Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Provvedimenti certi contro i borseggi

Posted by fidest press agency su sabato, 10 marzo 2018

“Hanno tra i nove e i sedici anni e sono in grado di mettere insieme in un giorno un bottino che si aggira tra i 600 e i 900 euro, a discapito dei tanti cittadini e turisti che si imbattono in loro, infatti le bande di minori rom che delinquono sono diventate un vero e proprio incubo per la Capitale. Forti della loro minore età che al di sotto dei quattordici anni li rende impunibili ma con l’esperienza dei più navigati dei ladri, questi minori sono diventati con il tempo sempre più aggressivi, pronti a terrorizzare gli adulti nei punti più caldi del transito vedi le fermate centrali della metropolitana o le strade del centro. Purtroppo una lacuna mostruosa della legge ne permette l’impunibilità e appena fermati dalle Forze dell’Ordine anche se collocati in strutture di accoglienza, nel giro di qualche ora scappano per tornare nei campi dove vivono e riprendere impuniti i loro furti. Molti i fatti violenti legati a loro, come l’aggressione avvenuta l’anno scorso ai danni di una donna sessantenne alla fermata della metro Barberini, sfigurata al volto con un cellulare da una rom di nove anni per il solo fatto di aver avvisato dei turisti di stare attenti a possibili furti o quanto accaduto ad una agente di Polizia di Roma Capitale, aggredita brutalmente presso Piazza di Spagna da cinque rom minorenni in quanto sorpresi nell’atto di rapinare degli ignari turisti. Abbiamo presentato un’interrogazione a questo riguardo, al Sindaco e agli assessori competenti al fine di sapere i dati ufficiali e dettagliati dei campi rom, sinti e caminanti presenti a Roma attraverso una mappatura degli insediamenti censiti e abusivi, le cifre economiche impegnate dall’Amministrazione capitolina per il progetto della scolarizzazione dei minori nomadi e quali controlli vengono effettuati per verificare l’effettiva esecuzione delle attività previste, se è intenzione di questa Amministrazione stipulare e/o potenziare dei protocolli d’intesa con le Forze dell’Ordine per limitare il fenomeno dei borseggiatori minori rom, se intendono attivarsi presso la Prefettura e il Tribunale dei Minori affinché venga attuata nei casi gravi la sospensione della potestà genitoriale accogliendo i minori in centri di recupero dove con l’ausilio di psicologi, assistenti sociali e medici possano essere realmente rieducati a vivere nella società civile”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: