Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 13 luglio 2017

Measles continues to spread and take lives in Europe

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

Copenhagen. Ongoing measles outbreaks in the WHO European Region have caused 35 deaths in the past 12 months. The most recent fatality was a 6-year-old boy in Italy, where over 3300 measles cases aCopenhagen-docksnd 2 deaths have occurred since June 2016. Several other countries have also reported outbreaks; according to national public health authorities, these have caused 31 deaths in Romania, 1 death in Germany and another in Portugal. “Every death or disability caused by this vaccine-preventable disease is an unacceptable tragedy,” says Dr Zsuzsanna Jakab, WHO Regional Director for Europe. “We are very concerned that although a safe, effective and affordable vaccine is available, measles remains a leading cause of death among children worldwide, and unfortunately Europe is not spared. Working closely with health authorities in all European affected countries is our priority to control the outbreaks and maintain high vaccination coverage for all sections of the population.”The Region has been progressing towards measles elimination. A total of 37 countries have interrupted endemic transmission, according to the assessment of the Regional Verification Commission for Measles and Rubella Elimination based on 2015 reporting. However, remaining pockets of low immunization coverage allow the highly contagious virus to spread among those who choose not to vaccinate, do not have equitable access to vaccines or cannot be protected through vaccination due to underlying health conditions.
In response, several countries are adopting measures, such as school-entry checks, to increase coverage rates for routine vaccinations against measles and other diseases. WHO recommends that every eligible child receive 2 doses of measles-containing vaccine. It also encourages adults who are not fully immunized, or who are not sure of their immunity status, to get vaccinated.In line with the Regional Director’s call for intensified efforts, Romania conducted a nationwide campaign of enhanced routine immunization activities. Italy implemented outbreak control measures including notifying suspected cases, tracing contacts and offering post-exposure prophylaxis and vaccination.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Degrado cimiteri romani

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

cimitero-veranoValeria Campana la portavoce del Comitato Cimiteri Capitolini ci segnala che oggi pomeriggio presso l’Assessorato Ambiente a Porta Metronia un gruppo di cittadini romani presenterà l’ennesima protesta formale sia sul degrado in cui versano i cimiteri romani sia per il mancato riscontro alle continue segnalazioni che il comitato ha inoltrato all’amministrazione capitolina, all’assessorato competente e all’Ama. E’ una iniziativa che avremmo voluto non ci fosse e di certo non vi sarebbe stata se la sensibilità da sempre dichiarata a partire dalla sindaca Virginia Raggi e dal responsabile dell’assessorato competente e dalla stessa Ama si fosse tradotta in fatti concreti.
Perché non si ascoltano le giuste rimostranze dei cittadini come se si provasse gusto ad esacerbare gli animi? In questo modo si rende un cattivo servizio all’idea che i romani si erano fatta del vento del cambiamento che il Movimento cinque stelle ha più volte sostenuto con fermezza e ponendo al primo posto proprio la volontà di ascoltare i propri amministrati. Come dire? Si predica bene e si razzola male.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alberto Cerqui tornerà in pista il prossimo weekend sul circuito del Mugello

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

Campionato Italiano Gran Turismo Monza (ITA) 16-18 06 2017Campionato Italiano Gran Turismo Monza (ITA) 16-18 06 2017L’appuntamento che sancirà la metà stagione del Campionato Italiano Gran Turismo 2017. Il pilota bresciano, che si alternerà al volante della BMW M6 GT3 del BMW Team Italia con il compagno di equipaggio Stefano Comandini, sarà chiamato ad una vera e propria prova di forza in una doppia gara che potrebbe rivelarsi fondamentale per il campionato. L’obiettivo di Cerqui, dopo una serie di risultati positivi nel corso delle prime tre gare, sarà quello di salire sul podio e giocare un ruolo da assoluto protagonista in un momento particolarmente cruciale.L’appuntamento sul circuito toscano è infatti destinato a definire gli equilibri della classifica e a delineare quali saranno i piloti che nella seconda parte della stagione, dopo la pausa estiva, potranno giocare un ruolo da protagonisti per l’affermazione assoluta. Per un weekend spettacolare come questo non ci poteva essere teatro migliore del Mugello. Con i suoi 5.245 metri, la pista si snoda su 15 curve dall’alto profilo tecnico come la poderosa staccata della San Donato, la suggestiva successione in discesa della Casanova-Savelli, le due Arrabbiate e la sinuosa parte finale che riporta sul rettilineo d’arrivo, in salita, lungo oltre 1 chilometro.Le previsioni meteorologiche del weekend parlano di sole e caldo, per questo si tratterà di un appuntamento torrido con le temperature dell’aria che supereranno i 30°, particolarmente delicato per la gestione delle gomme, che sull’asfalto rovente tenderanno a degradarsi più velocemente e sarà necessario gestire con esperienza. Ulteriore elemento di incertezza sarà dettato dal fatto che per la prima volta in questa stagione, entrambe le gare si correranno con tutti gli equipaggi in pista: GT Cup, GT Cup GTS, GT3 e Super GT3.
Campionato Italiano Gran Turismo Monza (ITA) 16-18 06 2017Il programma si aprirà con un venerdì insolito: oltre al doppio turno di prove libere, alle 9:00 e alle 12:10, i piloti torneranno in pista anche nel tardo pomeriggio per le due sessioni di qualificazione alle 17:45 (Q1) e alle 18:10 (Q2). Sabato gara uno prenderà il via alle 16:00, mentre gara due si disputerà domenica alle 13:15.Importante la copertura media. Le gare saranno trasmesse da AutomotoTV (Canale 148 di Sky) e Rai Sport (Canale 58 DTT) con la consueta diretta streaming assicurata dal sito ufficiale del campionato http://www.acisport.it/CIGT Alberto Cerqui: “Il Mugello è la nostra pista, la BMW M6 GT3 ci ha regalato soddisfazioni nella passata stagione, quindi sono determinato a dare il massimo per disputare due gare importanti. L’obiettivo è il podio, non ho alternative, devo conquistare un risultato di spessore per non perdere contatto con gli avversari che mi precedono in classifica. Abbiamo avuto modo di svolgere un test su questo tracciato, il feeling è positivo e il morale è alto, sappiamo di poterci giocare una grande chance. Il caldo sarà un avversario in più, già a Monza abbiamo registrato oltre 55° nell’abitacolo, ma questo ostacolo non mi spaventa, mi sono preparato e cercherò di gestire lo sforzo. Sono sicuro che avremo tanti sostenitori anche questa volta e non voglio deluderli, è un weekend che vale la stagione”. (foto: cerqui)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trump’s unlawful request

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

tammyPresident Trump created a Presidential Advisory Commission on Election Integrity. It’s first order of business was demanding that states hand over voter data — including names, birth dates, political affiliations, voting histories, felony convictions, military records, and the last four digits of voters’ Social Security numbers.This request goes against federal and Illinois state laws. Federal law protects state governments from having to comply with unnecessary, burdensome information requests, and the Illinois Election Code protects the confidentiality of voter registration data.
I’m proud to say that Illinois State Board of Elections just joined an overwhelming majority of states in refusing to comply with President Trump’s request.We all know President Trump’s true goal is to find a way to put more voter suppression laws on the books. Demand he abolish this committee.If you remember, after President Trump lost the popular vote by three million votes, he started making unsubstantiated claims that millions of voters had voted illegally in the 2016 election — even though state and federal election officials have no evidence voter fraud exists.That’s why this committee is a sham. If President Trump was seriously interested in voting integrity, he would investigate our nation’s vulnerability to foreign interference in our elections and the effect of state’s strict voter ID laws on enfranchisement.But rather than safeguard our election infrastructure or protect Americans’ right to vote, President Trump is trying to take steps to suppress it. (by Tammy Duckworth)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Banche: Si chiede trasparenza, verità e giustizia. I ritardi inspiegabili

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

quirinaleRoma. Dichiarazione dell’onorevole Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia: “Con tutto il rispetto che si deve all’ufficio stampa del Quirinale, ricordiamo a noi stessi che, da Costituzione, la decorrenza dei trenta giorni per la promulgazione di una legge ha inizio dall’approvazione della stessa da parte del Parlamento e non dalla data nella quale il provvedimento arriva agli uffici del Colle. La legge sull’istituzione della Commissione parlamentare bicamerale d’inchiesta sul sistema bancario italiano è stata approvata definitivamente il 21 giugno, trasmessa lo stesso giorno dalla Camera dei deputati alla Presidenza del Consiglio, e francamente non compete al sottoscritto occuparsi di quando la stessa sia arrivata al Quirinale, cosa tra l’altro irrilevante per la nostra Carta.L’ufficio stampa del Quirinale ci informa che la legge in questione non è stata esaminata nei giorni tra il 26 giugno e il 3 luglio ‘quando il presidente della Repubblica si trovava in visita di Stato in Canada’. Forse che gli uffici del Quirinale non lavorano ai numerosi dossier in esame quando il presidente Mattarella non si trova a Roma? Vengono per caso sospese tutte le attività del Colle? Conosciamo la rettitudine e la lodevole scrupolosità del presidente Sergio Mattarella e infatti non ci ha sorpreso la solerzia e l’immediatezza con la quale lo scorso 25 giugno, poche ore dopo l’approvazione da parte del Consiglio dei ministri del decreto sul salvataggio delle banche venete, ha firmato, nonostante la notevole complessità tecnico-giuridica, il provvedimento del governo, pubblicato in Gazzetta il giorno stesso. Ma la stessa solerzia e la stessa lodevole e scrupolosa immediatezza ce la saremmo aspettata anche in relazione alla legge che istituisce la Commissione d’inchiesta sul sistema bancario italiano, che seppur delicata dal punto di vista politico, si presenta tecnicamente assai meno complessa.Al di là delle legittime prerogative del Quirinale e di questi burocratici fraintendimenti, nel Paese c’è un grande allarme sociale in relazione alle banche e alla crisi del nostro sistema creditizio. I cittadini chiedono trasparenza, verità e giustizia. Il Parlamento, con ritardo, ha dimostrato di voler dare risposte. Siamo intimamente certi che lo stesso obiettivo sia condiviso dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.Ad ogni modo auspichiamo che la legge in questione venga promulgata ad horas, che la Commissione parlamentare d’inchiesta venga istituita nel più breve tempo possibile, e che si lavori sin dal mese di agosto per far sì che il suo operato non sia vanificato dalla scadenza naturale della legislatura”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IES Io, L’Europa e lo Sport, premiazione della scuola vincitrice a Cagliari

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

Cagliari_panoramaFa tappa a Cagliari, venerdì 14 luglio 2017, il progetto “#IES Io, l’Europa e lo sport” iniziativa promossa dall’Ufficio di informazione in Italia del Parlamento europeo in collaborazione con lo Europe Direct Sardegna.
Alle ore 10.30, all’Hostel Marina, in Scaletta San Sepolcro, verrà premiata la scuola vincitrice del premio (Istituto Bacaredda-Atzeni).
L’evento di Cagliari viene promosso all’interno del corso per formatori organizzato dall’associazione TDM 2000 International nell’ambito del progetto “Get Addicted to Sport Values”, finanziato dalla Commissione europea attraverso il programma Erasmus + Sport.
Interverranno alla cerimonia gli onorevoli Salvatore Cicu (con videomessaggio) e Renato Soru.Parteciperanno inoltre l’assessore per Sport e Gioventù del Comune di Cagliari Yuri Marcialis, Andrea Ferrara e Mauro Miceli, rappresentanti delle Agenzie Nazionali del programma Erasmus + Gioventù di Italia e Malta.
Il progetto “#IES Io, l’Europa e lo sport” prevede la realizzazione, da parte degli studenti delle classi partecipanti, di cortometraggi di circa tre minuti in cui raccontare i valori europei attraverso la pratica dello sport.La Città di Cagliari è stata eletta Città Europea dello Sport 2017 per l’Italia, assieme alle città di Aosta, Pesaro e Vicenza e il premio “#IES Io, l’Europa e lo sport” è organizzato in tutte queste città.
E’ possibile guardare il video dell’istituto Bacaredda-Atzeni, così come gli altri video delle scuole partecipanti delle altre città dello sport, sul canale Youtube dell’Ufficio di informazione in Italia del Parlamento europeo:
Gli studenti della classe vincitrice dell’istituto Bacaredda-Atzeni hanno avuto, il 30 marzo 2017, l’opportunità di partecipare a una visita nell’ambito del progetto Euroscola a Strasburgo, che ha previsto una simulazione della plenaria del parlamento europeo.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Immigrati: “ennesima fake news renziana”

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

Schengen“Sulla questione migranti Matteo Renzi continua imperterrito nella sua falsa narrazione. Quella su Dublino è l’ennesima fake news renziana spacciata per verità”. Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. “L’accordo di Dublino, così come stipulato nel 2003 dal governo Berlusconi – aggiunge -, non ha nulla a che vedere con il dramma dei tanti disperati che ogni giorno vengono soccorsi dalle navi delle Ong, indirizzate poi dalla nostra Guardia Costiera nei porti della penisola.Così come ha più volte spiegato la parlamentare di Forza Italia Laura Ravetto, presidente del Comitato Schengen, se quell’accordo fosse stato rispettato sbarcherebbero nei nostri porti solo quei migranti soccorsi da navi battenti bandiera italiana. Oggi non è più così perché il governo Renzi, sottoscrivendo nel 2014 l’accordo per l’avvio dell’operazione Triton, ha espressamente derogato al fondamentale principio per il quale se un migrante sale su una nave battente bandiera di uno Stato straniero quello è lo Stato da considerarsi di ‘primo approdo’ del migrante stesso, con le conseguenze del caso.Ciò che Renzi non racconta – sottolinea Brunetta – è la ragione vera per la quale ha avallato questa scellerata decisione. Si è trattato forse di un do ut des? Noi abbiamo preso i migranti che l’Europa non voleva in cambio della concessione di ulteriore deficit, per proseguire con la stagione degli ’80 euro’ in vista del referendum costituzionale del dicembre scorso? È questo il vero quesito al quale Matteo Renzi dovrebbe dare una risposta immediata. Ripetendo all’infinito una notizia falsa, questa non diventerà mai vera. Ci sarà sempre qualcuno che la smentirà. Il Fiorentino continui pure all’infinito a raccontare la finta storiellina di Dublino, noi lo smentiremo sempre. I fatti sono fatti, conclude Brunetta.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’ultima moda per le vacanze estive all’insegna del risparmio spopola sul web

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

Beach summer umbrellaLo confermano i dati di Groupon Travel, secondo cui le spiagge vicine a Roma si aggiudicano la palma delle più richieste, con oltre 3.400 ingressi in spiaggia venduti, seguite da quelle del litorale toscano con 1.300 coupon venduti e dalle meraviglie del Cilento con più di 1.000 deal acquistati. Con stupore, la grande esclusa di questa classifica è la Liguria, che delizia ogni settimana i weekend dei milanesi con toccate e fuga al mare prima di partire per le vacanze di agosto.Il podio degli stabilimenti balneari più venduti è tutto romano: campione di incassi lo stabilimento Peppino a Mare Beach con più di 1.000 ingressi in spiaggia scontati, seguito da Cabiria Slow Beach e da La Caletta. Sul versante toscano la medaglia d’oro va all’Alhambra mentre nel Cilento il Re assoluto è lo Chalet De Mar.Ma in generale, oltre agli ingressi in spiaggia singoli, quali sono le destinazioni preferite dagli italiani? Continua senza dubbio il trend di coloro che sono alla ricerca del vacanza1massimo relax e acquistano coupon per un rigenerante soggiorno con spa nel cuore della Toscana a Chianciano Terme (in testa con oltre 800 coupon) e per una terapeutica e salutare vacanza ad Abano Terme (che ha venduto oltre 680 coupon). Le mete marittime invece sono guidate dalla Sicilia con la splendida Mazara del Vallo, seguite dalla Toscana con Porco Ercole, sul suggestivo promontorio dell’Argentario, e dalla Campania con Ischia e Napoli. Su Groupon Travel attualmente ci sono oltre 1.000 deal con uno sconto medio del 40% nella sezione viaggi, con mete che vanno appunto dai semplici ingressi in spiaggia scontati, ai weekend lunghi fino a vere e proprie vacanze di più giorni.
Groupon (NASDAQ:GRPN) è il leader mondiale del commercio locale ed il luogo dove gli utenti possono scoprire tramite web o smartphone cosa fare, vedere, gustare e comprare a prezzi straordinari. Con gli acquisti in tempo reale, gli utenti possono trovare il meglio che la propria città può offrire in termini di attività locali, eventi, vacanze e prodotti di ogni genere. Per scaricare l’App, visita http://www.groupon.it/mobile. Per cercare le offerte o iscriversi a Groupon, visita http://www.groupon.it,. Per scoprire come funziona Groupon, visita http://works.groupon.it/ (foto: vacanza)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Drammaturgia: Edipo re

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

edipo reSutri 14 Luglio 2017 Visita ore 20,15 Spettacolo ore 21,15 Area Archeologica, Arco di Malborghetto Via Flaminia km 19,4 in direzione Terni, altezza stazione RomaNord/Sacrofano
Quello di Edipo è il dramma della conoscenza, il dramma di un uomo vinto dalla fatalità malgrado la sua volontà e la sua ribellione. E innanzitutto la ribellione avviene in se stesso: è lui che evoca la ragione e poi l’istinto, creando dialoghi serrati, che diventano sempre più interrogatori, con Creonte e con Tiresia, quasi fossero voci interiori che lo tormentano e lo inducono a scavare nel conscio e nell’inconscio affinché la verità si palesi accecante come la luce. Edipo sa e ha dimenticato, perciò intraprende un percorso dall’interno verso l’esterno che riporta se stesso e lo spettatore a quella Verità inevitabile, già presente. Il dentro e il fuori: il male è fuori come rappresentazione del dentro, e il dentro emerge e incalza. Il Coro sin dall’inizio è il fuori che spinge Edipo a trovare la causa di tanto male. La peste dilaga a Tebe come una coltre senza speranza che si spande per chiedere il suo tributo. La peste è un nero che tutto invade, come la visione della realtà da parte di chi ha un malessere. È la non-speranza. Edipo appare, nel cuore della notte, ai piedi del talamo nuziale, tormentato da incubi, pensieri ed echi di voci di popolo. Così comincia il suo viaggio iniziatico dal buio della sua esistenza al bagliore accecante del vero. La scena, ad ogni nuova informazione aggiunta, si compone di nuovi colori e nuove strade sulle quali i personaggi agiscono loro malgrado; percorsi forzati che conducono ad un luogo preciso, lì dove tutto comincia e dove tutto finisce. E’ nera la peste che dilaga e che ammorba edipo re1gli animi; rossa la scia di Giocasta che ha partorito dalle sue viscere il suo stesso desiderio, sangue del suo sangue; viola il colore dell’avvento che, improvviso, taglia la scena come un evento inatteso e incancellabile da cui non si potrà più prescindere; giallo è il cammino della verità, splendente come la luce del sole; bianco è il colore dell’oblio a cui segue, come inesorabile prassi, un immediata rinascita ed un nuovo regno.
Edipo vuole sapere. Vuole sapere a dispetto di tutto rifiutando compromessi ai quali spesso ricorre l’umanità, cui appartiene anche la regina che più volte cerca di indurlo a non approfondire le oscure origini della sua nascita e a non badare ai desideri nascosti. Tu non avere paura delle nozze con tua madre: già molti si sono congiunti con la madre, in sogno. Chi non dà importanza a queste cose vive meglio di tutti.
Ma non voler sapere, forse, è più tragedia di quella tragica consapevolezza che tutto precipita verso la soluzione.
“Io la mia stirpe, per oscura che sia, voglio vederla” grida Edipo quando ormai è tutto rivelato e la luce abbagliante del vero non può che lasciare spazio alle tenebre. La vita finisce dove comincia. (by Cinzia Maccagnano) Ingresso 12 euro Ridotto 8 euro: convenzionati/associazioni/studenti. (foto: edipo re)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Youtubers. Chi sono e perché hanno successo”

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

you tubersUn libro utile per genitori, insegnanti ed educatori che vogliano capire il fenomeno YouTube a cura di Chiara Palazzini e Laura Gialli. Un miliardo di persone ogni giorno si collega con i loro canali: questo offre la misura del “fenomeno” youtuber. Giovani che si affermano attraverso lo schermo, che dialogano con milioni di persone, che orientano scelte e consumi, che stabiliscono nuove forme di relazione. «Tutto il mondo adulto ha la responsabilità di leggere e capire questa nuova realtà abitata dai ragazzi», avvertono Palazzini e Gialli, curatrici di un libro unico, che è anche mappa per orientarsi – tra virtuale e reale – attraverso la voce degli esperti e quella degli youtuber italiani più amati.
Chiara Palazzini, è pedagogista, specializzata in counseling socio-psico-educativo; docente alla Pontificia Università Lateranense; collabora con istituzioni, enti e associazioni, fra cui l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, il Pontificio Consiglio della
cultura, il Vicariato di Roma, la Comunità Agape, l’associazione CeSNAF.
Laura Gialli, è giornalista del Tg2, ha lavorato nelle redazioni di Costume e Società, Salute, Esteri e Speciali. Attualmente è assegnata alla redazione Cultura.
Chiara Palazzini, Laura Gialli (a cura di), Youtubers – Chi sono e perché hanno successo, Edizioni San Paolo 2017, pp. 224, euro 16,00.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Franco Mulas “DEFRAG”

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

mulasAscoli Piceno 22 luglio 2017 ore 18.30 Palazzo dei Capitani del Popolo Piazza del popolo (Fino al 15 settembre 2017 Orari: feriali e festivi ore 10-13 / 15-19 ferragosto aperto). Ingresso gratuito. I Musei Civici di Ascoli Piceno presentano presso il Palazzo dei Capitani del Popolo una grande mostra antologica di Franco Mulas, a cura di Lorenzo Canova e di Stefano Papetti, che raccoglie cinquant’anni di lavoro: un lungo viaggio articolato e coerente attraverso la pittura di un maestro che ha sempre affrontato in modo incisivo e drammatico le trasformazioni del mondo contemporaneo. Mulas, autore dello Stendardo della Quintana di quest’anno, presenta ad Ascoli un percorso che va dalle immagini inquietanti dei week end della fine degli anni Sessanta alle opere più recenti, dove la sua visione raggiunge i confini dell’astrazione.
In cinque decenni di lavoro, Mulas ha scoperto dunque costantemente le ferite del suo tempo, rarefacendo sempre di più la presenza dell’immagine per raggiungere il nucleo dolente di una pittura che si fa pelle corrosa e lacerata, sia pure nella sua rigorosa e quasi metallica compattezza, in un accumulo di segni e velature che sembrano condensare tutti i passaggi del suo articolato cammino artistico.
mulas1Questa materia dura e lucente, questo intreccio metaforico di passaggi e di innesti cromatici, non è soltanto un semplice elemento formale e stilistico, ma rappresenta un nucleo basilare del sistema visivo dell’autore, una struttura costruttiva che lo ha sostenuto nei diversi passaggi e nelle trasformazioni del suo percorso, un codice genetico che accompagna la crescita e le mutazioni del corpo della sua pittura.
Mulas ha percorso così un importante cammino di sublimazione nel corso del quale l’immagine ha cambiato gradualmente la sua presenza e il suo senso fino alle soglie estreme delle opere più recenti in cui coniuga le sue precedenti esperienze con una rilettura efficace e innovativa delle esperienze informali, dipingendo quadri dove aumenta il senso della ferita e della privazione, in una visione che si avvicina alla contemplazione desolata delle macerie culturali di un presente dove l’utopia si è ribaltata nel segno distopico dell’azzeramento.
Franco Mulas nasce a Roma nel 1938. Studia pittura all’Accademia di Francia a Roma, città in cui tuttora vive e lavora. (foto: mulas)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Air France ha di recente introdotto numerose novità in materia di tecnologia digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

air franceCon l’attivazione di Messenger nella pagina Facebook di Air France, viene offerta ai clienti la possibilità di contattare un operatore per ottenere informazioni e ricevere automaticamente i documenti di viaggio prima del volo. Grazie alle avanzate tecnologie di intelligenza artificiale e di apprendimento automatico, Air France ha segnato una svolta e sta sviluppando un chatbot dedicato al servizio clienti, che fornirà assistenza ai passeggeri per le questioni legate ai bagagli (tracciando i bagagli imbarcati, calcolando le spese aggiuntive per i bagagli in eccesso, fornendo consigli sulla possibile aggiunta di bagagli, ecc.). Il sistema offre al cliente risposte immediate, personalizzate e specifiche.In questo modo, gli operatori della compagnia avranno più tempo da dedicare alle richieste più complesse, migliorando il servizio offerto ai clienti.
Air France invita i propri passeggeri a bordo dei voli a lungo raggio a scoprire i benefici della meditazione attraverso il programma proposto dall’app Mind. A partire dal mese di giugno, i passeggeri di tutte le età possono usufruire di inedite sessioni* di meditazione guidata disponibili nella nuova sezione “meditazione” dei video personali a bordo degli voli Air France:Sei sessioni per bambini, tratte dal libro di Eline Snel Calmo e attento come una ranocchia edito da Les Arènes, che comprendono le sessioni “La ranocchia in volo” e “L’attenzione comincia dal respiro”.
Sei sessioni per adulti, tratte dal best seller di Christophe André Dell’arte della meditazione edito da L’Iconoclaste, comprensive delle sessioni “Viaggiare con la mente” e “Volare verso la serenità”.Ogni programma, composto da una registrazione audio e dal relativo video, offre ai passeggeri contenuti esclusivi che consentono di familiarizzare con il concetto di mindfulness e di sentirsi in armonia con il particolare ambiente della cabina aerea. Dopo un primo volo di prova, in cui il 90% dei passeggeri ha affermato di essersi sentito più rilassato e l’85% ha dichiarato che questa esperienza ha contribuito ad accrescere il comfort a bordo, Air France ha implementato questo nuovo servizio con l’obiettivo di migliorare il benessere e il relax di tutti i suoi passeggeri: bambini e famiglie, viaggiatori per svago o per lavoro.Video introduttivo del programma di meditazione, offerto da Air France in collaborazione con Mind. Disponibili in francese, inglese, spagnolo e portoghese
Air France è ben nota per il servizio e l’accoglienza offerti ai bambini che viaggiano non accompagnati. D’ora in avanti, i genitori potranno prenotare il viaggio dei propri figli in modo ancora più semplice, mediante l’applicazione. Air France è la prima compagnia aerea a offrire questa opportunità. E non finisce qui: oltre al famoso portadocumenti che i giovani viaggiatori indossano al collo, la loro esperienza di viaggio ora è totalmente digitalizzata. In questo modo, usando l’app di Air France, i genitori hanno la possibilità di monitorare via smartphone ogni tappa del viaggio del proprio figlio. La compagnia si prende cura dei giovani giramondo con una valigia digitale pre-volo, inviata per email sette giorni prima del viaggio, e con una vasta selezione di contenuti multimediali disponibili a bordo, compresi videogiochi, trucchi di magia ed esercizi di rilassamento pensati appositamente per i bambini.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Enrico Rava & Tomasz Stanko 5et in concerto al Vittoriano di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

enrico ravaTomaszRoma Venerdì 14 luglio alle ore 21.00 in Piazzale del Bollettino, al Vittoriano di Roma, Enrico Rava è in concerto in quintetto con Tomasz Stanko, per la data romana del tour europeo che vede coinvolti i due trombettisti ancora fino al 23 luglio.Dopo La Spezia, Perugia, Cremona e Terranuova Bracciolini, continua, passando per la capitale, il tour di Enrico Rava in quintetto con il trombettista polacco Tomasz Stanko, in occasione della rassegna “Musica al Vittoriano” curata da Ernesto Assante.
Le trombe di Enrico Rava e Tomasz Stanko sono uniche e originali, ognuno con le proprie peculiarità stilistiche. I loro dischi vengono pubblicati dalla prestigosa etichetta ECM e sono un po’ considerati tra i grandi padri del jazz europeo. Appaiono insieme per dirigere per la prima volta un quintetto d’eccezione che unisce jazzisti di grande valore provenienti dagli Stati Uniti come Reuben Rogers al contrabbasso e Gerald Cleaver. Due differenti suoni di tromba in un’unica band. Non una gara o un concorso, ma una moderna miscela di personalità per creare momenti distintivi e mai sentiti. Un jazz moderno come non avete mai ascoltato, affascinante ed emozionante. Una vera e propria illuminazione delle voci individuali di ciascuno di questi musicisti straordinari.I due trombettisti, Enrico Rava e Tomasz Stanko, diversi per stile eppure così affini e accomunati dallo stesso amore per la musica, si conoscono da sempre, fin dal Festival di Bled in Jugoslavia del ’63. Intraprendono ora questo tour in quintetto accompagnati dal pianista Giovanni Guidi – co-autore insieme a Rava e Stanko delle musiche in repertorio – e da Reuben Rogers (basso) e Gerald Cleaver (batteria).
In Italia, a luglio il tour arriverà ancora il 18 all’Ancona Jazz Summer Festival, il 21 allo Stresa Festival (VB), il 22 al Jazz&Wine di Montalcino (SI) e il 23 al Ravello Festival (SA). Il tour toccherà anche Belgio, Romania, Paesi Bassi, Austria, Polonia e Norvegia. (foto: Tomasz, enrico rava)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il futuro del trasporto aereo

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

malpensaMilano. Quali saranno i prossimi trend di cambiamento che influenzeranno il mercato del trasporto aereo in Italia e quali opportunità e rischi dovranno affrontare travel manager e viaggiatori d’affari? A questi argomenti è stato dedicato il webinar “Il futuro del trasporto aereo”, organizzato da Carlson Wagonlit Italia (CWT) – leader globale specializzato nella gestione dei viaggi d’affari e di meeting ed eventi – per una community virtuale di travel manager aziendali connessi in Rete. A condurre la riflessione Andrea Giuricin, CEO – TRA Consulting, Adj. Prof. Management dei trasporti – Università Milano Bicocca, noto esperto del settore. «Anticipare le tendenze di un settore chiave come quello aereo e capire come possono impattare il business travel è fondamentale per le aziende per poter pianificare le strategie di travel management – ha sottolineato, in apertura, Antonio Calegari, VP & Country Director CWT Italy & Greece –. Ecco perché accanto agli studi internazionali proposti dal nostro CWT Travel Management Institute riteniamo utile proporre un focus specifico sul mercato italiano che offra spunti concreti da mettere in pratica e da condividere anche tra la Travel Management Company (TMC) e l’azienda cliente».Tra i principali elementi dell’evoluzione dello scenario, Giuricin ha indicato:
Il mercato del trasporto aereo in Italia è cresciuto molto dalla liberalizzazione del 1997, passando dai 53 agli oltre 134 milioni di passeggeri trasportati in un anno nel 2016; tuttavia l’Italia resta uno dei Paesi europei dove è meno sviluppato.
Gli attori del mercato sono cambiati: le compagnie low cost sono ormai protagonisti affermati, come indica la presenza nei primi tre posti di due compagnie (Ryanair prima ed easyJet terza) accanto al vettore nazionale. Questa è una tendenza comune al mercato europeo: lo share raggiunto dalle compagnie low cost in Italia è pari al 49% (dati Enac), dato in linea con la media europea.All’interno dei ricavi ancillari – che mostrano un andamento in forte crescita -, quelli legati ai servizi “in-flight” rappresentano per le principali low cost una percentuale molto contenuta, mentre restano predominanti il bagaglio e la selezione del posto.
Gli operatori del lungo raggio stanno cambiando. È già attiva la presenza delle low cost che offrono voli di lungo raggio, Norwegian Airlines in primis, e i servizi a basso costo per le lunghe tratte potranno aumentare ancora, grazie all’avanzamento tecnologico che consente anche a velivoli di “piccola” taglia, più facilmente acquistabili da parte dei vettori, di effettuare voli transatlantici, pur se limitatamente alla costa Est degli Usa, e non più solo di medio raggio. Si potrà dunque assistere a una diminuzione delle tariffe intercontinentali su certe tratte e, con il tempo, anche alla sostituzione di quei vettori che saranno incapaci di tenere la concorrenza. Le difficoltà di Alitalia sono la conseguenza di più fattori. In particolare, non risultano tanto legate, come viene spesso ripreso dai media, agli eccessivi costi – che invece sono nella media o più bassi di altre compagnie di linea (6,5 centesimi di euro per available seat/chilometro, rispetto agli 8 di Lufthansa o ai 10,5 di Air France-KLM) – ma piuttosto all’incapacità di generare importanti ricavi dalla tratte a lungo raggio, che sono quelle più profittevoli, e al load factor non sufficientemente alto (in media del 76,2% contro l’80% di Lufthansa, l’85% di Air France-KLM, il 92% di EasyJet e il 93% di Ryanair). Sulle performance di Alitalia ha pesato anche negativamente l’incapacità di mantenere alto il traffico sull’hub di Roma Fiumicino a causa dell’elevata competizione operata dalle low cost, come Ryanair e Vueling, che sullo scalo romano hanno introdotto numerose tratte e frequenze, interessanti anche per i business traveller.
La personalizzazione dei servizi, anche grazie alle app e al mobile, è un trend che continuerà ad affermarsi sia nell’esperienza a terra che in volo. La disponibilità di un’unica app che racchiude i diversi servizi utili al business traveller, quale quella offerta da un provider come la TMC, diventa un elemento importante per migliorare la user experience.Nel corso della sessione di Domande & Risposte aperte, Giuricin ha affrontato rapidamente anche altri temi, confermando per esempio la validità delle tariffe corporate negoziate da parte delle aziende quale strumento per garantirsi una solida base di collegamenti a tariffa conveniente con le compagnie chiave per ogni azienda, ed evidenziando i possibili scenari che si aprono con il riassetto di Alitalia dal prossimo autunno.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Création de l’Académie Notre Europe – Institut Jacques Delors

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

Institut Jacques DelorsParis. L’Institut Jacques Delors, le think tank européen fondé en 1996 par l’ancien Président de la Commission européenne et présidé par Enrico Letta, doyen de l’École des affaires internationales de Sciences Po et ancien Premier Ministre italien, crée l’Académie Notre Europe – Institut Jacques Delors. L’Académie est un lieu de formation, d’échange et de partage de connaissances sur les politiques européennes. Son ambition est de mettre à disposition de jeunes et de professionnels, l’expertise sur les sujets européens et le vaste réseau d’experts et de décideurs de haut niveau que l’Institut Jacques Delors développe depuis plus de 20 ans.
Ce projet entre dans les missions d’information et de formation tout au long de la vie chères au Président fondateur de l’Institut. En cette première année l’Académie s’adresse à deux publics et s’ouvrira à d’autres dans les années à venir. La formation pour l’année 2017/2018 est réservée :
1. Aux journalistes non-initiés aux affaires européennes, qui auront accès à des échanges avec des experts et des protagonistes de la construction européenne grâce à des modules conçus à cet effet.
2. Aux jeunes entre 18 et 26 ans qui bénéficieront gratuitement des cours avec des intervenants de très haut niveau.
C’est au travers de rencontres avec des experts des affaires européennes et des décideurs, ainsi que de voyages à Bruxelles, Strasbourg, Rome ou Berlin, que les participants de l’Académie Notre Europe – Institut Jacques Delors pourront acquérir une connaissance plus aiguë et débattre de la construction européenne et de son avenir tout en tissant des liens pérennes entre eux. «Un vent nouveau souffle sur l’Europe et nous sommes déterminés à mettre toute notre énergie, nos connaissances et notre influence au service de ce momentum qui s’annonce positif pour l’UE » – explique Enrico Letta, initiateur du projet. « L’élection d’Emmanuel Macron, dont la campagne résolument pro-européenne a été une nouveauté et une réussite, a profondément renouvelé la politique française. Nous souhaitons accompagner ce renouveau et contribuer à la formation d’une nouvelle classe dirigeante pro-européenne, préparée et capable de faire face à la complexité des défis que traverse l’Europe. Une classe dirigeante jeune, avec des idées novatrices et l’enthousiasme nécessaire pour refonder le projet européen ». Parmi les intervenants de l’Académie on retrouve d’anciens Commissaires européens, des dirigeants d’organisations internationales ainsi que des anciens ministres ou des décideurs européens et nationaux de haut niveau.Pour sa première année l’Académie accueillera un groupe d’environ 20 journalistes et 20 jeunes.
Les candidatures peuvent être soumises via un formulaire sur http://www.academienotreeurope.eu du 12 juillet 2017 jusqu’au 10 septembre 2017. La formation se tiendra d’octobre 2017 à mai 2018.Le cursus adressé aux jeunes de 18 à 26 ans aura lieu à raison d’un vendredi par mois dans les locaux de l’Institut Jacques Delors à Paris.
Les modules réservés aux journalistes seront d’une durée de 4 heures un vendredi par mois dans les mêmes locaux.Enrico Letta sera l’invité de la matinale de France Inter le mercredi 12 juillet de 8h20 à 9h pour présenter l’Académie Notre Europe – Institut Jacques Delors. (Nicolò Conti)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cybercrime is increasing in intensity

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

computer-securityBruxelles. In a resolution approved on Tuesday, MEPs point to the cross-border nature of cybercrime, stressing the need to improve information exchange among police and judicial authorities and cybercrime experts to ensure effective investigations and the gathering of electronic evidence.While acknowledging the many benefits of the growing interconnectedness of the current world, they also warn of its risks and note that precautionary measures, both by private users, public institutions and business, “remain inadequate by far, primarily due to lack of knowledge and resources”.The text underlines that malware (such as banking trojans) is still the main type of cyber-attacks but also stresses the raise in actions aimed at destroying critical infrastructure as well as at destabilizing societies, like the “WannaCry” ramsonware attack last May.Children exploitation is another focus of concern, given that use of the internet starts at increasingly early age. MEPs insist that Eurojust and Europol must receive appropriate resources to fight organized networks and to accelerate the detection and referral of child abuse material.The resolution also suggests the Commission and the member states to launch information campaigns to ensure than citizens, in particular children, but also public bodies and private companies, learn how to be safe online.“White hat” hacking can as well be promoted, as a useful tool for the reporting of illegal content, such as child sexual abuse material, MEPs add.
The non-legislative resolution prepared by Elissavet Vozemberg-Vrionidi (EPP, Greece) was approved with 50 votes to 4, with 2 abstentions. It will be put to a vote by the plenary in a future session.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MEPs call for zero tolerance for violence against women

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

european parliamentBruxelles. The EU’s accession to the Istanbul Convention will provide a coherent European legal framework to prevent and combat violence against women and gender-based violence.
Women’s rights and Civil liberties MEPs welcome the signing of the EU accession of the Istanbul Convention on 13 June 2017 and make following recommendations:
urge Member States to speed up negotiations on the ratification and implementation of the Istanbul Convention;
EP should be fully engaged in the monitoring process of the Istanbul Convention following the EU’s accession;
Member States should allocate adequate financial and human resources to prevent and combat violence against women and gender-based violence;
victims should be compensated, in particular those living in areas where the protection services to the victims do not exist or they are very limited;
appropriate training, procedures and guidelines for all professionals dealing with the victims of all acts of violence should be available;
promote a change in attitudes and behaviours;
combat sexism and stereotyped gender roles – promoting gender-neutral language and address the key role of media and advertising;The denial of sexual and reproductive health and rights services, including safe and legal abortion, is a form of violence against women and girls, says the text. MEPs reiterate that women and girls must have control over their bodies.The Istanbul Convention ensures that culture, custom, religion, tradition or so-called “honour” cannot be a justification of any acts of violence against women. Committee MEPs call on Member States to adopt measures to address new forms of crime, including sex-extortion, grooming, voyeurism and revenge pornography, and protect victims, who experience serious trauma leading sometimes even to suicide.
Finally, MEPs stress that the EU’s accession will bring better monitoring, interpretation and implementation of EU laws, programmes, funds and better data collection.
“Violence against women is too often seen as a private issue and too often tolerated. It is a serious crime and it must be punished as such. Too many women and girls are still harassed, abused and raped in Europe, in public places, at home and now even on the social media, where persecution is affecting an entire generation of young women. With our report today we give the voice to many women and girls to break the vicious circle of silence and fear and shift the guilt from victims to perpetrators. We send a strong message to the Member States to take their responsibility and proceed with the ratification and the implementation of the Istanbul Convention. Time has come to move from words to action”, said co-rapporteur Anna Maria Corazza Bildt (EPP, SV).
“The LIBE and FEMM committees have made a decisive step forward to protect the fundamental right of women to live free from violence wherever they are in Europe. The EU accession will provide a coherent legal framework to combat violence against women from prevention to support for all victims. Time is running out, considering that one third of all women in Europe have experienced physical or sexual acts of violence. Once again, I strongly urge Member states which have not yet ratified the Istanbul Convention, to do so as quickly as possible. The EU accession does not exonerate them from national ratification and we need to join forces to eradicate violence against women, once and for all”, added co- rapporteur Christine Revault d’Allonnes-Bonnefoy (S&D, FR).

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Protecting without Protectionism? /Protéger sans protectionnisme?

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

enrico letta

Paris. On 10 May 2017, the European Commission, continuing on the path laid down in the White Paper on the future of the European Union, published its proposal for “Harnessing globalisation”. The purpose of this “discussion paper” is to initiate a debate with member states on how to address the challenges of changing global economic interdependence.
In this Tribune, Elvire Fabry, senior research fellow at the Jacques Delors Institute:
– analyses the need to strengthen the European consensus on trade and investment policy;
– calls to raise awareness of a paradigm shift that strives to protect without protectionism, by the adoption of key measures such as shielding strategic sectors from foreign investment;
– and proposes a proportionate protection of those strategic sectors.
Le 10 mai 2017, dans la lignée du Livre Blanc sur l’avenir de l’Union européenne, la Commission européenne a publié sa proposition pour « Maîtriser la mondialisation ». Ce « document de réflexion » vise à amorcer un débat avec les États membres sur la façon d’aborder les défis liés aux mutations de l’interdépendance économique mondiale.
Dans cette Tribune, Elvire Fabry, chercheur senior à l’Institut Jacques Delors :
– analyse le besoin de conforter le consensus européen sur la politique commerciale et d’investissement ;
– appelle à rendre audible le changement de paradigme qui viserait à protéger sans protectionnisme par l’adoption de quelques mesures phares comme le contrôle des investissements étrangers qui visent des secteurs stratégiques ;
– et propose une protection proportionnée de ces secteurs stratégiques.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il futuro delle finanze dell’UE

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

europeIl gruppo di esperti indipendenti sulla politica di coesione ha presentato oggi la propria relazione finale per un quadro dei fondi UE semplificato dopo il 2020. Benché i risultati della politica di coesione dell’Unione siano indubbiamente positivi, l’attuale molteplicità di norme non sempre rende la vita facile agli enti locali che si occupano della gestione dei fondi dell’UE o alle imprese che desiderano richiedere un finanziamento dell’UE. La semplificazione è dunque fondamentale e la Commissione europea dovrebbe valutare come facilitare ulteriormente l’accesso ai fondi europei nel quadro di bilancio post 2020.È questo il messaggio principale che il gruppo ad alto livello sulla semplificazione si propone di far confluire nel dibattito sul futuro delle finanze dell’UE, avviato dalla Commissione il 28 giugno con un documento di riflessione dedicato, l’ultimo di una serie di cinque documenti di riflessione pubblicati a seguito della presentazione del Libro bianco della Commissione sul futuro dell’Europa il 1° marzo.
Günther H. Oettinger, Commissario responsabile per il Bilancio e le risorse umane, ha dichiarato: “I cittadini si aspettano che l’UE faccia di più, ma il bilancio dell’UE è in calo. Per risolvere questo problema dobbiamo mettere a frutto ogni euro speso. E regole più semplici aiutano a spendere meglio.” Corina Creţu, Commissaria responsabile per la Politica regionale, ha dichiarato: “Poche regole semplici si traducono in risultati migliori e meno errori. Concentriamoci su ciò che conta: migliorare la vita dei cittadini in tutta Europa.” Marianne Thyssen, Commissaria responsabile per l’Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori, ha affermato: “Sfruttando tutte le opportunità di semplificazione sarà possibile risparmiare tempo e denaro, che potranno essere utilizzati invece per promuovere la convergenza sociale in tutta Europa.”
Il Presidente del gruppo ad alto livello Siim Kallas ha dichiarato: “Semplificare l’accesso ai fondi di coesione dell’UE e le modalità per impiegarli contribuirà certamente ad avvicinare i cittadini all’Unione.” Secondo il gruppo la struttura attuale delle norme è efficace, ma è necessario fare un po’ di ordine. Il regime di gestione concorrente dovrebbe essere mantenuto per garantire la fiducia reciproca e l’appropriazione degli obiettivi comuni in materia di crescita e occupazione. Ma le norme più semplici sono quelle il cui numero è limitato: il gruppo suggerisce quali contenuti sopprimere o ridurre drasticamente. Bisognerebbe armonizzare le norme dei diversi fondi e strumenti dell’UE per quanto riguarda gli aiuti di Stato, gli appalti pubblici e i metodi di rimborso dei costi, in modo da agevolare le sinergie e consentire ai beneficiari di presentare domanda presso diverse fonti di finanziamento dell’UE per uno stesso progetto. Se si applicassero ad esempio le stesse regole nel quadro della politica di coesione e del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), si agevolerebbe l’accesso al sostegno per le piccole imprese. Dovrebbe essere messo a disposizione degli Stati membri e delle regioni un quadro ancora più semplice, a condizione che soddisfino alcuni criteri: sistemi di gestione e di controllo affidabili, cofinanziamento nazionale rilevante per incentivare una gestione sana della spesa, identificazione delle principali riforme strutturali da attuare ed enfasi su un numero limitato di settori prioritari per produrre risultati.
Il gruppo suggerisce dunque di limitare le norme dell’UE alle priorità strategiche di investimento e ai principi di spesa. I finanziamenti dell’UE sarebbero erogati tramite i meccanismi amministrativi nazionali esistenti e l’attività di audit della Commissione sarebbe limitata. Lo Stato membro e la Commissione si accorderebbero sulle riforme strutturali da realizzare e sui risultati concreti che danno diritto ai rimborsi.
La semplificazione si è già dimostrata uno strumento molto valido: il Commissario Oettinger ha presentato oggi tre relazioni sull’esecuzione del bilancio dell’UE per l’esercizio 2016. Uno degli insegnamenti che se ne possono trarre è che le norme dell’UE semplificate favoriscono l’utilizzo efficace e corretto dei fondi UE da parte delle autorità locali, degli agricoltori e delle imprese. Nella stessa ottica, nel settembre 2016 la Commissione ha proposto di semplificare le regole in base alle quali gli Stati membri e gli altri beneficiari ricevono i finanziamenti dell’UE.
La Commissione europea ha istituito il gruppo ad alto livello nel 2015 allo scopo di individuare le opportunità per eliminare le inutili complessità delle norme della politica di coesione, in vista sia della revisione intermedia del quadro finanziario pluriennale 2014-2020, a cui il gruppo ha contribuito in misura significativa, sia della riflessione sul quadro di bilancio post 2020. Il Presidente del gruppo ad alto livello, Siim Kallas, è stato Vicepresidente della Commissione europea responsabile per gli Affari amministrativi, l’audit e la lotta antifrode e responsabile per i Trasporti. Oltre alle conoscenze acquisite sui fondi dell’UE, i mandati esercitati da Siim Kallas come Primo ministro e Ministro delle Finanze dell’Estonia gli hanno consentito di sviluppare una prospettiva unica su come abbinare al meglio il sostegno finanziario dell’UE alle riforme sul terreno per realizzare la crescita economica. I dodici membri del gruppo ad alto livello rappresentano le autorità nazionali e regionali e il settore privato. Hanno tutti esperienza personale nella gestione dei fondi dell’UE e idee innovative per riformare il sistema.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mediterranean migration route: MEPs discuss how to curb an escalating death toll

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

mediterraneoBruxelles. Measures to curb the number of migrants drowning when heading for Italy across the Mediterranean will be the focus of a hearing in the Civil Liberties Committee on Wednesday.Search-and-rescue operations, the relations between different actors in the region (e.g. EU military vessels, Frontex staff and NGOs), the need to fight people smugglers, and cooperation with the Libyan authorities will be some of the issues for discussion.
The Italian government recently urged the EU and other member states to help with the increasing influx of migrants and hinted that it may ban non-Italian NGO rescue ships from entering Italian ports. The European Commission asked the Italian authorities to draft a code of conduct for NGOs carrying out search-and-rescue operations.Among the speakers invited are two senior officers of the Italian Coast Guard, Frontex executive director Fabrice Leggeri, as well as representatives of Doctors without Borders and Human Rights Watch.Italy is the main EU arrival point for migrants and asylum-seekers since the closure of the Balkans route and the EU-Turkey deal. In the first six months of 2017, already over 85 000 people have arrived at its shores, an increase of almost 10% compared to the same period last year.According to UNHCR data, 2 253 persons have died or gone missing trying to cross the Mediterranean Sea between 1 of January and 30 of June, almost all of them (2 171) in the Central Mediterranean route to Italy.Under the two emergency relocation decisions adopted in 2015, 34 953 asylum-seekers likely to be granted refugee status should be transferred from Italy to other EU countries, but so far only 7 615 have been moved (as of 10 July).

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »