Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 327

Archive for 20 ottobre 2017

The right way to help declining places

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

the economistPOPULISM’S wave has yet to crest. That is the sobering lesson of recent elections in Germany and Austria, where the success of anti-immigrant, anti-globalisation parties showed that a message of hostility to elites and outsiders resonates as strongly as ever among those fed up with the status quo.
Economic theory suggests that regional inequalities should diminish as poorer (and cheaper) places attract investment and grow faster than richer ones. The 20th century bore that theory out: income gaps narrowed across American states and European regions. No longer. Affluent places are now pulling away from poorer ones (see article). This geographical divergence has dramatic consequences. A child born in the bottom 20% in wealthy San Francisco has twice as much chance as a similar child in Detroit of ending up in the top 20% as an adult. Boys born in London’s Chelsea can expect to live nearly nine years longer than those born in Blackpool. Opportunities are limited for those stuck in the wrong place, and the wider economy suffers. If all its citizens had lived in places of high productivity over the past 50 years, America’s economy could have grown twice as fast as it did.
Divergence is the result of big forces. In the modern economy scale is increasingly important. The companies with the biggest hoards of data can train their machines most effectively; the social network that everyone else is on is most attractive to new users; the stock exchange with the deepest pool of investors is best for raising capital. These returns to scale create fewer, superstar firms clustered in fewer, superstar places. Everywhere else is left behind.
What to do? One answer is to help people move. Thriving places could do more to build the housing and infrastructure to accommodate newcomers. Accelerating the reciprocal recognition of credentials across state or national borders would help people move to where they can be most productive. But greater mobility also has a perverse side-effect. By draining moribund places of talented workers, it exacerbates their troubles. The local tax-base erodes as productive workers leave, even as welfare and pension obligations mount.To avoid these outcomes, politicians have long tried to bolster left-behind places with subsidies. But such “regional policies” have a patchy record, at best. South Carolina lured BMW to the state in 1992 and from it built a thriving automotive cluster. But the EU’s structural funds raise output and reduce unemployment only so long as funding continues. California has 42 enterprise zones. None has raised employment. Better for politicians to focus on speeding up the diffusion of technology and business practices from high-performing places. A beefed-up competition policy could reduce industrial concentration, which saps the economy of dynamism while focusing the gains from growth in fewer firms and places. Fostering clusters by encouraging the creation of private investment funds targeted on particular regions might help.Perhaps most of all, politicians need a different mindset. For progressives, alleviating poverty has demanded welfare; for libertarians, freeing up the economy. Both have focused on people. But the complex interaction of demography, welfare and globalisation means that is insufficient. Assuaging the anger of the left-behind means realising that places matter, too. (abstract). This article appeared in the Leaders section of the print edition under the headline “Left behind” The Economist.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emilio Vavarella RE-CAPTURE: Room(s) for Imperfection

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

vavarellaBologna (Italy) dal 18.11.17 al 20.01.18 GALLLERIAPIÙ Via del Porto 48 a/b Mostra a cura di Federica Patti. Da sempre, il genere umano ha condiviso il Mondo con entità non-umane: animali, oggetti, elementi. E convenzioni, credenze, concetti, idee. Dal Ventesimo secolo in poi, anche con sistemi, processi, iper oggetti. La produzione di Emilio Vavarella, il cui lavoro mescola l’interdisciplinarità artistica alla ricerca teorica, parte da questo assunto realistico speculativo: utilizza macchine e software perseguendo obiettivi apparentemente alternativi (non produttivi, poetici e disfunzionali) e li stressa per estrapolarne effetti imprevedibili. L’artista indaga e studia gli effetti, la decontestualizzazione e l’abuso della tecnologia per rivelarne i meccanismi nascosti.
Vavarella – ricercatore alla Harvard University in Film and Visual Studies and Critical Media Practice – presenta a GALLLERIAPIÙ un insieme di processi trasmediali, opere in cui la forza generatrice dell’errore casuale, soprattutto in ambito computazionale e ipertecnologico, scardina la concezione comune di coscienza (creativa) e apre a scenari estetici post- e non-human, oltre la prospettiva antropocentrica. Nelle rappresentazioni, raccontate secondo una tecnica narrativa costellata di deviazioni e proiezioni spesso iperboliche, lo spettatore è elemento secondario e l’autorialità dell’opera sfuocata: protagonista in scena è un’entità, in aperta correlazione con altre entità, indipendentemente dall’esperienza umana, secondo l’ontologia Object Oriented. In mostra Animal Cinema, il più recente lavoro video di Vavarella, selezionato al St. Louis International Film Festival; The Other Shape of Things un’inedita serie di sculture realizzate appositamente per la galleria e l’installazione sonora robotica Do you like cyber?.
RE-CAPTURE: Room(s) for Imperfection è quindi una mostra di paradossi plausibili incommensurabili, generati da processi attivati sì dall’artista, ma sviluppatisi a prescindere dalla volontà umana. Un’occasione per constatare come la relazione fra esseri viventi e dimensione tecnologica permetta inedite considerazioni di senso. (foto: vavarella)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: sessione plenaria

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

strasburgo-parlamento-europeoStrasburgo 23-26 ottobre 2017, sessione plenaria parlamento europeo. Principali temi all’ordine del giorno:
UE e futuro dell’Europa Il Presidente del Consiglio, Donald Tusk, discuterà con i deputati i risultati del Consiglio europeo del 19-20 ottobre, che si è occupato di migrazione, politica di asilo, difesa e negoziati del Brexit.
Dibattito sulla libertà dei media dopo l’omicidio della giornalista maltese. I gruppi politici discuteranno la libertà dei media e la protezione dei giornalisti, in seguito al brutale omicidio di Daphne Caruana Galizia, giornalista maltese, nota per il suo lavoro sui Panama Papers, sulla corruzione e sul traffico di droga.
Proteggere gli investitori e l’economia europea dai crediti scadenti. I pacchetti di crediti dovranno essere resi meno complessi e più trasparenti prima di essere venduti agli investitori, in base alla proposta che andrà al voto giovedì.
Rafforzare i controlli di sicurezza ai confini europei. Un sistema elettronico per accelerare i controlli in entrata nella zona Schengen e per registrare tutti i viaggiatori non comunitari sarà discusso e votato mercoledì.
Lavoratori distaccati: PE pronto per i negoziati con i Ministri UE. Il Parlamento sarà presto pronto ad avviare i colloqui con i governi dell’UE per la revisione delle regole sul distacco dei lavoratori. Il mandato negoziale dovrebbe essere formalmente approvato durante questa sessione plenaria.
Il Presidente del PE annuncerà il vincitore del Premio Sakharov 2017. Il vincitore del Premio Sakharov 2017 sarà scelto dal Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani e dai leader dei gruppi politici e annunciato dallo stesso Tajani in Plenaria giovedì.
Glifosato: eliminazione graduale subito e divieto totale entro fine 2020. I deputati chiedono restrizioni immediate sull’impiego del glifosato, sostanza potenzialmente nociva, e un divieto totale, entro il dicembre 2020, sull’uso dei diserbanti che la utilizzano.
Droghe: accelerare blocco delle nuove sostanze psicoattive
Aumentare l’uso di fertilizzanti organici nell’UE
Negoziati commerciali con Australia e Nuova Zelanda
Agenti cancerogeni: proteggere i lavoratori con regole più severe
Molestie e abusi sessuali nell’UE
Reddito minimo: aiutare le persone ad uscire dalla povertà.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riforma del Regolamento di Dublino

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

european parliamentBruxelles. La Comunità di Sant’Egidio incoraggia il Parlamento europeo a sostenere le prime modifiche del Regolamento di Dublino approvate oggi dalla Commissione Libertà Pubbliche. Il voto a larga maggioranza dimostra che il fenomeno dell’immigrazione può essere affrontato dall’Europa in modo più unitario e, soprattutto, meno condizionato da strumentalizzazioni e paure che hanno il solo effetto di allontanare le soluzioni invece di favorirle. È necessario che si esca al più presto dall’obbligo del Paese di primo ingresso per la competenza della domanda di asilo per giungere ad un ricollocamento più equo dei migranti in tutti gli Stati dell’Unione e rispettare, in questo modo, il necessario “principio di solidarietà”. Un altro elemento positivo è la facilitazione prevista dei ricongiungimenti familiari, elemento che contribuisce in modo strategico all’integrazione. Sant’Egidio, che sta continuando, insieme alla Chiese protestanti italiane e alla Cei, in diversi progetti, il programma dei Corridoi Umanitari, auspica che vengano prese sempre più in considerazione la possibilità di aprire nuove vie di ingresso legale in Europa.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Cogito AI Day”

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

porta nuova milanoMilano. Si è concluso a Milano “Cogito AI Day”, una conferenza dedicata allo stato dell’arte dell’Artificial Intelligence (AI), uscita dai laboratori per entrare nel mondo produttivo. Tra i partecipanti, primari rappresentanti dell’economia “reale” nazionale e internazionale provenienti da aziende come Intesa Sanpaolo, Lloyd’s of London, Forrester, Fastweb, Prometeia, 3M Italia e Generali.
La Conferenza è stata organizzata dalla Expert System di Modena: una società italiana di quelle più visibili all’estero che in Patria. All’inizio dell’anno la rivista americana Forbes l’ha inserita nel suo elenco delle aziende nel mondo che stanno forgiando la prossima generazione dei sistemi di Artificial Intelligence.“L’argomento è certamente sul tavolo e l’impatto dell’AI nel prossimo futuro sarà ancora più determinante”, ha detto l’Amministratore Delegato di Expert System, Stefano Spaggiari. “L’Artificial Intelligence consente infatti alle aziende di superare la gestione puramente ’numerica’ dei dati, aggiungendo la capacità di comprendere e gestire le informazioni per ricavarne il massimo valore di business”. Secondo il keynote speaker Boris Evelson, VP e Principal Analyst di Forrester Research – società gigante della consulenza strategica – una delle più importanti macro-applicazioni dell’Intelligenza Artificiale nel prossimo futuro sarà quella di permettere alle aziende di comprendere e utilizzare gli incredibili volumi di dati che già raccolgono. L’attuale tasso di crescita nell’adozione della tecnologia AI è paragonabile a uno “tsunami”: con un aumento nel numero di aziende che implementano la tecnologia in crescita del 27% tra il 2016 e il 2017. Ciò malgrado la chiara comprensione da parte di tutti gli operatori che “Certi compiti sono adatti agli esseri umani, non alle macchine”. “È importante porre nella giusta prospettiva le potenzialità dell’intelligenza artificiale e sfatare i falsi miti e gli scenari apocalittici a cui spesso queste tecnologie vengono legate”, ha dichiarato Marco Varone, Presidente e CTO di Expert System. “L’intelligenza naturale, umana, rimane centrale ma sono tanti i problemi legati alla gestione della conoscenza che, grazie all’AI, possono essere risolti già adesso in modo efficace e altri saranno risolvibili in futuro man mano che le tecnologie matureranno e miglioreranno.”

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione dello spettacolo “Ready”

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

CoreografiaTrapani, Venerdì 27 ottobre, alle ore 10.30, al Palazzo De Filippi, Largo San Francesco di Paola n. 5, a Trapani, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione dello spettacolo “Ready” della Compagnia Kataklò Athletic Dance Theatre. Una fusione di danza, atletismo acrobatico, mimica, humor, suoni, luci, costumi, scenari surreali e immaginazione che andrà in scena sabato 11 novembre, alle ore 21.00, al PalaConad a Trapani. L’evento è stato fortemente voluto dal Rotary Trapani- Erice in collaborazione con l’Ente Luglio Musicale Trapanese, il Centro Studi Mad, istituzioni pubbliche ed aziende del territorio.
Alla conferenza stampa: Giovanni De Santis (direttore artistico dell’Ente Luglio Musicale Trapanese), Michele Carrubba (Presidente del Rotary Trapani – Erice), Veronica Orazi (Direttrice del Centro Studi MAD).Nel corso della conferenza stampa sarà proiettata un’intervista di Giulia Staccioli, direttrice della Compagnia Kataklò. L’obiettivo della conferenza stampa sarà quello di illustrare lo spettacolo e i partner dell’evento.
coreografia1Kataklò Athletic Dance Theatre, è una compagnia indipendente che da quasi 20 anni si esibisce con successo in Italia ed all’estero. Il nome Kataklò viene dal greco antico e significa “io ballo piegandomi e contorcendomi”. Lo stile di Kataklò si basa sin dagli esordi sull’alta preparazione atletica e sulla notevole tecnica di danza di tutti gli interpreti, chiamati a mettere in campo versatilità e determinazione per sostenere l’impegnativo training fisico. Grazie all’inconfondibile e spettacolare fusione di danza, atletismo acrobatico, mimica, humor, suoni, luci e costumi, la ricercatezza della scrittura coreografica e teatrale di Kataklò ha l’emozionante potere di comporre scenari surreali, di creare illusioni e sfidare l’immaginazione, superando ogni confine culturale, linguistico e generazionale. Oggi l’ensemble ha in repertorio sei produzioni originali rappresentate in tutto il mondo: Indiscipline (1996), Kataklopolis (1999), Up (2002), Livingston (2005), Play (2008), Love Machines (2010). Nel 2012, a celebrazione dei 15 anni di attività della compagnia, debutta Puzzle: una composizione corale realizzata attraverso l’accostamento di coreografie storiche e opere prime ideate dagli stessi danzatori con la regia e la supervisione artistica di Giulia Staccioli. http://www.lugliomusicale.it Biglietti da € 10 a € 30. (foto: Coreografia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Banca Italia e il suo governatore: Il caso Renzi

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

banca d'itaa“Trovo grottesco che Renzi si chiami fuori quando per primo non ha mai fatto convocare il Comitato di Sicurezza Finanziaria, pur emergendo crisi di rilievo, e in secondo luogo ha fatto adottare il bail in pur non capendo cosa fosse e questa è una colpa che riguarda non solo lui ma tutte le classi dirigenti, inclusa la Banca di Italia”. Con queste parole Giulio Tremonti a Focus Economia di Sebastiano Barisoni su Radio 24 critica il comportamento di Renzi in merito alla mozione contro Visco e aggiunge: “Trovo aberrante quello che ha fatto Renzi, cioè metterla in termini di regolamento dei conti sul passato. A lui non interessa che vada il migliore, gli interessa dissociarsi in campagna elettorale dalla Boschi e da Etruria e da quelle attività non particolarmente positive che hanno fatto da quelle parti”. Giulio Tremonti sottolinea ancora a Radio 24: “Renzi non ha mai fatto il suo dovere sul comitato di sicurezza, che è scomparso, e soprattutto non ha capito che il bail in è stato la causa di tutto questo, l’Italia poteva rinviarlo, io avevo scritto contro il bail in e ho votato contro. Devono essere assolti per non avere compreso il fatto”.Sulla nomina del nuovo Governatore l’ex ministro Giulio Tremonti chiarisce a Radio 24: “La nomina la deve fare il Capo dello Stato. La legge dà al Capo dello Stato un grossissimo potere, un’indicazione viene dal Governo, ma la nomina la fa il Capo dello Stato. L’interesse del paese è che il Capo dello Stato nomini una persona capace, fuori dalle polemiche della campagna elettorale. Non dobbiamo dire uno o l’altro nome, è responsabilità del Capo dello Stato, ma non dobbiamo fare l’errore di utilizzare la nomina per fare vendetta”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il giardino dei giusti a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

virginia raggiRoma Si sono aperti ufficialmente in Campidoglio i lavori del comitato scientifico per la realizzazione del Giardino dei Giusti della Capitale. Istituito il 13 luglio scorso (ordinanza n. 107) il comitato è presieduto dalla sindaca Virginia Raggi e composto da Anna Foa, Riccardo Di Segni, Giovanni Maria Flick, Antonio Riccardi, Gianni Celestini e Massimiliano Atelli. All’incontro hanno partecipato anche il vice sindaco Luca Bergamo, l’Assessora alla sostenibilità ambientale, Pinuccia Montanari e l’Assessora alla persona, scuola e comunità solidale, Laura Baldassarre. “Nato dall’idea del Giardino di Yad Vascem di Gerusalemme, ci proponiamo di fare di questo luogo un simbolo di memoria e di pace, dove pianificheremo iniziative di sensibilizzazione e valorizzazione anche in occasione della Giornata europea in memoria dei Giusti istituita per il 6 marzo”, afferma Raggi.
Il Giardino dei Giusti di Roma, idea nata e proposta dalle associazioni onlus Gariwo e AdeiWizo, vuole ricordare i Giusti, le persone che in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigati per difendere la dignità umana e contrastare ogni forma di pregiudizio, anche rischiando la vita. Oltre alla piantumazione di alberi – ogni anno ne verranno piantati 5 in memoria delle personalità che verranno insignite del titolo di Giusto – si realizzerà un’aula didattica all’aperto per aiutare i giovani delle scuole romane a riflettere sui valori di libertà, democrazia e salvaguardia dei beni comuni.
“Il comitato scientifico sarà impegnato anche ad individuare, ogni anno, i nominativi delle cinque personalità da insignire con il titolo di “Giusto”. Sarà il Servizio Giardini della Capitale ad occuparsi della progettazione e realizzazione del giardino”, dichiara Montanari.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terapia chirurgica mini-invasiva delle emicranie e cefalee

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

emicraniaParma. È stato recentemente pubblicato, sulla rivista internazionale European Journal of Plastic Surgery, il primo lavoro italiano sulla terapia chirurgica mini-invasiva delle emicranie e cefalee muscolo-tensive occipitali, che riassume uno studio del Gruppo di ricerca dell’Università di Parma guidato dal prof. Edoardo Raposio, docente di Chirurgia Plastica del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo. Dai risultati dello studio è emerso che in molti pazienti che soffrono di questa patologia comune e invalidante, chiamata solitamente “cervicale”, la causa dei sintomi e degli attacchi di cefalea è rappresentata dall’irritazione di un nervo superficiale (chiamato nervo occipitale e localizzato a livello della nuca, alla base del collo), di solito da parte di un piccolo vaso sanguigno a questi vicino.Tramite una piccola incisione cutanea (in anestesia locale), l’intervento chirurgico mini-invasivo consiste nella visualizzazione del nervo occipitale bilateralmente e nella sua “sbrigliatura” dalle strutture vicine. In oltre il 90% dei pazienti trattati, la semplice liberazione di tale nervo con concomitante legatura del piccolo vaso che ne determinava l’irritazione ha determinato o la completa scomparsa dei sintomi (80% dei pazienti) o una loro netta diminuzione (18% dei pazienti).I risultati ottenuti grazie a questa pratica chirurgica mini-invasiva dal Gruppo del prof. Raposio hanno suscitato grande interesse a livello internazionale e sono stati presentati nelle scorse settimane nei principali Congressi mondiali di Chirurgia Plastica, quali il Congresso della Società Americana di Chirurgia Plastica, delle Società congiunte Inglese e Finlandese di Chirurgia Plastica e della Società Europea di Chirurgia Plastica.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sesta “Round Table”

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

parma universitàParma. Da lunedì 23 a mercoledì 25 ottobre, presso il Centro Congressi Sant’Elisabetta (Campus Scienze e Tecnologie, Università di Parma) si terrà la sesta “Round Table” del progetto Europeo di ricerca sulla Gestione Sostenibile del Suolo in Europa LANDMARK (Land, Management, Assessment, Research Knowledge base), organizzata da Cristina Menta e Giovanna Visioli del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Ateneo.I 50 scienziati presenti, che si occupano di problematiche della gestione del Suolo, si riuniranno all’Università di Parma per discutere i risultati di oltre 2 anni di lavoro al progetto LANDMARK, iniziato a maggio 2015. Durante i tre giorni di lavori è in programma, in collaborazione con esperti della Regione Emilia Romagna, una visita in campo ad una Azienda del Consorzio del Parmigiano-Reggiano e una validazione degli “attributi” definiti dal progetto mediante l’analisi di profili di terreni di erba medica e prati stabili da cui si ricava il foraggio per produrre latte di elevata qualità per la produzione del Parmigiano-Reggiano.Le aziende di allevamento e coltivazione del nostro territorio, legate al processo produttivo del Parmigiano-Reggiano, sono particolarmente attente anche alla salvaguardia ambientale a partire dalle caratteristiche del terreno e dei sistemi di lavorazione.Il progetto LANDMARK si basa sul concetto che i suoli sono una risorsa finita che fornisce una gamma di servizi ecosistemici noti come “funzioni del suolo”. Le funzioni relative all’agricoltura includono: la produttività primaria, la regolazione e la purificazione dell’acqua, il sequestro del carbonio, il suo ciclo e regolazione, l’habitat per la biodiversità funzionale e intrinseca, la fornitura di sostanze nutritive. Possono verificarsi “trade-off” tra queste funzioni: la gestione mirata a massimizzare la produzione primaria può influire inavvertitamente sulle funzioni di “depurazione dell’acqua” o sulla “biodiversità”. Ciò ha portato a divergenze per quanto riguarda indicazioni sulle corrette pratiche agricole di gestione del suolo anche a livello politico. È quindi urgente sviluppare un quadro scientifico e pratico coerente per la gestione sostenibile dei suoli.
L’obiettivo del progetto è quantificare la fornitura di funzioni del suolo in tutta Europa, basandosi sulle proprietà del suolo, sull’uso del suolo e sulle pratiche di gestione dello stesso e fornire strumenti per una gestione sostenibile a diverse scale, locale, regionale ed europea.
LANDMARK è un consorzio Pan-Europeo costituito da 22 Istituzioni provenienti da 14 paesi dell’UE, oltre a Svizzera, Cina e Brasile. Queste includono Università, tra cui anche l’Università di Parma, Istituti di Ricerca applicati, Camere di agricoltura, PMI e Commissione Europea che svilupperanno un quadro coerente per la gestione del suolo, finalizzato alla produzione sostenibile di cibo in tutta Europa. Landmark è guidato da Wageningen University and Research (WUR) ed è supportato da una serie di organizzazioni che fanno parte del comitato direttivo degli stakeholder (FAO, COPA-COGECA, EFI, EUFRAS, DG-AGRI, DG-ENV, EMBRAPA, EFSA, EEA, EIONET).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Catella establishes the property company Tre Kronor Investment

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

catella arenaTwo hundred clients of Catella and its distributor partners have subscribed for shares in newly formed company Tre Kronor Property Investment AB (publ), which through a subsidiary has acquired a portfolio of 72 grocery properties in southern Sweden. The company’s chairman is Bernt-Olof Gustafsson, formerly the CEO of KF Fastigheter. Its CEO is Michael Johansson, whose background includes the role of CEO at ICA Fastigheter Sverige.Catella Corporate Finance acted as financial advisor and arranger in the transaction and, in cooperation with Catella Bank and ABG Sundal Collier, carried out the capital raising of SEK 355 million and arranged the debt financing.During the summer Tre Kronor Property Investment signed a contract with the property company Granen to acquire 72 retail properties located in 68 municipalities in southern Sweden and with a lettable floor area of 78,987 square metres.“During the placement we saw a high interest from retail investors but also from institutional investors in the real estate and grocery sectors. The project is another example of our ambition to offer our Wealth Management clients high quality investment opportunities in the property sector, based on our real estate expertise,” said Robert Fonovich, Head of Catella’s Corporate Finance unit in Sweden, and Tord Topsholm, CEO of Catella Bank, in a joint statement.Through the placement, Tre Kronor Property Investment AB has gained approximately 200 new shareholders, and after completion of the acquisition the aim is to list the shares on Nasdaq First North in Stockholm.“Tre Kronor Property Investment is a new Swedish real estate company focusing on prime position properties with a high proportion of grocery and community services. The largest tenants are Systembolaget and ICA. It will be the first publicly listed company to offer investors the unique opportunity to benefit from this segment that has until now been largely available only to major institutional investors,” says Martin Malhotra, project manager for the transaction at Catella.
Catella Asset Management, which will launch operations in Sweden in connection with this mandate, will be responsible for the management of the properties alongside CEO Michael Johansson.“The retail portfolio that Tre Kronor is acquiring is highly diversified, with strong tenants in attractive central locations. Catella’s Asset Management unit has a track record of successful development of portfolios of grocery properties, and we see many opportunities in the portfolio,” says Timo Nurminen, Head of Catella Property Investment Management in Europe.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tosca all’Università Roma Tor Vergata

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

toscaTosca1Mercoledì 25 ottobre 2017 alle 18.00 all’Università di Roma “Tor Vergata” (Auditorium “Ennio Morricone”, Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1), secondo appuntamento della stagione organizzata da Roma Sinfonietta.Artista eclettica, cantante e anche attrice, Tosca è un’appassionata ricercatrice e sperimentatrice musicale e questo progetto intitolato “Appunti musicali dal mondo” rispecchia la sua personalità, ripercorrendo le tappe più significative del suo cammino.È uno spettacolo di suoni e parole, poetico e vibrante, anche grazie al sapiente utilizzo di lingue diverse, che passa da un fado portoghese ad una ninna nanna russa, da un canto sciamanico a uno tradizionale dei matrimoni Yiddish, da una ballata zingara fino alle nostre sponde popolari napoletane, romane e siciliane. Dunque canzoni note e melodie introvabili, inframmezzante con le parole di grandi poeti del mondo.«Parafrasando Pessoa – afferma Tosca – “in un momento di sbandamento politico e sociale la musica del popolo ti protegge perché ti fa appartenere, se vuoi”. La mia non è una ricerca filologica, ma una ricerca per affinità artistica dove potevo affondare anche le mie radici. È un’avventura nelle molte anime della canzone. Ho scelto brani tra i viaggi che abitualmente faccio due o tre volte all’anno e quelli virtuali che ho compiuto in quasi venti anni di teatro e canzone. Mi sono fatta guidare dall’istinto, dalla bellezza delle canzoni che trovavo e che portavo via con me».Insieme a Tosca sul palco grandi maestri polistrumentisti come Giovanna Famulari al pianoforte e violoncello e Massimo De Lorenzi alle chitarre e le giovanissime e talentuose sorelle Alessia e Fabia Salvucci, rispettivamente alle percussioni e ai cori. (foto: tosca)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

The Astor Collection from Tillypronie

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

Astor CollectionLondon – Christie’s will present The Astor Collection from Tillypronie, the finest collection of sporting and ornithological art to come to the market in over 20 years, as part of December Classic Week 2017. The auction will reflect the Astor family’s thoughtful collecting interests and includes one of the most comprehensive selections of works by ornithological artist Archibald Thorburn, along with a younger generation of artists such as Claire Harkess, Steven Porwol, Darren Woodhead and Jonathan Sainsbury, many of whom have been hosted at the historic Tillypronie estate in Scotland. The collection also presents sculpture, furniture and decorative arts and will be offered at Christie’s London on 15 December 2017, along with an online-only sale that will be open for bids from 9 to 18 December 2017.
Harriet Drummond, International Head of Department, British Drawings & Watercolours at Christie’s: “I Astor Collection1have known the Astor Collection at Tillypronie since the 1980s. The much-celebrated selection of paintings by Archibald Thorburn is magnificent, the finest and largest I have ever seen. Assembled by a keen sportsman and naturalist, advised by Aylmer Tryon of the eponymous leading London sporting art gallery, it is pitch perfect – the best put together by the best. Dominated by paintings of Red Grouse, Blackgame, Ptarmigan and Partridge, and executed at the height of the artist’s skills, the collection also includes letters, sketches and studies of the trees and plants found around Tillypronie from the heather to the rhododendron. It is Thorburn’s technical skill, his attention to detail and accuracy – providing authentic landscapes and plants for his depictions of birds, that made his work not only compelling in his lifetime but also today. No collector, admirer or enthusiast should miss the opportunity presented by the Astor Collection.” (photos: Astor Collection)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Friends of the Earth International urges states to advance talks on binding treaty to reign in corporate abuse

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

amsterdamAmsterdam. Ahead of the next round of talks on a UN treaty on transnational corporations and human rights in Geneva on 23-27 October 2017, Friends of the Earth International is urging states to enter constructively on negotiations for a legally binding treaty to hold transnational corporations to account on human rights and environmental abuses.Lucia Ortiz, Friends of the Earth International, said:“There are currently hundreds of legally binding agreements to protect the commercial interests of transnational corporations abroad, but no treaty to hold them to account on human rights. We need a binding treaty that will reign in abuses. Concrete treaty elements are now on the table to provide a minimum basis for negotiations, but the UN process must be protected from undue influence of big business and avoid conflict of interest of non-state actors participation.”According to Friends of the Earth International and its member groups around the world, transnational corporations fuel global climate, food, financial and humanitarian crises, and their disregard for the environment and intimidation of local activists defending it must be stopped. Apollin Koagne Zouapet, Friends of the Earth Africa, said:
“For the thousands of communities affected by corporate impunity in Africa and elsewhere, a treaty would provide the right to justice through an international tribunal. In some cases, the very survival of certain local indigenous peoples depends on it.”Alberto Villarreal, Friends of the Earth Latin America and the Caribbean, said:“Transnational corporations are ravaging our territories to further boost profits, but hide behind their hundreds of national identities and their chains of supply to escape responsibility for the impacts of their decisions. The corporate veil must be lifted and corporate decision makers brought to account.” Khalisah Khalid, Friends of the Earth Asia Pacific, said:
“International financial institutions and transnational corporations are currently shielded by immunity from legal suits. The treaty must enable aggrieved parties to hold corporations to account through local courts and international tribunals. It must also protect environment defenders, especially women, who are more vulnerable to pressure when defending their territories form corporate greed.”
Anne van Schaik, Friends of the Earth Europe said:“The European Commission (EC) is still very reluctant to engage in this process.. Yet European citizens and the European Parliament have spoken out repeatedly in support of the treaty. France has already adopted a pioneering law on duty of care for multinationals in 2017 that could inspire them. The EC needs to embrace this opportunity and show its citizens that it cares about human rights.”This will be the third session of the intergovernmental working group (IWG) on transnational corporations and other business enterprises on human rights. Negotiations on the draft text of the Treaty elements are expected and environmental organizations, affected communities and social movements worldwide will be mobilized to monitor the UN process and its outcomes.A Friends of the Earth International delegation will be present at the session, including environmental justice activists, human rights defenders and representatives of affected communities from: Brazil, Cameroon, Colombia, El Salvador, Finland, France, Honduras, Hungary, Indonesia, Mozambique, Netherlands, Nigeria, Russia, Sri Lanka, Sweden and Uruguay.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

All EU countries must take their fair share of asylum seekers

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

europeThe Civil Liberties Committee on Thursday passed its proposals for a new Dublin regulation, the corner stone of the EU asylum system, including remedies to current weaknesses and creating a robust system for the future.The first countries of arrival would no longer automatically be responsible for the asylum seekers. Instead, the assignment of responsibility would be based on “genuine links” to a member state, such as family, prior residence or studies.
If no such link exists, asylum seekers would be automatically assigned to an EU member state according to a fixed distribution key, as soon as they are registered and after a security check and swift assessment of their eligibility for being accepted. This is to avoid that “front line” member states shoulder a disproportionate share of Europe’s international obligations to protect people in need and to speed up asylum procedures.Member states that do not follow the rules would face the risk of having their access to EU funds reduced.The draft report prepared by Cecilia Wikström (ALDE, SE) was approved by 43 votes to 16, with no abstentions. It constitutes Parliament’s negotiating mandate for talks with member states in the Council.Parliament’s lead MEP on the revision, Cecilia Wikström (ALDE, SE) said: “The European asylum system is one of the key issues determining how Europe’s future will develop. As rapporteur, my goal is to create a truly new asylum system, based on solidarity, with clear rules and incentives to follow them, both for the asylum seekers and for all member states”.
Next stepsThe plenary will be asked to formally confirm the decision by the Civil Liberties Committee to enter into negotiations during its November session in Strasbourg. Council has yet to approve its mandate.The Dublin system is the EU law that determines which EU country is responsible for processing an application for international protection. The right to apply for asylum is laid down in the Geneva Convention, which all EU member states have signed and which has been incorporated into the EU Treaties. The Dublin rules spell out how EU countries must fulfil this common, international obligation and share the responsibility for people in need of protection among member states.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

New counter-terrorism measures: EP reactions

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

european parliamentNathalie Griesbeck (ALDE, FR) who is chairing the European Parliament special Committee on counter-Terrorism (TERR), said: “Citizens expect answers and actions on our internal security. We got a clear proof from the latest Eurobarometer poll results published yesterday which show that terrorism is the first challenge to be urgently tackled (58%)”.“We therefore need to be responsible and this new package, which adds to the many measures already adopted and undertaken by the EU, is to be welcomed. Terrorists do not stop at borders, our policies must not stop there either”, Griesbeck concluded.
Civil liberties, Justice and Home affairs Committee Chair Claude Moraes (S&D, UK) said: “We need to significantly reinforce our security throughout the EU while ensuring that all measures taken are in full respect of fundamental rights and the right to data protection. Today’s counter-terrorism package responds to our calls for further concrete measures following recent terrorist attacks. The new actions come at a critical time and will help Member States prevent attacks on crowded areas that we have seen in Barcelona, London, Manchester and Stockholm by protecting public spaces”. “This package will also introduce measures to deprive terrorists of the means to carry out these attacks by making it harder to obtain the materials for home-made explosives, providing technical support for law enforcement and judicial authorities in criminal investigations, and new measures to tackle terrorist financing”, Moraes added.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dublino: stati membri devono accogliere la propria quota di richiedenti asilo

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

dublinoDublino. La commissione per le libertà civili ha approvato le sue proposte per un nuovo regolamento di Dublino, pietra angolare del sistema d’asilo dell’Unione europea, che mirano a rimediare alle attuali debolezze e a creare un sistema solido per il futuro.Il primo paese di arrivo non sarà più automaticamente responsabile per i richiedenti asilo. L’attribuzione della responsabilità sarebbe invece basata sui “reali legami” con uno Stato membro, quali la famiglia, l’avervi già vissuto in precedenza o gli studi.In assenza di questi legami, i richiedenti asilo verrebbero automaticamente assegnati ad uno Stato membro dell’UE in base ad un metodo di ripartizione fisso, non appena registrati e dopo un controllo di sicurezza e una rapida valutazione dell’ammissibilità della loro domanda di protezione. Ciò per evitare che gli Stati membri “in prima linea” si assumano una quota sproporzionata degli obblighi internazionali dell’Europa nei confronti delle persone bisognose e per accelerare le procedure di asilo.Gli Stati membri che non rispettano le norme rischiano di veder ridotto il loro accesso ai fondi UE.In questa nota informativa (in inglese) sono disponibili maggiori informazioni sulle proposte del Parlamento.Il progetto di relazione preparato da Cecilia Wikström (ALDE, SE) è stato approvato con 43 voti a favore e 16 contrari, senza alcuna astensione. Il testo costituisce il mandato negoziale del Parlamento per i colloqui con gli Stati membri in seno al Consiglio.
La decisione della commissione per le libertà civili di avviare i negoziati dovrà essere confermata formalmente dalla plenaria durante la sessione di novembre a Strasburgo. Il Consiglio deve ancora approvare il suo mandato.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MEPs voted to clarify the future role of Eurojust

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

europeBruxelles. Thursday, the committee on Civil liberties, justice and home affairs therefore adopted a proposal on the future role and structure of Eurojust. The proposal passed with 51 votes to 5 and with no abstentions, and will be Parliament’s position to enter into negotiations with the Council.
Quote”Organised crime and corruption are not constrained by borders and thus, demand a European response. With today’s adopted report, we are making concrete proposals on how Eurojust can coordinate and support member states and at the same time cooperate effectively with Europol and EPPO.” said Axel Voss (EPP, DE), MEP responsible for the file.A primary concern for MEP’s was to ensure that there would be neither overlaps nor loopholes when the European Public Prosecutor’s Office (EPPO) is established, in 2020 or later. 20 EU countries has so far announced that they will participate in EPPO.
Quick facts Eurojust is the European agency facilitating cross-border investigations and prosecutions of serious crimes such as human trafficking, organised crime and crime against the EU budget.
The European Public Prosecutor’s Office (EPPO) will work as enhanced cooperation between the participating EU countries. It will eventually assume responsibility for prosecuting crime against the EU’s financial interests.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tabacci: “Pisapia? Secondo me è molto vicino a mollare

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

TABACCIImmaginava che si potesse ripetere l’esperienza di Milano ma qui è un guazzabuglio, mettere insieme quelli che non vogliono stare insieme è difficile”. A dirlo è Bruno Tabacci, leader di Centro Democratico e sostenitore di Giuliano Pisapia, oggi al programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. Avete perso definitivamente le speranze? “No, ma le cose sono oggettivamente molto complicate. Aspettiamo comunque le regionali in Sicilia, perché quel risultato darà un segnale: se si vuole andare avanti su questa strada si va un baratro, bisogna cambiare radicalmente l’impostazione”, ha spiegato a Rai Radio1 Tabacci. Nel centrosinistra, il Pd che ‘posizione’ ricopre? “Dovrebbe essere il centro, ma con le ultime uscite rischia di essere la retroguardia, perché fatica a mettete insieme una coalizione in grado di competere”. Renzi, oggi, può tornare a fare il premier? “Certamente non è nelle condizioni per farlo. In questo momento non ci sono le condizioni”. Cosa ne pensa dei Mdp? “Sono presi solo dal contrasto con Renzi, una cosa autolesionistica. E D’Alema, più di Bersani – ha concluso Tabacci a Un Giorno da Pecora è quello che mena la danza”.(foto:tabacci)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lavoro: “Strano silenzio sui dati Inps”

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

inpsNulla di fragorosamente nuovo, è vero, tranne una ulteriore conferma dei disastri fatti dal governo Renzi-Gentiloni sul mercato del lavoro. Infatti, i dati di oggi ci confermano che la crescita dell’occupazione è tutta merito dei contratti a tempo determinato”.Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.“Crescono le assunzioni, vi è più turn over ma tutto è dovuto a quei contratti a tempo determinato che il Jobs Act doveva bonificare. I contratti a tempo indeterminato, invece, continuano a diminuire e la loro quota sul totale delle assunzioni si avvicina pericolosamente al 20 per cento. Finiti gli incentivi, finiti i contratti a tempo indeterminato. Mentre nessun significativo incremento vi è dei contratti di apprendistato, a testimoniare che neanche la politica dell’alternanza scuola-lavoro va bene. In questo quadro si comprende perché la legge di bilancio – che ancora non abbiamo – voglia disegnare nuovi incentivi di strana costruzione e di complessità non indifferente, che sembrano mance elettorali più che aiuti ai giovani o alle donne o ai lavoratori. Un grande pasticcio e un grande imbroglio”.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »