Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 317

Cina: Business turistico

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 ottobre 2017

riminiRimini, 12 ottobre alle 10.30 (Sala Neri – hall sud Rimini Fiera), conferenza inaugurale con l’intervento del Ministro dei Beni Culturali, della Cultura e del Turismo Dario Franceschini. Inoltre, l’Assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna Andrea Corsini, il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il Presidente di Italian Exhibition Group Lorenzo Cagnoni. La ricerca verrà presentata nel corso del seminario in programma giovedì 12 ottobre Lavorare con gli operatori e gli ospiti Cinesi: approfondimenti sul mercato dal punto di vista Europeo e Italiano, a cura di ETOA, l’associazione europea del turismo, European Industry Partner di TTG Incontri 2017. Con oltre 950mila visitatori nella prima metà del 2017 e una crescita del 24,6% rispetto al 2016 l’Italia si colloca al primo posto, seguita a poca distanza dalla Francia, tra le destinazioni europee per numero di arrivi dalla Cina. ETOA associa oltre 220 buyer, circostanza che ne fa un osservatorio privilegiato per l’andamento del turismo in Europa. Più del 75% è interessato a trovare nuovi partner in Italia. Tra questi, in base alle preferenze espresse dai buyer partecipanti ai grandi eventi commerciali ETOA, il 46% è rappresentato da società multinazionali che operano B2B in tutto il mondo. Emerge forte la domanda per nuovi fornitori in destinazioni e attrazioni già ad alta affluenza ma con politiche per ottimizzare la capacità ricettiva. In ordine d’interesse, l’Italia è particolarmente richiesta da buyer che ricercano soluzioni per i viaggiatori provenienti da Nord America, Regno Unito, India, Cina e Australia.
Tra le varie categorie rappresentate da ETOA quelle maggiormente ricercate in Italia sono: alberghi (14%), attrazioni turistiche (13%), servizi di trasporto (11%) e tourist board (10%). Tra gli operatori B2C, che comprendono specialisti nelle città d’arte, viaggi culturali e soluzioni tailor-made, la domanda più elevata si registra dal Nord America dove il 44% degli acquirenti si dichiara interessato all’Italia; seguono da vicino i buyer dei mercati europei e asiatici rispettivamente al 40% e al 35%. Subito dopo l’Asia, i territori del Medio Oriente (17%), quindi, tra i primi dieci mercati con interesse per l’Italia trova posto la Nuova Zelanda (11).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: