Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Come raccontare Dio ai nostri giorni

Posted by fidest press agency su sabato, 28 ottobre 2017

Copertina Rischio Speranza Tagle Emi 2017.indd(Editrice Missionaria Italiana, pp. 160, euro 15,00, disponibile in libreria) è il titolo del nuovo libro del cardinale Luis Antonio Gokim Tagle, arcivescovo di Manila, presidente di Caritas Internationalis e della Federazione biblica cattolica. Si tratta di un testo realizzato in esclusiva mondiale per EMI (il libro è già in corso di traduzione in 20 Paesi) in cui sono raccolti 9 interventi del cardinale Tagle tenuti in un arco di tempo tra il 2000 e il 2014, ovvero da quando Tagle era ancora sacerdote e professore di teologia a quando era vescovo della diocesi di Imus, poi arcivescovo di Manila e quindi cardinale. Diverse le tematiche affrontate da Tagle – apprezzato conferenziere a livello mondiale – in questi suoi contributi raccolti in tre sezioni. La prima, «La Pasqua non invecchia mai», dedicata alla meditazione sul mistero della morte e della risurrezione di Cristo. Rifacendosi alla teologia di Hans Urs von Balthasar, Tagle analizza le conseguenze per la Chiesa della realtà della morte di Gesù. In particolare, molto feconda è la sua riflessione sulla «discesa agli inferi» di Cristo: «Chi va tra i morti? – scrive Tagle -. Il Figlio di Dio. Il Figlio di Dio va nel luogo dove il Padre non può comunicare. Il Figlio di Dio dà inizio a una comunicazione che è impossibile e proibita del punto di vista della realtà della morte. Discendendo agli inferi, il Figlio di Dio apre una comunicazione là dove la comunicazione non è possibile».
Nella seconda sezione, intitolata «Identikit dell’evangelizzatore», Tagle tratteggia gli elementi essenziali dell’annunciatore del Vangelo di Cristo. Attraverso una sapiente lettura della Scrittura e un’interpretazione teologica della vita quotidiana, che Tagle considera luogo privilegiato della comunicazione di Dio, vengono messe in risalto le caratteristiche fondamentali del missionario: il discepolo, come il Maestro, sa dare e ricevere, entrambi «dicono la verità con rispetto e amore» e «non hanno paura dell’altro». Infine, «Annunciare il Vangelo nella solidarietà e nella reciprocità» è la terza parte del libro: qui l’autore affronta alcune tematiche più «sociali», ad esempio la crescita economica, «che deve essere inclusiva», e il servizio che la Chiesa può fare alle minoranze nel nostro mondo: i poveri, le donne, spesso vittime di violenze, e i migranti. (foto: Copertina Rischio Speranza)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: