Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Tecnologie autonome, connesse e di elettrificazione: Svelate le nuove opportunità di crescita

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 ottobre 2017

17305205-a05c-42d3-98d3-1c084fdd9e13Ora che il settore automobilistico si trova ad affrontare margini sempre più ristretti, la necessità di guardare ad altri flussi di entrate e mantenere il cliente legato al marchio per il suo prossimo acquisto è fondamentale. Pertanto, i produttori di automobili si stanno concentrando sulla ricerca e lo sviluppo (R&D) sulle tecnologie autonome, connesse e di elettrificazione (ACE) per costruire veicoli completamente connessi e completamente autonomi. Per prosperare in questo mercato altamente competitivo e in continua evoluzione, i produttori devono guardare oltre il considerarsi come fornitori di prodotti e concentrarsi sul diventare fornitori di servizi per la mobilità. Ciò aprirà la porta a nuovi flussi di reddito digitali redditizi. L’analisi di Frost & Sullivan, intitolata “Global Key Automakers’ Autonomous, Connected, and Electrification Strategies, Forecast to 2025”, prevede che, tra il 2015 e il 2025, dieci case automobilistiche chiave spenderanno circa 345 miliardi di dollari sulla ricerca e sviluppo nell’ambito delle tecnologie ACE. Lo studio fornisce una panoramica strategica delle attività R&D dei principali produttori, tra cui sviluppo di tecnologie chiave, piani d’investimento, tendenze di spesa, competenze attuali e impatto sulle prestazioni aziendali. Sono trattati importanti operatori come Volkswagen (VW), Toyota, BMW, General Motors, Ford, Mercedes (Daimler), Nissan-Renault e Tesla, insieme alle loro strategie per le tecnologie ACE. “Per soddisfare le aspettative del mercato, l’attuale obiettivo delle case automobilistiche è di costruire automobili che possano cambiare forma e funzione rispetto a quelle attualmente disponibili”, afferma Jagadeesh Chandran, analista del gruppo Future of Mobility di Frost & Sullivan. “I produttori di automobili dovrebbero focalizzarsi sulla collaborazione con diversi operatori come Utility, proprietari delle infrastrutture di carica, fornitori di mobilità, fornitori di servizi e società di leasing per creare un potenziale mercato della mobilità elettrica (eMobility).” Le attuali attività di R&D delle case automobilistiche includono:
Le tecnologie autonome sono il maggiore segmento di investimento, con una media di 1,43 miliardi di dollari di investimenti stimati dal 2015 al 2025.
Le attività di ricerca e sviluppo decentralizzate hanno un ruolo cruciale per il raggiungimento di una sostenibilità elevata.
I produttori di automobili premium e di massa vedono le tecnologie per le automobili connesse come essenziali per competere nel mercato.
I produttori giapponesi si focalizzano sullo sviluppo in-house delle capacità richieste, mentre i produttori europei e americani si focalizzano sullo sviluppo collaborativo attraverso partenariati e acquisizioni.
I produttori americani spendono meno sulla ricerca di base, mentre i produttori europei e asiatici allocano la medesima spesa per la ricerca di base e la ricerca avanzata.
La tecnologia connessa gioca un ruolo fondamentale per i guadagni a breve termine; è atteso che le tecnologie autonome e di elettrificazione porteranno entrate entro il 2018-2019.
Intelligenza artificiale e apprendimento automatico totalizzano più dell’80 per cento di tutte le nuove entrate e opportunità di business previste per il futuro. https://goo.gl/dnnkp1 (foto: ACE tech)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: