Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 29 gennaio 2018

Il futuro dell’oncologia e la sostenibilità del SSN

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

comoNegli ultimi trent’anni il Servizio Sanitario Nazionale ha assicurato a generazioni di italiani servizi di buon livello e accessibili a tutti e oggi si trova ad operare in un contesto diverso rispetto al passato a causa di fattori tecnici, economici ed etici. Il progresso tecnico, insieme ai trend demografici, contribuisce ad allungare la vita media aumentando la domanda di prestazioni sanitarie. I vincoli e i limiti di natura economica hanno un peso sempre maggiore nei processi decisionali. Per fronteggiare queste sfide, il Sistema Sanitario Italiano dovrà sapersi muovere sotto diversi aspetti: continuare a migliorare la prevenzione delle malattie e l’efficienza delle strutture sanitarie, ridurre le disparità tra le prestazioni, definire una politica sanitaria nazionale integrata con le priorità industriali del Paese e semplificare la burocrazia.
Dopo il grande successo della scorsa edizione, tenutasi a Ferrara, anche quest’anno Motore Sanità ha promosso ed organizzato la seconda Winter School 2018, a Como. Le tre giornate, 25,26,26 Gennaio, hanno coinvolto Direttori Regionali e Generali, Senatori e Deputati, Presidenti di enti sia pubblici che privati, rappresentanti di Centri di ricerca e dell’Università, oncologi di livello internazionale, associazioni di categoria, aziende del settore farmaceutico e della salute.
Come si dovrebbero ulteriormente attrezzare le regioni, quale il confine tra politica e tecnocrazia, e quali competenze debbano appartenere al governo centrale per favorire un’omogeneizzazione dell’offerta a livello nazionale, e se la Conferenza Stato-Regioni continui ad essere il collante tra le due realtà: questi sono gli interrogativi posti alla Winter School 2018.
Con il fallimento del referendum sulla modifica della Costituzione e l’approvazione dei temi referendari autonomistici del Veneto e della Lombardia, che si aggiungono alle richieste dell’Emilia-Romagna per un decentramento di competenze attualmente centralizzate, il tema del regionalismo e di una maggiore autonomia gestionale regionale, già importante per ciò che concerne la sanità, diventa insieme al finanziamento del SSN il tema principale degli ultimi mesi.
1. Temi di discussione sono stati le ‘reti delle patologie’ e le difformità regionali con riferimento alle malattie rare, infettive-croniche, cardiopatie e al trattamento del diabete: la rete è un modello innovativo di organizzazione dell’assistenza fondato sulla condivisione delle conoscenze e sulla collaborazione clinica, finalizzato a migliorare la qualità e l’appropriatezza di cura di una malattia e l’efficienza del Sistema nell’utilizzo delle risorse, orientando allo stesso tempo il paziente nei percorsi di cura, con la riduzione dei tempi di attesa e della mobilità.
2. Si è trattato il tema del ‘market access’ in un’ottica di centralità del paziente e dell’importanza dell’investimento in tecnologie per investire sulla salute. L’attuale modello regolatorio e di governance a livello centrale, che fino ad oggi è stato in grado di governare la spesa farmaceutica territoriale, si sta mostrando incapace e inadeguato a governare la spesa farmaceutica ospedaliera con il conseguente sfondamento dei tetti di spesa.
3. La cronicità ha aperto il dibattito sulla delibera del Riordino della Rete di Offerta e la modalità di presa in carico dei pazienti cronici e/o fragili della Lombardia e del Veneto; sul ruolo dei Medici di Medicina Generale, sia per la gestione del paziente cronico sia per la stesura dei piani terapeutici.
4. Gli altri temi di confronto: la Legge Gelli-Bianco (la responsabilità del medico e ‘medicina difensiva’) con l’intervento dell’Onorevole Amedeo Bianco, co-propositore della legge; l’innovazione in campo oncologico, quindi l’importanza dei PDTA e del PAI e della ‘medicina di precisione’ e le ricadute per la sostenibilità del SSN.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chugai’s HEMLIBRA® Gains Positive CHMP Opinion in Hemophilia A with Inhibitors

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

chugaiChugai Pharmaceutical Co., Ltd. (TOKYO) announced today that Roche has received notification that the EU Committee for Medicinal Products for Human Use (CHMP) adopted a positive opinion for HEMLIBRA® (emicizumab) for routine prophylaxis of bleeding episodes in people with hemophilia A with factor VIII inhibitors. The CHMP has recommended HEMLIBRA for use in all age groups.“Following the regulatory approval from the U.S. Food and Drug Administration (FDA) in November 2017, we are thrilled that based on the CHMP opinion HEMLIBRA is expected to be approved by the European Commission in the near future,” said Chugai’s Senior Vice President, Head of Project & Lifecycle Management Unit, Dr. Yasushi Ito. “Existing treatments for people with hemophilia A with inhibitors need frequent intravenous injection every week, which remains a burden for both patients and their caregivers. HEMLIBRA has the benefit of enabling once-weekly subcutaneous (under the skin) injection. We are committed to deliver the drug to patients as early as possible in collaboration with Roche.”
This positive opinion is based on the two pivotal studies for hemophilia A with inhibitors: the results of HAVEN1 study (NCT02622321) for adolescents and adults, and the interim analysis of HAVEN2 study (NCT02795767) in children.Emicizumab is a bispecific monoclonal antibody, which was developed using Chugai’s proprietary antibody engineering technologies. The drug is designed to bind factor IXa and factor X. In doing so, emicizumab provides the cofactor function of factor VIII in people with hemophilia A, who either lack or have impaired coagulation function of factor VIII1, 2). In November 2017, the drug (US product name: HEMLIBRA®; Genentech) was approved by the FDA for “routine prophylaxis to prevent or reduce the frequency of bleeding episodes in adult and pediatric patients with hemophilia A (congenital factor VIII deficiency) with factor VIII inhibitors.” An EU marketing authorization application was submitted in June 2017 and was reviewed under Accelerated Assessment by the European Medicines Agency. In Japan, emicizumab obtained an orphan drug designation in August 2016 from the Ministry of Health, Labour and Welfare for the prevention and reduction of bleeding episodes in patients with congenital factor VIII deficiency (hemophilia A) who developed inhibitors to factor VIII, followed by an application for regulatory approval filed in July 2017.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

More than 1,000 run through Bologna in road race for Holocaust remembrance

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

bologna rimembranzaBologna, Italy – More than 1,000 people joined together in Bologna on Sunday morning for a remembrance road race passing through Jewish historical sites, including those of Holocaust remembrance, as part of a series of events in Italy marking International Holocaust Remembrance Day. The event was hosted by the Italian Union of Jewish Communities, in partnership with the Jewish Community of Bologna, and the Italian Coordination Committee for Celebrations in Memory of the Shoah, and with the support of the World Jewish Congress and local organizations. The debut Run for Mem (Run for Remembrance: Looking Ahead), was held in Rome in 2017, as the first sports race in Europe ever to commemorate the Holocaust. The Italian community brought the event to Bologna in 2018 to mark 80 years since the introduction of anti-Jewish legislation in the city and in memory of Árpád Weisz, the former coach of the Bologna national team, who was deported to Auschwitz along with thousands of Italian Jews and perished in the death camp.The race took the form of two routes – 12 kilometers and 5 kilometers – passing through notable Jewish community and Holocaust memorial sites, including the Piazza del Memoriale, the Porta Lame monument in memory of the battle in Bologna, the Certosa monument dedicated to partisans and Holocaust victims, Árpád Weisz’s gravestone, the Via Mario Finzi gravestone for the deported Jews of Bologna, the Piazza Maggiore gravestone of the martyrs, and the Museo Ebraico (Jewish Museum), among others. Bologna Mayor Virginio Merola welcomed the crowd in an opening address prior to the race, and stressed the significance of holding such an event 80 years after the racial laws were introduced against the Jewish community, adding that it was imperative to keep the memories of the past alive and move forward together.Noemi Di Segni, the president of the Italian Union of Jewish Communities, who initiated both the debut Run for Remembrance in Rome in 2017 and the run in Bologna this year, remarked that even in the darkest moments of history, there has always been light. The significance of this event, she said, is to demonstrate that humanity is always searching for the light, and that despite the horrors of the Holocaust, the community is still strong. “We are running through the sites of the past, but toward the future,” she said.World Jewish Congress CEO Robert Singer, who took part in the race along with representatives of the organization including members of the WJC-Jewish Diplomatic Corps, praised the Italian Union of Jewish Communities and the Jewish community of Bologna for the initiative. Bringing greetings from WJC President Ronald S. Lauder, Singer said: “I salute the city of Bologna, not just for what you are doing today, but for what the citizens of this city did during World War II in fighting the Nazi occupation.”

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Politiche: tutto cambiare per nulla cambiare

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

montecitorio

Il dibattito che alcuni partiti politici stanno affrontando, mettendolo in mostra nelle casse di risonanza dei media, sa, per molti versi, del surreale. Prima di tutto perché sono per lo più argomenti vecchi che con una certa nonchalance sono contrabbandati per nuovi di zecca ad uso e consumo della memoria corta degli italiani. La verità è che da alcuni lustri il Paese si è adagiato sui successi del passato se non regredendo. Penso alle tante battaglie civili e sindacali per i diritti dei lavoratori che sono stati vanificati da qualche anno a questa parte per rincorrere le varie multinazionali che notoriamente emigrano dove riescono ad ottenere più lauti profitti e si sa lo fanno, soprattutto, sulla pelle dei loro dipendenti. Oggi, per giunta, siamo stati “ingabbiati” da regole europee che in nome della stabilità finanziaria dei conti pubblici non ci permettono di crescere come dovremmo e per giunta ci costringono a fare il “lavoro sporco” trasformando l’Italia nel più grande campo profughi d’Europa. Tutto questo per non parlare dei nostri mali endemici quali la giustizia, la scuola, il sistema creditizio e via di questo passo. Sono tali e tanti i nostri problemi sul tappeto che ci vien spontaneo chiederci il perché i tanti soloni che oggi pontificano essendo stati al governo del paese non vi abbiano già provveduto invece di lasciar incancrenire le numerose situazioni emergenti. Oggi, forse, potremmo imboccare una strada virtuosa votando chi non è compromesso con il passato incestuoso e offrendogli un’apertura di credito sul nostro futuro. Lo dobbiamo ai nostri figli e nipoti che vanno ramenghi per il mondo a caccia di un lavoro onorevole e chi langue in Italia tra mille difficoltà. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

BigCommerce Expands Acumatica’s Commerce Offering

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

new yorkNew York. BigCommerce, the leading cloud-based ecommerce platform for fast-growing and established brands, today announced its collaboration with Acumatica, the world’s leading cloud ERP company, to offer an end-to-end commerce solution, integrating merchants’ online storefronts with the back-office, increasing operational efficiency and providing a holistic view of orders, inventory, fulfillment, returns, customer support and accounting; all from one integrated dashboard. This collaboration between BigCommerce and Acumatica also combines the leading SaaS solutions for both commerce and ERP.
“Acumatica and BigCommerce are the respective SaaS leaders in ERP and ecommerce. It was a natural fit that we join forces”, said Ylan Kunstler, executive director for strategic partnerships, BigCommerce. “Our integration with Acumatica delivers on the promise of a fully cloud-based solution tailored to the needs of fast-growing brands that value less complexity, lower cost and faster time to market.”BigCommerce worked closely with Kensium, Acumatica’s preferred ecommerce solution integration partner, to develop the integration, which seamlessly syncs data between back-office systems and BigCommerce’s cloud-based ecommerce platform. The connector delivers an ideal retail solution which brings together online storefronts, marketplaces, POS and the back office, providing flexibility to accommodate the needs of single location or multi-channel sellers.In conjunction with the 2018 Acumatica Summit, BigCommerce is also launching a partner program focused on empowering the Acumatica VAR ecosystem and facilitating its ability to deliver ecommerce solutions to clients.Acumatica Summit attendees can learn more about the BigCommerce-Acumatica integration by visiting BigCommerce’s booth 227.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carnevale di Venezia

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

VENEZIA - REGATA DI APERTURA DI CARNEVALE 2018Venezia domenica 28 gennaio 2018. Sole, voga, decine di barche con equipaggi mascherati, cibo tipico e tanto, tantissimo entusiasmo, in Canal Grande, sulle Rive e soprattutto in rio di Cannaregio. La seconda parte della Festa Veneziana sull’Acqua, che ha sancito la partenza del Carnevale di Venezia 2018, non ha tradito le attese regalando una domenica indimenticabile a migliaia di veneziani e turisti che hanno affollato, in maniera ordinata e senza alcun problema di sicurezza, le due fondamenta di rio de Cannaregio.Da Punta della Dogana alle 11 la partenza del corteo storico di barche tipiche (circa 120) con 700 vogatori mascherati di decine di associazioni remiere non solo veneziane ma anche provenienti da Grado, Cremona, Treviso, Padova, Caorle. Le imbarcazioni sono state guidate dalla “Pantegana” e dalla “peata” con a bordo il direttore artistico del Carnevale, Marco Maccapani, e il delegato comunale alle tradizioni Giovanni Giusto e hanno percorso il Canal Grande per poi arrivare nel cuore della Festa Veneziana sull’Acqua in rio di Cannaregio. Una festa della voga veneta, delle tradizioni organizzata dal Coordinamento delle Associazione Remiere di Voga alla Veneta a cui aderiscono le associazioni remiere della città ma non solo e dall’Aepe (Associazione esercenti pubblici esercizi).
«Oggi mostriamo al mondo la Venezia che più ci piace, quella dei veneziani, quella della voga alla veneta, una tradizione da difendere e diffondere» ha detto Giusto in partenza del corteo.Novità del 2018 per la Festa Veneziana sull’Acqua seconda parte la Regata Sprint delle Colombine, con 10 equipaggi femminili che si sono sfidati in una prova a cronometro a bordo di “gondolini”, imbarcazioni tipiche veneziane solitamente condotte da uomini. In questa prima edizione sono state le più veloci festavenezianaMagda Tagliapietra e Sofia D’Aloja, a bordo del gondolino “canarin” messo a disposizione da Giampaolo D’Este. Secondo posto per Mary Jane Caporal e Luigina Davanzo, terzo posto per Maria Memo e Giuseppina Busetto e quarto per la coppia buranella composta da Elisa Costantini, Maria del 2017 e Angelo che volerà dal campanile domenica 4 febbraio che ha vogato vestita di bianco, ed Elena Costantini.
«Archiviamo un primo week-end di Carnevale assolutamente positivo, direi a tratti strepitoso che ha goduto del sostegno del meteo favorendo gli eventi che si sono svolti all’altezza delle aspettative – è il commento di Piero Rosa Salva, amministratore unico di Vela, società organizzatrice del Carnevale -. La festa di oggi è stata memorabile sia per il numero di imbarcazioni che la cura degli allestimenti e infine per l’esibizione di voga delle donne con la Regata Sprint. Una partenza ordinata senza disagi, né bottiglie di vetro per terra che speriamo sia di buon auspicio per i prossimi appuntamenti del Carnevale 2018». (foto: CARNEVALEPANTEGANA, festaveneziana)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diplomati magistrale fuori dalle GaE, Anief denuncia l’Italia al Consiglio d’Europa

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

consiglio europeoNotificato il reclamo collettivo dal presidente Marcello Pacifico per 20 mila maestre e maestri iscritti al sindacato, traditi dalla violazione del giudicato operata dall’adunanza plenaria dell’organo di consulenza giuridico-amministrativa e di tutela della giustizia nella PA, nonché dalla violazione da parte del Governo italiano della normativa comunitaria sui contratti a termine e della carta sociale europea. Con il reclamo collettivo, l’Anief pertanto chiede “l’intervento del Comitato europeo dei diritti sociali perché, nell’ambito della sua competenza, rilevi le denunciate violazioni della Carta Sociale Europea commesse dallo Stato italiano e ne raccomandi la rimozione”.Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal: Dopo la beffarda sentenza resa pubblica lo scorso 20 dicembre ora la parola passa da Roma a Strasburgo. Non si tratta di avere un parere generico e senza esiti, la nostra è un’azione rilevante che punta a superare quanto stabilito inaspettatamente dall’organo di consulenza giuridico-amministrativa e di tutela della giustizia nella nostra pubblica amministrazione: le decisioni del Consiglio dell’Unione Europea saranno infatti vincolanti per lo Stato italiano.

Posted in Estero/world news, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Molisani a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

Nicola Di Tanna, Nicola Zingaretti e Giampiero CastellottiRoma E’ stato fissato a sabato 17 febbraio 2018, dalle ore 16,30 presso il Centro congressi Frentani, in via dei Frentani 4 a San Lorenzo, l’incontro tra la comunità molisana di Roma e il governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, candidato al rinnovo della presidenza con il centrosinistra unito. Ieri Giampiero Castellotti, Nicola Di Tanna e Sabatino Leonetti per l’associazione “Forche Caudine”, il circolo dei molisani a Roma, hanno incontrato il governatore Zingaretti, mettendo a punto i dettagli dell’evento che dovrebbe vedere la partecipazione di almeno cinquecento persone.
Sono circolati anche i primi nomi degli artisti invitati. In attesa di conferma ci potrebbe essere l’intervento dell’attore Edoardo Siravo, originario di Roccamandolfi, e del comico Nduccio, uno degli idoli delle comunità molisane e abruzzesi a Roma. Ma la lista si arricchirà certamente di altri nominativi. Immancabile il buffet a base di prodotti locali. Insomma, un’occasione elettorale che si trasformerà nell’ennesima opportunità aggregativa e di festa.
“Da sempre l’associazione Forche Caudine, nel corso dei periodi elettorali, promuove occasioni d’incontro tra i candidati e i molisani a Roma, sempre in un’ottica di par condicio – evidenzia Giampiero Castellotti, presidente dell’associazione, di recente insignito dell’onorificenza di ambasciatore del Molise. “Già cinque anni fa abbiamo incontrato Nicola Zingaretti all’ex Fiera di Roma, presente il direttivo dell’associazione, e nel corso della sua amministrazione non sono mancate altre occasioni di proficuo interscambio”. Per partecipare all’evento, gratuito, è sufficiente inviare un’e-mail di prenotazione a info@forchecaudine.it, indicando i partecipanti e il paese d’origine. A breve sarà resa nota la data dell’incontro con il candidato di centrodestra alla Regione Lazio, Stefano Parisi. (dida foto allegata: Nicola Di Tanna e Giampiero Castellotti di Forche Caudine con Nicola Zingaretti)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bach, Haendel, Telemann, il barocco tedesco con Fabio Maestri

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

Fabio MaestriRoma concerto di mercoledì 31 gennaio ore 18 all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” (Auditorium “Ennio Morricone”, Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1) organizzato da Roma Sinfonietta. Nonostante siano tutti originari del nord della Germania e quasi coetanei, questi tre musicisti hanno personalità e stile molto marcati e diversi tra loro. Vari sono i generi di musica che verranno proposti – un Concerto, una Ouverture e una Tafelmusik – e vari gli organici strumentali, che aggiungono di volta in volta il flauto, l’oboe e la tromba alla base costituita dagli strumenti ad arco e dal basso continuo.Di Georg Friedrich Haendel si ascolterà il Concerto n. 2 in si bemolle maggiore HWV 302A per oboe, archi e basso continuo, di Johann Sebastian Bach l’Ouverture (Suite) n. 2 in si minore BWV 1067 per flauto, archi e basso continuo e di Georg Philipp Telemann la Tafelmusik n. 2 in re maggiore TWV 55:D1 per oboe, tromba, archi e basso continuo. Fabio Maestri dirigerà l’Ensemble Barocco Roma Sinfonietta, un gruppo specializzato nell’esecuzione di musica del periodo, con la partecipazione di tre eccellenti solisti: Laura Pontecorvo al flauto, Andrea Mion all’oboe e Andrea Di Mario alla tromba.Fabio Maestri ha una particolare inclinazione per la musica barocca ma il suo repertorio è molto ampio. Ha diretto molte importanti orchestra nazionali e internazionali – tra cui l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestre Philarmonique de Nice – ed è stato invitato in prestigiosi festival come Sagra Musicale Umbra, al Maggio Musicale Fiorentino, Belcanto Festival di Dordrecht e Biennale di Venezia.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Parco Archeologico di Ercolano, assieme a Pompei, alla Fiera turistica in Lituania

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

ercolanoE’ la volta di Vilnius! In questi giorni il Direttore del Parco Archeologico di Ercolano, Francesco Sirano si trova in Lituania alla ‘ADVENTUR 2018 – International Exhibition on Tourism and Active Leisure’, fiera turistica tra le più conosciute e apprezzate nel settore a livello internazionale che vanta la presenza di oltre 300 espositori con più di 30.000 visitatori provenienti da 18 paesi.
Si tratta della prima volta per il Parco Archeologico di Ercolano, presente alla più importante fiera turistica dei Paesi baltici, su invito della Camera di Commercio di Napoli, assieme al Parco Archeologico di Pompei. Questa volta, quella che il Direttore Sirano chiama “la strategia della rete in sinergia” è uscita dai confini territoriali e nazionali e continuerà sul territorio con il Comune di Ercolano, la Pro Loco e gli altri partner con la condivisione di tutti i contatti raccolti. All’appuntamento di questi giorni si darà poi seguito con l’Educational per gli operatori che la Camera di Commercio italo-lituana organizzerà nella prossima primavera quando gli operatori stranieri potranno incontrare e interfacciarsi con quelli locali direttamente sul territorio ercolanese.
Pregnante l’intervento del Direttore Francesco Sirano all’interno dell’evento “GRAND TOUR OF ITALY: UNDISCOVERED PLACES”, in cui ha illustrato l’area archeologica di Ercolano, soffermandosi sugli aspetti più peculiari del sito e sull’eccezionale tipologia di reperti restituitaci dagli scavi, dando poi ercolano1spazio alla nuova gestione del Parco e alle iniziative in corso attinenti agli aspetti conservativi e, parallelamente, al miglioramento della fruibilità del sito. La chiusura dedicata alle prospettive future del Parco, proiettato sia sul versante delle collaborazioni con Istituti Internazionali, che verso la crescita culturale del suo territorio.
Tra i primi a far visita al Padiglione dei principali siti archeologici campani, che risulta tra i più visitati dell’intera fiera, l’Ambasciatore italiano in Lituania Francesco Fransoni, presenza che pone il sigillo delle istituzioni ad una tale partecipazione, mostrando l’impegno di voler fare rete oltre ogni confine. All’interno dello stand del Parco Archeologico di Ercolano proiettato il video che ritrae scorci del Parco, testimonianze di operatori sul territorio e interventi di visitatori entusiasti del sito, realizzato in collaborazione con il Mav. (foto: ercolano)

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migliaia di visitatori a “Scm Digital Days”

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

Scm Digital DaysRimini dal 25 al 27 gennaio oltre 2500 visitatori, di cui l’80% clienti del comparto del legno e del mobile, hanno partecipato a SCM Digital Days, l’open house 2018 del colosso italiano che si conferma anche con le cifre record di questa edizione, leader internazionale nelle soluzioni per la seconda lavorazione del legno. L’evento ha fatto il punto sulle nuove tecnologie produttive legata all’evoluzione digitale e all’Industria 4.0 verso le quali le aziende del comparto legno hanno mostrato un forte interesse. La curiosità dei visitatori si è soffermata in particolare sul Technology Center di SCM, con oltre cinquanta soluzioni esposte e in lavorazione, e sul Digital Hub, vero e proprio centro di comando dell’evento, che ha offerto una dimostrazione concreta degli sviluppi della produzione integrata, connessa, intelligente, digitale. Centinaia di professionisti hanno voluto provare l’esperienza della realtà aumentata e immersiva degli smart glasses ideati da SCM per l’assistenza tecnica remota ed interattiva tra cliente e service. Un migliaio di visitatori hanno assistito alle demo dei software SCM in lingua italiana, inglese e tedesca. E un grande successo è stato riscosso dall’anteprima offerta in questa tre-giorni sul nuovo sistema di connessione “Iot” (Internet of things) da parte delle aziende interessate ad evolvere la loro produzione verso la “fabbrica 4.0”.
Il claim “Work simple. Work digital” è stato la password, il concept dell’evento, filo conduttore della serie di novità tecnologiche e digitali realizzate al fine di rendere più agevole e semplice il lavoro quotidiano dei professionisti del settore, garantendo sempre un know-how di alto livello. La visione ispiratrice di SCM è, infatti, da sempre quella di legare l’evoluzione tecnica ai bisogni concreti dei suoi utilizzatori finali attraverso una lettura sistemica e un ascolto approfondito delle reali situazioni e necessità. Ed oggi, nella grande fabbrica come nel laboratorio artigiano, la tendenza è rendere possibile ed ottimale la produzione custom ed integrata, cioè soddisfare i bisogni individuali della specifica impresa senza rinunciare ai vantaggi della produzione industriale.
Da questi presupposti nasce l’innovazione tecnologica SCM e lo sviluppo di strumenti digitali che rendono sempre più custom ogni fase di lavorazione.
Maestro Digital Systems è il progetto di SCM che interpreta questo intento e che abbraccia tutti i tools e l’evoluzione digitale delle macchine da legno.Nel Digital Hub, lo spazio al centro del Technology Center SCM, è stato possibile seguire le dimostrazioni degli esperti digital dedicate alla piattaforma di novità e agli strumenti di lavoro di Maestro Digital Systems: eye-M, un occhio sul mondo di Maestro, è il nuovo pannello operatore di ultima generazione, multifunzione e multi-touch, con schermo a 21.5”, in grado di portare il feeling e l’approccio mobile in ambiente industriale; Maestro Smartech, l’innovativo sistema di assistenza e manutenzione remota con occhiali a realtà aumentata, per avere sempre un tecnico SCM accanto sperimentando l’avvento della tecnologia wearable; Maestro Suite, il potente sistema software con applicativi per ogni tipo di lavorazione e processo produttivo; Maestro Xplore, il sistema di simulazione per impianti e celle integrate in realtà virtuale 3D con visore Oculus, un salto nel progetto per conoscerne ogni dettaglio e programmare il corretto risultato produttivo; Maestro Datalink, la piattaforma di strumenti “Iot” (Internet of Things) altamente innovativi, in grado di consentire la raccolta di dati provenienti dalle macchine al fine di renderli disponibili alla successiva analisi. Un sistema in linea con il concetto di “smart factory”, capace di monitorare e ottimizzare sempre di più i processi produttivi fino ad ottenere una manutenzione predittiva, che anticipa eventuali manutenzioni straordinarie evitando così possibili tempi improduttivi. (foto: Scm Digital Days)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Concorso: “L’olio delle colline”

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

Panel AssaggiatoriLatina. Il 29, 30, 31 Gennaio presso la CCIAA di Latina e il 3 Febbraio a Rocca Massima si riuniranno le Commissioni preposte all’attribuzione dei premi in palio nelle sezioni: Olio Extra Vergine, Olio DOP Colline Pontine, Olio Biologico, Migliore Confezione ed Etichetta, Paesaggi dell’Extravergine e Buona Pratica Agricola, Oliva Itrana bianca e Oliva Gaeta. L’annuncio dei vincitori e la premiazione nel corso della giornata evento del 10 Febbraio presso il Consorzio ASI Roma-Latina.Sono 294 gli olivicoltori pontini che partecipano al XIII Concorso Provinciale “L’Olio delle Colline”, organizzato dal CAPOL, in collaborazione con l’ASPOL, patrocinato da Regione Lazio, Provincia di Latina, Comune di Latina e Camera di Commercio di Latina. I campioni in gara dovranno ora superare l’esame davanti alle commissioni di valutazione che decreteranno i vincitori di questa edizione, annunciati nel corso della giornata evento che si terrà il 10 Febbraio presso il Consorzio Area Sviluppo Industriale Roma-Latina.Le selezioni inizieranno lunedì 29 Gennaio, presso la Sala Panel della Camera di Commercio di Latina, ove proseguiranno il 30 e il 31 Gennaio. Il Panel CAPOL – riconosciuto dal MIPAAF – costituito da assaggiatori iscritti agli Elenchi Regionali/Nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extra vergini, coordinati dai Capo panel C.O.I. (Consiglio Olivicolo Internazionale) Giulio Scatolini e Luigi Centauri, effettuerà la selezione tramite esame organolettico e analisi chimico-fisiche.
Novità del 2018: verranno premiati i primi 3 di ogni categoria di fruttato (intenso, medio, leggero) tra le aziende iscritte alla CCIAA e altrettanti tra quelle che non lo sono. Oltre a loro i primi 2 che hanno imbottigliato il prodotto DOP Colline Pontine e il Miglior Olio Biologico certificato a norma di legge. Il 31 Gennaio, sempre nei locali della CCIAA di Latina, si riunirà anche la giuria di giornalisti e operatori del settore per scegliere le 2 bottiglie con la Migliore Confezione ed Etichetta, in base alla normativa vigente.
Il 3 Febbraio toccherà alle olive da mensa. Sarà il Comune di Rocca Massima (LT) ad ospitare in questa fase il Panel di assaggiatori del CAPOL che dovrà indicare i primi 3 classificati nelle sezioni Oliva Itrana bianca e Oliva Gaeta. Un’attenzione completa viene così riservata all’oliva Itrana, la cultivar autoctona della provincia di Latina, caratterizzata dalla duplice attitudine nella triplice variante a due D.O.P. (olio extravergine d’oliva Itrana D.O.P. Colline Pontine e Oliva Itrana Gaeta D.O.P. da tavola). Nei giorni scorsi hanno emesso il loro verdetto le tre delegazioni tecniche qualificate che si sono espresse per l’attribuzione del riconoscimento Paesaggi dell’Extra Vergine e Buona Pratica Agricola a 9 imprese olivicole, 3 per ognuno dei comprensori – Monti Lepini, Monti Ausoni, Monti Aurunci – contraddistintesi per il loro impegno nella tutela delle varietà e degli elementi paesaggistici tipici del territorio, e nella salvaguardia dei suoi equilibri vegetativi e agro-ambientali. (foto: Panel Assaggiatori)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Medicina di genere: un investimento per il futuro

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

Ciliberto Appetecchia Boldrini LenziLa medicina di genere è la risposta a una più efficace gestione clinica delle malattie ed è potenzialmente in grado di produrre risparmi per il Servizio Sanitario Nazionale. Le differenze di sesso, infatti, influiscono sull’insorgenza di molte malattie e sul loro decorso. Per ridurre il livello di errore medico, promuovere l’appropriatezza terapeutica, migliorare e personalizzare le terapie è quindi necessaria una migliore comprensione delle differenze biologiche tra maschi e femmine. Tutto questo è emerso oggi agli Istituti Regina Elena e San Gallicano di Roma durante l’incontro tra esperti nazionali sul tema. In Italia la medicina di genere comincia a diffondersi quale urgente necessità di una medicina personalizzata, proprio perché le importanti differenze biologiche e socio-culturali tra maschi e femmine influenzano il lavoro quotidiano del medico e di conseguenza dell’organizzazione sociosanitaria. Ad esempio nell’erogazione dei servizi sanitari, bisogna tenere conto del fatto che le donne, rispetto ai coetanei maschi, fanno più ricorso al medico di medicina generale e ai servizi di prevenzione, assumono più farmaci e gestiscono i problemi di salute della famiglia, rivestendo il ruolo di caregiver. Ma donne e uomini presentano differenze significative anche in termini di incidenza e progressione di molte malattie e risposta alle terapie. Le patologie del cuore, ad esempio, sono, in tutte le fasce di età, più frequenti nelle donne che negli uomini. Il 40% dei decessi femminili è dovuto a infarto e ictus. Le donne muoiono molto di più a causa delle malattie cardiovascolari che per tutti i tumori messi insieme, compreso il tumore del seno.“Anche l’osteoporosi – precisa Marialuisa Appetecchia Responsabile dell’Endocrinologia IRE e organizzatrice del convegno – è considerata una patologia tipica del sesso femminile, legata alla carenza di estrogeni dopo la menopausa. La malattia oncologica può indurre modificazioni del metabolismo osseo soprattutto a causa delle terapie antitumorali quali l’ormonoterapia e le chemioterapie con riduzione della resistenza ossea ed un conseguente aumento di fratture sia nella donna e non meno nell’uomo. Tuttavia la maggior parte dei farmaci per l’osteoporosi sono stati studiati solo sulle donne.In campo oncologico sono state descritte differenze di genere in molti tipi di tumori. Ma poco si sa sulla diversa reazione alle terapie antitumorali tra maschi e femmine e sul loro impatto nella gestione clinica della malattia. In generale però si può dire che alcuni chemio-terapici determinano una risposta migliore nelle donne che negli uomini. In altri casi, però, le donne risentono di una maggiore tossicità della terapia. Il fegato che, come si sa, ha un ruolo importante nel metabolismo dei farmaci, presenta differenze fisiologiche tra maschio e femmina. Le donne sono particolarmente sensibili al danno epatico provocato dai farmaci e sono più suscettibili alle reazioni avverse da terapie antitumorali. In più lo “smaltimento” del farmaco nelle donne – aggiunge Appetecchia – è influenzato da fattori come la menopausa, la gravidanza e le mestruazioni. La relazione tra tossicità dei farmaci anti cancro e influenze ormonali meriterebbe per questo di essere approfondita.” La Medicina di Genere ha un ruolo di rilievo anche nella valutazione del rischio sul lavoro. Infatti le soglie di esposizione a specifici rischi, chimico, fisico, biologico, ergonomico, e di sovraccarico muscolo-scheletrico, sono state finora elaborate in modalità “neutra” e sebbene siano molto cautelative, non rappresentano soglie universalmente valide, potendo variare in base al sesso, a fattori genetici e agli stili di vita. (foto: Ciliberto Appetecchia Boldrini Lenzi)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Comunità di Sant’Egidio: visita di Faustin Archange Touadera

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

Faustin Archange TouaderaIl presidente della Repubblica Centrafricana, Faustin Archange Touadera, ha visitato a Roma la Comunità di Sant’Egidio. Dopo un lungo colloquio con il fondatore della Comunità Andrea Riccardi, il presidente ha illustrato, in conferenza stampa, la situazione del Paese, dove Sant’Egidio lavora da anni per favorire la pace.
Touadera ha ringraziato la Comunità per questo impegno che ha portato nel giugno scorso alla firma di un accordo tra i diversi gruppi politico-militari presenti sul territorio avviando il processo di pace. “Dopo l’accordo firmato a Sant’Egidio – ha detto il Presidente – pur di fronte a grandi difficoltà, tra cui quello delle popolazioni sfollate, abbiamo registrato alcuni progressi nella smobilitazione dei gruppi armati. Si concluderà nei prossimi giorni il ‘programma pilota’ di disarmo, con l’adesione di 12 gruppi armati su 14 e il reinserimento nella società civile o nell’esercito regolare di circa 600 combattenti. Ora sta per partire la fase del vero e proprio disarmo generale e contiamo sul coinvolgimento di tutte le forze in campo, compresi i due gruppi che erano rimasti fuori dal primo esperimento di smobilitazione”.
Dopo aver ricordato il prezioso sostegno al Paese realizzato dalla storica visita di Papa Francesco del novembre 2015 e rallegrandosi per l’interesse mostrato dalla cooperazione e dall’imprenditoria italiana per il Centrafrica, Touadera ha parlato anche dei numerosi problemi ancora esistenti nel Paese, dalla necessità di un aiuto all’economia provata dalla guerra alle zone dove è ancora difficile il controllo dello Stato: “Confidiamo – ha detto – in un più ampio dispiegamento delle forze Onu della Minusca in modo da accelerare il processo di pace”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Carnevale N’de Jos’r – balli maschere e gastronomia nei bassi del centro storico

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

Carnevale putignanoPutignano. È di nuovo Carnevale! Traduzione goliardica di festa collettiva che, ogni anno, a Putignano richiama animi giocondi e riunisce grandi e piccini in un clima in cui a rendersi protagonista è la convivialità di strada. Non solo i bellissimi carri allegorici, il Carnevale è anche manifestazione di una lunga tradizione popolare, quella semplice e spontanea che trasmette stimoli e amplifica gli istinti veri con quel tocco di magia vicina alla trasgressione disinibita, dove tutto può essere concesso e ammesso magari in luoghi quasi proibiti, intimi, intrisi di spirito conviviale incondizionato. Tutto questo avviene nel centro storico per 6 giorni alternati attraverso una miriade di attività d’intrattenimento, spettacoli, gastronomia tipica che si dirama lungo le suggestive vie disseminate di colori e sapori frizzanti! Il tutto condito dalla presenza di antichi immobili, gli IUSI, in cui riscaldarsi a ritmi di musica e con un buon bicchiere di vino. Obiettivo è stimolare l’utente a una sana riconquista delle tradizioni di appartenenza al territorio attraverso l’immersione totale nel fermento carnascialesco che per 2 giovedì, un sabato e in concomitanza col le ultime 3 sfilate stregherà il paese. Quindi gli avventori avranno anche l’opportunità fisica di travestirsi a maschera grazie alla presenza di attività di face painting e di realizzazione abiti per passanti. Sarà anche indetto un concorso in cui i partecipanti, mascherandosi total body e pubblicando i selfie sui social, si sfideranno al “miglior mascheramento”, progetto questo ideato e promosso dall’associazione MALA studenti, partner dell’iniziativa che si riconferma così in un ruolo rilevante nel sostegno ideologico e organizzativo poiché è proprio nelle nuove generazioni che si proietta il futuro nella mission di valorizzazione del territorio. Degno di nota in questo disegno di promozione territoriale, si inserisce anche Coopera, fresca realtà putignanese di giovani, dal mero obiettivo socio-culturale, orienta anch’essa la propria cooperativa nella messa in opera di svariate attività nel centro storico putignanese in maniera permanente.Quest’anno, inoltre, viene apportata un’originale novità alla più che decennale manifestazione in programma. In concomitanza con i festini, il Comune di Sammichele di Bari, con l’Associazione Carboni Ardenti, ha reso possibile un amalgama di tradizione e divertentismo, portando in Piazza Santa Maria la Greca l’eccellenza gastronomica di questa edizione, “Zampina e Farinella” ricreando così l’atmosfera sia dei festini che degli IUSI in un’unica location all’insegna dei due identificativi gastronomici territoriali. Il gemellaggio continua il 26 gennaio, il 2 e il 9 febbraio in Largo di Vagno, 3 a Sammichele di Bari in occasione della Festin House nella quale si alterneranno i protagonisti degli IUSI putignanesi.
Giunto alla sua dodicesima edizione, Carnevale N’de Jos’r con la sua identità popolare vi aspetta nel centro storico nelle serate del 1, 4, 8, 10, 11 e 13 Febbraio e le domeniche anche a pranzo con un programma colmo di situazioni di intrattenimento legate alla tradizione, alla gastronomia e al puro divertimento opportunamente riadattato alle tendenze di svago attuali. Contenitore di svago, il centro storico verrà innaffiato da fiumi di libagione grazie ad Amaro Mediterraneo e Cantina Tauro; si ringraziano anche Marino Autolinee, Dolcebontà, Pane & Co, Frescolatte e tutte le aziende sostenitrici perlopiù impegnate nell’accoglienza turistica.
L’evento è organizzato dall’associazione culturale Trullando in collaborazione con la Fondazione del Carnevale di Putignano, con il patrocinio del Comune di Putignano e la partnership del Comune di Sammichele di Bari. (foto: carnevale putignano)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Baglietto svela la prima immagine del nuovo 54m scafo

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

Baglietto scafoSviluppato su una nuova piattaforma appositamente progettata, lo scafo 10231 risponde ai requisiti di comfort e stile richiesti dall’armatore. La nave tutta in alluminio avrà una larghezza di 10,40 m e pescaggio di 2,60 m con un’autonomia transatlantica di 4500 miglia alla velocità di crociera di 12 nodi. L’imbarcazione, che sarà certificata con la massima classe del Lloyd’s Register of Shipping, è prevista in consegna nel 2020.Il nuovo 54m si aggiunge ai 3 progetti attualmente in costruzione presso il cantiere spezzino: un 55m T-Line dislocante in acciaio e alluminio, un 43m Fast Line ed un nuovo 48m T-Line gemello dell’ultimo varo “Andiamo”. La gamma Baglietto include inoltre, nella sua Fast Line, anche un progetto di 38m; 41m, 44m, 50m e 55m disegnano la più moderna V-Line mentre 2 progetti di 43m e 62m completano la linea tradizionale (T-Line) in acciaio e alluminio.
Il Cantiere Baglietto spa, con sede a La Spezia, è specializzato nella costruzione di nuove imbarcazioni plananti in alluminio da 35 a 50 metri e megayacht dislocanti superiori ai 40 metri in acciaio e alluminio a cui si affianca anche un’attività di refitting e ricostruzioni navali di assoluta eccellenza oltre alle costruzioni militari, con il marchio Baglietto Navy, antica tradizione del marchio del “Gabbiano”. Esteso per oltre 35.000 mq e affacciato in pieno Golfo dei Poeti, area strategica per il traffico dei megayacht nell’area Tirrenica, il cantiere ha completato un importante progetto di ricostruzione che ha previsto significativi interventi sia nelle strutture produttive che commerciali. (foto: Baglietto scafo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rischio cardiovascolare

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

rischio cardiovascolareAlla tradizionale valutazione del rischio cardiovascolare o di un’arteriopatia periferica è il caso di aggiungere nuovi parametri come il calcio coronarico (CAC) e l’indice caviglia-braccio (ABI)? Alla domanda risponde la US Preventive Services Task Force (USPSTF) con due documenti pubblicati in bozza sul suo sito istituzionale lo scorso 16 gennaio, da cui emerge che gli studi finora svolti non sono sufficienti a validarne l’efficacia nella stima del rischio cardiovascolare (CVD). Inoltre, secondo gli esperti dell’USPSTF mancano prove che supportino con certezza l’uso dell’indice caviglia-braccio nello screening della malattia arteriosa periferica (PAD) in individui asintomatici. Le raccomandazioni dell’USPSTF, in attesa di commenti fino al prossimo 12 febbraio, si basano sui risultati di due studi. Nel primo, Jennifer Lin, del Kaiser Permanente Center for Health Research di Portland, Oregon, ha esaminato assieme ai colleghi l’uso dell’indice caviglia-braccio, della proteina C-reattiva ad alta sensibilità e del punteggio del calcio coronarico nella valutazione del rischio cardiovascolare in adulti asintomatici. «Dai risultati emerge un vantaggio nell’aggiungere questi fattori ai modelli esistenti di valutazione del rischio cardiovascolare» spiega la ricercatrice, precisando tuttavia che non è stato possibile valutare appieno l’efficacia del processo decisionale sul trattamento guidato da questi punteggi. Da qui le conclusioni dell’USPSTF: i dati attuali non bastano a valutare l’equilibrio tra danni e benefici derivanti dall’aggiunta di questi parametri alla valutazione del rischio cardiovascolare e della conseguente eventuale terapia. Nel secondo studio Janelle Guirguis-Blake, anch’essa del Kaiser Permanente Center for Health Research, ha svolto assieme ai colleghi una revisione sistematica sullo screening per malattia arteriosa periferica e rischio cardiovascolare basato sull’indice caviglia-braccio, concludendo che quest’ultimo è un test accurato per la rilevazione della malattia arteriosa periferica nei pazienti sintomatici. «Tuttavia, i dati disponibili sull’accuratezza dell’indice caviglia-braccio per l’identificazione di individui asintomatici che potrebbero trarre beneficio da un’eventuale terapia sono ancora insufficienti» spiegano gli autori. E anche in questo caso l’USPSTF conclude che gli studi attualmente disponibili sono insufficienti a validare l’efficacia dello screening per malattia arteriosa periferica e rischio cardiovascolare con l’indice caviglia-braccio, in termini di equilibrio rischi e benefici. (fonte: cardiologia33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

CENTAUROMACHY, Christian Zanotto’s personal exhibition

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

zanotto christianAmsterdam. Red Stamp Art Gallery is pleased to present CENTAUROMACHY, Christian Zanotto’s personal exhibition the show is curated by Sonia Arata and takes place from the 23rd of December 2017 till the 3rd of February 2018 at the gallery’s location, in the heart of the historical center of Amsterdam.
On display are artworks which, after their premiere at important international events, are exhibited for the first time in the Netherlands: recent works on crystal, videos and an holographic theca which “bring on stage” powerful and enigmatic representations of intense charm; complex compositions emerge from a captivating and mirroring black background with their multiple, precious and refined details.
These virtual sculptures have been created with mastery through a unique use of digital mediums which combines the plasticity and the material physicality of traditional painting and sculptural techniques with the intangibility, the lightness and the ubiquity of the numerical universe; it’s an artistic investigation which involves continuous experimentation and studies on perception and vision, in search of new expressive forms and unprecedented shifts of knowledge, with the elaboration of a visual cosmos that’s constructed as a symbolic alphabet, in whose imaginary past, present and future mix.The common thread is the theme of centauromachy and of battle, a constant tension of conquest and supremacy, a vital tangle of forces and impulses, in the sense of a chromatic-compositional tapestry, where conflict and equilibrium alternate, a field of intricate dynamics of creation and destruction, weaving in which the intertwining of opposites generates varied configurations; the mythological figure of the centaur encompasses the oscillating balance between the mighty instinctual energy, the brutal and uncontrolled force, the thrust of impulses and the light of intellect, rationality, wisdom and discernment: two opposing spheres which, in their union, can give rise to harmonious or scary results.The artworks contain a comprehensive collection of links to contemporary and universal thematics and events, which range from the scale of the self and the individual, to that of the masses, till the sphere of arcane and hieratic entities and obscure powers, allusions to implied directives and hidden plots, in a broad and emblematic outline of various aspects of our era. (photo: zanotto)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Restauro Trittico di Gherardo Starnina all’Opificio delle Pietre Dure

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

Restauro TritticoRestauro Trittico4Firenze Galleria dell’Accademia di Firenze Via Ricasoli 58/60. Palazzo Pitti, Piazza Pitti, 1. Alla fine di gennaio il capolavoro di Gherardo Starnina, opera tra le più importanti della pittura fiorentina tra Tre e Quattrocento, tornerà a Würzburg. Le tre tavole, che erano comunque in buono stato di conservazione, sono state restaurate dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze. In occasione della presentazione del restauro verrà annunciato l‘ambizioso progetto di cooperazione internazionale tra la Galleria dell’Accademia di Firenze e il Martin von Wagner-Museum der Universität Würzburg. Le vicende che riguardano le tavole dello Starnina hanno inzio con Martin von Wagner, artista e collezionista al servizio dei re di Baviera nel primo Ottocento. Nonostante fosse un esperto del periodo neo-classico, il collezionista riconobbe la straordinaria qualità di tre tavole, attribuite, al tempo, ad un primitivo toscano, e decise di acquistarle per sè stesso. Dopo la sua morte i dipinti, non ancora attribuiti, entrarono a far parte delle collezioni del Museo dell’Università di Würzburg. Solo di recente è stata rinonosciuta la paternità di Gherardo Starnina delle opere e datate intorno al 1409.
Nel 2016 ha inizio un nuovo capitolo della storia delle tavole. Per iniziativa di Cecilie Hollberg, direttrice della Galleria dell’Accademia, le opere sono state concesse in prestito in occasione della mostra Giovanni dal Ponte (1385 – 1437/38). Protagonista dell’umanesimo tardo gotico fiorentino (22 novembre 2016 – 17 aprile 2017). Prima della loro esposizione i dipinti sono stati sottoposti ad una Restauro Trittico1Restauro Trittico2Restauro Trittico3serie di analisi compiute dall’Opificio delle Pietre Dure e sono state oggetto, inoltre, di due giornate di studi, presso la Galleria dell’Accademia di Firenze e l’Università degli Studi di Firenze. Durante il convegno, al quale hanno partecipato i più importanti studiosi del periodo, è emersa, finalmente, l’importanza del trittico che è stato collocato fra le opere più rappresentative della pittura tra gotico internazionale e primo rinascimento.
Terminata la mostra, tenendo conto delll‘importanza dei dipinti, è stato deciso di intervenire con una pulitura, eseguita dall’Opificio delle Pietre Dure. Il restauro è stato realizzato grazie alla generosità della Ernst von Siemens Kunststiftung, fondazione tra le più attive in Germania per la tutela e la valorizzazione dei beni culturali.
A conclusione dei lavori, e prima del rientro dei dipinti in Germania, la Galleria dell’Accademia di Firenze e il Museo dell’Università di Würzburg hanno il piacere di presentare un nuovo progetto di cooperazione internazionale. Grazie ai numerosi studi storico-artistici degli ultimi anni, infatti, sono stati rintracciati più di venti frammenti che facevano parte del pannello centrale del grande polittico dello Starnina. Si annuncia, quindi, la ricostruzione temporanea del polittico nell’ambito di una mostra. Su proposta di Damian Dombrowski, direttore del Martin von Wagner Museum, è stato già creato un team di esperti italiani, americani e tedeschi che daranno il loro contributo scientifico alla mostra. Gli studi preliminari del progetto saranno realizzati grazie al sostegno della Bayerische Forschungsallianz (Alleanza di ricerca della Baviera). (foto: Restauro Trittico)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra personale dell’artista Antonio Finelli

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 gennaio 2018

finelliRoma sabato 10 febbraio 2018 ore 18.30 galleria triphè: via delle Fosse di Castello 2 curatore: Maria Laura Perilli orari: tutti i giorni 10.00-13.00 16.00-19.00 chiusura: domenica e lunedì.
Nelle pieghe esposte sta tutto un vissuto, quello che denuncia con serena consapevolezza lo scorrere che è stato del tempo, di una vita andata di una vita fatta di gioie e dolori. ” Il profondo senso del vivere”, il ”confesso che ho vissuto” di Pablo Neruda.
Non c’è tatuaggio più marcato e preciso che quello delle rughe su di un corpo. Evidente si propone la capacità di Antonio Finelli di tracciare con una matita il vissuto di una persona.
Un percorso di crescita in continua evoluzione e accelerazione che lo ha portato a trasferire la ragnatela della vita con il leggero ma potente tocco di una matita, dal volto fino all’intero corpo, nella sua completa ,nudità arrivando a toccare la sfera più intima. Nelle opere di Finelli privato interiore e fisico si toccano ,vengono annullate e cancellate le barriere poste da qualsiasi falso pudore. I soggetti si propongono in tutta la loro completa interezza; raccontare il proprio vissuto ,senza vergogna ,non può che essere un dono grande per tutti soprattutto per le nuove generazioni. I protagonisti delle sue opere hanno un grande potenziale empatico. Lo strumento è offerto dal soggetto in posa, attraverso il sorriso tra il sarcastico e la dolce delicatezza di uno sguardo malinconico. Antonio Finelli in questa personale presenta anche una serie di sculture realizzate in ceramica con placche d’oro, sono il segno di quanto debba considerarsi prezioso, donare il proprio vissuto,con tutto il suo sapere, alle nuove generazioni.
Su queste delicate sculture sono impresse le impronte di parti del corpo per rendere ancora più immortale ”il senso del vissuto”.Non esiste un futuro che non si regga sulle tracce di un passato. Ma un passato lo fa solo chi è consapevole della sua rilevanza e come Antonio Finelli, lo marca sulla morbida ceramica perchè possa essere li, sempre presente, come ”un cimitero” ove tornare con serena consapevolezza ad attingere il ricordo di chi ha segnato il proprio vivere.
finelli1Nella cancellazione delle parti sta un sorta di donazione del vissuto; frammenti di corpo che si staccano,come blocchi di ghiacciai,fino a sciogliersi, ad annullarsi. Possono parti bianche su una una tela avere la valenza delle parti disegnate?Come il padre della cancellazione della parola, Emilio Isgrò disse parlando di Klein :”mi colpì lo spazio, la sua organizzazione concettuale. Compresi che lo spazio non era solo una questione geometrica,ma anche mentale”.Isgrò cancella partendo dal principio per cui la vita è piena di ripensamenti,di rimozioni,di ricordi, di gesti cancellati e cancella le parole. L’atto di Finelli è ancora più forte; lui cancella l’uomo.
In fondo nella cancellazione dei suoi corpi e dei suoi volti c’è un donare, ma in quell’atto non viene trasferita alle nuove generazioni solo la parte positiva di un passato vissuto ,ma anche quella negativa che va annullata e dalla quale è necessario rigenerarsi. L’opera di Finelli è una creazione di ”speranza”. Il suo è un ”umanesimo” contemporaneo dal quale sarà possibile una volta ricostruito gettare le fondamenta di un nuovo rinascimento. L’arte ci tirerà fuori, con tutta la sua cruda denuncia, dai secoli bui del medioevo che stiamo attraversando. (foto: finelli)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »