Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 340

Opera Inedita prodigiosa

Posted by fidest press agency su domenica, 14 gennaio 2018

Sala SinopoliRoma domenica 21 gennaio 2018 alle ore 11:30, ore 12 concerto, nella nuova produzione realizzata per le Domeniche in musica dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Sala Sinopoli Lucia Ronchetti torna a Roma con la fortunata opera Inedia prodigiosa, per Coro, Cantoria e Chorus diretti dal maestro Ciro Visco.
Il testo di Inedia prodigiosa, scritto da Guido Barbieri a partire da documenti e testimonianze collezionati da Elena Garcia-Fernandez, è centrato sul tema del digiuno, in particolare quello volontario e femminile. Il titolo fa immediatamente riferimento alla pratica ascetica medioevale conosciuta come ‘anorexia mirabilis’, il digiuno autoindotto da donne e ragazze in nome di Dio, l’astensione dal cibo come fenomeno prodigioso della natura e della divinità.Ronchetti costruisce un universo vocale dal quale emergono Santa Caterina da Siena, Mollie Fancher, Anna L.RonchettiGarbero, Maria Maddalena de’ Pazzi, Christina Georgina Rossetti e Jeanne Fery, figure rappresentative di un fenomeno che a partire dalle sue radici rituali diviene patologia di un presente profondamente disincantato.Guidati dal Maestro Ciro Visco – che cura la versione da concerto per questa nuova produzione – il Coro, la Cantoria e il Chorus dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia formano quattro realtà vocali: cenquocinquanta cantori a cappella danno vita a un teatro vocale dove le “digiunatrici” si confrontano con i loro giudici e detrattori, mettendo in scena i contrasti, le imposture, le visioni dell’anorexia mirabilis, e cogliendone gli aspetti più poetici.
Dopo Rivale, Les aventures de Pinocchio, Anatra al sal, Ronchetti conferma la sua personalissima ricerca che punta ad allargare gli orizzonti del teatro musicale e che l’ha resa uno dei compositori più apprezzati della sua generazione a livello internazionale. Commissionate dalle maggiori istituzioni musicali europee, le sue partiture, siano per orchestra o per piccoli ensemble strumentali, comprendano solisti o gruppi corali, racchiudono sempre un forte nucleo teatrale, una rappresentazione della vita, delle sue passioni, dei suoi paradossi, della sua sconcertante bellezza. (foto: Sala Sinopoli, L. Ronchetti)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: