Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 22 giugno 2017

The lessons of a terrorist attack at a London mosque

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

terrorist attackIT COULD have been London Bridge, Westminster, Berlin or Nice. A man in a van, mowing down pedestrians, spewing hate: the ritual is sadly familiar. But this time the victims were Muslims, worshippers who had been at prayer after breaking their Ramadan fast. Just after midnight on June 19th a van mounted the pavement outside the Muslim Welfare House near the Finsbury Park mosque in north London. One man, already receiving first aid after slipping over, was killed. Nine others were injured. Witnesses say the attacker leapt from the vehicle shouting “kill all Muslims” and “you deserve it” before being overpowered by onlookers.Darren Osborne, a middle-aged man from Cardiff, has been arrested on suspicion of terrorism offences, including murder and attempted murder. The police and government are clear in describing the attack as terrorism. Theresa May convened an emergency COBRA meeting. It is not known if the attacker had links to extremist groups or was a “lone wolf”. But his actions have turned attention back to the threat from the far right.
Prevent, part of the government’s counter-terrorism strategy, is often criticised for focusing unfairly on Muslims. In fact it deals with all forms of extremism. In 2015 around 15% of all referrals to Channel, a Prevent programme that offers those identified as at risk of radicalisation a mix of education, counselling and support, were related to the far right, against 70% for Islamist extremism. The proportion varies locally. In Leicestershire about a quarter are for far-right extremism and half for the Islamist sort. In South Wales and Yorkshire, it could be more like 50-50, reckons Sean Arbuthnot, a Prevent co-ordinator.The political threat from far-right extremists has never been weaker, says Vidhya Ramalingam, founder of Moonshot, an organisation that combats online violent extremism. Support for the far-right British National Party, which won more than 560,000 votes in the 2010 general election, has collapsed. In 2017 it took just 4,642. Its short-lived political success may have contributed to its downfall; activists may have chafed at the party’s attempts to become a legitimate political movement.Far-right extremists are a disparate bunch. Much activity happens online. They agree on little. Common to them all, however, is a hostility towards Muslims, even more than hatred of Jews, says Matthew Feldman of Teesside University. As the Finsbury Park attack shows, the risk of violent extremism is rising. The numbers referred to Channel are growing. Last year the government banned National Action, a group that supported Thomas Mair, the murderer of Jo Cox, a Labour MP. It was the first far-right group to be banned in Britain since the second world war.The far right’s ideology may differ sharply from that of Islamist extremists, but the process of radicalisation is almost identical, says William Baldet, a Prevent co-ordinator in Leicestershire. Those most at risk are often vulnerable, perhaps because of mental-health problems or drug misuse. A sudden event, such as a bereavement, can lead them to reach out to far-right groups whose extremist ideology they then espouse.The response is accordingly similar. Police and other agencies try to identify the underlying causes of an individual’s radicalisation before challenging the ideology. But it is hard to spot those at risk on the far right. When it comes to Islamist extremism, there are institutions, such as mosques and schools, to work through, and Muslims are often concentrated in particular areas. One way to find the far-right kind is to look for spikes in hate crime. But for some ethnic minorities, hate crime is now so common that many do not bother to report it, worries Mr Baldet.The big fear is that Finsbury Park, itself possibly a response to earlier attacks, may trigger a cycle of “tit-for-tat terrorism”. Far-right extremism and the Islamist sort are two sides of the same coin, says Mr Arbuthnot. They may be ideologically opposed but they thrive off each other. Still, some hope can be found in the response of Mohammed Mahmoud, an imam from the Muslim Welfare Centre. He and others protected the driver from an angry crowd, before handing him over to the police. (by The Economist) (photo: terrorist attack)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Endocrinologia: 39° Congresso Nazionale della SIE

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

malattie ipofisarie e tiroideeRoma fino al 24 giugno la nuova Endocrinologia italiana si riunisce al Palazzo dei Congressi di Roma per il 39° Congresso Nazionale della SIE. L’Endocrinologia come modello per tutte le altre specialità; una disciplina 2.0 che diventa un punto di riferimento in medicina, puntando sempre più su giovani endocrinologi, assistenza, formazione e su una sempre più stretta collaborazione con il SSN per contenere i costi ed evitare gli sprechi. E a supporto di questi obiettivi arriva l’Endo-Libro 2017, il primo Libro Bianco dell’antichissima e insieme nuovissima endocrinologia italiana, un vero e proprio stato dell’arte della disciplina, realizzato con l’obiettivo di trainarla verso gli scenari futuri.
Di questo e di molto altro si parlerà fino a sabato 24 giugno a Roma. Una vera e propria agorà specialistica che vede riuniti tutti i maggiori rappresentati dell’Endocrinologia nazionale. «Volevamo una Endocrinologia profondamente rinnovata e abbiamo tutti lavorato per adeguare al terzo millennio i connotati della nostra disciplina, al di là della componente scientifica che è sempre stata di riconosciuta eccellenza – afferma il Professor Andrea Lenzi, Presidente SIE – il Congresso Nazionale celebra proprio questo rinnovamento e il decollo dell’Endocrinologia 2.0 che si traduce in un nuovo modello declinato su tre aspetti: modello di formazione, per creare oggi uno specialista capace di assorbire l’evoluzione tecnologica, sociale ed economica del Paese; modello di gestione della sanità pubblica, con uno specialista che offre il meglio della salute e al contempo riduce i costi attraverso percorsi diagnostici-terapeutici assistenziali (PDTA) ben controllati; modello di specialità, collaborante con altre discipline del sapere medico e con il Servizio Sanitario Nazionale ma costruisce anche una nuova didattica formativa». L’Endocrinologia 2.0 sarà forgiata sull’eccellenza della formazione e della ricerca italiana, suffragata dal 3° posto nel mondo, dopo Stati Uniti e Regno Unito, per impact factor nella produttività di studi scientifici, nell’ultimo periodo esaminato, che va dal 1996 al 2014 (SJR, http://www.scimagojr.com). Una crescita culturale e scientifica che deve supportare la crescita di questa disciplina dal punto di vista clinico e delle nuove competenze di cui si occupa, che includono patologie di rilievo sociale come ad esempio l’obesità, l’osteoporosi, la disfunzione della fertilità e della sessualità di entrambi i sessi, le malattie e i tumori rari in endocrinologia, ma anche l’endocrinologia estetica, dello sport, del genere che tutte assieme si realizzano in quella medicina del benessere che, anche grazie agli endocrinologi italiani, è una realtà con solide basi scientifiche.
Ma qual è lo scenario attuale dell’Endocrinologia? Dal Libro Bianco emergono dati importanti, tra cui l’epidemiologia attuale delle patologie endocrino-metaboliche in Italia, che fa emergere la reale e ineludibile necessità di specialisti in Endocrinologia, Malattie del Metabolismo e Andrologia. Si stima infatti che almeno un cittadino italiano su due presenti un problema endocrinologico.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ecumenismo: protagonisti e contesti storici

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

Rettore Pedro BarrajonRoma Venerdì 23 giugno 2017, dalle 9.00 alle 18.00, alla Pontificia Università Lateranense, si terrà il convegno “Ecumenismo: protagonisti e contesti storici”, promosso dall’Università Europea di Roma nell’ambito del XIV Simposio Internazionale dei Professori Universitari.
L’incontro ha l’obiettivo di ricostruire il ruolo di storici e studiosi nello sviluppo di istanze, sensibilità, movimenti ed eventi di carattere ecumenico e interreligioso. Sono considerati anche gli apporti storiografici, le letture e ri-letture dei testi biblici, patristici, liturgici cristiani, nonché analisi su temi critici (storici e teologici) di carattere generale che stanno alla base del confronto fra gruppi religiosi diversi (questioni antropologiche, dottrina della grazia, sacramenti, aspetti liturgici).
Il programma include contributi, relazioni e discussioni dedicati a questi aspetti: figure di storici (delle religioni e del cristianesimo) che hanno indagato su ecumenismo e dialogo e si sono spesi intellettualmente e criticamente in tali ambiti; riflessi e implicazioni ecumenici degli studi storico liturgici; confronto interreligioso e modelli di santità; l’eredità patristica nel contesto del confronto ecumenico ed interreligioso; forme storiche e letterarie del confronto ecumenico ed interreligioso e loro continuità/discontinuità in età contemporanea; apporti di storici alle elaborazioni codificate nei testi del Concilio Vaticano II in materia di ecumenismo e dialogo interreligioso. La partecipazione ai lavori della giornata è valida come formazione e aggiornamento per gli Insegnanti di Religione Cattolica.
L’incontro sarà aperto da un saluto di Mons. Enrico dal Covolo, Rettore della Pontificia Università Lateranense. Nella sessione “Scoprire le differenze” interverranno: Carlo Prandi, Fondazione Bruno Kessler, Trento – SISR (La Storia delle Religioni come contributo “esterno” alla formazione di una mentalità ecumenica), Renata Salvarani, Università Europea di Roma (Sguardi sull’altro: comunità, diversità, eretici e infedeli nei resoconti di viaggio dei pellegrini cristiani in Terrasanta nel XIII e XIV secolo), Tommaso Caliò, Università Tor Vergata (Agiografia ed ecumenismo: incroci critici).
Nella sessione “Esempi e modelli”: P. Pietro Messa ofm, Pontificia Università Antonianum (Francesco d’Assisi tra “forma del Vangelo” e “forma della Chiesa”), Alessia Lirosi, Università La Sapienza, Roma (Studi sul monachesimo femminile e prospettive ecumeniche), Ilaria Morali, Pontificia Università Gregoriana (Le sfide alla fede in un mondo che cambia. Ruolo e metodo della teologia secondo Henri de Lubac).
Nella sessione “Scrittura e riscrittura del sacro”: Emanuel Fiano, Fordham University – New York (Hans-Joachim Schoeps and Jean Daniélou in the context of the Ancient Jewish Christianity’s Historiography), Monica Romano, Università La Sapienza, Roma (La “teologia sino-cristiana” e la lettura inter-testuale della Bibbia in Cina), Robyn Walsh, University of Miami (The Database for Religious History: a crossroad for informations and knowledge), Antonello Carvigiani, TV2000 (Il massacro di Debre Libanos: dal docufilm all’ecumenismo).
Nella sessione “Tra ricerca e confronto ecclesiologico”, presieduta da P. Alvaro Caciotti ofm, Pontificia Università Antonianum, interverranno: Padre Pedro Barrajón LC, Rettore dell’Università Europea di Roma (Il testo dell’accordo fra cattolici e luterani: considerazioni teologiche ed ecclesiologiche, P. Ikovos Andriopoulos, Metropoli di Nea Ionia e Philadelphia, Orthodox Church of Greece (Chiese ortodosse e identità nazionali), Lucina Vattuone, Musei Vaticani (Attività dei Musei Vaticani e implicazioni ecumeniche, pontificati di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI). Concluderà l’incontro Maria Lupi, Università Roma 3. (foto: Rettore Pedro Barrajon)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ultimi concerti del festival Il Pianoforte nel ‘900

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

Vincenzo FurioRoma Teatro dei Conciatori (via Dei Conciatori 5) Giovedì 22 giugno alle 21.00 la giovane promessa del pianoforte Vincenzo Furio dedica la prima parte del suo concerto a quattro compositori del periodo più recente. Inizia con “China Gates” del minimalista americano John Adams, basato sulla ripetizione di piccole cellule musicali. Poi i “Six encores” di Luciano Berio, composti tra il 1965 e il 1990: i primi quattro sono dedicati agli elementi empedoclei, acqua, aria, terra, fuoco; gli altri due sono poetiche esplorazioni delle possibilità timbriche del pianoforte. Di Carl Vine, il più importante compositore australiano dei nostri giorni, si ascolteranno le “Five Bagatelles” del 1994. La “Chaconne” di Sofija Gubaidulina è ispirata a Bach e riflette l’interesse per le forme barocche della compositrice russa. Chiude il concerto la Sonata n. 7 di Sergej Prokofiev, composta nel 1943 e nota a anche come “Sonata di guerra”, perché riflette le inquietudini di quegli anni, con un’irruenza e una violenza che ne fanno uno dei pezzi più difficili del repertorio pianistico ed esigono dita di acciaio.
massimo spadaDomenica 25 giugno alle 18.00 il festival si conclude con Massimo Spada, che, dopo essere risultato vincitore assoluto di numerosi concorsi, si è già esibito a soli trent’anni d’et° in moltissime sale da concerto in Italia e all’estero, dedicando particolare attenzione alla promozione della musica contemporanea. Inizia il suo concerto con tre composizioni che evocano immagini visive e suggestioni sonore: di Mario Castelnuovo-Tedesco – italiano rifugiatosi in America nel 1939 a seguito delle leggi razziali – esegue “Cipressi”, dello spagnolo Isaac Albeniz il primo quaderno della famosissima “Iberia”, del francese Claude Debussy le ancor più famose “Estampes”, considerate il capolavoro dell’impressionismo musicale. Si passa in Russia con i due autori che chiudono il festival. Nikolaj Kapustin era uno dei rari compositori che al tempo dell’Urss s’interessava al jazz e per questo era emarginato: ora, a ottanta anni d’età, le sue commistioni di forme e stili classici con ritmi e sonorità jazz sono apprezzate in tutto il mondo. Si torna ai primi anni del ‘900 con Lepold Godowsky, straordinario virtuoso del pianoforte, ultimo erede della scuola ottocentesca: Massimo Spada si cimenterà con le sue tremendamente difficili “Metamorfosi” su temi del valzer “Vita d’artista” di Johann Strauss jr. (foto: Vincenzo Furio, massimo spada)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stroke history higher in asymptomatic versus symptomatic atrial fibrillation patients

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

fibrillazione atrialeVienna, Austria Newly diagnosed asymptomatic atrial fibrillation patients have a higher rate of previous stroke than those with symptoms, according to results from the GLORIA-AF Registry presented today at EHRA EUROPACE – CARDIOSTIM 2017.1 The findings highlight the need for screening to identify atrial fibrillation patients with no symptoms so that stroke prevention treatment can be given.“Patients with non-valvular atrial fibrillation have a five-fold increased risk of stroke compared to those without atrial fibrillation,” said lead author Dr Steffen Christow, a cardiologist at Hospital Ingolstadt GmbH, Ingolstadt, Germany. “Strokes in patients with non-valvular atrial fibrillation tend to be particularly severe and disabling, with about half of patients dying within one year.”“Appropriate anticoagulant therapy substantially reduces the risk of stroke, but in many cases non-valvular atrial fibrillation is only diagnosed after a patient has had a stroke,” he continued. “When patients are unaware of their atrial fibrillation they remain untreated and unprotected from stroke.”GLORIA-AF (Global Registry on Long-Term Oral Antithrombotic Treatment in Patients with Atrial Fibrillation) is a large, multinational, prospective registry programme involving patients with newly diagnosed non-valvular atrial fibrillation. This sub-analysis compared characteristics between symptomatic and asymptomatic patients in Western Europe.The study included 6 011 consecutively enrolled patients with non-valvular atrial fibrillation in Western Europe.2 Symptom status was defined by the European Heart Rhythm Association (EHRA) score: I-II asymptomatic/minimally symptomatic; III-IV symptomatic.
A total of 4 119 patients (two-thirds) were asymptomatic/minimally symptomatic (hereafter referred to as ’asymptomatic‘) and one-third (1 892) were symptomatic at the time of diagnosis. A number of differences were observed between the two groups.In terms of medical history, asymptomatic patients were twice as likely to have permanent atrial fibrillation (15.8% versus 8.3%) and more than twice as likely to have had a previous stroke (14.7% versus 6.0%) than patients in the symptomatic group. Asymptomatic and symptomatic patients had a similar number of stroke risk factors, as indicated by a CHA2DS2-VASc score of 3.3 in each group.Dr Christow said: “The finding of a higher rate of previous stroke in the asymptomatic patients despite no differences in the number of stroke risk factors may be explained by a longer but undiagnosed history of atrial fibrillation.”“Our study found that in Western Europe, two-thirds of patients newly diagnosed with atrial fibrillation were asymptomatic,” he continued. “Without detection, patients may not receive appropriate preventive therapy and remain at increased risk of stroke.”Dr Christow concluded: “These results underline the urgent need for public programmes to detect atrial fibrillation in the general population.”

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Breast implants may impede ECG and lead to false heart attack diagnosis

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

viennaVienna, Austria Breast implants may impede an electrocardiogram (ECG) and could result in a false heart attack diagnosis, according to research presented today at EHRA EUROPACE – CARDIOSTIM 2017. “Our experience shows that breast implants make it difficult to see the heart with echocardiography because ultrasound cannot penetrate through the implant,” said lead author Dr Sok-Sithikun Bun, a cardiologist at Princess Grace Hospital, Monaco. “We wanted to find out if implants also disrupt an ECG.”An ECG records the electrical activity of the heart and is used in the emergency department to diagnose the cause of chest pain. Several leads are attached to a patient at their legs, arms and chest to record the electrical activity from different angles.
This study investigated whether breast implants are associated with abnormal ECG recordings. The study included 28 women with breast implants and 20 women of the same age who did not have breast implants and served as a control group. All women were healthy and had no known structural heart disease.ECGs were performed on all of the women. Each ECG recording was analysed by two experienced electrophysiologists who were unaware of any patient characteristics including age, sex, presence or absence of structural heart disease, presence or absence of breast implants, and so on.For the control group, all ECG recordings were considered normal by one electrophysiologist. The other electrophysiologist classified the ECG recording of one woman as abnormal (5% of the total group). For the women with breast implants, one electrophysiologist classified 38% of the ECGs as abnormal and the second electrophysiologist classified 57% of the ECGs as abnormal.“The main difference between the two groups of women was the breast implants so we think the abnormal ECG recordings were false readings due to the implants,” said Dr Bun.He continued: “Albeit echocardiography is difficult in women with implants, these measurements indicated that they had normal hearts and no structural heart disease, which suggests that there was no heart problem that could explain the abnormal ECGs.”ECGs are used to diagnose a heart attack by certain features, such as ST depression. The most frequent ‘false’ abnormality found in women with breast implants was T wave inversion from leads V1 to V4, followed by ST depression.“T wave inversion is an unspecific sign but can indicate the presence of coronary artery disease, while ST depression indicates that a patient may have a heart attack,” said Dr Bun. “Doctors could mistakenly conclude that a patient with breast implants has a manifestation of coronary artery disease if they believe in the false ECG findings. One possible explanation is that implants may be a barrier that disturbs transmission of the electrical activity from the heart to the lead.” “When a patient comes to the emergency department with chest pain an ECG is performed to see if they are having a heart attack,” Dr Bun reiterated. “Doctors should be aware that ECG interpretation can be misleading in patients with breast implants. In case of any doubts regarding the diagnosis, blood tests need to be performed depending on the symptoms.”Dr Bun advised women with breast implants to inform their doctor before having an ECG. Women scheduled for breast implants could consider having an ECG beforehand so that they have one on file.He said: “We do not want to frighten patients. But it may be wise to have an ECG before a breast implant operation. The ECG can be kept on file and used for comparison if the patient ever needs another ECG.”

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Joint Statement on the occasion of World Oceans Day

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

federica_mogheriniBrussels. On the occasion of the World Oceans Day (8 June), Federica Mogherini, the High Representative of the Union for Foreign Affairs and Security Policy and Karmenu Vella; Commissioner for Environment, Maritime Affairs and Fisheries, made the following statement:Today we celebrate World Oceans Day. This year’s theme, “Our oceans, our future” underscores the importance of oceans for ours and the generations to come. Oceans cover two-thirds of the surface of the Earth and are the foundations of life. Oceans store more than nine-tenths of the heat trapped on Earth by greenhouse-gas emissions and provide 3 billion people with almost a fifth of their protein. The global ocean economy is estimated at €1.3 trillion and offers great potential for boosting growth, jobs and innovation. At the same time, oceans are at the center of pressing global challenges such as climate change, marine litter, poverty, food security. The sustainable use of the oceans is threatened by illegal fishing, armed robbery and piracy against ships, while cooperation on maritime security is essential to guarantee safe and free navigation for international trade. The world is coming to realize that our oceans need better care. Only strong international cooperation can deliver this. The EU has taken a lead in creating a stronger system of ocean governance including better managing the oceans, reducing human pressure and investing in science. In this way, it can be ensured that marine resources are conserved and used sustainably, based on healthy eco-systems and providing for a thriving ocean economy. The EU and its Member States also act jointly to preserve peace and security at sea. The EU reiterates its commitment to implementing the United Nations’ 2030 Agenda for Sustainable Development, for the benefit of EU citizens and the whole world. “Leaving no-one behind” also means that oceans, seas and marine resources are conserved and sustainably used as enshrined in Sustainable Development Goal 14. The EU therefore welcomes the UN Ocean Conference this week, where together with its Member States, the EU submitted significant commitments. The outcomes of the Conference, where the Commission will be represented by Commissioner Vella, will provide an important contribution to the High Level Political Forum in July this year.Given the significance of oceans for our future, the EU will host the fourth “Our Ocean” Conference in Malta on 5-6 October this year. It will engage with the international community, including the private sector, to take further commitments for our oceans, in areas such as marine pollution, marine protected areas, climate change and sustainable fisheries, maritime security and the blue economy and blue growth. For taking care of our future, we need to take care of our oceans: it’s a global challenge that has to be addressed globally. The European Union is doing and will keep doing its part.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

2nd Implementation Report on EU Maritime Security Strategy shows increasing cooperation across sectors and regions

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

maritimeThe European Commission and the High Representative for Foreign Affairs and Security Policy adopted the second implementation report on the EU Maritime Security Strategy. The purpose of this Joint Staff Working Document is to give readers an overview of the activities currently under way at EU and national level and to take stock of the implementation the Maritime Security Strategy Action Plan as reported by Member States.
The second implementation reportSearch for available translations of the preceding link focuses on five priority areas identified in the first implementation reportSearch for available translations of the preceding link and endorsed by the Council in 2016: information sharing initiatives; capacity building and capability development; actions supporting sectoral or regional strategies development; research, innovation and training; and inter-agency cooperation.The report builds on contributions from Member States and EU institutions and concludes that considerable progress has been made in all priority areas. In particular, the strategy has led to an important change in mind set among maritime security players. Cooperation across sectors has increased, as well as synergies between civilian and military authorities and shared use of their respective assets.The report also points to positive developments in other areas, such as inter-institutional and regional cooperation, capacity building in third countries, development of civil-military dual-use technologies and research agenda. However, given that the Action PlanSearch for available translations of the preceding link is by nature a rolling plan, revision may be needed to ensure that the policy response remains fit to address current and future challenges.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Quando il limite diventa orizzonte”

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

RossaRossa1Custonaci (Trapani) “E’ un documentario che vuole raccontare le radici culturali, le storie di uomini che hanno caratterizzato in positivo la terra di Sicilia ed in particolare il Golfo di Castellammare e la Valle dello Jato. Verrà proiettato al prossimo meeting per l’amicizia fra i popoli​ 2017 a Rimini. La narrazione utilizzerà diverse tecniche: dal video reportage ai video-fumetti, dal monologo teatrale all’arte dei Pupi siciliani. Il video racconterà le gesta di un prete (Don Giuseppe Rizzo) che ha costruito una banca per i contadini, di un medico (Beato Giacomo Cusmano) che ha inventato nel 1867 la prima colletta alimentare e di un educatore (Danilo Dolci) che ha costruito con contadini una diga per avere l’acqua e combattere mafia e povertà. Da queste eredità nasce il Progetto Rossa Sera, ovvero la realizzazione, in un terreno di cinque ettari, di una «Fattoria Sociale» che non vuole seguire alcuna logica assistenzialistica, ma vuole coniugare il profitto dell’azienda con il bene della collettività, in special modo per le fasce sociali svantaggiate. Ha partecipato, con un suo approfondimento storico, Fabrizio Fonte (Presidente Centro Studi Dino Grammatico) che, in particolare, ha affrontato l’impegno di Danilo Dolci nel contrasto con la mafia agraria degli anni ’50 in Sicilia. Il documentario verrà presentato, al Meeting per l’amicizia fra i popoli​ 2017 in un apposito spazio e verrà proiettato ogni ora per tutta la settimana riminese. A seguire circuiterà in oltre trenta città italiane sempre a sostegno del «Progetto Rossa Sera».
(foto: Rossa)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Stampa e Tv: la sfida digitale e i nuovi padroni della Rete”

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

sanità-digitaleRoma Giovedì 13 luglio prossimo, alle ore 17,00, la FIEG ospiterà nella sua sede di Roma (Via Piemonte 64) l’incontro sul tema: “Stampa e Tv: la sfida digitale e i nuovi padroni della Rete”, in occasione della presentazione del libro di Vittorio Meloni, “IL CREPUSCOLO DEI MEDIA”, edito da Laterza.Sotto la lente ancora una volta il futuro dei media, partendo dal presupposto che il digitale “è l’alba di un mondo nuovo”, in cui il giornalismo dovrà sapersi adattare e trasformare nell’orbita di modelli nuovi di produzione e distribuzione dei modelli editoriali.Introdurrà il Presidente della Fieg, Maurizio Costa.Ne parleranno, con l’Autore: Mario Calabresi, Direttore de La Repubblica; Giuseppe Laterza, Laterza Editori; Enrico Mentana, Direttore TG La7; Giovanni Pitruzzella, Presidente AGCM. (foto. il crepuscolo dei media)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Manovrina”: via al noleggio dei bus

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

pullmanUn passo in avanti verso la smart mobility, ancora oggi frenata anche da normative anacronistiche, come l’incomprensibile divieto di noleggio di alcune categorie di veicoli. Dopo i bus, attendiamo ora la liberalizzazione del mercato di veicoli industriali, NCC e taxi”.E’ questo il commento di ANIASA, l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria, all’articolo 29 della cosiddetta “Manovrina” (D.L. 24 aprile 2017, n. 50, riguardante disposizioni urgenti in materia finanziaria e misure per lo sviluppo), approvata venerdì scorso, che stabilisce la possibilità per le imprese di trasporto pubblico regionale e locale di acquisire in locazione i veicoli destinati al servizio di linea (autobus, autosnodati, filobus).Il provvedimento ammette la locazione senza conducente per veicoli di anzianità massima di dodici anni adibiti al trasporto su gomma e per un periodo non inferiore all’anno (testo del Decreto Legge n.50/2017), modificando l’articolo 84 del Codice della Strada, che dal 1992 consentiva il noleggio di veicoli per il trasporto solo fino a un massimo di 9 persone.“Si tratta di un risultato storico”, evidenzia Andrea Cardinali – Presidente di ANIASA, “su un tema che ci ha visto impegnati per oltre un decennio nell’opera di sensibilizzazione delle Istituzioni sui vantaggi, economici e gestionali, di cui potranno beneficiare le aziende di trasporto delle amministrazioni locali, non più costrette a immobilizzare ingenti somme per l’acquisto dei bus, ma anche a gestire in proprio problematiche che esulano totalmente dalla loro mission. Cade un divieto che ha anche contribuito al pesante invecchiamento del nostro parco autobus circolante: l’anzianità media in Italia è infatti di 12,2 anni contro una media di 7,6 nel resto dell’UE”.
Si apre quindi la strada ad un utile ampliamento della concorrenza ed al miglioramento dei servizi per l’utenza.“E’ ora”, conclude Cardinali, “che vengano rimosse anche le altre immotivate chiusure previste dal Codice della Strada nei confronti del noleggio di veicoli industriali, taxi e NCC, che resistono ormai solo nel nostro Paese ed in Portogallo. Per le categorie interessate i molteplici vantaggi derivanti dalla possibilità di prendere in locazione i beni anziché comprarli sarebbero evidenti”.Dall’entrata in vigore del Nuovo Codice della Strada sono trascorsi oramai ben venticinque anni, nei quali il mondo è cambiato, il mercato automotive si è completamente riconfigurato, e la flotta a noleggio in Italia è cresciuta da 31.000 a quasi 800.000 veicoli. Oggi, ogni giorno per ragioni di business e turismo 674.000 persone utilizzano i servizi del noleggio a lungo termine, 89.000 quelli del noleggio a breve termine e oltre 17.000 quelli del car sharing.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sant’Egidio: Importante accordo politico

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

accordoRoma è stato firmato a Roma, a Sant’Egidio, un importante “accordo politico” che apre la strada alla pacificazione del Centrafrica, afflitto da anni di guerra civile e gravi tensioni interne che hanno provocato numerose vittime e migliaia di rifugiati. Il documento, che prevede un immediato cessate il fuoco, è stato raggiunto grazie alla mediazione della Comunità di Sant’Egidio, che da anni lavora per la riconciliazione del Paese, alla presenza di osservatori della comunità internazionale, dell’inviato dell’Onu Parfait Onanga-Anyanga, dell’Unione europea e del governo italiano.
L’accordo, firmato dai rappresentanti dei numerosi gruppi politico-militari presenti nel Paese e dagli inviati del presidente Touadéra – e frutto di tre intensi giorni (e notti) di lavoro – ruota attorno a tre punti principali, che sono stati illustrati in conferenza stampa dal presidente della Comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo. Riguardano il piano politico, quello della sicurezza e quello economico, umanitario e sociale.Nel primo punto, oltre al cessate il fuoco sotto il controllo della accordo1comunità internazionale, si riaffermano la volontà di rispettare l’integrità del territorio nazionale, la rappresentatività e il riconoscimento di tutti i gruppi politico-militari per la ricostruzione del Paese, il rispetto dei risultati delle elezioni presidenziali e legislative del 2016 e, più in generale, il lavoro per costruire “una dinamica di riconciliazione”.Sul piano della sicurezza si garantisce la libera circolazione delle persone e dei beni, il ristabilimento dell’autorità dello Stato su tutto il territorio nazionale mentre a livello economico, umanitario e sociale ci si impegna, tra l’altro, nell’opera di ricostruzione e nella protezione delle Ong nazionali e internazionali presenti nel Paese.Si tratta di una vera e propria road map per uscire dalla crisi, che sarà seguita da un comitato congiunto scelto con il consenso di tutti e la partecipazione della Comunità di Sant’Egidio, che viene ringraziata nel testo dell’accordo per la sua preziosa “opera di mediazione”.Alla firma, tra momenti di commozione e il canto, solenne, dell’inno nazionale era presente anche il fondatore di Sant’Egidio Andrea Riccardi. L’incontro di Roma era stato salutato, domenica scorsa durante l’Angelus, da Papa Francesco che aveva ricordato la sua storica visita in Centrafrica del novembre 2015 e incoraggiato le delegazioni presenti al colloquio a “rilanciare e rafforzare il processo di pace”. (foto. accordo)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I vincitori della prima edizione del Premio Nazionale di Poesia “Pulchra Verba”

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

i vincitoriModena da giovedì 22 a domenica 25 giugno, a Villa Sorra. Eva Laudace, Cristina Babino, Davide Ferrari, Massimiliano Boschini, Serena Dibiase, Barbara Eforo, Roberta Sireno, Maria Francesca Di Feo, Fabrizio Tagliaferri, Giuliana Venturi e Maria Cristina Barbolini: sono loro i vincitori della prima edizione di “Pulchra verba”, la prima edizione del Premio Nazionale di Poesia organizzato nell’ambito della nuova sezione “Poesia” del Festival della Fiaba 2017. A selezionare i componimenti in gara, dedicati al tema di quest’anno “Legami di sangue e Legami di cuore”, sono stati oltre al poeta Giancarlo Sissa – presidente di giuria e membro del direttivo del Festival della Fiaba – Alberto Bertoni, docente universitario, critico e poeta, Patrizia Dughero, poetessa ed editrice (Qudulibri), Giulio Costa, regista e membro del direttivo del Festival della Fiaba e Nicoletta Giberti, presidente del direttivo del Festival.
“Fiaba e Poesia accendono il linguaggio nelle sue modalità più misteriose e profonde – spiega Giancarlo Sissa, presidente di giuria – Le unisce l’energia psichica e mitica della parola, il legame di sangue e d’amore con le zone inesplorate della coscienza, delle zone più inquiete del quotidiano”. “Mi piace pensare che la poesia sia, insieme alla bellezza, un antidoto efficace contro le fatiche del mondo” aggiunge Nicoletta Giberti, direttrice artistica del Festival.I testi dei vincitori sono stati stampati in un Quaderno Poeticoprodotto dall’Associazione Festival della Fiaba in un’edizione limitata di 500 copie, che verrà distribuito nell’ambito del secondo week end del Festival, dal 22 al 25 giugno sempre a Villa Sorra, e promosso anche sul sito dedicato http://www.festivaldellafiaba.com con ampia diffusione.
Il Festival della Fiaba è organizzato con il sostegno del Comune di Modena e gode del Patrocinio della Regione Emilia Romagna e dei Comuni di Modena, Castelfranco Emilia, Nonantola e San Cesario sul Panaro, oltre che dell’Università di Bologna, dipartimento di Scienze dell’Educazione. Tutte le conferenze, come l’accesso al Festival, sono a ingresso gratuito, mentre gli spettacoli hanno un biglietto dal costo variabile e la cui prenotazione è obbligatoria. (foto: i vincitori)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma. LLC, affiliata del gruppo Pulse Secure, acquista il Virtual Delivery

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

key mediaController (vADC) LCC (“Pulse Secure”), azienda affiliata a Pulse Secure, leader di soluzioni di accesso sicuro alle imprese e ai fornitori di servizi, ha acquistato da Brocade Communication Systems, Inc. (“Brocade”) la famiglia di prodotti di Virtual Application Delivery Controller (vADC). La transazione comprende anche una laboratorio dedicato alla ricerca e sviluppo a Cambridge, Regno Unito, nonché i relativi contratti di assistenza e di manutenzione. I CIO oggi sono sempre più attenti alla complessità, al costo e alla sicurezza, con l’obiettivo di garantire agli utenti accesso sicuro ai dati, tenendo soprattutto in considerazione che le applicazioni si sono negli ultimi anni via via evolute per un utilizzo da remoto all’interno di ambienti virtualizzati, ibridi, mobili, web e cloud, in funzione delle nuove tipologie di device e di accessi.
Questa acquisizione apporterà nuove funzionalità significative alla propria piattaforma di accesso sicuro, consentendo a Pulse Secure di offrire una soluzione end-to-end completa, progettata per ridurre i costi e la complessità ma, al contempo, aumentare la garanzia di sicurezza e, di conseguenza, la soddisfazione degli utenti finali.
Originariamente concepito come il primo controller di distribuzione delle applicazioni completamente virtualizzato a livello mondiale, la soluzione vADC di Brocade rappresenta indubbiamente uno dei più avanzati controller presenti oggi sul mercato. Soprattutto, essendo stata concepita come “virtuale” sin dalle origini, la soluzione vanta oggi una posizione indiscussa di leadership all’interno del mercato ADC virtuale, in rapida e continua crescita. La soluzione può essere rapidamente e facilmente installata sia a livello locale che in un’area cloud pubblica o privata o, addirittura, anche attraverso i principali fornitori di servizi cloud come ad esempio AWS, Google e Azure. L’offerta vADC di Brocade ha ottenuto numerosi riconoscimenti da organizzazioni di tutto il mondo e vanta un posizionamento all’interno del Quadrante Magico di Gartner, tra gli Application Delivery Controller. (foto key media)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un sito e un’“app” per rendere grandi le piccole librerie di Roma. Per la prima volta in 40 fanno rete

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

libriRoma Capitale nel bando “Rete d’impresa tra le attività economiche su strada” vince, nel settore cultura, con il progetto “Librerie di Roma – LdR” su iniziativa dell’Assessorato alla Crescita Culturale. Il progetto vincitore, ricevuto dal Dipartimento Cultura a seguito dell’avviso pubblico regionale promosso l’estate scorsa, è stato proposto da una rete di 40 piccole librerie indipendenti della Capitale che si sono ispirate al modello francese Paris Librairies: tanti piccoli librai che unendosi hanno dato vita alla più grande libreria di Francia. “Librerie di Roma – LdR” realizza nella Capitale d’Italia un progetto innovativo: per la prima volta le piccole librerie indipendenti fanno rete attraverso l’utilizzo, per i 40 esercenti aderenti, di un unico software per la gestione del magazzino. Questo permetterà a ciascuna libreria di rispondere in tempo reale alle richieste dei cittadini e comunicare istantaneamente dove si trova il volume cercato. La creazione di un sito web e di un’applicazione per smartphone renderà questa ricerca immediata da qualunque luogo della città. L’obiettivo dei librai in rete è offrire ai lettori un catalogo vario e diversificato, come è nella natura delle librerie indipendenti, e allo stesso tempo dare una risposta immediata ai lettori, anche migliore rispetto agli acquisti digitali. “Sono soddisfatto per essere riuscito a mettere a disposizione delle imprese culturali romane un’opportunità che rischiava di essere perduta la scorsa estate. Si tratta di un progetto utile per sostenere la crescita delle piccole librerie diffuse nel territorio – commenta il Vicesindaco di Roma con delega alla Crescita Culturale Luca Bergamo – La sua realizzazione sarà un contributo alla diffusione della lettura in città, anche nei luoghi dove i libri e gli appuntamenti culturali di solito faticano ad arrivare. Mi congratulo con gli imprenditori culturali che hanno dimostrato di saper adottare una logica di rete e di cooperazione per lo sviluppo delle proprie attività facendo valore della specificità di ciascuno.” Il software gestionale, selezionato dai 40 librai, permetterà inoltre di verificare la disponibilità dei volumi richiesti dai lettori anche nelle Biblioteche di Roma Capitale. Altro pilastro del progetto “Librerie di Roma – LdR” è mettere in rete e diffondere il calendario degli eventi e delle presentazioni che avverranno nelle librerie stesse. Particolare attenzione verrà dedicata ai lettori anziani e disabili che potranno ricevere i libri attraverso un sistema di consegna a domicilio.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, ai Municipi 4 milioni di euro per la riqualificazione dei mercati

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

mercatocampodefiori“Il progetto di riqualificazione dei mercati rionali va avanti. Nei giorni scorsi l’Amministrazione ha ratificato il trasferimento dei fondi pari a 4 milioni di euro ai Municipi per la progettazione e l’adeguamento degli impianti e per la realizzazione delle azioni di rilancio. Finanziamenti concreti per la riqualificazione delle strutture, a vantaggio della sicurezza di operatori e cittadini, e per nuovi servizi, promozione di attività commerciali innovative, iniziative socio-culturali. I Municipi coinvolti in un processo partecipato, che ha visto attività di ricognizione dei fabbisogni delle strutture e dei diversi operatori, hanno risposto in maniera positiva e collaborativa, coinvolgendo a loro volta la cittadinanza”. Lo dichiara in una nota l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo, Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni. “Dispiace constatare, invece, che da parte del I Municipio siano arrivate risposte negative, che manifestano tra le motivazioni l’indisponibilità tecnica a predisporre atti e interventi nell’anno in corso a favore dei mercati di loro pertinenza, tra le quali l’esiguità delle risorse economiche e di personale a disposizione. Va chiarito che al I Municipio sono stati assegnati fondi per 762.000 euro, la cifra in assoluto più rilevante rispetto all’intera prima tranche di stanziamenti, che rispecchia la volontà di questa amministrazione di lavorare su obiettivi concreti per la città e per tutti i cittadini, senza alcuna preclusione o pregiudizio nei confronti dell’orientamento politico delle diverse Giunte municipali”, aggiunge.“E a proposito delle difficoltà tecniche – prosegue -, l’Assessorato allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro e gli uffici del Dipartimento sono stati parte attiva in un processo di dialogo, confronto e progettazione, avviato mesi fa e fatto di numerosi incontri e momenti di condivisione, rendendosi anche disponibile, come nel caso proprio del I Municipio, ad incontrare la cittadinanza nella sede consiliare del Municipio stesso. L’impegno di questa Amministrazione va quindi avanti. Abbiamo un progetto vero e concreto per riportare i mercati al centro della vita dei quartieri e dei Municipi. Lo dimostra il lavoro fattivo che si sta concretizzando in tutte le altre realtà di questa prima parte del progetto, nei mercati di Montesacro nel III Municipio, Portonaccio II nel IV, Torpignattara nel V, Quarto Miglio nel VII, Palocco nel X, Primavalle I nel XIV. Le amministrazioni in cui ricadono questi mercati stanno dimostrando dinamismo ed entusiasmo nella partecipazione ad un progetto ambizioso”.“La Giunta guidata dalla presidente Sabrina Alfonsi ritiene, invece, di non essere nella condizione di realizzare i progetti per pregiudiziali di diversa natura. E’ un atto di grave irresponsabilità a danno di operatori e cittadini, che rischia di bloccare un investimento importante”, conclude Meloni.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Potenziato il Car sharing comunale con la formula “One way”

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

Car-Sharing-RomaRoma.  A breve sarà attivato in via sperimentale il sistema “One way” (tratta singola) del Car Sharing di Roma Capitale per un periodo di sei mesi. L’Amministrazione procede con l’integrazione, lo sviluppo e la gestione dell’attuale servizio a “postazione fissa”, puntando su una modalità diversa che rende più flessibile il Car sharing comunale”. Così in una nota l’Assessora alla Citta in Movimento di Roma Capitale, Linda Meleo.La Giunta capitolina ha approvato, tramite delibera, l’attivazione del nuovo servizio “One way” che prevede il potenziamento della cosiddetta “postazione fissa”, dove l’autovettura, dopo il suo utilizzo, è lasciata nello stesso parcheggio di origine. La tratta singola ridefinisce il metodo di utilizzo: il veicolo è prelevato in un parcheggio dedicato e dopo l’utilizzo è lasciato in un diverso posteggio riservato.Anche per la nuova formula “One way” è prevista la sosta gratuita nei parcheggi a sosta tariffata e nei parcheggi di scambio, così come l’accesso e la circolazione gratuiti nelle Zone a traffico limitato della città e nelle corsie preferenziali.“La sperimentazione – spiega Meleo – si inserisce perfettamente nelle nostra idea di car sharing e il lavoro è frutto della collaborazione con la Commissione Trasporti del Campidoglio. Puntiamo come sempre a una mobilità sostenibile e a migliorare il servizio. Questa prova ci permetterà di acquisire i dati sugli effetti della coesistenza e dell’interazione fra il modello standard e il modello in prova e di valutare la domanda di fruizione del servizio per andare incontro alle reali esigenze dei cittadini”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La sindaca di Roma? “Un disastro”

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

orfini“La Raggi? Un partito serio dovrebbe fare quel che abbiamo fatto noi, quando un suo sindaco si capisce che non ce la fa ad amministrare la città, lascia stare e passa la mano. Se i Cinquestelle fossero più seri dovrebbe fare qualcosa di simile: che la Raggi sia il futuro ex sindaco di Roma lo hanno capito già tutti”. Lo dice Matteo Orfini, Presidente del Pd, oggi a Un Giorno da Pecora, il programma di Rai Radio1 condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Meglio Ignazio Marino o Virginia Raggi? “Sono due disastri, abbiamo sbagliato tre sindaci di Roma: Alemanno, Marino e Raggi. Poi sicuramente Marino ha fatto alcune cose positive rispetto alla Raggi, come ad esempio la chiusura di Malagrotta. Quella è stata una cosa positiva, anche se contestualmente a quella chiusura si sarebbero dovuto fare un’altra serie di cose, ma quello fu un grande atto di coraggio”.(foto: orfini)

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Formula E: Frongia, grande opportunità per Roma, porterà investimenti in tutta la città

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

roma eurRoma. Il 14 aprile 2018 farà tappa a Roma la Formula E, il campionato mondiale di velocità per monoposto elettriche. La Formula E rappresenta un’occasione per consolidare l’immagine della Capitale nel contesto sportivo internazionale e testimoniare l’attenzione di questa amministrazione alla promozione della mobilità sostenibile e della tutela dell’ambiente. Un’opportunità che porterà un indotto economico importante.Gli organizzatori effettueranno a Roma investimenti significativi in termini di infrastrutture, come nuove colonnine di ricarica elettrica, postazioni di bike-sharing e car-sharing, wi-fi libero, nonché sarà migliorato il manto stradale nel Municipio IX. Il percorso sarà sotto i 3 km e sarà possibile godere della manifestazione e attraversare la strada grazie ai ponti mobili che saranno disposti lungo il tracciato. Gli allestimenti dureranno qualche giorno. L’approvazione della delibera che riguarda la Formula E rappresenta un grande risultato raggiunto insieme dalla Giunta e dall’Assemblea Capitolina.
A sua volta l’Aci comunica: “Sabato 14 aprile 2018 – su un circuito cittadino disegnato sulle strade del quartiere EUR – si correrà l’ePrix di Roma, settima prova del Campionato Mondiale di Formula E 2017-2018. Lo ha stabilito il Consiglio Automobilistico Mondiale della FIA, approvando il calendario del mondiale delle monoposto elettriche.“È un grande sogno che, finalmente, diventa realtà”, ha commentato Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell’ACI e membro Consiglio Mondiale dello Sport, del Senato e dell’Euroboard FIA.“Un sogno, iniziato quattro anni fa, che proietta Roma nel ristretto gruppo delle grandi capitali mondiali che ospitano – all’interno dei loro magnifici centri cittadini – gran premi di Formula Elettrica. Parliamo di città come New York, Parigi, Londra, Berlino, Pechino, Santiago del Cile e Città del Messico”.“Si tratta – ha sottolineato Sticchi Damiani – di un segnale importante per educare anche il mondo del motorsport alla cultura del rispetto dell’ambiente, dimostrando a tutti che è possibile correre ad emissioni zero”. “ACI – ha concluso il Presidente – naturalmente, sosterrà dal punto di vista organizzativo questo importantissimo evento che porterà sulle strade e nelle case dei romani uno spettacolo mai visto, emozionante, innovativo e unico al mondo”.L’e-Prix di Roma seguirà quelli di Hong Kong (2-3 dicembre), Marrakech (13 gennaio), Santiago del Cile (3 febbraio), Città del Messico (3 marzo) e San Paolo (17 marzo) e anticiperà quelli di Parigi (28 aprile), Germania (due gran premi in città ancora da annunciare, che si terranno il 19 maggio e 9 giugno), New York (7-8 luglio) e Montreal (28-29 luglio)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comunicare in un ambiente multicanale: la piattaforma SoundsOfThings

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 giugno 2017

soundsofthingsAccessibile a tutti e vicino alle esigenze dei consumatori. Lo shopping on-line è oramai entrato nella nostra quotidianità, mutando notevolmente il mondo del retail. Secondo gli ultimi dati raccolti dalla ricerca “Ecommerce in Italia 2017” condotta dalla Casaleggio Associati, il fatturato complessivo delle vendite online è stimato in 31,7 miliardi di Euro con una crescita del 10% rispetto all’anno precedente.
Questo scenario impone alle aziende di adottare una strategia multicanale omnicomprensiva per offrire ai consumatori un’offerta di shopping offline e online, adeguando quindi il proprio modello di business alle nuove abitudini di acquisto dei consumatori.
“Il consumatore moderno è sempre connesso e può usufruire di diversi canali di acquisto, ha dichiarato Germano Marano, CEO e fondatore di SoundsofThings. “I retailer – ha proseguito Marano – devono affrontare la sfida posta dalle nuove tecnologie, adottando delle soluzioni di vendita smart e che integrino l’offerta tra negozio fisico e online”.
La diffusione di nuovi canali di comunicazione come le piattaforme Social e Mobile sta modificando il modo di relazionarsi tra clienti e brand. Le sempre più alte aspettative dei consumatori e le sempre più fitte interazioni tra clienti e brand che avvengono attraverso i nuovi canali digitali hanno fatto della Customer Experience una vera e propria priorità per le aziende, affinché possano interagire con il cliente in maniera sempre più efficace.
SoundsOfThings, social network e piattaforma marketing, si prefigge di portare ad un nuovo livello l’interazione tra cliente e brand attraverso l’introduzione del Sound Emotion: un contenuto di nuova generazione che permette di comunicare in ogni canale e media disponibile. Attingendo dalla forza visiva dell’immagine e dalla forza emotiva del suono, Il SE associa ad ogni fotografia un suono che rappresenta l’immagine stessa.
“I retailer stanno imparando che l’interazione con il cliente è la chiave per aumentare i profitti. Una pessima relazione con il cliente – ha spiegato Germano Marano – può infatti compromettere la qualità dell’esperienza e vedere sfumare la vendita. Il SE permette alle aziende di interagire in un modo più coinvolgente con in consumatori attraverso l’integrazione dell’impatto visivo di un’immagine con la potenza acustica del suono. Il SE, inoltre si differenzia dagli altri contenuti in quanto è capace di intercettare e guidare i consumatori verso i prodotti dei brand dal mondo fisico a quello digitale e viceversa”. SoundOfThings è business globale che vuole rappresentare l’innovazione nel settore della comunicazione, della socializzazione e del marketing. La campagna di equity crowdfunding della startup si chiuderà il 15 settembre 2017.
SoundsOfThings è una startup innovativa con sede centrale a Roma ed un ufficio operativo nel Regno Unito, Londra ed è formata da un team di 9 persone , 4 delle quali residenti in Regno Unito. SoundsOfThings (SoT) è un social network dove comunicare attraverso i Sound Emotions e allo stesso tempo una piattaforma marketing nata per dare la possibilità alle aziende di raccontare se stesse e i propri prodotti attraverso i Sound Emotions; facendolo coinvolgeranno noi tutti come mai prima d’ora è stato possibile. http://www.soundsofthings.com (foto: soundsofthings)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »