Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Voci inascoltate

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 agosto 2017

povertàGiovani e anziani, genitori e studenti, lavoratori e disoccupati o cassa integrati o precari, parlano, ma chi li ascolta? Voci provenienti dalle case, dai posti di lavoro, dagli ospedali, dalle scuole, dai teatri, dalla strada, dai bar, dal mercato. Voci di persone vere. Ma cosa dicono queste voci che si perdono nell’aria, si dissolvono e lasciano un silenzio innaturale? Sono le voci della sofferenza più che della gioia. Parlano di morti ammazzati, di droga, di solitudine, di povertà, di ingiustizie. Sono le voci di una grande maggioranza che nutre nel suo mormorio il senso della fugacità della vita e delle sue ansie esistenziali. Parole sussurrate, gridate, arrochite dal tempo e che a volte esprimono un crescendo di violenza linguistica frutto della disperazione e dalla consapevolezza della propria nullità. Perché, taluno si chiede sono dalla parte di chi non ha, frutto di una inconsistenza che al massimo può generare negli altri solo pietà e tracce d’indifferenza?
Questo popolo di parlatori inascoltati, e destinato all’anonimato, può ricevere, sia pure solo a tratti, l’attenzione di chi pretende di parlare per loro e costui, da tale nobile scranno, accoglie gli onori dei media che lo citano, lo vezzeggiano e pendono dalla sue labbra, Ma è un’attenzione di chi non sa cogliere l’essenza delle cose, dimitte voces accipe sensum, e fa del male altrui il proprio bene.
E’ questo il destino di chi non riconosce l’universalità di due diritti fondamentali inscindibili tra loro: il diritto alla vita e a vivere. Perché dare la vita se non si permette alla stessa vita di vivere? Finchè non sciogliamo questo nodo cruciale, restano le voci inascoltate, resta la miseria dell’umanità, la sua abiezione morale. (Riccardo Alfonso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: