Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 307

Archive for 12 settembre 2017

Il MoVimento 5 Stelle in Sicilia ci sarà, non c’è nessun rischio caos

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

cancelleriIl tribunale ha semplicemente accolto il ricorso di un iscritto che vuole essere in lista e, come misura cautelare, ha sospeso le regionarie. Ciò non toglie che il MoVimento 5 Stelle parteciperà alle elezioni, come previsto, e lo farà seguendo le decisioni che verranno prese dal tribunale. Il tour in Sicilia continua oggi con il candidato presidente Giancarlo Cancelleri e Luigi Di Maio in visita nel messinese dove incontreranno allevatori e pescatori. Vogliamo raccontare a tutti il nostro programma per fare della Sicilia la prima regione a 5 Stelle. (fonte: blog5 stelle)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

PA e Scuola: Rinnovo del contratto

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

ministero-finanzeIl sindacato autonomo replica alla volontà espressa dall’Esecutivo di inserire nella prossima Legge di Bilancio una terza tranche per il rinnovo contrattuale, pari a 1,5-1,6 miliardi, come aggiunta rispetto a quanto già previsto con le passate leggi di Stabilità. La cifra in questione sarebbe più alta rispetto alle stime circolate in precedenza (si è finora parlato di 1,2-1,3 miliardi): in totale, sommando le tre leggi di Bilancio coinvolte, ci si aggira sui 2,7-2,8 miliardi. Ad oggi, escludendo quelli ancora da stanziare, i fondi già disponibili arriverebbero a coprire appena 36-37 euro, mentre per il triennio 2016-2018 occorre arrivare a 85 euro.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): È un insulto a chi svolge questa professione, ad iniziare dagli insegnanti che percepiscono meno di tutti in Europa dopo Grecia e Slovenia, e dal personale Ata della Scuola, cenerentola delle buste paga nella PA. Sul tavolo della trattativa che riguarda 3milioni e 300mila lavoratori, compresi quelli dell’Università e della Ricerca, vanno necessariamente messi gli arretrati da applicare dal mese di settembre 2015, come confermato dalla Consulta. In pratica, va recuperato il 7% dello stipendio rispetto al 14%. Si tratta del valore percentuale dell’inflazione certificata, aumentato dal 2008, anno di blocco del contratto, al 2015. Per il questa ‘voce’, che è poi il recupero dell’indennità di vacanza contrattuale, servono altri 5 miliardi. Nell’accordo, quei soldi non vengono considerati. Stando così le cose, quell’indennità, la cui assegnazione è un diritto dei lavoratori a cui è stato negato il rinnovo contrattuale, andrà persa per sempre. Per questo abbiamo deciso di presentare ricorso sollevando l’illegittimità costituzionale.Per tali motivi, Anief chiede ai lavoratori di inviare formale diffida al Miur oppure di aderire direttamente al ricorso rivolgendosi al giudice del lavoro, in modo da recuperare almeno il 7% degli ultimi due anni di quell’indennità sottratta in modo illegittimo e interrompendo i termini di prescrizione.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

British DAY Schio 2017

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

british daySchio (Vi) Tra sabato 7 e domenica 8 ottobre 2017 Schio cambierà nazionalità e diventerà ancora una volta la “città più inglese d’Italia”. E’ infatti arrivato il momento del tanto atteso British Day 2017, due giorni di eventi, musica, letteratura, spettacoli originali, gastronomia, raduni, sfilate che trasformeranno la città in un borgo di Sua Maestà. “La manifestazione si svolgerà anche in caso di sole”, risuona così lo slogan anche di questa edizione. Da sempre considerata la “Manchester d’Italia” infatti Schio ha un’anima fortemente legata al mondo anglosassone, anche in relazione al suo florido passato come polo laniero e tessile. Sarà forse questa una delle chiavi del successo, fatto sta che molti ormai considerano il BD la manifestazione più attesa e desiderata dell’anno in città, i numeri dell’anno scorso parlano chiaro con le circa 30mila persone che hanno affollato le vie del centro. Due giorni che porteranno a creare a Schio una buona rappresentanza dei simboli della tradizione del Regno Unito nel mondo. (foto: british day)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Comunicazione e relazioni aziendali

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

barricaPadova martedì 19 settembre alle ore 18.00 al Best Western Hotel Biri in Via Antonio Grassi 2, seminario gratuito dal titolo “La comunicazione come solvente dei problemi per migliorare clima e relazioni aziendali”, con Mauro Baricca. Baricca imprenditore, formatore, autore di libri di successo sul marketing, sulla leadership e sulla crescita personale, è il direttore marketing e comunicazione di Casa Imbastita Campus, una società di consulenza direzionale, formazione, reclutamento e selezione del personale per piccole e medie imprese con sedi in Veneto e in Sicilia. L’incontro è gratuito, previa prenotazione obbligatoria, ed è rivolto a imprenditori, professionisti, manager e in generale a tutti coloro che, indipendentemente dal ruolo che svolgono in un’azienda, intendono migliorare le loro capacità di comunicazione per essere sempre più competitivi sul mercato e trasformare potenziali conflitti in opportunità.Lo speaker affronterà il tema della comunicazione efficace, partendo proprio dai problemi, dagli ostacoli, dalla confusione, dagli equivoci, dalle tensioni che si creano quotidianamente nelle dinamiche interpersonali e aziendali se non si comunica bene. La comunicazione è, infatti, la rete di relazioni dentro cui si sviluppa la nostra esistenza, il collante dei sentimenti che tengono insieme le persone dando stabilità a un team, un’impresa, ecc.. Imparare a comunicare in modo efficace significa, perciò, acquisire un potente strumento che agisce come solvente dei problemi. Nella seconda parte del suo intervento, Baricca spiegherà con un approccio pratico, divertente e coinvolgente il suo punto di vista sulla comunicazione nell’era dei social e di internet che, spesso, impatta sulle capacità e percezioni comunicative personali.casaimbastitacampus.it (foto: barrica)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Workshop fotografico Nikon School nel patrimonio UNESCO del Parco Val d’Orcia

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

Val d'OrciaVal d’Orcia (Piemonte) dal 30 Settembre al 1 Ottobre si terrà un weekend fotografico nella Val d’Orcia, patrimonio UNESCO. Pensato sia per gli amatori che vogliono applicare le tecniche e gli esercizi proposti che per i fotografi più avanzati, questo workshop offre la possibilità di realizzare esercizi fotografici appositamente studiati e composti per esaltare le unicità del territorio.
La Val d’Orcia è un set ideale per esprimere la propria creatività attraverso composizioni scenografiche uniche: Simone Stanislai, fotografo professionista che condurrà il workshop, guiderà nell’utilizzo creativo dei filtri e nella scelta dell’ottica ideale per modulare le luci naturali e per dare risalto alle ombre e ai riflessi. Il workshop prevede lezioni teoriche e didattiche, contenuti extra, l’introduzione sul Parco e Val d'Orcia1l’accompagnamento del Guardiaparco, la spiegazione delle tecniche di ripresa fotografiche, l’attestato personalizzato di partecipazione ufficiale al workshop, gadgets e coupon sconto su alcuni prodotti dei partners del workshop. Una delle fotocamere più adatte per questo workshop è la Nikon D500, reflex in formato DX veloce, compatta ed affidabile. Dotata di sistema di connessione senza fili Snapbridge, di processore di elaborazione delle immagini EXPEED 5 e del sensore CMOS di Nikon, offre uno dei più avanzati sistemi Autofocus presenti sul mercato e registra video 4K in Ultra HD.
Questo workshop è solo uno dei numerosi incontri previsti in tutta Italia nell’ambito del programma Nikon School, l’innovativo progetto che Nital ha pensato per tutti gli appassionati che desiderano conoscere e apprezzare il mondo della fotografia. (foto: Val d’Orcia)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Leave a Comment »

Gli italoamericani in difesa del Columbus Day

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

columbus day“Riprendendo le parole dell’on. Nissoli apparse in una nota stampa di oggi dove si afferma: “L’unione fa la forza!”, invitando anche gli italocanadesi ad unirsi agli italiani in Usa nella salvaguardia del Columbus Day, riteniamo di dover intervenire in merito e rafforzare l’appello dell’on. Nissoli”.
E’ quanto dichiarano i coordinatori di Forza Italia in Usa e in Canada, Susy De Martini e Pasquale Paparella, facendo seguito alle polemiche sul Columbus Day in Usa. “Colombo in Canada? Anche ma non solo! – scrivono De Martini e Paparella – Le dichiarazioni gioiose di alcuni esponenti Canadesi circa la possibilità di celebrare in Canada, invece che a New York il Columbus Day lasciano perplessi. Infatti , in questa fase ci auguriamo una partecipazione attiva di tutti gli italiani residenti in Canada alla battaglia comune per la difesa di un Simbolo per noi così importante e proponiamo una invasione pacifica di tutti gli italiani all’Estero a New York ! Sfatiamo il proverbio italiano che recita: “mal comune mezzo gaudio” e invece in onore di Colombo utilizziamo il detto Spagnolo: “mal de muchos consuelo de tontos”! Infatti solo una visione limitate delle cose può portare a gioire per le problematiche altrui: Viva Colombo e Forza Italia!”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’on. Nissoli in visita al Consolato italiano di Houston

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

nissoli-sgarbi.pngL’on. Fucsia Fitzgerald Nissoli (coordinatrice Forza Italia in Nord e Centro America), ieri, ha fatto visita al Consolato Generale italiano di Houston dove è stata ricevuta dal Console Generale, Elena Sgarbi.
Incontrando i Contrattisti e i dipendenti del Consolato la deputata ha potuto personalmente constatare il “livello di professionalità che il nostro Consolato offre ai residenti italiani, infatti – dice Nissoli – durante l’emergenza Uragano il Consolato ha contattato, tramite telefono, ogni famiglia italiana residente sul territorio e le 40 famiglie che sono state colpite, in un modo o in un altro, dalla furia di Harvey stanno tutte bene di salute”. Oggi il Consolato può contare sul rinforzo portato dall’arrivo di due nuovi contrattisti. (foto: nissoli-sgarbi)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Legge elettorale cercasi

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

elezioni1Roma. “Un Paese civile, sviluppato, una democrazia occidentale come l’Italia deve avere una legge elettorale degna di questo nome, deve avere un sistema di voto serio, che garantisca rappresentanza e governabilità, approvato dal Parlamento e non risultante da sentenze della Corte costituzionale. Per questi motivi Forza Italia già da mesi si impegna per tentare di richiamare tutte le forze politiche al senso di responsabilità che devono ai cittadini italiani, alle istituzioni e ai continui moniti del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella”.Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.
“La Commissione Affari costituzionali di Montecitorio, dopo lo stop chiesto ieri dal Partito democratico di Renzi, tornerà a riunirsi martedì pomeriggio. In mattinata i dem riuniranno i loro parlamentari e il centrodestra, come annunciato ieri, terrà una riunione tra le formazioni politiche della nostra area rappresentate alla Camera dei deputati.Per conto nostro ci impegniamo ad andare avanti con i lavori, partendo dal ‘modello tedesco’, e dialogando con tutti per trovare, presto e bene, una soluzione che trovi la più ampia condivisione possibile. Il centrodestra lavorerà per presentarsi con una posizione comune e ci auguriamo che anche il Pd possa trovare la quadra per ripartire con vigore e determinazione. Basta stop, basta perdite di tempo, basta tentennamenti.Dalla prossime settimana si lavori con serietà per portare un testo in Aula alla Camera entro la fine del mese, così come aveva stabilito prima della pausa estiva la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Tutti siano responsabili, nessuno scappi alle prime difficoltà”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Contratto presidi, riprende la trattativa

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

Per il 14 settembre il Miur ha convocato le organizzazioni sindacali rappresentative. L’incontro tratterà le tematiche più rilevanti per la condizione professionale dei presidi: dalla necessità della perequazione retributiva interna ed esterna alla valutazione, dalle condizioni di lavoro sino allo scottante tema della sicurezza degli edifici scolastici. La data di convocazione non è casuale, perché giunge alla vigilia del Convegno nazionale Udir di Palermo, dove il 16 e 17 settembre parteciperanno oltre 200 dirigenti scolastici provenienti da tutta Italia. In entrambe le sedi, quindi, si affronteranno diversi punti cruciali per i dirigenti scolastici: dal reclutamento alla sicurezza, dalla valutazione alla retribuzione.
Marcello Pacifico (Confedir-Udir): Ancora una volta l’azione del nostro giovane sindacato sembra stimolare il confronto tra i governanti e le altre organizzazioni sindacali: un confronto che negli ultimi anni si era mostrato tutt’altro che produttivo per i capi d’istituto, ai quali sono stati affibbiati incarichi e responsabilità a dismisura in cambio di stipendi lontanissimi da quelli dei colleghi sia del pubblico sia del privato dove lo stipendio tabellare è pari al doppio. I temi di cui si parlerà a Palermo riguarderanno i capisaldi che Udir ha fatto propri dall’inizio della sua costituzione: la perequazione interna per recuperare la RIA agli assunti dal 2001-02 in poi, il ripristino delle risorse tagliate al Fondo Unico Nazionale dal 2011-12, i ricorsi per il recupero del TFR/TFS, per la trattenuta ENAM, il ricorso per lo sblocco dell’indennità di vacanza contrattuale.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Romani: tutti in piazza per la “zuppa della Bontà”

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

Roberto ValbuzziRoma, il 30 settembre e l’1 ottobre, Giornata mondiale di lotta alla povertà (che si celebra ogni 17 ottobre). A Roma si chiama zuppa della Bontà, ed è giunta alla sua terza edizione, e nasce con l’obiettivo di raccogliere fondi per offrire assistenza e pasti caldi a migliaia di persone senza dimora durante il periodo invernale.I volontari scenderanno in piazza nei principali luoghi di passaggio della città (l’elenco di tutte le piazze si trova sul sito lazuppadellabonta.it) per offrire una confezione di zuppa della Bontà, a fronte di una piccola donazione, a chi vorrà portare in tavola un piatto speciale da consumare insieme ai propri cari e, insieme, dare un aiuto alle persone senza dimora. Presso i banchetti di Progetto Arca si potranno scegliere tre gustosi tipi di zuppe (minestrone alla veneta, zuppa d’orzo e minestrone alla montanara) prodotte dall’azienda Pedon. Solo nell’ultimo Zuppa della Bontàanno Progetto Arca ha assistito 80.000 persone nei centri di accoglienza, negli appartamenti per l’integrazione e durante le unità di strada, distribuendo circa 2 milioni di pasti.
Quest’anno, inoltre, per festeggiare la terza edizione dell’iniziativa, la onlus lancia il Contest della Bontà, concorso di cucina che permette ad aspiranti cuochi dal cuore solidale di cimentarsi in cucina per una buona causa. Per partecipare basta inventare una ricetta di una zuppa a base di legumi e cereali, preparala e iscriversi su http://www.lazuppadellabonta.it/contest-della-bonta/. C’è tempo fino al 17 settembre.
Gli autori delle ricette più originali si sfideranno in piazza a Milano sabato 30 settembre 2017 affiancati da Roberto Valbuzzi, Chef de La Prova del Cuoco e testimonial de la zuppa della Bontà. La squadra vincitrice si aggiudicherà una cena degustazione per 3 persone presso il Ristorante di Roberto Valbuzzi Crotto Valtellina (Via Fiume 11, Malnate – Varese). In palio per i secondi classificati invece un incontro degustazione e due LAB Experience presso Eataly Smeraldo (Piazza XXV Aprile 10, Milano). (foto: Roberto Valbuzzi, Zuppa della Bontà)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Risorse idriche: Contrasto agli sprechi e risanamento infrastrutturale

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

aceaRoma. L’Amministrazione capitolina ha avviato un nuovo corso per rilanciare Acea e per garantire una diversa gestione delle risorse idriche, all’insegna dell’efficienza e della lotta agli sprechi. In circa 4 mesi il nuovo management societario ha messo in campo una politica finalizzata, in primis, a diminuire le perdite sulla rete e ha garantito un recupero medio di circa 1.160 litri di acqua al secondo prima dispersa.
Grazie al monitoraggio sul 78% dei manufatti sono state individuate 1.445 situazioni di perdita, di cui 1.140 già sanate. La rete idrica è stata ispezionata su un’estensione pari al 98%, azione che ha consentito di scongiurare la riduzione della pressione durante le fasce orarie notturne. Nel complesso gli investimenti finalizzati al recupero delle perdite e alla sistemazione delle infrastrutture sono state pari a 5 milioni sotto la guida del nuovo management: si tratta di una cifra mai spesa per questi obiettivi.Ha preso il via il piano volto alla riduzione di perdite più ampio a massiccio nella storia di Acea. Proseguirà fino al termine del 2017 e si svilupperà nel 2018 anche mediante la ridefinizione delle zone/distretti idrici e ulteriori attività di controllo dell’efficienza della rete idrica, sulla base di specifiche analisi di sistema.“Dopo anni di immobilismo e di mancati investimenti, finalmente Roma Capitale ha dato mandato ad Acea affinché avviasse una politica aziendale con l’obiettivo di ridurre gli sprechi per tutelare i cittadini e per salvaguardare il bene comune più prezioso: l’acqua. Le precedenti gestioni aziendali erano interessate soltanto a questioni che non producevano alcuna ricaduta effettiva sull’utenza: basti pensare che sotto il tandem Irace-Tomasetti furono spesi 7 milioni di euro soltanto per tracciare il nuovo logo societario. Ora, invece, si volta davvero pagina con un piano di risanamento infrastrutturale senza precedenti”, commenta la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Atac in sofferenza: diamogli respiro

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

atac-roma“La vicenda Atac ha rivelato il vero volto delle opposizioni, pronte a strumentalizzare la vicenda anche a discapito della verità e dei cittadini. Emergono, con estrema chiarezza, l’ipocrisia di una destra responsabile dello scandalo Parentopoli e l’incoerenza di un partito, il Pd, che in campagna elettorale aveva più volte ribadito l’importanza di non privatizzare Atac. Un proposito poi smentito nei fatti dal suo candidato sindaco, Roberto Giachetti, firmatario di una proposta di referendum finalizzato a consegnare la municipalizzata ai privati. A differenza sua, l’Amministrazione Raggi resta ben salda sulle proprie posizioni e dichiara con fermezza la propria convinzione che Atac debba restare pubblica. In tal senso, l’unico strumento in grado di garantire il pieno rilancio di una azienda vessata da un debito pari a 1 miliardo e 350 milioni prodotto dalle disastrate gestioni amministrative è il concordato. Si tratta di una scelta netta e coraggiosa, un vero e proprio “taglio con il passato” attraverso il quale vogliamo contrastare quella che sembrerebbe essere una precisa strategia politica volta a far fallire le società per consegnarle nelle mani dei privati. Dobbiamo far sì che l’azienda dei trasporti romani continui a perseguire l’interesse dei cittadini attraverso una gestione economicamente sana ed efficiente, che non risponda a pure e semplici logiche di profitto. Tutto questo deve essere fatto stringendo un indispensabile patto con i lavoratori e con la cittadinanza. Dal canto nostro, continueremo a lavorare con coraggio e determinazione alla soluzione definitiva dei problemi di Atac e al pieno rilancio del servizio. Esattamente come abbiamo fatto in questo primo anno di governo, durante il quale abbiamo immesso in servizio ben 150 autobus e 45 filobus abbandonati che abbiamo recuperato e restituito ai cittadini romani. Non accadeva dal 2006”. Lo dichiara, in una nota stampa, il consigliere capitolino M5S Roberto Di Palma.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio: presentato il bando per nuova Festa Befana

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

piazza-navonaRoma. Ripristinare la tradizione di una festa davvero a misura di bambino, assicurando il decoro e il rispetto del prestigio storico-architettonico che si devono a Piazza Navona. E’ stato pubblicato l’avviso pubblico per la nuova edizione della festa della Befana. Rispetto all’edizione precedente, il bando prevede un numero ridotto di banchi da destinare ad attività commerciali e artigianali, con criteri che puntano alla qualità dei prodotti e a introdurre una concorrenza più aperta e trasparente tra gli operatori. Si passa, infatti, da 103 a 48 postazioni, di cui 28 attività commerciali e 20 attività artigianali; si riducono i posti riservati a spettacoli viaggianti per far posto ad attività ludico-ricreative rivolte ai bambini e per rispondere allo spirito vero di questa manifestazione; si dà ampio spazio a criteri a favore dell’ambiente e che premiano l’uso di prodotti ecocompatibili. In piazza ci saranno come da tradizione la giostra, il teatro dei burattini e il grande presepe artigianale. L’avviso pubblico predisposto dal Dipartimento Attività Produttive Sviluppo Economico Agricoltura prevede lo svolgimento della fiera ogni anno dal 1 dicembre al 6 gennaio – solo per l’edizione di quest’anno l’inizio della festa è previsto il 2 dicembre – e introduce alcune rilevanti novità sul fronte della selezione. Fino all’80% del punteggio massimo attribuibile sarà legato alla qualità dei prodotti e dell’offerta commerciale e artigiana, al rispetto dell’ambiente, alla tutela sociale, mentre l’anzianità di impresa varrà solo per il 20% (la Conferenza Unificata Stato-Regioni indica il 40% come tetto massimo). Ai partecipanti saranno attribuiti massimo 10 punti per l’anzianità di iscrizione al registro delle imprese e massimo 10 punti per anzianità legata alla presenza nella stessa fiera. Inoltre, per garantire maggiore concorrenza, non potrà essere assegnata allo stesso soggetto giuridico più di una concessione per ogni tipologia di posteggio, alimentare e non alimentare. I partecipanti dovranno essere in regola con il pagamento dei tributi locali, stipulare una polizza assicurativa, ripristinare l’area dopo la manifestazione. I vincitori, la cui concessione avrà durata 9 anni dalla formazione della graduatoria, dovranno allestire a proprie spese il banco-tipo secondo le prescrizioni della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Roma. Solo quest’anno, per permettere la più ampia partecipazione all’avviso e solo nel caso non fossero pronti per l’inizio della manifestazione, sarà consentito l’uso di strutture autoportanti di colore bianco.
La nuova festa della Befana valorizza la qualità. Il maggior punteggio è riservato all’offerta di produzioni certificate. Saranno premiati: i dolciumi natalizi con marchio di certificazione di qualità; l’utilizzo di ingredienti biologici; la presenza di prodotti per celiaci. Nel settore artigianale, più punti per addobbi e presepi realizzati a mano e sul posto.Spazio anche alla solidarietà, con la previsione di un punteggio aggiuntivo per chi offre prodotti provenienti da zone colpite da recenti eventi sismici. Per la prima volta entrano nella festa spazi per la dimostrazione di tecnologie innovative, come la stampa digitale, che incuriosiranno piccoli e grandi.
Stessa attenzione è riservata alle bancarelle di addobbi natalizi, presepi e giocattoli. Sarà attribuito un punteggio maggiore per i prodotti realizzati con materiali naturali o riciclati e per la vendita di libri e storie sul Natale realizzate su carta riciclata o ecologica.Saranno attribuiti punteggi maggiori ai partecipanti che si impegnano a fornire un servizio compatibile con l’ambiente utilizzando sacchetti e contenitori ecocompatibili per il confezionamento e l’asporto delle merci; che utilizzeranno lampadine a risparmio energetico, con forme e colori uniformi. Inoltre i vincitori saranno ammessi solo dopo la presentazione di un contratto speciale per la raccolta di rifiuti urbani.“Vogliamo che la festa della Befana di Piazza Navona torni ad essere una festa dei bambini e per i bambini. Per questo l’Amministrazione ha predisposto un bando attento al decoro, alla qualità e al rispetto della piazza che ospita la Festa, una delle più belle del mondo. Sarà un bando aperto a tutti che premia la qualità dei prodotti messi in vendita. Vogliamo che siano autenticamente natalizi e tradizionali, dagli alimenti prodotti con ingredienti certificati agli addobbi artigianali. Sarà una festa attenta al rispetto dell’ambiente e soprattutto con più spazi per l’intrattenimento. Una festa a misura di bambini e famiglie”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Elezioni politiche: i sondaggi pubblicati su Repubblica

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

giornalismo“L’analisi politico-elettorale di Ilvo Diamanti oggi su ‘la Repubblica’ parte da due presupposti errati: il centrosinistra unito che ipoteticamente prenderebbe il 40% alle prossime elezioni, e le difficoltà del centrodestra di correre unito per ‘dinamiche di leadership’”. Lo afferma Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.“Il sondaggio di ‘la Repubblica’ (Demos) rappresenta semplicemente la visione che questo giornale ha del Paese, ma non il Paese reale. In primis appare improbabile ipotizzare una coalizione di centrosinistra, dove il Pd di Renzi si allei con Bersani o Sinistra italiana. Basti guardare ciò che sta accadendo in Sicilia, dove in vista delle prossime elezioni regionali le coalizioni sembrano già definite, con la sinistra dilaniata, e i sondaggi all’unanimità sottolineano il netto distacco di Nello Musumeci (candidato del centrodestra unito) sugli altri candidati: Fabrizio Micari (Pd, Alleanza Popolare e Campo Progressista di Pisapia), Claudio Fava (MdP di Bersani e Sinistra italiana) e Giancarlo Cancellieri (M5S).Il centrodestra deve prepararsi ad una grande vittoria, anche perché in Sicilia scatterà il cosiddetto voto utile: i cittadini siciliani non potranno fare altro che votare per la coalizione di centrodestra, unica prospettiva credibile di governo. Votare per il M5S o per il Partito democratico (quello che ha espresso il disastro del governo Crocetta) sarebbe un inspiegabile suicidio.Così come gli italiani, alle prossime elezioni politiche nel 2018, voteranno per il centrodestra, anche qui con un voto utile, relegando il Pd a terza forza politica del panorama italiano.È proprio l’unità del centrodestra che spaventa maggiormente Pd, M5S e ‘la Repubblica’, proprio perché tutti i sondaggi, all’unanimità, confermano un trend ormai definito e costante da tempo: il centrodestra unito vince, e con ampio distacco sulle altre forze politiche”, conclude Brunetta.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

75 milioni di euro a Evotec per finanziare la ricerca medica innovativa

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

Banca europea per gli investimentiIl piano di investimenti per l’Europa continua a sostenere progetti innovativi nel settore della sanità. La Banca europea per gli investimenti (BEI) stanzierà 75 milioni di euro per Evotec da investire nella ricerca e nello sviluppo di cure delle malattie gravi. Il prestito è garantito dal Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), l’elemento centrale del piano di investimenti per l’Europa, il cosiddetto piano Juncker. Evotec utilizzerà questo prestito a lungo termine per finanziare la scoperta di nuovi farmaci e lo sviluppo di cure dei disturbi e delle patologie gravi. Si tratta di un nuovo tipo di finanziamento, il primo grande investimento azionario in un’industria europea nel quadro del FEIS, e del primo investimento contingente del FEIS, in quanto la banca condivide il rischio dell’esito positivo dell’attività di ricerca e sviluppo (R&D) di Evotec. All’atto della firma, il Vicepresidente della Commissione Jyrki Katainen, responsabile per l’Occupazione, la crescita, gli investimenti e la competitività, ha dichiarato: “Lo sviluppo di cure innovative è un processo che richiede investimenti costanti e il piano di investimenti può fare la propria parte. Sono felice che, con l’accordo di oggi, il piano vada a sostenere la ricerca volta a curare i disturbi e le patologie gravi.”L’accordo con Evotec arriva a qualche giorno dalla conclusione degli accordi con MagForce, per lo sviluppo di nuovi trattamenti del cancro al cervello, e con Apeiron, che sta a sua volta sviluppando trattamenti per la cura del cancro, in particolare di un tipo raro che colpisce i bambini.Oggi il FEIS ha anche firmato un accordo con ACT Ventures per offrire 20 milioni di euro di finanziamenti a piccole imprese tecnologiche in Irlanda. I dati FEIS più aggiornati per paese sono disponibili qui. Un comunicato stampa completo sull’accordo di oggi è disponibile qui.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata europea della donazione

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

vilniusVilnius. E’ stata celebrata la 18a Giornata europea della donazione e del trapianto di organi. Mi trovo in Lituania per un evento dedicato al 30° anniversario del primo trapianto di cuore eseguito in questo paese. Si tratta per me di un’occasione particolare, che mi coinvolge molto a livello personale, perché da giovane chirurgo qual ero ebbi il privilegio di partecipare a quell’intervento. Da allora il numero dei trapianti di ogni tipo è notevolmente aumentato sia nell’UE che nel mondo, solo fra il 2010 e il 2015 nella misura del 14 per cento.
Questo incremento lo si è ottenuto soprattutto grazie all’aumento del tasso di donazioni. È dunque doveroso onorare il contributo degli innumerevoli eroi di tutti i giorni che nell’UE hanno permesso di prolungare e salvare centinaia di migliaia di vite. Un ruolo importante l’hanno rivestito anche altri fattori, quali i progressi della chirurgia, il migliore coordinamento tra le équipe cliniche, il miglioramento degli standard di trasporto e di sicurezza degli organi e l’aumento degli scambi transfrontalieri di organi.
Ed anche l’UE ha dato il suo contributo. Disponiamo infatti di una legislazione a livello di UE che disciplina la qualità e la sicurezza degli organi destinati al trapianto. Per ridurre i tempi delle liste di attesa abbiamo inoltre sviluppato uno strumento informatico che consente al personale medico di uno Stato membro di trovare donatori adatti ai loro pazienti in altri Stati membri. In soli due anni sono stati così eseguiti quasi 90 trapianti, soprattutto su bambini, che altrimenti non sarebbero stati possibili. A breve pubblicheremo una relazione con cui illustreremo chiaramente come la condivisione di risorse e conoscenze in tutta l’UE può contribuire a migliorare in misura notevole i risultati clinici. Dato che nessun paese da solo è in grado di trattare tutte le malattie rare e complesse, all’inizio di quest’anno abbiamo lanciato una nuova iniziativa per migliorare la condivisione delle conoscenze in tutta Europa. Si tratta delle reti di riferimento virtuali europee, grazie alle quali i prestatori di assistenza sanitaria di tutta Europa possono scambiarsi informazioni su patologie complesse o rare che richiedono cure altamente specializzate e una concentrazione di risorse.
Purtroppo nell’UE ogni giorno muoiono ancora 16 pazienti in attesa di organi. Mentre migliaia di altri pazienti rimangono in lista d’attesa. Da medico so bene quanti passi in avanti ha compiuto la medicina. E da Commissario europeo conosco l’importanza fondamentale del coordinamento a livello europeo in tema di donazione e trapianto di organi. Ritengo che insieme ai nostri Stati membri possiamo fare di più. Volere è potere.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata europea delle lingue

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

parlamento europeo romaIl 26 settembre è la Giornata europea delle lingue e in tutti i paesi si organizzano eventi per far conoscere al grande pubblico la ricchezza linguistica del continente e incoraggiare adulti e bambini ad imparare le lingue. La Commissione europea sostiene questa giornata fin dalla sua istituzione, nel 2001, e ogni anno si fa promotrice di numerose iniziative in tutti gli Stati membri.
A Roma, la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e la direzione generale Traduzione organizzano due eventi.
Domenica 24 settembre un’intera giornata di giochi, laboratori manuali e creativi e letture a Explora, il museo dei bambini di Roma, Via Flaminia 80. Una festa variopinta per incuriosire i bambini ad apprendere le lingue straniere divertendosi. Quest’anno le famiglie potranno avvicinarsi a diverse lingue dell’est europeo, dal croato allo slovacco, dal georgiano al polacco passando per il lituano. Gli istituti di cultura e le ambasciate di questi paesi organizzeranno attività ludiche per i bambini dai 3 agli 11 anni, durante le quali insegneranno ai partecipanti alcune parole nelle rispettive lingue. Un’occasione unica per ampliare i propri orizzonti linguistici e culturali.
Martedì 26 settembre alle ore 17.30, a Spazio Europa, in Via IV Novembre 149, un incontro dal titolo “Europei si nasce, poliglotti si diventa”. Due poliglotti italiani, che conoscono oltre 10 lingue, e un iper-poliglotta greco, che ne conosce ben 32, racconteranno al pubblico com’è nata questa passione e come l’hanno sviluppata e coltivata. Sul podio ci sarà anche il professor Abutalebi, neurologo, che spiegherà che cosa succede nel nostro cervello quando impariamo una nuova lingua e che sfaterà alcuni falsi miti. Ospite speciale della serata, Carolina Zanchi, vincitrice dell’edizione 2016 del concorso Juvenes Translatores.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Commissione offre aiuti supplementari ai produttori europei di pesche e nettarine

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

I produttori europei di pesche e nettarine riceveranno aiuti supplementari, oltre a quelli già annunciati a giugno, alla luce delle difficoltà di mercato affrontate quest’estate.Ulteriori 12,8 milioni di euro si aggiungeranno ai 70 milioni di aiuti già forniti a inizio stagione e serviranno a finanziare il ritiro dal mercato di 35 020 tonnellate di pesche e nettarinepesche. Questa compensazione finanziaria, diretta ai produttori greci, italiani e spagnoli che non hanno trovato sbocchi di mercato, sarà retroattiva e partirà dal 3 agosto.Il Commissario per l’Agricoltura, Phil Hogan, ha dichiarato: “La nostra attenzione non cala e continueremo a vigilare sulla situazione dei produttori europei che operano in un contesto volatile. La politica agricola comune dispone di diversi mezzi per sostenerli in caso di difficoltà e dimostriamo ancora una volta che la Commissione è vicina agli agricoltori.” Questa decisione, adottata oggi, verrà pubblicata domani, sabato 9 settembre, sulla Gazzetta ufficiale. I produttori europei di frutta e verdura continueranno a beneficiare di altre misure nel quadro della politica agricola comune dell’UE, come i pagamenti diretti, il finanziamento dello sviluppo rurale e il sostegno finanziario alle organizzazioni dei produttori, per un totale di circa 700 milioni di euro l’anno.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Faire de la transition énergétique une réussite européenne/Making the Energy Transition a European Success

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

europa comunitaria1S’il est aujourd’hui un projet qui est porteur d’une vision positive de la construction européenne, c’est bien celui de la transition énergétique. L’énergie est au fondement de la puissance de nos nations et est un élément essentiel à tous les actes de notre vie quotidienne. Si l’Europe des architectes prépare une Union de l’énergie démocratique, innovante, économiquement viable et socialement juste, elle aura su démontrer qu’elle contribue concrètement à la construction d’une Europe au service des citoyens et qu’elle montre la voie au reste du monde. Si nous échouons dans ce projet, les architectes devront laisser la place aux pompiers qui s’épuiseront à éteindre les incendies provoqués par nos erreurs passées : réfugiés climatiques, dépendance à la Russie et à l’Arabie Saoudite, aggravation de la pauvreté énergétique, faillite des fournisseurs d’énergie qui n’auront pas su adapter leur stratégie. L’Union de l’énergie, que nous appelons de nos vœux depuis 2010 et qui est aujourd’hui pleinement portée par le Président Juncker, est un projet ambitieux qui peut déjà s’appuyer sur les succès engrangés par l’Union européenne. Le retrait des États-Unis de l’Accord de Paris renforce d’autant plus le leadership européen et nous permet d’attirer en Europe les innovateurs et les investisseurs qui ont déjà compris l’opportunité que représente la transition énergétique. Ce Rapport, écrit par Thomas Pellerin-Carlin, chercheur, Sofia Fernandes et Eulalia Rubio, chercheures senior, et Jean-Arnold Vinois, conseiller, avec une préface de notre président fondateur Jacques Delors et de notre président Enrico Letta, identifie clairement quatre objectifs qui peuvent contribuer à faire de l’Union de l’énergie un succès qui aidera à restaurer la confiance entre l’Europe et les Européens.
– Premièrement, la démocratie doit être au cœur de la gouvernance de l’Union de l’énergie. Cela passe par des mécanismes permettant une participation plus directe des citoyens, des élus locaux et de la société civile aux grands choix qui structurent les stratégies énergétiques nationales et européenne.
– Deuxièmement, l’Europe doit mettre en place une véritable politique industrielle fondée sur l’innovation pour faire de nos entreprises les leaders mondiaux de l’énergie propre.
– Troisièmement, les arbitrages d’investissement public et privé doivent intégrer pleinement les objectifs de la transition énergétique.
– Quatrièmement, l’Union de l’énergie doit être au service d’une transition énergétique juste qui passe par un « Pacte Social pour la Transition Énergétique » qui veille à créer des emplois pour nos jeunes et éradiquer la pauvreté énergétique.
L’absence de progrès sur la voie d’une Union de l’énergie coûterait très cher aux citoyens et à notre idéal d’une Europe démocratique, prospère, sociale, et unie dans la diversité.
If there is one project today which carries a positive vision for Europe, it is definitely the energy transition. Energy is the foundation of our nations’ power and is a key element in our daily lives.
If Europe’s architects are preparing a democratic, innovative, economically viable and socially fair Energy Union, it will contribute to a Europe that serves its citizens and paves the way for the rest of the world. If we fail in this project, the architects will have to give way to the firefighters, who will exhaust themselves putting out the fires caused by our past mistakes: climate refugees, dependence on Russia and Saudi Arabia, worsened energy poverty, the bankruptcy of energy suppliers who failed to adapt their strategy.The Energy Union, which we have been championing since 2010 and which is currently fully supported by President Juncker, is an ambitious project which can already be bolstered by the successes achieved by the European Union. The USA’s withdrawal from the Paris Agreement further strengthens European leadership and enables us to attract innovators and investors who understand the opportunity created by the energy transition.This Report, wrote by Thomas Pellerin-Carlin, research fellow, Sofia Fernandes and Eulalia Rubio, senior research fellows, Jean-Arnold Vinois, adviser, and with a foreword of our founding President Jacques Delors and our President Enrico Letta, clearly sets out four objectives which could contribute to the success of the Energy Union, and in turn restore trust between Europe and Europeans.
– Firstly, democracy must be at the heart of the Energy Union’s governance. This involves mechanisms for more direct participation of citizens, local elected representatives and civil society in the major choices which shape national and European energy strategies.
– Secondly, Europe must implement a genuine innovation-driven industrial policy to make our companies the world leaders in clean energy.
– Thirdly, public and private investment arbitrations must fully integrate the energy transition’s objectives.
– Fourthly, the Energy Union must serve a just and fair energy transition via a “Social Pact for the Energy Transition” which strives to create jobs for our young people and stamp out energy poverty.
A lack of progress in achieving the Energy Union would cost citizens dearly and be detrimental to our ideal of a Europe which is democratic, prosperous, social and united in diversity.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Biotestamento: una lettera al Sen. Emilia De Biasi

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

senatoAssociazione Luca Coscioni, Radicali Italiani, Ass. radicale Certi Diritti, UAAR e Exit Italia hanno inviato una lettera al Sen. Emilia De Biasi, Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato, dove è insabbiata la legge sul Biotestamento – sollecitandola a un intervento immediato in linea con quanto da lei promesso prima delle vacanze estive: “Se il numero degli emendamenti resterà tale – diceva – propongo di andare direttamente in Aula senza il mandato del relatore, per passare cioè ad un esame degli emendamenti direttamente da parte dell’Aula”. La proposta e la legge, ora, sembrano cadute in un buco nero. Il rischio di non vedere la luce entro la fine della legislatura è concreto. E qui il testo della lettera:
Gentile Presidente De Biasi,
siamo consapevoli della concreta possibilità che nemmeno in questa legislatura si approvi la legge sulle disposizioni anticipate di trattamento. Le nostre organizzazioni ormai quasi quattro anni fa avevano depositato una proposta di legge per la legalizzazione dell’eutanasia, con le firme di 67.000 cittadini, poi sostenuta da oltre 121.000 persone. La scelta dei Gruppi parlamentari è stata invece quella di non discutere la nostra proposta e di affrontare unicamente la questione del testamento biologico, fondamentale per riconoscere effettivamente a tutti cittadini il diritto costituzionale ad interrompere le terapie senza soffrire. Se la scelta di limitare la discussione al testamento biologico era stata assunta per tenere conto del grande consenso popolare (per la verità maggioritario anche sull’eutanasia) e, realisticamente, dei rapporti di forza parlamentari, la possibilità che persino questa proposta, approvata a stragrande maggioranza alla Camera, sia ora affossata al Senato suona come una beffa per tutte le persone che vorrebbero poter lasciare indicazioni chiare sulle proprie volontà nel caso si trovassero non più nelle condizioni di intendere e di volere.
Gentile Presidente, a fronte delle migliaia di emendamenti ostruzionistici depositati nella Commissione da Lei presieduta, Lei stessa a luglio dichiarò “se il numero degli emendamenti resterà tale propongo di andare direttamente in Aula senza il mandato del relatore, per passare cioè ad un esame degli emendamenti direttamente da parte dell’Aula”. Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, rispondendo a Carlo Troilo, ha ribadito pubblicamente “l’assoluta necessità di non disattendere le speranze dell’opinione pubblica e di procedere rapidamente per poterli portare (i testi approvati alla Camera: ndr) al più presto all’attenzione dell’Aula”. A fronte del permanere dell’azione ostruzionistica e del drammatico restringersi del tempo a disposizione, Le chiediamo – con il massimo rispetto per la difficoltà del compito, ma anche con la convinzione che non vi sia alternativa per evitare la distruzione di anni di lavoro e del patrimonio di fiducia e speranza generato – di procedere senza indugio a dare seguito a quanto da Lei stessa proposto, e di inviare il testo all’esame dell’Aula del Senato, per consentire a ciascun Parlamentare una piena assunzione di responsabilità, a favore o contro l’unico testo di legge sul fine vita che ha materiale possibilità di essere votato prima della fine della legislatura. Nella speranza di una Sua risposta positiva, La salutiamo cordialmente,
Filomena GALLO e Mina WELBY – segretario e co-presidente Associazione Luca Coscioni
Stefano INCANI – segretario UAAR
Riccardo MAGI – segretario Radicali Italiani
Leonardo MONACO – segretario Ass. radicale Certi Diritti
Silvio VIALE – responsabile scientifico Exit Italia

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »