Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 1 dicembre 2017

Approvato il bilancio UE 2018: sostegno a giovani, crescita e sicurezza

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

parlamento europeoPer il bilancio del prossimo anno, i deputati hanno previsto un maggiore sostegno per i giovani disoccupati e più finanziamenti per le PMI, i programmi di ricerca e l’Erasmus.Gli stanziamenti d’impegno per il 2018 ammontano complessivamente a 160,1 miliardi di euro e gli stanziamenti di pagamento a 144,7 miliardi di euro.Dopo l’approvazione formale da parte del Consiglio dell’accordo provvisorio sul bilancio 2018, il Parlamento ha approvato il bilancio con 295 voti in favore, 154 voti contrari e 197 astensioni.L’atto legislativo è stato poi firmato dal Presidente Antonio Tajani.
Il Parlamento ha eliminato i tagli di 750 milioni di euro operati dal Consiglio nel settore “crescita e occupazione” e garantito all’Iniziativa per l’occupazione giovanile un incremento di 116,7 milioni di euro in stanziamenti d’impegno, portando così il totale a 350 milioni di euro, per aiutare i giovani che cercano lavoro.Rispetto alla proposta di bilancio della Commissione, i deputati sono riusciti a garantire nuove risorse più sostanziali per quelli che considerano i programmi fondamentali per la crescita e l’occupazione, vale a dire Orizzonte 2020 (con un aumento di 110 milioni di euro per i programmi di ricerca), Erasmus+ (con un aumento di 24 milioni di euro) e COSME (con un aumento di 15 milioni di euro per il sostegno alle PMI).
Il Parlamento ha potenziato gli stanziamenti proposti dalla Commissione per le agenzie con compiti connessi alla sicurezza: Europol (3,7 milioni di euro in più e 10 nuovi posti di lavoro), Eurojust (1,8 milioni di euro in più e altri 5 posti di lavoro) e l’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo EASO (5 milioni di euro in più).
Il Parlamento ha aumentato di 80 milioni di euro (rispetto al progetto della Commissione) la linea di bilancio per le azioni esterne dell’UE sulle sfide migratorie, che comprendono azioni nei Paesi vicini orientali e meridionali e nei Balcani occidentali.
Per quanto riguarda la Turchia, gli eurodeputati hanno deciso di tagliare i fondi di pre-adesione di 105 milioni di euro e di iscrivere in riserva altri 70 milioni di euro in stanziamenti d’impegno, in risposta al peggioramento nel paese della situazione in materia di democrazia, Stato di diritto e diritti umani.
La squadra negoziale del Parlamento ha ottenuto 34 milioni di euro in più per il sostegno ai giovani agricoltori, al fine di ridurre la disoccupazione giovanile nelle zone rurali. Sono stati inoltre aumentati di 95 milioni di euro i fondi destinati a sostenere le pratiche agricole che favoriscono il clima e l’ambiente.
Dopo la votazione, i membri della squadra che ha negoziato in nome del Parlamento hanno reso le seguenti dichiarazioni:
“Il Parlamento può essere soddisfatto del bilancio dell’UE per il 2018. Abbiamo trovato un accordo perché le nostre priorità erano quelle di dare impulso ai programmi che prepareranno l’UE al futuro e proteggeranno gli europei – la ricerca attraverso Orizzonte 2020, la mobilità dei giovani attraverso Erasmus+ ed ErasmusPro, i programmi infrastrutturali come il meccanismo per collegare l’Europa e il sostegno alle PMI attraverso COSME. Siamo anche riusciti a incrementare i finanziamenti per i programmi relativi alla sicurezza, la politica di asilo e la politica di vicinato”, ha detto il presidente della commissione per i bilanci, Jean Arthuis (ALDE, FR).“Questo bilancio risponde alle aspettative dei cittadini dell’UE nei confronti dell’Europa: occupazione e crescita, da un lato, e sicurezza, dall’ altro”, ha dichiarato Siegfried Mureșan (PPE, RO), relatore principale (sezione III Commissione). “Investire nella ricerca, nelle infrastrutture, nell’istruzione e nelle PMI ci permetterà di diventare più competitivi e orientati al futuro. Per quanto riguarda la sicurezza, siamo riusciti a rafforzare Europol ed Eurojust, in modo da garantire una migliore cooperazione e coordinazione nella lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata in tutta l’Unione europea. Infine, abbiamo chiarito che il sostegno dell’UE ai Paesi al di fuori dell’UE non è privo di vincoli: la Turchia si sta allontanando dai valori dell’UE e abbiamo deciso di ridurre gli aiuti di 105 milioni di euro rispetto alla proposta della Commissione”.
Data la necessità di gestire azioni pluriennali (ad esempio il finanziamento di un progetto di ricerca della durata di 2-3 anni), il bilancio dell’UE si divide in stanziamenti di impegno (il costo di tutti gli obblighi finanziari contratti durante l’esercizio in corso, con possibili conseguenze negli anni successivi) e in stanziamenti di pagamento (importi effettivamente versati durante l’anno in corso, eventualmente per attuare anche gli impegni assunti negli anni precedenti).

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Banche: PE approva nuove regole su chi deve farsi carico delle perdite

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

european parliamentIl Parlamento europeo ha approvato un piano che mira a stabilire norme chiare su come i creditori delle banche in difficoltà devono coprire le perdite.Il piano prevede di recepire nel diritto comunitario lo standard internazionale della capacità totale di assorbimento delle perdite (TLAC) delle banche con una rilevanza sistemica, che impone a tali banche di accantonare fondi sufficienti per assorbire le perdite e ricapitalizzare con un impatto minimo sui contribuenti.Il testo propone una “gerarchia” del bail-in degli azionisti e dei creditori ai quali sono attribuite le perdite, armonizzata in tutti gli Stati membri dell’UE, che contribuirebbe a proteggere le funzioni fondamentali delle banche e la stabilità finanziaria, senza dover ricorrere al denaro dei contribuenti.Inoltre, sarà aggiunta una nuova classe alla gerarchia di attori coinvolti in caso di insolvenza delle banche, al fine di proteggere il debito privilegiato e le passività delle altre banche e contribuire così a ridurre i rischi. Una nuova classe “non preferita” di strumenti di debito privilegiato dovrebbe poter soddisfare lo standard TLAC per le banche di importanza globale. Gli strumenti finanziari di questa classe non possono essere derivati né includere alcuna componente derivata.Le clausole di salvaguardia dei diritti acquisiti offriranno un’ulteriore certezza giuridica, consentendo ai sistemi nazionali esistenti e agli strumenti di debito già emessi di rimanere in vigore laddove soddisfino le condizioni.Le norme, approvate con 523 voti in favore, 113 contrari e 8 astensioni, dovranno essere recepite nelle legislazioni nazionali entro un anno dalla loro entrata in vigore.
Il relatore Gunnar Hökmark (PPE, SE), durante il dibattito ha dichiarato che “si registrano investimenti troppo bassi nell’UE, il che di per sé rappresenta un rischio, in quanto manca la crescita di cui abbiamo bisogno per garantire la stabilità. Le banche devono essere stabili per poter finanziare e garantire gli investimenti. Con questa legislazione si fa chiarezza per stabilire quando una banca si trova in gravi difficoltà. Non ci saranno discussioni, perché si saprà cosa fare. Stiamo facendo in modo che i rischi rimangano a carico di chi li assume. Questo è lo scopo principale. È lo scopo della gerarchia, che descrive i diversi livelli di rischio. I correntisti e i contribuenti correranno meno rischi”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Is Artificial Intelligence Now Advanced Enough For Us to Regulate It?

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

Artificial IntelligenceSingularity. It’s discussed by futurists and by scientists. Then there are the rest of us grappling to get our heads around the “reality” that within a decade or so, Artificial Intelligence will change everything.CMRubinWorld recently asked Millennials around the world to answer this question: Do we need to regulate AI now before it becomes a danger to humanity?“We are experiencing a time where five companies are holding most of the economical (and even political) power in the world: Facebook, Alphabet, Amazon, Apple and Microsoft,” stresses Reetta Heiskanen “We should think about fundamental questions: what are the elements that make human a human? And what are the ingredients that help us execute our own, individual potential?” Sajia Darwish comments, “It is crucial to control the power and availability of AI in order to prevent the dominance of powerful companies with large amounts of data and funding,” and Wilson Carter states, “it saddens me to think that a technology that could improve the lives of billions, like implementing autonomous farming to ensure all of the world’s peoples are sufficiently fed, is being warped into creating new age killing machines.” The Millennial Bloggers can be found all around the world. They are innovators and are dedicated to education, their merits can be seen throughout their efforts to educate and lead. The Millennial Bloggers are Alusine Barrie, Sajia Darwish, James Kernochan, Kamna Kathuria, Jacob Deleon Navarrete, Reetta Heiskanen, Shay Wright, Isadora Baum, Wilson Carter III, Francisco Hernandez, Erin Farley, Dominique Alyssa Dryding, Harry Glass, Harmony Siganporia and Bonnie Chiu.
CMRubinWorld launched in 2010 to explore what kind of education would prepare students to succeed in a rapidly changing globalized world. Its award-winning series, The Global Search for Education, is a highly regarded trailblazer in the renaissance of 21st century education, and occupies a widely respected place in the pulse of key issues facing every nation and the collective future of all children. It connects today’s top thought leaders with a diverse global audience of parents, students and educators. Its highly readable platform allows for discourse concerning our highest ideals and the sustainable solutions we must engineer to achieve them. C. M. Rubin has produced hundreds of interviews and articles discussing an extensive array of topics under a singular vision: when it comes to the world of children, there is always more work to be done. (photo: website-graphic)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Male-pattern baldness and premature greying associated with risk of early heart disease

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

indiaKolkata, India Male-pattern baldness and premature greying are associated with a more than fivefold risk of heart disease before the age of 40 years, according to research presented at the 69th Annual Conference of the Cardiological Society of India (CSI). Obesity was associated with a fourfold risk of early heart disease. The congress is being held in Kolkata, India, from 30 November to 3 December. Experts from the European Society of Cardiology (ESC) will present a special programme. “The incidence of coronary artery disease in young men is increasing but cannot be explained by traditional risk factors,” said author Dr Sachin Patil, a third year resident at the U.N. Mehta Institute of Cardiology and Research Centre, Ahmedabad, Gujarat, India. “Premature greying and androgenic alopecia (male-pattern baldness) correlate well with vascular age irrespective of chronological age and are plausible risk factors for coronary artery disease.”This study investigated the association of premature hair greying and alopecia patterns in young Indian men with coronary artery disease. The study included 790 men aged less than 40 years with coronary artery disease and 1 270 age-matched healthy men who acted as a control group.All participants had a clinical history taken, electrocardiogram (ECG), echocardiography, blood tests, and coronary angiogram. Participants were given a male-pattern baldness score of 0 (none), 1 (mild), 2 (moderate), or 3 (severe) after analysis of 24 different views of the scalp. A hair whitening score was determined according to the percentage of grey/white hairs: 1: pure black; 2: black greater than white; 3: black equals white; 4: white greater than black; 5: pure white.
The researchers analysed the correlation between premature grey hair and alopecia with the complexity and severity of angiographic lesions (an indicator of coronary artery disease) and compared the results between the two groups.The researchers found that young men with coronary artery disease had a higher prevalence of premature greying (50% versus 30%) and male-pattern baldness (49% versus 27%) compared to healthy controls. After adjusting for age and other cardiovascular risk factors, male-pattern baldness was associated with a 5.6 times greater risk of coronary artery disease (95% confidence interval [CI] 4.0–7.8, p<0.0001) and premature greying was associated with a 5.3 times greater risk (95% CI 3.7–7.5, p<0.0001).Male-pattern baldness and premature greying were the strongest predictors of coronary artery disease in young Indian men followed by obesity, which was associated with a 4.1 times greater risk (95% CI 2.8–6.0, p<0.0001). Diabetes mellitus, hypertension, family history of premature coronary artery disease, central obesity, higher body mass index, dyslipidaemia and smoking were predictors of coronary artery disease but to a lesser extent than male-pattern baldness, premature greying, and obesity.
Principal investigator, Dr Kamal Sharma, associate professor, Department of Cardiology, U.N. Mehta Institute of Cardiology and Research Centre, said: “Baldness and premature greying should be considered risk factors for coronary artery disease. These factors may indicate biological, rather than chronological, age which may be important in determining total cardiovascular risk. Currently physicians use common sense to estimate biological age but a validated scale is needed.”Dr Dhammdeep Humane, lead author, senior cardiology resident, U.N. Mehta Institute of Cardiology and Research Centre, added: “Men with premature greying and androgenic alopecia should receive extra monitoring for coronary artery disease and advice on lifestyle changes such as healthy diet, exercise, and stress management. Our study found associations but a causal relationship needs to be established before statins can be recommended for men with baldness or premature greying.”Dr K. Sarat Chandra, CSI President Elect, said: “It is an established fact that premature coronary artery disease is becoming more common in India with each passing day. We do not know the exact reasons behind this. The present study suggesting that premature greying and male-pattern baldness could be important risk factors goes a long way in our understanding of this riddle.”
Professor Marco Roffi, course director of the ESC programme at CSI and head of the Interventional Cardiology Unit, Geneva University Hospital, Geneva, Switzerland, said: “Assessment of risk factors is critical in the prevention and management of cardiovascular disease. Classical risk factors such as diabetes, family history of coronary disease, smoking, sedentary lifestyle, high cholesterol levels and high blood pressure are responsible for the vast majority of cardiovascular disease. It remains to be determined whether potential new risk factors, like the ones described, may improve cardiovascular risk assessment.”

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Giro d’Italia torna a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

Actionaid_colosseo1Roma. Dopo nove anni il Giro d’Italia torna a Roma. Si chiuderà nella Città Eterna l’edizione numero 101 della Corsa Rosa, in programma dal 4 al 27 maggio 2018 e organizzata da RCS Sport/ La Gazzetta dello Sport.Roma ospiterà la 21esima e ultima tappa della gara ciclistica. Per la passerella finale i corridori saranno impegnati in una tappa per velocisti, in un circuito di 11,8 Km che si ripeterà 10 volte. Il percorso si snoderà lungo le strade del centro storico: Trinità dei Monti, Piazza Barberini, Largo delle Terme di Caracalla faranno da straordinario scenario alla tappa conclusiva del 101esimo Giro d’Italia. Il vincitore verrà premiato nel corso di una cerimonia davanti al Colosseo.Romani e turisti potranno applaudire le imprese di grandi atleti, vederli finalmente da vicino, vivere in prima fila le emozioni della più importante corsa ciclistica italiana. Non accadeva dal 2009, quando l’indimenticabile urlo di Denis Menchov risuonò all’arrivo della cronometro romana che valse al russo la conquista dell’edizione del Centenario.“È una grande soddisfazione ospitare a Roma il Giro d’Italia, un evento seguito da milioni e milioni di persone, sportivi e non. La nostra città si conferma al centro dei grandi eventi sportivi internazionali, con i suoi monumenti e la sua storia a fare da palcoscenico privilegiato”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pratiche ambientali e rigenerazione urbana, Urbact premia Roma Capitale

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

tallinn estoniaTallinn. Presente all’Urbact City Festival di Tallinn, Roma Capitale è stata premiata per le strategie di rigenerazione urbana e le buone pratiche ambientali realizzate nell’ambito del Programma “Urbact”, promosso dalla Cooperazione territoriale europea per uno sviluppo urbano sostenibile e integrato.
Già premiata per il “Progetto Sidigmed – Orti Urbani”, la nostra città potrà concorrere, insieme ad altre 96 città europee su un totale di circa 500 metropoli, all’assegnazione di un ulteriore finanziamento per trasferire le proprie strategie di rigenerazione urbana in altri contesti socio-geografici (good practice city), e per accogliere a sua volta quelle ideate all’estero (transfert city).
Una messa a sistema di buone pratiche ambientali e percorsi di riqualificazione integrata, finalizzata a favorire il rilancio di centri e periferie urbane attraverso modelli partecipativi di confronto fra cittadini e istituzioni, inclusione sociale, lotta ai cambiamenti climatici e sviluppo del territorio.
In questa seconda call di Urbact, Roma è chiamata a condividere i progetti vincenti sviluppati durante il triennio 2014-2016 nei Municipi II, IV e IX: spazi verdi ricavati su terreni incolti confiscati alla mafia, in cui soggetti fragili, associazioni e semplici cittadini gestiscono insieme pratiche ortali. Difesa ecologica, valorizzazione territoriale e utilizzo dei beni comuni diventano, in tal modo, elementi di resilienza e aggregazione sociale, a tutto vantaggio dell’identità comunitaria urbana.
«La partecipazione al Programma Urbact – dichiara Adriano Meloni, assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale – è un’ottima vetrina per la promozione di Roma Capitale in qualità di “resilient urban agriculture city”. Le nostre buone pratiche ambientali e di innovazione urbana hanno riscosso molto successo, tanto da suscitare l’interesse di città come Riga, La Coruña e Torun, che vorrebbero replicare i nostri modelli di orti urbani. Preferenze, queste, che inaugurano un percorso stimolante di condivisione e confronto, consentendoci di recepire a nostra volta progetti sviluppati altrove e che potrebbero trovare da noi un’ottima applicabilità». «Nell’ambito delle proposte formative finalizzate a integrare l’attività didattica delle scuole di Roma – afferma Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale – è stato inserito un progetto educativo innovativo dedicato alle scuole della città: “1000 orti per 1000 giardini”. L’obiettivo è rilanciare la salvaguardia della biodiversità e progetti di convivenza con la natura e tra le persone, per un futuro sostenibile e a misura di ambiente. Insieme alle associazioni stiamo lavorando anche sul nuovo regolamento degli orti urbani della città di Roma, uno strumento utile per la valorizzazione e la promozione dell’orticultura e dell’agricoltura urbana».Il finanziamento dura 24 mesi e prevede due fasi: una prima tranche di 80.000 euro per lo studio di trasferibilità dei progetti in altre città, e una seconda di 520.000 euro per le effettive azioni di trasferimento della buona pratica.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legge di Bilancio: comparto immobiliare dimenticato dal Governo

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

casa-vivaBocciando l’estensione della cedolare secca alle locazioni commerciali, la Commissione Bilancio del Senato affossa ancora una volta il settore immobiliare”. Lo ha dichiarato in una nota, Paolo RIGHI, Presidente di CONFASSOCIAZIONI IMMOBILIARE.“Il Governo ha perso una ulteriore occasione – ha continuato il Presidente RIGHI – per dare un segnale positivo al comparto dell’immobiliare. Gli investimenti privati nei locali commerciali sono fermi da anni a causa dell’alta tassazione e di contratti ormai obsoleti che non permettono alla proprietà e all’inquilino di modulare i canoni in base all’andamento dell’economia. Siamo l’unico Paese in Europa che vede i prezzi dell’immobiliare ancora in calo, mentre gli altri Stati possono vantare percentuali di aumento dei prezzi e delle transazioni a due cifre”
“La proroga di due anni della cedolare secca al 10% per i canoni concordati non soddisfa le associazioni del comparto Real Estate. Come è possibile – ha affermato Paolo RIGHI – pensare di poter prorogare solo per due anni una condizione di favore su contratti di durata quinquennale?”. “Dopo aver ulteriormente danneggiato gli operatori del comparto – ha concluso il Presidente di CONFASSOCIAZIONI Immobiliare – imponendogli di diventare sostituti d’imposta in caso di riscossione dei canoni sulle locazioni brevi e penalizzando di fatto il mercato delle locazioni turistiche, ora si assiste all’ennesimo colpo inferto all’immobiliare”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I sindacati e i rapporti con il governo

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

Anna-Maria-FurlanIl gruppo Forza Italia della Camera dei deputati – rappresentato dai deputati Renato Brunetta, Roberto Occhiuto, Renata Polverini, Pietro Laffranco e Alberto Giorgetti – ha ricevuto a Montecitorio, durante due incontri dedicati, dapprima una delegazione della Cisl formata dalla segretaria generale, Annamaria Furlan, e dal segretario confederale, Gianluigi Petteni, e subito dopo una delegazione della Uil formata dal segretario generale, Carmelo Barbagallo, e dal segretario confederale, Domenico Proietti. ”Quando andremo al governo, nella prossima privamera – ha affermato il capogruppo azzurro Brunetta -, noi ripristineremo un serio e giusto dialogo con le parti sociali, con i corpi intermedi. L’esatto contrario di quello che hanno fatto negli ultimi anni tutti i governi, da Monti in giù. Questa è la nostra cultura, noi vogliamo il confronto vero e costruttivo. Non la negazione delle parti sociali alla Renzi, non la loro strumentalizzazione alla Gentiloni o alla Renzi.Quando torneremo al governo – ha sottolineato ancora Brunetta – verrà cancellata la riforma della Pa, quella della Madia, perché con questa pseudo-riforma la pubblica amministrazione è stata riportata indietro di dieci anni, dando troppo e cattivo potere al sindacato. Producendo disastri nella Pa, azzerando il merito e la trasparenza.
Sulle pensioni – ha concluso il presidente dei deputati di Forza Italia – occorrono approfondimenti: ci sono mestieri e mestieri. Non ci sono algoritmi che hanno la formula magica. Occorre un lavoro attento, responsabile e sostenibile. E sul lavoro, addio al Jobs Act di Renzi, sì al ritorno dei buoni voucher, e torneremo alla Biagi, una Biagi 2.0 o 4.0, riformata e adeguata ai tempi. Una vera riforma del lavoro per il futuro del Paese”.“In questi cinque anni abbiamo più volte richiamato il governo alla responsabilità del dialogo – ha detto Renata Polverini -, dal governo solo porte in faccia. Non hanno mai aperto al dialogo con le opposizioni per avere il nostro contributo in merito ai provvedimenti più delicati su lavoro e pensioni. Hanno deciso sempre e tutto da soli. Il Parlamento dovrebbe servire ad altro, per fortuna questa stagione sta per finire”. (foto fonte: Il Fatto quotidiano)

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conti pubblici falsificati?

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

corte dei conti“La Corte dei Conti in sede di parificazione del rendiconto ha denunciato l’opacità del bilancio dello Stato, in quanto non erano disponibili i dati sui cosiddetti derivati. Ha denunciato, inoltre, la possibile sproporzione tra rischi assunti dalla Repubblica rispetto a quello dei singoli operatori. Si parla di 40 miliardi di euro. In altri termini, lo Stato italiano ha assunto un rischio che incide sull’equilibrio di bilancio e il Parlamento è stato tenuto all’oscuro di tutto questo”.Lo ha detto Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, intervenendo nell’Aula di Montecitorio nel corso di un question time al ministro dell’Economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan, sui contratti derivati stipulati dal Mef.“Per ben sette volte – ha continuato -, due anni fa, il ministro Padoan si è rifiutato di dar conto dei contratti derivati, si è rifiutato di concedere l’accesso agli atti. Cosa c’è da nascondere? Cosa vuole nascondere il ministro Padoan? Forse il fatto che i contratti erano squilibrati? L’opacità – ha sottolineato Brunetta – rende dubbio il bilancio dello Stato. Il ministro dell’Economia, con questo atteggiamento, falsifica i conti pubblici.E adesso è indecente che lo stesso ministro abbia letto la lettera di trasmissione dei documenti richiesti dalla Commissione d’inchiesta sulle banche. Il Mef ha inviato solo documenti già pubblici corredati da tre paginette, assolutamente non rispondenti dalla richiesta fatta dalla Commissione.Per questa ragione il ministro prende in giro il Parlamento, falsifica il bilancio dello Stato e per questa ragione la Corte dei Conti lo ha denunciato. Risponderà di tutto questo alla Commissione parlamentare d’inchiesta che, con i poteri della magistratura, chiederà conto Padoan delle sue azioni”, ha concluso Brunetta.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma prima tappa europea dopo Londra per The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

F_diMajo1Retrospettiva epocale a 50 anni dalla nascita di uno dei gruppi musicali più innovativi e influenti della storia, a gennaio arriva a Roma dopo Londra, acclamata dalla critica e in esclusiva per l’Italia, la mostra The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains. Annunciata oggi nel corso di una conferenza stampa con uno dei membri fondatori della band, Nick Mason, dal Vicesindaco con delega alla Crescita culturale Luca Bergamo, l’esposizione – promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale – aprirà al MACRO Museo d’Arte Contemporanea di Roma di via Nizza dal prossimo 19 gennaio. Dopo l’enorme successo del debutto di qualche mese fa al Victoria and Albert Museum di Londra, che ha visto la partecipazione di più di 400.000 persone, la mostra si sposta a Roma per la prima tappa internazionale.Ideata da Storm Thorgerson e sviluppata da Aubrey ‘Po’ Powell di Hipgnosis, che ha lavorato in stretta collaborazione con Nick Mason (consulente della mostra per conto dei Pink Floyd), The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains è un viaggio audiovisivo nei 50 anni di carriera di uno dei più leggendari gruppi rock di sempre e offre una visione inedita ed esclusiva del mondo dei Pink Floyd.Il colossale allestimento del Victoria and Albert Museum di Londra, descritto dai quotidiani inglesi come “impressionante”, “un’autentica festa per i sensi” e “quasi altrettanto emozionante che ascoltare i Pink Floyd dal vivo”, è stato il più visitato di sempre nel suo genere. In esclusiva per l’Italia il MACRO ospiterà l’esposizione e lo stesso Mason ricorda che – a meno di 1 km di distanza – proprio al Piper ebbe luogo uno dei primi concerti dei Pink Floyd in Italia nell’aprile del 1968. La mostra racconta quale fu il ruolo della band nel cruciale passaggio culturale dagli anni sessanta in poi. Grazie al suo approccio sperimentale – che rese il gruppo inglese esponente di spicco del movimento psichedelico che cambiò per sempre l’idea della musica in quegli anni – la band venne riconosciuta come uno dei fenomeni più importanti della scena musicale F_diMajocontemporanea.I Pink Floyd hanno prodotto alcune delle immagini più leggendarie della cultura pop: dalle mucche al prisma di The Dark Side of the Moon, fino al maiale rosa sopra la Battersea Power Station e ai “Marching Hammers”. La loro personale visione del mondo si è realizzata grazie a creativi come il moderno surrealista e collaboratore di lunga data Storm Thorgerson, l’illustratore satirico Gerald Scarfe e il pioniere dell’illuminazione psichedelica Peter Wynne-Wilson.Il percorso espositivo che guida il visitatore seguendo un ordine cronologico, è sempre accompagnato dalla musica e dalle voci dei membri passati e presenti dei Pink Floyd, tra cui Syd Barrett, Roger Waters, Richard Wright, Nick Mason e David Gilmour. Il momento culminante è la Performance Zone, in cui i visitatori entrano in uno spazio audiovisivo immersivo, che comprende la ricreazione dell’ultimo concerto dei quattro membri della band al Live 8 del 2005 con Comfortably Numb, appositamente mixata con l’avanguardistica tecnologia audio AMBEO 3D della Sennheiser, oltre al video, in esclusiva per Roma, di One Of These Days, tratto dalla storica esibizione del gruppo a Pompei. (foto: F_diMajo

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I migranti, il lavoro e le emergenze abitative a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

laura baldassarreRoma. Le politiche di accoglienza della Giunta Cinquestelle ormai hanno preso una deriva massimalista e in perfetta linea con la tradizione della Sinistra romana che da trent’anni ha inondato la Capitale di emergenze sociali, tra nomadi, immigrati ed altre emergenze abitative. Il progetto è quello di far lavorare i migranti (e non solo i richiedenti asilo) e allettare le famiglie italiane che li ospiteranno con una mancia di 1000,00 euro mensili. Estremizzando la questione, non si può non notare un’analogia infatti con le politiche poste in essere da Odevaine, capo di Gabinetto dell’allora sindaco Veltroni, e che ebbero lo sciagurato effetto di attrarre sul suolo capitolino molti più profughi di quanti la città ne potesse ospitare.“Accoglienza diffusa” è il termine utilizzato dall’Assessore Baldassarre, che pensa di aver tirato fuori il coniglio dal cappello per “spalmare l’accoglienza dei migranti su tutta la Capitale”. Peccato che però questa ricetta fosse già stata provata dall’ex Prefetto Franco Gabrielli nel 2015 con risultati noti a tutti. Parcellizzare il carico migratorio ha effetti devastanti in termini di gestione della sicurezza e legalità, ancor più in una fase in cui si sono ridotti i fondi alle Forze dell’Ordine e chiusi alcuni commissariati di notte.Il “lavoro per i profughi” è invece una invenzione scellerata del Governo Renzi che con un decreto del Settembre 2014 ha inteso autorizzare al lavoro tutti i richiedenti protezione internazionale fin dal momento dell’istanza, generando così un circuito spaventoso che ha attratto, fin da subito, nuovi arrivi di clandestini interessati ad ottenere una regolarizzazione che fosse la più rapida possibile e così disincentivando anche però il più virtuoso circuito della “immigrazione regolare” fondata sul decreto flussi, sul ricongiungimento familiare etc. Oggi la Giunta Cinquestelle entra così nella fase due coinvolgendo anche le istituzioni nel reperimento del lavoro per i migranti/profughi e gettando la maschera in tema di accoglienza. Ma non solo ! La Giunta cerca in questo modo anche di coprire i propri fallimenti in tema di amministrazione del territorio, provando ad affidare a soggetti terzi la gestione del verde, delle biblioteche e della pulizia, tutti servizi che non è ormai in grado di gestire come evidenzia il crollo del livello di qualità della vita della città.I più maliziosi potrebbero affermare che la Giunta Raggi sta pagando una cambiale elettorale dopo il soccorso rosso ottenuto alla amministrative di Ostia.E’ quanto dichiarano in una nota gli esponenti di Fdi-An, Fabrizio Ghera capogruppo in Campidoglio e Giorgio Mori responsabile del Dipartimento Immigrazione di Fdi Roma.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chiesa e psichiatria: andare oltre la routine di cura

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

ospedale bresciaBrescia. Il convegno “La Chiesa italiana e la salute mentale” è la prima iniziativa pubblica del tavolo per la Salute Mentale della CEI, attivatosi nell’anno in corso per la volontà dell’ufficio per la pastorale della salute, con l’obiettivo di leggere le problematiche della psichiatria secondo una precisa prospettiva che ridia alla persona una sostanziale centralità. I Fatebenefratelli contribuiscono a quest’iniziativa portandovi la secolare esperienza che hanno maturale nell’assistenza dei malati psichici e nella ricerca, che ha il suo baricentro nel Centro S.Giovanni di Dio di Brescia, unico Irccs nazionale specializzato nella malattia mentale. Al convegno del 2 dicembre a Roma, prenderà la parola il presidente del Cda dell’Irccs fra Marco Fabello e una delle tavole rotonde sarà moderata da Giovanni Battista Tura, primario di psichiatria dell’Istituto, il quale, insieme allo psichiatra romano Tonino Cantelmi, radunerà in un confronto scientifico alcuni tra i maggiori esponenti della psichiatria italiana. «Il contributo che la nostra attività quotidiana può portare alla riflessione della Chiesa e, in termini di confronto culturale e metodologico, alla psichiatria è sicuramente quello di un ri-orientamento delle teorie e dei modelli in una logica che veda realmente la centralità della singola persona, e non già dei sistemi di cura – spiega Tura – . Ci aspettiamo una riflessione congiunta, dunque, che passi in esame i temi più attuali e trasversali alle varie aree di studio e operative, con particolare attenzione alle nuove fragilità, alle nuove vulnerabilità. E’ ormai provato come dinamiche sociali emergenti, sostenute dalla logica del “provvisorio” e del precario stiano dando vita a nuove marginalità, a nuove forme di sofferenza psichica. Rimettere la singola persona, con la propria specifica umanità, con la sua “unicità” di fragilità – e pertanto rivedere da una prospettiva individuo-centrata le sofferenze psichiche – non è un atteggiamento solo virtuoso e umanizzante, ma si rivela l’approccio necessario perché gli interventi e gli esiti siano sostenibili ed efficaci. E’ partendo da questa prospettiva che è necessario e opportuno rileggere le nuove emergenze, quelle dell’età evolutiva così come della terza età, quella della genitorialità fragile, quella delle nuove dipendenze, quelle delle nuove solitudini, di nuove “povertà sociali” e contemporaneamente rivedere modelli e sistemi di cura, modalità di accesso e fruizione delle stesse. La mera e routinaria applicazione di ciò che sappiamo e che facciamo rischia di non intercettare il nuovo emergente; ridare centralità alla persona è unica alternativa che dia al nostro agire caratteri di sostenibilità ed efficacia».

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

QMA continues to build global platform; hires John Gee-Grant as first head of international distribution

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

John Gee-GrantBased in London, Gee-Grant joins the firm as an employee of PGIM Limited and will be wholly dedicated to QMA. He will report to Adam Broder, head of global distribution for QMA, the quantitative equity and dynamic asset allocation business of PGIM, the $1 trillion plus global investment management businesses of Prudential Financial, Inc. (NYSE: PRU). QMA managed $133 billion as of September 30, 2017. Broder was hired in October 2017 by QMA’s new chief executive officer and chairman, Andrew Dyson.
Gee-Grant’s hire is part of Broder’s build out of a global team that will draw upon the depth of QMA’s expertise while leveraging the full scale of PGIM, to further develop sales and client service, marketing and consultant relations.With 30 years of experience at BlackRock and its predecessor companies, working with institutional clients and consultants, Gee-Grant held a number of roles in research, marketing and institutional client relationship management before going on to develop one of the first consultant relations team in the U.K. and leading it through two large mergers.Most recently, Gee-Grant served as head of Global Consultant Relations at BlackRock, where he led the team across North America, EMEA and Asia. He was also a member of the Global Institutional Executive Committee. His appointment is effective January 2018.“As we expand our platform globally, John will work to devise new ways to deliver QMA’s decades-long quantitative investing and asset allocation expertise to existing and new clients,” Broder said. “John’s deep knowledge of client investment needs—and global experience at the world’s largest asset management company—will help us to strengthen current relationships and build new ones as we look to grow our footprint in a rapidly evolving world.”Gee-Grant is an associate member of CFA U.K. and was a board member of the Association of Investment Management Sales Executives (‘AIMSE’) for 20 years, which included chairing AIMSE International from 2006 to 2010. He earned a B.Sc. in management sciences from Lancaster University in 1987.
QMA, the quantitative equity and dynamic asset allocation business of PGIM, applies a disciplined, research-driven approach that seeks to identify and capture alpha opportunities and combines factor exposures to create diversified, risk-aware strategies designed for long-term, consistent performance.
Founded in 1975, QMA manages portfolios for a worldwide institutional client base, including corporate and public pension plans, endowments and foundations, multi-employer pension plans, and sub-advisory accounts for other financial services companies. As of Sept. 30, 2017, QMA had approximately $133 billion assets under management. (photo: John Gee-Grant)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vedanta Biosciences Expands Network of Clinical Collaborations Supporting

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

University of South Alabama (USA)Development of Microbiome Therapeutics for Cancer Immunotherapy. Vedanta Biosciences, an affiliate of PureTech Health (LSE: PRTC) developing a new category of therapies for immune-mediated and infectious diseases based on rationally designed consortia of human microbiome-derived bacteria, today announced new translational medicine collaborations in cancer immunotherapy with Leiden University Medical Center and the University of South Alabama (USA) Mitchell Cancer Institute. The Company also today announced the expansion of its translational medicine collaboration in cancer immunotherapy with NYU Langone Health and its Perlmutter Cancer Center. Researchers at these institutions have been collaborating with Vedanta Biosciences to analyze microbiome clinical data from interventional checkpoint inhibitor studies to identify microbiome signatures associated with response to immunotherapy and key mechanisms through which the gut microbiota modulate immunotherapeutic responses.“Data from our ongoing clinical collaborations in melanoma show that gut bacteria signatures could help determine if a cancer immunotherapy will work,” said Bruce Roberts, Ph.D., Chief Scientific Officer of Vedanta Biosciences. “We’re pleased to expand our research collaborations into others forms of cancer, with the ultimate goal of identifying ways to change the microbiome to increase the proportion of patients and types of cancer patients who respond to immunotherapies.”Under the agreement with Leiden University Medical Center, Vedanta Biosciences will work in collaboration with Ellen Kapiteijn, M.D., Ph.D., and Ed Kuijper, M.D., Ph.D., to understand the role of the microbiome in immunotherapeutic responses against a variety of cancers, including melanoma, head and neck, and bladder. The new collaboration with the USA Mitchell Cancer Center, led by Art Frankel, M.D., will analyze associations between the gut microbiome and responses to checkpoint inhibitor treatment in melanoma and cancers of the bladder and kidneys. Building on the existing translational work with NYU Langone in melanoma led by Jeffrey S. Weber, M.D., Ph.D., and Melissa Wilson, M.D., Ph.D., the expanded agreement adds collaborations in bladder cancer and lung cancer, led, respectively, by Arjun V. Balar, M.D., and Leena Gandhi, M.D., Ph.D.Vedanta Biosciences’ immuno-oncology programs include lead product candidate, VE800, which has been shown in preclinical models to activate CD8+ T cells, a type of white blood cell that is the predominant effector in cancer immunotherapy, improve CD8+ T cell tumor infiltration, and improve survival in several cancer models in combination with checkpoint inhibitors. Vedanta anticipates filing an investigational new drug application (IND) for this candidate in 2018.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Illumina, Inc. (NASDAQ:ILMN) today announced the opening of its Solutions Center on the Genopole Campus in Évry, near Paris

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

Paris-antenne-vue-eiffel-tourParis. The leading-edge customer training center will offer demonstrations, instruction, and education in the latest genomics technologies from Illumina for up to 1,000 scientists a year, providing direct links to Illumina’s global network of facilities and in-house experts. The center will also accommodate Illumina’s first commercial office on the European continent to provide support in the development of skills for the expanding genomics industry in France.”Illumina’s unmatched success and reputation as a global leader in genomics is the perfect fit for the Genopole campus, which brings together the key elements needed for our business to thrive, and we look forward to extending our relationships in France,” said Paula Dowdy, Senior Vice President and General Manager, Illumina, Europe, Middle East, and Africa. “The French government’s commitment to its own Genome Project demonstrates the value it places on genomics as part of the strategy to provide better future healthcare.”Genopole, France’s leading biocluster for biotechnologies and research in genomics and genetics, is built upon the model of American and European campuses and unites innovative high-tech life sciences companies, public and private research and higher education facilities at a single site in Évry, near Paris.“We are very proud that Illumina has chosen Genopole to establish its Solutions Center in France,” said Jean-Marc Grognet, CEO of Genopole. “France Médecine Génomique 2025 – the national personalized medicine initiative – has also selected Genopole for its Reference, Expertise, Innovation and Transfer Center (CREFIX), thus building on the strength of the National Research Center on Human Genomics already established on our site by the French Alternative Energies and Atomic Energy Commission (CEA). The arrival of Illumina demonstrates the central role that Genopole plays in the development of personalized medicine and we are happy that its Solutions Center will attract more users to our site.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Finch Capital Announces Two New Investments in Key Geographical Markets

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

amsterdamAmsterdam. Finch Capital, financial technology venture capital firm, announced that it has led the Series A investments for two companies: an investment in Ayopop, an Indonesian mobile bill payment platform and a €2 million investment in Ikbenfrits, a digital mortgage broker based in the Netherlands. Finch Capital will join both companies’ boards. From its offices in Amsterdam, London and Singapore, Finch Capital invests in innovative technology companies that are driving the transformation of the financial services industry. Its portfolio companies are solving problems associated with legacy financial services systems and innovating to increase revenue, reduce costs and improving customer interactions.Radboud Vlaar, Partner at Finch Capital said: “We are the only fintech VC to focus on start ups in both Europe and South East Asia and are seeing significant innovation in these markets. In Europe, financial services represents 30% of GDP: it is well established but ripe for innovation. By contrast, in South East Asia, the opportunity lies in the new technologies that are, for the first time, providing financial services to a large underserved market. We are specifically interested in Indonesia as it is predicted to be the world’s 4th largest economy by 20501. These market dynamics provide exciting investment opportunities for us.” Hans de Back, Partner at Finch Capital commented on Finch Capital’s Indonesian investment: “Ayopop’s platform gives consumers an efficient way of making bill payments and illustrates how customers are using new avenues to achieve this. We were impressed with Ayopop’s growth, execution and product development. Ayopop has become a one-stop payments solution for Indonesian consumers that takes care of a variety of their needs. We look forward to working with the team during the next growth phase.” Radboud Vlaar comments on Finch Capital’s investment in Ikbenfrits: “Since its inception in 2015, Ikbenfrits has brought significant efficiencies to the proptech industry, by targeting the refinance mortgage niche. Although the Netherlands is the second largest mortgage market in Europe, it has until now been fragmented and difficult to navigate. We are thrilled to work closely with the Ikbenfrits team, who in a short time have gained the largest on-line market share in this region, proving the company’s utility and potential to scale.” Finch Capital works closely with its portfolio companies to help them penetrate their target markets. Its recent investments include: UK digital mortgage broker, Trussle; Dutch insurance platform, Digital Insurance Group; Switzerland-based customer insight software company, Squirro; Spanish security policy automation company, Intelliment; and Indonesian digital financial services provider, Cermati.Finch Capital is the new brand name for the firm and its fund, Finch Capital Fund II, previously known as Orange Growth Capital (OGC) and OGC Fund II respectively. Originally named “Orange” to reflect its Dutch heritage, the new name reflects the firm’s global reach with an emphasis on Europe and South East Asia. OGC Fund I (Dutch ICT fund and Growth Fund I) will not be rebranded.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Wavelength Pharmaceuticals Names Iftach Seri as Chief Executive Officer and Tami Cohen as Chief Financial Officer

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

Wavelength Pharmaceuticals Ltd. (“Wavelength” or the “Company”), a former subsidiary of Perrigo Company plc that was recently acquired by SK Capital Partners, welcomes Iftach Seri and Tami Cohen as the Company’s new CEO and CFO, respectively. Stephen d’Incelli, a Principal of SK Capital, commented, “We are confident that these highly seasoned leaders will further enhance the strong, existing management team and, along with the active support of our Board of Directors, will drive Wavelength’s organic and acquisitive growth and continued evolution into a customer-centric API solutions provider.” Iftach Seri previously served as Sun Pharmaceutical’s head of API. He was also previously the CEO of New Pharm drugstore and held numerous and varied roles at Teva Pharmaceutical, providing him a broad perspective and skillset across the global API industry.
Tami Cohen previously served as CFO of SodaStream’s manufacturing subsidiary and Corporate Controller. SodaStream is a global public company with revenues of ~$500 million and 2,000 employees. Tami brings a strong technical and financial skillset to Wavelength and will be a key partner to Iftach and the broader organization across both tactical and strategic initiatives.
Mr. Seri said, “Tami and I are excited to join Wavelength as we begin our strategic transformation into an industry leader. I have long admired the Company’s reputation for quality and reliability and am confident that our world-class team and differentiated capabilities will enable us to build upon that legacy and achieve our vision. We look forward to working closely with the entire Wavelength team as we strive every day to be our customers’ partner of choice.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Hearthside Food Solutions Completes Acquisition of Standard Functional Foods Group of Nashville, TN

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

ciboHearthside Food Solutions (“Hearthside”) announces the completion of their transaction to acquire Standard Functional Foods Group Inc. (“SFFGI”) of Nashville, TN. The acquisition, first announced on October 27th, pending regulatory approval and customary closing conditions, was concluded on schedule. Details of the transaction were not disclosed.The acquisition of SFFGI adds significant additional capacity and capabilities to Hearthside’s rapidly growing nutrition bar and energy bar business. The Nashville facility will be the 24th production facility in the Hearthside network, and the 11th facility with bar production capabilities, including three in Europe.SFFGI was part of Standard Candy Company prior to the acquisition and is regarded as a quality producer with extensive R&D capabilities. These capabilities will now complement Hearthside’s existing capabilities, bringing additional value to the expanding bar category.“We are thrilled to be bringing this facility into our network and to welcome this great team of people into the Hearthside family,” said Rich Scalise, Hearthside’s Chairman and CEO. “They have built a strong and capable operation with a well-deserved reputation. It is one of the things that attracted us to them.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Samsung Starts Mass Production of Its 2nd Generation 10nm FinFET Process Technology

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

Samsung Electronics Co., Ltd., a world leader in advanced semiconductor technology, today announced that its Foundry Business has commenced mass production of System-on-Chip (SoC) products built on its second generation 10-nanometer (nm) FinFET process technology, 10LPP (Low Power Plus).
10LPP process technology allows up to 10-percent higher performance or 15-percent lower power consumption compared to its first generation 10nm process technology, 10LPE (Low Power Early). As this process is derived from the already proven 10LPE technology, it offers competitive advantages by greatly reducing turn-around time from development to mass production and by providing significantly higher initial manufacturing yield.SoCs designed with 10LPP process technology will be used in digital devices scheduled to launch early next year and are expected to become more widely available throughout the year.“We will be able to better serve our customers through the migration from 10LPE to 10LPP with improved performance and higher initial yield,” said Ryan Lee, Vice President of Foundry Marketing at Samsung Electronics. “Samsung with its long-living 10nm process strategy will continue to work on the evolution of 10nm technology down to 8LPP to offer customers distinct competitive advantages for a wide range of applications.” Samsung also announced that its newest manufacturing line, S3, located in Hwaseong, Korea, is ready to ramp up production of process technologies including 10nm and below. S3 is the third fab of Samsung’s Foundry Business, following S1 in Giheung, Korea and S2 in Austin, USA. Samsung’s 7nm FinFET process technology with EUV (Extreme Ultra Violet) will also be mass produced at S3.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Per comprare il loro posto al sole i paperoni italiani preferiscono Spagna e Brasile

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

Villa IbizaL’inverno è alle porte e per tutti è tempo di prepararsi ai mesi più freddi dell’anno. Per tutti o quasi: per qualche fortunato infatti le festività natalizie sono il momento perfetto in cui partire verso la seconda casa al caldo. LuxuryEstate.com (https://www.luxuryestate.com), partner di Immobiliare.it per il settore degli immobili di prestigio, ha analizzato le richieste dei nostri connazionali scoprendo come Spagna e Brasile siano i due Paesi più gettonati per comprare proprietà di lusso che consentano di svernare. E per un posto al sole in questi due Stati il budget medio degli italiani è pari rispettivamente a 3,5 e 2,5 milioni di euro.
Non sono queste però le cifre più alte per garantirsi una casa al caldo durante il nostro inverno: sono infatti gli Emirati Arabi il Paese dove si è disposti a spendere di più per comprare una casa di lusso, con budget medi di 4,5 milioni di euro.
Scorrendo la top 10 dei Paesi più gettonati dagli italiani che acquistano proprietà di lusso nei Paesi caldi (o perlomeno con un clima mite tutto l’anno), dopo Spagna e Brasile, seguono la Repubblica Dominicana e il Portogallo. Qui però i budget si riducono, pur rimanendo sempre al di fuori della portata dei più, e sono pari rispettivamente a 1,8 e 2,5 milioni di euro.
La Florida di Miami conquista il quinto posto: qui il budget medio dei ricchi acquirenti immobiliari è pari a 1,8 milioni di euro.
La vicina, ma più tiepida, Malta è al sesto gradino della classifica con budget medi di 3,5 milioni di euro. È pari a 3,5 milioni la cifra media che invece i paperoni del nostro Paese mettono in conto per comprare casa alle Barbados, la sesta meta esotica più ambita in assoluto.
La sua vicinanza geografica, insieme a un mercato che è ancora molto più economico di altri, ha portato nella top 10 anche la Grecia. Gli italiani che puntano alle isolette con un clima più temperato rispetto agli inverni italiani sono disposti a spendere in media 900.000 euro, la cifra più contenuta della classifica.Il Sud Africa chiude la classifica e attira paperoni italiani disposti a spendere, in media, 1,9 milioni di euro.
Andando nel dettaglio dei due Paesi caldi più amati dai ricchi italiani che vogliono comprare una seconda casa al sole, si scopre che per la Spagna la meta più ambita è senza dubbio Ibiza, in cui si concentra oltre una ricerca su tre (35%) di quelle relative a questo Stato. Il 20% di chi vuole comprare una proprietà di lusso in Spagna, invece, sogna Marbella e mette in conto budget medi che superano i 5 milioni di euro. Al terzo posto della classifica spagnola si trova l’isola di Palma de Mallorca con la sua Port d’Andratx.
Per quanto riguarda il Brasile la città più gettonata è quella di Salvador, che attira il 20% degli italiani che desiderano una casa in questo Stato. A seguire si trovano Florianopolis e Rio de Janeiro. In quest’ultima città si concentrano ricerche con budget stellari che, in media, superano i 6 milioni di euro. (foto: Villa Ibiza)

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »