Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 327

Con Watson Financial Services IBM lancia l’era del cognitive RegTech

Posted by fidest press agency su sabato, 17 giugno 2017

ibmArmonk, N.Y Oggi IBM (NYSE: IBM) ha lanciato il primo set di soluzioni cognitive per aiutare i professionisti delle istituzioni finanziarie a gestire le proprie responsabilità regolamentari e fiduciarie. Il software basato su Watson, che può essere implementato su IBM Cloud, è stato progettato per aiutare i professionisti delle istituzioni finanziarie in tre aree: comprendere i requisiti normativi, fornire una maggiore conoscenza dei potenziali crimini finanziari e gestire il rischio con un nuovo approccio relativo all’architettura dei dati.Gestire il rischio e la compliance attualmente consuma il 10-15% del budget delle spese operative nelle maggiori istituzioni finanziarie, con una spesa stimata di circa 270 miliardi di dollari l’anno per le organizzazioni di servizi finanziari1. Quest’onere non potrà che crescere nei prossimi anni. Entro il 2020, l’industria dei servizi finanziari mondiali dovrà affrontare la comprensione di circa 300 milioni di pagine di normative, alle quali si aggiungeranno migliaia di nuove pagine ogni anno.Ora, IBM sta replicando l’approccio nell’ambito delle regolamentazioni finanziarie.
Promontory Financial Group, una società IBM specializzata nella gestione di rischi e conformità normative, ha inizialmente istruito Watson su 60.000 riferimenti a fonti normative. Watson ha anche iniziato a esaminare transazioni e casi relativi a potenziali crimini finanziari. Il risultato è un set di soluzioni cognitive che sono state progettate per offrire ai professionisti assistenza nel prendere decisioni più adeguate al rischio e alla conformità con maggiore velocità. Nel tempo, saranno aggiunti altri set di dati che consentiranno al machine learning e alle capacità analitiche proprie di Watson Financial Services di espandere ulteriormente e migliorare le informazioni che saranno rese disponibili ai professionisti.Le soluzioni sono disponibili per i clienti del settore, molti dei quali hanno già lavorato con IBM e Promontory per affrontare le loro esigenze di rischio e di conformità. “Le crescenti richieste da parte delle autorità di regolamentazione di report più complessi hanno posto all’industria bancaria una sfida tecnica impegnativa”, ha dichiarato Rita Gnutti, responsabile dei modelli interni del rischio di mercato e di controparte di Intesa Sanpaolo. “Lavorando con partner come IBM, possiamo essere più sicuri che il nostro approccio rigoroso e coerente al Risk Modelling e al reporting soddisfi i più recenti requisiti normativi della FRTB”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: