Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 24 luglio 2017

Julien’s Auctions Presents Joseff of Hollywood Collection

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

juliens auctionMARIETTA, GA It’s been almost 78 years since the Academy Award-winning movie, “Gone With the Wind,” premiered, yet the 1939 film classic starring Vivien Leigh and Clark Gable remains one of the most popular movies of all time. From August 1st to September 1st, 2017, this classic film icon will be honored with an exhibition from “Joseff of Hollywood: Treasures From The Vault” featuring pieces worn in “Gone With the Wind” as well as other films from the Golden Age of Hollywood. Eugene Joseff was the master jewelry designer in 1930s and 40s Hollywood, at one point designing over 90 percent of all jewelry featured in films. He changed the way we look at jewelry on film, and the Collection has been pristinely preserved and is headed to the auction block on November 17th and 18th at Julien’s Auctions in Los Angeles.The exhibit will be on display at the Marietta Gone With the Wind Museum, Scarlett on the Square in Georgia, which has drawn visitors from all 50 states and more than 80 countries. Pieces worn by many of the actors in the movie, who have guested at the Museum on numerous occasions, will provide even more luster to the existing Collection during the entire month of August. Included in the lineup are the coral necklace worn by Vivien Leigh (Scarlett) in the memorable barbecue scene at Twelve Oaks, the cigar case donated by Rhett Butler for the war effort and used by the “King of Hollywood” himself, Clark Gable, along with several watch chains and FOBs worn by Gable in the film. The iconic “bell earrings” worn by actress Ona Munson as “Belle Watling” will also be on display along with dozens of artisanal Joseff-designed pieces from other well-known films starring many of the “Gone With the Wind” actors, such as Ann Rutherford, Olivia de Havilland, Ona Munson, and of course, Vivien Leigh.
The Joseff of Hollywood: Treasures from the Vault Collection, previously on display in Europe, makes its way to Marietta thanks to Julien’s Auctions (The Auction House to the Stars) of Los Angeles, California, before returning to Los Angeles for its auction event slated for November 17-18, 2017. For details about the auction, or to purchase a catalogue and view pieces from the Collection, go to: http://www.juliensauctions.com. (Juliens)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Frantoio – Capalbio: Inaugurazione mostra

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

simone piccioniCapalbio (GR) dal 30 luglio al 22 agosto 2017 Vernissage sabato 29 luglio ore 19,00 “il vizio e la virtù sono parenti, come il carbone e i diamanti: hanno una base comune nel carbonio; l’intento dei due artisti è proprio quella di risalire alla matrice di partenza da cui si diramano la virtù e il vizio” (Karl Kraus) Dopo il successo della mostra risultato del lavoro degli artisti della prima TREELINE Artist Residency, l’associazione culturale Il Frantoio presenta il progetto EGO/ASSOLVO nato dalla volontà di due pittori di interpretare i “vizi” moderni e antichi; le opere iperrealiste di Simone Piccioni e di Giampaolo Addari fanno riflettere sui vizi danteschi e sul fatto se possano essere ancora considerati peccaminosi o se questi abbiano lasciato il passo ad altri fenomeni che rappresentano meglio la distorsione della società.
Dal confronto delle opere, lo spettatore si troverà a fare una scelta: immergersi nella visione di Simone Piccioni, meticolosa e satura di simboli, dove la luce sembra fissata in un attimo assoluto che la pittura blocca nel suo corpo liquido prima che si dissolva nell’ oblio; oppure in quella di Giampaolo Addari, dove le opere sottraggono chi le osserva dalla necessità dell’identificazione forzata donando la possibilità di perdersi nella materia che le compone e di ricostruire una visione personale dell’immagine osservata.
L’allestimento dello spazio espositivo è stato concepito in modo che lo spettatore, attraversandolo, si troverà di fronte a delle immagini che vogliono rievocare le tappe che ogni uomo affronta durante la propria vita con il dubbio se queste debbano essere considerate degli ostacoli o delle soluzioni e con la speranza di trovare la propria “assoluzione” al termine di questo percorso. Durante il vernissage sarà presentata la performance ideata e diretta da Luca Gaeta. (foto: simone piccioni)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Goletta dei Laghi nel Lazio: inquinato il prelievo di Montefiascone

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

golettaMontefiascone (VT) Arriva nel Lazio la campagna nazionale Goletta dei Laghi, prima tappa sul Lago di Bolsena con Blitz dei volontari del cigno verde. Dalle analisi effettuate lo scorso 19 luglio dalla squadra di biologi di Goletta dei Laghi, risulta infatti, addirittura per il nono anno consecutivo, un forte inquinamento sul Lago di Bolsena, a Montefiascone, presso il parco attrezzato tra Via del Lago e San Rocco. I volontari di Legambiente si sono ritrovati questa mattina proprio sul punto di prelievo esponendo lo striscione CHE VERGOGNA!!! e consegnando idealmente la BANDIERA NERA alle amministrazioni e ai gestori dei reflui, che in un decennio non hanno mai provveduto a mettere in campo azioni risolutive, finalizzate a intercettare scarichi non depurati, o adeguando e rendendo opportunamente funzionanti i vicini collettori, che indirizzano i flussi reflui all’anello fognario circumlacuale del COBALB (Comunità Bacino Lago di Bolsena).”Purtroppo torniamo a raccontare di una forte criticità a Montefiascone, nel Lago di Bolsena, che negli ultimi nove anni è risultato sempre inquinato – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – lo facciamo consegnando idealmente la Bandiera Nera a tutte le amministrazioni e le aziende di gestione dei reflui goletta1che, evidentemente. poco hanno messo in campo in tutto questo tempo, per fermare l’ingresso di microrganismi fecali nel Lago più grande del Lazio. Questi valori sono causati certamente da scarichi non depurati o malfunzionamento degli impianti fognari del Cobalb, ed esponiamo lo striscione “CHE VERGOGNA”, convinti che i problemi vadano affrontati e non nascosti o negati, ci mettiamo poi a disposizione delle amministrazioni al fine di costruire soluzioni che migliorino la qualità dell’acqua di uno dei luoghi più belli d’Italia”. Tutti gli altri risultati dei prelievi effettuati, saranno resi noti nella conferenza stampa conclusiva del prossimo 25 luglio. “I laghi sono una risorsa delicata e inestimabile, valorizzarli vuol dire aumentare la capacità depurativa e fermare le captazioni, e in questo senso è straordinariamente positivo quanto messo in campo dalla Regione Lazio che nelle ultime ore ha deciso il blocco della captazione sul Lago di Bracciano da parte di Acea. La siccità sempre più dura, va affrontata con il risparmio idrico e un utilizzo responsabile e sostenibile della risorsa a partire dall’adeguamento degli acquedotti colabrodo, non certo svuotando le riserve dei laghi, e il provvedimento regionale va esattamente nella giusta direzione”. (foto. goletta)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tutti i numeri della rassegna Giffoni Innovation Hub

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

giffoni450 giovani innovatori per la community del Dream Team di Giffoni Innovation Hub per un totale di 5 paesi nel mondo. 40 i protagonisti dell’edizione numero 3 della rassegna di innovazione Next Generation, promossa a Giffoni Valle Piana nell’ambito del Giffoni Film Festival. Talenti provenienti da Italia, Messico e Svezia, che hanno incontrato 50 ospiti e mentor tra imprenditori ed esperti di innovazione e comunicazione. E ancora, 100 studenti che hanno partecipato alla maratona di pitch A Scuola di Startup Experience, 5 università coinvolte (Federico II di Napoli, Università di Salerno, Università di Lund in Svezia, Tec di Monterrey in Messico, George Washington University negli States) e 5 i progetti presentati dal Dream Team: Cinema Box, scatola che offre allo spettatore l’opportunità di gustare cibi made in Italy di alta qualità durante la proiezione di un film; My eyes are yours, interactive storyteling che accompagna il pubblico dietro le quinte del festival di Giffoni; E-Commerce Giffoni, store online dove acquistare prodotti per giovani griffati Giffoni; Giffoni Manager, gioco educativo-gestionale che trasformerà il giocatore nel direttore di un festival del cinema; Future by Lund, nato dalla collaborazione con i partner svedesi di The Creative Plot che prevede la creazione di un festival dedicato a scienze e tecnologia a Lund, in Svezia. 2000 i ragazzi intervistati per Giffoni Big Data, ritratto dei nativi digitali che ha ribaltato molti luoghi comuni sui Millennial, trasformando il festival in una piattaforma per produrre enormi quantità di dati sui ragazzi. 4 i workshop e 4 le round table su industrie creative, intelligenza artificiale, animazione, realtà virtuale e giffoni1un focus sullo stato dell’innovazione in Campania, durante il quale è stata annunciata una intesa tra Giffoni Innovation Hub e la iOS Developer Academy di Napoli. 1 modello di business internazionale – Giffoni Business Case promosso dal Lisa Lab dell’Università di Salerno e dalla George Washington University – e 5 ospiti istituzionali, Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, Valeria Fedeli, ministro dell’Istruzione, Franco Roberti, procuratore nazionale antimafia, Valeria Fascione, assessore alle startup, all’innovazione e all’internazionalizzazione della Regione Campania, Corrado Lembo, procuratore capo di Salerno, e una delegazione della Corea del Sud. “Con il lavoro dell’Hub – spiega Luca Tesauro, CEO di Giffoni Innovation Hub – quest’anno abbiamo consolidato nuove alleanze con le più alte eccellenze di Svezia, Messico, Corea del Sud. L’intreccio di idee, conoscenze, progettualità sarà il cuore dei nostri rapporti che faranno decollare la nostra mission non solo a Giffoni ma anche in altre realtà, partendo dai nostri talenti. Qui c’è contaminazione tra arte, innovazione e soprattutto lavoro, perché Giffoni vuole investire Giffoni2e lavorare nelle industrie creative e culturali. Questo Paese offre un paesaggio meraviglioso, un cibo incredibile e anche connessioni. Giffoni ha creato connessioni per 47 anni grazie al cinema, noi con l’Hub lo facciamo con i talenti dell’innovazione per fare della creatività un motore dell’innovazione di questo paese. Un’opportunità per condividere emozioni, storie, energie e per costruire insieme qualcosa di grande”. “In questa terza edizione – aggiunge Orazio Maria Di Martino, COO di Giffoni Innovation Hub – abbiamo fatto grandi passi in avanti, un esempio è il progetto Giffoni Big Data, che ci ha permesso di conoscere a fondo il mondo dei giffoner e non solo, scoprendone abitudini, passioni, ambizioni, speranze e molto altro ancora. Il progetto ha ancora molto da dire e ha contribuito a far entrare il mondo Giffoni, di diritto, nei business case in studio presso l’Università di Washington e quella di Salerno. Questo è un punto di partenza per i ragazzi del Dream Team. Riusciremo, anche grazie a loro, a fare cose sempre più importanti in un contesto già stupendo come quello di Giffoni”. (foto: giffoni)

Posted in recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Governo: la maggioranza non c’è più

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

Palazzo chigi1“Ormai i numeri parlano chiaro: la maggioranza in Consiglio Regionale non c’è più. Lo si è visto plasticamente venerdì sera in Aula, con il centrosinistra incapace di far passare la sua legge elettorale”. Lo dichiara Sandra Savino, parlamentare e coordinatrice regionale di Forza Italia FVG. “E non vengano ora – prosegue la Savino – i vari assessori e la stessa Presidente Serracchiani a farci la morale a proposito di una collaborazione che loro nei confronti nell’opposizione non hanno mai avuto, dimostrando anzi arroganza e prepotenza, come nel caso dei sindaci rimasti fuori dalle Unioni portati in tribunale. Con quale faccia tosta pretendono che diventiamo la loro stampella?” “La nostra posizione – aggiunge l’esponente forzista – sulle questioni riguardanti le regole del gioco sono chiare e sono emerse in fase di discussione degli emendamenti. Se poi mancano i numeri per l’approvazione finale del testo, non vengano a lamentarsi con noi. Pretendere un nostro soccorso è offensivo nei confronti dei nostri consiglieri e dei nostri elettori”. “Se fino a qualche mese fa la maggioranza sembrava addormentata, oggi è letteralmente in preda alle convulsioni, con scatti d’ira, patetici psicodrammi e fughe senza logica alla ricerca inutile di una via d’uscita dai vicoli ciechi in cui di volta in volta di infila”, conclude Sandra Savino.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A peaceful, persistent response to injustice

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

education baha'iBIC GENEVA — Thirty years ago, the Baha’i community of Iran embarked on a remarkable endeavor. Denied access to formal education by the country’s authorities after their numerous appeals, they set up an informal program of higher education in basements and living rooms throughout the country with the help of Baha’i professors and academics that had been fired from their posts because of their faith. This gradually came to be known as the Baha’i Institute for Higher Education (BIHE).Since its inception, BIHE has helped educate thousands of individuals, many of whom have been accepted into nearly 100 universities around the world to pursue graduate studies. Many BIHE graduates that complete their post-graduate studies abroad will return to Iran to serve their communities.
Thanks to advances in technology, BIHE’s students are now taught by professors from across the globe. Those who offer their expertise and knowledge to the education of Baha’i youth in Iran, have witnessed first-hand the students’ high ideals and commitment to the pursuit of knowledge.“The Baha’i response to injustice is neither to succumb in resignation nor to take on the characteristics of the oppressor,” explained Diane Ala’i, representative of the Baha’i International Community to the United Nations in Geneva, quoting a letter from the Universal House of Justice.“This,” she said, “is the fundamental definition of constructive resilience.” “Of course, the Baha’is are not the only ones that have responded non-violently and positively to oppression, but they are finding a different way of doing that, which is more focused on their role in serving the community around them together with others,” said Ms. Ala’i. Despite efforts by the Iranian authorities to disrupt BIHE’s operation by raiding hundreds of Baha’i homes and offices associated with it, confiscating study materials, and arresting and imprisoning dozens of lecturers, it has grown significantly over the past three decades. It relies on a variety of knowledgeable individuals both in and outside of Iran to enable youth to study a growing number of topics in the sciences, social sciences, and arts. Overall, not only has BIHE survived thirty years, it has thrived.Studying at BIHE is not easy. Because it’s not a public university, there is no funding available, and many students hold down full-time jobs. It is common to travel across the country to go to monthly classes in Tehran. Sometimes, students will have to commute from a home on one side of the city to the other in the middle of the day, because these are the only spaces available to hold classes. Despite these logistical challenges, students meet high academic standards.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Riva Ligure: al via la terza edizione di “Sale in zucca”

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

riva_ligurePrende oggi il via la rassegna letteraria, che nelle precedenti edizioni ha sempre riscosso un grande successo di pubblico. Tutti gli incontri si svolgeranno in piazza Matteotti per tutti i lunedì del mese di agosto fino al 28 ed escluso il giorno di Ferragosto.La rassegna letteraria inizierà con un omaggio a Fabrizio De Andrè e ospiterà grandi personaggi: Stefano Bicocchi, in arte Vito, Don Patriciello, Stephan Meier e Barbara Ronchi della RoccaIl comune di Riva Ligure, in collaborazione con la casa editrice Zem, promuove anche quest’anno “Sale in Zucca”, una manifestazione che propone incontri e conversazioni con autori e personaggi, che ci aiutano a conoscere e capire il territorio e la società in cui viviamo. La formula della manifestazione prevede conversazioni tematiche con autori, che si soffermeranno sulla loro attività letteraria e saggistica, in dialogo con il conduttore ed il pubblico. Tutti gli incontri saranno a ingresso libero, inizieranno alle 21.15 e saranno condotti dal giornalista Claudio Porchia, ideatore della manifestazione.
Diversi i temi di questa seconda edizione: dall’omaggio a Fabrizio De Andrè alla gastronomia con l’ironia di Vito, dall’esperienza di Don Patriciello all’ultimo romanzo dell’autore internazionale Stephan Meier e il Galateo dei fiori con Barbara Ronchi della Rocca.“La rassegna vuole essere una vetrina culturale aperta a tutti con l’obiettivo di stimolare l’attenzione e l’interesse sia dei residenti e sia dei turisti – dichiarano il Sindaco Giorgio Giuffra e l’assessore Francesco Benza – Un’iniziativa di grande valenza culturale, che anno dopo anno sta crescendo grazie anche alla presenza di importanti e popolari scrittori.Programma:
· 24 luglio: “I Fiori di Faber: omaggio a Fabrizio De Andrè con Marisa Fagnani e Claudio Porchia
· 31 luglio “Vito con i suoi” con Stefano Bicocchi in arte Vito
· 7 agosto: Don Patriciello e la sua battaglia nella Terra dei fuochi
· 22 agosto: “Now” di Stephan Meier
· 28 agosto “Il Galateo dei Fiori” con Barbara Rochi della Rocca ( by Christian Flammia) (foto: riva ligure)

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Massima fiducia nell’AIFA e massima attenzione da sempre agli abusi

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

farmacie“L’Agenzia italiana del farmaco è l’autorità di riferimento sulla classificazione dei medicinali, nella quale riponiamo la massima fiducia da sempre. Che un medicinale possa passare da farmaco di automedicazione a farmaco soggetto a prescrizione è un fatto che avviene quando se ne presenta la necessità, così come il percorso inverso” dice il presidente della FOFI, Senatore Andrea Mandelli. “Sembra difficile attribuire a queste decisioni motivazioni diverse da quelle dettate dalle evidenze epidemiologiche e dal dovere di tutelare la salute. Rimane dunque poco comprensibile il comunicato del Presidente della Federazione Nazionale Parafarmacie italiane, Davide Gullotta, che chiama anche in causa la Federazione a proposito di un ipotetico mancato controllo sulle dispensazioni abusive. Giova ricordare “conclude Mandelli “che la Federazione è intervenuta a più riprese sugli iscritti e sugli Ordini provinciali richiamando la necessità della più scrupolosa osservanza delle regole sulla dispensazione. Gli Ordini provinciali sono sempre intervenuti in sede disciplinare su tutti i comportamenti illeciti che siano stati oggetto di specifiche segnalazioni e non di denunce generiche”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La linea guida per fornire raccomandazioni sui controlli sanitari di immigrati

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

AmbulatorioRoma oggi alle ore 17.30 presso la sala stampa della Camera dei Deputati Verrà presentata alla presenza del Ministro della Salute, on. Beatrice Lorenzin, la linea guida per fornire raccomandazioni sui controlli sanitari di immigrati. Il documento sarà illustrato dal direttore generale dell’INMP Concetta Mirisola, dal presidente dell’Istituto superiore di sanità Walter Ricciardi, dal presidente della Società italiana di medicina delle migrazioni – SIMM Maurizio Marceca e dal direttore generale della Prevenzione del Ministero Ranieri Guerra.Si tratta del primo importante contributo scientifico a livello europeo su un tema estremamente attuale. Il documento, Controlli sanitari all’arrivo e percorsi di tutela per i migranti ospiti nei centri di accoglienza, è stato elaborato nell’ambito del “Programma nazionale linee guida salute migranti, sviluppato dall’INMP in collaborazione con l’Istituto superiore di sanità, a partire dall’esperienza maturata nell’ambito del Sistema nazionale linee guida, e con la SIMM, in quanto unico network scienti­fico specificamente volto alla tutela della salute degli immigrati e impegnato a sostenere le buone pratiche nell’assistenza sia a livello nazionale sia locale, attraverso i propri gruppi immigrazione e salute (GrIS).La linea guida è rivolta ai decisori, agli enti gestori dei centri di accoglienza e agli operatori sociosanitari e fornirà un pratico ausilio a fronte dell’incertezza ed eterogeneità nei comportamenti adottati sul territorio nazionale.All’elaborazione delle raccomandazioni ha lavorato un panel multidisciplinare e multiprofessionale di esperti, scelti in rappresentanza delle principali società scientifiche interessate e di istituzioni sanitarie nazionali e internazionali. È stata seguita una metodologia rigorosamente evidence-based, che ha previsto una ricognizione sistematica della letteratura biomedica sui temi d’interesse (in totale, 1.059 documenti reperiti e valutati criticamente).Sono state prese in considerazione le principali malattie infettive e diffusive (tubercolosi, malaria, epatite B e C, HIV, parassitosi, infezioni sessualmente trasmissibili) e alcune patologie cronico-degenerative (diabete, anemie, ipertensione, carcinoma cervice uterina) la cui diagnosi precoce si associa a una riduzione degli esiti negativi per la salute e dei costi per il Servizio sanitario nazionale. Sono state anche considerate alcune condizioni – quali la gravidanza – meritevoli di particolare tutela e in grado di modificare il percorso di accoglienza. Alla luce delle evidenze emerse, per ciascuna delle patologie e condizioni individuate, gli esperti del panel hanno elaborato delle raccomandazioni di taglio clinico-organizzativo, incardinandole all’interno di un percorso modulato e progressivo, che va dalla valutazione iniziale in fase di soccorso alla visita medica completa in prima accoglienza, fino alla “presa in carico” vera e propria nella seconda accoglienza.Prima della pubblicazione, il documento è stato sottoposto a revisione aperta, mediante consultazione pubblica via web, al fine di favorire un confronto trasparente, partecipato e costruttivo tra gli stakeholder e gli operatori sociosanitari, e costruire un consenso intorno alle raccomandazioni, che ne agevoli l’implementazione.Alla guida faranno seguito altri documenti evidence-based su temi relativi alla salute dei migranti, selezionati come prioritari a partire dalle indicazioni dei rappresentanti regionali della rete nazionale coordinata dall’INMP, di esperti del settore e di qualificati stakeholder. L’insieme di tali documenti e raccomandazioni concorre alla definizione delle politiche pubbliche a tutela della salute dei migranti in un’ottica di Evidence-based Public Health e alla diffusione di modelli clinico-organizzativi che garantiscano appropriatezza e continuità delle cure. (foto. ambulatorio)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In California il treno del futuro

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

san franciscoRoma-Milano in 25 minuti attraverso una capsula in un tubo a bassissima pressione grazie alla levitazione magnetica. Un sogno di Elon Musk che potrebbe diventare realtà, come lo sta diventando negli Stati Uniti d’America dove Bipop Gresta, padre di Hyperloop transportation technologies, 46 anni di Terni, è riuscito a costruire la prima capsula di 8 chilometri che collegherà in appena 36 minuti San Francisco a Los Angeles.
A Bipob Gresta, ospite d’onore alla John Cabot University di Roma, sarà affidata la chiusura dei lavori del convegno internazionale che si sta svolgendo nell’ateneo americano ‘Beyond the Humanism’, organizzato dal docente di Filosofia Stefan Lorenz Sorgner.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cenerentola di Rossini

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

cenerentolaTrapani Martedì 25 luglio 2017 ore 21.00, con replica giovedì 27 luglio Teatro “Giuseppe Di Stefano”. Il debutto sul palcoscenico trapanese del Teatro “Giuseppe Di Stefano” è per martedì 25 luglio con replica giovedì 27 luglio.
La Cenerentola va in scena nella ricorrenza dei duecento anni dalla composizione: la prima rappresentazione dell’opera ebbe infatti luogo il 25 gennaio 1817 al Teatro Valle di Roma, con il contralto Geltrude Righetti Giorgi. Lo spettacolo è un omaggio a Lele Luzzati, scomparso dieci anni fa: sono suoi gli splendidi costumi di scena risalenti alla storica edizione andata in scena nel 1978 al Teatro Margherita di Genova, che recano intatta la cifra stilistica e il tratto meraviglioso e immaginifico di un Maestro indiscusso del teatro contemporaneo. Uno dei suoi discepoli, il genovese Enrico Musenich, firma la scenografia dello spettacolo, ispirandosi allo stile del Maestro.
I costumi originali di Luzzati giungono dopo il prezioso e appassionato restauro realizzato dalla Fondazione Cerratelli, che ha riportato ogni singolo capo sartoriale allo splendore originario; nell’operazione è coinvolto il Museo Luzzati di Genova diretto da Sergio Noberini, in virtù anche della lunga collaborazione esistente tra il Museo e la Fondazione Cerratelli.
Sul podio c’è il maestro Dejan Savić. Nel cast, giovani interpreti di consolidata esperienza, un cast di qualità: Enrico Iviglia è Don Ramiro, affiancato dal complice Dandini, suo cameriere (Pablo Ruiz) e dal filosofo Alidoro (Matteo D’Apolito); Vincenzo Nizzardo, Paola Santucci, Isabel De Paoli vestono rispettivamente i panni di Don Magnifico, Clorinda e Tisbe; Angelina – Cenerentola – interpretata da cenerentola1Paola Gardina- completa la famiglia. Uno dei più talentuosi giovani mezzosoprani di oggi, Paola Gardina ha calcato i palcoscenici di alcuni fra i più importanti teatro del mondo: dal Teatro alla Scala di Milano all’Opera National de Paris, al Theatre des Champs Elysées, alla Bayerische Staatsoper di Monaco. Costante la sua presenza anche nelle stagioni dei più significativi teatri italiani.Aldo Tarabella, direttore artistico del Teatro del Giglio, firma la regia dello spettacolo, al termine di un lungo periodo di ricerca svolto percorrendo a ritroso la strada che lo ha portato alla Cenerentola luzzatiana del 1978. Lo spettacolo vuol essere un omaggio a Luzzati e al suo mondo di immagini, forme e colori, senza per questo assumere il sapore del ricordo nostalgico; la via percorsa, che si snoda tra palazzi di carta e scatole magiche in continuo moto giocoso, è quella della freschezza di una messa in scena attualizzata, viva e coinvolgente, capace di disegnare uno spazio musicale, teatrale e drammaturgico cenerentola2inconsueto, brillante e gioioso.
Lo spettacolo, oltre a Trapani, è stato messo in scena anche nei teatri di Ravenna, Cosenza e nel 2018 sarà al Teatro di Piacenza.
La 69ª stagione d’opera dell’Ente Luglio Musicale Trapanese è realizzata grazie al sostegno di MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Siciliana – Assessorato regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, il Comune di Trapani, l’Associazione “Amici della Musica” di Trapani, in collaborazione con il Conservatorio di Musica “Antonio Scontrino” di Trapani, il Goethe Institut, l’Istituto di Cultura Italo Tedesca di Trapani.
Biglietti da 12 a 35 euro. Info e acquisti on line su http://www.lugliomusicale.it, al Botteghino dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, sito in Viale Regina Margherita, 1 (all’interno della Villa Margherita) dal lunedì al sabato, dalle ore 8.30 alle ore 11.00 e dalle ore 18.30 alle ore 20.00. Nelle giornate di recita festive, dalle ore 18.00 a mezz’ora dopo l’inizio dell’opera (foto: cenerentola)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ape Social, un flop annunciato: le maestre d’infanzia non aderiscono

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

ministero-pubblica-istruzioneDelle 66.409 candidature presentate all’Inps ben 26.632 riguardano lavoratori precoci. Solo una domanda su quattro è stata presentata dalle donne, che nella scuola dell’infanzia rappresentano il 99%. Ben 34.530 candidature alla pensione anticipata è poi rappresentato da disoccupati: poi ci sono quasi 14mila domande presentate da invalidi o dipendenti che devono assistere parenti in stato di necessità e altre 15mila invece inviate dai lavoratori gravosi. Appena 4.164 sono quelle presentate da operatori inclusi nelle professioni usuranti ed è in questa categoria che sono collocati i maestri della scuola dell’infanzia, assieme a chi svolge lavori notturni, infermieri e altri.
I maestri 63enni – che hanno un montante pensionistico in buona parte retributivo, quindi più pesante dei colleghi più giovani – scoraggiati dal fatto che l’anticipo avrebbe nella gran parte dei casi vanificato l’ultimo scatto stipendiale automatico dello stipendio e quindi ridotto l’assegno pensionistico, già assottigliato per via dell’uscita anticipata; inoltre, lo stesso assegno di quiescenza si sarebbe ulteriormente ridotto perché superando i 1.500 euro al mese si sarebbero dovuti accontentare di un ammontare più basso, oltre che costretti a restituire allo Stato una quota fissa per un ventennio.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): I nostri dubbi su questo genere di agevolazione erano fondati. Il Governo ha voluto approvare un provvedimento tirando su troppi paletti, che alla lunga sono risultati preclusivi per l’accesso. Ora, a conti fatti, l’operazione si sta anche rivelando poco appetibile. Inoltre, di base, avere deciso di concedere l’Ape Social solo ad una parte dei docenti è stato discriminante: perché è tutto il corpo insegnante italiano ad elevato rischio burnout. L’Ape Social si è rivelata utile soprattutto per coloro che si trovano senza lavoro e assegno di disoccupazione, anche seguito del mancato rinnovo della cosiddetta ottava salvaguardia, rivolta a lavoratori esodati rimasti scoperti a causa della Riforma Fornero. Per il resto, per chi ha lavorato almeno 36 anni ed è giunto quasi alla pensione, il costo da pagare è risultato troppo alto. Figuriamoci, a questo punto, il livello di disinteresse che si andrà a determinare, prossimamente, per l’Ape normale, che prevede pure la restituzione di centinaia di euro al mese per vent’anni.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XIII edizione della Grotta dei desideri: arrivano anche Giorgia Surina e Giovanni Scifoni

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

AMANTEALa piazza principale di Amantea (Cs), che nel nome evoca la vocazione commerciale della città, si è adeguata a questa nuova realtà, manifestando gioia e senso di partecipazione per il primo degli eventi legati al programma ufficiale della Grotta dei desideri 2017, la tredicesima edizione della serie. “The first date”, questo il nome dell’appuntamento, non ha tradito le attese: il Bar Caruso, punto d’incontro storico della città, ha così interpretato il ruolo di agorà fashion. Le modelle Maria Giulia Caruso, Sara Mendicino, Jessica Veltri e Sara Rossi, splendidamente coordinate dalla team leader Fabiola Redavide, hanno indossato le creazioni di Elena Vommaro e Sara Neglia che, sotto le insegne del marchio “Must”, hanno creato le fondamenta per il proprio futuro presentando due diverse linee dedicate alle donne attuali e dinamiche. Ad impreziosire il tutto le acconciature del maestro Pino Cerra e il trucco curato da Antonella Morelli e Rita Montesanti.
Nel parterre degli ospiti non solo il sindaco Mario Pizzino, che ha fatto rilevare la valenza turistica della Grotta dei desideri, ma anche gli altri componenti della giunta ed il vice sindaco di Longobardi Aurelio Garritano che ha parlato invece dell’importanza delle sinergie da attivare a livello intercomunale. Spazio poi alle aziende che condividono il percorso di sviluppo della kermesse. Ugo Lombardi, dirigente di Banca Mediolanum, ha mostrato la propria soddisfazione per essere partner di un evento divenuto un eccellenza non solo nazionale. A suggellare questo percorso la ceramica realizzata dal maestro Pedrito Bonavita che, con il consueto genio, realizza, da tempo immemore, i premi consegnati ai personaggi, agli enti e alle attività commerciali che supportano il progetto. Tra il pubblico anche Pasquale Vasta che accoglierà il “closing party” della Grotta dei desideri all’interno del Twiga di Nocera Terinese (Cz) nel segno della raffinatezza. Sullo sfondo i vini firmati iGreco: dal bianco al rosso, senza dimenticare il pluripremiato rosato. A tracciare le fila del discorso l’avvocato Ilaria Lupi che coordinerà i lavori della serata dedicata alle donne.
L’appuntamento è servito anche per svelare altri due ospiti della serata di gala: Giorgia Surina e Giovanni Scifoni. La Surina ha esordito come conduttrice nella mitica Mtv, divenendo un icona delle nuove generazioni e approcciandosi poi con successo al cinema e alle fiction. Giovanni Scifoni, per l’immaginario collettivo, resta il commissario Montefosco di “Squadra Antimafia”, nell’eterna riproposizione della lotta tra il bene e il male. Un parterre eccezionale che annovera anche il tuffatore azzurro Giovanni Tocci, l’attrice Milena Miconi, la creatrice di gioielli Daniela Moretti, i protagonisti della fiction televisiva “L’onore e il rispetto”, Valerio Morigi e Giulia Petrungaro. E ancora: Giorgia Cardinaletti, conduttrice della Domenica Sportiva; il prefetto ed il vice prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao ed Emanuela Greco. Confermata la giuria tecnica di altissimo livello con Graziano Amadori, Michela Zio (giornalista tra le più accreditate del settore), Rosanna Trinchese (art director della Camera della moda del Principato di Monaco) e Stefania Arnaldi (direttore della rivista “La mia boutique”).
La “Serata di Anteprima” avrà luogo giorno 1 agosto a partire dalle ore 21 in piazza San Francesco a Campora San Giovanni (Cs), grazie al supporto dell’associazione “Aics No Limits”; la “Fashion Dinner” è pianificata per il 2 agosto, sempre alle ore 21, presso l’Hotel La Principessa di Campora San Giovanni; l’evento “Dalla parte delle donne” è programmato per il 3 agosto alle 21 a San Pietro in Amantea (Cs); la “Serata di Gala”, come di consueto, si terrà il 4 agosto nell’incanto e nella suggestione del Parco della Grotta di Amantea (Cs) alle 21; la “Cerimonia di consegna delle borse di studio” si svolgerà il 24 settembre presso il Municipio di Cariati (Cs), in un abbraccio ideale tra Tirreno e Ionio. Gran finale nella Capitale, presso la “Rome University of Fine Arts”, per la premiazione degli stagisti dei corsi di fotografia e cinematografia e per la presentazione del bando di partecipazione della quattordicesima edizione. Allo stilista primo classificato andrà un assegno di 2 mila euro finanziato da Banca Mediolanum, mentre per chi raggiungerà la piazza d’onore la borsa di studio è di 700 euro, messa a disposizione dal progetto Calabria’s. A queste cifre già rilevanti si aggiungono altre due borse di studio da 300 euro cadauna destinate al vincitore del premio della Stampa e della Fashion Dinner. Quest’ultimo è supportato dalle lavorazioni dolciarie dei Fratelli Marano, mentre il premio della Stampa è sostenuto dal dottor Federico Lorelli che, oltre a svolgere la professione di dentista nel suo studio di Vibo Valentia dove ha introdotto l’uso costante dell’immagine fotografica, omaggerà il vincitore del volume “Genti di Calabria” di Pino Bertelli, un viaggio antropologico tra i volti che popolano la regione. Per gli stagisti due assegni da 250 euro. Per essere sempre informati basta cliccare sul sito http://www.grottadeidesideri.com o consultare la pagina Facebook ufficiale.

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Privacy Shield: “Deficiencies still remain and must be urgently resolved”, says Civil Liberties Chair in Washington

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

washingtonWashington. A delegation from the Civil Liberties, Justice and Home Affairs Committee this week visited Washington for the first time under the new US administration to take stock of developments in the field of data protection, counter-terrorism and immigration.The upcoming Privacy Shield review was high on the agenda and both the US administration and the members reiterated their continued commitment to make the agreement work.
However, Civil Liberties Committee Chair Claude Moraes (S&D, UK) also stressed that “Deficiencies still remain which need to be urgently resolved to ensure that the Privacy Shield doesn’t suffer from critical weaknesses”.“As already emphasized by the European Parliament in April, several key positions still need to be filled under the new US administration in order to meet the conditions of the adequacy decision. These would include some of the necessary functions of the Federal Trade Commission, the Privacy and Civil Liberties Oversight Board that is currently lacking four of its five commissioners and the Ombudsperson, who is currently only in an acting capacity”, Mr. Moraes says.MEPs also drew attention to open questions on the commercial aspects of the Privacy Shield as well as the ongoing review of Section 702 of the Foreign Intelligence Surveillance Act, Presidential Policy Directive 28 and law enforcement issues, which are essential components of the US commitments.“These deficiencies must be addressed immediately to ensure that the Privacy Shield complies with the EU Charter of Fundamental Rights and the new EU data protection rules entering into force in May next year. Only this way can it be ensured that the Privacy Shield will stand the test of time and serve its purpose which is so urgently needed”, ends Moraes.On countering terrorism, the Committee visited, for the first time, the National Counterterrorism Centre and had constructive discussions on its unique role in counter-terrorism analysis. The Committee also held discussions with the US Department of State, White House officials and the Treasury on different aspects of counter-terrorism, its financing and terrorist threats.The delegation also discussed immigration issues and visa waiver policies. On visa reciprocity, the Committee strongly reminded the US counterparts of its unified stance on ensuring equal treatment for all Member States nationals under the Visa Waiver Programme.
The eight MEP strong delegation led by Civil Liberties Chair Claude Moraes (S&D, UK) visited Washington DC from 17 – 21 July. The objective of the visit was to obtain up-to-date information on the state of play in the US on major topics which fall within the remit of the LIBE Committee such as the protection of personal data ((EU-US Privacy Shield and its implementation by the US, digital privacy and electronic communications, law enforcement), cybercrime, counterterrorism, radicalisation, immigration (ESTA Programme) and protection of victims.During their visit, MEPs met with US authorities (e.g. Departments of State, Justice, Treasury, Homeland Security, Commerce, Federal Trade Commission) Congress representatives, stakeholders, academics and representatives of civil society.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Unione Bancaria, l’UE sceglie di non risolvere i problemi

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

European Commissiondi Marco Valli, EFDD – MoVimento 5 Stelle Europa. La vigilanza bancaria dell’Unione europea insiste nel focalizzarsi sul rischio di credito, chiudendo non uno, ma due occhi sul ben più pericoloso rischio finanziario. La scorsa settimana è stato infatti approvato in commissione ECON del Parlamento europeo il regime transitorio del nuovo principio contabile detto IFRS9. In parole semplici, l’ennesimo duro colpo al credito e ai sistemi bancari focalizzati sulle attività commerciali di finanziamento a lungo termine di famiglie e piccole, medie imprese. Non servirà a prevenire l’accumulo dei crediti deteriorati legati alla crisi economica, ma andrà solo a vantaggio dei sistemi bancari più speculativi. A loro non sarà richiesto di riflettere adeguatamente nei bilanci gli enormi rischi finanziari legati a potenziali perdite: parliamo di strumenti rischiosi, volatili o “illiquidi” come gli “Assets Level 2” e “Level 3”. Nello specifico, si tratta di una modifica sostanziale della valutazione a bilancio dei crediti, con implicazioni che però vanno ben oltre la contabilità. Perché le banche dovranno disporre ulteriori e sostanziali accantonamenti anche per i crediti cosiddetti “in bonis”, nella prospettiva di perdite future. E non più, come oggi accade, solo a fronte di crediti deteriorati o in sofferenza. Si aggiunge così un ulteriore elemento di asimmetria a questa finta e sbilanciata Unione Bancaria che sta garantendo ingiusti vantaggi competitivi alle grandi banche d’investimento dei Paesi più forti. A farne le spese saremo noi, ovvero chi detiene sistemi bancari più tradizionali e focalizzati sull’economia reale. (fonte: blog 5 stelle)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Carloforte Music Festival quinta edizione

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

Andrea TusacciuSONY DSCCarloforte Dal 25 agosto al 3 settembre come sempre sotto la guida artistica del Maestro Andrea Tusacciu, pianista e direttore d’orchestra attivo da anni a Bruxelles si tiene il festival, che ogni anno attira turisti e residenti, proporrà cinque appuntamenti di grande interesse che vedranno sul palcoscenico solisti e ensemble di assoluto prestigio. Per il primo anno tutti i concerti si terranno nello storico Teatro Cavallera. Iniziato nel 1920, il Cavallera, chiamato anche Casa del proletariato o U Palassiu, fu completato nel maggio 1922 e ospitò le prime organizzazioni sindacali dei battellieri. In seguito, quando tali organizzazioni sindacali persero il loro ruolo, l’edificio venne trasformato in cineteatro diventando un luogo di cultura politica, teatrale ed intrattenimento. L’interno è in stile liberty.
Si inizia venerdì 25 agosto, (ore 21), con Musica da Oscar recital pianistico di Romeo Scaccia protagonista di un coinvolgente programma tutto dedicato alle grandi colonne sonore. Un omaggio particolare al Premio Oscar Ennio Morricone in una scaletta che prevede anche musiche dello stesso Scaccia. Nel corso del concerto saranno proiettate le immagini tratte dai film scelti.
Si prosegue sabato 26 agosto, inizio ore 21, con Napoli Inferno e Paradiso. Sul palco del Cavallera Antonio Volpi (voce recitante), Annalisa Mameli (cantante) e Corrado Aragoni (pianoforte). Uno sguardo innamorato si posa su Napoli, sulla sua storia, le sue straordinarie bellezze, le sue battaglie, perse e vinte, le sue eterne contraddizioni, i suoi poeti, le sue canzoni. Uno sguardo che viaggia attraverso il tempo per restituirci una immagine, antica di ricordi ma vivida di colori: l’immagine di Napoli, “un inferno con tanti pezzetti di paradiso sparsi qua e là”. Lo spettacolo è un viaggio che si snoda tra aneddoti, racconti, poesie e canzoni, quelle senza tempo che attraversano i secoli, indenni, fresche come rose al primo sole, il sole di Napoli. (foto: tusacciu, theodosia)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Barry Callebaut leader mondiale nella lavorazione prodotti a base di cacao

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

cioccolato1Il gruppo Barry Callebaut nasce nel 1996 dalla fusione tra il produttore di cioccolato belga Callebaut e la società francese Cacao Barry, entrambi con un patrimonio di esperienza di più di cento anni. Il Gruppo ha sede a Zurigo, in Svizzera, ed è quotato alla SIX Swiss Exchange.Il Gruppo gestisce più di 50 impianti produttivi dislocati nelle varie parti del mondo e impiega su scala globale una forza lavoro diversificata e dedicata di quasi 10.000 unità.
Come fornitore B2B, Barry Callebaut Group serve tutto il settore alimentare, a partire dai produttori di beni alimentari industriali fino agli utenti artigianali e professionali del cioccolato, come cioccolatieri, pasticceri, fornai, hotel, ristoranti e operatori di catering. I due marchi internazionali che soddisfano le esigenze specifiche di questi clienti gourmet sono Callebaut e Cacao Barry.Il Gruppo Barry Callebaut ha dietro di sè un impegno di lunga data per la sostenibilità e per questo motivo ha reso già da tempo “Sustainable Cocoa” uno dei pilastri della sua strategia aziendale. Nei paesi produttori di cacao, il Gruppo coinvolge già da più di un decennio le comunità di coltivatori di cacao per fornire loro istruzione, know-how, servizi e accesso a finanziamenti. Creare un business più sostenibile significa, per l’azienda, fare meglio ed essere più competitivi.
nel novembre 2016 Barry Callebaut ha lanciato la sua strategia sostenibile “Forever Chocolate”, con l’obiettivo ambizioso di raggiungere la produzione di un cioccolato 100% sostenibile entro il 2025. “Il progetto “Forever Chocolate” rappresenta la più grande sfida sostenibile nella produzione del cioccolato”, secondo quanto afferma Simone Annese, Sales Director Gourmet Division, “e include quattro obiettivi che ci aspettiamo di raggiungere entro il 2025: sradicare il lavoro minorile dalla nostra catena di produzione; sollevare dalla povertà oltre 500 mila coltivatori; ridurre drasticamente le emissioni di anidride carbonica e la deforestazione; ottenere ingredienti 100% sostenibili per i nostri prodotti.” Le diciannove Chocolate AcademyTM attualmente presenti nel mondo (venti con la nuova apertura di Milano) offrono un sostegno efficace di marketing e formazione, rafforzando le partnership del gruppo Barry Callebaut con i suoi clienti gourmet. Ogni settimana, oltre 700 artigiani frequentano eventi in questi centri. Il Barry Callebaut Group è il partner di scelta per le aziende che esternalizzano la loro produzione di cioccolato per migliorare la loro efficienza, ridurre i costi e accedere a una gamma completa di prodotti innovativi. Migliaia di professionisti in tutto il mondo si affidano ai prodotti del cioccolato e del cacao premium di Barry Callebaut, commercializzati come prodotti qualitativamente eccellenti, convenienti, pronti per essere utilizzati sotto una varietà di marche gourmet globali e locali. Il gruppo Barry Callebaut aiuta questi professionisti ad essere più creativi, innovativi e di successo, grazie alle sue Academy, centri di eccellenza e alta professionalità localizzati in tutto il mondo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

IBM Smarter Cities Challenge per aiutare cinque città a migliorare i servizi ai cittadini

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

ibmArmonk, N.Y. Il programma Smarter Cities Challenge (@CitiesChallenge) di IBM (NYSE: IBM) prevede nel 2018 l’invio di alcuni team di esperti presso cinque città. Gli specialisti avranno il compito di fornire servizi di consulenza e patrocinio gratuiti su temi come abitazioni dal costo accessibile, sviluppo economico, immigrazione e sicurezza pubblica.
Le cinque città selezionate, Busan, in Corea; Palermo, in Italia, San Isidro, in Argentina; San Jose, negli Stati Uniti; e Yamagata, in Giappone, sono state scelte in una rosa di oltre 100 città di tutto il mondo, tra quelle che avevano fatto richiesta di ricevere i servizi di consulenza IBM.Dal 2010, IBM ha fornito i suoi servizi di consulenza, attraverso il programma Smarter Cities Challenge, a più di 130 città nel mondo, scegliendole tra oltre 600 richiedenti: Più di 800 esperti IBM hanno proposto consulenze e servizi gratuiti per un valore stimato di 68 milioni di dollari. Ciascun contratto di consulenza ha un valore di $500.000.
Nello svolgimento dei prossimi progetti, IBM potrebbe fare uso delle funzioni di analisi cognitiva di Watson per identificare e interpretare i dati delle città, come quelli relativi al funzionamento delle reti di trasporto o dei trend del settore sanitario. Inoltre, l’analisi potrà estendersi anche a quegli eventi meteorologici influenzati dalle attività umane, grazie all’utilizzo delle informazioni dei principali dataset meteorologici registrati da The Weather Company, una consociata IBM. L’analisi di queste informazioni può aiutare IBM a elaborare le raccomandazioni per le autorità cittadine, consentendo loro di affrontare le sfide che caratterizzano le loro realtà locali.Ecco un esempio di come funziona il programma Smarter Cities Challenge: dopo un intenso lavoro di preparazione, i team di IBM Smarter Cities Challenge, composti da sei esperti, trascorreranno tre settimane lavorando a stretto contatto con i team dell’amministrazione cittadina di ciascuna città, analizzando i dati relativi alle singole sfide che le autorità cittadine si trovano ad affrontare.
I membri dei team considereranno i problemi analizzandoli sotto differenti prospettive, attraverso incontri con amministratori, cittadini, aziende e associazioni no-profit locali. Vengono inoltre studiate le best practice sviluppate in altre città. Dopo aver collaborato a stretto contatto con le amministrazioni locali, i team IBM procederanno nell’elaborazione di una serie di raccomandazioni orientate alla risoluzione dei problemi specifici. I programmi Smarter Cities Challenge hanno aiutato numerose città in tutto il mondo a migliorare significativamente la qualità della vita dei residenti. I progetti realizzati hanno contribuito a migliorare le competenze dei dipendenti delle amministrazioni comunali, permettendo alle città interessate dal programma di vincere prestigiosi riconoscimenti e accrescere la loro competitività.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Decreto vaccini fra pro vax, no vax e free vax

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

IMG_0294Più passano i giorni, più sembra plausibile che il decreto vaccini non verrà convertito, fosse anche solo per una questione di tempi. Mi direte: il Senato è stato destato dalle istanze dei “vaccini gratis” (free vax), dai timori che fosse tutto un inciucio con big pharma e dal risveglio di coscienza partito dal basso: cittadini che hanno fatto comprendere alla politica quanto pericolosi siano i vaccini, quanto estesi siano i danni che causano.
Vi dirò, sta vincendo chi urla e strepita. O meglio sta vincendo, ancora una volta, il timore di perdere consenso.
Dove sono i pro vax? A casa, come me, come tanti. Convinti che i parlamentari avrebbero difeso il diritto dei bambini che non possono vaccinarsi ad avere la tutela della loro collettività; che l’idea del complotto mondiale dell’intera comunità scientifica contro l’umanità stessa era una baggianata; che la memoria corta dei genitori di oggi, nati quando vaiolo e poliomielite erano poco meno di un racconto (un po’ come i racconti della prigionia in tempo di guerra del nonno barboso), non avrebbe avuto la meglio. E invece, giorno dopo giorno, seduta dopo seduta, la difesa dei progressi della ricerca sta venendo meno. L’argine cede.
E nessuno è riuscito finora a distogliermi dall’idea che, in fondo in fondo, nella testa di ogni persona che indossa una maglietta arancione ci sia un retropensiero. Non rischio sulla pelle di mio figlio, ma vorrei che fosse protetto dagli altri, dall’effetto gregge.
vacciniUna meschina pretesa che tutto avvenga nel giardino del vicino.
Perché se i “vaccini gratis” avessero il mondo che chiedono, moriremmo o subiremmo danni irreversibili a causa di malattie che possiamo debellare, abbiamo quasi debellato.
Perché non ci credo che chi lotta contro i vaccini obbligatori li farebbe se non fossero tali. Perché non hanno vaccinato finora e non lo faranno domani. E se lo faranno “con i tempi giusti”, “non tutti insieme”, “non così presto”, potrebbe comunque essere troppo tardi. E se lo faranno “solo quando sarà possibile fare seri esami prevaccinali” probabilmente non lo faranno mai (i nostri pronipoti, chissà…). E nessuno mi leva dalla testa che quei parlamentari che oggi si sentono “risvegliati” siano in malafede. E miopi perché, anche volendo seguire le loro logiche, i numeri di elettori pro vax sono molto più alti dei vaccini gratis.Non auguro ai vaccini gratis un mondo senza vaccini, ma se il decreto non passa, farò gli esami necessari per capire quali vaccini dovrei fare o richiamare, perché ho paura del delirio che mi circonda, non solo in senso sanitario. (Emmanuela Bertucci, legale Aduc)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

Sesta edizione della manifestazione “Legninvalle”

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

LegninvalleLegninvalle4Torino. Dal 28 al 30 luglio ad Usseaux è in programma la sesta edizione della manifestazione “Legninvalle”, evento fieristico dedicato alla promozione e valorizzazione della filiera foresta-legno locale. Quello delle risorse forestali è un tema di particolare importanza per le valli del Pinerolese e nell’intero Piemonte, che vanta una superficie boschiva superiore a 900.000 ettari, ovvero il 40% circa della superficie complessiva. Circa il 70% delle aree boscate si trova in ambito montano e rappresenta un’opportunità di crescita e sviluppo per le comunità locali e non solo.
Come nelle passate edizioni, per la realizzazione dell’evento sono state strette importanti collaborazioni con il CasaClima Network Piemonte e Valle d’Aosta, l’UNCEM Piemonte, la Segheria mobile Boratt Petrolo del Canton Ticino, le associazioni LegnoUrbano e Naturalmente Paglia, l’impresa SaDiLegno/12-to-Many del Friuli Venezia Giulia e con il GAL Escarton e Valli Valdesi. Si rinnova inoltre la collaborazione con l’Ufficio forestale delle Valli Chisone e Germanasca. Ospite della manifestazione sarà il Comune di Coazze, con cui è stata avviata una collaborazione sul tema della valorizzazione e promozione del legno locale. La manifestazione è patrocinata dalla Regione Piemonte, dalla Città Metropolitana di Torino, dall’Unione Montana dei Comuni olimpici della Via Lattea e dall’Atl “Turismo Torino e provincia”.Accanto all’esposizione di macchinari e attrezzature forestali e ai convegni tematici verranno riproposti il raduno internazionale delle segherie mobili e alcuni workshop teorici e pratici. La giornata del venerdì 28 luglio sarà dedicata ai professionisti (geometri, architetti e ingegneri), con l’organizzazione di un workshop teorico-pratico sul tema “Efficienza energetica e qualità edilizia nei territori alpini”, organizzato dal CasaClima Network Piemonte Valle d’Aosta e da alcune aziende del territorio. Il workshop sarà suddiviso in due sessioni, una teorica e una pratica, in cui i professionisti potranno confrontarsi direttamente in prove dirette su sistemi e soluzioni tecnologiche. Il seminario riconoscerà crediti formativi per i professionisti e avrà una durata di sei ore.
Legninvalle1Nella mattina di sabato 29 luglio si terrà il convegno su “Strategie e prospettive per la filiera foresta-legno locale”, a cui saranno invitati a intervenire l’assessore regionale alla montagna Alberto Valmaggia, il vicepresidente di Uncem Piemonte Marco Bussone, Franco Gottero dell’IPLA Piemonte, la presidente del Gal Escarton e Valli Valdesi Patrizia Giachero, Paolo Terzolo responsabile dell’ufficio forestale delle Valli Chisone e Germanasca e Samuele Giacometti dell’impresa SaDiLegno / 12-to-Many.Si parlerà delle opportunità di finanziamento offerte alle imprese del settore dal Piano di sviluppo rurale e dal Piano di sviluppo locale, ma anche dell’associazionismo fondiario, con un focus di approfondimento sulla Legge regionale 21 del 2016. Saranno anche illustrati i servizi messi a disposizione del territorio dal nuovo Ufficio forestale di Valle. Come da tradizione, l’ospite della manifestazione e del convegno sarà l’ingegner Samuele Giacometti che parlerà della filiera foresta-legno locale, delle reti di imprese e del “Condominio forestale”, che sono i punti di forza della Strategia nazionale Aree Interne, da poco approvata per il territorio dell’Alta Carnia in Friuli Venezia Giulia.
L’animazione principale della manifestazione sarà garantita dalla presenza della Segheria mobile del Canton Ticino Boratt Petrolo, che organizzerà il raduno internazionale di segherie mobili nello spazio Legninvalle2centrale dell’area fieristica. Verranno messi a disposizione diversi tronchi di legname proveniente dai boschi locali, che potranno così essere trasformati in semilavorati e prodotti finiti, applicando tecniche di carpenteria tradizionale e utilizzando macchinari innovativi. I materiali della lavorazione delle segherie mobili saranno utilizzati dai falegnami presenti e dall’associazione Naturalmente Paglia, che organizzerà un workshop gratuito per l’autocostruzione di pareti in legno-paglia. Accanto all’area delle lavorazioni verranno inoltre allestite le cataste per l’asta-expo del materiale di maggior pregio proveniente dai boschi delle vallate del Pinerolese: larice, abete bianco cirmolo, castagno.Novità dell’edizione 2017 sarà la gara di squadratura a mano di tronchi per carpenteria edile, proposta per la prima volta in Italia e organizzata dalla Segheria mobile del Canton Ticino Boratt Petrolo. Il venerdì e sabato gli aspiranti partecipanti potranno sperimentare e allenarsi con le tecniche di squadratura. La gara si svolgerà invece a partire dalle 14.30 della domenica.All’interno della fiera troveranno spazio aree di intrattenimento per le famiglie e per i più piccoli. La pittrice Rita Conti, autrice di moltissimi dei murales che rendono uniche le borgate di Usseaux, proporrà un laboratorio di pittura su legno. Il 3° Reggimento Alpini allestirà una Legninvalle3palestra di roccia con istruttori qualificati. In fiera saranno inoltre ospitati gli scultori locali Enrico Challier, Allegra Bianciotto, Paolo Usseglio e Fulvio Pasero, che eseguiranno pannelli in legno, che verranno poi utilizzati per completare il percorso del legno nella borgata del Fraisse. Lo scultore Daniele Viglianco realizzerà con la motosega una scultura che verrà poi donata al Comune di Usseaux.
A “Legninvalle” verranno anche presentate le eccellenze enogastronomiche del territorio e la domenica pomeriggio i Mansia di Fraisse, Usseaux e Pourrieres produrranno i “gofri”, il cui ricavato sarà utilizzato per lavori di manutenzione delle borgate alpine di Usseaux. Completa il programma il terzo appuntamento del progetto “Usseaux for Bike”. Domenica 30 luglio verrà riproposta la gara cicloturistica non competitiva tra le cinque borgate Laux, Usseaux capoluogo, Balboutet, Pourrieres, Fraisse e Pourrieres di Pragelato, con partenza alle 10 dal campeggio “Magic Forest” e arrivo in fiera. La manifestazione è organizzata dal gruppo sportivo Alpina e dalla società Bikecafè di Pinerolo. (foto: Legninvalle)

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »