Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Come fare business negli Emirati Arabi Uniti (EAU)

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 febbraio 2018

Gli Emirati Arabi Uniti (EAU) è uno dei Paesi con il più alto tasso di attrattività commerciale. Ogni anno un numero sempre maggiore di imprese italiane ed estere intraprendono spedizioni alla conquista degli EAU, attratte dalle molteplici opportunità che offre il mercato emiratino. Spesso però sottovalutano le possibili insidie o le peculiarità di un Paese che, per storia, cultura ed organizzazione politica è molto diverso dal nostro. Proprio con l’obiettivo di aiutare gli imprenditori che decidono di intraprendere questa avventura, Thomas Paoletti – titolare e Managing Partner dello Studio Paoletti Legal Consultant con sede a Dubai, dove si occupa, assieme a un team di professionisti, di assistere le imprese italiane in materia di investimenti all’estero e in fase di internazionalizzazione in Medio Oriente – ha scritto ‘Dubai Affaire’, una guida per fare Business nel ‘Paese dei balocchi’, acquistabile su Mnamon (https://www.mnamon.it/ebook/societa-ed-economia/dubai-affaire/).Il libro offre la possibilità di conoscere meglio gli EAU dal punto di vista commerciale, legislativo, sociale e culturale per sfruttare al meglio tutte le opportunità e limitare i rischi d’impresa, oltre ad offrire delle solide basi teoriche per chiunque voglia affrontare il processo di internazionalizzazione e indicazioni pratiche per muovere i primi con decisione passi negli EAU.
Cosa vuol dire internazionalizzazione? Perché farlo e, soprattutto, come farlo? “Dubai Affaire” offre le basi teoriche per costruire il proprio progetto di internazionalizzazione attraverso 7 passi, suggerendo quali elementi considerare e quali criteri seguire. In particolare, descrive le diverse modalità di ingresso per un’attività d’impresa nel paese (mainland e free zones) e i benefici, non solo fiscali. Un focus specifico è dedicato alle joint venture, forma di insediamento versatile e largamente impiegata dagli italiani negli EAU. Il decalogo finale ha poi la funzione di organizzare sotto forma di consigli ed errori tutto quello che l’autore ha appreso in oltre 15 anni di rapporti professionali con gli EAU.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: