Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 18 dicembre 2017

Presentato alla Stranieri il progetto OPEN LAB: il team che accoglie le diversità

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

progetto OPEN LABPerugia. Costruire un percorso di formazione sulla Lingua Italiana dei Segni; promuovere spazi accessibili all’interno dell’Ateneo, divulgare le attività della Commissione per la disabilità e DSA in tutte le scuole del territorio. Sono questi, in estrema sintesi, alcuni degli obiettivi che si prefigge il progetto “OpenLab”, illustrato nella Sala Goldoni di palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia alla presenza della prorettrice, Giuliana Grego Bolli, della delegata rettorale alla Disabilità e DSA, Monia Andreani, e della docente di Diritto Internazionale, Maura Marchegiani. All’incontro hanno preso parte anche i componenti della Commissione per la disabilità Lauretta Burini, Rita Stoppini, Matteo Palombaro e Valentina Severoni.
“Il compito di un’istituzione che si occupa di formazione – ha puntualizzato la prorettrice Giuliana Grego Bolli – è quello di garantire accesso non solo ai servizi, ma anche al percorso formativo a tutti gli studenti. Credo che, al di là della formazione scolastica, la civiltà di un Paese, o di un popolo, si misuri proprio attraverso l’attenzione che viene dedicata alla disabilità in un’ottica multiculturale e di condivisione”.
“Bisogna costruire una cittadinanza universitaria – ha sottolineato Monia Andreani – che sia inclusiva per tutti e per tutte le diversità e basata su percorsi d’interazione tra persone e processi che non siano standardizzati, ma che si costruiscano nel tempo. OpenLab – ha spiegato– è un progetto aperto e in continua evoluzione, orientato verso i bisogni degli studenti. Non si tratta di un ufficio, ma di un team che li accompagna in tutta la carriera universitaria – ha precisato – partendo dall’orientamento fino alla laurea, con l’obiettivo di fornire specifiche tipologie di sostegno, necessarie per svolgere con profitto il proprio corso di studi. Il team, attraverso i suoi servizi, e grazie alla collaborazione di tutte le Aree dell’Ateneo, permette agli studenti di avere un’organizzazione dello studio tale da metterli in condizioni di poter dimostrare al meglio le proprie competenze”.

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il M5S e il suo “male oscuro”

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

luigi di maioNon trascorre giorno che i media non provino “piacere” a raccontare la cosiddetta debacle del movimento e a volerci dimostrare che quel 25% preso alle politiche dello scorso febbraio è stato un exploit difficilmente ripetibile e già lo danno intorno al 18-22% per le prossime scadenze elettorali.
La verità è ben altra. Il vero successo-insuccesso del Movimento lo dobbiamo proprio a quel 25%. Poco è stato per un reale cambiamento del Paese tanto per non trovarsi sotto il fuoco di fila dei denigratori interni ed esterni. Già in tempi non sospetti di “plageria” sostenni che il M5S avrebbe avuto il suo momento magico se gli italiani avessero capito che la parabola berlusconiana doveva concludersi e che la vera rivoluzione sarebbe venuta proprio dal web e dalle piazze di Grillo ma a condizione che avesse raggiunto il 35-40% dei consensi.
Non tutti, ovviamente, gli italiani hanno capito e ci ritroviamo di nuovo con il revival berlusconiano, con le ambiguità del Pd e gli “inciuci” istituzionali d’alto bordo.
Ora uno sbocco è possibile se i due gruppi parlamentari del movimento saranno capaci di “fare, saper fare e far sapere” attraverso i vari canali della comunicazione. Sino a oggi è apparso nell’immaginario collettivo solo un semplice desiderio d’esprimersi ignorando l’importanza d’informare, di far parlare i fatti oltre gli annunci. In pratica sono state sottovalutate le regole della comunicazione a tutto campo. Manca una competenza che non può essere bypassata dall’urgenza attraverso le sole picconate di Grillo e i colpi di spillo di Di Maio. Se vuole riprendere l’iniziativa il movimento deve riprendersi gli spazi che aveva e aprirsi ad altri. (Riccardo Alfonso fidest@gmail.com)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quanto costa una pena senza redenzione?

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

carcereIl settore penale degli adulti risulta ancora legato più a esigenze custodialistiche che riabilitative. Eppure ci sono tutte le premesse che i nostri padri costituenti non sottacerono.
Il discorso fu infatti introdotto nella Costituzione italiana del 1948 (art. 27 terzo comma) asserendo il principio che le pene non possono consistere in un trattamento contrario al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Ma cosa si deve intendere per rieducazione? Riguarda un processo pedagogico e curativo suscettibile di modificare in senso socialmente adeguato il comportamento del soggetto, tale da rendere favorevole la prognosi per un suo reinserimento nella vita sociale. Passiamo, quindi, da una concezione punitiva e difensiva della pena a una essenzialmente rieducativa.
Per i detenuti in attesa di giudizio (di primo grado, appellanti o ricorrenti) l’attività di sostegno è indirizzata a interventi che mirano a preservare i loro interessi umani, culturali e lavorativi. Questo genere di detenuto deve confrontarsi con meccanismi istituzionali che richiedono un suo adattamento alle regole di comportamento.
Nel complesso si può dire che l’osservazione scientifica della personalità che è soggetta a particolari restrizioni può determinare mancanze fisiopsichiche, affettive, educative e sociali che sono state di pregiudizio all’instaurazione di una normale vita di relazione.
Da tutto questo si evince una situazione carceraria italiana poco edificante con un problema carceri da dover seriamente affrontare, tra leggi e leggine, a volte emanate troppo frettolosamente e sull’impeto di populistiche (e neanche tanto) richieste. Si è, invece, fatta lievitare la popolazione carceraria oltre i limiti della vivibilità, riempiendo le carceri di persone che avrebbero avuto bisogno di essere reintegrate socialmente (stranieri e tossicodipendenti) e non invece emarginate in un carcere, portando l’Italia a disattendere almeno tre articoli della Dichiarazione Universale dei diritti Umani delle Nazioni Unite, quattro articoli della Carta dei diritti Fondamentali dell’Unione Europea e 2 articoli della Costituzione italiana.
L’attuazione delle misure alternative, la comprensione della loro importanza, quale strumento indispensabile nell’offrire una risposta concreta al fenomeno della dissocialità, si impone oggi, unitamente ad una ridefinizione e a un ripensamento degli istituti penitenziari, quale motivo principale della logica operativa dell’amministrazione penitenziaria. Si è gradualmente compreso che, se fino ad oggi per i reati più gravi non si sia trovato un valido sostituto alla prigione, per tutta una serie di comportamenti criminali minori occorreva attuare dei sistemi meno inutilmente afflittivi, meno costosi e più utili alla rieducazione del reo. Non dimentichiamo che oggi tra oneri diretti e indiretti ogni detenuto costa 140 euro al giorno e per un trattamento alberghiero, si fa per dire, di pessimo ordine la spesa è del tutto fuori luogo. Occorre una svolta radicale, da subito per non ritrovarci a dover fare i conti con una scuola di violenza e di violenti e che costoro una volta rimessi in libertà non sapranno fare altro che continuare a percorrere la strada sbagliata non certo per il loro demerito ma per il nostro.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Hytera Supports Indonesian Masters 2017

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

grand-hyatt-jakartaJakarta. Hytera, a leading global provider of innovative Professional Mobile Radio (PMR) solutions, as the official radio communication supplier, together with its partner Rakomindo, supported the Indonesian Masters 2017 held from December 14-17 at Royale Jakarta Golf Club with two-way radio communication devices and ensured a successful season-ending flagship event on the Asian Tour.
The event boasts a lucrative purse of US$750,000 and will award winner and runner-up of the game an exemption into higher level tournaments as Open Championship and the World Golf Championships which is to be held in Mexico this year. Adding to the importance of the tournament is the fact that winner of the Indonesian Masters will receive 20 Official World Golf Ranking points (OWGR) which can only be awarded in the leading world-class professional tours.In order to secure the thrilling tournament, Hytera provided a total two-way radio communications solution, which comprised RD988, MD788, and a number of PD408/PD418 handsets to cover the entire Royale Jakarta Golf Club, serving all personnel and officials in different teams as Scoring, Referees, Operation, Security, Beverages, Catering and Volunteers. Merry Kwan, marketing director of OB Golf, the organizer, said, “The seventh edition of the Indonesian Masters has been an outstanding success, thanks to the support of Hytera and its partner Rakomindo. We have witnessed their professionalism during the week through its project delivery, on-site maintenance and technical service. I am looking forward to next cooperation with Hytera in the future.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Natale di Solidarietà

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Camilla di BorboneCarolina e Camilla e Carlo di BorboneMonaco lunedì 19 dicembre, in collaborazione con la Delegazione monegasca del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, Sua Altezza Reale, Principessa Camilla di Borbone delle Due Sicilie, Duchessa di Castro si unirà, in qualità di Ambasciatrice della Fondazione “Les Anges Gardiens de Monaco”, ai volontari dell’associazione per aiutare, come avviene nel corso dell’anno. Proseguono così gli impegni di un Natale all’insegna della solidarietà e del sostegno per i meno fortunati. Ogni lunedì, centinaia di persone (giovani, famiglie e anziani) che vivono per le strade di Nizza, potranno usufruire della distribuzione di ogni genere di necessità, pasti caldi, biscotti, latte, prodotti per l’igiene, fazzoletti, sedie a rotelle e coperte.In questa occasione, grazie al fornitore ufficiale della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie, Stratta 1836, antica pasticceria italiana, verranno donati i panettoni artigianali per le prossime Festività natalizie.La principessa, unitamente al Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie e alle figlie, Maria Carolina, Duchessa di Calabria e di Palermo e Maria Chiara, Duchessa di Noto, non sono voluti mancare ad un altro evento benefico che si è svolto un paio di giorni fa: “Les Enfants de Frankie, sotto l’Alto Patrocinio di S.A.S. il Principe Albert II di Monaco, che ogni anno, grazie all’impegno della Presidente e Fondatrice, Madame Francien Giraudi, promuove un’importate raccolta fondi destinata al supporto dei ragazzi con gravi disabilità e di tutte le famiglie che necessitano di aiuti medici, sociali e umanitari. (foto: Camilla di Borbone)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: La corsa a ostacoli

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

la corsa a ostacoliRoma martedì 19 dicembre alle ore 18:30 in piazza di Pietra 32-Spiriti a Roma verrà presentato il libro “La corsa a ostacoli Cronaca di una legislatura vissuta pericolosamente”. E’ il titolo del libro dell’onorevole Giuseppe Berretta, deputato del Partito Democratico. Oltre all’autore saranno presenti il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, la Ministra per i Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro e la Ministra per la Pubblica Amministrazione Marianna Madia. Modera il dibattito la giornalista de La Repubblica Giovanna Vitale. “In un momento storico in cui il dibattito politico in Italia è troppo spesso condizionato da populismi e personalismi questo libro prova a riportare il dibattito su temi cruciali per lo sviluppo del Paese. La corsa a ostacoli. Cronaca di una legislatura vissuta pericolosamente: è il racconto della recente stagione politica a trazione democratica, di riforme in materia di giustizia, sia in ambito civile che penale. E’ la cronaca delle riforme in tema di lotta alla corruzione, di equo compenso per i liberi professionisti e di mercato del lavoro e di contrasto al caporalato. E’ la cronaca delle riforme in ambito di tutela dei beni culturali, del rimpianto per la mancata riforma della costituzione ma anche del successo di una riforma attesa da anni, quella sulle unioni civili. E’ la cronaca degli interventi per il sostegno del mezzogiorno, di quelli già attuati e di quelli che si potrebbero effettuare nei prossimi anni. Non è una cronaca fredda e distaccata, l’autore arricchisce il racconto dell’esperienza politica e parlamentare con aneddoti personali, considerazioni e pensieri di speranza per il futuro del paese che non deve per forza essere nero come vogliono farci credere”. (foto: la corsa a ostacoli)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alla scoperta di prospettive al di là della semplice tolleranza

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Abu Dhabi Emirati Arabi Uniti, 16 dicembre 2017 (BWNS) — Hoda Mahmoudi, titolare della Cattedra baha’i per la pace nel mondo presso l’Università del Maryland, ha recentemente partecipato con altri cinque studiosi internazionali e vari rappresentanti religiosi a un seminario dedicato all’esame critico del concetto di “tolleranza” nelle società socialmente e religiosamente diverse. Il luogo era l’Istituto della New York University di Abu Dhabi negli Emirati Arabi.Intitolato “Tolleranza negli Emirati Arabi Uniti: storie e riflessioni sulla tolleranza religiosa e il moderno stato-nazionale”, il workshop ha esaminato come e in che modo la tolleranza è presente negli stati moderni e come ciò si riflette nelle esperienze vissute delle minoranze religiose.
«La tradizionale idea di tolleranza non è una soluzione alle questioni sempre più complesse del nostro tempo», ha detto la professoressa Mahmoudi nella sua conferenza. Ella ha sottolineato la necessità di nuove teorie e idee su come la società dovrebbe essere organizzata e come le relazioni interpersonali dovrebbero essere concepite per costruire basi più profonde e più solide per la pace.«La globalizzazione sembra accantonare vecchie istituzioni che non sono più in grado di rispondere a un mondo che cambia rapidamente. Occorre un nuovo paradigma per esaminare le linee che ci dividono e trovare aree comuni di comprensione che ci uniscano», ha spiegato. «Questo approccio consente la condivisione delle caratteristiche comuni tra le società, pur accettando che la modernità possa assumere molteplici forme e modelli di istituzionalizzazione».La professoressa Mahmoudi ha anche discusso la posizione della religione nelle trasformazioni globali in corso. «La teoria della secolarizzazione che era popolare nel discorso accademico occidentale negli anni 1960 e 1970 – l’idea che la religione sarebbe scomparsa con la modernizzazione delle società – è stata respinta. È chiaro che la religione è ancora un elemento centrale della vita di molte persone nella società moderna e che la diversità religiosa è in aumento.«La questione non è semplicemente quale posto abbia la religione nelle sempre più controverse e mutevoli configurazioni istituzionali degli Stati e delle culture nazionali, ma in che modo la religione possa contribuire a costruire e integrare una società globale interconnessa», ha concluso.
Justin Stearns della New York University di Abu Dhabi, che ha partecipato all’organizzazione dell’evento, ha osservato che «il seminario ha riunito rappresentanti di diverse comunità religiose negli Emirati Arabi con gli accademici che studiano il ruolo della religione e della tolleranza religiosa nello stato moderno.«Il workshop è riuscito a fare in modo che queste due comunità distinte avessero una vivace conversazione e chiarissero i vari percorsi storici delle comunità religiose presenti negli Emirati Arabi. Inoltre, gli esempi comparativi che sono stati discussi hanno aiutato a contestualizzare le potenzialità e i limiti del concetto di tolleranza».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il veleno Berlusconi-Salvini

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

salviniInvece di ingegnarsi a parlare al Paese della concretezza dei problemi e di come risolverli – approfondendo l’analisi, fin qui inesistente o nel migliore dei casi superficiale, e dando un po’ di respiro strategico alla proposta programmatica, per ora approssimativa e viziata dal populismo – i leader politici si apprestano ad animare l’ennesima campagna elettorale all’insegna della delegittimazione, che ai tempi del bipolarismo era reciproca e ora è diventata generalizzata, e della demagogia, con la gara a chi la spara più grossa in termini di promesse tanto illusorie quanto irrealizzabili. Insomma, un film già visto, che come sempre finirà con l’alimentare il doppio fenomeno dell’astensionismo e del voto di protesta.
Questa volta, però, un elemento nuovo c’è. Ed è lo scatenarsi di giochi e giochetti tattici sul dopo elezioni. Infatti, al di là dei proclami, tutti sanno bene che nessun partito o schieramento che si presenterà al giudizio degli italiani avrà la maggioranza alle Camere. E dunque, fin d’ora ci si ingegna a delineare scenari, quasi che ciascuno si senta autorizzato ad essere un piccolo Mattarella, suggerendo soluzioni con la stessa facilità con cui gli appassionati di calcio almanaccano la formazione della Nazionale sentendosene allenatori.Il primo a uscire allo scoperto è stato Berlusconi. Ha detto che in caso di empasse è opportuno che il governo Gentiloni rimanga in carica per quella manciata di mesi necessari per tornare al voto. Suscitando la veemente reazione di Salvini, che ovviamente dell’attuale presidente del Consiglio non vuole nemmeno sentir parlare. Dietro questo balletto ci sono però cose più serie, su cui vale la pena di ragionare. L’uscita del Cavaliere, che pure è stata accolta da diversi osservatori come la conferma di una maturità politica che (purtroppo) non aveva quando stava a palazzo Chigi, è strumentale. Nel suo egocentrismo senza limiti – solo Renzi riesce a competere – il padrone di Forza Italia pensa ancora a se stesso come unico possibile salvatore della patria. E siccome spera che in sede europea gli venga restituita la legittimità che gli è stata tolta, senza la quale non può candidarsi ad un ruolo istituzionale, e sa che la sentenza non arriverà in tempo per il voto a marzo, ecco che un ritorno alle urne a giugno o addirittura settembre causa pareggio rappresenterebbe per lui il classico cacio sui maccheroni.Se questi sono i presupposti – e lo sono – ovvio che il capo della Lega sia contrario. Ma questo vi fa capire, cari lettori, quanto sia da un lato fragile e dall’altro strumentale l’intesa tra i due. Anzi, tra i tre, considerato che c’è anche Meloni. Altro che rinascita del centro-destra, questa non è un’alleanza politica ma a mala pena un cartello elettorale, che tutti i partecipanti sono pronti a smontare una volta chiuse le urne. E se per il dopo Berlusconi è per un mini Gentiloni-bis, Salvini si prepara a rendersi disponibile ad un accordo con Grillo. Cercando di trascinare con sé anche Fratelli d’Italia. Magari solo un appoggio esterno, una volta che i 5stelle dovessero avere dal capo dello Stato un mandato esplorativo e tentassero di formare un governo. Certo, bisognerà vedere se la somma dovesse fare 51%. Ma questa è l’unica combinazione post elettorale a cui ci sentiamo di accreditare una potenziale maggioranza, non tanto sulla base dei sondaggi attuali quanto del nostro percepito (e, ci sia concesso un pizzico di immodestia, finora ci abbiamo azzeccato). Difficile ce l’abbiano Pd e Forza Italia, o i 5stelle e quello che starà a sinistra del Pd. Certo, per saperlo dovremo attendere che si formino i gruppi parlamentari, perché solo allora sapremo chi di coloro che risulteranno eletti con il centro-destra nei collegi uninominali starà con Berlusconi, chi con Salvini e chi con Meloni. E solo dopo sarà possibile fare di conto.Tutto questo significa due cose. La prima è che il governo Gentiloni, che non si presenterà dimissionario perché provvederà l’arbitro Mattarella a fischiare la fine della legislatura, è destinato ad avere, a partire da ora, almeno cinque mesi di tempo davanti a sé. Il che significa la possibilità di poter fare ancora molte cose, se si interpreta la prassi del disbrigo degli affari correnti in modo non restrittivo. Sarà bene che il presidente del consiglio e i ministri abbiano piena consapevolezza di questo, per non buttare al vento tempo prezioso.
BerlusconiLa seconda cosa è che la vera alternativa alla sciagurata ipotesi di tornare a votare a giugno o settembre – sciagurata non per le obiezioni sollevate da Salvini, ma perché significherebbe esporre l’Italia ad una pressione speculativa sui mercati del tipo di quella che ci fu nel 2011 – è quella di un governo di larghissime intese, cioè aperto alla disponibilità di tutte le forze parlamentari.
È l’ipotesi fin qui chiamata, impropriamente, “governo del presidente”. Mai etichetta fu più sbagliata, perché capace solo di irritare il capo dello Stato, il cui profilo istituzionale – diversamente dal suo predecessore – non contempla un interventismo ritenuto improprio. Stiamo quindi parlando di un governo che deve avere piena legittimità parlamentare e politica, anche se fosse in qualche misura formato da figure tecniche. Qualcosa di più vicino al governo Dini, nato nel gennaio 1995 e rimasto in carica per 486 giorni, che all’esecutivo Monti, non fosse altro perché nel primo caso era più chiaro il fatto che avesse un mandato temporalmente circoscritto. Meglio dire fin dall’inizio che si vara una soluzione da 12-18 mesi piuttosto che avventurarsi senza bussola né limiti. Cosa dovrebbe fare un governo del genere lo abbiamo già detto e lo ribadiamo: sostenere un minimo la ripresa economica, o quantomeno evitare di soffocarla; cambiare la legge elettorale, nella speranza che gli scienziati che hanno prodotto quella con cui a marzo andremo a votare nel frattempo siano rimasti a casa; convocare un’Assemblea Costituente, da far eleggere in parallelo alle Camere quando si tornerà a votare.Si dirà: ma come è possibile che si riesca a mettere insieme forze politiche che si saranno sanguinosamente azzuffate nella prossima campagna elettorale? Certo l’impresa è ardua, ma non impossibile. Molto dipenderà da Grillo. Se, come qualche suo amico genovese dice a mezza bocca, l’uomo fosse davvero stanco e preoccupato, e soprattutto consapevole che la stagione del vaffa non può protrarsi all’infinito, e decidesse di far indossare ai 5stelle l’inedita veste dei “responsabili”, allora tutto sarebbe più facile. Se invece così non fosse, allora ci dovremo rassegnare al voto estivo dopo quello di fine inverno. E allo spread di nuovo alle stelle. (Enrico Cisnetto direttore http://www.terzarepubblica.it)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La memoria di San Francesco a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

San Francesco in meditazione (Carpineto Romano) - 1Roma martedì 19 dicembre 2017, ore 17.00 Chiesa di S. Francesco a Ripa – Piazza S. Francesco d’Assisi, 88 si parlerà della memoria di San Francesco a Roma Saluto Luigi Recchia, Ministro provinciale dei Frati Minori Interventi: Andrea Celli, Direttore Ufficio giuridico del Vicariato di Roma
Leonardo Nardella, Segretario regionale del MiBACT per il Lazio
Antonio Lampis, Direttore Generale Musei del MiBACT
Pier Giorgio Allegroni, Direttore Agenzia del Demanio Roma Capitale
Fabrizio Parrulli, Comandante del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale
Stefano De Caro, Direttore Generale dell’ICCROM coordinamento

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Corriere della Sera riceve il premio speciale «Giornalisti e Società: la professione giornalistica a servizio dell’uomo»

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

GRUPPO VINCITORI PREMIO NATALE UCSI 2017«Il primo quotidiano italiano riconosce che il bene fa notizia e merita di essere raccontato perché ‘la virtù è assai più contagiosa del vizio, a condizione che sia fatta conoscere’ (Aristotele)». Questa la motivazione che ha portato la giuria della XXIII edizione del Premio giornalistico nazionale “NATALE UCSI 2017”, ad assegnare il Premio Speciale «GIORNALISTI E SOCIETÀ: La professione giornalistica a servizio dell’uomo», attribuito dalla CET-Conferenza Episcopale del Triveneto, al CORRIERE DELLA SERA, per l’iniziativa editoriale settimanale “Buone Notizie – L’impresa del bene”, che racconta storie e inchieste dell’Italia positiva.Il rito di premiazione è proseguito con l’assegnazione dei PREMI PRINCIPALI:
1)Premio Ucsi – Fondazione Cattolica alla STAMPA alla giornalista Simonetta Venturin, direttrice del settimanale diocesano Il Popolo, per lo speciale “Oltre e nonostante la crisi: quattro storie da applauso” (Aziende del territorio che hanno avuto successo in anni difficili) che racconta «quattro storie positive in un contesto generale che invita al pessimismo. Creatività, ingegno, lavoro, collaborazione dei distretti produttivi mostrano che la crisi può essere anche un’opportunità», recita la motivazione.Per la stessa sezione di concorso hanno ricevuto una menzione speciale la veronese Adriana Vallisari, per l’articolo “Sulle strade un canto pieno di speranza”, coraggioso reportage di una notte passata con i volontari della comunità Papa Giovanni XXIII ad aiutare le vittime della tratta e della prostituzione, pubblicato su Verona Fedele, e a Barbara Ganz de Il Sole 24 Ore per il pezzo “Il modello (sostenibile) del dentista sociale”;
2) Premio Ucsi – Fondazione Cattolica alla TELEVISIONE a Giulia Salmaso, autrice del servizio “Il Post: la guerra di Massimo”, andato in onda su Tv2000, «tormentato percorso di un medico che per anni ha praticato aborti e ora aiuta le donne ad avere figli; un’intervista che scava nel dramma con sensibilità». Ha ritirato il premio il collega video-giornalista Alberto Feltrin, presente insieme al protagonista del servizio tv Massimo Segato, viceprimario di Ginecologia all’ospedale di Valdagno;
3) il Premio Ucsi – Fondazione Cattolica alla RADIO ad Anna Maria Giordano di Rai Radio3, per “Maggie, la Madre Teresa africana”, servizio «sull’impegno di Marguerite Barankitse, che dal 1993, quando in Burundi esplose la guerra civile, ha salvato 50.000 bambini: una testimone di pace in un Paese dilaniato dai feroci combattimenti tra etnie».Altri due PREMI SPECIALI sono andati a:
• Lucia Caretti, autrice di un’inchiesta pubblicata su La Stampa dal titolo “Sibling, quei campioni oltre gli ostacoli” (Le storie di fratelli disabili e normodotati che primeggiano negli sport praticati assieme) premiata con la Targa Athesis (assegnata dal Gruppo editoriale Athesis a giovani under 30): «un aspetto poco noto della disabilità, raccontato con partecipazione per testimoniare come gli sport praticati insieme ai fratelli disabili possano offrire pari opportunità e migliorare la stessa performance agonistica»;
• Elena Filini de Il Gazzettino, per l’articolo “Elisa e i 18 doni prima di morire alla figlia neonata” (Storia della mamma che si è spenta per un cancro dopo aver acquistato tutti i regali per la figlia fino alla maggiore età), vincitrice del Genio della donna – Banco BPM per la sua testimonianza su come «la malattia e la morte non interrompano il legame tra madre e figlia: una storia drammatica ma piena di speranza scritta con delicatezza e attenzione».
I vincitori hanno ricevuto una scultura del maestro orafo Alberto Zucchetta che firma le splendide realizzazioni con il logo dell’Ucsi Verona, raffigurante Cangrande della Scala (simbolo della città scaligera fin dalla prima edizione del Premio), oltre a un riconoscimento in danaro e un omaggio della Cantina Valpolicella di Negrar con il marchio di eccellenza DOMINI VENETI, pregiata espressione della tradizione enologica della Valpolicella e del settore vitivinicolo veronese. (foto: vincitori)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Anticoagulanti, linee guida Usa su gestione del sanguinamento

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

male doctor with stethoscope reading medical bookL’American College of Cardiology ha pubblicato su Jacc le linee guida sulla gestione del sanguinamento acuto in pazienti in terapia con anticoagulanti orali (Oac), sia diretti (Doac) sia antagonisti della vitamina K. «L’uso dei DOAC è ormai comune in malattie quali la fibrillazione atriale e il tromboembolismo venoso, e aumenterà in futuro» dice Gordon Tomaselli, professore di medicina alla Johns Hopkins University di Baltimora e coordinatore del comitato di esperti che ha firmato l’articolo. «La valutazione e la gestione del sanguinamento, una possibile complicanza della terapia con anticoagulanti orali, può essere particolarmente difficile nei pazienti che assumono quelli diretti per la mancanza di esami del sangue facilmente disponibili» scrivono gli autori, ricordando che un passo fondamentale per valutare la gravità del sanguinamento è stabilire se: il sanguinamento è in un sito critico; il paziente è emodinamicamente instabile; il sanguinamento comporta un calo di emoglobina uguale o superiore a 2 g/dL o la necessità trasfondere due o più unità di globuli rossi. «Se il sanguinamento non è grave (no a tutte le domande precedenti) e non richiede ricovero o procedure invasive, il DOAC va comunque sospeso» riprende Tomaselli, spiegando che per valutare i livelli di dabigatran sono necessari un test di trombina diluito, un tempo di coagulazione all’ecarina o un test cromogenico con ecarina. L’ecarina è un estratto di veleno di serpente che converte la protrombina in meizotrombina, un enzima simile alla trombina. L’aggiunta del veleno al plasma del paziente determina un tempo di coagulazione che normalmente è di pochi secondi, ma che in presenza di dabigatran si allunga in modo proporzionale alla sua concentrazione. Per valutare invece i livelli di farmaco in chi assume un inibitore del fattore Xa (apixaban, edoxaban e rivaroxaban) serve un test di attività cromogenica anti-Xa, mentre PT e aPTT sono di scarsa utilità. «Il documento include algoritmi decisionali sulla valutazione della severità del sanguinamento, suggerimenti per l’uso dei diversi anticoagulanti, indicazioni sugli antidoti e consigli su quando riprendere la terapia anticoagulante dopo un sanguinamento» concludono gli autori. (fonte doctor33) (foto. anticoagulanti)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Master HR Specialist – Professionisti per le Risorse Umane

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Roma Mercoledì 20 Dicembre 2017, ore 15:00 Webinar. Il Master Hr Specialist – già attivo da un quindicennio – si propone di formare professionisti nell’area della gestione e sviluppo delle Risorse Umane, con particolare attenzione agli sviluppi innovativi della professione ed agli strumenti metodologico-formativi dell’area Human Resources in aziende pubbliche e private. Il Master si caratterizza per: a) una didattica di qualità; b) metodologie di e-learning certificate; c) percorsi professionali assistiti da mentoring su progetti di stage nelle aziende consorziate con Roma Tre e AIDP/Associazione Italiana Direttori del Personale; d) articolazione dell’iter didattico in moduli centrati su “famiglie professionali”; e) incontri di formazione in presenza (conferenze, workshop, seminari anche a livello internazionale); f) career guidance.Il Master è riservato sia a laureati (lauree triennali e quadriennali, laurea magistrale) di discipline di area pedagogica che psico-socio-economica-giuridico-letterario. Il Master si svolgerà nella modalità didattica blended, ha durata annuale e prevede un impegno di 1500 ore, pari a 60 CFU.Le preiscrizioni alla V edizione del Master devono pervenire entro il 31 dicembre 2017 e le iscrizioni entro il 15 gennaio 2018. http://www.master-hrspecialist.com.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seminario – Superconductors: nanostructuring a macroscopic quantum system is the path to large scale applications

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Roma Mercoledì 20 Dicembre 2017, ore 14:30 Dipartimento di Scienze, Aula AVia della Vasca Navale 84 Enrico Silva, del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Roma Tre, terrà un seminario in cui verranno introdotte le proprietà elettriche e magnetiche dei superconduttori, mettendo in luce il ruolo cruciale dei difetti nella determinazione delle loro proprietà elettromagnetiche e descrivendo il recente sviluppo di nanostrutturazione di superconduttori ad alta temperatura. Paradossalmente, sono proprio i “nanodifetti” una possibile via per un’applicazione dei superconduttori ad alta temperatura su una scala più vasta rispetto a quella finora concepita, come ad esempio nei sistemi magnetici per i reattori a fusione nucleare.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commentare e tradurre la ‘Poetica’ di Aristotele nel Rinascimento

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Roma Mercoledì 20 Dicembre 2017, ore 15:00 Scuola di Lettere – Aula 4 Via Ostiense 234. All’interno del corso di Teoria e storia dei generi letterari, il 20 dicembre (h. 15-17, aula 4), il dott. Alessio Cotugno (Warwick, UK – Ca’ Foscari) terrà una lezione dal titolo: Commentare e tradurre la ‘Poetica’ di Aristotele nel Rinascimento. Due casi esemplari: Lodovico Castelvetro e Alessandro Piccolomini.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Rebibbia 24”. Presentazione del docufilm degli studenti del DAMS

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Roma Mercoledì 20 Dicembre 2017, ore 16:00 “Rebibbia 24”. Presentazione del docufilm degli studenti del DAMS. Smartphone, stabilizzatori di immagine, droni e macchine da ripresa subacquea per raccontare un “viaggio iniziatico” verso la comprensione del mistero della libertà dell’arte che abbatte muri, cancelli, pregiudizi
Sette ragazzi raccontano quanto accade dietro le quinte dell’arte in carcere e come l’incontro con Rebibbia e i suoi detenuti-artisti abbia cambiato le loro vite.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

CV at lunch: Incontro aziende-studenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Roma Martedì 19 Dicembre 2017, ore 12:30 Dipartimento di Ingegneria Via Vito Volterra 62. Il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre organizza la seconda edizione del “Cv at lunch”, un evento per favorire l’incontro tra aziende e laureandi.
L’evento è organizzato per gli studenti degli ultimi anni dei corsi di laurea e laurea magistrale del Dipartimento di Ingegneria, ma è aperto anche agli studenti di altri Dipartimenti dell’Ateneo.
Il Dipartimento allestirà un servizio di ristoro al quale avranno libero accesso tutti gli studenti e, nello stesso locale, le aziende che parteciperanno all’evento avranno a disposizione uno spazio per interagire con gli studenti, raccogliere i loro CV, svolgere colloqui.La registrazione non è obbligatoria, ma gradita.http://www.ingegneria.uniroma3.it/?p=27751

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scienza e filosofia in età moderna

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Roma Martedì 19 Dicembre 2017, ore 9:30 Dipartimento Studi Umanistici – Aula Consiglio Via Ostiense 234Conferenza su matematica, fisica e filosofia nei secoli XVII e XVIII. Programma
Ore 9.30 apertura dei lavori
Ore 10.00-11.00 Carla Rita Palmerino (Radboud Universiteit, Nijmegen): Statuto delle verità matematiche in Galileo
Ore 11.15-12.15 Vincenzo de Risi (Max Planck Institute for the History of Science, Berlin): L’assiomatizzazione dello spazio: i fondamenti della geometria nella prima età moderna
Ore 12-15-13.00 Discussione
Ore 15.30-16-30 Paola Rumore (Università di Torino): Priestley e le origini del materialismo tedesco
Ore 16.45-17.45 Paolo Pecere (Università di Cassino e del Lazio Meridionale): Kant e la fisiologia della percezione in Germania. Dall’organo dell’anima all’organizzazione della mente
Ore 17.45-18.30 Discussione

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Open Day dei Master del Dipartimento d’Architettura

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Roma Lunedì 18 Dicembre 2017, ore 17:00 Dipartimento Architettura – Aula ErsochLargo G.B. Marzi 10 si terrà l’Open Day dei Master del Dipartimento di Architettura. Nell’occasione sarà possibile avere informazioni e parlare con i responsabili dei corsi.Saranno presentati i seguenti Master:
– Master di II livello in “Restauro architettonico e culture del patrimonio” (Direttore: prof.ssa E. Pallottino)
– Master biennale di II livello in “Culture del patrimonio. Conoscenza, tutela, valorizzazione, gestione” (Direttore: prof. D. Manacorda; vicedirettori: proff. E. Pallottino e C.M. Travaglini)
– Master di II livello “OPEN – Architettura del paesaggio” (Direttore: prof.ssa M.G. Cianci)
– Master interuniversitario di II livello “Progettazione Strutturale Avanzata secondo gli Eurocodici (EuroProject)” (Direttori: proff. C. Nuti e G. Monti)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Agenda internazionale: I professori Del Frate e Ferri a Bordeaux

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Bordeaux (France) Lunedì 18 Dicembre 2017, ore 14:00 Université de Bordeaux, Faculté de Droit 6 Avenue Léon Duguit, 33600 Pessac. Il prof. Paolo Alvazzi del Frate (Dipartimento di Giurisprudenza) e il prof. Giordano Ferri (Dipartimento di Scienze Politiche) prenderanno parte alla tavola rotonda su “Nihilisme juridique. Autour de l’ouvrage de Natalino Irti” presso l’Université de Bordeaux. In occasione dell’incontro sarà presentata l’edizone francese del volume (Paris, Dalloz, 2017) a cura di Nader Hakim, Paolo Alvazzi del Frate e Giordano Ferri. http://www.cahd-bordeaux.com/chercheurs/

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Modeling Advective Spreading in Heterogeneous Subsurface Flows with Velocity Random Walks

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 dicembre 2017

Roma Lunedì 18 Dicembre 2017, ore 11:00 Dipartimento di Ingegneria – Sezione di Ingegneria Civile, Aula Seminari Via Vito Volterra 62 il dr. David W. Meyer (ETH Zurich) terrà un seminario dal titolo: Modeling Advective Spreading in Heterogeneous Subsurface Flows with Velocity Random Walks.
Subsurface flow and transport is strongly influenced by advective spreading resulting from spatial flow field variability. The latter is induced by conductivity field heterogeneity. To quantify this type of dispersion, which is referred to as macrodispersion [1], Monte Carlo (MC) simulation could be applied. Here, flow and transport statistics are sampled based on different probable conductivity fields. MC sampling is generally applicable but computationally expensive. In this work, we present inexpensive particle]based random walks (RWs) that attempt to model the Lagrangian velocity process along fluid particle paths. The basis of these RWs are velocity transition statistics that can be gathered from idealized MC simulations. Our first efforts [2,3] were based on a parametrization of such MC data, leading to models that are very accurate but at the same time rather cumbersome. More recently, we have derived a RW model by means of analytical transition statistics obtained from classical first]order perturbation theory [4]. This theory is applicable for mildly heterogeneous formations [5]. The resulting model is comprised of a compact analytical formulation and leads to dispersion predictions that are in good agreement with results from perturbation theory. Currently, we are working on an extension of the model for highly heterogeneous formations.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »