Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Studenti inventori italiani del concorso europeo “I giovani e le scienze 2017”

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 agosto 2017

washingtonWashington. Un team di studenti italiani selezionato dalla FAST tra 31 candidature specializzate in automazione ha conseguito un ottimo risultato alla importante manifestazione “First Global Challenge” di Washington, tenutasi dal 14 al 17 luglio. Presenti 157 paesi con un gruppo ciascuno di giovani esperti di robotica e 6 rappresentanze continentali (Africa, Asia, Nord e Sud America, Europa, Oceania), 6 ragazzi dell’Istituto Buonarroti-Pozzo di Trento guidati dal professor Alberto Giraldi hanno ottenuto l’11° posto, contribuendo così al brillante piazzamento finale del team Europa classificatosi primo. Gli studenti italiani hanno potuto confrontarsi con tanti coetanei provenienti da tutto il mondo ed hanno conosciuto anche le 6 studentesse afghane, cui era stato negato per ben due volte il visto per entrare negli Stati Uniti: la scienza vince ogni barriera e unisce i giovani. Prosegue inoltre la fase positiva, sempre a livello internazionale, degli studenti premiati dalla FAST con il concorso europeo I giovani e le scienze 2017: grazie a tale iniziativa i ragazzi di età compresa tra i 14 e i 21 anni vincono oltre a premi in denaro, ogni anno, anche la possibilità di partecipare ad altre importanti esposizioni, mostre e appuntamenti internazionali. Il più recente risultato è quello conseguito a Nagoya in Giappone da Mattia Strocchi, ITIS Nullo Baldini di Ravenna, accreditato a rappresentare l’Italia alla 14a edizione di IEYI-International Exhibition of Young Inventors in programma dal 26 al 29 luglio. In aggiunta alla medaglia d’oro ha meritato anche lo Special award della delegazione cinese “Leading innovation”. Questa manifestazione internazionale intende incoraggiare la creatività e il sentimento di internazionalità attraverso l’esposizione di invenzioni proposte dai giovani di tutto il mondo. La prima edizione si è tenuta a Tokyo nel 2004. Negli anni successivi è stata organizzata in Malesia, India, Indonesia, Taiwan, Nigeria, Vietnam, Thailandia, Malesia, Indonesia, Taiwan, Cina. Ritornerà in Malesia per la terza volta nel 2018.
Mattia Strocchi, lo ricordiamo, è uno dei finalisti del concorso europeo – selezione italiana “I giovani e le scienze 2017” della Commissione europea, gestito per l’Italia dalla FAST. Lo scorso 27 marzo ha pure ricevuto il riconoscimento della Fondazione Salvetti per l’innovazione e la qualità del suo lavoro, dimostrate concretamente con la strumentazione tecnologica da lui ideata: un esoscheletro a controllo muscolare riabilitativo capace di aumentare la forza di una persona e la cui applicazione può estendersi a tutti gli arti, potenziandone le capacità e donando nuovamente abilità e libertà di movimento a chi l’ha persa ed è disabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: