Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 327

Incontro: la mia televisione

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 ottobre 2017

Varlin in AtelierRoma Venerdì 20 ottobre 2017 Ore 18.00 Istituto Svizzero di Roma Via Ludovisi 48. L’Istituto Svizzero propone una serata di dibattito e riflessione sul servizio pubblico, alla presenza, tra gli altri, di Gilles Marchand, direttore generale della Televisione Svizzera, Maurizio Canetta, direttore della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, e della presidente della RAI Monica Maggioni. Come possono le televisioni europee del servizio pubblico svolgere oggi il loro ruolo e a che prezzo di fronte alla concorrenza e ai privati? Cosa può aspettarsi lo spettatore e il cittadino dai canali pubblici? L’obiettivo di un impegno tradizionale sulla cultura, la memoria ed il patrimonio comune sono superati o più attuali che mai? Quale sostegno alla creazione audiovisiva contemporanea? La memoria collettiva e regionale si alimentano del servizio pubblico? e quali sono i rischi di fronte ai budget sotto pressione delle televisioni del servizio pubblico televisivo e al dibattito sul canone? L’Italia e la Svizzera condividono problemi comuni malgrado un panorama audiovisivo nazionale molto diverso?La serata in due parti permetterà – in un primo tempo – di affrontare queste domande e di confrontare le idee dei dirigenti e professionisti a capo di queste istituzioni con le riflessioni degli specialisti.
La seconda parte Giacometti, Varlin, gli artisti della Valle Bregaglia ci farà scoprire delle immagini inedite tratte dagli archivi della RSI, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, dedicati allo scultore Alberto Giacometti, gli artisti della Val Bregaglia e al suo profondo legame con il territorio del Canton Grigioni italiano.
La scelta non è casuale. E’ dettata infatti dalla possibilità di mostrare documenti delle Teche RSI di rara bellezza e intensità. Giacometti che dichiara la sua poetica continuando a lavorare a una scultura, Varlin che si muove nel suo studio e nella sua abitazione di Bondo (oggi così duramente colpita), Dürrenmatt che commenta un’opera dell’amico Varlin.
Questo e altro sarà mostrato e commentato da chi conosce bene questi artisti e l’ambiente in cui hanno operato: Diana Segantini, pronipote di Giovanni Segantini e responsabile del Dipartimento Cultura della RSI; Patrizia Guggenheim, figlia di Varlin, storica dell’arte e responsabile del Lascito e Archivio Varlin; Philippe Daverio, il noto esperto di arti figurative che per la Bregaglia ha da sempre una grande considerazione. Risponderanno alle domande della giornalista e produttrice di Rete Due Sandra Sain e del pubblico in sala. Evento in collaborazione con la CORSI – Società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana. (Foto: Varlin in Atelier)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: