Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 299

Zagross Marmi esporta il marmo ragusano negli Emirati Arabi

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 agosto 2017

zagross marmiRagusa. Con la garanzia di SACE, che insieme a SIMEST costituisce il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, Zagross Marmi ha assicurato la vendita di lastre di marmo a un cliente nell’emirato di Sharjah per un valore di 140 mila euro. Grazie all’intervento di SACE, la PMI siciliana potrà offrire dilazioni di pagamento a condizioni competitive ed esportare in uno dei mercati più dinamici e in rapida espansione degli Emirati Arabi.Zagross Marmi nasce a Ragusa nel 2001 come azienda familiare. La continua ricerca di prodotti esclusivi e la visione internazionale del management negli anni ha permesso all’azienda di crescere nei mercati internazionali. Oggi Zagross Marmi può contare su tre sedi in Italia, una presenza sul mercato in Arabia Saudita da diversi anni con un partner di prestigio e un’adesione ormai consolidata alle più celebri fiere del mondo, tra cui quelle in Medio-Oriente, Cina, Stati Uniti, Russia, Kazakistan e Verona, dove l’azienda vanta una partecipazione per il quinto anno consecutivo con un’importante area espositiva.L’azienda ragusana, grazie al supporto di SACE, potrà sfruttare tutte le opportunità offerte da uno dei maggiori hub economici degli Emirati Arabi. Sharjah, infatti, è il terzo Emirato per grandezza e – con il suo doppio affaccio sul mare, sul Golfo Arabo e sull’Oceano indiano – vanta una posizione strategica nello scacchiere mediorientale e un’economia dinamica e differenziata, in cui due terzi dei ricavi arrivano da settori non-oil. Come evidenziato dal nuovo Rapporto Export di SACE, dal 2018 gli Emirati Arabi Uniti dovrebbero mostrare un rimbalzo dell’export al 4,5-5% medio annuo grazie alla progressiva implementazione dei progetti legati a Expo Dubai 2020.
La scelta di Zagross Marmi è una cartina al tornasole del tessuto imprenditoriale siciliano, decisamente eterogeneo e orientato all’export, e che, con circa 7 miliardi di beni esportati nel 2016 rappresenta circa il 2% dell’export totale a livello nazionale e il 16,5% delle esportazioni del meridione e delle isole. Le geografie di destinazione dei beni e servizi Made in Sicily sono un buon mix di Paesi dell’Unione Europea (44,3%) e dell’area extra-UE (55,7%). Farmaceutica, prodotti in metallo, meccanica strumentale, alimentari e bevande e prodotti agricoli sono i settori identificati da SACE che hanno registrato le performance migliori e che rappresentano oltre il 23% del totale export siciliano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: