Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 17 dicembre 2017

Merulana: la via che conduce alla Betlemme d’Occidente

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

presepe1Roma L’affezione a Gesù, l’Emmanuele, spinse i cristiani a conservare e riprodurre i luoghi e gli oggetti che ebbero contatto con la sua divino-umanità. Così fu anche per la mangiatoia – in latino praesepe – in cui Maria adagiò il suo figlio: infatti fu portata a Roma, precisamente nella Basilica di Santa Maria Maggiore detta anche Santa Maria ad praesepem. Proprio per questo motivo il papa francescano Nicolò IV commissionò ad Arnolfo di Cambio la raffigurazione della natività per tale luogo che può essere detto giustamente la Betlemme d’Occidente. La strada da percorrere per raggiungere tale luogo santo è via Merulana lungo la quale, significativamente, vi è la Basilica di Sant’Antonio in cui i francescani – in ossequio a ciò che fece nel 1223 san Francesco a Greccio – ogni anno per le feste natalizie allestiscono una grande mostra di presepi e organizzano una serie di incontri e concerti inerenti al Natale. In questo modo vogliono dare a tutti – come scrive Tommaso da Celano del Santo d’Assisi – l’occasione di «fare memoria di quel Bambino che è nato a Betlemme, e in qualche modo intravedere con gli occhi del corpo i disagi in cui si è trovato per la mancanza delle cose necessarie a un neonato; come fu adagiato in una mangiatoia e come giaceva sul fieno tra il bue e l’asinello». Il desiderio è che anche oggi possa accadere come a Greccio, ossia che per «opera della sua grazia che agiva per mezzo del suo santo servo Francesco, il fanciullo Gesù fu risuscitato nei cuori di molti, che l’avevano dimenticato, e fu impresso profondamente nella loro memoria amorosa». (fonte il cattolico.it)(foto: betlemme)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Polo Museale della Calabria: Museo Navigante

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

Capo Colonna - CrotoneGregorio AversaAnche il Polo Museale della Calabria, diretto da Angela Acordon, ha aderito al Museo Navigante che ha la finalità di valorizzare il patrimonio culturale marittimo italiano e che da gennaio 2018, con l’inizio dell’Anno del patrimonio culturale Europeo, salperà, a bordo della goletta Oloferne, e farà rotta dall’Adriatico al Tirreno, con tappe in tutte le regioni costiere, per arrivare infine a Sète (Francia) in occasione della manifestazione Escale à Sète in rappresentanza dei musei italiani.
Il Polo Museale della Calabria è rappresentato dal Museo Archeologico dell’antica Kaulon, diretto da Rossella Agostino e dal Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna – Crotone, diretto da Gregorio Aversa.
Il percorso espositivo – come specifica la dottoressa Agostino – illustra la storia della colonia magno-greca di Kaulonia dall’età di fondazione, ad opera dei crotoniati, fino ad età ellenistico-romana ed ospita anche reperti subacquei tra cui, ancore e resti di colonne lavorate da aree limitrofe all’odierno Museo situato a poca distanza dalla costa nei pressi di Punta Stilo caratterizzata dalla presenza del Faro. L’esposizione presenta per alcuni settori parziali ricostruzioni di edifici abitativi e sacri finalizzate ad una migliore lettura da parte del pubblico. Le Collezioni più importanti sono – come precisa il Goletta Olofernedirettore del Museo -: rocchi di colonne in marmo anche lavorate rinvenute nelle acque antistanti il sito dell’antica città di Kaulonia; Tetto tempio del Colle della Passoliera di età greca caratterizzato da una ricca policromia; Collezione numismatica e fra i “pezzi” più significativi l’attenta studiosa indica: manufatti bronzei, tra cui specchi, elementi di armature ed una interessante iscrizione votiva in lingua achea dall’area del tempio dorico; Mosaico pavimentale policromo con la raffigurazione di drago di età ellenistica dall’abitato.
Il museo è suddiviso in tre sezioni principali dedicate la prima (“Terra”) ai resti dell’insediamento sorto sul promontorio in età romana, la seconda (“Sacro”) al santuario di età greca sviluppatosi sullo stesso luogo e, infine, una terza (“Mare”) destinata ad illustrare le problematiche dell’archeologia subacquea, espone una parte del carico di marmi trasportati dalla nave naufragata presso Punta Scifo e databile al III sec.d.C., oltre ad altre suppellettili rinvenute durante lo scavo del relitto e oggetti prelevati da altri contesti sottomarini. Terrecotte architettoniche, vasi a figure nere, vasetti miniaturistici, bronzetti figurati attestanti la frequentazione del santuario greco e appartenenti al cd. Tesoro di Hera, formano – come afferma il direttore Aversa – le collezioni più importanti. Fra i pezzi di maggior pregio il dott. Aversa indica frammenti in marmo pario appartenenti alla decorazione del grande tempio di ordine dorico di cui, all’interno dell’attiguo Parco Archeologico, si conserva parte del basamento ed una colonna in blocchi tufacei. (foto: capo colonna, goletta oloferne, gregorio aversa)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro Abarico: Presentazione di “Strani frutti” di Alma Daddario

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

strani fruttiRoma Lunedì 18 Dicembre alle ore 18,30 Via dei Sabelli 116 (San Lorenzo) Presentazione di “Strani frutti” di Alma Daddario. Letture a cura di Edoardo Siravo, Arianna Ninchi, Gabriella Casali, Silvia Siravo. Interviene Cecilia Bernabei. Sarà presente l’Autrice.
“Sembra che con questi racconti Alma Daddario abbia puntato sull’imprevedibilità. Non so se perché sono brevi e frammentati o perché si fermano prima di svilupparsi, i racconti di Strani frutti sembrano divertirsi a saltare dallo stile diaristico a quello fantastico, dalla cronaca al noir più tradizionale… suggerirei al lettore di prendere questo libro come un album di fotografie che lo porterà in luoghi diversi, a conoscere persone diverse: una specie di magico viaggio della memoria e dell’immaginazione” (dalla nota introduttiva di Dacia Maraini).“Vi è una struttura tradizionale che conferisce ai racconti un andamento familiare: è quell’intreccio che il lettore avido sugge con la speranza frenetica di giungere all’usuale lieto fine, che rinfranchi l’animo e getti nella dimensione del possibile. Ecco, questo non è quanto accade nei racconti della Daddario, nei quali all’attesa favolistica si sostituisce l’imprevedibilità, spesso ironica, a volte cinica, della vita reale” (dalla prefazione di Aldo Carotenuto).Edizioni Youcanprint a cura di Lubulab
Alma Daddario vive e lavora a Roma. Collabora con le testate: Elle, Sipario, Orizzonti, Tiscali, La Nuova Ecologia, Global Press, Noi Donne, Free Lance International Press. Ha pubblicato saggi, interviste e racconti, tra questi: Se scrivere potesse dire, Notti e giorni, La nebulosa del caso Moro. Come autrice teatrale è stata insignita del Premio “Stanze Segrete” per Siamo tutti… libertini con la regia di Walter Manfrè, e del Premio “Fondi la Pastora” per Io… Ero. Tra gli altri testi rappresentati figurano: Matilde di Canossa, della fede, della legge, del cuore, Mare Nostrum, Albertine o della gelosia, Le attese. Ha organizzato con Dacia Maraini seminari di scrittura creativa e teatrale presso il Centro Internazionale Alberto Moravia. Fa parte della giuria del Premio Teatrale “Ombra della Sera”, nell’ambito del Festival Internazionale del Teatro Romano di Volterra. È iscritta per meriti letterari alla prestigiosa Accademia dei Sepolti di Volterra. È membro della Consulta Femminile per le Pari Opportunità della Regione Lazio e del CENDIC, il Centro nazionale per la drammaturgia contemporanea. Conduce i salotti letterari dell’Isola del Cinema. Ingresso libero sino ad esaurimento posti. (foto: strani frutti)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Zugspitze: nuova funivia da record per raggiungere la vetta della Germania

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

top of germanyGARMISCH-PARTENKIRCHEN, Germania, /PRNewswire/ Sei anni di lavori tra progettazione e costruzione, talvolta nelle condizioni più impegnative a 3.000 metri sopra il livello del mare, sono stati investiti in questo progetto superlativo e hanno consentito la creazione di un’opera indiscutibilmente impressionante, non solo per la Bayerische Zugspitzbahn Bergbahn AG, ma per l’intera regione dominata dal turismo.Uno dei motivi alla base della sostituzione della vecchia funivia è stato il crescente numero di visitatori dello Zugspitze, circa mezzo milione ogni anno.In futuro, due cabine ad alta capacità, completamente chiuse da vetrate, trasporteranno in vetta fino a 580 passeggeri all’ora, rendendo le code una cosa del passato. Lungo il percorso, attraverseranno il pilone in acciaio per funivie aeree più alto del mondo con i suoi 127 metri, il maggior dislivello complessivo al mondo di 1.945 metri su un tratto e la campata non supportata più lunga del mondo, che misura 3.213 metri. Tre record che i passeggeri potranno sperimentare mentre si godono le vedute panoramiche a 360° del pittoresco lago Eibsee, del Waxensteine e dell’Alpspitze che stuzzicheranno il loro appetito nei confronti delle esperienze montane a venire.I radiatori integrati nelle finestre permettono di godere di una visibilità senza ostacoli anche in caso di maltempo e fino a Monaco di Baviera nelle giornate serene. Entrambe le cabine costituiscono di per sé un’attrazione, con il loro design elegante e sobrio.Una volta raggiunta la vetta più alta della Germania, i visitatori potranno godersi vedute panoramiche a 360° di oltre 400 vette alpine in quattro Paesi diversi e partecipare a una serie di avventure nel corso di tutto l’anno. (top of germany)

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Banche: né angeli né demoni

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

Banca d'Italia“Gentile dottor Consoli, faccio una constatazione agrodolce, perché lei come tanti altri suoi colleghi auditi ha dato una rappresentazione ‘rose e fiori’ della situazione della sua banca, mettendo in forte dissonanza l’atteggiamento di Banca d’Italia. Questo suo atteggiamento è comune a molti auditi, da Etruria a Ferrara alle banche marchigiane e così via, qui sembra che le banche poi collassate siano state tutte angeli con qualche piccolo peccato e che il demone di volta in volta sia la Banca d’Italia, il policy maker o il legislatore. Io direi: né angeli né demoni”. Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo in Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario, durante l’audizione di Vincenzo Consoli, ex amministratore delegato di Veneto Banca.“Il discrimine è stato quel novembre del 2014, prima era un’era dentro cui banche come la sua, Vicenza, Etruria, e le altre, erano considerate dei gioielli. Mi chiedo: possibile che in pochissimi anni siano diventate spazzatura? Comincio ad avere dei dubbi.
Dopo quel 2014 si cambia regime, entra l’Europa, e l’esito è un disastro. Tutti perdono: perdono i territori, gli amministratori, i risparmiatori, gli investitori, i contribuenti italiani, perde l’intero sistema bancario italiano, e perdono anche Bankitalia e Consob. Mi chiedo: è possibile che sia successo tutto questo per un cambio di regime? Forse qualche mea culpa dobbiamo farlo tutti.
Soprattutto il governo Renzi che, tra il decreto di trasformazione delle banche popolari in Spa, il recepimento improvvido della direttiva sul bail-in, i decreti con cui sono state fatte fallire le quattro banche (Carife, Banca Marche, Etruria e Carichieti), quello con cui è stata “salvata” Mps fino al salvataggio delle due banche venete (Banca popolare di Vicenza e Veneto Banca), tutti fatti in fretta, in maniera confusa, con conflitti di interessi evidenti e rischio di insider trading, ha distrutto la credibilità del sistema bancario italiano e ha messo sul lastrico mezzo milione di famiglie”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I giovani sono una risorsa

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

regione piemonteTorino. Si è concluso il processo di confronto con gli amministratori locali piemontesi e le realtà associative sul nuovo disegno di legge regionale sulle Politiche Giovanili. Oggi a Torino l’assessora Monica Cerutti ha incontrato sindaci, assessori, consiglieri, rappresentanti dei centri di aggregazione giovanile, associazioni,giovanili: «Anche per quella che sarà la nuova legge sulle Politiche Giovanili in Piemonte abbiamo voluto adottare una modalità partecipata, incontrando oltre 200 amministratori locali di tutte le province della regione. Ciò è avvenuto dopo che abbiamo realizzato giovani» – ha dichiarato l’assessora.«Sono molte le riflessioni che ci sono state sottoposte e che abbiamo accolto elaborando la bozza finale del disegno di legge regionale. Ci è stato chiesto di valorizzare le realtà aggregative utili a coinvolgere i giovani nella vita delle comunità locali; creare un registro delle associazioni giovanili; affrontare il tema della mobilità, non solo quella internazionale, che è fondamentale per i nostri ragazzi e ragazze; potenziare la funzione degli Informagiovani; aprire una riflessione sulla fascia di età della popolazione destinataria del provvedimento; agire sul tema dell’inclusione, integrazione e sensibilizzazione alla socialità e al contrasto dei pregiudizi contro ogni discriminazione; pensare al tema del lavoro giovanile anche immaginando il potenziamento di strutture come i co-working; chiarire i criteri di selezione dei rappresentanti che devono essere coinvolti nell’organismo regionale di coordinamento delle politiche giovanili» – ha continuato Monica Cerutti, assessora alle Politiche Giovanili della Regione Piemonte.«Le politiche giovanili sono anche luoghi. Come Regione Piemonte abbiamo avviato e completato un primo censimento dei 60 centri di aggregazione giovanili presenti sul territorio piemontese con lo scopo di ricostruire una mappa delle realtà giovanili sul territorio. Abbiamo anche invitato i Comuni a rispondere ad un primo bando di sostegno alle loro progettualità che già realizzano i contenuti del disegno di legge, vale a dire azioni volte a diffondere e favorire la partecipazione giovanile e il protagonismo attraverso la cittadinanza attiva. I Comuni finanziati sono 54 per un totale di 183.000. Le provincie più rappresentate sono Torino con 26 Comuni, Cuneo e Alessandria con 9. Ma tutte le province hanno risposto, con un risultato assolutamente positivo» – ha proseguito Monica Cerutti, assessora alle Politiche Giovanili della Regione Piemonte.«Dobbiamo partire da un concetto che deve essere chiaro a tutti noi che operiamo nelle istituzioni a favore dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze: i giovani sono una risorsa, non un problema da affrontare» – ha concluso Monica Cerutti, assessora alle Politiche Giovanili della Regione Piemonte.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Un’altra tegola urbanistica a 5 stelle per il Comune

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

campidoglioRoma “Il Tar del Lazio ha condannato il Campidoglio al risarcimento di 4,6 milioni di euro per aver bloccato il cantiere dell’ex Uci Cinema Marconi. I giudici hanno giudicato illecita la decisione presa dall’amministrazione Raggi di bloccare nuovamente il cantiere per fare verifiche che, secondo il Tribunale, erano già state effettuate. Sull’argomento, sollecitato anche da altri consiglieri ho dato mandato agli uffici di calendarizzare una seduta della commissione trasparenza.Tengo a sottolineare che le nuove costruzioni da realizzare a cura della società Zeis del gruppo Salini furono concepite sulla base del piano casa varato dall’ex giunta Polverini e che fu proprio l’ assessore Caudo nel 2015 a far controllare dal dipartimento urbanistica la correttezza dell’iter che stava portando all’edificazione del nuovo piano di zona. Non si capisce pertanto chi e su quali basi abbia ritenuto necessario avviare nuovi accertamenti. I nuovi edifici residenziali dovrebbero pertanto sorgere nell’area che ospitava il’ex Consozio agrario, su cui fu realizzato un centro polifunzionale comprendente la multisala di Uci Cinema, diversi esercizi commerciali, una struttura sanitaria e la Città del Gusto.
Dopo i 328 milioni di risarcimento chiesti dalla società Alfiere per il blocco delle Torri dell’Eur ora altri 4,6 chiesti dalla Zeis srl del gruppo Salini. Anziché ottenere servizi per il quartiere ora il comune rischia di rimetterci un bel po’ di soldi. Un altro danno erariale di cui la giunta Raggi e i cinque stelle dovranno rispondere.” Così in una nota il consigliere del Pd capitolino Marco Palumbo.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio e Fondazione Telethon insieme per la ricerca scientifica

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

campidoglioRoma Capitale e Fondazione Telethon insieme per la ricerca scientifica per la cura delle malattie genetiche rare. È stato sottoscritto in Campidoglio dalla Sindaca Virginia Raggi e dal Direttore Generale di Fondazione Telethon Francesca Pasinelli un protocollo di intesa, della durata triennale, che impegna l’Amministrazione capitolina a collaborare nella raccolta fondi per il finanziamento delle attività di Fondazione Telethon. L’accordo prevede la sensibilizzazione e il coinvolgimento dei dipendenti capitolini attraverso una raccolta interna. Inoltre, in occasione di grandi eventi promossi da Roma Capitale, Fondazione Telethon potrà realizzare iniziative finalizzate alla sensibilizzazione sul tema della ricerca scientifica, alla comunicazione delle attività svolte e alla raccolta fondi. La collaborazione sarà estesa anche ai soggetti o alle società a partecipazione capitolina.“Roma Capitale affiancherà le iniziative di promozione delle azioni di Fondazione Telethon, con una partecipazione attiva. Fondazione Telethon rappresenta da anni un punto di riferimento e un’eccellenza per la ricerca medico-scientifica, in particolar modo investendo risorse in progetti per la cura di malattie genetiche rare. Una realtà consolidata e che ha già prodotto risultati importanti, dando speranza a tante famiglie”, dichiara Raggi.“Ringraziamo le Istituzioni di Roma Capitale per il loro supporto alla missione di Fondazione Telethon nella ricerca di cure e terapie per le persone che vivono con una malattia genetica rara e per le loro famiglie – ha dichiarato il Direttore Generale di Fondazione Telethon Francesca Pasinelli – Attraverso questo protocollo d’intesa, l’Amministrazione Comunale ha dimostrato la sua grande sensibilità, contribuendo in maniera importante al coinvolgimento dei cittadini romani nel sostegno alla ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Ivrea: Sacra rappresentazione medievale della Natività di Gesù

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

Sacra_Rappresentazione_Natività_IvreaIvrea Sabato 24 dicembre ad Ivrea è in programma seconda edizione della Sacra rappresentazione medievale della Natività di Gesù, sotto la direzione artistica del poliedrico attore canavesano Davide Mindo. L’evento è patrocinato dalla Diocesi e dalla Città di Ivrea, dalla Regione, dalla Presidenza del Consiglio Regionale del Piemonte, dalla Città Metropolitana di Torino, dall’Associazione europea delle Vie Francigene e dall’Atl “Turismo Torino e provincia”. La manifestazione natalizia costituisce il preludio alla terza edizione della Sacra rappresentazione medievale della Passione di Cristo, che si terrà ad Ivrea sabato 24 marzo 2018, con importanti novità rispetto alle due precedenti edizioni.
All’iniziativa del 24 dicembre collaborano numerose realtà e associazioni del territorio, unite nell’intento di riprendere una tradizione ben radicata a Ivrea già a partire dall’anno Mille, testimoniata da alcuni documenti conservati nella biblioteca capitolare che attestano come la città di Yporegia potesse vantare un primato in ambito regionale in materia di sacre rappresentazioni. L’evento della Sacra_Rappresentazione_Natività_Ivrea1notte di Natale a Ivrea è il completamento naturale di un progetto di riscoperta delle sacre rappresentazioni medievali della Natività e della Passione di Gesù, riprese dall’associazione “Il Diamante” a partire dal 2016, con la collaborazione della Via Francigena di Sigerico, del gruppo storico del Canavese “IJ Ruset”, del gruppo “Il Mastio”, della Compagnia dell’Unicorno e della compagnia teatrale dello Scorpione.
La novità dell’edizione 2017, in coincidenza con l’inizio della settimana di Novena del Natale, è l’appuntamento storico-culturale previsto di sabato 16 dicembre alle 21 nella sala Santa Marta, con la partecipazione del Coro della Cattedrale diretto da Paolo Bersano e del Coro Cai “La Serra” diretto da Ottorino Zilioli. I cori accompagneranno i relatori Silvio Ricciardone, Michele Zaio, Paolo Bersano, Fabrizio Dassano, Andrea Plichero e la giovanissima Martina Gueli, i quali affronteranno il tema della rappresentazione della Natività nel Canavese, con riferimenti allo scriptorium di Warmondo.
Domenica 24 dicembre a partire dalle 23,30 in piazza Duomo verrà proposto il quadro vivente della Sacra Famiglia, verso il quale convergeranno a piccoli gruppetti i figuranti in costumi medievali, provenienti dai diversi punti della piazza, ciascuno portando con sé una candela accesa. Intorno alle 23,45 l’evento vivrà il momento clou con la nascita del Bambin Gesù. A mezzanotte in punto il Vescovo di Ivrea, monsignor Edoardo Cerrato, celebrerà la Messa di Natale in Duomo.Gli eporediesi sono invitati a raggiungere il Duomo con una candela accesa, un simbolico punto in comune tra i figuranti medievali e i cittadini della Ivrea del XXI secolo, che punta a coinvolgere il pubblico nella manifestazione. (foto: Sacra_Rappresentazione_Natività_Ivrea)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo presidente Unioncamere del Veneto

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

mario pozzaVerona. Il Consiglio di Unioncamere del Veneto, ha nominato per acclamazione Mario Pozza, Presidente della Camera di Commercio di Treviso Belluno, nuovo Presidente dell’Unione regionale per il prossimo biennio. L’insediamento di Pozza è avvenuto nell’ambito della cerimonia del «Premio Marco Polo», riconoscimento consegnato quest’anno a 12 imprese per il contributo allo sviluppo dell’interscambio veneto. Il Consiglio di Unioncamere del Veneto ha ringraziato il Presidente uscente, Giuseppe Fedalto, per l’impegno profuso nel suo mandato, sviluppato nella delicata fase di riforma del Sistema camerale italiano. Espressioni di apprezzamento e ringraziamenti sono stati rivolti anche al dottor Gian Angelo Bellati, Segretario Generale dell’Unione, che il 22 dicembre 2017 concluderà l’incarico.Dalla costituzione di Unioncamere del Veneto, avvenuta il 25 gennaio 1965, Mario Pozza, Presidente della Camera di Commercio di Treviso-Belluno, è il 13esimo Presidente e succede a Giuseppe Fedalto, Presidente della Camera di Commercio di Venezia-Rovigo Delta-Lagunare, che ricopriva l’incarico dal dicembre 2015. Come previsto dallo Statuto approvato nel maggio 2011 dall’Assemblea di Unioncamere del Veneto, la durata del mandato sarà biennale. (foto: mario pozza)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I consumatori italiani tra i meno protetti d’Europa

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

europaLe politiche di governo adottate in questa legislatura a protezione e tutela dei consumatori sono state scarse e poco incisive. Inesistente o ridotta la protezione dalle frodi bancarie, la continua violazione del rispetto della privacy, la mancata riforma della class action, l’assenza di politiche di sostegno per le famiglie indebitate incapienti sono le più evidenti problematiche irrisolte. Anche sul versante dei fondi antitrust, che la legge 388 del 2000 aveva individuato quale strumento per sostenere le iniziative a favore dei consumatori, dobbiamo registrare un deciso peggioramento nel ritardo e nella mancata assegnazione di quelle risorse. Mentre le associazioni dei consumatori hanno richiesto al Presidente del Consiglio un incontro il 23 novembre e tutt’ora lo attendono, Il Ministro Calenda ha trasmesso solo pochi giorni fa la richiesta di una modesta cifra (10 milioni di euro) a fronte dei 147 milioni sanzionati dall’Antitrust nel 2016. Somma che corre il grave rischio di non essere assegnata per i numerosi adempimenti da espletare tra i quali il parere delle competenti commissioni parlamentari.Il Governo con questi ritardi e utilizzo limitato dei fondi per i cittadini consumatori e utenti (si pensi che ben 23 milioni vengono utilizzati per il fondo di garanzia delle PMI! che con tutto rispetto altro sono rispetto a essere consumatori!) in questo modo depotenzia le iniziative pro-consumatori e elimina le loro Associazioni dal panorama degli interlocutori di istituzioni e aziende quando dovrebbero esserne il referente principale.L’On. Daniele Capezzone ha promosso un’interrogazione parlamentare al Ministro dello Sviluppo Economico per capire il motivo di questa decisione, dimostratosi sensibile anche stavolta nei confronti dei consumatori.
Il ruolo svolto dalle Associazioni dei consumatori è determinante soprattutto per la protezione dei contraenti deboli, per garantire correttezza ed equilibrio dei mercati e nel rendere i consumatori consapevoli delle proprie scelte. Ogni anno una quota (sempre più ridotta) delle entrate dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato derivanti dalle sanzioni comminate alle aziende per pratiche commerciali scorrette, molte delle quali emesse proprio a seguito degli esposti e delle segnalazioni delle associazioni dei consumatori, andrebbe destinata dal Ministero dello sviluppo economico per finanziare, tra le altre iniziative, progetti a bando cui partecipano le associazioni stesse.
La tutela del consumatore, per quanto non lo sia stato finora, è la vera essenza dello stare a fianco del cittadino, ed è politicamente molto più rilevante di quanto il legislatore o il Governo si siano mai resi conto.Pertanto è allarmante che in questa legislatura non si sia potenziata la parte normativa dedicata al consumatore e alle sue associazioni, lasciandoli fronteggiare con le sole armi, a volte spuntate, delle Authorities di settore, le anomalie e scorrettezze perpetrate da banche e imprese.
Rete Consumatori Italia condanna le scelte adottate di riduzione dei fondi Antitrust per sostenere i consumatori e l’assenza di una politica più decisa a loro tutela. RCI metterà a disposizione di tutte le forze politiche un memorandum di impegni da assumere a tutela dei cittadini italiani consumatori e utenti.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le spose di Costantino

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

costantino-della-gherardescaMilano Martedì 19 dicembre Ore 14.00 Sala dell’Incantesimo Hotel Château Monfort Corso Concordia,1, Conferenza stampa per la presentazione di Le spose di Costantino un programma di Cristiano Rinaldi, Costantino della Gherardesca, Flavio De Giovanni,Magda Geronimo, Veronica Rossi e Federico Albanese
Conduce Costantino della Gherardesca
E’ il nuovo docu-reality di Rai2:quattro spose, quattro viaggi di nozze verso mete insolite,la vita di coppia in quattro diversi Paesi.Perché ‘il grande giorno’ è arrivato anche per Costantino della Gheradesca.Interverranno:
Andrea Fabiano – Direttore Rai2
Fabio Di Iorio – Vice Direttore Rai2
Costantino della Gherardesca, Elisabetta Canalis, Paola Ferrari, Eleonora Giorgi, Valeria Marini (foto: costantino-della-gherardesca)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brescia, Mantova. Collettore del Garda: La Lombardia non deve firmare l’intesa

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

santa_giulia_brescia_010_choistro_san_salvatoreBrescia. Con una lettera inviata all’assessore regionale all’ambiente Claudia Terzi e al presidente Maroni, i consiglieri regionali del M5S Lombardia Giampietro Maccabiani e Andrea Fiasconaro chiedono che la regione Lombardia il prossimo 20 dicembre non firmi l’Intesa con la regione Veneto e il ministero dell’ambiente per l’avvio delle procedure di progettazione del collettore del Garda, che ad oggi prevede un progetto di massima che porterebbe i reflui fognari della sponda bresciana del lago di Garda al depuratore di Visano “Il progetto in discussione ormai da anni è inutile e costoso. Se davvero siamo in emergenza non si comprende come l’unica alternativa presa in considerazione da tutta la politica (regione e Stato) e dagli enti gestori sia un progetto megalomane che nella migliore delle ipotesi, in uno slancio di ottimismo, sarà operativo fra 10 anni. Il costo stimato per questa opera dannosa che porterebbe i reflui fognari di oltre 200.000 persone per un tratto di 30 km in un paese bresciano di 2000 persone è di oltre 220 milioni di euro. La politica sa solo spostare i problemi verso i più deboli e assicurare i maggiori guadagni possibili verso gli amici. La tubazione di oltre 30 km rappresenta un rischio ambientale inaccettabile per tutta la zona che rappresenta”, spiega Maccabiani.Per Andrea Fiasconaro, “a subirne le conseguenze sarà il fiume Chiese, che vedrà sversato tutto il depurato dal depuratore di Visano. Il Chiese è un fiume a carattere torrentizio che in estate spesso è in secca, proprio quando l’attività del depuratore dovrebbe essere massima per il grande afflusso di turisti sul lago: che qualità di acque avremo? Le spese le faranno i comuni, soprattutto mantovani, che seguono il corso del fiume e tutta l’agricoltura”.”La soluzione alternativa esiste ed è più rapida, meno costosa e più rispettosa dell’ambiente: sistemazione del collettamento dei comuni rivieraschi bresciani, separazione efficiente delle acque bianche e nere, costruzione in loco di 2 o 3 depuratori decisamente più piccoli di quello in programma senza il bisogno di trasporto ad elevate distanze dei reflui. Questo deve pensare e attuare una politica che metta al primo posto il rispetto dei cittadini e dell’ambiente.
Per questo chiediamo all’assessore Terzi e a Maroni di non firmare quella intesa e di farsi promotori di ipotesi alternative ad una opera priva di ogni logica funzionale e dai costi esorbitanti”, concludono i consiglieri regionali.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

M5S Lombardia: Fallita la fusione di BEA e CEM, grande vittoria del movimento

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

regione lombardia“E’ finalmente fallito il malsano progetto del Partito Democratico di fondere due società pubbliche Bea, che gestisce il forno inceneritore Desio e Cem, che fa la raccolta differenziata nel Vimercatese e in parte del Milanese. L’operazione aveva un solo obiettivo: salvare il vecchio forno inceneritore di Desio, garantendogli un flusso continuativo di rifiuti da bruciare proveniente dai comuni della Brianza est e della Martesana, bloccando di fatto le politiche virtuose nella gestione dei rifiuti di Cem”, così Gianmarco Corbetta, consigliere regionale del M5S Lombardia annunciando che ieri sera l’Assemblea dei Soci di Cem ha deciso ufficialmente di abbandonare il progetto di fusione Bea-Cem.
“Per farlo capire alle amministrazioni comunali piddine socie di Cem,” – continua il consigliere – “ci sono voluti tre lunghi anni, fatti di battaglie nei consigli comunali, appelli pubblici a mezzo stampa, lettere inviate ai sindaci, interrogazioni, e, non ultimo, un enorme e preziosissimo lavoro diplomatico del nostro sindaco di Vimercate, Francesco Sartini, all’interno dell’Assemblea dei Soci di Cem”.
Francesco Sartini aggiunge: “non abbiamo mai mollato la presa, usando tutti gli strumenti a nostra disposizione per convincere i colleghi sindaci dell’assurdità di un progetto che nulla di buono avrebbe portato ai cittadini che amministrano. E’ davvero una grandissima vittoria del MoVimento 5 Stelle che grazie alla sua caparbietà e con la sola forza delle sue idee, è riuscito a sventare uno sciagurato progetto piddino che ormai sembrava cosa fatta”.
Corbetta conclude: “E’ finito il tempo degli inceneritori, i rifiuti devono percorrere la strada virtuosa della raccolta differenziata spinta, della tariffa puntuale e della riduzione dei costi di gestione. Lo capisce anche un bambino di cinque anni che incenerire e fare la differenziata spinta sono due azioni opposte e grazie al M5S si è scelta la strategia più virtuosa e sostenibile”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Banca Etruria e le fake news

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

banca d'itaa“Prima fake news: non è vero che Banca Etruria è stata commissariata dal governo Renzi. Il commissariamento è stato chiesto da Bankitalia che ne ha la competenza e il governo, per atto dovuto, si è limitato a ratificare a ratificare la richiesta. Seconda fake news: non è vero che il governo Renzi ha tutelato i risparmiatori truffati. Con il decreto salva banche l’esecutivo ha scudato gli amministratori delle banche fallite impedendo ai risparmiatori di potersi rivalere su di loro se non attraverso un arbitro, con arbitri nominati dal governo.” È quanto scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni che continua: “La tenuta della Boschi che continua a sostenere cose non vere mi stupisce ma su una cosa sono d’accordo con lei: il caso di Banca Etruria non è “il” caso delle banche italiane e neanche l’emblema della commistione tra sinistra e banche italiane (pensiamo a MPS) ma questo non toglie che c’è un enorme conflitto di interessi di questi governi col sistema bancario, che è costato agli italiani miliardi e miliardi di euro e rispetto al quale pretendiamo chiarezza immediata.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bloccata la riforma delle camere di commercio

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

corte costituzionaleCon sentenza n.261 del 13 dicembre 2017 la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo l’articolo 3, comma 4, del Dlsg 219 del 2016, con il quale si imponeva la riorganizzazione del sistema camerale, con la soppressione delle camere di commercio interessate dal processo di riordino e razionalizzazione.
La Corte ha motivato l’illegittimità costituzionale, specificando che il processo di riordino deve essere adottato, dopo una vera e propria intesa con la Conferenza Stato – Regioni, una intesa “contraddistinta da una procedura che consenta lo svolgimento di genuine trattative e garantisca un reale coinvolgimento delle autonomie”.Secondo la Corte, le autonomie vanno coinvolte, perché le competenze svolte dalla camere di commercio non sono tutte esclusive dello Stato, ma diverse sono da considerarsi concorrenziali ed altre esclusive delle regioni.Una sentenza preannunciata dall’USB nel comunicato del 13 gennaio 2016, quando accoglievamo con favore l’impugnazione del decreto da parte della regione Toscana, che aveva raccolto il nostro invito a ricorrere alla Consulta.Una bella e sonora sconfitta per il Ministro Calenda ed Unioncamere, che saranno giustamente costretti a dialogare con le autonomie e a rivedere gli accorpamenti delle camere di commercio, contenuti nel decreto.Una bella e sonora sconfitta per CGIL CISL e UIL che avevano firmato e condiviso il processo di riordino, mettendo a rischio migliaia di posti di lavoro.Un successo per USB, unica organizzazione sindacale che non aveva firmato e condiviso la riforma del sistema camerale.Chiederemo immediatamente un incontro con Unioncamere per per pretendere le modifiche al decreto e per arrestare gli effetti disastrosi che sta producendo.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

P&G Appoints Joseph Jimenez of Novartis to Board of Directors

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

Joseph JimenezThe Procter & Gamble Company (NYSE:PG) today announced that it has appointed Joseph Jimenez, Chief Executive Officer of Novartis AG, to its Board of Directors, effective March 1, 2018.
Mr. Jimenez has served as Chief Executive Officer of Novartis since 2010, managing the company’s diversified healthcare portfolio of leading businesses in innovative pharmaceuticals, eye care, generics, consumer health, vaccines, and diagnostics. During his tenure, Mr. Jimenez focused on leading global businesses, while divesting non-core divisions. He helped reshape Novartis through a series of complex transactions worth more than $30 billion in 2015 and put a new operating model in place that allowed Novartis to be more efficient, sustain its investments in research and development, and focus resources on customers.“Joe has a distinguished track record of success in healthcare, consumer products and international businesses,” said David S. Taylor, P&G’s Chairman, President and Chief Executive Officer. “We will deeply benefit from Joe’s experience, expertise and leadership as we continue to transform P&G.”
“We are fortunate to be able to add Joe Jimenez, a highly experienced and accomplished leader in the consumer products industry, to our Board,” said Jim McNerney, P&G’s Lead Director. “We appreciate the input we have received from shareholders as we continue to refresh our Board.”“I’m honored to be appointed to the Board of Directors. P&G is one of the most respected companies, recognized for its exemplary consumer focus. I look forward to being part of a strong team contributing to this great company’s transformation and future success,” said Mr. Jimenez.Mr. Jimenez currently serves on the Board of General Motors Company, and has previously served on the Boards of the Colgate-Palmolive Company, Speedel HLDG AG, Blue Nile Inc., and ASTRAZENECA PLC. (photo: Joseph Jimenez)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

TCF Bank Completes Acquisition of Rubicon Mortgage Advisors

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

Brian_CallTCF National Bank (TCF Bank), a subsidiary of TCF Financial Corporation (TCF) (NYSE: TCF), today announced that it has completed its previously announced transaction to acquire Rubicon Mortgage Advisors, LLC (Rubicon), a residential mortgage lender with offices in Minnesota and North Dakota. Financial terms of the agreement were not disclosed. In conjunction with the closing, TCF Bank will begin marketing its residential first mortgage program as TCF Home Loans in the consumer market. TCF Home Loans will provide high quality residential mortgage lending solutions to customers across TCF Bank’s retail banking footprint, and the additional market of North Dakota. The combined team of mortgage professionals under TCF Home Loans will be led by Brian Call, who was named managing director of the business and previously served as president of Rubicon.
“We are excited to welcome the Rubicon team to TCF Bank and introduce the additional scale and capabilities they bring to our newly formed TCF Home Loans business,” said Michael S. Jones, executive vice president, Consumer Banking. “Our focus in retail banking continues to be on providing our customers with the products, expertise and service to help them in every stage of their financial life. As TCF Home Loans, we look forward to broadening the products and services we offer and putting our deep expertise and mortgage industry relationships to work on behalf of customers and consumers.”
Founded in 2006, Rubicon quickly earned a solid reputation for its deep industry knowledge and strong mortgage industry relationships. In addition to founding Rubicon and leading the company, Brian Call served as president of the Minnesota Mortgage Association in 2016 and was a member of its board of directors. He was also named one of the country’s “Most Influential Mortgage Professionals” by the National Mortgage Professional Magazine. (photo: Brian Call)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

TA Truck Service Commercial Tire Network Provides Easy Access to Tire Expertise

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

TA Truck ServicThe TA Truck Service Commercial Tire Network announced today a new service to connect truck owners and operators directly to a tire expert.“Our commercial tire sales team has decades of combined tire industry knowledge,” said Barry Richards, TravelCenter’s President and Chief Operating Officer. “Tires are the second largest expense a truck operator faces. This is the quickest way to provide access to our team’s knowledge and insight on ways to gain cost efficiencies with tire choices.”Professional drivers and fleet support managers can call 800-311-1092 between 7:00 am and 11:00 pm seven days a week and reach a tire expert ready to discuss the right tire for the intended application, how to evaluate tire wear, maintenance tips or any other tire related questions.
TA Truck Service, Commercial Tire Network, OnSITE and RoadSquad provide customers with a single source, nationwide solution for tires, quality parts, maintenance and repair services without limitation to where or when the service is performed. TA Truck Service facilities are located at TA and Petro Stopping Centers full service facilities, with the largest 24/7/365 amenities offering in the industry.
The TA Truck Service network includes 244 truck service facilities, the commercial tire network, 1,090 repair bays, nearly 3,000 technicians, a fleet of more than 600 RoadSquad service trucks, more than 2,000 third party provider service trucks and more than 100 OnSite™ mobile maintenance vehicles. TA Truck Service technicians are distinguished with more than 2,000 ASE certifications. TA Truck Service is a division of TravelCenters of America LLC, which offers diesel and gasoline fueling, restaurants, truck repair facilities, convenience stores and other services in 43 states and in Canada. For more information about TA and TA Truck Service, please visit http://www.ta-petro.com. (photo: TA Truck Servic)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FPT Software and Airbus Ink a Letter of Intent to Cooperate in Aviation Technology

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

Truong Gia BinhFPT Software and Airbus have signed a Letter of Intent (LoI) in looking the opportunities to develop aviation technology related to Airbus’s Skywise, a recently launched aviation data platform. According to the LoI, FPT Software, in short term, will look to create a pool of up to 500 developers and train these software talents of how to utilize Skywise in developing solutions to improve business efficiency in the aviation industry. The training courses about Skywise platform will then be expanded for Airbus’s customers and Skywise users. Furthermore, FPT Software is ambitioning to be one of the strategic partner of Airbus in consulting, developing applications as well as acting as technical support and helpdesk division regarding services and applications related to Skywise Platform. The cooperation between FPT Software and Airbus will also invest topics such as provision of API for third parties to develop applications on Skywise; migration of applications onto Skywise and maintenance of Skywise applications. The two companies also agree to investigate how FPT Software can help for developing technology services and solutions for Airbus in the following areas: Innovative Application Development, Predictive maintenance applications, Cloud, Data analysis, Micro services/API design and development from existing components.Airbus launched Skywise in June 2017. This platform gathers aviation data from various sources such as work orders; spares consumption; components data; aircraft / fleet configuration; on-board sensor data; and flight schedules into one cloud-based platform, enabling users to access a single point yet gaining deep data insights. In addition, Skywise, with the ability to interpret large set of fleet and flight operations data, can help airlines to improve business efficiency by reducing flight disruptions; decreasing maintenance cost through predictive maintenance; optimizing flight operations; transforming cabin and ground operations; making faster decisions to cope with unexpected events; and optimizing fleet management. Furthermore, Skywise’s secure and open platform empowers other airlines to store, access, manage and analyze selected Airbus data with their own data after the integration process, hence allow them to benchmark data without the need for additional infrastructure investments, revealing the business value of data which has been unutilized.
Mr. Truong Gia Binh, FPT’s Chairman also reaffirmed: “The cooperation agreement with Airbus on Skywise Data Platform has marked a significant milestone of FPT in the journey to become trusted partners of global leading technology corporations in developing and implementing their digital platforms. With strong expertise in aviation industry, we commit to invest resources in order to develop Airbus’s Skywise as well as other aviation technology services and solutions”.FPT Software has years of experience in aviation industry by cooperating with the largest airlines in the United States as well as the flag carrier of Vietnam – Vietnam Airlines. The company’s expertise has been proven by a vast array of projects such as Airlines E-commerce Portal, Frequent Flyer Applications to facilitate the implementation of Customer Loyalty Program, and Navigational Information & Flight Planning Application. Since 2013, FPT Software has been Vietnam Airlines’ strategic partner in providing services and solutions on mobile devices, website development, e-commerce, cloud computing, security, big data, hosting/data center, international and domestic transmission, internet service, ERP, etc.FPT Software also has capabilities and experience of cooperating with technology giants including Amazon Web Services (AWS), GE Predix and Siemens in leveraging as well as implementing partners’ platform so as to bring about disruptive digital solutions helping enterprises change the way they do business. Specifically, FPT Software was one of the earliest AWS’s partners to achieve Managed Service and Migration Competencies in 2015 and 2016, respectively. Since 2016, the company has been GE Predix’s global partner with the most number of Predix certified engineers. More recently, in July 2017, FPT Software has become partner of Siemens in MindSphere IoT Operating System. (photo: Truong Gia Binh)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »