.00 Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati via di Campo Marzio 74 convegno “Il Servizio Sanitario Nazionale e l’investimento in ICT – Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione. L’esperienza di Senior Italia FederAnziani”.
La crisi economica che il Paese sta vivendo e la conseguente riduzione delle risorse finanziarie necessarie per garantire il diritto alla salute a tutti i cittadini, diritto sancito dalla Costituzione, inducono a considerare l’investimento in innovazione tecnologica una delle possibili soluzioni per risolvere l’impasse.
Gli “over 65” assorbono circa il 68% delle spese del Servizio Sanitario per la gestione delle cronicità: il costo sanitario medio di un anziano cronico è pari a 4 volte quello pro-capite medio.
Senior Italia FederAziani ha attivato un progetto pilota per la realizzazione di una piattaforma informatica che possa mettere in rete Centri Anziani, Policlinici Universitari e Medici di Medicina Generale semplificando l’accesso alla prevenzione e riducendo considerevolmente i costi per l’assistenza primaria.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Educated people more likely to have affairs

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

educated cheatA shocking new survey has revealed that the more education people in the United Kingdom receive, the more likely they are to have an affair. Statistics show that more than 69% of women and over 65% of men who achieve higher education will be tempted to stray.The study, conducted by VictoriaMilan – a dating site for married and attached people looking to have an affair – looked into the education levels of more than 5 million of its active users to discover whether a person is more or less likely to stray based on their level of education.The survey polled men and women from all walks of life, taking into account people who didn’t complete high school or college, those who graduated from high school, technical school, college or achieved a Bachelor’s, Masters or Doctorate.The group most likely to engage in an erotic affair is those who graduated from college, with 36.87% of women and 25.23% of men confessing they have strayed.A trend appears with the next level up in education – a Bachelor’s degree – gives people a bit more confidence, with 18.98% of women and 20.32% of men deciding to embark on an adulterous adventure.Men and women with a Masters are third most likely to slip between the sheets with someone other than their beloved partner. 16.75% of men and 14.45% of women who have achieved their Masters have no issue getting hot and heavy with someone outside of their primary relationship.The most faithful women are those who have achieved their Doctorate (1.40%) followed by those who completed technical education (3.44% women). The men least likely to stray are those who didn’t complete high school (2.33%) followed by those achieved their Doctorate (3.12%).
Founder and CEO of Victoria Milan, Sigurd Vedal, said the survey showed that the more educated men and women, the more likely they are to get hot and heavy between the sheets with someone other than their primary partner.“People with university credentials are the ones most likely to have an affair and those with limited education are the most faithful. What this tells us is that highly educated people are likely to have more time on their hands, while the working class are too busy making ends meet to have time for a sexy fling,” Mr Vedal said. (photo: educated cheat)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Futuro del bilancio dell’Unione europea

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

parlamento europeo romaRoma Venerdì 26 maggio, alle ore 16.00 presso lo Spazio Europa, via IV Novembre 149 il Vice direttore Generale della Direzione generale Bilancio della Commissione europea Silvano Presa terrà un dibattito pubblico sul futuro del bilancio dell’Unione europea e sul Libro bianco sul futuro dell’Europa, rispondendo alle domande dei cittadini.
Lo scopo dei Dialoghi organizzati dalla Commissione europea è avvicinare i cittadini all’Unione europea, dando loro la possibilità di esprimere opinioni, porre domande e ricevere risposte direttamente dai rappresentanti della Commissione europea sulle questioni che toccano la loro quotidianità e stanno loro più a cuore.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In oncologia è sempre più importante il ruolo svolto dalle Unità di Farmaci Antiblastici (UFA)

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

Istituto_Nazionale_Tumori_Regina_Elena_-_RomaSi tratta di laboratori centralizzati per la produzione di farmaci antitumorali. Queste strutture però non sono distribuite in modo equo su tutto il territorio nazionale. In totale, secondo i dati raccolti dal Libro Bianco AIOM nel 2016, sono 256: 128 sono al nord (pari al 38%), 61 al Centro (18%) e 67 al Sud (20%). E’ quanto emerso dal convegno Quali modelli organizzativi nella preparazione centralizzata e gestione dei farmaci in Oncologia promosso dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e della Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie (SIFO) e che si tiene oggi presso l’IRCCS-Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia. “Le UFA hanno principalmente l’obiettivo di migliorare efficienza e sicurezza, e di razionalizzare l’organizzazione del lavoro all’interno dei reparti di oncologia – afferma il prof. Carmine Pinto presidente nazionale AIOM -. Garantiscono, infatti, una migliore gestione di farmaci estremamente complessi e costosi. Quindi possono ridurre sia i rischi per la salute dei pazienti che gli sprechi per l’intero sistema sanitario nazionale. Occorre però far evolvere il sistema in particolare per quello che riguarda i modelli organizzativi in continuità con le Unità Operative di Oncologia. Inoltre le UFA all’interno delle reti oncologiche potrebbero essere non più riferimento di un singolo ospedale ma anche di un’intera provincia o di un’area vasta”. “I vantaggi introdotti dalle UFA sia in termini economici che di qualità dell’assistenza sono enormi – prosegue il prof. Marcello Pani presidente nazionale SIFO -. Queste unità possiedono, infatti, delle attrezzature e apparecchiature molto sofisticate, avanzati sistemi informatici e sono regolarmente sottoposte a controlli rigorosi. Devono rispettare delle norme restrittive e tutto ciò è fatto soprattutto per diminuire i rischi per i pazienti. Tuttavia un’eccessiva centralizzazione della preparazione dei farmaci può ridurre la così detta flessibilità delle terapie. Oggi i trattamenti contro i tumori sono sempre più personalizzati e su misura del singolo paziente che spesso deve cambiare tipologia di cura durante la malattia. Bisogna quindi trovare un giusto equilibrio tra questi due aspetti dell’oncologia. Per questo stiamo lavorando insieme all’AIOM per stabilire dei modelli organizzativi validi per tutto il territorio nazionale”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Siglato l’accordo Cedacri – Deutsche Bank

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

Deutsche bankCollecchio (Parma),Il Gruppo Cedacri e Deutsche Bank SpA annunciano di aver siglato l’accordo che vede Cedacri come nuovo partner della Banca per la fornitura del Sistema Informativo. Le attività che porteranno al processo di migrazione dei sistemi informatici della Banca sulla piattaforma Cedacri hanno avuto inizio nel mese di maggio 2017. Il contratto firmato il 23 maggio 2017 prevede, in particolare, che Cedacri metta a disposizione di Deutsche Bank i sistemi per la gestione di alcuni servizi bancari retail, come ad esempio: i pagamenti, la gestione conti correnti e i prodotti di investimento.
Il Gruppo Cedacri, focalizzato sullo sviluppo di soluzioni di outsourcing, occupa una posizione di leadership nel mercato garantita da più di 150 clienti tra istituzioni finanziarie, assicurazioni e società di servizi alle quali è in grado di fornire una gamma completa e integrata di soluzioni: full outsourcing, facility management, soluzioni software e system integration, business process outsourcing. Con 50 milioni di transazioni gestite giornalmente, 33.000 utenti utilizzatori del sistema, 46.000 Mips di potenza elaborativa mainframe e 7.500 server, i data center di Cedacri si collocano ai primi posti tra i data center italiani. Il fatturato consolidato 2016 si è attestato sui 274 Mln di euro. Cedacri è certificata ISO 9001: 2008, ISO/IEC 27001: 2014, ISO/IEC 20001-1: 2011, ISAE 3402 Type Two e ISAE 3000. http://www.cedacri.it
Deutsche Bank offre servizi e prodotti di banca commerciale, banca d’investimento, transaction banking, asset e wealth management (risparmio gestito e gestione dei grandi patrimoni) ad aziende, governi ed enti pubblici, investitori istituzionali, piccole e medie imprese, famiglie e privati. Deutsche Bank è la banca leader in Germania, con un forte posizionamento in Europa e una presenza significativa nelle Americhe e nell’area Asia Pacifico. L’Italia rappresenta il suo primo mercato europeo (dopo la Germania). Con circa 4 mila dipendenti, 620 punti vendita sul territorio nazionale e 1.500 consulenti finanziari, l’Istituto è tra i più importanti gruppi internazionali presenti in Italia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, Giunta istituisce Cabina di Regia per l’Agenda Digitale di Roma Capitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

Online Banking ComputerLa Giunta capitolina ha approvato la delibera con cui si istituisce la Cabina di Regia dell’Agenda Digitale di Roma Capitale che risponde all’obiettivo di definire in maniera condivisa e con il coinvolgimento di tutte le strutture capitoline un percorso di attuazione, coordinamento e monitoraggio del primo piano strategico sulla trasformazione digitale dell’Amministrazione Capitolina, approvato lo scorso febbraio.“L’istituzione della Cabina di Regia è il primo significativo intervento sul funzionamento della macchina amministrativa in direzione di un progressivo superamento della logica dei compartimenti stagni e in favore di un sistema di governance multilivello – dichiara l’Assessora a Roma Semplice Flavia Marzano – In altri termini, introduciamo formalmente un nuovo modo di lavorare basato su progetti di innovazione pluriennali che coinvolgono più strutture su obiettivi strategici trasversali. L’Agenda Digitale è quindi un progetto complessivo dell’amministrazione capitolina e non solo specifico di area ICT, con il Direttore Generale nel ruolo di coordinatore della Cabina di Regia”.Semplificare e uniformare gli strumenti di programmazione e verificarne coerenza ed efficacia, anche attraverso attività di proposta, di impulso e di supporto tecnico per le decisioni da adottare nelle sedi istituzionali competenti. Questi i compiti attribuiti alla Cabina di Regia che si avvarrà di una segreteria tecnica dedicata a favorire l’attuazione del project management, integrando modalità e metodologie di pianificazione e controllo.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Piano led: Campidoglio, firmata convenzione Roma Capitale-Università

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

la sapienza romaRoma. Una nuova visione di città passa anche dal coinvolgimento delle eccellenze del territorio per la tutela e il rispetto della bellezza dei luoghi e dei suoi cittadini. L’Amministrazione vuole realizzare un piano di illuminazione che sia all’altezza della Capitale mettendo mano a un progetto precedente all’attuale governo, che non rendeva giustizia alla città e porre inoltre le basi per le linee guida del Piano regolatore di illuminazione pubblica (Pric). Questo l’obiettivo con cui è stata sottoscritta la convenzione tra Roma Capitale, il Master in Lighting Design dell’Università La Sapienza e il Laboratorio di illuminotecnica e acustica dell’Università di Roma Tre, in stretta sinergia con Acea. Il programma di ricerca delle due Università andrà quindi a completare e integrare il lavoro del tavolo tecnico avviato dall’Assessorato ai Lavori Pubblici che coinvolge il Dipartimento (Simu), Acea, la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, la Soprintendenza Speciale archeologia, belle arti e paesaggio di Roma. Il lavoro di ricerca si svolgerà in particolare sull’analisi diretta dei luoghi a partire dallo stato attuale, per poi proseguire con le misurazioni e verifiche degli impianti installati, l’indicazione delle eventuali correzioni da apportare, l’assistenza al collaudo degli impianti e, infine, le prime linee guida del Piano regolatore di illuminazione pubblica. L’indagine terrà presente: la sicurezza, reale e percepita, dei cittadini; la tutela dei sistemi di illuminazione esistenti ritenuti parte del patrimonio culturale e il loro adeguamento alle nuove tecnologie; la valutazione dell’impatto di illuminazione stradale sui beni architettonici, culturali e ambientali; l’applicazione delle norme sul contenimento dell’inquinamento luminoso.Per quanto riguarda l’analisi dello stato attuale, si tratta di: verifiche relative all’attuale situazione dell’illuminazione pubblica sul territorio e degli impianti già modificati nell’ambito dell’attuazione del piano led, la raccolta di documentazione disponibile presso gli uffici competenti dell’Amministrazione Capitolina e della Società di Servizi Acea oltre a sopralluoghi ricognitivi necessari per individuare le caratteristiche degli impianti e le diverse tipologie. L’attività – effettuata con strumenti specifici tra cui videofotometro, spettroradiometro, luxmetro, colorimetro – prevede misurazioni e verifiche degli impianti installati con rilievo: dei livelli di illuminazione sui piani “orizzontali” e “verticali” (carreggiata, marciapiedi, edifici); dei livelli di illuminazione delle sorgenti tradizionali e delle nuove sorgenti led. A conclusione dell’attività di analisi, sarà prodotta una relazione con le soluzioni da proporre a completamento o correttivo del piano led e sarà successivamente prevista assistenza in fase di collaudo anche con misurazioni a campione per la verifica delle apparecchiature installate. Al termine dell’intero studio di analisi, le Università coinvolte forniranno anche le prime linee guida del Piano regolatore di illuminazione pubblica (Pric).“L’obiettivo di questa amministrazione è lavorare al meglio per il bene della città e dei suoi luoghi. Per questo – dichiara l’assessore all’Urbanistica e Infrastrutture, Luca Montuori – sul piano led siamo voluti intervenire creando un tavolo tecnico cui abbiamo voluto che partecipassero, oltre a tutti i competenti uffici del Comune e alla Soprintendenza, le Università che devono essere considerate portatrici di saperi e di conoscenze utili al territorio. Le migliori eccellenze del campo insieme a giovani professionisti in fase di specializzazione ci aiuteranno a migliorare il piano esistente in vista di una futura programmazione. Ci siamo presi l’impegno di migliorare un piano che prevedeva semplicemente la sostituzione di corpi illuminanti con un progetto che guardi al racconto della città attraverso le sue luci”.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Teatro: Un Vero Capolavoro

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

un vero capolavoroRoma 30 maggio Sala Uno Teatro Piazza di Porta San Giovanni, 10 (La pièce sarà in scena fino al 4 giugno tutti i giorni alle 21.00 e la domenica alle 18.00) debutterà lo spettacolo “Un Vero Capolavoro” scritto, diretto e interpretato da Ivan Bellavista e Sandra Conti con la partecipazione straordinaria di Francesca La Scala. La compagnia del “Molière Immaginario”, capitanata da Ivan Bellavista (decennale collaboratore scenico di Antonio Rezza e Flavia Mastrella (Rezzamastrella) in successi come “Fratto_X” e “Anelante”), torna con un nuovo spettacolo, “Un Vero Capolavoro”, una spiazzante favola teatrale scritta, diretta e interpretata insieme a Sandra Conti. Dopo il mito dissacrato del Don Giovanni di Molière, si torna su un palco vestito solo dell’essenziale. Questa volta a essere celebrato è il Teatro come Spazio, che diventa un vero e proprio Altrove in cui tutto è concesso e dove ognuno può essere ciò che vuole. Un uomo è in fuga: da giorni due scagnozzi tentano di acciuffarlo, ma l’uomo è evanescente. Forte del fatto di trovarsi in un luogo camaleontico, in cui ogni fantasia può assumere le sembianze della realtà, non fa che travestirsi e mimetizzarsi, saltellando da un luogo all’altro, da un’epoca all’altra, vestendo i panni dei più svariati personaggi, veri o immaginari, famosi o sconosciuti, insoliti o ordinari. Balla, canta, salta, recita, trascinando i suoi inseguitori nella propria allegra ed egocentrica follia, re indiscusso di quel luogo, padrone delle proprie fantasie.Perché lo inseguono? Cosa vogliono da lui? Semplice, farlo tornare in vita! Sì, il protagonista altri non è che un uomo caduto in coma, che ora ha l’opportunità – anzi il dovere – di risvegliarsi e tornare ai suoi affetti terreni. Sembrerebbe un’opportunità straordinaria, ma c’è chi, come lui, a una vita reale e mediocre preferisce un limbo sospeso, un Altrove giocoso in cui tutto è possibile, uno spazio così simile al palco di un teatro, in cui poter rappresentare una vita, mille vite, tutte straordinarie.Tra numeri musicali, brillanti coreografie e inaspettati cambi di registro, “Un Vero Capolavoro” vi lascerà senza fiato. Biglietto intero 15 euro/ridotto 10 euro/convenzioni 8 euro – Tessera associativa del Teatro 2 euro. (foto: un vero capolavoro)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

European Business Summit explores the future of the technology industry

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

londonLondon. As the EU General Affairs Council meet to discuss Brexit today, the Rt Hon Philip Hammond and members of the European Commission, such as Pierre Moscovici, and Jykri Katainen, will meet to debate what is next for Europe at the European Business Summit. Topics of discussion will include the future of the single market, retaining and attracting young talent in Europe, and future-proofing European industry.One of the hot topics is the future of the technology industry, with a planned roundtable discussion focussing on how to develop an industrial strategy for Europe. FacilityLive, an Italian start-up that is transforming information through unique ‘human language search’ technology, will be speaking for the third year running. They are amongst a group of ambitious firms who are helping revolutionise their individual sectors, by strengthening the business environment for start-ups and creating an ecosystem that nurtures world class leaders in technology. Gianpiero Lotito, the CEO and co-founder of FacilityLive, comments “We are now seeing more multinational companies investing in UK technology start-ups, such as with Japan’s SoftBank financing Improbable. This type of investment highlights Britain and Europe’s exciting potential to produce world-leading technology innovations, but we need to create the right conditions to ensure that companies succeed in Europe and stay in Europe.”
At the European Business Summit, Lotito will shed light on how to develop a successful technology strategy for Europe. With its objective to open up digital opportunities for business and people, he will place emphasis on how the Digital Single Market will allow Europe to become a world leader in the digital economy. Lotito continues: “Europe is a greenfield of opportunity for technology innovators. However, in the current post-Brexit landscape, Europe shouldn’t be looking to simply emulate Silicon Valley or the Asian model. We need to think about distinctive models to encourage growth in Europe.” “The Digital Single Market is crucial to the creation and facilitation of a model made up of ‘small valleys’. We must strive to protect and promote collaboration within Europe’s small towns and also cross-communication between them. Our world class small cities built around leading universities, offer the perfect ecosystem for incubating and cross-fertilising innovation. It is possible to create a multitude of small valleys, where digital innovators work in conjunction with students, entrepreneurs, young skilled professionals and vibrant local institutions. If given the chance to develop and expand, it will pave the way for European technology companies to pursue opportunities that would have been inconceivable a few years ago.”
FacilityLive is an Italian high tech startup with global ambitions, based in Pavia, London and Brussels, which develops a next generation technology for the organisation, management and search of information with patents granted in 44 countries worldwide Founded in 2010 by Mariuccia Teroni and Gianpiero Lotito, innovators for over twenty years in the testing of digital technologies in the publishing world, FacilityLive is already adopted by leading Global and Pan-European companies and world-class system integrators.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Einstein in Tuscany”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

virgoCascina (Pisa) sabato 10 giugno 2017, dalle ore 10 alle 13, all’Osservatorio Gravitazionale Europeo a Cascina, in provincia di Pisa, Grazie all’evento “Einstein in Tuscany”, sarà possibile conoscere più da vicino Virgo, il rilevatore di onde gravitazionali noto a livello mondiale, accompagnati da una guida d’eccezione. Sarà il fisico americano Daniel Hoak, che ha partecipato ai progetti Ligo negli Stati Uniti (Interferometro della National Science Foundation americana) e Virgo in Italia, a presentare il funzionamento dell’interferometro laser situato alle porte di Pisa.
Sarà una reale full immersion nell’affascinante mondo della scienza fatta per la prima volta interamente in lingua inglese. Dopo una presentazione di facile comprensione, verrà dato spazio alle domande e successivamente si procederà al tour della struttura suddivisi in piccoli gruppi. Un’occasione unica per i visitatori interessati a scoprire Virgo, questa meraviglia tecnologica composta da due bracci gemelli lunghi 3 Km, frutto di una collaborazione italo-francese che attualmente impegna più di 300 scienziati provenienti da 6 paesi europei – Italia, Francia, Olanda, Polonia, Ungheria e Spagna – e dagli Stati Uniti. La prima rilevazione diretta delle onde gravitazionali realizzata con questo strumento è avvenuta nel 2015, cento anni dopo la teoria di Einstein, ed ha aperto le porte a una nuova era per lo studio dell’Universo.
virgo1Anche i più piccoli potranno partecipare alla visita. Per loro sono previste anche altre attività tra cui la possibilità di osservare il Sole grazie agli speciali telescopi messi a disposizione dall’Associazione Astrofili Cascinesi.
Al termine del tour, un delizioso pranzo vegetariano a buffet organizzato da L’Alba Catering del Cuore offrirà un momento conviviale della durata di circa un’ora durante il quale condividere pensieri e impressioni con insegnanti madrelingua e interlocutori stranieri.
La quota di partecipazione è di 35 euro per gli adulti e di 20 euro per i bambini (pranzo incluso). Il ritrovo è fissato presso EGO – European Gravitational Observatory in via E. Amaldi a S. Stefano a Macerata (Cascina – Pisa). Per chi lo richiede c’è la possibilità del trasporto andata e ritorno dalla Stazione Centrale di Pisa a EGO al costo di 10 euro.
I posti sono limitati. Per informazioni e prenotazioni, consultare il sito http://www.newyorkenglish academy.com
virgo2New York English Academy: Siamo una Scuola di lingua inglese che nell’insegnamento applica metodi innovativi e al passo coi tempi. Il nostro motto è “Impara l’inglese attraverso le tue passioni”, poiché crediamo che il modo migliore di imparare una lingua è quello di divertirsi e appassionarsi, attraverso un pieno coinvolgimento nelle attività proposte e con gli strumenti utilizzati nell’iter di apprendimento.
Per questo collaboriamo con molte importanti istituzioni culturali e con professionisti della lingua inglese altamente creativi, offrendo costantemente nuovi ed originali eventi e corsi per gli appassionati della lingua inglese di tutti i livelli anche in base alla propria formazione. “Einstein in Tuscany” è il primo di una nuova serie di eventi che verranno proposti per creare un ponte con la comunità internazionale presente in Toscana e dare occasioni di scambio e confronto culturale e linguistico.
New York English Academy è diretta dal prof. Shemtov, docente di madrelingua inglese di New York City, con più di 17 anni di esperienza nell’insegnamento e nella consulenza presso le città di New York, Praga, Berlino e Pisa. (foto: virgo)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »