Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Elezioni in Germania: Angela Merkel vince ai punti

Posted by fidest press agency su domenica, 24 settembre 2017

merkel angelaPer la Merkel è una vittoria dimezzata poiché il suo partito ne esce condizionato nei consensi in quanto dalle urne si registra il crollo dell’Spd, il ritorno dei liberali e soprattutto la vittoria dei populisti di Afd che per la prima volta entrano nel bundestag. A caldo la cancelliera ha così commentato il risultato: “Non ci gireremo attorno, avremmo voluto naturalmente un risultato migliore”, e aggiungendo subito dopo: “Siamo la forza maggiore del Paese, e contro di noi non può essere formato alcun governo”. Quello che esce più malconcio è l’SPD di Martin Schulz ed è per loro anche la fine della grande coalizione che lo ha distinto in passato con la CDU. Per Schulz è “un giorno difficile e amaro per la socialdemocrazia. Resterà tuttavia il leader del suo partito.
Per la Merkel resta possibile un’intesa con i liberali e i verdi, anche se le trattative si preannunciano molto difficili. Lo prevede anche la candidata verde Catrin Goering-Eckardt dopo aver preso visione dei risultati elettorali.
In particolare, l’Afd avrà 87 seggi in Parlamento, la Cdu-Csu la maggioranza dei seggi, e cioè 220, e i socialdemocratici 137. Rispetto al 2013, la Cdu ha visto un calo dell’8,2%, l’Spd ha segnato un -4,9, Afd vede un +8,5%, Fdp +5,3%, Verdi +0,8% e Linke +0,3%.
Per Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, componente della Commissione Esteri “La grande vittoria della destra patriottica nelle elezioni tedesche segna una svolta storica. È la prima volta dopo la Seconda guerra mondiale che entra in Parlamento un Partito Patriottico. La Germania sarà costretta a cambiare linea politica in senso identitario e questo influenzerà positivamente tutto il Continente. Nonostante la battaglia di tutti i poteri forti e finanziari con il loro controllo dell’informazione, il popolo tedesco ha iniziato a ribellarsi ai dogmi del politicamente corretto imposti dalla sinistra radical chic. L’idea messa in piedi da questi poteri di sostituzione etnica per distruggere le conquiste dei lavoratori, importando nuove braccia da sfruttare e abbassando i diritti di tutti, si sta smascherando e può fallire”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: