Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 327

“Il Fondo Atlante è fallito

Posted by fidest press agency su domenica, 23 luglio 2017

salva bancheSecondo quanto riportato dalla stampa nazionale, il famigerato fondo che, nelle intenzioni del Governo, avrebbe dovuto sostenere sulle sue spalle la grande crisi bancaria italiana, sarebbe vicino alla liquidazione, non avendo retto il peso del crollo delle due banche venete. Il fondo, infatti, aveva investito in Veneto banca e Popolare di Vicenza 3,4 miliardi di euro per rinviarne la liquidazione coatta ed è stato poi costretto, per le vicissitudini occorse ai due istituti che tutti conosciamo, a svalutare le sue partecipazioni, azzerando così il capitale. La chiusura di Atlante è solo l’ultima dimostrazione della fallimentare strategia del duo Renzi-Padoan nel gestire l’economia del nostro Paese. Soltanto un anno fa, l’allora presidente del Consiglio Renzi twittava in pompa magna che “Atlante sarà la soluzione, lo vedremo nelle prossime ore e settimane”. Infatti abbiamo visto.Che Renzi non se la cavasse proprio bene con la finanza lo avevamo capito già con il caso MPS, allorché, nel gennaio 2016, se ne uscì affermando che “MPS è una banca risanata. Acquistarla ora è un vero affare”. Da quel momento, il titolo MPS iniziò un crollo in Borsa senza precedenti, portando il capitale dell’istituto senese al quasi azzeramento e costringendo il Governo Gentiloni a stanziare d’urgenza un fondo da 20 miliardi di euro per il salvataggio della banca, dopo che lo stesso Renzi aveva sostenuto per mesi che non vedeva altra soluzione che l’acquisto da parte di soggetti privati, che poi non sono arrivati.Noi avevamo previsto che sarebbe finita così, quando scrivemmo ironicamente che, grazie ai maghi del Governo, con il Fondo Atlante il ministro dell’Economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan, aveva risolto, con un colpo di bacchetta, tutti i problemi del settore bancario italiano. Denunciammo anche il rischio legato alla partecipazione di Cassa Depositi e Prestiti nei salvataggi bancari, dal momento che questa avviene con il risparmio postale. Anziché mettere a rischio il denaro degli italiani proponendo soluzioni fantasiose come nei casi MPS e Atlante, sarebbe ora che il Governo cominciasse a pensare seriamente al modo di proteggere i risparmi dei contribuenti”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: