Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 299

Archive for 12 febbraio 2018

Mostra Eva Kot’átková: “The Dream Machine is Asleep”

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

Eva Kot'átková.jpgMilano dal 15 febbraio al 22 luglio 2018, la mostra personale di Eva Kot’átková, a cura di Roberta Tenconi, concepita come un percorso di immagini e parole, un mondo labirintico e surreale che invita a produrre sogni e a sviluppare l’immaginazione, mettendo in luce le fantasie individuali, le paure e le sfide della società contemporanea. Per la mostra “The Dream Machine is Asleep” Eva Kot’átková ha sviluppato un progetto inedito e immersivo dove opere esistenti sono affiancate a nuove produzioni, tra installazioni, sculture, oggetti fuori scala, collage e momenti performativi. Partendo dalla visione del corpo umano come una macchina, un grande organismo il cui funzionamento necessita di revisioni, rigenerazione e riposo, e dall’idea del sonno come momento in cui attraverso i sogni si creano nuove visioni e mondi paralleli, la mostra esplora le nostre proiezioni e i pensieri più intimi, le ansie e il disorientamento del vivere contemporaneo.Il percorso espositivo raccoglie un’ampia selezione di opere, tra cui l’installazione e video Stomach of the World, 2017 e la serie di sculture Theatre of Speaking Objects, 2012, oltre a nuovi progetti, come l’installazione The Dream Machine is Asleep, 2018 che invade lo spazio con un gigantesco letto, un onirico generatore di idee e storie. L’intera mostra viene concepita come un organismo che, attraverso performance programmate, si anima e viene abitato da figure che si aggirano nello spazio attivando le opere con semplici azioni statiche, con coreografie più complesse o attraverso narrazioni orali estemporanee.
Eva Kot’átková (Praga, 1982) vive e lavora a Praga. Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Praga, al San Francisco Art Institute e alla Akademie der Bildenden Künste a Vienna. Ha esposto in diverse istituzioni, tra cui: Haus 21 – Museum of Contemporary Art, Vienna (2017); K21, Düsseldorf, Migros Museum, Zurigo e Ming Contemporary Art Museum, Shangai (2016); MIT List Visual Art’s Center, Cambridge, Massachussets (2015); Staatliche Kunsthalle Baden-Baden, Baden-Baden, e Schinkel Pavillon, Berlino (2014); Wroclaw Museum of Contemporary Art, Breslavia (2013). Ha partecipato a rassegne internazionali, come: 55a Biennale di Venezia e 5a Biennale di Arte Contemporanea di Mosca (2013); 18a Biennale di Sidney (2012); 11a Biennale di Lione (2011). Nel 2018 parteciperà inoltre al 47° International Film Festival di Rotterdam. (foto: Eva Kot’átková)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Delinquenza minorile: normale “anormalità”

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

armiSi spara, si accoltella, si aggredisce, senza fare una piega, nella più desolante normalità. Una vera e propria a-normalità, ben vestita di giustificazioni, di attenuanti, di indifferenza ubriaca di falso moralismo, di buonismo venduto al miglior offerente. Un giovane, un adolescente, a pochi passi da un’età adulta purtroppo disacerbata, taglia la faccia a una insegnante, a una donna, alla propria docente, le affetta una guancia con la lama di un coltello.In questa nuova puntata sul bullismo, ma che bullismo proprio non è, tutt’altro, la comunicazione permane un soggetto privato del complemento oggetto, l’informazione costantemente manipolata dalle suggestioni, piuttosto che dalle spiegazioni oggettivamente riscontrabili.Diciassette anni non sono proprio pochi, non sono proprio anni ciechi, neppure anni irrisolti, neanche somigliano ai tredici anni domiciliati al rifiuto delle regole. Diciassette anni hanno prossimità con la maggiore età.
Colpisce e tramortisce la “normalità” con cui il colpevole, l’imputato reo confesso, defenestrato del suo piedistallo dalla platea non più plaudente, venga fermato, condotto in caserma, accompagnato in una comunità di recupero. Indipendentemente dalle varie scuole di pensiero, dalle psicologie più o meno astruse, dalle didattiche mordi e fuggi, rimane il fatto, che quell’adolescente si recava a scuola, in classe, insieme ai coetanei ignari ( si spera ) con un serramanico in tasca, come si trattasse di un astuccio porta matite, oppure una medaglietta ben appuntata sul petto. Non mi pare a onor del vero che girare armati sia sinonimo delle solite ragazzate, del tram tram obsoleto del così fan tutti, anche peggio, sono soltanto menate che da sempre coinvolgono i più giovani. No, non è così, in ogni tempo, luogo, questo tipo di comportamento-atteggiamento è dichiaratamente un devianza, una permanenza residenziale-delinquenziale, per cui addolcire la pillola significherebbe arrendersi, non mettersi a mezzo, di traverso, affinché ciò non solo non accada più, ma soprattutto ne venga compresa la gravità del gesto.Colpire una docente in volto, sfregiandola con 33 punti di sutura, significa non essere un bullo, un famoso per forza, un maledetto per vocazione, piuttosto si tratta di una fascinazione delinquenziale. Bullismo è un disagio relazionale, non è ancora un accadimento criminale, in questo caso si tratta di delirio di onnipotenza, di uso e abuso di intolleranza culturale, al di là del disturbo di personalità che verrà diagnosticato.
L’atto di forza o miserabile debolezza che dir si voglia, dimostrato dallo studente, impugnando quel serramanico, non è la studiata scientificamente reazione adolescenziale a un richiamo ricevuto, ma la sub-cultura del ferro, del fuoco, della botta che annichilisce, il brodo culturale dell’io vinco e tu perdi non si fanno prigionieri.
Nel carcere per minori ci sono ragazzetti detenuti per spaccio, per rapina, per furto, per violenze sulle cose e sulle persone, infatti il carcere c’è, esiste, perché ha, o dovrebbe possedere ruolo, scopo, utilità, non soltanto equivoche sintesi a non farvi entrare i più giovani, in quanto non ancora criminali,
Ho la sensazione che criminali si diventa apprendendo la locazione dell’uscita di emergenza, la possibilità dello scarto di lato, dell’attenuante prevalente alla aggravante.
Quanto accaduto in quella scuola ancora una volta si farà beffe della giustizia, in nome di una comprensione educativa che nulla ha a che fare con l’educazione alla legalità, l’educazione al rispetto delle regole, il rispetto per se stessi e degli altri, soprattutto degli innocenti.
La scuola è autorevole quando il suo educare non contempla soltanto la trasmissione delle nozioni, ma il valore della conoscenza, la traducibilità di qualcosa che appare incomprensibile, come ad esempio il dazio da pagare quando si commettono atti di una gravità eccezionale, dazi da pagare per apprendere il rispetto della vita umana. (vincenzo.andraous)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diletta Milinelli & Roberta Pecoraro con il mood dello standad jazz

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

foto molinelli e pecoraroPalermo Mercoledì 14 febbraio ore 21.30, Blue Brass – Ridotto dello Spasimo standard del jazz e Love Songs per celebrare in musica il Valentine’s day con Diletta Molinelli & Roberta Pecoraro per l’appuntamento del “Brass Talent”, la serie di concerti tenuti da allievi ed ex allievi della Scuola Popolare di musica della Fondazione The Brass Group al Blue Brass – Ridotto dello Spasimo. I battenti dello storico jazz club si apriranno con le due giovani e talentuose cantanti che hanno fatto della musica jazz il loro percorso di studio e leit-motiv. Allieve di Carmen Avellone presso la Scuola Popolare di Musica ed accompagnate dal pianista Giuseppe Preiti, da Giuseppe Costa al Contrabasso e Giuseppe Madonia alla batteria, le due artiste eseguiranno brani che riprendono le atmosferre tipiche del mood dei classici jazz e non solo, tra gli altri ricordiamo “Satin Doll”, “Blue Moon” e “All of Me” e “I wanna hold your hand” dei Beatles. Diletta Molinelli, classe 1990 si è avvicinata al jazz verso i 14 anni, ascoltando per caso la canzone “Dream a little dream of me” di Doris Day: Da questo momento la giovane artista si avvicina al genere tanto da approfondirne continuamente il sound e le composizioni. Sarà anche questo uno dei brano inseriti nel repertorio del concerto. La musica per Diletta è paragonabile ai tasti di un pianoforte, giusto per citare il famosissimo film, come lei stessa dichiara, La leggenda del pianista sull’oceano, “tra quegli ottantotto tasti ci sono mille sfumature diverse, possiamo esprimerci in mille modi diversi suonando e cantando”. “Per i ragazzi di oggi”, continua la giovane cantante, “la musica dovrebbe essere un’espressione interiore da sviluppare in modi nuovi, diversi, originali. La musica è emozione, divertimento, ma anche punto di incontro tra culture diverse e modi di esprimersi differenti. Insomma, un linguaggio comune che “ abbatte” tutte le differenze ma che al tempo stesso ci fa sentire unici”. Roberta Pecoraro è invece una cantante che, sebbene si sia approcciata al canto lirico, riesce a passare dalle sonorità classiche a quelle afroamericane della musica jazz proprio presso la Scuola del Brass. Prende parte ad Area Sanremo 2016 e frequenta intensi seminari presieduti da Mogol, Francesco Guccini, Morgan, Simona Molinari ed entra a far parte della Skillie Charles Orchestra come voce solista.
Il costo del biglietto è di euro 5,00 incluso i diritti di prevendita. Da quest’anno, inoltre, la Fondazione ha attivato, oltre all’acquisto online dei biglietti tramite il circuito http://www.ticksweb.com. (foto: molinelli e pecoraro)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La felicità è una cosa seria”

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

la felicità è una cosa seriaRescaldina (MI) Martedì 13 febbraio ore 21 Luciano Canova a La Tela “La felicità è una cosa seria” incontro, ad ingresso libero, promosso da AironGas, Gruppo di Acquisto Solidale, in collaborazione con l’osteria sociale. Come misurare uno stato d’animo? Parte da questa domanda Luciano Canova che martedì 13 febbraio sarà il protagonista dell’incontro “la felicità è una cosa seria” all’osteria sociale La Tela. Promossa da AironGas, Gruppo di Acquisto Solidale di Rescaldina, in collaborazione con l’osteria sociale, la serata vuole offrire alcuni interessanti spunti di riflessione sul concetto di felicità attraverso le parole e le ricerche di un illustre studioso.
Luciano Canova è infatti un economista formatosi all’Università Bocconi e alla Paris School of Economics. Insegna economia comportamentale e si occupa prevalentemente di felicità e misurazione del benessere. Crede molto nella digital education e per questo è iProf di Economia della Felicità su Oilproject.org. Definito come mirabile sintesi tra Von Hayek e Italo Calvino – possiede le capacità narrative del primo e l’abilità computazionale del secondo – ama la divulgazione scientifica. Nel suo intervento parlerà di come la misurazione della felicità in una realtà complessa necessiti di un approccio altrettanto complesso. Superando la classica e non così tanto banale equazione che i soldi fanno la felicità – perché ad un euro in più nel portafoglio non corrisponde uno scatto di egual misura in termini di felicità -, offrirà degli interessanti spunti sul tema del benessere e del sentirsi meglio, sempre in chiava scientifica. (foto: la felicità è una cosa seria)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Il grande concorso

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

Il grande concorsoRoma dal 14 al 18 febbraio Teatro Marconi Viale Guglielmo Marconi 698 è in scena Il grande concorso. Lo spettacolo, scritto da Roberto Fei, che ne cura la regia, Fabrizio Gaetani e Fabian Grutt, vede sul palco Fabrizio Gaetani, Fabian Grutt e Valentina Corti. Ognuno di noi, prima di nascere, deve partecipare ad un concorso. Un grande concorso publico, per l’ottenimento di un ambito posto fisso: il posto in cui nascere. I più bravi nasceranno in occidente, i più scarsi nel Terzo Mondo, perché il posto in cui nascere è un qualcosa che si deve meritare.
Succede così che nell’attesa dell’inizio del concorso, due “ex” italiani ed una affascinante e misteriosa ragazza s’incontrino, si conoscano e come accade spesso quando si è lontani da casa, facciano amicizia. Ben presto però la loro spontanea solidarietà, si trasforma in spietata concorrenza, con un’inarrestabile escalation di situazioni comiche ed espedienti che i tre metteranno in atto per accaparrarsi l’ambito premio.
In un periodo storico sempre più caratterizzato dal tema razziale, sfruttato da convenienze politiche ed interessi economici, il Grande Concorso è una divertentissima commedia che vuole usare la risata come mezzo per raccontare un tragica realtà, ricordando a noi stessi quanto siamo stati fortunati a nascere nel più “bel Paese” del mondo. Ricordando ciò, forse saremo più predisposti a ridere anziché ringhiare, di fronte a chi questa fortuna non l’avrà mai, spiegano gli autori. Biglietti: Intero 20€ Ridotto 16 € Under 25, 9€. (foto: Il grande concorso)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stop alle monetine da 1 e 2 centesimi

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

Dal 1 Gennaio scorso è sospeso in Italia il conio delle monetine da 1 e 2 centesimi di euro per disposizione della cosiddetta manovra correttiva di Aprile 2017, che specifica anche che rimangono in corso ovviamente le monetine in circolazione. Ne consegue che quando si paga in contanti un importo in euro lo stesso va arrotondato, dice la legge, al multiplo di cinque centesimi più vicino, per eccesso o per difetto. Si parla, lo precisiamo, di importi autonomi complessivi da pagare, quindi il totale espresso in uno scontrino, per esempio, o in una fattura o altro. Per cui un importo totale di euro 10,52 diventa euro 10,50 mentre un importo di euro 10,58 diventa euro 10,60. La regola vale per tutti ed anche per gli incassi, oltre che per i pagamenti, che avvengono in contanti. La legge precisa che i soggetti pubblici devono consentire l’arrotondamento senza necessità di ulteriori disposizioni.E’ il Garante per la sorveglianza dei prezzi che dovrà vigilare sull’impatto che questa novità avrà sui prezzi al consumatore, in special modo sulla loro conseguente variabilità, e riferire le proprie osservazioni semestralmente al Ministero dello sviluppo economico che, a sua volta, potrà segnalare ipotetiche anomalie all’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Antitrust) oppure proporre nuove normative. Si ricorda, sempre in ambito pagamenti, che vige l’obbligo per i negozi -e comunque per chiunque venda beni o servizi, anche professionali- di consentire i pagamenti con carte -bancomat e carte di credito- per importi superiori ai 30 euro. Stesso obbligo esteso da Luglio 2016 anche ai parcometri per il pagamento della sosta dei veicoli, con incertezze applicative a causa della teorica mancanza di decreti attuativi ed omologativi specifici. Risulta comunque che i Comuni stiano via via adeguando le apparecchiature e che nello stesso tempo alcuni giudici di Pace abbiano annullato verbali di mancato pagamento a causa della mancata possibilità di usare il bancomat (tra le quali Giudice di Pace di Firenze sentenza 1079/2017). (Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo)

Posted in Cronaca/News, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Forum sull’arte africana in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

forum arte africanaFirenze Venerdì 16 febbraio- ore 18:00 Biblioteca delle Oblate – Via dell’Oriuolo 24 Forum sull’arte africana in Italia. Un dialogo con Adama Sanneh, Neri Torcello e Janine Gaelle Dieudji.
Modera Justin Randolph ThompsonNell’ambito della terza edizione di Black History Month Florence presentazione di una tavola rotonda sul rinnovato interesse per l’Arte Africana in Italia, le tendenze e le implicazioni del recente boom di mostre e la crescita di interesse istituzionale.(foto: forum arte africana)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Appuntamento per gli appassionati di burraco

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

torneo burracoSanremo domenica 18 febbraio al Bridge Club Sanremo in Via Matuzia 28, con iscrizioni a partire dalle ore 14.30 si tiene la ventinovesima edizione il Torneo ‘Gioca per un sorriso’ a cui potranno partecipare tutti i giocatori di burraco, si spera non solo della zona ma anche della vicina Costa Azzurra.
Il Torneo è a scopo benefico, con un’iscrizione che prevede una quota a persona di 20 euro. Quanto raccolto sarà devoluto dalla Lilt per il servizio domiciliare cure palliative e terapia del dolore. Lo scopo delle cure palliative è il raggiungimento della migliore qualità di vita per i pazienti colpiti da una malattia che non risponde più a trattamenti specifici.
Il Centro Cure Palliative LILT è operativo dal 1991, ed è attivo su tutto il territorio della provincia di Imperia con un programma di intervento domiciliare allo scopo di alleviare la sofferenza dei malati oncologici in fase terminale. (foto:torneo burraco)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontro con Antonietta Potente

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

Come il pesce che sta nel mareRoma Martedì 13 febbraio 2018 ore 16 Sede della UISG – piazza di Ponte Sant’Angelo, 28 Incontro con la teologa Antonietta Potente a partire dal libro Come il pesce che sta nel mare. La mistica luogo dell’incontro. Antonietta Potente, con la sua spiritualità ancorata al presente e il suo pensiero dialogante con la sapienza dei diversi popoli, è tra le teologhe più fertili e creative del panorama italiano e sudamericano. Nel suo nuovo libro “Come il pesce che sta nel mare” affronta il tema della mistica, intesa dall’autrice non come luogo distante dalla realtà, ma come punto d’incontro dei diversi percorsi umani, in cui si disvela il Mistero. Riprendendo la Bibbia, l’autrice si concentra sul secondo capitolo degli Atti degli Apostoli, la venuta dello Spirito, e scrive: “Ciò che mi sembra interessante è che nella descrizione di quel fatto si passa da un luogo preciso, che sembra essere una stanza in cui stavano riunite poche persone, a uno spazio aperto dove c’erano persone di diversi popoli. Non si dice che quelli che erano nella stanza uscirono, ma c’è un salto silente e trasformativo, anche se scompigliante, del luogo. Come se quel luogo fosse divenuto città-piazza con tanta gente (cfr. At 2,1-13)”.
Il libro, sotto forma di sei dialoghi, nasce dalla raccolta di parole e di gesti, di donne e di uomini, incontrati dalla stessa Autrice nei luoghi più preziosi della sua vita: dialoghi interiori e ricerche comuni, tra credenti e non credenti, tra persone di culture e religioni diverse; presenze contemporanee o semplicemente tracce di vita passata In questi dialoghi, sempre fortemente ancorati alla quotidianità, la Potente mostra come l’esperienza mistica sia – si potrebbe dire – lo spazio per eccellenza, la dimora di tutti, desiderata e amata da alcuni tanto da chiamarla Tu. Ciascuno l’ha fatto e lo fa, nello spazio e nel tempo, secondo la propria cultura, fede, condizione umana. Scrive ancora l’autrice: “È luogo trasfigurato e trasfigurante, cioè capace di metamorfosi, perché non solo è luogo, ma anche – come direbbe il filosofo francese Henry Corbin – è il luogo in cui accadono dolcissime e intense trasformazioni”.L’obiettivo che la Potente si propone è dunque quello di affrontare un soggetto così complesso, per renderlo più accessibile a tutti. “Perché tutti possano continuare a discuterlo, ma soprattutto perché la mistica può coltivarsi solo nei dialoghi della vita concreta”.
Antonietta Potente, teologa e scrittrice, fa parte delle Suore Domenicane di san Tommaso d’Aquino. (foto: Come il pesce che sta nel mare)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ecco le vere cifre Alitalia: 12,5 miliardi di soldi pubblici bruciati in 10 anni, mancate tassazioni per 10 mld/anno

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

alitaliaNel 2008 Berlusconi vinse le politiche sventolando la bandiera stracciona dei cosiddetti capitani coraggiosi di Cai, quelli che fattasi regalare la good company mollarono l’osso spolpato lasciando un buco di 5 miliardi. Dieci anni dopo su Alitalia, dopo la litania renziana di Calenda, regna invece il silenzio elettorale.L’Unione Sindacale di Base scrive ora una lettera aperta ai candidati premier e ai candidati governatore, per sottolineare che la necessità di svendere ai privati stranieri è una favola governativa sorretta da numeri taroccati e che nazionalizzare non solo si deve, ma si può.I dati Enac incrociati con gli studi del professor Ugo Arrigo dell’Università di Milano Bicocca, inchiodano tutti alla realtà.
Nei 10 anni dalla sciagurata privatizzazione del 2008 sono stati bruciati 12,5 miliardi di denaro pubblico tra ammortizzatori sociali per le migliaia di licenziamenti (3,5 miliardi) e mancati introiti fiscali (600 milioni l’anno per la sola Alitalia, 900 per l’insieme dei vettori italiani).Denaro pubblico dilapidato per finanziare piani privati che hanno distrutto un settore ancora oggi paradossalmente definito sul sito del Mit “di importanza strategica per lo sviluppo economico e sociale” del Paese.C’è poi il conto delle ingenti perdite derivanti dall’impatto degli sciagurati piani industriali di Alitalia sul fatturato del settore turismo: 10 miliardi l’anno di mancate tassazioni a causa del peggioramento dei collegamenti da e per l’Italia, soprattutto intercontinentali.Il raffronto con un paese molto vicino come la Spagna, dice che il fatturato nazionale aeroportuale italiano è inferiore di 45 miliardi (dato 2015) a quello iberico.Il danno totale in un decennio è dunque superiore ai 100 miliardi di euro.
Nello stesso periodo mentre il traffico passeggeri aumentava del 29%, a 175 milioni, le compagnie italiane perdevano 18 milioni di passeggeri crollando dal 35 al 17% del mercato. La parte del leone l’hanno fatta le low cost – tutte con sede estera, moltissime non pagano tasse e contributi in Italia – con 82 milioni di biglietti.Il mercato quindi è florido ma Alitalia è stata smantellata favorendo gli interessi stranieri. L’attuale commissariamento ha dimostrato, al contrario, che la compagnia sa fare il proprio mestiere più che bene.
Una sporca faccenda che ricorda il secondo dopoguerra, quando Enrico Mattei fu incaricato di liquidare l’Agip. La storia è nota: Mattei rilanciò le azioni italiane in campo energetico e fece prima di AGIP e poi di ENI un competitore di prima classe su scala mondiale.Oggi non c’è un Mattei a occuparsi di Alitalia, ma un Matteo che ha deciso, in sintonia con i governi precedenti e con quello uscente, di rinunciare a un volano economico e a migliaia di posti di lavoro.
Con la lettera aperta alla politica l’Unione Sindacale di Base ribadisce che Alitalia deve vivere e svilupparsi, e torna a chiedere:
• La nazionalizzazione di Alitalia, lo stop alla privatizzazione dell’Enav e l’avvio della riflessione su un’unica authority aeroportuale in mani pubbliche;
• Il rilancio del sistema di manutenzione aeronautico nazionale;
• Un sistema di regole unico valido e applicabile per tutti gli operatori presenti in Italia e il blocco della politica degli appalti e subappalti.
• Il riequilibrio della catena del valore tra chi detiene le royalties aeroportuali (quasi tutti privati) e chi gestisce la manodopera.
​Queste sono le nostre richieste che da tre anni giacciono inascoltate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Pene esemplari per chi ha aggredito militare: Nuove regole per ordine pubblico”

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

“Chiediamo che non via sia alcuna tolleranza ma pene esemplari verso i delinquenti dei centri sociali che hanno aggredito a Piacenza un brigadiere dei carabinieri, impegnato a garantire l’ordine pubblico”: è quanto dichiara in una nota Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli di Italia e responsabile Giustizia del partito, esprimendo la totale solidarietà al militare ferito.
“Per fortuna questo clima di impunità terminerà il 5 marzo. Con Fratelli di Italia al governo del Paese le forze dell’ordine, che ogni giorno garantiscono la sicurezza dei cittadini italiani, riacquisteranno dignità e onore, mortificate nei cinque anni dei governi del Pd con la complicità della cultura antimilitarista dei 5 Stelle collusi con i teppisti dei noTav” – spiega Cirielli.
“Con Fdi alla guida del Paese provvederemo a introdurre nuove regole di ingaggio per garantire l’ordine pubblico e tutelare i militari, che ogni giorno rischiano la vita per assicurare la difesa della Patria” conclude il deputato di Fdi. (n.r. Ci risiamo. Qui non si tratta di legiferare inasprimenti delle pene quanto di conferire certezza della pena e di farlo in tempi rapidi. Oggi il malessere dell’opinione pubblica si concentra soprattutto sulla lentezza e la farraginosità della macchina giudiziaria. Se veramente si vuole imprimere una svolta incominciamo con rendere più tempestive le procedure e ad aumentare i luoghi di pena e a diversificarli in lavori socialmente utili per i reati meno gravi)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Boom di fatturato di Mectronic, azienda eccellenza del made in Italy

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

Ennio AloisiniNascono nella provincia bergamasca le terapie laser in grado di rimettere in piedi i migliori giocatori al mondo e un numero sempre maggiore di persone, dal Giappone agli Stati Uniti, passando per il Medio Oriente e il Sud-est asiatico. La Mectronic, azienda con sede a Grassobbio (BG) nata nel 1977 per volontà dell’ing. Gian Carlo Aloisini, infatti non smette di crescere registrando un aumento inarrestabile di fatturato: l’azienda è passata dai 3,1 milioni di euro del 2012 ai 5,4 del 2016, fino a toccare i 6 milioni con l’ultimo bilancio del 2017, con una crescita complessiva del fatturato del 94% circa in 5 anni e di poco oltre l’11% nel solo ultimo anno. Una crescita esponenziale che ha riguardato anche le assunzioni: se nel 2012 dipendenti e collaboratori erano 13, oggi sono ben 22. Un’azienda che punta molto sui giovani, con un’età media di 31 anni, guidata da Ennio Aloisini, figlio di Gian Carlo e ingegnere come il padre, che dallo scorso dicembre guida l’azienda come proprietario e CEO, a soli 35 anni, dopo essersi laureato in Ingegneria Informatica Industriale presso l’Università degli Studi di Bergamo: “La nostra realtà rappresenta una vera e propria eccellenza del made in Italy che a partire dal 2012 ha gradualmente conquistato il mercato mondiale puntando principalmente a Europa, Francia e Germania su tutti, Stati Uniti, Giappone, Sud-est asiatico e Medio Oriente, con un livello delle esportazioni che sta crescendo di anno in anno e che oggi vede la quota per il mercato estero vicina al 60% – spiega Ennio Aloisini, CEO di Mectronic – Con una produzione di circa 1500 pezzi all’anno per il mercato interno ed esterno, Mectronic sta diventando un vero e proprio polo internazionale della laser terapia, con un costante sviluppo delle proprie tecnologie e un rapporto sempre più stretto e proficuo con i luminari del settore e gli atenei”.
Nata come APS: Azionamenti Polivalenti Statici, l’azienda prese il nome Mectronic nel 1982, specializzandosi nella produzione di dispositivi medicali avanzati. La prima tappa di un’avventura che ha portato l’imprenditore bergamasco a costruire un’azienda simbolo del made in Italy che in 35 anni d’innovazione, ricerca e impegno è diventata l’impresa di riferimento nel settore del laser riabilitativo. Mectronic, prima azienda mondiale ad applicare il laser ad alta potenza nella riabilitazione e leader a livello internazionale nello sviluppo e nella produzione di laser medicali e sistemi per la fisioterapia, oggi è partner di importanti società sportive e svolge ricerche scientifiche con le più autorevoli università, oltre che con i centri di ricerca di tutto il Pianeta. Dall’Atalanta Bergamasca Calcio all’A.C. Milan, dal Trentino Volley alla Foppapedretti Volley Bergamo, fino alla Federazione Russa di pallavolo, Mectronic consolida la propria posizione nel campo sportivo come leader del settore. Negli ultimi anni la spinta innovatrice di Mectronic ha subìto un ulteriore impulso con la realizzazione di strumenti all’avanguardia nella tecnologia mondiale: da PulsWave, la nuova frontiera della terapia a onde d’urto dotata dell’innovativa modalità multifrequenza Swing, alla linea dedicata ai veterinari con Doctor Tecar Vet, iLux Light Vet e PulsWave Vet, fino al brevetto dell’innovativa testa laser a 5 lunghezze d’onda Star Light Pentax e all’applicatore Spheric XP per implementare la metodologia “High Energy Laser Soft Tissue Manipulation”. Infine, nel 2017, la più recente invenzione dell’azienda bergamasca viene presentata al mondo: la THEAL Therapy (Temperature controlled High Energy Adjustable multi-mode emission Laser) si pone come punto d’arrivo dopo anni di ricerca, tecnologia e innovazione, stabilendo un nuovo standard nella laserterapia. Dopo oltre 30 anni di sviluppo di tecnologie innovative frutto del know-how, della ricerca scientifica e dell’apporto critico di pazienti ed operatori sanitari, oggi alla base dell’evoluzione del laser terapeutico, della tecar, della terapia a onde d’urto e della crioterapia, Mectronic continua ad investire in innovazione e ricerca per ottimizzare, validare e scoprire nuove metodiche per il miglioramento del risultato terapeutico e della salute del paziente. (Matteo Gavioli) (foto: Aloisini)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In Iraq: 4 milioni di bambini in difficoltà, dopo anni di violenza e conflitti

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

In occasione della Conferenza internazionale del Kuwait per la ricostruzione dell’Iraq (12-14 febbraio), l’UNICEF e l’UN-Habitat presentano la ricerca “Committing to Change – Securing the Future”, chiedendo urgenti investimenti per ripristinare le infrastrutture e i servizi di base per bambini e famiglie. 1 bambino su 4 è povero. Dal 2014 verificati 150 attacchi alle strutture educative e 50 attacchi ai centri sanitari e al personale sanitario;Nella città di Mosul, oltre 21.400 case sono state danneggiate o distrutte; La metà di tutte le scuole irachene avrebbe bisogno di riparazioni e più di 3 milioni di bambini hanno subito un’interruzione nel percorso scolastico; il 35% dei bambini non completa la scuola primaria. Circa 1 milione di bambini hanno bisogno di supporto psicosociale; 2.260 sono detenuti in Iraq, metà di quali sono sospettati di essere stati utilizzati come bambini soldato; il 90% dei bambini a Mosul sono ancora traumatizzati a causa della morte di persone a loro vicini.
La violenza può essersi attenuata in Iraq, ma ha sconvolto la vita di milioni di persone in tutto il paese, lasciando un bambino su quattro in povertà e spingendo le famiglie a misure estreme per sopravvivere.Senza investimenti per ripristinare le infrastrutture di base e i servizi per l’infanzia, i risultati duramente ottenuti per porre fine al conflitto in Iraq sono a rischio, secondo l’analisi di UNICEF e UN-Habitat “Committing to Change – Securing the Future”.Il conflitto ha trasformato le grandi città irachene in zone di guerra con gravi danni alle infrastrutture civili, tra cui case, scuole, ospedali e spazi ricreativi. Dal 2014, le Nazioni Unite hanno verificato 150 attacchi alle strutture scolastiche e 50 attacchi ai centri sanitari e al personale sanitario. La metà di tutte le scuole irachene avrebbe bisogno di riparazioni e più di 3 milioni di bambini hanno subito un’interruzione nel percorso scolastico.bambini sono il futuro dell’Iraq”, ha dichiarato Geert Cappelaere, Direttore Regionale dell’UNICEF per il Medio Oriente e il Nord Africa. “La Conferenza del Kuwait per l’Iraq di questa settimana è un’opportunità per i leader mondiali di dimostrare che siamo disposti a investire nei bambini – e, investendo nei bambini, che siamo disposti a investire nella ricostruzione di un Iraq stabile”.Quando le famiglie sfollate ritornano, in molte ritengono che le loro case necessitino di importanti riparazioni. Nella città di Mosul, oltre 21.400 case sono state danneggiate o distrutte. Le famiglie più povere non hanno altra scelta che vivere nelle rovine delle loro case, in condizioni potenzialmente pericolose per i bambini. Alcuni hanno tolto i loro figli dalla scuola e li hanno mandati a lavorare. Molti bambini sono stati costretti a combattere la guerra degli adulti.“I bambini sono i più duramente colpiti in tempi di conflitto, il recupero urbano e la ricostruzione in Iraq dovrebbero essere prioritari, adeguatamente sostenuti e rapidamente attuati, con particolare attenzione alle persone vulnerabili, compresi i bambini”, ha dichiarato Zena Ali Ahmad, Direttore UN-Habitat per la Regione Araba.In occasione della Conferenza del Kuwait per la ricostruzione in Iraq, che si terrà da oggi al 14 febbraio, l’UNICEF e l’UN-Habitat lanciano un appello per un forte impegno per il ripristino delle infrastrutture e dei servizi di base per i bambini, compresi l’istruzione, il sostegno psico-sociale, la sanità e l’acqua, i servizi igienico-sanitari e la casa.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

San Valentino con The Italian Job

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

san valentino1Palermo mercoledì 14 febbraio, al Dorian, il locale, ma anche il brand, simbolo di musica a Palermo e provincia, sotto la guida artistica di Alessio Ciriminna – in via Rosario Gerbasi 6, di fronte al molo Santa Lucia del porto di Palermo.
Le coppie potranno scegliere tra il menù di terra o il menù di pare. Il primo prevede: tortino di speck con cuore filante di bufala, paccheri con pesto di pistacchio e ragù, bianco di salsiccia, Maialino al barolo con patate al forno, Tortino al cioccolato con cuore caldo, acqua e bottiglia di vino. Il menù d pesce prevede: gamberoni in pasta kataifi e miele, paccheri con salmone e carciofi, turbante di pesce con scampo imperiale, semifreddo alla vaniglia con colata di cioccolata fondente Alle 22 sarà tempo di musica con The italian job, ovvero Giuseppe Viola alla voce, Fabio Finocchio alla batteria e Massimo Calì al basso, che porteranno un repertorio pop rock italiano fatto da canzoni di Max Gazzé, Niccolò Fabi, Tiromancino e tanti altri.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Indian Premier Joins World Leaders to Champion Technology and Reform at World Government Summit

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

Narendra ModiIndian Prime Minister Narendra Modi championed technology as a means of development and warned of its potential to be used as a means of destruction in his address at the sixth World Government Summit (WGS 2018) in Dubai.“Technology has empowered the common man via minimum government, maximum governance. In e-governance, the ‘e’ represents effective, efficient, easy, empowering and equity. Technology has transformed the UAE from a desert into a modern wonder, but it also has a darker side of radicalization of cyberspace,” he said. Modi led a delegation from India, the guest country at this year’s WGS.Earlier today, French Prime Minister Édouard Philippe outlined his country’s roadmap for transformation that includes a progressive climate change policy, corporate tax reduction and a labor law reform. “It is our priority to fix our country and prepare for the future,” he said.
Christine Lagarde, Managing Director of the International Monetary Fund, was bullish on the outlook for economic growth despite recent market volatility. She urged governments to implement overdue reforms and offer hope to young people by building stronger economies. “Governments, especially in this region, where 60 percent of the population are under 25 years old, need to focus on policies that will energize the economy and encourage job creation,” she said. (photo:
Narendra Modi)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

UAE Launches Humanitarian Aid Databank at World Government Summit

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

Princess Haya bint Al HusseinThe UAE today launched a humanitarian logistics databank at the World Government Summit (WGS) in Dubai. Announced by HRH Princess Haya bint Al Hussein, Chairperson of the International Humanitarian City, the databank will improve the speed and efficiency of humanitarian aid and emergency response via a centralized platform of real-time information on emergencies, supplies and logistics.Expected to enhance collaboration between aid agencies in the region, the databank is designed to best serve those in need. The UAE has been at the forefront of relief efforts for Rohingya refugees and has been lauded by representatives of global agencies, including the World Food Programme’s Executive Director David Beasley, who spoke at the launch, for its philanthropic responses to the most urgent humanitarian crises globally.Sessions on climate change, biotechnology and space settlement dominated day one of the WGS that also featured Hollywood actors Robert De Niro and Forest Whitaker. De Niro joined ministers of the UAE and island nations Antigua and Barbuda and the Republic of Marshall Islands to discuss the devastating effects of extreme weather. The double Oscar winner has pledged to help rebuild Barbuda after it was left uninhabitable for the first time in 300 years following Hurricane Irma. Fellow Academy-award winner Whitaker, representing UNESCO Special Envoy for Peace and Reconciliation, emphasized empowering women and children, who are the most vulnerable to climate change impact, as critical change agents.
The World Government Summit is the primary global forum dedicated to shaping the future of governments worldwide. Each year, the summit sets the agenda for the next generation of governments with a focus on harnessing innovation and technology to solve universal challenges facing humanity. The WGS is a knowledge exchange platform that converges governments, futurism, technology and innovation. It functions as a thought leadership and networking hub for policymakers, experts and pioneers in human development. As a gateway to the future, the summit analyzes trends, issues and opportunities that humanity is likely to face in the coming decades, while showcasing innovations, best practices and smart solutions that inspire creative ideas on how best to address them. (photo: Princess Haya bint Al Hussein)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Buckeye Signs Elevate SaaS Agreement with Espial

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

toledo ohioToledo, Ohio. Espial announced today that Buckeye Broadband, a leading provider of high-speed internet, digital TV and telephone services to customers across northwest Ohio and southeast Michigan has signed an agreement to license Espial’s Elevate SaaS video platform. With Elevate, video customers get an immersive experience, advanced voice control, and easy access to OTT services including Netflix and YouTube.“Elevate enhances the experience of our video customers, while giving us flexibility in how we deliver those experiences in the future,” said Jeff Abbas, President and General Manager of Buckeye Broadband. “The continuous innovation being driven on Elevate helps us increase customer engagement and satisfaction while mindfully controlling our expenses.” “We are excited to have the opportunity to work with Buckeye Broadband to enhance and enrich their customers’ entertainment experience,” said Matt James, Espial’s vice president of North America sales. “The video industry is in the middle of a significant shift in which Pay TV operators face unprecedented competition. With Elevate, operators of any size can have affordable access to the latest features that customers love, across a variety of traditional and next-generation platforms.”Elevate is a multi-tenant software-as-a-service (SaaS) video platform allowing operators to manage, deliver, and monetize compelling video experiences. The platform offers consumers a rich user interface with voice-based navigation, discovery, and viewing of traditional content and streaming services like Netflix and YouTube. Elevate provides operators with cloud tools for their operations, marketing, support, and engineering team – including analytics, promotions, segmentation, and diagnostics. More information is available at http://www.espial.com.
Buckeye Broadband is an innovative technology company that connects residents and businesses in northwest Ohio and southeast Michigan to cutting-edge, high speed internet, telephone, and broadcast services. For more than 50 years, Buckeye Broadband has been recognized for exceptional customer service and its commitment to supporting the community. Buckeye Broadband is headquartered in Toledo, Ohio.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Haier Extends Spring Festival Greetings to Global Customers

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

Chinese New Year GreetingsAs the Spring Festival, also known as the Chinese New Year, is around the corner, the whole China nation and all the Chinese communities around the world are brimming with the festive atmosphere. Different countries with different cultural backgrounds will together celebrate the festival.
Despite the cultural differences and different ways of celebrating the new year across the world, people all over the world share the same attachment to their family. As a global leading home appliances brand and an active member of China’s National Brands Project, Haier recently released a series of new year videos to promote the “family culture”, which featured a loving American family, a romantic French family, a hardworking New Zealand family, and a cross-border Chinese family. The featured families span different continents and hemispheres, providing a unique global perspective on the occasion of the festival season.Different traditions in different countries result in the diversified family cultures. However, for the Chinese people and all the people around the world, family is their emotional harbor and “reunion” is the best way to rejuvenate the family tie. Haier has entered every family’s daily life with its smart technologies, met their varied needs, and accompanied them in the most memorable new year moments.In the past 33 years, Haier has explored the needs of different families in different countries and formed its unique global family culture. Its lineup of six brands, namely Haier, Casarte, Leader, GE Appliance, Fisher & Paykel, and AQUA, provide a wide range of products for various smart home scenarios.
By meeting the diversified demands of customers from different cultures and classes, Haier has successfully served global families and become a window to the global family culture. With a global vision and the capability to explore differentiated demands of global customers to facilitate them with enhanced lifestyles, Haier has become a global leading player in the home appliances industry and a model for Chinese global brands. (photo: Chinese New Year Greetings)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FICO Grand Poobah and USA Credit Czar David Howe to ‘Break the Rules’ and Attend the 2018 NCTC Conference

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

austin texasSubscriber Wise, the nation’s largest issuing CRA for the communications industry and the leading protector of children victimized by identity fraud announced today the attendance of David E. Howe, company founder and worldwide FICO all-star champion MVP grand master triple-slam 850 highest achiever, at the 2018 NCTC Winter Educational Conference – ‘Break the Rules’ – in San Antonio, Texas.Related: SubscriberWise founder and U.S. Credit Czar David Howe, publishes extensive FICO and credit video to assist consumers on basic and fundamental credit knowledge “I do believe that the stars have aligned,” proclaimed David Howe, SubscriberWise founder, national child guardian, and U.S. Credit Czar. “I made it to Texas – unplanned, unscheduled, and unexpectedly — and I’ll be in San Antonio for the NCTC Winter Educational Conference.
“And I couldn’t be more delighted that I was able to prioritize my demanding calendar because San Antonio is such a fabulous city and because the Credit Czar so dearly loves the inhabitants of the Lone Star State,” Howe added.“For the record, just seven months ago, I had the privilege to visit the Texas State Capitol to offer Governor Abbott’s Office greetings while also advocating the Credit Czar’s critical work protecting Texas babies and children. Every day, the nation’s innocent children are exploited by fraud and predatory behavior because lawmakers have failed to implement technology solutions that would dramatically reduce this USA child safety crisis.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sabatino Mustacchi: Il ritorno a casa di Marco Moise

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

Il ritorno a casa di Marco MoiseMilano Giovedì 15 febbraio 2018, ore 18 Casa della Memoria via Federico Confalonieri 14 Sabatino Mustacchi: Il ritorno a casa di Marco Moise. Roberto Cenati ne discute con l’Autore. Il legame che unisce i figli ai propri padri è indistruttibile anche quando i fatti della vita sembrano averlo interrotto. Nel 2002, Sabatino riceve in maniera casuale una notizia riguardante il padre, Marco Moise, mai conosciuto perché scomparso da ben cinquantotto anni. Il padre, infatti, era stato deportato da Trieste nel 1944 e non si era saputo più niente di lui. Tutti lo avevano dato per morto nel lager, ma non era così. Seguendo delle tracce che proprio il padre aveva lasciato, Sabatino riesce a ricostruire cosa era veramente successo. Viene anche alla luce che Marco Moise, tra le sue tante vicissitudini, aveva lavorato nelle fabbriche sotterranee tedesche. Impianti che producevano armi talmente devastanti che avrebbero potuto cambiare il corso della seconda guerra mondiale.Nel racconto s’intrecciano due filoni narrativi. Uno, che ha per protagonista il figlio, si riferisce alle ricerche e al ritorno a Trieste di Marco Moise. L’altro si basa sui fatti accaduti prima e durante il periodo bellico. La storia è vera ed è stata pubblicata su alcuni giornali nel 2003. Sabatino Mustacchi Nato a Trieste da famiglia ebraica multietnica colpita dal nazifascismo con la deportazione del padre e di altri famigliari. Per la sua precarietà di orfano e per la superficiale considerazione della Shoah del primo dopoguerra, Sabatino sviluppa il suo percorso educativo lontano da casa. La sua attività professionistica d’informatico lo porta a lavorare all’estero su importanti imprese internazionali e italiane. Da circa vent’anni, sollecitato da imprevisti e sconvolgenti eventi che hanno chiarito la tragica storia del padre, ha scritto il suo primo libro “Il ritorno a casa di Marco Moise” (2014). Si occupa attivamente di ricerche storiche sui tragici eventi della seconda guerra mondiale e sulle discriminazioni razziali. È da sempre impegnato sui temi sociali, sui diritti umani e nell’antifascismo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »