Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

I sindacati e i rapporti con il governo

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 dicembre 2017

Anna-Maria-FurlanIl gruppo Forza Italia della Camera dei deputati – rappresentato dai deputati Renato Brunetta, Roberto Occhiuto, Renata Polverini, Pietro Laffranco e Alberto Giorgetti – ha ricevuto a Montecitorio, durante due incontri dedicati, dapprima una delegazione della Cisl formata dalla segretaria generale, Annamaria Furlan, e dal segretario confederale, Gianluigi Petteni, e subito dopo una delegazione della Uil formata dal segretario generale, Carmelo Barbagallo, e dal segretario confederale, Domenico Proietti. ”Quando andremo al governo, nella prossima privamera – ha affermato il capogruppo azzurro Brunetta -, noi ripristineremo un serio e giusto dialogo con le parti sociali, con i corpi intermedi. L’esatto contrario di quello che hanno fatto negli ultimi anni tutti i governi, da Monti in giù. Questa è la nostra cultura, noi vogliamo il confronto vero e costruttivo. Non la negazione delle parti sociali alla Renzi, non la loro strumentalizzazione alla Gentiloni o alla Renzi.Quando torneremo al governo – ha sottolineato ancora Brunetta – verrà cancellata la riforma della Pa, quella della Madia, perché con questa pseudo-riforma la pubblica amministrazione è stata riportata indietro di dieci anni, dando troppo e cattivo potere al sindacato. Producendo disastri nella Pa, azzerando il merito e la trasparenza.
Sulle pensioni – ha concluso il presidente dei deputati di Forza Italia – occorrono approfondimenti: ci sono mestieri e mestieri. Non ci sono algoritmi che hanno la formula magica. Occorre un lavoro attento, responsabile e sostenibile. E sul lavoro, addio al Jobs Act di Renzi, sì al ritorno dei buoni voucher, e torneremo alla Biagi, una Biagi 2.0 o 4.0, riformata e adeguata ai tempi. Una vera riforma del lavoro per il futuro del Paese”.“In questi cinque anni abbiamo più volte richiamato il governo alla responsabilità del dialogo – ha detto Renata Polverini -, dal governo solo porte in faccia. Non hanno mai aperto al dialogo con le opposizioni per avere il nostro contributo in merito ai provvedimenti più delicati su lavoro e pensioni. Hanno deciso sempre e tutto da soli. Il Parlamento dovrebbe servire ad altro, per fortuna questa stagione sta per finire”. (foto fonte: Il Fatto quotidiano)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: