Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Tirata finale del Festival internazionale del Teatro Romano di Volterra

Posted by fidest press agency su domenica, 6 agosto 2017

dalì-picassoVolterra. Si comincia il 6 agosto con quello che è stato definito l’Oscar italiano al Teatro e alla Danza, ma che riproduce quella scultura bellissima ospitata nel Museo Guarnacci, l’Ombra della Sera, un uomo filiforme che ispirò anche Giacometti e che entusiasmò D’Annunzio, al quale si deve appunto questo nome straordinario: l’ombra della sera.
La cerimonia del 6 sarà ricca di eventi e di figure importanti del panorama artistico internazionale, molte delle quali fra i premiati. Ci saranno Micha van Hoecke, Giuseppe Pambiueri, Renato Giordano, Nicasio Anzelmo, Luca Signorini, Fabio Armiliato e anche Fernando Arrabal, uno dei più grandi scrittori contemporanei. La grande festa avrà inizio alle 20,30 con una cena buffet che si svolge in quell’insuperato sito archeologico che è il Teatro Romano. La regia della serata, che vedrà sul palco sfilare ed esibirsi tante stelle del palcoscenico, è di Vito Bruschini, mentre Alida Mancini avrà l’onore onere di fare da presentatrice.
Il giorno 7 agosto, stavolta nel Teatro Persio Flacco, alle 21,30, andrà in scena un’opera evento, la prima mondiale del “Dalì vs Picasso” di Fernando Arrabal, messo in scena da Manola Nifosì e dal patrizia ciofiregista argentino Sergio Aguirre. Un lavoro importante che riporta Volterra al centro di un interesse internazionale, infatti dopo la prima lo spettacolo debutterà in molti teatri prestigiosi, anche di là dall’Oceano. Il dibattito tra i due grandi della pittura spagnola attraversa momenti drammatici, ma anche divertenti e a volte davvero spiazzanti e si consuma nell’ottantesimo anniversario del quadro “Guernica” di Pablo Picasso. Tra gli interpreti, oltre ai due registi, ci sono Elena Fabiani e Luigi Monticelli con le scene firmate da Cristina Conticelli e i costumi di Alessandra Vadalà.
Ultima sera del festival quella dedicata al grande soprano Patrizia Ciofi, anche questa destinata a interessare platee internazionali: “La sposa e i suoi carnefici”, una elaborazione drammaturgica di Natalia Di Bartolo, un viaggio nell’opera e nel teatro, da Shakespeare a Giuseppe Verdi, con l’esecuzione appunto della stupenda artista italo-francese, accompagnata dalla voce albertaziana di Simone Migliorini e dal pianoforte di Laura Pasqualetti. Un finale assolutamente da non perdere, non soltanto per i melomani, anche per gli appassionati di teatro, che potranno applaudire uno spettacolo di notevolissima qualità. (foto: dalì-picasso, patrizia ciofi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: