Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 7 giugno 2017

Scuola italiana all’estero: la riforma è realtà

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

scuola italiana estero

Posted in Estero/world news, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Contratto, domani al via incontri all’Aran

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

ministero-pubblica-istruzioneDomani saliranno all’Aran i sindacati per avviare la contrattazione che nel volgere di alcune settimane dovrebbe portare alla messa a punto dell’Atto di Indirizzo. E, quindi, entro la fine del 2017, alla sottoscrizione dei contratti di categoria. Anief rinnova l’invito ai sindacati rappresentativi a non firmare la proposta e a ricorrere per ottenere l’adeguamento dell’indennità di vacanza contrattuale che in assenza del contratto, per lo stesso triennio, porterebbe subito nelle tasche dei lavoratori 3.820 euro e altri 1.820 euro dal 2019 a regime (praticamente uno stipendio in più l’anno). Invece dei 1.205 euro previsti da questo accordo a perdere che, tra l’altro, non garantirà gli stessi incrementi per tutti.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): a oggi, un lavoratore della scuola ha poco da ridere per il rinnovo del contratto di categoria. Perché andrà a perdere quasi 2.600 euro in meno di arretrati al lordo. Più 715 euro in meno all’anno, a regime, a partire dal 2018. Tutto questo, al netto dell’indennità di vacanza contrattuale che tutti sanno essere la metà di quanto deve essere recuperato al momento della firma del contratto. Si tratta di cifre importanti. Che, alla luce delle risorse minimali stanziate dal Governo, solo il ricorso al giudice del lavoro può garantire.Anief ha deciso di inviare dei modelli di diffida specifici per lo sblocco dei 105 euro di indennità di vacanza contrattuale da settembre 2015 e per l’assegnazione in busta paga della stessa cifra quando si firmerà il contratto. Perché la loro presentazione offre molte più garanzie del contratto di categoria, il peggiore della storia della scuola pubblica italiana, che i sindacati si apprestano a firmare.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esame di maturità: l’ansia da prestazione è un ostacolo o uno stimolo?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

esami

Chiuso l’anno scolastico ordinario, per gli studenti dell’ultimo anno delle superiori è il momento dei bilanci, e degli esami. L’esame per eccellenza, quello di maturità. Sono tanti gli studenti che a ridosso del momento della valutazione si fanno prendere dall’ansia, per varie ragioni. Dalle aspettative dei genitori all’importanza del passaggio all’età adulta, dal timore per il futuro al sentire l’esame non solo come una prova sulla preparazione, ma anche come giudizio sulla persona. L’aspetto tranquillizzante è che una certa dose di ansia è normale e, fino a un certo punto, anche positiva.
Spesso associata a segnali come attenzione fluttuante, sensazione di “testa vuota”, timore di non ricordare nulla di quanto studiato, l’ansia è in realtà fisiologica e necessaria per stimolare lo studio. Altre manifestazioni possono essere paura, senso d’inadeguatezza, irascibilità, cefalea, disturbi gastrointestinali, ecc. In modo simile a quanto accade nello sport, serve per spingere a dare il massimo. Superata una certa soglia, però, non ha più la funzione di stimolo: può trasformarsi in ostacolo, compromettendo le performance dello studente e l’esito stesso dell’esame. Il passaggio da una normale ansia a una patologica è questione di grado: l’intensità, la frequenza e la durata temporale della sintomatologia sono gli elementi che ne definiscono la gravità, se aumentano eccessivamente possono far sfociare una comune ansia prestazionale in uno stato psicopatologico che va curato con l’aiuto di uno specialista.
Le cause dell’ansia possono essere varie. Ad esempio, il metodo di valutazione – che fa dipendere il voto finale in buona parte dai risultati delle prove d’esame e solo in minima parte dalla carriera scolastica – può stimolare emozioni forti e reazioni ansiose anche negli studenti più preparati. Anzi, a volte questi sono proprio i più colpiti dall’ansia, perché hanno di più da perdere.
Oltre all’aspetto del superamento dell’esame, ci sono altre componenti. Il voto, ad esempio, può essere determinante, rischiando di essere percepito come una valutazione di se stessi in senso più ampio, l’espressione del proprio valore come persona adulta. L’angoscia è causata dall’immaginare che un cattivo risultato possa far perdere la stima dei genitori e degli amici. Ecco che alla complessità psicologica di questa situazione si aggiungono spesso le aspettative deigenitori, che caricano di importanza la maturità, vivendo l’esito dell’esame come un giudizio sulla loro adeguatezza genitoriale.
L’esame di maturità è una tappa fondamentale che sancisce il passaggio allo stadio adulto: spesso coincide non solo con il raggiungimento della maggiore età, ma anche con la necessità di organizzare in autonomia e responsabilità la propria vita. Rappresenta non solo la fine della scuola e la verifica di quanto si è studiato, ma anche un profondo cambiamento dell’esistenza, con conseguente coinvolgimento emotivo molto rilevante, assumendo così significato sia psicologico che sociale. Si può avvertire il peso della responsabilità, sia di dover fare una scelta per impostare e affrontare il proprio futuro – entrare all’università o nel mondo del lavoro – sia, e soprattutto, di dover sostenere in autonomia le conseguenze delle proprie decisioni.
Per aiutare e rassicurare i ragazzi è essenziale il ruolo della famiglia, che deve essere consapevole della rilevanza del momento per lo sviluppo dell’indipendenza nei figli. I genitori dovrebbero riconoscere le capacità decisionali dei figli lasciando loro la giusta autonomia, assicurando nel contempo sostegno e vicinanza senza essere iperprotettivi. I ragazzi sanno quanto si sono impegnati nello studio e i genitori dovrebbero prenderne atto senza sovraccaricare di responsabilità e aspettative i maturandi con raccomandazioni e rimproveri che rischiano di accrescere inutilmente la tensione. È importante supportarli e far capire che il voto che prenderanno non condizionerà la loro vita e che, soprattutto, non si tratta di un giudizio di valore sulla persona. Ciò che conta nella relazione è essere presenti con atteggiamento accogliente e capacità di ascolto, disponibile al dialogo e all’aiuto concreto, dando la giusta importanza all’avvenimento.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival di Primavera “I giovani talenti del violino”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

Jeffrey TateGergely MadarasTorino giovedì 8 giugno alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino. Il festival sarà dedicato al grande direttore d’orchestra inglese Jeffrey Tate, che avrebbe dovuto dirigerlo, il terzo concerto del Festival di Primavera “I giovani talenti del violino” dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Il Maestro Tate – improvvisamente scomparso lo scorso 2 giugno a Bergamo – è stato molto legato all’Orchestra Rai, ricoprendone il ruolo di Primo direttore ospite dal 1998 al 2002 e di Direttore onorario fino al 2011. Restano indimenticabili tutti i suoi numerosissimi concerti nei quali ha interpretato al più alto livello pagine del repertorio inglese, capolavori di Bach, Bruckner, Mahler, Schumann e Wagner, del quale eseguì anche I maestri cantori di Norimberga.A sostituirlo è chiamato il direttore d’orchestra ungherese Gergely Madaras, che dopo i suoi studi a Budapest e a Vienna ha intrapreso una rapida carriera: oggi, a soli trentatré anni, è Direttore musicale dell’Orchestra di Dijon Bourgogne e Direttore principale dell’Orchestra Sinfonica di Savaria, nella sua nativa Ungheria. Protagonista con lui la violinista norvegese Vilde Frang, che dopo essere stata scelta a soli dodici anni da Mariss Jansons Vilde Frang 2014 for WarnerPhoto: Marco Borggreveper debuttare con l’Orchestra Filarmonica di Oslo, ha collaborato con orchestre come la London Philharmonic e quella del Gewandhaus di Lipsia, ed è stata invitata in Festival come quelli di Salisburgo, Verbier e Lucerna. Vilde Frang propone il Concerto in re maggiore op. 61 per violino e orchestra di Ludwig van Beethoven, che sostituisce il previsto Concerto in si minore op. 61 per violino e orchestra di Edward Elgar. Completa il programma la Sinfonia n. 3 in la minore op. 56 di Felix Mendelssohn-Bartholdy, detta Scozzese in omaggio al viaggio che il compositore fece con due amici ad Edimburgo nel 1829. Mendelssohn rimase talmente affascinato dai luoghi storici legati a Maria Stuarda da scrivere «di avere trovato l’inizio della Sinfonia scozzese» tra le rovine della cappella dove la regina era stata incoronata. La pagina dovette però attendere più di dieci anni per vedere la luce, nel 1842 a Londra, con dedica alla regina Vittoria.Le poltrone numerate, da 30 a 15 euro (ridotto giovani con meno di trent’anni) sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell’Auditorium Rai. Un’ora prima del concerto sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro. http://www.osn.rai.it (foto: Jeffrey Tate, Gergely Madaras, Vilde Frang)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terremoto Centro Italia: prima volta mappatura tridimensionale dei danni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

Norcia BasilNorcia. Una tecnologia innovativa a livello mondiale, basata su rilievi aerofotografici, e’ stata applicata in Italia su un territorio colpito da calamità naturale, per rilevare lo stato degli edifici e i volumi delle macerie. L’attività è stata realizzata dalla società austriaca Terra Messflug, con il sostegno di ENGIE, player mondiale dell’energia, e ha consentito il monitoraggio di un’area di 100 ettari nel territorio del Comune di Norcia, incluse la Basilica di San Benedetto, la Chiesa di Santa Maria Argentea, sino ai piani di Castelluccio.La tecnologia applicata a Norcia è un esempio del progetto di collaborazione tra ENGIE Italia, Terra Messflug e Unisky (spin-off dell’Università di Venezia IUAV) che mira a fornire ai territori un monitoraggio globale del loro perimetro per sviluppare piani di efficienza energetica su larga scala.La zona colpita dal sisma e’ stata sorvolata ripetutamente, ad una quota tra 4.000 e 7.400 piedi, da un Cessna appositamente attrezzato per acquisire immagine ottiche orto panoramiche ad altissima risoluzione, in verticale e in stereoscopia, senza il supporto di personale presente sul campo. Successivamente è stato possibile effettuare una modellazione in 3D secondo coordinate planimetriche reali, grazie alla possibilità di vedere ogni punto sul terreno in almeno due immagini diverse. Il risultato ottenuto è stato, quindi, non solo una ricostruzione in 3D virtuale ma la disponibilità di immagini misurabili attraverso dati Norcia Basil1geometrici reali. Ciò permette di ricavare informazioni, oltre che dei terreni e tetti, anche delle facciate degli edifici, con una visione complessiva e dettagliata terra-aria; si possono inoltre misurare distanze e altezze con precisioni centimetriche e stimare i danni in modo accurato, per confrontare la situazione anteriore con quella post-evento, disponendo di informazioni uniche per la messa in sicurezza e una migliore pianificazione degli interventi.Secondo il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno: “il rilievo aereo con tecnologia obliqua rappresenta un avanzamento enorme rispetto alle modalità standard di rilevazione dei danni, attualmente basate su sopralluoghi da parte di tecnici che redigono note descrittive, allegando tradizionali foto bidimensionali. Il dramma che ha colpito Norcia, con tutta l’Italia Centrale, ha visto il prodigarsi instancabile e lo slancio generoso di migliaia di volontari, Istituzioni e Aziende, a fianco delle stesse popolazioni colpite. Le nuove opportunità che la tecnologia ci offre ora potranno esaltare e valorizzare questo sforzo corale di così tanti soggetti, riportando le condizioni di queste terre sfortunate a uno stato di ritrovata normalità, velocizzando le procedure e consentendo economie sugli ingenti costi di ricostruzione che dovremo affrontare”. (foto: Norcia Basil, chiesa)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro “Patti Smith tra poesia americana e letteratura mondiale”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

parma universitàParma venerdì 9 giugno alle ore 18 all’Auditorium di Palazzo del Governatore si terrà la conferenza “Patti Smith tra poesia americana e letteratura mondiale”, con Diego Saglia, Docente di Letteratura Inglese all’Università di Parma, e Franco Nasi, Docente di Letteratura Anglo-Americana all’Università di Modena e Reggio Emilia. L’incontro, a due voci, metterà a fuoco la scrittura letteraria e, in particolare, poetica di Patti Smith in relazione ad alcune delle sue opere più recenti (Just Kids, M Train e Auguries of Innocence); contemporaneamente, offrirà alcuni affondi nel panorama poetico dell’America degli anni Sessanta e Settanta con particolare attenzione, fra le altre, a figure cruciali per la Smith come Gregory Corso, Lawrence Ferlinghetti e Allen Ginsberg.
Diego Saglia insegna Letteratura Inglese all’Università di Parma, dove si occupa di letteratura e cultura dalla prima modernità alla contemporaneità. I suoi interessi di ricerca riguardano principalmente l’epoca romantica. È autore di numerosi studi in lingua inglese e italiana, tra cui Lord Byron e le maschere della scrittura (2009) e Leggere Austen (2016).
Franco Nasi, traduttore e saggista, insegna Teorie della traduzione e Letteratura Anglo-Americana all’Università di Modena e Reggio Emilia. Si è occupato in particolare di estetica del romanticismo, di teoria della traduzione e di poesia contemporanea. Fra le sue pubblicazioni più recenti Traduzioni estreme (2015), Translator’s Blues (2015) e, con Angela Albanese, L’artefice aggiunto. Riflessioni sulla traduzione in Italia 1900-1975 (2015).Per l’occasione si ricorda al pubblico che, venerdì 9 giugno, le mostre di Palazzo del Governatore saranno aperte fino alle ore 21 (Info e Biglietteria 0521/218035).
Il ciclo di incontri si concluderà giovedì 15 giugno (ore 18) con l’appuntamento “Because the night – Racconti rock” con Claudia Bonadonna, autrice di volumi dedicati al mondo della musica, e Luca de Gennaro, disc jockey, conduttore radiofonico, manager televisivo e giornalista musicale. Gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontro: “Laudato Sì per la transizione energetica e una finanza sostenibile”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

bolognaBologna Giovedì 8 giugno a Bologna dalle ore 10,00 alle 17,30 nella Sala Clelia Barbieri della Curia Arcivescovile, in Via Altobella 6, si terrà l’incontro “Laudato Sì per la transizione energetica e una finanza sostenibile. L’impegno cattolico e degli uomini di buona volontà per promuovere l’ecologia integrale.” organizzato dalla Diocesi di Bologna insieme all’Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro CEI e a FOCSIV – Volontari nel mondo e inserito nel quadro delle iniziative di ALL4theGreen in concomitanza con il G7 Ambiente 2017 ospitato nel capoluogo dell’Emilia Romagna. Il riscaldamento globale, provocato dalla grande concentrazione dei gas serra e conseguenza del modello di sviluppo basato sull’uso indiscriminato ed intensivo dei combustibili fossili, mette di fronte all’umanità l’urgenza di una transizione energetica supportata da una finanza sostenibile, dalle opportunità tecnologiche e finanziarie esistenti e da buone pratiche da adottare in Italia e nel resto del mondo. Il cambiamento degli stili di vita, delle strutture tecnologiche e le scelte finanziare consapevoli diventano azioni imprescindibili per una vera modifica delle politiche energetiche e di sviluppo a livello globale e locale a partire dal basso: dalle diocesi, dalle parrocchie, dalle associazioni e dalla società civile. Bisogna dare vita ad iniziative concrete come quella del disinvestimento, avviato con la Campagna Internazionale #Divest e in Italia #Divestitaly, dalle fonti fossili e il reinvestimento nelle fonti rinnovabili, utilizzando tecnologie e strumenti finanziari più consapevoli e responsabili, sia sul piano ambientale che sociale e con la Campagna Shine per sostenere l’accesso all’energia pulita dell’oltre miliardo di poveri esclusi nei paesi del Sud del mondo, rispondendo agli obiettivi di sviluppo sostenibile concordati dalle Nazioni Unite.
Una risposta concreta per il miglioramento delle condizioni di vita della Casa comune e una chiara indicazione al Presidente degli Stati Uniti Donald Trump dell’importanza di tenere fede agli impegni presi in merito agli Accordi di Parigi dal suo predecessore.
L’incontro bolognese aperto da Monsignor Matteo M. Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna, e dal Ministro dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti, proseguirà nella mattinata con gli interventi di Andrea Stocchiero, Policy Officer FOCSIV, Maria Grazia Midulla, Responsabile Clima ed Energia. WWF Italia, Don Giuseppe Corti, Delegato Vescovile Pastorale sociale del lavoro e della custodia del creato della Diocesi di Como, Don Rodolfo Pizzolli, Delegato vescovile problemi sociali e lavoro della Chiesa di Trento, Riccardo Rossella, Italian Climate Network e Coordinatore Campagna #DivestItaly, Francesca Novella, Ufficio Policy FOCSIV, Paolo Chesani, direttore CEFA Onlus socio FOCSIV, Francesco Biacciato, Forum Finanza Sostenibile.
Nel pomeriggio l’evento sarà rivolto ai rappresentanti di diocesi, parrocchie e associazioni affinché adottino e promuovano azioni concrete di cambiamento in particolare sull’efficientamento energetico e sulle scelte finanziarie etiche. In tal senso, esporranno le opportunità Livio Gualerzi, Responsabile CEI per la gestione delle risorse finanziarie e progetti speciali, Alessandra Vescovi, Responsabile Area Education ALTIS Alta Scuola Impresa e Società Università Cattolica del Sacro Cuore, Donatella Fortini e Valerio Cenacchi, Private Banker Fideuram e A.M Socio Forum Finanza Sostenibile, Aldo Bonati, Deputy-Head of Analysis and Research, Etica SGR e Socio Forum Finanza Sostenibile, Giorgio Capurri, Environmental Management System Representative UniCredit e Socio Forum Finanza Sostenibile, Simonetta Bono, Business Development Manager, Vigeo Eiris e Socio Forum Finanza Sostenibile, Angelo Pensa, Direzione Finanza Investimenti Alternativi & Innovazione Finanziaria Unipol SAI e Socio Forum Finanza Sostenibile, Isabel Reuss, Senior Portfolio Manager European Equities Allianz Global Investors e Socio Forum Finanza Sostenibile. Le conclusioni della giornata saranno affidate a Monsignor Luigi Bressan, Assistente Ecclesiastico FOCSIV.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Punto di vista di Damiano su un futuro governo di coalizione con Berlusconi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

damianoCesare Damiano, deputato Pd ed ex Ministro del Lavoro, oggi a Un Giorno da Pecora, il programma di Rai Radio1 condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, ha dato il suo punto di vista su un possibile governo Pd-Fi, una ipotesi, non proprio ‘irrealizzabile’, che potrebbe spingerlo anche a lasciare la politica. “Renzi? E’ sorprendente, ogni tanto dice una cosa, poi un’altra. Non cambia mai come carattere ma cambia molto come idee: sulla legge elettorale ha detto che gli piaceva il maggioritario, poi il proporzionale…” E’ preoccupato? “Abbastanza”. Cosa ne pensa dell’accordo sulla legge elettorale che pare che si stia delineando tra Berlusconi e Renzi? “Gli scenari sono preoccupanti”. Ma l’alleanza, oltre alla legge elettorale, sembrerebbe ormai cosa fatta anche per un futuro governo… “Non c’è nessun accordo. Per un accordo così bisogna che facciamo una discussione approfondita, magari un referendum per gli iscritti per chiedere se sono d’accordo ad andare con Berlusconi. Io, ad esempio, non sarei d’accordo. Penso ancora ad un campo di centrosinistra ma vedo che è difficile, si possono trovare delle alleanze per non finire necessariamente con la destra”. Quindi lei vorrebbe un referendum per scegliere questa alleanza? “Perché no? Oppure – ha aggiunto a Rai Radio1 – un congresso che affronti il tema”. Anche Prodi e la Bindi hanno detto che in caso di governo con Berlusconi andrebbero ‘altrove’…”Io ho deciso di stare nel Pd a combattere, e lo farò affinché non si vada in quella direzione. Se dovessi perdere questa battaglia, valuterò anche io”. In quale partito potrebbe andare? “Non è detto che uno debba continuare a far politica, può anche darsi – ha specificato Damiano a Un Giorno da Pecora – che il tempo della politica sia finito. Chi lo sa…” Lei si ricandida alle prossime elezioni? “Vediamo. Non lo escludo”. Tuttavia, il Pd con Alfano ha già governato. “Con Alfano si fa fatica ed è ‘piccolino’. Immaginiamoci due forze come Pd e Fi, una tira di qua, una di là…abbiamo idee contrapposte”. Con questo accordo si dovrebbe andare a votare a settembre. “Io, come molti parlamentari, non sono d’accordo che si vada al voto tra settembre ed ottobre. Anche Grasso non è d’accordo…” Lei non è molto d’accordo con le scelte del suo partito. “Io infatti sono nella minoranza del partito. Siamo rimasti i Dieci Piccoli Indiani: io, Orlando, Cuperlo…” (foto: damiano)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inno e video ufficiale della 37° Marcia Francescana

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

Assisi. S’intitola “Un passo oltre” l’inno per la 37a Marcia del Perdono di Assisi, la Marcia Francescana che ogni anno – dal 25 luglio al 4 agosto – riunisce frati, suore e migliaia di giovani provenienti da tutta Italia e oltre, in un cammino comune verso la Porziuncola, luogo di Perdono e di pace.Una delegazione di frati minori, provenienti da tutta Italia, ha scelto il brano della band Kantiere Kairòs, composta da 5 musicisti professionisti: Antonello Armieri (voce e chitarra), Jo Di Nardo (chitarra), Gabriele Di Nardo (batteria), Roberto Sasso (tastiere) e Davide Capitano (basso).«Abbiamo inviato il brano su proposta di un frate minore calabrese, che abbiamo conosciuto durante un nostro concerto lo scorso febbraio; aveva ascoltato “Il soffio”, il nostro primo cd, e ci ha lanciato l’idea di partecipare a questa selezione. Così a metà aprile abbiamo mandato la canzone e all’inizio di maggio ci è arrivata la bellissima notizia», spiega Antonello. Autore di testi e musiche, con tutta la band mette sempre a punto l’insieme dei brani e i loro arrangiamenti; ripercorrendo il filo rosso che attraversa “Un passo oltre”, precisa: «Nell’inno abbiamo sviluppato alcune indicazioni suggerite dagli stessi frati, spunti da sviluppare, come la dinamica fra peccato e perdono che è funzionale alla crescita nel proprio cammino di fede, e come sia necessario superare se stessi per incontrare il Signore, abbandonando le proprie paure». Emerge così un messaggio di fondo: «Le difficoltà, anziché essere viste come condanne e fallimenti, sono opportunità ed elementi di salvezza. È un paradosso: se non ci fosse la notte non capiremmo la luce di ogni nuovo giorno, dice la canzone, così come il percorso di un fiume è deviato grazie a una roccia, non per colpa di una roccia. In questa prospettiva le cadute durante il cammino sono viste come opportunità per rialzarsi, non come rimprovero che paralizza».Nel video questo messaggio è ulteriormente rilanciato, aggiunge Roberto: «Abbiamo anche voluto raccontare la storia della nostra band “giocando” in chiave ironica sulle nostre personalità, in qualche modo “contrastando” con leggerezza un argomento serio e profondo per renderlo ancora più immediato a tutti. Ripercorriamo la nascita del Kantiere per testimoniare come il nostro gruppo si è formato anzitutto per convertire noi stessi ogni giorno, per provare a fare un passo oltre insieme. Quindi ripercorrere il nostro cammino nel video è in sintonia con il tema della Marcia francescana di quest’anno». Poi la clip propone immagini simboliche: il pane all’inizio, segno dell’Eucaristia da cui tutto comincia, e la festa finale dove sono invitati tutti e specialmente gli ultimi, perché Dio non esclude nessuno dal suo amore. Non ultima, la citazione evangelica di Matteo con l’invito a tornare bambini per cambiare davvero vita e sentirsi figli del Padre.“Un passo oltre” farà parte del secondo album di Kantiere Kairòs, in uscita dopo l’estate. «S’intitolerà “Il seme” o “Seme” – anticipa Gabriele –. Con questo nuovo disco vorremmo approfondire gli argomenti affrontati nel primo in modo più ingenuo e spontaneo. Grazie ai concerti dal vivo, in noi c’è stata un’evoluzione ascoltando anche le reazioni delle persone che ci hanno ascoltato». Insomma, «sarà un album più consapevole e riflessivo», aggiunge Antonello. Per lui e gli altri membri del gruppo Assisi rappresenta «la meta di esperienze spirituali forti e intense – riassume Gabriele –. La vita di Francesco stravolge: il coraggio della totale adesione al Vangelo lo ha portato, in una scelta di vita radicale e per certi versi rivoluzionaria, ad essere un “altro Cristo”». Antonello ricorda: «Noi calabresi ci sentiamo quasi figli adottivi e naturali di san Francesco grazie al nostro san Francesco di Paola, suo discepolo spirituale. L’umiltà e la povertà, il fatto di spogliarsi del mondo per dare spazio all’essenziale, sono valori francescani che viviamo grazie al “nostro” santo: ci riporta continuamente, in modo concreto e naturale, al patrono d’Italia. Quindi viviamo come un privilegio il fatto di avere questo legame di continuità fra i due santi».Il 2 agosto la band sarà a Santa Maria degli Angeli per l’arrivo della Marcia del Perdono: «Alla Porziuncola porteremo le nostre intenzioni di preghiera e quelle che nell’arco di questi anni ci sono state affidate. Porteremo tutto il nostro bagaglio personale che non riusciamo a snodare: difficoltà, limiti, problemi, chiedendo al Signore di avere la lucidità e genuinità di essere suoi strumenti e null’altro. Vogliamo portare tutto il superfluo e il non essenziale per tornare bambini, semplici e piccoli come san Francesco d’Assisi». Il testo e il video ufficiale dell’Inno sono su http://www.assisiofm.it. (foto: gruppo, un passo oltre)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Palermo: Serpotta e il suo tempo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

serpottaPalermo 23 giugno ore 12 e resterà aperta fino al 1 ottobre 2017 Oratorio dei Bianchi Piazzetta della Vittoria Allo Spasimo mostra Serpotta e il suo tempo. Oltre 100 opere tra dipinti, marmi, stucchi, oreficerie, avori, coralli, disegni, stampe e testi antichi raccontano, per la prima volta in una grande esposizione, uno dei momenti più affascinanti e significativi della cultura figurativa a Palermo: lo straordinario connubio tra le arti e l’interazione tra le raffinate maestranze nella capitale siciliana tra la fine del Seicento e gli inizi del Settecento. L’esposizione, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è promossa e realizzata dalla Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, in collaborazione con la Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, ed organizzata da Civita Sicilia.
Il percorso della mostra, al piano terra dell’Oratorio dei Bianchi, è interamente dedicato a Serpotta e vi si possono ammirare a distanza ravvicinata gli stucchi provenienti dalla Chiesa delle Stimmate, staccati prima della distruzione di fine Ottocento per far posto al Teatro Massimo. I disegni e i bozzetti esposti consentono di entrare nel vivo del procedimento di quella tecnica ‘povera’ che il grande plasticatore palermitano seppe portare ai più alti livelli dell’arte.
Al primo piano troviamo sezioni tematiche strettamente correlate ma non standardizzate, in modo tale che le opere possano dialogare fra di loro. Molti dipinti che provengono da edifici religiosi sono messi a confronto con le grandi architetture esemplificate in mostra dagli splendidi disegni preparatori di Giacomo Amato, di cui evidenziano il vero portato innovativo, ossia il superamento della cultura barocca degli anni Sessanta-Settanta del secolo verso una svolta in direzione classicista di matrice strettamente romana, grazie anche al suo soggiorno nella città pontificia prolungatosi sino al 1684.
Gli straordinari oggetti preziosi nella ricca sezione delle arti decorative, a destinazione privata o di arredo liturgico, mettono invece in risalto il ruolo fondamentale di un settore trainante dell’economia di Palermo capitale del viceregno di Sicilia, quello della produzione suntuaria, della grande committenza ecclesiastica e nobiliare, della valenza e della eccelsa manualità delle maestranze cittadine nella realizzazione di argenti, mobili, ricami e suppellettili varie.(foto: serpotta)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Emanuele Gregolin: Pagine

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

gregolinGregolin1Novate Milanese Giovedì 15 giugno, dalle ore 19.00 e fino al 2 luglio a Casa Testori, Largo A. Testori 13 (via Piave angolo via Dante) inaugurazione di “Pagine”, una personale di Emanuele Gregolin, a cura di Vera Agosti, con un incontro per presentare l’omonimo volume della Prearo Editore.L’artista, di Novate Milanese, è un pittore del movimento Le Meduse, che con una figurazione di ispirazione classica riflette su tematiche sociali attuali. I suoi interessi si rivolgono anche all’architettura, la fotografia e la musica.
Emanuele Gregolin occupa le stanze affacciate sul giardino al piano terra della Casa, con 21 opere della nuova serie Pagine e un grande dipinto della serie Interni.
Pagine nasce nel 2010-2011. Vengono utilizzati i fogli dei giornali, come elemento costitutivo della composizione, selezionati per una particolare espressione o una specifica parola, solitamente dedicata all’arte, alla musica o alla situazione culturale italiana. Il richiamo al sociale torna inoltre molto forte nei discorsi che si legano alla Chiesa, ai migranti, ai social media e alla rete, accompagnati da frasi scelte ed emblematiche. Le opere presentano forme sempre più astratte e concettuali. In esse sono palesemente evocati Mondrian, Klee, Basquiat… La serie completa può richiamare in un certo qual modo le cancellature di Emilio Isgrò e il coloratissimo lavoro dell’apprezzato Friedensreich Hundertwasser. E’ un viaggio quotidiano sulle pagine dei giornali, che ora il lettore potrà compiere sulle splendide immagini del prestigioso libro pubblicato dalla Prearo Editore, con la prefazione di Vera Agosti e il testo critico di Angela Madesani.INGRESSO LIBERO – Orari: lunedì-venerdì 14-18, sabato 15-20, domenica chiuso http://www.casatestori.it (foto: gregolin)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Detenuti: reinserimento sociale e lavorativo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

carcereTorino Lunedì 12 giugno, alle ore 11, presso il Salone d’Onore della Fondazione CRT, via XX Settembre 31 a Torino, verrà presentato lo studio di fattibilità “L’applicazione di strumenti pay by result per l’innovazione dei programmi di reinserimento sociale e lavorativo delle persone detenute”, in vista della sua sperimentazione, per la prima volta in Italia, presso l’Istituto Lorusso e Cutugno di Torino.
Dopo i saluti istituzionali del Presidente Fondazione CRT Giovanni Quaglia e della Presidente Fondazione Sviluppo e Crescita CRT Cristina Giovando, interverranno: il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, la Presidente di Human Foundation Giovanna Melandri e il Segretario della Fondazione CRT e di Fondazione Sviluppo e Crescita CRT Massimo Lapucci.Lo studio è stato realizzato da Human Foundation e Fondazione Sviluppo e Crescita CRT, con l’apporto del Politecnico di Milano, dell’Università di Perugia e di KPMG, con il supporto del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e la fattiva collaborazione della direzione dell’Istituto Lorusso e Cutugno di Torino.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come prevenire i calcoli renali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

reneRoma dall’8 al 10 giugno 2017 Grand Hotel Palatino, in Via Cavour 213/M meeting, organizzato dalla Divisione di Nefrologia e Dialisi della Fondazione Policlinico Universitario “A. Gemelli”, Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, e promosso dalla Fondazione Internazionale Menarini. La presenza di calcoli renali è una condizione in continua crescita ed è frequentemente associata a patologie come ipertensione, osteoporosi, malattie cardiovascolari, insulino-resistenza. Le cause della malattia possono essere genetiche e ambientali. L’alimentazione è sicuramente il fattore ambientale più importante, ma la formazione di calcoli può essere prevenuta anche con alcuni farmaci. Saranno questi i temi principali del terzo meeting internazionale sulla nefrolitiasi dal titolo “RENAL STONES IN PRACTICE: an advanced course” in programma a
«Gli interventi più importanti del meeting, presentati da relatori internazionali provenienti da Europa, Stati Uniti e America Latina, saranno l’epidemiologia della malattia, l’associazione con altre patologie, la genetica, l’influenza della dieta e le diverse opzioni per prevenire i calcoli» spiega Giovanni Gambaro, Docente di Nefrologia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e co-presidente del meeting.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumori femminili e atrofia vaginale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

chicagoChicago. Spessore del collagene triplicato grazie all’utilizzo del laser, con risultati davvero soddisfacenti anche dopo un anno e mezzo certificati dalle biopsie: questo il risultato dello studio tutto italiano appena pubblicato sulla rivista Journal of Cancer Therapy e discusso all’ASCO, il più importante Congresso mondiale di oncologia in corso a Chicago fino al 6 giugno. “Si tratta di un lavoro scientifico importante, promosso all’Ospedale Cannizzaro di Catania dal prof. Paolo Scollo – commenta il prof. Francesco Cognetti, presidente della Fondazione Insieme Contro il Cancro – perché per la prima volta si trova una soluzione efficace al problema dell’atrofia vaginale in donne con tumore. Nel 2016, nel nostro Paese sono stati diagnosticati 50.200 nuovi casi di cancro del seno, 8.200 del corpo dell’utero e 5.200 dell’ovaio. Disturbi come atrofia vaginale, incontinenza, difficoltà o impossibilità di avere rapporti sessuali sono conseguenze frequenti nel trattamento dei tumori femminili con ormonoterapia, chemioterapie e radioterapia. Oggi, per queste forme di tumore stiamo riuscendo a parlare di cronicizzazione, per cui è normale occuparci anche di migliorare la qualità di vita delle pazienti, un tema molto forte in questa edizione dell’ASCO. Si stanno moltiplicando, infatti, i lavori dei colleghi americani su aspetti come ripristino della sessualità, preservazione della fertilità, lotta alla astenia. Il nostro Paese è all’avanguardia nel contrasto all’atrofia, grazie alla campagna nazionale ‘Femilift, per la qualità della vita della paziente oncologica’, presentato nel marzo scorso al Ministero della Salute. Ben il 70% delle donne con tumore del seno va incontro ad atrofia vaginale in seguito alle terapie ormonali utilizzate per combattere la malattia. E il problema interessa tutte le pazienti operate per cancro dell’ovaio proprio a causa della rimozione dell’organo. Un disturbo che può avere un impatto negativo sulla qualità di vita: i rapporti sessuali diventano impossibili e le difficoltà nella minzione spesso compromettono le relazioni sociali. Anche la chemioterapia e la radioterapia possono determinare queste condizioni, purtroppo sottostimate. Sia i clinici che le pazienti devono migliorare la comunicazione su questi aspetti”.
Lo studio ha coinvolto 33 pazienti oncologiche, sottoposte a trattamento laser CO2 per stimolare il collagene. Si è visto che il collagene riacquista la capacità di produrre muco, la vagina torna all’elasticità originaria e ad essere lubrificata come prima della malattia. Si è utilizzato un tipo particolare di sonda più piccola rispetto a quella usata per le ecografie endovaginali. Le donne sono state sottoposte a tre sedute, una al mese, di circa dieci minuti. “Con risultati molto rilevanti – aggiunge il prof. Cognetti – che ci permettono di disporre di un nuovo importante strumento terapeutico. Fino ad oggi, infatti, le uniche terapie disponibili erano rappresentate dai trattamenti ormonali, non utilizzabili dalle donne che hanno avuto diagnosi di tumore per l’alto rischio di favorire la ricomparsa della malattia e da gel lubrificanti che però hanno una efficacia solo a breve termine. La pubblicazione del lavoro su Journal of Cancer Therapy rappresenta un passaggio importante perché si possa sviluppare anche fra gli oncologi una maggiore attenzione verso temi che il paziente sente molto ma che fino ad oggi sono stati poco discussi e affrontati: solo il 10% infatti ne parla col medico”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo bando del Roma Web Fest dedicato alle puntate pilota di web serie realizzate da studenti di scuole e università

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

webRoma Gruppi di studenti o singoli che abbiano realizzato la puntata pilota di una web serie hanno tempo fino al 30 Ottobre 2017 per iscriverla al concorso e farla votare dagli utenti della rete.Il bando è promosso dall’associazione ANCEF (Associazione Nazionale Creativi e Filmmaker), promotore del Roma Web Fest, in collaborazione con La Sapienza Università di Roma (Dipartimento di Lettere e Filosofia DASS). Il concorso, gratuito, ha come obiettivo principale quello di dare un’occasione agli studenti più motivati e talentuosi di farsi conoscere ed entrare in contatto con le più importanti case di produzione televisive e cinematografiche, italiane ed estere; incentivando in questo modo l’incontro tra tradizione e nuovi linguaggi audiovisivi.Il vincitore del concorso infatti, oltre a ricevere i premi degli sponsor, avrà la possibilità di partecipare gratuitamente alla giornata dedicata ai pitch con le case di produzione, illustrando a quest’ultime il progetto. Tutte le puntate pilota saranno inoltre proiettate al MAXXI durante una delle giornate del festival in una sezione speciale dedicata alle opere in concorso.
La quinta edizione del Roma Web Fest si svolgerà dal 24 Novembre al 26 Novembre presso il MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo e riserva numerose sorprese e novità, tra cui la possibilità di partecipare al concorso anche con cortometraggi (web nativi) e viral video, dando spazio e valorizzando in questo modo altre modalità espressive.Il bando dedicato alle puntate pilota per le scuole e le università è consultabile e scaricabile sul sito http://www.romawebfest.it. Il Roma Web Fest è sostenuto dal Mibact, dalla Regione Lazio e dalla SIAE

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campidoglio, Montanari incontra delegazione Zero Waste Italy

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

campidoglioRoma. Positivo incontro tra l’Assessora all’Ambiente di Roma Capitale Pinuccia Montanari e la delegazione di Zero Waste Italy guidata da Rossano Ercolini.
Presenti anche il neo amministratore unico di AMA Lorenzo Bagnacani e lo staff dell’Assessore. Si è discusso di come dotare Roma dei passaggi chiave per caratterizzare una città a “vocazione mondiale” di un sistema di gestione dei materiali di scarto efficiente, partecipato e di respiro.“Si è condiviso il merito del Piano adottato dalla Giunta e da AMA ricco di spunti tecnico-operativi innovativi come la graduale trasformazione dei TMB in “fabbriche dei materiali” funzionali ad una chiara uscita dalle logiche dell’incenerimento e organica a rispondere in termini di trattamento a quantitativi di Rifiuto Urbano Residuo (RUR) sempre minori in funzione di un passaggio generalizzato al porta a porta, alla riduzione a monte dei rifiuti (con autocompostaggio, incentivazione dei sistemi alla spina ecc.) e a sistemi di riparazione-riuso visti anche in chiave occupazionale e di contrasto agli abbandoni”, spiegano Montanari ed Ercolini.“Sulla base di questa condivisione e di uno spirito teso a venir fuori da faziose e sterili polemiche, visto che non si tratta del solito “gioco delle parti” ma di una “posta Capitale” che non consente a nessuno di tirarsi indietro da un ruolo costruttivo e di collaborazione, dall’incontro è scaturita la piena adesione al Progetto ZeroWaste/RifiutiZero avendo assicurato la piena e totale adesione dell’Amministrazione ad entrare da subito nel novero delle Comunità #rifiutizero con la formalizzazione dell’atto deliberativo per dar corso da subito all’istituzione dell’Osservatorio Capitolino con le grandi associazioni ambientaliste nazionali chiamate a contribuire allo sforzo messo in campo”, aggiungono.“E nella consapevolezza che sono proprio le complessità a far risaltare responsabilità, pragmatismo e volontà di dare alla Capitale il meglio delle “buone pratiche” in corso di svolgimento su scala internazionale, è stata accolta con grande convinzione la proposta avanzata da Zero Waste Italy di costituire una Task Force che comprenda (a titolo completamente gratuito e solidale) oltre il contributo della Rete #rifiutizero anche l’intera leadership dello Zero Waste International costituita, tra l’altro, da personaggi quali il professor Paul Connett, Jack Macy della municipalità di San Francisco ed esperti di economia circolare quali Joeffry Morris e il board di Zero Waste Europe”, proseguono.
“Il compito di questo gruppo sarà quello non solo di “segnalare” l’importanza della “sfida” di Roma nel contesto internazionale ma anche quello di supportare operativamente i passaggi cruciali del piano di graduale avvicinamento a “Rifiuti Zero 2021” così come indicato dalla Giunta. Insomma, una “sfida” che si può vincere solo attraverso un capillare lavoro di coinvolgimento di associazioni e di cittadini chiamati a fare la differenza e la differenziata”, concludono Montanari ed Ercolini.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come non si governa il commercio ambulante

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

bancarelleRoma. Non governare, o meglio, aumentare i problemi invece di risolverli. Di fatto, le regole della Giunta capitolina, a guida M5S, per mercati, bancarelle e camion bar, invece di mettere ordine aumentano il caos per la gioia di non si sa chi, o si sa. E’ prevista una sanatoria per le bancarelle anomale, e già non ci siamo perchè il condono è un vulnus contro il diritto e, inoltre, sono ridotte le sanzioni per gli abusivi il che pone le basi per il diffondersi degli irregolari e per un successivo condono.
Alla faccia della legalità tanto invocata (a parole). Persa una occasione per dare un assestamento ad un settore lasciato allo sbando per anni. Così non si governa un bel niente. (Primo Mastrantoni, Segretario Nazionale Aduc)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I campi rom a Roma: situazione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

romRoma. È davvero irrispettoso speculare sulla pelle dei Rom per un trafiletto di giornale. Leggo in queste ore falsità sul piano rom approvato dalla Giunta capitolina. L’obiettivo è garantire il pieno superamento dei primi due villaggi, chiudendo La Barbuta e La Monachina, nel più breve tempo possibile, per avviare contestualmente attraverso i tavoli municipali il processo di superamento anche degli altri campi. Sarà un processo complesso, è innegabile. Chi vuole in queste ore cercare di ‘semplificare’ il problema con fantomatiche ricette vuole solo ostacolare il percorso di superamento o perseguire interessi personali”. Così l’Assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale Laura Baldassarre.“Siamo consapevoli della complessità del percorso e della necessità del contributo di tutti, ed è per questo che il primo atto è stato quello di aprire alla partecipazione di istituzioni e associazioni e soprattutto istituire un luogo permanente di confronto al fine di monitorare, studiare, implementare e migliorare le azioni nel tempo. Questa amministrazione ha interrotto drasticamente i fiumi di denaro sprecati negli anni per la gestione del ‘sistema campi’”, spiega. “Abbiamo intensificato i controlli ma allo stesso tempo abbiamo approvato un piano che premia chi vuole avviare un percorso virtuoso con l’amministrazione – aggiunge Baldassarre – Grazie a specifici protocolli da sottoscrivere con l’Agenzia delle Entrate e con la Guardia di Finanza, verrà effettuata l’analisi reddituale a patrimoniale di chi abita negli insediamenti. Con questi elementi sarà possibile individuare le reali fragilità ed accompagnarle verso specifiche modalità di accesso ai servizi”. “Tutti coloro che ne avranno diritto potranno sottoscrivere il Patto di Responsabilità, partecipando ai percorsi di accompagnamento. Gli aventi diritto sono indicati con criteri chiari e certi già negli allegati alla delibera. L’intensificarsi dei controlli in questi mesi ha già determinato una drastica diminuzione dei Rom presenti nei campi”, conclude.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Furti: il 40% mentre il proprietario è in vacanza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

furti-in-casaOgni giorno in Italia vengono compiuti oltre 640 furti in appartamento e il 40% di essi avviene mentre il proprietario è in vacanza; questo uno dei dati emersi dall’indagine di Facile.it che ha evidenziato anche come nel 38% dei casi i ladri entrino direttamente dalla porta e, il 13% delle volte, lo facciano non curandosi del fatto che i proprietari siano all’interno della proprietà.Chi ha subito un furto è più incline a tutelarsi con una polizza contro questa evenienza; se prima dell’evento solo il 28% del campione era coperto da un’assicurazione, una volta che i ladri entrano in casa la percentuale di chi pensa alla copertura sale al 41%. Fra le contromisure che i derubati mettono in campo una volta subita l’intrusione la più comune è l’installazione di un impianto d’allarme, ma c’è anche chi monta delle telecamere di video sorveglianza…finte.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brevetti: Italia e Germania sono più vicine grazie alla collaborazione tra Università di Trieste e GLP Intellectual Property Office

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

brevetti_t1Dai rapporti commerciali alla proprietà intellettuale, l’Italia rafforza il legame con la Germania. Nell’ambito del progetto “Sistemi multilivello delle fonti e tutela della proprietà industriale in ambito europeo” dell’Università di Trieste è stato pubblicato il volume “Das italienische Gesetzbuch für das gewerbliche Eigentum. Codice della Proprietà Industriale Italiano”, curato dal professore Angelo Venchiarutti con la collaborazione dello studio GLP, per gli editori Giappichelli e Nomos. Un testo in tedesco e in italiano, unico nel suo genere, che non solamente raffronta i due sistemi giuridici per evidenziarne somiglianze, differenze e peculiarità, ma vuole essere un utile strumento per avvicinare ulteriormente i due Paesi in un ambito strategico per lo sviluppo e la crescita.
«L’Italia ha delle strettissime relazioni economiche con la Germania. Insistere sul tema della proprietà intellettuale è creare un volano per la crescita», premette Davide Petraz, Managing Partner di GLP, studio che da 50 anni opera nel campo della tutela della proprietà intellettuale a livello internazionale (ha sedi a Udine, Milano, Perugia, San Marino e Zurigo). «La collaborazione con l’Università di Trieste ci ha portato a sviluppare quest’opera che va in una duplice direzione: da una parte la condivisione delle informazioni, dall’altra fornire uno strumento completo agli operatori del settore».
La scelta della Germania non è stata casuale. Con oltre 112 miliardi di euro di interscambio commerciale (Istat 2016), la Germania è il primo partner commerciale per l’Italia. Inoltre ha molto da insegnare all’Italia: è il primo Paese in Europa – e il quinto a livello mondiale – per deposito dei brevetti. Ben 67mila quelli depositati nel 2015; a fronte di un’Italia ferma sotto quota 10mila (fonte WIPO). «Le relazioni economiche che coinvolgono i due Paesi riguardano prevalentemente i settori della meccanica e dell’elettromeccanica. Sono settori ad alto valore aggiunto e ad elevata innovazione, dove la proprietà intellettuale riveste un ruolo fondamentale», aggiunge Petraz. «Siamo fermamente convinti che la proprietà intellettuale rappresenti uno strumento fondamentale per la crescita e lo sviluppo di un sistema economico prima, e di un sistema Paese poi».Nella convinzione che in questo campo sia necessario un cambio culturale, «redigiamo e mettiamo gratuitamente a disposizione pubblicazioni specifiche, organizziamo e promuoviamo eventi, corsi e seminari al fine di trasmettere l’importanza di spostare l’attenzione sul piano intellettuale del lavoro industriale». Continua: «Questa pubblicazione vuole favorire un’attualizzazione e un’armonizzazione delle legislazioni dei Paesi dell’Unione Europea, in particolare di Italia e Germania, storicamente interdipendenti per molti fattori. Infatti, attraverso un diretto parallelismo bilingue è possibile far emergere in maniera più chiara e diretta le somiglianze, le differenze e le peculiarità che ci sono fra il sistema giuridico italiano e quello tedesco, al fine di arricchirli entrambi, dove possibile, con nuovi spunti».La traduzione del Codice della Proprietà Industriale è stata effettuata dal Dr. Matthias Probst, con il coordinamento della Prof.ssa Lorenza Rega e la revisione del Prof. Michael Lehamn del Max Planck Institute für Innovation und Wettbewerb di Monaco.
GLP – Fondata da Gilberto Luigi Petraz nel 1967 a Udine e gestita oggi dai figli Davide e Daniele, GLP è tra le prime cinque aziende italiane nel settore della tutela della proprietà intellettuale. Con sedi Udine, Milano, Perugia, San Marino e Zurigo, conta più di 70 dipendenti, un portafoglio di oltre 7mila clienti con all’attivo più di 90mila casi trattati a livello nazionale e internazionale. Dal 2003 al 2007 ha detenuto il primato mondiale per numero di Modelli Comunitari depositati; un suo brevetto è stato preso a modello dall’Epo (Ufficio Brevetti Europeo) quale esempio di brevetto ben scritto. GLP ritiene la proprietà intellettuale uno strumento fondamentale per la crescita e lo sviluppo di un sistema economico prima, e di un sistema Paese poi. http://www.glp.eu

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »